Pianeta CSI 7 ottobre 2011

of 8/8
‘‘ la societÀ È mutata Cambia la società sportiva e cambia anche ciò che i cittadini ci chiedono Serve attualizzare la cultura associativa di Marco Costanzini Oggi a Modena arriverà la pre- sidenza nazionale del CSI con in testa il numero uno Massi- mo Achini. Sarà l’occasione per l’incontro con le massime autorità cittadine civili e reli- giose e per fare un bilancio dell’attività svolta e delle sfide che ancora attendono il Cen- tro Sportivo Italiano sia sul ter- ritorio nazionale che a livello locale. Chiediamo a lui di trac- ciare il quadro dello sport di base e di lanciare i punti di for- za sui quali l’associazione insi- sterà nei prossimi mesi. Quella 2011-2012 sarà per il CSI una stagione elettorale, prima a livello locale, poi na- zionale. Sarà una stagione di semplice transizione, di atte- sa? «Non è questa l’intenzione. I mesi che abbiamo davanti avranno un compito partico- larmente complesso: chiudere il quadriennio nel migliore dei modi e, contemporaneamen- te, individuare – attraverso i.. “ragionamenti” e i “confronti” che caratterizzeranno la sta- gione elettorale - i punti di rife- rimento su cui sviluppare il quadriennio successivo. Sarà come giocare insieme campio- nato e coppe, un impegno doppio, uno ordinario e l’altro straordinario. Per il primo aspetto si tratterà di cercare di completare il programma del quadriennio 2008-2012. Proba- bilmente non sarà possibile re- alizzarlo al 100%, ma dovremo cercare di andarci il più vicino possibile, visto il molto che è stato già fatto. Per il quadrien- nio futuro vedremo quali indi- cazioni usciranno dai congres- si. L’unica cosa certa, il collan- te tra oggi e domani, sarà l’in- tenzionalità educativa». A proposito di scelte per il futuro, quali le piste di impe- gno del CSI nel Decennio che la Chiesa ha dedicato all’emergenza educativa? «Il Decennio della sfida edu- cativa proclamata dalla CEI trova nel CSI la sponda del De- cennio culturale, cioè dell’im- pegno a riflettere, di qui al 2020, su come ripensare e at- tualizzare il nostro compito di sempre: fare educazione attra- verso lo sport. Non è possibile farne a meno. Cambia la socie- tà, cambia la domanda sporti- va, cambia ciò che la società chiede allo sport. Il CSI è stori- camente abituato ad anticipa- re i tempi, e non a seguirli pas- sivamente. Non si possono da- re soluzioni vecchie a proble- mi nuovi. Ci siamo messi al la- voro per individuare temi da portare man mano all’atten- zione dell’intera associazione, che dovrà valutarle, comple- tarle, trovare risposte e solu- zioni. E ciò tanto sul piano del- le proposte sportive, quanto delle strategie organizzative e formative e, più in genere, del- la cultura associativa». Intanto è arrivata la propo- sta di “Una società sportiva in ogni parrocchia”. «Negli ultimi anni il CSI ha già fatto buone cose per raffor- zare, rinnovandolo, il legame con la parrocchia. Siamo anco- ra piuttosto lontani da risultati esaustivi, anche perché il rap- porto-proposta della CEI sulla sfida educativa, inserendo lo sport tra gli strumenti ritenuti fondamentali per vincere la sfi- da, ha sottolineato quanto sia vitale stringere un nuovo patto di alleanza tra la parrocchia e l’associazionismo sportivo di ispirazione cristiana. Un patto non solo “teorico”, ma che pre- veda soluzioni innovative per rimuovere nelle Diocesi e nel- le parrocchie le difficoltà che frenano l’inserimento dello sport nei loro programmi pa- storali. Le questioni da affron- tare sono molte. Si veda, ad esempio, la questione degli im- pianti parrocchiali, talvolta inadeguati o sottoutilizzati, o della formazione di operatori con competenze che spesso in parrocchia oggi mancano». Negli ultimi tre anni la Pre- sidenza ha dedicato molta at- tenzione all’ascolto del terri- torio. Con quali risultati? «Tra gli impegni assunti nel 2008 per il quadriennio vi era l’impegno a valorizzare il terri- torio. Si partiva dalla constata- zione che oggettivamente si avvertiva una certa distanza tra centro e periferia, ed era un elemento da correggere, da an- nullare, sapendo che la vera vi- ta dell’Associazione si svolge nella periferia, nelle sue socie- tà sportive e nei suoi comitati. Negli ultimi tre anni si è opera- to alacremente in questa dire- zione, con iniziative di cui il Tour delle regioni e Casa Co- mitato sono stati soltanto gli esempi più visibili. Accorciare le distanze tra strutture centra- li e periferiche ha consentito di “dipingere” un quadro com- pleto di attese, difficoltà, buo- ne pratiche, progetti: insom- ma, tutto ciò che caratterizza la vita del CSI a livello locale. Tutti elementi preziosi per guardare al futuro». ©RIPRODUZIONE RISERVATA Il presidente nazionale del Centro Sportivo Italiano Massimo Achini oggi sarà a Modena «La nostra sfida resta sempre l’educazione» Il presidente del Csi nazionale Massimo Achini oggi a Modena con i vertici dell’associazione ‘‘ il feeling con la diocesi Negli anni abbiamo rinnovato un legame più forte con le parrocchie I temi principali sono impianti e formazione ‘‘ l’impegno sul territorio Un elemento prezioso per il futuro sarà continuare ad accorciare le distanze tra Roma e la periferia per crescere insieme GAZZETTA VENERDÌ 7 OTTOBRE 2011 25 Pianeta CSI Rubrica settimanale del Centro Sportivo di Modena e-mail: [email protected]
  • date post

    19-Mar-2016
  • Category

    Documents

  • view

    216
  • download

    2

Embed Size (px)

description

8 pagine dedicate al CSI di Modena

Transcript of Pianeta CSI 7 ottobre 2011

  • lasocietmutata

    Cambiala societ sportivae cambia anche ciche i cittadini ci chiedonoServeattualizzarela culturaassociativa

    diMarco Costanzini

    Oggi aModena arriver la pre-sidenza nazionale del CSI conin testa il numero uno Massi-mo Achini. Sar loccasioneper lincontro con le massimeautorit cittadine civili e reli-giose e per fare un bilanciodellattivit svolta e delle sfideche ancora attendono il Cen-tro Sportivo Italiano sia sul ter-ritorio nazionale che a livellolocale. Chiediamoa lui di trac-ciare il quadro dello sport dibase edi lanciare i punti di for-za sui quali lassociazione insi-sterneiprossimimesi.Quella 2011-2012 sar per

    il CSI una stagione elettorale,prima a livello locale, poi na-zionale. Sar una stagione disemplice transizione, di atte-sa?Non questa lintenzione.

    I mesi che abbiamo davantiavranno un compito partico-larmentecomplesso: chiudereil quadriennio nelmigliore deimodi e, contemporaneamen-te, individuare attraverso i..ragionamenti e i confrontiche caratterizzeranno la sta-gione elettorale - i punti di rife-rimento su cui sviluppare ilquadriennio successivo. Sarcomegiocare insiemecampio-nato e coppe, un impegnodoppio, uno ordinario e laltrostraordinario. Per il primoaspetto si tratter di cercare dicompletare il programma delquadriennio2008-2012. Proba-bilmentenon sarpossibile re-alizzarlo al 100%,madovremocercare di andarci il pi vicinopossibile, visto il molto che stato gi fatto. Per il quadrien-nio futuro vedremoquali indi-cazioni uscirannodai congres-si. Lunica cosa certa, il collan-te tra oggi e domani, sar lin-tenzionaliteducativa.A proposito di scelte per il

    futuro, quali le piste di impe-gno del CSI nel Decennio chela Chiesa ha dedicatoallemergenzaeducativa?IlDecenniodella sfida edu-

    cativa proclamata dalla CEItrovanel CSI la spondadelDe-cennio culturale, cio dellim-pegno a riflettere, di qui al2020, su come ripensare e at-tualizzare il nostro compito disempre: fare educazione attra-verso lo sport. Non possibilefarne ameno.Cambia la socie-t, cambia la domanda sporti-va, cambia ci che la societchiede allo sport. Il CSI stori-camente abituato ad anticipa-re i tempi, e non a seguirli pas-sivamente.Non si possonoda-re soluzioni vecchie a proble-

    mi nuovi. Ci siamomessi al la-voro per individuare temi daportare man mano allatten-zione dellintera associazione,che dovr valutarle, comple-tarle, trovare risposte e solu-zioni. E ci tanto sul pianodel-le proposte sportive, quantodelle strategie organizzative eformative e, pi in genere, del-laculturaassociativa.Intanto arrivata la propo-

    stadiUnasociet sportiva inogniparrocchia.Negli ultimi anni il CSI ha

    gi fatto buone coseper raffor-zare, rinnovandolo, il legamecon laparrocchia. Siamoanco-rapiuttosto lontanida risultatiesaustivi, anche perch il rap-porto-proposta della CEI sullasfida educativa, inserendo losport tra gli strumenti ritenutifondamentali per vincere la sfi-da, ha sottolineato quanto siavitale stringereunnuovopattodi alleanza tra la parrocchia elassociazionismo sportivo diispirazione cristiana. Un pattononsolo teorico,machepre-veda soluzioni innovative perrimuovere nelle Diocesi e nel-le parrocchie le difficolt chefrenano linserimento dellosport nei loro programmi pa-storali. Le questioni da affron-tare sono molte. Si veda, adesempio, la questionedegli im-pianti parrocchiali, talvoltainadeguati o sottoutilizzati, odella formazione di operatoricon competenze che spesso inparrocchiaoggimancano.Negli ultimi tre anni la Pre-

    sidenza hadedicatomolta at-tenzione allascolto del terri-torio.Conquali risultati?Tra gli impegni assunti nel

    2008 per il quadriennio vi eralimpegnoa valorizzare il terri-torio. Si partiva dalla constata-zione che oggettivamente siavvertiva una certa distanzatracentroeperiferia, ederaunelementodacorreggere, da an-nullare, sapendo che la vera vi-ta dellAssociazione si svolgenella periferia, nelle sue socie-t sportive e nei suoi comitati.Negli ultimi tre anni si opera-to alacremente in questa dire-zione, con iniziative di cui ilTour delle regioni e Casa Co-mitato sono stati soltanto gliesempi pi visibili. Accorciarele distanze tra strutture centra-li eperiferichehaconsentitodidipingere un quadro com-pleto di attese, difficolt, buo-ne pratiche, progetti: insom-ma, tutto ci che caratterizzala vita del CSI a livello locale.Tutti elementi preziosi perguardareal futuro.

