Rimanenze di magazzino – Principio contabile OIC 13 · PDF filePrincipio contabile OIC...

Click here to load reader

  • date post

    14-Feb-2019
  • Category

    Documents

  • view

    218
  • download

    0

Embed Size (px)

Transcript of Rimanenze di magazzino – Principio contabile OIC 13 · PDF filePrincipio contabile OIC...

Rimanenze di magazzino Principio contabile OIC 13

Universit degli Studi di Torino Dipartimento di ManagementCORSO PRINCIPI CONTABILI5 incontro Mercoled 1 marzo 2017

Roberto BIANCHI

KPMG S.p.A. - Partner

OIC 13 - Finalit e Ambito di applicazione

Finalit: disciplinare i criteri per la rilevazione, classificazione e valutazione delle rimanenze di magazzino, nonch le informazioni da presentare nella nota integrativa.

Ambito di applicazione: il principio si applica alle societ che redigono il bilancio in base alle diposizioni del codice civile. Sono osservate le regole contenute in altri principi contabili quando disciplinano specifiche fattispecie relative alle rimanenze di magazzino.

OIC 13 - Definizioni

Le rimanenze di magazzino rappresentano beni destinati alla vendita o che concorrono alla loro produzione nella normale attivit della societ.

Le principali tipologie di rimanenze sono:

- materie prime

- materie sussidiarie e di consumo

- prodotti in corso di lavorazione

- semilavorati

- merci (beni acquistati per la rivendita senza subire trasformazioni)

- prodotti finiti (manufatti dall'impresa).

OIC 13 - Definizioni

Il costo definibile come il costo di acquisto per le merci e per le materie prime, sussidiarie e di consumo, oppure come il costo di produzione per i prodotti finiti, i semilavorati e i prodotti in corso di lavorazione.

Per costo di acquisto si intende il prezzo effettivo dacquisto pi gli oneri accessori. I costi accessori dacquisto comprendono tutti i costi collegati allacquisto e i costi sostenuti per portare il bene nel luogo e nelle condizioni attuali.

Il costo di produzione comprende tutti i costi direttamente imputabili al bene. Pu comprendere anche altri costi, per la quota ragionevolmente imputabile al bene, relativi al periodo di fabbricazione e fino al momento dal quale il bene pu essere utilizzato. Con gli stessi criteri possono essere aggiunti gli oneri relativi al finanziamento della fabbricazione, interna o presso terzi. I costi di distribuzione non possono essere computati nel costo di produzione.

Per valore di realizzazione desumibile dallandamento del mercato si intende la stima del prezzo di vendita delle merci e dei prodotti finiti nel corso della normale gestione, avuto riguardo alle informazioni desumibili dal mercato, al netto dei presunti costi di completamento e dei costi diretti di vendita.

Principali differenze nelle DefinizioniOIC 13 - 2014

Valore di realizzo basato sul costo di sostituzione delle Materie Prime

le Materie Prime non sono comunque svalutate se il loro valore recuperabile attraverso il presumibile valore di realizzazione del prodotto finito."

OIC 13 - 2016

Valore di realizzo delle Materie Prime basato sul presumibile valore di realizzazione del prodotto finito

In caso di svalutazione il prezzo di mercato pu rappresentare la migliore stima del valore netto di realizzo.

OIC 13 - Definizioni

OIC 13 - Classificazione

C) Attivo circolante:

- I - Rimanenze:

1) Materie prime, sussidiarie e di consumo

2) Prodotti in corso di lavorazione e semilavorati

3) Lavori in corso su ordinazione

4) Prodotti finiti e merci

5) Acconti.

Stato Patrimoniale

A) Valore della produzione

- 2) Variazioni delle rimanenze di prodotti in corso di lavorazione, semilavorati e finiti.

B) Costi della produzione

- 11) Variazioni delle rimanenze di materie prime, sussidiarie, di consumo e merci.

Conto Economico

OIC 13 - Classificazione

La voce acconti (voce I5 dellattivo circolante) comprende gli acconti corrisposti ai fornitori per lacquisizione di beni rientranti nelle rimanenze di magazzino.

Voci correlate

OIC 13 - Classificazione

Principali differenze nella ClassificazioneOIC 13.12 - 2014

La voce acconti comprende le somme corrisposte ai fornitori prima della consegna dei relativi beni.

OIC 13 - 2016

La voce acconti (voce I5 dellattivo circolante) comprende gli acconti corrisposti ai fornitori per lacquisizione di beni rientranti nelle rimanenze di magazzino.

OIC 13 - Definizioni

Alla data in cui avviene il trasferimento dei rischi e benefici connessi al bene acquisito

Solitamente il trasferimento dei rischi e dei benefici avviene quando viene trasferito il titolo di propriet, secondo le modalit contrattualmente stabilite.

Se, in virt di specifiche clausole contrattuali, non vi sia coincidenza tra la data in cui avviene il trasferimento dei rischi e dei benefici e la data in cui viene trasferito il titolo di propriet, prevale la data in cui avvenuto il trasferimento dei rischi e dei benefici.

