SAI DAVVERO COME SMALTIRE I TONER E LE CARTUCCE … · cartucce, dovrà dotarsi di ECOBOX. Ogni...

of 6 /6
Smaltimento corretto toner e cartucce ink 2016 Arcadia Informatica srl fonte ECO-RECUPERI SAI DAVVERO COME SMALTIRE I TONER E LE CARTUCCE ESAUSTE? La gestione dei rifiuti è l'insieme delle politiche, procedure o metodologie volte a gestire l'intero processo dei rifiuti, dalla loro produzione fino alla loro destinazione finale coinvolgendo quindi la fase di raccolta, trasporto, trattamento (recupero o smaltimento) fino al riutilizzo/riciclo dei materiali di scarto, solitamente prodotti dall'attività umana, nel tentativo di ridurre i loro effetti sulla salute umana e l'impatto sull'ambiente. La corretta gestione dei rifiuti pericolosi e non pericolosi , di origine urbana o speciale, è alla base dei principi che l’Unione Europea ha indicato in specifici Regolamenti e Direttive. Ciascuno Stato Membro, tra cui l’Italia, ha dovuto recepire i principi sanciti dall’Unione Europea con una specifica normativa per la gestione dei rifiuti. La Direttiva Europea per la Gestione dei Rifiuti Nel 2005 la Commissione europea ha avviato il processo di riforma della disciplina sui rifiuti, che ha portato alla Direttiva 2008/98/CE e nel 2014 al Regolamento 2014/955/UE. L'Unione Europea propone un quadro giuridico volto a controllare tutto il ciclo dei rifiuti, dalla produzione allo smaltimento, ponendo l'accento sul recupero e il riciclaggio. L’Europa fissa obiettivi concreti che devono essere raggiunti entro il 2020 e individua le strategie utili al perseguimento di tali obiettivi: PRINCIPIO DI PREVENZIONE PRINCIPIO GERARCHICO DEI RIFIUTI: Prevenzione, Preparazione per il Riutilizzo, Riciclo, Recupero, Smaltimento in discarica PRINCIPIO "CHI INQUINA PAGA" LA GREEN ECONOMY In base al suddetto principio della gerarchia di trattamento dei rifiuti , la Commissione Europea ha stabilito che la corretta gestione dei Rifiuti deve rispettare una precisa gerarchia di azioni, che segue un ordine dettato dal livello di priorità e sostenibilità ambientale (all’art. 179 al comma 1 del D.lgs. 152/2006): a) Prevenzione; b) preparazione per il riutilizzo/riuso; c) riciclo; d) recupero di altro tipo, per esempio il recupero di energia; e) smaltimento. Secondo tale principio la prevenzione deve essere attuata favorendo la riduzione della produzione e della pericolosità dei rifiuti e facilitandone il riutilizzo, il riciclo e altre operazioni di recupero.

Embed Size (px)

Transcript of SAI DAVVERO COME SMALTIRE I TONER E LE CARTUCCE … · cartucce, dovrà dotarsi di ECOBOX. Ogni...

Smaltimento corretto toner e cartucce ink 2016

Arcadia Informatica srl fonte ECO-RECUPERI

SAI DAVVERO COME SMALTIRE I TONER E LE CARTUCCE ESAUSTE?

La gestione dei rifiuti l'insieme delle politiche, procedure o metodologie volte a gestire l'intero processo dei rifiuti, dalla loro produzione fino alla loro destinazione finale coinvolgendo quindi la fase di raccolta, trasporto, trattamento (recupero o smaltimento) fino al riutilizzo/riciclo dei materiali di scarto, solitamente prodotti dall'attivit umana, nel tentativo di ridurre i loro effetti sulla salute umana e l'impatto sull'ambiente.

La corretta gestione dei rifiuti pericolosi e non pericolosi, di origine urbana o speciale, alla base dei principi che lUnione Europea ha indicato in specifici Regolamenti e Direttive. Ciascuno Stato Membro, tra cui lItalia, ha dovuto recepire i principi sanciti dallUnione Europea con una specifica normativa per la gestione dei rifiuti.

La Direttiva Europea per la Gestione dei Rifiuti

Nel 2005 la Commissione europea ha avviato il processo di riforma della disciplina sui rifiuti, che ha portato alla Direttiva 2008/98/CE e nel 2014 al Regolamento 2014/955/UE.

L'Unione Europea propone un quadro giuridico volto a controllare tutto il ciclo dei rifiuti, dalla produzione allo smaltimento, ponendo l'accento sul recupero e il riciclaggio.