    RIPRODUZIONERISERVATAIl presidente nazionale del Centro Sportivo ItalianoMassimoAchini oggi sar aModena

    LanostrasfidarestasempreleducazioneIl presidentedelCsinazionaleMassimoAchinioggiaModenacon iverticidellassociazione

    ilfeelingconladiocesi

    Negli anniabbiamorinnovatoun legamepi fortecon le parrocchieI temi principali sonoimpianti e formazione

    limpegnosulterritorio

    Unelementopreziosoper il futurosar continuareadaccorciare le distanzetraRomae laperiferiaper crescere insieme

    GAZZETTA VENERD 7 OTTOBRE 2011 25

    PianetaCSI RubricasettimanaledelCentroSportivodiModena! e-mail: [email protected]

  • Sotto la presidenza di StefanoGobbi il CSI di Modena cre-sciuto inmaniera esponenzia-le. Quando, parlando del suolavoroconunamico -cheoggipurtroppo non c pi - usc loslogan Integratore sociale abase di sport cap subito diavere fattocentro.Se chi non conosce il CSI lo

    definiscecos, allora la stradaquellagiusta.Cosa c di vero in quello

    slogan?Lo spirito che, grazie ad

    una squadra affiatata di colle-ghi e collaboratori, abbiamocondiviso per anni. Cio dareal CSI un ruolo, con coraggio,senza tirarsi indietro e senzache lassociazione si chiamifuori dalle scelte strategichedellacitt.Perch il CSI dovrebbe dire

    lasua?Perch ha ormai quaranta-

    mila tesserati che, non pi co-meunavolta, sonoattori passi-vi di un campionato e si accon-tentano di un cartellino e unaclassifica, ma oggi, fortunata-mente, chiedono e propongo-no. Lo fanno perch la societin cui viviamo,Modena inpar-ticolare, vivace. E lo fannoanche perch hanno bisogno.A nostro modo, dico da alcunianni, siamo diventati ancheuna societ di servizi. Ci chie-donoenoi facciamo.Abbiamofattoattenzione alle tariffe, cer-chiamo di instaurare percorsivirtuosi per le societ, faccia-mo investimenti nostri comenel caso dellattivit per i disa-bili e cerchiamodi favorire tut-tequelle azioniconvenzionatetrapubblico eprivatooaddirit-tura linvestimento del privato

    sociale che possa soddisfareesigenze e bisogni. Negli ulti-mi proprio dalle parrocchie arrivato il pi grosso sforzo sultemadellimpiantistica.Lo sport sempre domi-

    nante e cos strategico come

    untempo?La nostra anima sportiva,

    la nostra base sportiva e nonla rinnegheremo mai perchlo sport quanto di meglio cisia anche per dare altre rispo-ste. Dico, soprattutto di questi

    tempi, che la medicina giusta lo sport sociale. Riconoscereallo sport il suoverovalori, chesono anche i valori cristiani incui ci riconosciamo e quelliche la nostra associazione na-zionale promuove da sempre:

    prima di tutto rispetto e lealt.Ed proprio declinando il ri-spetto che questanno abbia-mo deciso di fare uno sforzoinsiemealle societ.Dichetipo?Uno sforzodi responsabili-

    t. Se siamo attori del territo-rio dobbiamo prenderci le no-stre responsabilit. Se pro-muoviamo leducazione dob-biamo essere i primi a farla ri-spettare e adeclinarla a tutti li-velli. Da qui, nascono, adesempio, il rispetto per lam-biente, lattenzione verso lacultura, il mondo del volonta-riato e la solidariet, intesa co-medonazione.Ma nel vostro mondo non

    cpi solo losport.Se lo sport vuole esserepar-

    te del welfare, allora deve es-serlo fino in fondo. Non pudare risposte sommarie, madeve entrare a pi livelli tra inostri principali interlocutori,che sono le famiglie. Da qui lascelta dellOpl, che stato uninvestimento nostro, condivi-so, emesso in rete con la citt.Siamo al secondo anno di ge-stione e i risultati sono gli oc-chidi tutti.La scadenza elettorale che

    lariguardavicina.Non la vivo come un tra-

    guardo personale, ma di tuttauna squadra che ha fatto cre-scere il CSI. In dieci anni i tes-seratimaschi sono raddoppia-ti, le donne triplicate, le socie-t sportive sono in crescita co-stanteedaidatidiquestanno,chedobbiamoancora elabora-re per ovvimotivi, abbiamo ri-spettato il trend. Ecco perchquello chepimi premesotto-lineare che il CSI non arri-vato alla fine di un percorsoma sta percorrendo una stra-da, non facile, come uno degliattori principali del nostro ter-ritorioprovinciale.E sperochesu questa strada possa conti-nuare.

    I tempi e i ritmi dellassociazioneinquestoultimo trimestredel2011 enei primi duemesi del2012 saranno caratterizzatidalla scadenza elettorale. Siandrannoa rinnovare le carichedel Csi diModena il prossimo 18febbraio2012 con lassembleaelettivadal titolo Leducazionesfida lo sport. Traalleanze,sguardi profetici e segni disperanza.Perprepararsi nelmodomigliore lassociazioneha

    gi calendariato i prossimi consigli provinciali che si terranno il 25ottobre, il 29novembree il 13dicembre.Ma soprattuttoha fissatogli incontri decentrati pre-assembleari in tutti i punti pi strategicidel nostro territorio provinciale. Si comincerdaModena, venerd4novembre,poi tutti gli altri incontri sarannodimarted: a Sassuoloil 15novembre, aMirandola il 22novembre, aVignola il 29novembre, il 6 dicembreaPavullo, il 17 gennaioa Castelfranco, il 24gennaioaPalagano. Sarmolto importante la presenzanei distrettiper garantireunapialta partecipazionealla vitadel Csi su tutta laprovinciadiModena.

    EmanuelaCarta unodei pun-ti di forza del Centro SportivoItalianodiModena. Non c di-rigente chenon la conosca.Me-rito della suamilitanza che ne-gli ultimi tempi si tradotta an-che in ruoli di grande responsa-bilit. Segretarioprovinciale, vi-cepresidente regionale e ancheresponsabile della commissio-nemanifestazioni e dei rappor-ti con la Diocesi. Tutto quelloche progettualit sociale pas-sadalla sua scrivania: Non sia-mo pi solo moduli di iscrizio-nee cartellini, oggi servebenal-tro per poter stare al passo coitempi. Con una caratteristicaalla quale non abbiamomai ri-nunciato: laqualit.Difficilequando si va sul ter-

    ritorio, cercando una presen-za capillare anche nei comunipi lontani e dove gli impiantinonsonosempre ilmassimo.Nonsempredove cun im-

    pianto di alto livello c una so-ciet che lo sa sfruttare a dove-re. Noi spesso facciamo ancheil discorso inverso. Creiamo ilgruppo ingradodi autogestirsi,di crescere e di sviluppare atti-vit. Poi il problema dellim-pianto secondario.Comenelleparrocchie.Sono parte della nostra lin-

    fa. Il CSI, per fortuna, non po-trebbe esistere senza. dalleparrocchie che, negli ultimi an-ni, sono nate proposte e idee.Ed qui che abbiamo deciso diinvestire, come dicevo, in ter-minidiqualit.Comeportate avanti i vostri

    progetti?Daccordo con il centro di

    pastorale giovanile dellaDioce-si di Modena, con il quale cun rapporto di grande collabo-razione che cresciuto neglianni. Lo sport stato solo ilpunto di partenza, anche per-ch oggi il CSI di Modena moltoaltro.Ovvero?La parte pi ingente della

    nostraprogettualit riguarda laformazione. Lavoriamo insie-me su animatori, educatori, co-ordinatori di oratori parroc-chiali, dei centri estivi e delle at-tivit coi giovani. Il progetto

    oratori in rete, ad esempio, pre-vede un percorso formativo dialto livello sullo studio di spaziparrocchiali atti a diventareunopportunit educativa, so-ciale, di integrazione e ricreati-va.La presenza nelle parroc-

    chie del CSI come si configu-ra?In diversi modi. Il modello

    di circolo culturale sportivo quello di Abitare la Parrocchiae lintendimento quello, co-me ci viene dal nazionale, diportare in ogni parrocchia unasociet sportiva perch sappia-mo che attorno a queste che

    si raduna la maggior parte deiragazzi. Affianchiamo anche leparrocchienelle attivit parroc-chiali, sia di oratorio chepretta-mente sportive. Ormai siamodiventati unpuntodi riferimen-to e ci teniamoad esserlo.Que-sto succede anchenelle scuole,coi progetti di educazione mo-toria, anchenelle scuolemater-necattoliche.Poi ci sono le attivit sociali

    edi integrazione.Anche su queste crediamo

    molto e abbiamo sempre inve-stito di nostro. La collaborazio-ne con il carcere SantAnna perlo sport nella sezione maschilee femminile, quello con la casalavoro Saliceta San Giulianoper i tornei e le attivit ricreati-ve cheprevedonoanche il coin-volgimentodegli ospiti inmani-festazioni esterne sono solo unesempio di quanto ci siamospinti ai confini della societcredendo che la funzione edu-cativa dello sport sia vincentepi di ogni altra. Senza il biso-gnodi scendere sempre in cam-po.

    i numeridelcsi

    Lamedicina?UnosportsocialeIl presidentedel Csi diModenapresenta lanuovastagioneconalcunescelte strategiche

    Qui sottoil presidentedel CsideiModenaStefanoGobbie alcunimomentidi vita sportivae culturaledellaassociazionein questi anni

    Lattivit sportiva cresce

    Dobbiamofarci portatoridi un welfareche comprendaanche il nostromondoperch attraversola pratica sportivasi pu faremolto

    Grande attenzione ai bambini

    Abbiamoallargatogli orizzontiper risponderealle richieste dei cittadini:non solo atleti amatorialima anche famiglieche chiedono servizi

