Programma Europa per i Cittadini 2007- .Portogallo, Regno Unito, Rep. Ceca, Rep. Slovacca, Slovenia,

download Programma Europa per i Cittadini 2007- .Portogallo, Regno Unito, Rep. Ceca, Rep. Slovacca, Slovenia,

of 26

  • date post

    18-Feb-2019
  • Category

    Documents

  • view

    212
  • download

    0

Embed Size (px)

Transcript of Programma Europa per i Cittadini 2007- .Portogallo, Regno Unito, Rep. Ceca, Rep. Slovacca, Slovenia,

Programma Europa per i Cittadini

2007-2013

Europe for Citizens Point ECP Italy

Europe forCitizens Point

ECP Italy

MiBACSegretariato Generale

Servizio I

Roma 2010

Ministero per i Beni e le Attivit CulturaliSegretariato Generale Direttore Servizio IGianni Bonazzi

Europe for Citizens Point ECP Italy

Project Manager Leila Nista

Coordinamento editorialeRita Sassu

Progetto graficoGiulia Quintiliani

for Quintilia Edizioni

ContattiEurope for Citizens Point ECP Italy

Ministero per i Beni e le Attivit CulturaliVia del Collegio Romano, 27

00186 RomaTel. 06 6723 2675Fax 06 6723 2459

www.europacittadini.itantennadelcittadino@beniculturali.it

3

I. L ECP Europe for Citizens Point Italy

LECP Europe for Citizens PointItaly, istituito presso il Ministeroper i Beni e le Attivit Culturali,costituisce il Punto di ContattoNazionale per il ProgrammaEuropa per i cittadini 2007-2013,il cui scopo fondamentale la par-tecipazione attiva della cittadinan-za e delle organizzazioni dellasociet civile al processo di inte-grazione europea. Il Programma Europa per i cittadi-ni 2007-2013, istituito dalParlamento europeo e dal Consigliocon decisione 1904/2006/CE del 12dicembre 2006, dispone di uno stan-ziamento complessivo di Euro215.000.000,00, da impiegare per ilsostegno sotto forma di cofinan-ziamenti di progetti finalizzatialla costruzione di unEuropa pitangibile per i suoi cittadini; allosviluppo, a partire dalla valorizza-zione del pluralismo delle realtcomunitarie, di unidentit euro-pea unitaria fondata su comuniesperienze storiche e culturali; allacreazione di un senso di apparte-nenza all Unione Europea; alloscambio di esperienze fra cittadinidi diverse aree geografiche, al finedi contribuire al dialogo intercul-

turale e alla reciproca conoscenza.LECP promuove e diffonde ilProgramma sul territorio naziona-le, illustrando le Azioni in cui strutturato e portando a conoscen-za dei cittadini e delle organizza-zioni della societ civile i requisitidi partecipazione, nonch lemodalit di accesso ai finanzia-menti comunitari; fornisce assi-stenza ai potenziali beneficiaridelle sovvenzioni previste dalsuddetto Programma; cura le rela-zioni con gli altri Punti di ContattoEuropei; si occupa di valorizzare edivulgare i risultati dei progettiselezionati, etc. La Commissione Europea, respon-sabile del Programma (tra le suecompetenze figurano la determi-nazione del bilancio, lindividua-zione dei temi prioritari e degliobiettivi, la definizione dei criteridi selezione dei progetti), si avvaledellAgenzia Esecutiva perlIstruzione, gli Audiovisivi e laCultura (EACEA) per lattuazionedella maggior parte delle Azioni.LEACEA inoltre responsabiledei vari ECP europei Europe forCitizens Points, che garantiscono ladiffusione mirata e capillare delleinformazioni pratiche sulle moda-lit di partecipazione alle Azionipreviste dal Programma.

4

II. Il Programma Europa per i Cittadini

II.1. Obiettivi specifici, temi per-manenti, temi annuali, caratteri-stiche orizzontali

Gli obiettivi specifici delProgramma Europa per iCittadini sono:

Favorire lincontro, finaliz-zato al confronto intersoggettivo eallo scambio di idee e di esperien-ze, tra persone provenienti dadiverse aree geografichedellUnione Europea;

Promuovere conferenze,dibattiti, pubblicazioni, etc. incen-trati su tematiche civili, sui valoricondivisi, sulla storia e la culturacomuni;

Diffondere tra i cittadini laconsapevolezza della loro parteci-pazione allUnione Europea, ren-dendola pi prossima e tangibile;

Contribuire al dialogointerculturale, in particolaremediante linterazione fra gli Statimembri dellUnione dei 15 e quel-li che hanno aderito allUnioneEuropea nel 2004 e nel 2007, non-ch gli altri Stati partecipanti alProgramma.

Nellambito del Programma

5

Europa per i Cittadini 2007-2013, viene conferita particolarerilevanza a determinati temi prio-ritari (di conseguenza si invitano iprogetti a farvi riferimento), chefavoriscono lo sviluppo di una cit-tadinanza europea attiva, coadiu-vando, al contempo, la creazionedi strategie dazione a lungo ter-mine, tali da accrescere la visibilitdel programma e avere ricadutesignificative sulle politiche euro-pee future.Alcuni temi prioritari hanno carat-tere permanente, ossia sono desti-nati ad orientare lintero periododi validit del Programma; essisono:

Il futuro dellUnioneEuropea, considerato come evolu-zione dei suoi mutamenti e dellesue vicende storiche, e i suoi valo-ri fondamentali, come la democra-zia, i diritti umani, il dialogo, etc.;

La cittadinanza europeaattiva, con particolare riferimentoa tematiche quali la partecipazionee la democrazia;

Il dialogo interculturale;Il benessere dei cittadini in

Europa: occupazione, coesionesociale e sviluppo sostenibile, eco-nomia basata sulla conoscenza;

Limpatto delle politicheeuropee sulle societ, ovvero sen-sibilizzazione dei cittadini riguar-

6

7

do agli effetti e ai risultati delleazioni comunitarie.