LEuropa fissa obiettivi concreti che devono essere raggiunti entro il 2020 e individua le strategie utili al perseguimento di tali obiettivi:

PRINCIPIO DI PREVENZIONE

PRINCIPIO GERARCHICO DEI RIFIUTI: Prevenzione, Preparazione per il Riutilizzo, Riciclo, Recupero, Smaltimento in discarica

PRINCIPIO "CHI INQUINA PAGA"

LA GREEN ECONOMY

In base al suddetto principio della gerarchia di trattamento dei rifiuti, la Commissione Europea ha stabilito che la corretta gestione dei Rifiuti deve rispettare una precisa gerarchia di azioni, che segue un ordine dettato dal livello di priorit e sostenibilit ambientale (allart. 179 al comma 1 del D.lgs. 152/2006):

a) Prevenzione; b) preparazione per il riutilizzo/riuso; c) riciclo; d) recupero di altro tipo, per esempio il recupero di energia; e) smaltimento.

Secondo tale principio la prevenzione deve essere attuata favorendo la riduzione della produzione e della pericolosit dei rifiuti e facilitandone il riutilizzo, il riciclo e altre operazioni di recupero.

http://www.sistri.it/Documenti/Allegati/Direttiva_2008_98_CE.pdfhttp://www.sistri.it/Documenti/Allegati/Direttiva_2008_98_CE.pdfhttp://www.arcamedia.it/news_homepage/Decisione_2014_955_CE.pdf

Smaltimento corretto toner e cartucce ink 2016

Arcadia Informatica srl fonte ECO-RECUPERI

In fondo alla scala gerarchica collocato lo smaltimento in discarica, concepito come opzione residuale da azzerare nel tempo.

Arcadia Informatica srl ha sviluppato un nuovo prodotto che permette alle aziende di smaltire toner e cartucce a norma di legge, senza incappare in sanzioni amministrative e penali.

LItalia recepisce la Direttiva Europea sulla gestione rifiuti

La normativa di gestione rifiuti italiana ha recepito la direttiva europea con il d.lgs 152/2006 e successivamente modificato con il d.lgs 205/2010. Nel 2013 il Ministero dellAmbiente approva il Primo Programma dAzione Nazionale con il quale fissa fondamentali obiettivi di prevenzione da realizzare entro il 2020 in linea con gli Obiettivi dellUnione Europea.

Con la Legge di Stabilit 2014 viene approvato alla Camera il Collegato Ambiente, che contiene misure su appalti pubblici, sicurezza e valutazioni di impatto ambientale, dissesto idrogeologico, risparmio energetico, fiscalit green e Green Economy.

Ecco alcune regole da applicare in ufficio inerenti la corretta gestione dei rifiuti:

1. ACQUISTARE PRODOTTI GREEN (es. cartucce toner rigenerate e prodotti con possibilit di riutilizzo a fine vita e con elevato potenziale di recupero);

2. APPLICARE RIGOROSAMENTE LA RACCOLTA DIFFERENZIATA ALLINTERNO DELLUFFICIO;

3. GESTIRE CORRETTAMENTE I PROPRI RIFIUTI DUFFICIO;

4. AFFIDARE LA GESTIONE DEI PROPRI RIFIUTI A FORNITORI SPECIALIZZATI, ossia fornitori con le autorizzazioni al trasporto dei rifiuti (ISCRIZIONE ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI) e fornitori con le autorizzazioni per la PREPARAZIONE AL RIUTILIZZO E/O AL RECUPERO dei rifiuti, evitandone lavvio a smaltimento in discarica;

Smaltimento corretto toner e cartucce ink 2016

Arcadia Informatica srl fonte ECO-RECUPERI

Oneri a carico del produttore di rifiuti

Il produttore ha lonere di attribuire il codice CER al rifiuto prodotto anche eventualmente affidandosi a laboratori accreditati per la caratterizzazione del rifiuto. Il produttore ha lonere di verificare le autorizzazioni del trasportatore incaricato e dellimpianto di recupero/smaltimento al quale spedisce il rifiuto. Il produttore di rifiuti conserva lonere del corretto avvio allo smaltimento o recupero fino alla destinazione finale senza possibilit di cessione a terzi a qualunque titolo della sua responsabilit.

Il Produttore non si spoglia della responsabilit dei suoi rifiuti semplicemente consegnandoli al trasportatore terzo, ma conserva lonere di vigilanza circa il buon esito del viaggio dei rifiuti verso il sito finale che DEVE

ESSERE NECESSARIAMENTE CONOSCIUTO e VERIFICATO sia dal produttore sia dal trasportatore al momento .della partenza.