    Ecco nei dettagli i punti salientidel progetto di responsabilit so-cialedelCsi 2011/2012.AmbienteAbbiamo scelto, come punto dipartenza per promuovere il ri-spetto del territorio in cui vivia-mo, lo sviluppo di comporta-menti sostenibili nella gestionedei rifiuti. Con la collaborazionedi Hera forniremo alle societdel territorio diModena gli stru-menti per favorire la raccoltadif-ferenziata all'interno dei gruppisportivi organizzati, sensibiliz-zando atleti e dirigenti. A partiredal CSI stesso. Con lamultiutili-ty il CSI sta studiando inoltre un'

    iniziativa per favorire le miglioripratiche che sostengano all'in-ternodelle associazioni del terri-torio la riduzione dei rifiuti eunacorretta raccolta differenzia-ta.CulturaAbbiamo dato molta importan-za allattivit culturale, promuo-vendola e organizzandola a pilivelli su tutto il territorio. La let-tura uno di quei valori che ab-biamo sempre promosso, asso-ciandola spesso anche ad inizia-tive sportive. A partire da questodoneremo allassessorato allosport del Comune di Modena,come Csi, un libro per ogni so-

    ciet che nella stagione2011/2012 si iscriver ai nostricampionati.solidarietMettere a disposizione qualco-sa, qualcosa di importante sequesto coincide con la salute. IlCsi, d'accordo con Admo (Asso-ciazione Donatori Midollo Os-seo) e Avis, promuover tra lesue societ la donazione del mi-dollo osseo e del sangue comepratica responsabile. A fine an-no verr reso noto il numero deidonatori che, attraverso il Csi,avrannoaderitoadAdmoeAvis:nonostante un utilizzo semprepi attento il fabbisogno di san-

    gue costantemente in aumen-to e per alcune malattie il tra-piantodimidollo osseouna so-luzioneprivadialternative.VolontariatoGiovani allarrembaggio unprogetto che, insieme allUfficioScolastico Provinciale, mira apromuovere la cittadinanza atti-va tra le giovani generazioni, so-prattutto quelle in et scolareche frequentano le scuole supe-riori della provincia di Modena.Il Csi e le societ iscritte alla no-stra associazione saranno tra ipartner per laccoglienza in sta-ge dei ragazzi colpiti da provve-dimentidisciplinari scolastici.

    LeparoledordinedellaresponsabilitProgetto per le societ sportive tra ambiente, cultura, volontariato e solidariet

    Incontri decentrati in tutti i distrettiIl 18 febbraio si vota il nuovo presidente

    LenostreparrocchiesonounarisorsadasapercoltivareEmanuelaCarta, responsabiledei rapporti con laDiocesi:Animareededucareper coinvolgeree spronare i giovani

    Emanuela Carta, animadel Csimodenese e vicepresidente regionale

    Con il centroper la pastoralegiovanilec una collaborazioneche dura da anniper formare figureche faranno viveregli oratori durante lanno

    RaffaeleDella Casa da alcunianni il responsabile dellattivi-t sportiva del CSI. A lui e allasua squadra di collaboratori sidevono i grandi successi delcalcio a cinque, la nascita diun campionato di calcio a set-te che oggi conta quasi centosquadre, e lattenzione aglisport minori, dal beach tennisal calcio balilla. Se il CSI ha sa-puto rinnovarsi anche graziealla sua poliedricit: meritodellassociazione se siamoarri-vati a questo punto.Ma non cipiace farci troppi complimen-ti,meglio guardare alle difficol-t di tutti i giorni che, innega-

    bilmente, ci sono.Il riferimento alla situazio-

    ne di crisi che anche il nostroterritorio e alle esigenze, an-che da parte delle societ, checambiano: Oggi lo sport di ba-se non ha pi la capacit eco-nomica che aveva prima, enoi, comeassociazione, abbia-mo il doveredi declinare un ra-gionamento serio e responsa-bile, anche sullutilizzodelle ri-sorse. Un tema che va al di ldel singolo campionatoedellasingola squadra.Limpegno del CSI quale

    stato?Avere il coraggio di investi-

    re in unmomento in cui qual-cunopensava fossemeglio sta-re a guardare. E abbiamo inve-stito anche suquella che sape-vamo poter essere una dellenostre capacit: gli impiantisportivi.Quantinegestite?Direttamente due: la Citt

    dei Ragazzi e la PolisportivaSanDonnino. da l che il CSIha saputo crescere senza per-dere pezzi per strada. Alle so-ciet oggi deve offrire dellepossibilit e se hai gli spazi tut-to funzionaper ilmeglio.Che scelta consiglia di fare

    ad una societ che vuole cre-

    scerecongiudizio?Di investire sul sintetico.

    Siamo stati i primi a crederci ela scelta ci ha dato ragione. Icampi in erba sintetica sonooggi uno degli strumenti vir-tuosi per lattivit perch oltrea dare continuit ti permetto-no anchedi risparmiare in ter-mini dimanutenzione. Non loabbiamo scoperto noi, ma ab-biamoavuto ilmerito di appli-carlo eoranevediamo i risulta-ti. Ecco perch chi pu per-metterselo spero che vada inquesta direzione: riqualificarele aree esistenti con investi-menti chesi ripagano.

    IL RESPONSABILE DELLATTIVIT SPORTIVA

    Lastrategia?GestionidimpiantiecampisinteticiParlaRaffaeleDellaCasa: Riqualificare levecchie struttureper spenderemeno

    RaffaeleDella Casa

    5 IL NUMERODEI DIPENDENTI DELCENTRO SPORTIVO ITALIANODIMODENAPRESENTI IN SEDE

    67I COLLABORATORI SU CUI IL CSI PUCONTARENELLE VARIE COMMISSIONISPORTIVE E DI PROGETTO

    8SONO I CUSTODI E I GESTORI DEGLIIMPIANTI SPORTIVI SUI QUALI IL CSIHAUNA CONVENZIONE

    4 IL NUMERODI COLLABORATORI CHEVIENE IMPIEGATOALLINTERNODELCENTRO LUDICOOPL

    126SONOGLI ARBITRI DI CALCIO,MOLTIDEI QUALI IMPEGNATI ANCHENELCALCIOA 5 E CALCIOA 7

    52SONOGLI ARBITRI DI PALLAVOLO,DISCIPLINADI GRANDE SUCCESSO

    27SONOGLI ARBITRI DI PALLACANESTROUNADISCIPLINA IN ESPANSIONENEGLI ULTIMI ANNI

    51SONOGLI ISTRUTTORI DEI PROGETTILEGATI ALMONDOSCOLASTICO PERLATTIVITMOTORIA

    66SONOGLI ANIMATORI, PUNTODIFORZADELLAMISSIONDEL CSI

    143 IL NUMERODEGLI OPERATORILEGATI A TITOLO SOPRATTUTTOVOLONTARIOAL CSI

    549 IL NUMEROTOTALE DI PERSONE INSERVIZIOAL CSI DI MODENA

    523LE SQUADRE ISCRITTE NELLA SCORSASTAGIONE TRA CALCIOA SETTE ECALCIOAUNDICI

    276LE SQUADRE ISCRITTE NEL SOLOCALCIOA CINQUE NELLA ANNATASPORTIVA 2010/2011

    445LE SQUADRE ISCRITTE NELLA SOLAPALLAVOLOAL TERMINEDELLASCORSA STAGIONE

    744 IL NUMERODI SQUADRE GIOVANILIISCRITTEA TUTTI I CAMPIONATI DELCENTRO SPORTIVONEL 2010/11

    579 IL NUMERODI SQUADRE DI ADULTIISCRITTEA TUTTI I CAMPIONATI DELCENTRO SPORTIVONEL 2010/11

    26 Csi GAZZETTA VENERD 7 OTTOBRE 2011

  • Sotto la presidenza di StefanoGobbi il CSI di Modena cre-sciuto inmaniera esponenzia-le. Quando, parlando del suolavoroconunamico -cheoggipurtroppo non c pi - usc loslogan Integratore sociale abase di sport cap subito diavere fattocentro.Se chi non conosce il CSI lo

    definiscecos, allora la stradaquellagiusta.Cosa c di vero in quello

    slogan?Lo spirito che, grazie ad

    una squadra affiatata di colle-ghi e collaboratori, abbiamocondiviso per anni. Cio dareal CSI un ruolo, con coraggio,senza tirarsi indietro e senzache lassociazione si chiamifuori dalle scelte strategichedellacitt.Perch il CSI dovrebbe dire

    lasua?Perch ha ormai quaranta-

    mila tesserati che, non pi co-meunavolta, sonoattori passi-vi di un campionato e si accon-tentano di un cartellino e unaclassifica, ma oggi, fortunata-mente, chiedono e propongo-no. Lo fanno perch la societin cui viviamo,Modena inpar-ticolare, vivace. E lo fannoanche perch hanno bisogno.A nostro modo, dico da alcunianni, siamo diventati ancheuna societ di servizi. Ci chie-donoenoi facciamo.Abbiamofattoattenzione alle tariffe, cer-chiamo di instaurare percorsivirtuosi per le societ, faccia-mo investimenti nostri comenel caso dellattivit per i disa-bili e cerchiamodi favorire tut-tequelle azioniconvenzionatetrapubblico eprivatooaddirit-tura linvestimento del privato

    sociale che possa soddisfareesigenze e bisogni. Negli ulti-mi proprio dalle parrocchie arrivato il pi grosso sforzo sultemadellimpiantistica.Lo sport sempre domi-

    nante e cos strategico come

    untempo?La nostra anima sportiva,

    la nostra base sportiva e nonla rinnegheremo mai perchlo sport quanto di meglio cisia anche per dare altre rispo-ste. Dico, soprattutto di questi

    tempi, che la medicina giusta lo sport sociale. Riconoscereallo sport il suoverovalori, chesono anche i valori cristiani incui ci riconosciamo e quelliche la nostra associazione na-zionale promuove da sempre:

    prima di tutto rispetto e lealt.Ed proprio declinando il ri-spetto che questanno abbia-mo deciso di fare uno sforzoinsiemealle societ.Dichetipo?Uno sforzodi responsabili-

    t. Se siamo attori del territo-rio dobbiamo prenderci le no-stre responsabilit. Se pro-muoviamo leducazione dob-biamo essere i primi a farla ri-spettare e adeclinarla a tutti li-velli. Da qui, nascono, adesempio, il rispetto per lam-biente, lattenzione verso lacultura, il mondo del volonta-riato e la solidariet, intesa co-medonazione.Ma nel vostro mondo non

    cpi solo losport.Se lo sport vuole esserepar-

    te del welfare, allora deve es-serlo fino in fondo. Non pudare risposte sommarie, madeve entrare a pi livelli tra inostri principali interlocutori,che sono le famiglie. Da qui lascelta dellOpl, che stato uninvestimento nostro, condivi-so, emesso in rete con la citt.Siamo al secondo anno di ge-stione e i risultati sono gli oc-chidi tutti.La scadenza elettorale che

    lariguardavicina.Non la vivo come un tra-

    guardo personale, ma di tuttauna squadra che ha fatto cre-scere il CSI. In dieci anni i tes-seratimaschi sono raddoppia-ti, le donne triplicate, le socie-t sportive sono in crescita co-stanteedaidatidiquestanno,chedobbiamoancora elabora-re per ovvimotivi, abbiamo ri-spettato il trend. Ecco perchquello chepimi premesotto-lineare che il CSI non arri-vato alla fine di un percorsoma sta percorrendo una stra-da, non facile, come uno degliattori principali del nostro ter-ritorioprovinciale.E sperochesu questa strada possa conti-nuare.