Altri temi sono invece stabilitiannualmente, per poter inserire iprogetti in un contesto di attualit.Per il 2010 sono stati definiti iseguenti temi prioritari annuali:

Il sessantesimo anniversa-rio della Dichiarazione diSchuman, che ha segnato liniziodel processo di integrazione euro-pea;

Il ruolo delle organizzazio-ni della societ civile e dei cittadi-ni nella vita democratica dellUE;le pari opportunit in politica; losviluppo del volontariato, in pre-visione del 2011: Anno Europeo delVolontariato;

Il 2010: Anno Europeo dellaLotta alla Povert e allEsclusioneSociale;

Le conseguenze e limpattodellattuale situazione economica;

La riflessione sulle politi-che europee e la partecipazionedelle organizzazioni promotrici diprogetti selezionati nellambito delProgramma allelaborazione dellefuture azioni dellUE.

I progetti sovvenzionati nellambi-to del Programma dovranno pre-stare inoltre debita attenzione allarilevanza delle seguenti caratteri-

stiche orizzontali: Valori europei, quali

democrazia, rispetto dei dirittiumani, tolleranza, solidariet; par-ticolare considerazione dovressere riservata alla lotta contro ilrazzismo e la xenofobia;

Acquisizione informale dicapacit e competenze in contestoeuropeo durante lattuazione deiprogetti, essenziale per una parte-cipazione attiva nei processi di ela-borazione di politiche comunita-rie;

Promozione del volonta-riato;

Carattere transnazionaledei progetti, che dovranno rivol-gersi ad un pubblico provenienteda differenti aree geograficheeuropee;

Diversit culturale, riunen-do cittadini di differente naziona-lit e lingua;

Intervento congiunto didiverse tipologie di organizzazio-ni, che potranno cos beneficiare diun vicendevole arricchimento;

Parit di accesso al pro-gramma, evitando discriminazio-ne tra i generi, ma anche tra razze,etnie, religioni, et;

Eliminazione, con attenzio-ne particolare rispetto al puntoprecedente, di squilibri di genere;

Visibilit del programma e

8

della sua natura di iniziativadellUnione Europea, valorizza-zione e diffusione dei risultati deiprogetti.

II.2. Stati partecipanti alProgramma

Attualmente, possono partecipareal programma i 27 Stati facentiparte dellUnione Europea (Austria,Belgio, Bulgaria, Cipro, Danimarca,Estonia, Finlandia, Francia,Germania, Grecia, Irlanda, Italia,Lituania, Lettonia, Lussemburgo,Malta, Paesi Bassi, Polonia,Portogallo, Regno Unito, Rep. Ceca,Rep. Slovacca, Slovenia, Romania,Spagna, Svezia, Ungheria); laCroazia (dal 15 novembre 2007);lex Repubblica Iugoslava diMacedonia (dal 19 marzo 2009);lAlbania (dal 28 aprile 2009). IlProgramma suscettibile di essereaperto anche ad altri paesi, chesaranno resi noti al seguente link,che si raccomanda di controllareperiodicamente: http://eacea.ec.europa.eu/citizenship/programme/who_participate_en.php

9

II.3. Bilancio complessivo

Il Programma dispone di un bilan-cio complessivo di Euro215.000.000,00 da impiegare, sottoforma di cofinanziamenti, per sov-venzionare progetti inerenti lapromozione di una cittadinanzaeuropea attiva. Indicativamente,almeno il 45% del bilancio desti-nato allAzione 1; circa il 31%allAzione 2; circa il 10%allAzione 3; circa il 4% allAzione4.

III. Azioni e Misure del Programma

III.1. Azione 1 Cittadini attiviper lEuropa

LAzione 1 sostiene progetti checoinvolgono direttamente i cittadi-ni. Articolata in due misure, 1.Gemellaggio fra citt e 2. Progetti deicittadini e misure di sostegno, siesplica nella realizzazione di atti-vit che riuniscono persone prove-nienti da differenti realt localieuropee allo scopo di condividerevalori, confrontare esperienze,scambiare opinioni, riflettere sulfuturo dellUnione Europea.

10

III.1.1. Misura 1. Gemellaggio fracitt

La misura 1. Gemellaggio fra citt,articolata in due sottomisure, 1.1.Incontri fra cittadini nellambito delgemellaggio fra citt e 1.2. Reti dicitt gemellate, prevede la coopera-zione di diverse municipalit col-legate tra loro da accordi di gemel-laggio (o intenzionate a stipularlidurante il progetto), volti a pro-muovere intese di collaborazionetransnazionali fattive e durature.

III.1.1.a. Misura 1.1. Incontri fracittadini nellambito del gemel-laggio fra citt

La sottomisura 1.1. Incontri fra cit-tadini nellambito del gemellaggio fracitt si impernia su eventi che con-templano la partecipazione direttadi cittadini appartenenti a munici-palit afferenti alle nazioni parte-cipanti al Programma, allo scopodi contribuire al processo dinte-grazione europea e di promuoverela cittadinanza attiva, in unotticadi dialogo interculturale. I progetti,che devono e