Momento della rilevazione iniziale

ESEMPIO: Le rimanenze includono- Beni presso i magazzini della societ (no, se ricevuti da terzi in

visione/prova/conto lavorazione/deposito);- Beni di propriet presso terzi in visione/conto lavorazione/deposito- Merce in viaggio se, per contratto, avvenuto il passaggio di propriet

OIC 13 Rilevazione iniziale

OIC 13 - Rilevazione iniziale

Criterio di rilevazione

Costo di acquisto Costo di produzioneoppure

Per i prodotti gi trasformati e per i materiali in corso di trasformazione industriale. Ovvero: prodotti in corso di lavorazione semilavorati prodotti finiti.

Per i prodotti acquisiti per la rivendita e per i materiali diretti e indiretti - e quindi anch'essi acquistati - da destinare successivamente alla trasformazione. Ovvero: materie prime materie sussidiarie e di consumo merci.

OIC 13 - Rilevazione iniziale

Costo di acquisto

Prezzo effettivo d'acquisto Oneri accessori Oneri finanziari

Gli oneri accessori includono ad esempio i costi di trasporto, dogana, altri tributi e altri costi direttamente imputabili a quel materiale, sostenuti al fine di portare il bene nel luogo e nelle condizioni attuali.

Gli oneri finanziari sono generalmente esclusi dalla determinazione del costo delle rimanenze. La capitalizzazione degli oneri finanziari ammessa solo con riferimento a beni che richiedono un periodo di produzione (ad esempio, per la maturazione o linvecchiamento) significativo. Il limite della capitalizzazione degli oneri finanziari rappresentato dal valore realizzabile del bene desumibile dallandamento del mercato (sulla misura e sui requisiti per la capitalizzazione degli oneri finanziari si veda lOIC 16 Immobilizzazioni materiali).

OIC 13 - Rilevazione iniziale

Costo di produzione (1/4)

Costi direttamente imputabili al

prodotto

Costi indiretti per la quota ragionevolmente imputabile

al prodotto

Oneri finanziari

Solo alle condizioni

citate in precedenza

Relativi al periodo di fabbricazione e fino al momento

dal quale il bene pu essere utilizzato

OIC 13 - Rilevazione iniziale

Costi direttamente imputabili al prodotto:

- costo dei materiali utilizzati (materiale diretto)

- costo del lavoro (mano d'opera diretta)

- costi per servizi direttamente riferibili al processo di fabbricazione

- costi relativi alle licenze di produzione

- costi degli imballaggi.

Costi di produzione (2/4)

Costi direttamente imputabili al

prodotto

OIC 13 - Rilevazione iniziale

Si tratta di spese generali di produzione (industriali) ovvero di spese non attribuibili al prodotto ma necessarie per porre le rimanenze nel loro attuale stato e sito:- mano d'opera indiretta, - ammortamento cespiti di produzione, - manutenzioni e riparazioni, - altri costi sostenuti per la lavorazione dei

prodotti come i servizi di vigilanza e le utenze

Costi di produzione (3/4)

Costi indiretti per la quota ragionevolmente

imputabile al prodotto

Costi generali ed amministrativi Costi di vendita Costi di ricerca e sviluppo

ESCLUSI DALLA VALUTAZIONE DELLE RIMANENZE

OIC 13 - Rilevazione iniziale

Generalmente esclusi dalla determinazione del costo delle rimanenze tranne se sussistono tali requisiti:- i beni richiedono un periodo di produzione

significativo (ad es. la maturazione o l'invecchiamento)

- il limite della capitalizzazione il valore di realizzazione del bene

- la scelta di capitalizzazione degli oneri finanziari applicata in modo costante nel tempo.

Costi di produzione (4/4)

Oneri finanziari

OIC 13 - Valutazione

Definito il costo unitario del prodotto o del semilavorato, il valore delle rimanenze di magazzino ai fini del bilancio potr essere determinato applicando i seguenti criteri (art.2426, n.10):- identificazione specifica (quando le voci delle rimanenze non sono

intercambiabili)- FIFO (first in first out)- medio ponderato- LIFO (last in first out).

Metodi di determinazione del costo

Per i beni fungibili, pertanto intercambiabili, vengono adottati tali metodi per la determinazione del costo, poich l'identificazione specifica del costo non sarebbe praticabile.

OIC 13 - Valutazione

Rispecchia l'andamento dei prezzi di mercato, il magazzino valutato a prezzi pi recenti.

Non rispecchia l'andamento dei prezzi di mercato, il magazzino valutato a prezzi storici.

Considera le unit di un bene acquistate/prodotte in date diverse e a costi diversi come facenti parte di un insieme in cui siano tutti ugualmente disponibili:

- per movimento

- per periodo.

Metodo FIFO

Metodo LIFO

Metodo CMP

OIC 13 - Valutazione

Si possono utilizzare anch