    I tempi e i ritmi dellassociazionein questo ultimo trimestre del2011 e nei primi due mesi del2012 saranno caratterizzatidalla scadenza elettorale. Siandranno a rinnovare le carichedel Csi di Modena il prossimo 18febbraio 2012 con lassembleaelettiva dal titolo Leducazionesfida lo sport. Tra alleanze,sguardi profetici e segni disperanza. Per prepararsi nelmodo migliore lassociazione ha

    gi calendariato i prossimi consigli provinciali che si terranno il 25ottobre, il 29 novembre e il 13 dicembre. Ma soprattutto ha fissatogli incontri decentrati pre-assembleari in tutti i punti pi strategicidel nostro territorio provinciale. Si comincer da Modena, venerd 4novembre, poi tutti gli altri incontri saranno di marted: a Sassuoloil 15 novembre, a Mirandola il 22 novembre, a Vignola il 29novembre, il 6 dicembre a Pavullo, il 17 gennaio a Castelfranco, il 24gennaio a Palagano. Sar molto importante la presenza nei distrettiper garantire una pi alta partecipazione alla vita del Csi su tutta laprovincia di Modena.

    EmanuelaCarta unodei pun-ti di forza del Centro SportivoItalianodiModena. Non c di-rigente chenon la conosca.Me-rito della suamilitanza che ne-gli ultimi tempi si tradotta an-che in ruoli di grande responsa-bilit. Segretarioprovinciale, vi-cepresidente regionale e ancheresponsabile della commissio-nemanifestazioni e dei rappor-ti con la Diocesi. Tutto quelloche progettualit sociale pas-sadalla sua scrivania: Non sia-mo pi solo moduli di iscrizio-nee cartellini, oggi servebenal-tro per poter stare al passo coitempi. Con una caratteristicaalla quale non abbiamomai ri-nunciato: laqualit.Difficilequando si va sul ter-

    ritorio, cercando una presen-za capillare anche nei comunipi lontani e dove gli impiantinonsonosempre ilmassimo.Nonsempredove cun im-

    pianto di alto livello c una so-ciet che lo sa sfruttare a dove-re. Noi spesso facciamo ancheil discorso inverso. Creiamo ilgruppo ingradodi autogestirsi,di crescere e di sviluppare atti-vit. Poi il problema dellim-pianto secondario.Comenelleparrocchie.Sono parte della nostra lin-

    fa. Il CSI, per fortuna, non po-trebbe esistere senza. dalleparrocchie che, negli ultimi an-ni, sono nate proposte e idee.Ed qui che abbiamo deciso diinvestire, come dicevo, in ter-minidiqualit.Comeportate avanti i vostri

    progetti?Daccordo con il centro di

    pastorale giovanile dellaDioce-si di Modena, con il quale cun rapporto di grande collabo-razione che cresciuto neglianni. Lo sport stato solo ilpunto di partenza, anche per-ch oggi il CSI di Modena moltoaltro.Ovvero?La parte pi ingente della

    nostraprogettualit riguarda laformazione. Lavoriamo insie-me su animatori, educatori, co-ordinatori di oratori parroc-chiali, dei centri estivi e delle at-tivit coi giovani. Il progetto

    oratori in rete, ad esempio, pre-vede un percorso formativo dialto livello sullo studio di spaziparrocchiali atti a diventareunopportunit educativa, so-ciale, di integrazione e ricreati-va.La presenza nelle parroc-

    chie del CSI come si configu-ra?In diversi modi. Il modello

    di circolo culturale sportivo quello di Abitare la Parrocchiae lintendimento quello, co-me ci viene dal nazionale, diportare in ogni parrocchia unasociet sportiva perch sappia-mo che attorno a queste che

    si raduna la maggior parte deiragazzi. Affianchiamo anche leparrocchienelle attivit parroc-chiali, sia di oratorio chepretta-mente sportive. Ormai siamodiventati unpuntodi riferimen-to e ci teniamoad esserlo.Que-sto succede anchenelle scuole,coi progetti di educazione mo-toria, anchenelle scuolemater-necattoliche.Poi ci sono le attivit sociali

    edi integrazione.Anche su queste crediamo

    molto e abbiamo sempre inve-stito di nostro. La collaborazio-ne con il carcere SantAnna perlo sport nella sezione maschilee femminile, quello con la casalavoro Saliceta San Giulianoper i tornei e le attivit ricreati-ve cheprevedonoanche il coin-volgimentodegli ospiti inmani-festazioni esterne sono solo unesempio di quanto ci siamospinti ai confini della societcredendo che la funzione edu-cativa dello sport sia vincentepi di ogni altra. Senza il biso-gnodi scendere sempre in cam-po.

    i numeridelcsi

    Lamedicina?UnosportsocialeIl presidentedel Csi diModenapresenta lanuovastagioneconalcunescelte strategiche

    Qui sottoil presidentedel Csidei ModenaStefanoGobbie alcunimomentidi vita sportivae culturaledellaassociazionein questi anni

    Lattivit sportiva cresce

    Dobbiamofarci portatoridi un welfareche comprendaanche il nostromondoperch attraversola pratica sportivasi pu faremolto

    Grande attenzione ai bambini

    Abbiamoallargatogli orizzontiper risponderealle richieste dei cittadini:non solo atleti amatorialima anche famiglieche chiedono servizi

    Ecco nei dettagli i punti salientidel progetto di responsabilit so-cialedelCsi 2011/2012.AmbienteAbbiamo scelto, come punto dipartenza per promuovere il ri-spetto del territorio in cui vivia-mo, lo sviluppo di comporta-menti sostenibili nella gestionedei rifiuti. Con la collaborazionedi Hera forniremo alle societdel territorio diModena gli stru-menti per favorire la raccoltadif-ferenziata all'interno dei gruppisportivi organizzati, sensibiliz-zando atleti e dirigenti. A partiredal CSI stesso. Con lamultiutili-ty il CSI sta studiando inoltre un'

    iniziativa per favorire le miglioripratiche che sostengano all'in-ternodelle associazioni del terri-torio la riduzione dei rifiuti eunacorretta raccolta differenzia-ta.CulturaAbbiamo dato molta importan-za allattivit culturale, promuo-vendola e organizzandola a pilivelli su tutto il territorio. La let-tura uno di quei valori che ab-biamo sempre promosso, asso-ciandola spesso anche ad inizia-tive sportive. A partire da questodoneremo allassessorato allosport del Comune di Modena,come Csi, un libro per ogni so-

    ciet che nella stagione2011/2012 si iscriver ai nostricampionati.solidarietMettere a disposizione qualco-sa, qualcosa di importante sequesto coincide con la salute. IlCsi, d'accordo con Admo (Asso-ciazione Donatori Midollo Os-seo) e Avis, promuover tra lesue societ la donazione del mi-dollo osseo e del sangue comepratica responsabile. A fine an-no verr reso noto il numero deidonatori che, attraverso il Csi,avrannoaderitoadAdmoeAvis:nonostante un utilizzo semprepi attento il fabbisogno di san-

    gue costantemente in aumen-to e per alcune malattie il tra-piantodimidollo osseouna so-luzioneprivadialternative.VolontariatoGiovani allarrembaggio unprogetto che, insieme allUfficioScolastico Provinciale, mira apromuovere la cittadinanza atti-va tra le giovani generazioni, so-prattutto quelle in et scolareche frequentano le scuole supe-riori della provincia di Modena.Il Csi e le societ iscritte alla no-stra associazione saranno tra ipartner per laccoglienza in sta-ge dei ragazzi colpiti da provve-dimentidisciplinari scolastici.

    LeparoledordinedellaresponsabilitProgetto per le societ sportive tra ambiente, cultura, volontariato e solidariet

    Incontri decentrati in tutti i distrettiIl 18 febbraio si vota il nuovo presidente

    LenostreparrocchiesonounarisorsadasapercoltivareEmanuelaCarta, responsabiledei rapporti con laDiocesi:Animareededucareper coinvolgeree spronare i giovani

    Emanuela Carta, anima del Csi modenese e vicepresidente regionale

    Con il centroper la pastoralegiovanilec una collaborazioneche dura da anniper formare figureche faranno viveregli oratori durante lanno

    RaffaeleDella Casa da alcunianni il responsabile dellattivi-t sportiva del CSI. A lui e allasua squadra di collaboratori sidevono i grandi successi delcalcio a cinque, la nascita diun campionato di calcio a set-te che oggi conta quasi centosquadre, e lattenzione aglisport minori, dal beach tennisal calcio balilla. Se il CSI ha sa-puto rinnovarsi anche graziealla sua poliedricit: meritodellassociazione se siamoarri-vati a questo punto.Ma non cipiace farci troppi complimen-ti,meglio guardare alle difficol-t di tutti i giorni che, innega-

    bilmente, ci sono.Il riferimento alla situazio-

    ne di crisi che anche il nostroterritorio e alle esigenze, an-che da parte delle societ, checambiano: Oggi lo sport di ba-se non ha pi la capacit eco-nomica che aveva prima, enoi, comeassociazione, abbia-mo il doveredi declinare un ra-gionamento serio e responsa-bile, anche sullutilizzodelle ri-sorse. Un tema che va al di ldel singolo campionatoedellasingola squadra.Limpegno del CSI quale

    stato?Avere il coraggio di investi-

    re in unmomento in cui qual-cunopensava fossemeglio sta-re a guardare. E abbiamo inve-stito anche suquella che sape-vamo poter essere una dellenostre capacit: gli impiantisportivi.Quantinegestite?Direttamente due: la Citt

    dei Ragazzi e la PolisportivaSanDonnino. da l che il CSIha saputo crescere senza per-dere pezzi per strada. Alle so-ciet oggi deve offrire dellepossibilit e se hai gli spazi tut-to funzionaper ilmeglio.Che scelta consiglia di fare

    ad una societ che vuole cre-

    scerecongiudizio?Di investire sul sintetico.