Smaltimento corretto toner e cartucce ink 2016

Arcadia Informatica srl fonte ECO-RECUPERI

Gestione registro carico/scarico

Per i soggetti di cui allart. 189 comma 3 del d.lgs 152/2006 e smi previsto lobbligo di tenuta di un registro di carico-scarico su cui devono essere annotate le informazioni sulle caratteristiche qualitative e quantitative dei rifiuti. I soggetti di cui allart. 189 comma 3 sono di seguito riportati:

I produttori obbligati devono REGISTRARE almeno ENTRO 10 GIORNI LAVORATIVI dalla produzione del rifiuto (carico) e dallo scarico del rifiuto prodotto. Inoltre, devono tenere il registro presso limpianto di produzione, e integrato con i formulari, conservarlo per 5 anni dalla data dellultima registrazione.

Smaltimento corretto toner e cartucce ink 2016

Arcadia Informatica srl fonte ECO-RECUPERI

APPENDICE DEFINIZIONE DI RIFIUTO:

rifiuto: qualsiasi sostanza od oggetto di cui il detentore si disfi o abbia lintenzione o abbia lobbligo di disfarsi; rifiuto pericoloso: rifiuto che presenta una o pi caratteristiche di cui allallegato I della parte quarta; rifiuto speciale:

- Rifiuti da attivit agricole e agro-industriale; - Rifiuti derivanti dalle attivit di demolizione, costruzione, nonch i rifiuti che derivano dalle attivit di scavo - Rifiuti da lavorazioni industriali; - Rifiuti da lavorazioni artigianali - Rifiuti da attivit commerciali; - Rifiuti da attivit di servizio; - Rifiuti derivanti dallattivit di recupero e smaltimento di rifiuti, i fanghi prodotti dalla potabilizzazione e da

altri trattamenti delle acque e dalla depurazione delle acque reflue e da abbattimento di fumi; - Rifiuti derivanti da attivit sanitarie.

rifiuto urbano: - Rifiuti domestici, anche ingombranti, provenienti da locali e luoghi adibiti ad uso di civile abitazione; - I rifiuti non pericolosi provenienti da locali e luoghi adibiti ad usi diversi dalluso civile, assimilati ai rifiuti urbani per qualit e quantit - Rifiuti provenienti dallo spazzamento delle strade; - I rifiuti di qualunque natura o provenienza, giacenti sulle strade ed aree pubbliche o sulle strade ed aree private ma comunque soggette ad uso pubblico o sulle spiagge marittime e lacuali e sulle rive dei corsi dacqua; - I rifiuti vegetali provenienti da aree verdi, quali giardini, parchi e aree cimiteriali; - I rifiuti provenienti da esumazioni ed estumulazioni, nonch gli altri rifiuti provenienti da attivit cimiteriale.

Smaltimento corretto toner e cartucce ink 2016

Arcadia Informatica srl fonte ECO-RECUPERI

ECOBOX BY ARCADIA INFORMATICA SRL

Arcadia Informatica srl, in virt della normativa sopra descritta, non potr pi provvedere, in modo autonomo dunque senza esplicito incarico e senza la documentazione necessaria, al ritiro e allo smaltimento dei toner e le cartucce esauste per conto dei suoi clienti, cos come fatto finora.

Ogni cliente che vorr incaricare Arcadia Informatica del ritiro e dello smaltimento dei toner e delle cartucce esauriti dovr necessariamente dotarsi di ECOBOX, simile a quello rappresentato qui accanto.

COME FUNZIONA. Chiunque produca rifiuti, in questo caso specifico, toner e cartucce, dovr dotarsi di ECOBOX.

Ogni qualvolta i toner e le cartucce saranno esausti, andranno spostati nellECOBOX.

Nel momento in cui questo sar pieno, Arcadia Informatica si occuper del ritiro e della fornitura di uno nuovo, dietro rinnovo del servizio da parte del cliente.

Ogni consegna e ogni ritiro di ECOBOX corrisponde alla compilazione di un registro carico/scarico, allinterno del quale ogni registrazione va conservata per 5 anni.

Tipologia di servizio smaltimento toner

Arca ECOBOX

1 ECOBOX 2 ECOBOX + DI 2 ECOBOX

Costo del Servizio (costo per unico ritiro di Ecobox)

110,00 180,00 quotazione ad hoc

Tempi di ritiro max 4 gg dalla richiesta max 4 gg dalla richiesta max 4 gg dalla richiesta

Consegna del nuovo

Contestuale al ritiro se servizio rinnovato

Contestuale al ritiro se servizio rinnovato

Contestuale al ritiro se servizio rinnovato

A richiesta se servizio non rinnovato

A richiesta se servizio non rinnovato

A richiesta se servizio non rinnovato

Per ogni consegna/ritiro extra rispetto a quelli pianificati il costo di 110,00 cad.

Emissione F.I.R. (Formulario di Identificazione Rifiuti)

Compreso Compreso Compreso

Rinnovo del contratto A richiesta del cliente A richiesta del cliente A richiesta del cliente

Durata del contratto A ritiro A ritiro A ritiro