    Siamo stati i primi a crederci ela scelta ci ha dato ragione. Icampi in erba sintetica sonooggi uno degli strumenti vir-tuosi per lattivit perch oltrea dare continuit ti permetto-no anchedi risparmiare in ter-mini dimanutenzione. Non loabbiamo scoperto noi, ma ab-biamoavuto ilmerito di appli-carlo eoranevediamo i risulta-ti. Ecco perch chi pu per-metterselo spero che vada inquesta direzione: riqualificarele aree esistenti con investi-menti chesi ripagano.

    IL RESPONSABILE DELLATTIVIT SPORTIVA

    Lastrategia?GestionidimpiantiecampisinteticiParlaRaffaeleDellaCasa: Riqualificare levecchie struttureper spenderemeno

    Raffaele Della Casa

    5 IL NUMERODEI DIPENDENTI DELCENTRO SPORTIVO ITALIANODIMODENAPRESENTI IN SEDE

    67I COLLABORATORI SU CUI IL CSI PUCONTARENELLE VARIE COMMISSIONISPORTIVE E DI PROGETTO

    8SONO I CUSTODI E I GESTORI DEGLIIMPIANTI SPORTIVI SUI QUALI IL CSIHAUNA CONVENZIONE

    4 IL NUMERODI COLLABORATORI CHEVIENE IMPIEGATOALLINTERNODELCENTRO LUDICOOPL

    126SONOGLI ARBITRI DI CALCIO,MOLTIDEI QUALI IMPEGNATI ANCHENELCALCIOA 5 E CALCIOA 7

    52SONOGLI ARBITRI DI PALLAVOLO,DISCIPLINADI GRANDE SUCCESSO

    27SONOGLI ARBITRI DI PALLACANESTROUNADISCIPLINA IN ESPANSIONENEGLI ULTIMI ANNI

    51SONOGLI ISTRUTTORI DEI PROGETTILEGATI ALMONDOSCOLASTICO PERLATTIVITMOTORIA

    66SONOGLI ANIMATORI, PUNTODIFORZADELLAMISSIONDEL CSI

    143 IL NUMERODEGLI OPERATORILEGATI A TITOLO SOPRATTUTTOVOLONTARIOAL CSI

    549 IL NUMEROTOTALE DI PERSONE INSERVIZIOAL CSI DI MODENA

    523LE SQUADRE ISCRITTE NELLA SCORSASTAGIONE TRA CALCIOA SETTE ECALCIOAUNDICI

    276LE SQUADRE ISCRITTE NEL SOLOCALCIOA CINQUE NELLA ANNATASPORTIVA 2010/2011

    445LE SQUADRE ISCRITTE NELLA SOLAPALLAVOLOAL TERMINEDELLASCORSA STAGIONE

    744 IL NUMERODI SQUADRE GIOVANILIISCRITTEA TUTTI I CAMPIONATI DELCENTRO SPORTIVONEL 2010/11

    579 IL NUMERODI SQUADRE DI ADULTIISCRITTEA TUTTI I CAMPIONATI DELCENTRO SPORTIVONEL 2010/11

    VENERD 7 OTTOBRE 2011 GAZZETTA Csi 27

  • Un grande festa dar inizio al-la ricca stagione invernale diOpl, il centro ludicodelCSIdiModena. Oggi a partire dalle16 tutti i bambini, i ragazzi e lefamiglie sono invitati a parteci-pare all'inaugurazionedel cen-tro giochi di via Gasperini chequest'anno parte con unagrandenovit: le aperture sera-li ad ottobre e a novembre. l'Opl si veste di nuovo rac-conta il direttore di Opl, Pao-lo Zarzana - da sabato 15 otto-bre inizieranno le aperture se-rali con spettacoli e musicalper tutti i soci eper tutti coloroche voglianopassareuna sera-ta differente con i propri bim-bi. Sono molto contento diqueste iniziative che, tra gon-fiabili, burattini, musical e fe-ste inmaschera, rendono uffi-cialmente Opl la casa del di-vertimento per i bambini da 1a11anni.LOpl il parco giochi pi

    grande della provincia di Mo-dena, 1300 metri quadrati dipuro divertimento in grado diospitare un elevato numero dibambini di et compresa tra 0e 11 anni. Ed importante sot-tolineare come sotto il nomediOpl sono raccolti tutti i pro-getto di animazione, di educa-zione motoria e di servizi allefamiglie promossi dal Csi diModena e organizzati in colla-borazione col la societ OplAsd.Il Dopo cena all'Opl ha

    come obiettivo quello di favo-rire lopportunitper i genitoridi un ritrovo per famiglie e peri bambini alla sera, dopo cena,nellegiornatepi fredde, inunambienteconfortevole.Cinque le serate per ora in

    programma, dalle 20.15 alle23.30, in cui intrattenimento eformazione si mescoleranno

    offrendo alle famiglie ore dipiacevole divertimento. Saba-to 15 ottobre in agenda unospettacolo di burattini dellacompagnia Ocarina Biancadal titolo Chi la fa l'aspetticon Sandrone e Fagiolino. Sa-bato22ottobre la scuolad'arte

    Talentho presenta un musicalcon tutte le pi belle musichedei film Disney. Luned 31 ot-tobre, divertente e spaventosafesta inmaschera. Sabato5no-vembredinuovosar la scuolad'arte Talentho protagonistatra le saledel centro ludicocon

    prove aperte e spettacoli. Infi-ne, sabato 12novembre i bam-bini saranno intrattenuti conracconti e letture animate difiabe da tutto il mondo grazieallo spettacolo di Valentino In-fuso, attore di MOH Teatro inPolvere che interpreta fiabe e

    raccontipopolari.Natoper promuovere le atti-

    vit legate al gioco, alla fanta-sia e alla formazione, Opl dasempredvitaaprogetti legatiall'animazione, alla psicomo-tricit, all'attivit ludico-moto-ria, alla socializzazione eall'ag-

    gregazione. Tra questi anche ilcentro invernale organizzatoper i ragazzi dai 4 ai 10 annidu-rante le vacanze invernali. Perdue settimane, dal 21 al 30 di-cembre2011 edal 2 al 5 genna-io 2012, tutti i giorni, dalle 8 al-le 15.45, i bambini che aderi-ranno saranno intrattenuticonpercorsi ludico-sportivi-ri-creatividifferenziati a secondadella fascia di et. I posti sonolimitati, affrettatevi ad iscriver-vi entro il 7 dicembre!Divertir-si, giocare, imparare e speri-mentare nuove emozioni, tut-toquestoOpl.Il centro invernale per le fa-

    miglie si configura come unavera e propria opportunit perle famiglie chevuole andare in-controalle esigenzedei genito-ri che non possono rimanerein ferie durante le festivit na-talizie e non sanno come fareper accudire i propri ragazzi acasadascuola inquelperiodo.Ci si potr iscrivere anche peruna giornata sola e i percorsisaranno diversi a seconda del-le varie fasce det: dai 4 ai 5anni, dai 6 agli 8 anni, dai 9 ai10anni.Per informazioni si pu con-

    tattare: tel. 059 285215, [email protected], www.oplamo-dena.it

    Tra i temi di questanno ci sarun particolare riferimentoallimportanza della formazio-ne.Ormai - spiega Paolo Zarza-

    na - siamo presenti su talmentetanti progetti di diverse specifici-t che la formazione alla basedi tutto.Noidasempreabbiamofatto questa scelta, privilegian-dodadiversi anni gli aspetti qua-litativi che ogni istruttore deveavere, a partire dal nostroprinci-pio fondamentale: ogni istrutto-re, che sia allenatore o animato-re, deve prima di tutto educare.A maggior ragione oggi dove laqualit di chi propone i progettie i percorsi formativi nonpues-seremessa insecondopiano.Suquali temi vi concentrere-

    tequestanno?Educazione e rispetto sono

    alla base, ripeto, di ogni nostrocorso. Chi esce dalla nostra for-mazione sa che ha prima di tut-to un valore da trasmettere. Poichiaramente ogni percorso avrle sue peculiarit tecniche a se-condadel pubblico a cui si rivol-ge. Certamente una importanzastrategica la avr il corsodedica-to alle figure dirigenziali. DAc-cordo col Coni abbiamo decisodi investire suqueste figure, per-ch anche in questo campo nonsipu improvvisare.Mancano dirigenti di quali-

    t?I dirigenti di qualit ci sono.

    Chi intende lo sport come lo in-tendiamonoi sa che deve primadi tutto mettersi in gioco comepersona, laspetto umano fon-damentale. A questo vanno ag-giunte tutte quelle nozioni che

    al giorno doggi sono indispen-sabili per poter navigare anchesolonelmare di leggi che regola-mentano lo sportdibase.Non un problema di uomi-

    ni,quindi,madimezzi.La gestione del budget, lor-

    ganizzazione di eventi sportivi

    la comunicazione, il reperimen-to delle risorse, la fiscalit, sonotutti temi ai quali non ci si pupi sottrarre e verso i quali lim-pegnodiunvolontariononpisufficiente. Formazione vuol di-re anche prendersi la responsa-bilitdici chesi sta facendo.La parte sportiva sar molto

    articolata?Come al solito non trascure-

    remo gli allenatori. Il calcio go-dr del centro studi nazionalechequi aModenaporteranchetecnici della Juventus.Nonman-cheranno relatori deccezione eper il primo anno organizzere-mo un corso per allenatori dibasket.Egliarbitri?Sono sempre in cima alla li-

    sta, ci saranno corsi per ogni di-sciplina, con unattenzione par-ticolare al settore giovanile e alfatto che larbitro un educato-re e come tale si deve comporta-re.Chiudiamocon gli aspetti le-

    gatiallaDiocesi.Educatori, animatori e re-

    sponsabili di centri estivi sonoper noi linfa vitale e in tutti que-sti anni abbiamo dimostratoquanto crediamo in queste atti-vit.Perquestoci impegneremoancora grazie alla collaborazio-ne col centro di pastorale giova-nile

    LEGRANDIMANIFESTAZIONI I PROGETTI SPORTIVI E SOCIALI

    Zarzana:LaformazioneallabasediogniprogettoIl responsabile dei corsi: Il rispetto dei valori unapriorit di ogni nostra figuraallaqualediamoanchecompetenze tecniche. Ci concentreremosuidirigenti

    I bambini dentro allOpl

    Paolo Zarzana, responsabile della formazione del Csi diModena

    I NUOVI CORSI

    ! 30MILAPERSONEALVILLAGGIODELLOSPORTPERLAFESTA INPIAZZADITUTTALACITTLevento, che vedeunafflussodi trentamilapersoneneitre giorni della manifestazione, rappresenta una dellemanifestazioni pi importanti in provincia di Modena,permettendo agli alunni delle scuole, ai ragazzi delle so-ciet e a chiunque passi per il centro storico di cimentar-si in sport, laboratori ludico-didattici e attivit di svagonel contesto di piazza Grande. Con la stessa formula lafesta stataesportata in altre piazzedellaprovincia.

    ! PASSALAPAROLA, SUBITOUNSUCCESSOPERILFESTIVALDELLALETTURAPERRAGAZZIDa questanno il CSIModena ha sviluppato un proget-to che amplia lofferta per le famiglie in un contestonon sportivo ma culturale: per tre giorni i nomi piimportanti della narrativa per ragazzi si sono dati ap-puntamento per incontrare bambini tra i 3 e 12 anni.Diecimilapresenze registrato, un recordunico, tantodapensaregi daoraallaprossimaedizione, semprenella splendida cornicedel centro storico diModena.

    ! APPUNTAMENTOFISSOALLINTERNODELLAFIERACHILDRENSTOURAllinterno della fiera italiana pi importante dedica-taal turismo014 che si svolgeaModenanelmesedimarzo, il CSI presente da sempre con due stand euna vasta area gioco dedicata alla fascia det 0-3anni, legata alla motricit infantile. Circa trentamilapersone transitano in questi spazi, lasciandosi coin-volgere in laboratori a tema, spettacoli di danza e te-atrali.

    ! ILNATALEDEGLISPORTIVIINSIEMEALCOMUNEEALLADIOCESIDallo scorso anno anche i ragazzi della provincia diModena hanno il loro Natale dello Sportivo. Si trattadi una grande festa che coinvolge migliaia di ragazziallinterno del PalaPanini. Una festa nella quale nonmancano esibizioni e momenti di approfondimentocon testimonianze di campioni di ieri e di oggima an-chedellepersonalit della citt, a partiredal vescovodiModenamonsignorAntonio Lanfranchi.

    LagrandefestaallOpl,oggigratispertuttiInaugurazioneper il centro ludicodedicatoatutte le famiglie. Inuoviprogettidel2012

    Alcune immaginidi festadentro allOplche racchiudetutti i progettiper le famiglie

    Tra le propostedi questannole seratedi spettacolo ogni sabato,il centro invernaledurante il periododelle festivit nataliziee le pizzate per le societ

    ! LOSPORTDITUTTI -DISABILIESPORTPERMETTERE IRAGAZZIALLAPARIIl progetto, del quale il CSI capofila, vuole promuo-vere lo sport e lattivit ludico motoria degli alunnidiversamente abili nelle scuole secondarie (e in uncaso anche in un istituto primario) di tutta la provin-cia. Il progetto mira a realizzare unattivit motoriacurricolare per centinaia di studenti disabili allinter-no delle strutture scolastiche, con la partecipazionequalificatadi tecnici specializzati.

    ! CONIDETENUTIDELCARCEREPERLALIBERTNELLOSPORTSi tratta di interventi strutturali e di operatori qualifi-cati nei settori maschile e femminile del carcere diModenaemaschile del carceredi CastelfrancoEmilia. stata ristrutturata una zona dellarea esterna conlinserimento di canestri da basket e pali da pallavolooltre a continui interventi sportivi con personale qua-lificatoper garantire attivitpolisportiva e tornei consquadreesterne chepartecipano allattivit CSI.

    ! OLTRECINQUEMILABAMBINICOINVOLTINELPROGETTOSCUOLAUno specifico itinerario didattico rivolto alla forma-zione in serviziodei docenti elementari, allo sviluppodi attivit di gioco e motorie volte alla crescita ealleducazione di ragazzi e ragazze, integrando il per-corsomotorio scolastico con lesperienza delle asso-ciazioni sportive locali e articolando finalit ed obiet-tivi dei programmi ministeriali in idonee program-mazioni didattiche.

    ! GLIANZIANI SONOATTIVICOLPERCORSOBENESSEREOVER55Il progetto vede il CSi attore protagonista nelle politi-che che il Comune di Modena rivolge alla terza et. Ilprogetto prevede lattivazione e la gestione direttada parte di operatori del CSI di corsi di ginnastica dol-ce e acquarelax, per preveniremalattie cardiovasco-lari e patologie dellapparato motorio. Un progettoparticolarmente significativo perch tocca una fa-scia dellapopolazione in continua crescita.

    attesoper oggi alle 15larrivodella presidenzanazionale. Il programmaprevede lincontro col sindacoGiorgioPighi e con lassessoreallo sportAntoninoMarino alPalazzoComunale. Sarpresente, nelloccasione,anche il presidentedel ConiFrancoBertoli. A seguire ladelegazione, compostadalpresidentenazionaleMassimoAchini eda alcunimembridellapresidenza, sar in vistadal vescovomonsignorAntonio Lanfranchi. Alle 16.45incontro col presidentedellaProvinciaEmilio Sabattini econ lassessore allo sportStefanoVaccari. Ladelegazionevisiter il Duomo,poi si richerallOplper lagrande festadi inaugurazionedel centro ludicomotorio.Allaseraalla parrocchia dellaMadonnina il convegnoUnosportper la vita.

    Una giornatatuttamodeneseper il Csi nazionale

    ARBITRI

    Nuovi fischiettiper calcioevolley!! In partenza il corso arbitridi calcio e il corso arbitri dipallavolo, in collaborazionecol Coni diModena. Il corso siterrpresso la sede del Csi diModena in via del Caravaggio.Info059.395357, email:[email protected]

    allenatori

    Tecnici dibasketcalcioepallavolo!! Particolare riferimentoalsettore giovanile. Nel calcio,partenzaa gennaio, si farriferimentoancheallattivit a5e a7 open, info059399498.Nella pallavolo, partenza afebbraio, spazio allattivitunder (info059.395357), nelbasket i nuovi coachpartono anovembre ( 059.3980416).

    nuoto

    Le lezionipergli istruttori!! In collaborazione conAmici delNuoto, Sweet TeameAsi a febbraiopartir il corsoper istruttori di nuoto.Informazioni presso la sededel Csi diModenaal [email protected]

    dirigenti

    InsiemealConiper figurepreparate!! Danovembre adaprile uncorso strutturato col Conidove si parlerdi budget,comunicazione, eventisportivi, impianti e aspettigiuridici e fiscali. Info059395357,[email protected]

    operatoricsimodena

    Comeeducare,giocareeallenare!! Finoanovembre corso colConi che coinvolge educatoridi attivitmotoria nella scuolaprimaria, nella scuoladellinfanzia, animatori Csi eOpl, tutor e osservatoriarbitri di calcio. Info059.395357,[email protected]

    educatori

    Animatori,parrocchieecentri estivi!! In collaborazione colcentrodi pastorale giovaniledagennaioamaggio siterrannocorsi per laformazionedi alleducatori,coordinatori di centri estivi eanimatori di primoe secondolivello. Info059.395357,[email protected]

    28 Csi GAZZETTA VENERD 7 OTTOBRE 2011

  • Un grande festa dar inizio al-la ricca stagione invernale diOpl, il centro ludicodelCSIdiModena. Oggi a partire dalle16 tutti i bambini, i ragazzi e lefamiglie sono invitati a parteci-pare all'inaugurazionedel cen-tro giochi di via Gasperini chequest'anno parte con unagrandenovit: le aperture sera-li ad ottobre e a novembre. l'Opl si veste di nuovo rac-conta il direttore di Opl, Pao-lo Zarzana - da sabato 15 otto-bre inizieranno le aperture se-rali con spettacoli e musicalper tutti i soci eper tutti coloroche voglianopassareuna sera-ta differente con i propri bim-bi. Sono molto contento diqueste iniziative che, tra gon-fiabili, burattini, musical e fe-ste inmaschera, rendono uffi-cialmente Opl la casa del di-vertimento per i bambini da 1a11anni.LOpl il parco giochi pi

    grande della provincia di Mo-dena, 1300 metri quadrati dipuro divertimento in grado diospitare un elevato numero dibambini di et compresa tra 0e 11 anni. Ed importante sot-tolineare come sotto il nomediOpl sono raccolti tutti i pro-getto di animazione, di educa-zione motoria e di servizi allefamiglie promossi dal Csi diModena e organizzati in colla-borazione col la societ OplAsd.Il Dopo cena all'Opl ha

    come obiettivo quello di favo-rire lopportunitper i genitoridi un ritrovo per famiglie e peri bambini alla sera, dopo cena,nellegiornatepi fredde, inunambienteconfortevole.Cinque le serate per ora in

    programma, dalle 20.15 alle23.30, in cui intrattenimento eformazione si mescoleranno

    offrendo alle famiglie ore dipiacevole divertimento. Saba-to 15 ottobre in agenda unospettacolo di burattini dellacompagnia Ocarina Biancadal titolo Chi la fa l'aspetticon Sandrone e Fagiolino. Sa-bato22ottobre la scuolad'arte

    Talentho presenta un musicalcon tutte le pi belle musichedei film Disney. Luned 31 ot-tobre, divertente e spaventosafesta inmaschera. Sabato5no-vembredinuovosar la scuolad'arte Talentho protagonistatra le saledel centro ludicocon

    prove aperte e spettacoli. Infi-ne, sabato 12novembre i bam-bini saranno intrattenuti conracconti e letture animate difiabe da tutto il mondo grazieallo spettacolo di Valentino In-fuso, attore di MOH Teatro inPolvere che interpreta fiabe e

    raccontipopolari.Natoper promuovere le atti-

    vit legate al gioco, alla fanta-sia e alla formazione, Opl dasempredvitaaprogetti legatiall'animazione, alla psicomo-tricit, all'attivit ludico-moto-ria, alla socializzazione eall'ag-

    gregazione. Tra questi anche ilcentro invernale organizzatoper i ragazzi dai 4 ai 10 annidu-rante le vacanze invernali. Perdue settimane, dal 21 al 30 di-cembre2011 edal 2 al 5 genna-io 2012, tutti i giorni, dalle 8 al-le 15.45, i bambini che aderi-ranno saranno intrattenuticonpercorsi ludico-sportivi-ri-creatividifferenziati a secondadella fascia di et. I posti sonolimitati, affrettatevi ad iscriver-vi entro il 7 dicembre!Divertir-si, giocare, imparare e speri-mentare nuove emozioni, tut-toquestoOpl.Il centro invernale per le fa-

    miglie si configura come unavera e propria opportunit perle famiglie chevuole andare in-controalle esigenzedei genito-ri che non possono rimanerein ferie durante le festivit na-talizie e non sanno come fareper accudire i propri ragazzi acasadascuola inquelperiodo.Ci si potr iscrivere anche peruna giornata sola e i percorsisaranno diversi a seconda del-le varie fasce det: dai 4 ai 5anni, dai 6 agli 8 anni, dai 9 ai10anni.Per informazioni si pu con-

    tattare: tel. 059 285215, [email protected], www.oplamo-dena.it

    Tra i temi di questanno ci sarun particolare riferimentoallimportanza della formazio-ne.Ormai - spiega Paolo Zarza-

    na - siamo presenti su talmentetanti progetti di diverse specifici-t che la formazione alla basedi tutto.Noidasempreabbiamofatto questa scelta, privilegian-dodadiversi anni gli aspetti qua-litativi che ogni istruttore deveavere, a partire dal nostroprinci-pio fondamentale: ogni istrutto-re, che sia allenatore o animato-re, deve prima di tutto educare.A maggior ragione oggi dove laqualit di chi propone i progettie i percorsi formativi nonpues-seremessa insecondopiano.Suquali temi vi concentrere-

    tequestanno?Educazione e rispetto sono

    alla base, ripeto, di ogni nostrocorso. Chi esce dalla nostra for-mazione sa che ha prima di tut-to un valore da trasmettere. Poichiaramente ogni percorso avrle sue peculiarit tecniche a se-condadel pubblico a cui si rivol-ge. Certamente una importanzastrategica la avr il corsodedica-to alle figure dirigenziali. DAc-cordo col Coni abbiamo decisodi investire suqueste figure, per-ch anche in questo campo nonsipu improvvisare.Mancano dirigenti di quali-

    t?I dirigenti di qualit ci sono.

    Chi intende lo sport come lo in-tendiamonoi sa che deve primadi tutto mettersi in gioco comepersona, laspetto umano fon-damentale. A questo vanno ag-giunte tutte quelle nozioni che

    al giorno doggi sono indispen-sabili per poter navigare anchesolonelmare di leggi che regola-mentano lo sportdibase.Non un problema di uomi-

    ni,quindi,madimezzi.La gestione del budget, lor-

    ganizzazione di eventi sportivi

    la comunicazione, il reperimen-to delle risorse, la fiscalit, sonotutti temi ai quali non ci si pupi sottrarre e verso i quali lim-pegnodiunvolontariononpisufficiente. Formazione vuol di-re anche prendersi la responsa-bilitdici chesi sta facendo.La parte sportiva sar molto

    articolata?Come al solito non trascure-

    remo gli allenatori. Il calcio go-dr del centro studi nazionalechequi aModenaporteranchetecnici della Juventus.Nonman-cheranno relatori deccezione eper il primo anno organizzere-mo un corso per allenatori dibasket.Egliarbitri?Sono sempre in cima alla li-

    sta, ci saranno corsi per ogni di-sciplina, con unattenzione par-ticolare al settore giovanile e alfatto che larbitro un educato-re e come tale si deve comporta-re.Chiudiamocon gli aspetti le-

    gatiallaDiocesi.Educatori, animatori e re-

    sponsabili di centri estivi sonoper noi linfa vitale e in tutti que-sti anni abbiamo dimostratoquanto crediamo in queste atti-vit.Perquestoci impegneremoancora grazie alla collaborazio-ne col centro di pastorale giova-nile

    LEGRANDIMANIFESTAZIONI I PROGETTI SPORTIVI E SOCIALI

    Zarzana:LaformazioneallabasediogniprogettoIl responsabile dei corsi: Il rispetto dei valori unapriorit di ogni nostra figuraallaqualediamoanchecompetenze tecniche. Ci concentreremosuidirigenti

    I bambini dentro allOpl

    Paolo Zarzana, responsabile della formazione del Csi di Modena

    I NUOVI CORSI

    ! 30MILAPERSONEALVILLAGGIODELLOSPORTPERLAFESTA INPIAZZADITUTTALACITTLevento, che vedeunafflussodi trentamilapersoneneitre giorni della manifestazione, rappresenta una dellemanifestazioni pi importanti in provincia di Modena,permettendo agli alunni delle scuole, ai ragazzi delle so-ciet e a chiunque passi per il centro storico di cimentar-si in sport, laboratori ludico-didattici e attivit di svagonel contesto di piazza Grande. Con la stessa formula lafesta stataesportata in altre piazzedellaprovincia.

    ! PASSALAPAROLA, SUBITOUNSUCCESSOPERILFESTIVALDELLALETTURAPERRAGAZZIDa questanno il CSIModena ha sviluppato un proget-to che amplia lofferta per le famiglie in un contestonon sportivo ma culturale: per tre giorni i nomi piimportanti della narrativa per ragazzi si sono dati ap-puntamento per incontrare bambini tra i 3 e 12 anni.Diecimilapresenze registrato, un recordunico, tantodapensaregi daoraallaprossimaedizione, semprenella splendida cornicedel centro storico diModena.

    ! APPUNTAMENTOFISSOALLINTERNODELLAFIERACHILDRENSTOURAllinterno della fiera italiana pi importante dedica-taal turismo014 che si svolgeaModenanelmesedimarzo, il CSI presente da sempre con due stand euna vasta area gioco dedicata alla fascia det 0-3anni, legata alla motricit infantile. Circa trentamilapersone transitano in questi spazi, lasciandosi coin-volgere in laboratori a tema, spettacoli di danza e te-atrali.

    ! ILNATALEDEGLISPORTIVIINSIEMEALCOMUNEEALLADIOCESIDallo scorso anno anche i ragazzi della provincia diModena hanno il loro Natale dello Sportivo. Si trattadi una grande festa che coinvolge migliaia di ragazziallinterno del PalaPanini. Una festa nella quale nonmancano esibizioni e momenti di approfondimentocon testimonianze di campioni di ieri e di oggima an-chedellepersonalit della citt, a partiredal vescovodiModenamonsignorAntonio Lanfranchi.

    LagrandefestaallOpl,oggigratispertuttiInaugurazioneper il centro ludicodedicatoatutte le famiglie. Inuoviprogettidel2012

    Alcune immaginidi festadentro allOplche racchiudetutti i progettiper le famiglie

    Tra le propostedi questannole seratedi spettacolo ogni sabato,il centro invernaledurante il periododelle festivit nataliziee le pizzate per le societ

    ! LOSPORTDITUTTI -DISABILIESPORTPERMETTERE IRAGAZZIALLAPARIIl progetto, del quale il CSI capofila, vuole promuo-vere lo sport e lattivit ludico motoria degli alunnidiversamente abili nelle scuole secondarie (e in uncaso anche in un istituto primario) di tutta la provin-cia. Il progetto mira a realizzare unattivit motoriacurricolare per centinaia di studenti disabili allinter-no delle strutture scolastiche, con la partecipazionequalificatadi tecnici specializzati.

    ! CONIDETENUTIDELCARCEREPERLALIBERTNELLOSPORTSi tratta di interventi strutturali e di operatori qualifi-cati nei settori maschile e femminile del carcere diModenaemaschile del carceredi CastelfrancoEmilia. stata ristrutturata una zona dellarea esterna conlinserimento di canestri da basket e pali da pallavolooltre a continui interventi sportivi con personale qua-lificatoper garantire attivitpolisportiva e tornei consquadreesterne chepartecipano allattivit CSI.

    ! OLTRECINQUEMILABAMBINICOINVOLTINELPROGETTOSCUOLAUno specifico itinerario didattico rivolto alla forma-zione in serviziodei docenti elementari, allo sviluppodi attivit di gioco e motorie volte alla crescita ealleducazione di ragazzi e ragazze, integrando il per-corsomotorio scolastico con lesperienza delle asso-ciazioni sportive locali e articolando finalit ed obiet-tivi dei programmi ministeriali in idonee program-mazioni didattiche.

    ! GLIANZIANI SONOATTIVICOLPERCORSOBENESSEREOVER55Il progetto vede il CSi attore protagonista nelle politi-che che il Comune di Modena rivolge alla terza et. Ilprogetto prevede lattivazione e la gestione direttada parte di operatori del CSI di corsi di ginnastica dol-ce e acquarelax, per preveniremalattie cardiovasco-lari e patologie dellapparato motorio. Un progettoparticolarmente significativo perch tocca una fa-scia dellapopolazione in continua crescita.

    atteso per oggi alle 15larrivo della presidenzanazionale. Il programmaprevede lincontro col sindacoGiorgio Pighi e con lassessoreallo sport Antonino Marino alPalazzo Comunale. Sarpresente, nelloccasione,anche il presidente del ConiFranco Bertoli. A seguire ladelegazione, composta dalpresidente nazionale MassimoAchini e da alcuni membridella presidenza, sar in vistadal vescovo monsignorAntonio Lanfranchi. Alle 16.45incontro col presidente dellaProvincia Emilio Sabattini econ lassessore allo sportStefano Vaccari. Ladelegazione visiter il Duomo,poi si richer allOpl per lagrande festa di inaugurazionedel centro ludico motorio. Allasera alla parrocchia dellaMadonnina il convegno Unosport per la vita.

    Una giornatatuttamodeneseper il Csi nazionale

    ARBITRI

    Nuovi fischiettiper calcio e volley!! In partenza il corso arbitridi calcio e il corso arbitri dipallavolo, in collaborazionecol Coni diModena. Il corso siterrpresso la sede del Csi diModena in via del Caravaggio.Info059.395357, email:[email protected]

    allenatori

    Tecnici di basketcalcio e pallavolo!! Particolare riferimentoalsettore giovanile. Nel calcio,partenzaa gennaio, si farriferimentoancheallattivit a5e a7 open, info059399498.Nella pallavolo, partenza afebbraio, spazio allattivitunder (info059.395357), nelbasket i nuovi coachpartono anovembre ( 059.3980416).

    nuoto

    Le lezioniper gli istruttori!! In collaborazione conAmici delNuoto, Sweet TeameAsi a febbraiopartir il corsoper istruttori di nuoto.Informazioni presso la sededel Csi diModenaal [email protected]

    dirigenti

    Insieme al Coniper figure preparate!! Danovembre adaprile uncorso strutturato col Conidove si parlerdi budget,comunicazione, eventisportivi, impianti e aspettigiuridici e fiscali. Info059395357,[email protected]

    operatoricsimodena

    Come educare,giocare e allenare!! Finoanovembre corso colConi che coinvolge educatoridi attivitmotoria nella scuolaprimaria, nella scuoladellinfanzia, animatori Csi eOpl, tutor e osservatoriarbitri di calcio. Info059.395357,[email protected]

    educatori

    Animatori, parrocchiee centri estivi!! In collaborazione colcentrodi pastorale giovaniledagennaioamaggio siterrannocorsi per laformazionedi alleducatori,coordinatori di centri estivi eanimatori di primoe secondolivello. Info059.395357,[email protected]

    VENERD 7 OTTOBRE 2011 GAZZETTA Csi 29

  • Unabella novitdaquest'anno,per tutta la stagione,accompagnerogni societpartecipanteai campionati dicalcioa 11 (openegiovanili),calcioa 5, calcio a7, pallavolo ebasket: il CsiModena, comeulteriore servizio offerto aitesserati, ha infatti pensatodirealizzareunvero eproprioportaleonlinenel quale tutte lesquadrepotranno trovarerisultati e classifiche relativi al

    proprio campionato, enon solo, aggiornati in tempo reale, oltreovviamenteal calendariodegli incontri. Un servizio che consentirdavveroa tutti, dadirigenti e giocatori a tifosi edappassionati, direstare sempre informati sulle garedei propri avversari e anchedelle squadredegli altri gironidel campionato, ancorprimache ilCsiModenapubblichi sulproprio sito (ilmercoled pomeriggio) ilComunicatoUfficiale. Il portale online con risultati e classifiche sitroverall'indirizzoweb risultati.csimodena.it, paginaalla quale siverr reindirizzati anche tramiteunapposito link suwww.csimodena.it, a partire dalmesedi novembre.

    Si giocata la seconda giorna-tadel Calcio a 11Dilettanti. Ri-cordando che su www.csimo-dena.it possibile consultarele decisioni del giudice sporti-vo, riportiamo i risultati e clas-sifiche dei quattro gironi.Quattro squadre ancora apun-teggio pieno: Sporting ClubSassuolo, Artiglio, San Paolo eAudaxCasinalbo.Girone A. Risultati: Atletic

    Rubbiano-US Riolunato 00,CRP Bortolotti-Sporting Club

    Sassuolo 02, MaranelloA-Pol. Boccassuolo 11, PgfBrodano-S. Dalmazio 11, At-letic Vignola-Frantoio Fondo-valle 11 Classifica: SportingClub Sassuolo 6, Maranello A,Atletic Vignola e Frantoio Fon-dovalle 4, CRP Bortolotti 3, At-letic Rubbiano, US Riolunato,Pol. S. Dalmazio,Pol. Boccas-suoloePgfBrodano1.Girone B. Risultati: GS Arti-

    glio-Ass.Magreta 3-1, 95Circo-lo Friends-CSD J.Maritain 1-1,

    Don Monari-S.Antonio Ca-murri 2-2, SanPaolo-USMon-dial 3-0. Classifica: GS Artiglioe San Paolo 6, Circolo Friends4, Don Monari 2, J.Maritain,S.Antonio Camurri e USMon-dial 1, Atletic CDR Intralot eAss.Magreta0.Girone C. Risultati: recupe-

    ro prima giornata Rangers Ti-rabosk 89-Audax Casinalbo0-3. Seconda giornata: Spezza-nese - GS CDS SAI 0-3, AudaxCasinalbo-Eagles Sassuolo

    2-1, Tecnodiamant-NewCom-merce Sassuolo 1-1, Maranel-lo B - Atletico Fiorano 3-1.Classifica. Audax Casinalbo 6,Tecnodiamant, Maranello B eGS CDS SAI 4, Spezzanese 3,New Commerce Sassuol 1,Rangers Tirabosk 89, EaglesSassuoloeAtleticoFiorano0.Girone D. Risultati: Pigne-

    to-Prignanese 2-0, Verica -Montebaranzone 2-0, Mon-chio - Val Rossenna 1-1, Pizze-ria Smile - FCZocca2-1. Classi-fica: Pizzeria Smile e Verica 4,S.Antonio,Pigneto e FC Zocca3, Val Rossenna 2, Monchio ePrignanese 1, Montebaranzo-ne0

    Nel fine settimana sono scattatii campionati giovanili, dalla ca-tegoria Cuccioli fino alla Junio-res. Di seguito riportiamo tutti irisultati dellaprimagiornata. In-tanto gi possibile informarsi,ed eventualmente anche iscri-versi, alla sedicesima edizionedel Memorial Boldrini, torneodi calcio giovanile indoor aper-to a 13 categorie, che partir nelprimoweekenddi dicembre (sa-bato3 edomenica4). La scaden-za per comunicare la propriapartecipazione fissata per il 23novembre. Tutte le informazio-ni suwww.csimodena.itCuccioli girone A. Risultati:

    Gino Pini-Pgf Brodano 2-4, SanPaolo-La Pieve Nonantola 10-0,Union 81-Don Monari bianca1-6. Girone B: Pozza-Corlo 0-3,Audax Casinalbo-Pol. Castella-rano2-0.Primi calci a 7.GironeA: Bor-

    tolotti-Lama80 (rinviata), Cam-pogalliano-Brodano 0-4, YoungBoys Cognentese-La Pieve No-nantola 2-7, Corlo White-Citta-della Vis S.Paolo 5-2. Girone B:Pozza-Spezzanese 8-0, Prigna-nese-S. Michelese 8-5, CorloGreen-Ass. Magreta 1-2, Serra-mazzoni-S.GiorgioBraida01.Primi calci a 9. J.Maritain-Vi-

    gnolese 0-5, San Paolo - PGSSmile/AC Formigine 3-4,CDR-Audax Casinalbo 4-4,Montefiorino -Maranello Spor-tiva1-3.Debuttanti a 7. Girone A:

    CDR-S. Giorgio Braida 5-3, DonMonari bianca-J. Maritain 5-1.Girone B: Oratorio Don Gemel-lo-Bortolotti 1-3, Palagano-La-ma802-3.Debuttanti a 9. PGS Smile/

    ACFormigine-Maranello Sporti-va 0-2, Spezzanese-Corlo 0-3,CDR- J.Maritain7-0.

    Pulcini a 9. Pozza-Corlo 5-1,Serramazzoni -Cittadella VisS.Paolo 0-1,Roteglia-PGS Smile/AC Formigine 0-3, Magre-ta-DonMonari 0-4.Pulcini a 11.Maranello Spor-

    tiva-Vignolese 0-2, Audax Casi-nalbo-SanPaolo3-0.Under 12 a 9. Montefiori-

    no-Pozza 0-3, Union 81-DonMonari 0-2, Serramazzoni-Gi-no Pini 0-0, Lama 80-OratorioDonGemello (rinviata), Pgf Bro-dano-Polinago0-1.Under 12 a 11. Audax Casi-

    nalbo-Vignolese1-4, PGSSmile/ACFormigine-Maranello Sporti-va 1-0, Spezzanese-Magreta

    3-7, Visport 2000-S. GiorgioBraida2-1.Esordienti. Colombaro-Cor-

    lo 4-1, Progetto Calcio Sassuo-lo-Rubierese 1-4, PGS Smile/ACFormigine-SanPaolo7-1.Ragazzi. Girone A. Appenino

    2000-Pgf Brodano 7-2,DonMo-nari-Serramazzoni 6-1. Girone

    B:CDR-Spezzanese 0-4, S. Gior-gio Braida-San Paolo 3-2, InterSan Michelese-Ass. Magreta0-8, Progetto Calcio Sassuo-lo-Castellarano1-1.Juniores. Spezzanese-Rote-

    glia 0-1,Riolunato-PGS SmileBianca 2-1, CDR-S. Giorgio Ea-gles2-0,Limidi-Serra0-0.

    Si avvicina la partenza dellastagione di basket targata Csi;lo CsiBa sta scaldando imotorie sono ancora disponibili postiliberi sia nelle categorie Openche giovanili. Le iscrizioni so-no aperte ancora per un paiodi settimane ed in particolarenellUnder 10 e 18 ci sono an-cora posti disponibili per chivolesse iscriversi ad un cam-pionato incontinuacrescitaedespansione. E possibile trova-re tutte le informazioni neces-

    sarie sul sito del Csi Modenaoppure scrivendo a [email protected] Il successo ri-scosso nella passata stagioneha spinto la Commissionebasket ad ampliare ulterior-mente le categorie per la sta-gione 2011/2012: Open (5 vs 5,maschi e femmine), Under 18(5 vs 5, maschi, femmine emi-sto, nati dal 1994), Under 16 (5vs 5,maschi, femmine emisto,natidal 1996),Under14 (5vs5,maschi, femmine emisto, nati

    dal 1998),Under 12 (5 vs 5,ma-schi, femmine emisto, nati dal2000), Under 10 (4 vs 4, ma-schi, femmine emisto, nati dal2002).Corso allenatori. Scatter a

    novembre il corso allenatori dibasket in collaborazione con ilConi. Le lezioni verteranno sulsettore giovanile pi 4orededi-cate al basket Open. Per infor-mazioni possibile chiamareal numero 059/3980416 o [email protected]

    Basket.Contoallarovescia, iscrizioniecorsi

    La stagione del Tennistavoloproseguir domenica 16 otto-bre, quando a CDel Bosco, inprovincia di Reggio Emilia, sisvolger la1 Prova Master re-gionale Csi. Il resto del pro-gramma fino al termine del2011prevede i seguenti appun-tamenti: domenica 30 ottobresi svolger il Torneodi SanFeli-ce, mentre il 27 novembre inprogramma la 2 ProvaMasterregionale a Corcagnano, in

    provincia di Parma. Il primoappuntamento del 2012, inve-ce, fissato per domenica 29gennaio con la 3 ProvaMasterregionale a San Giorgio in Pia-no,provinciadiBologna.DUATHLON Laffascinante

    novitdellapassata stagione, ilDuathlon, torna inpalestra do-menica 23 ottobre con la Cop-pa DAutunno, presso la pale-stra di SanDonnino aModenain via della Genziana 18. Lap-

    puntamento di Duathlon, chericordiamo prevede 3 set ditennistavolo e 3 partite a bi-gliardinoentrambi agli 11pun-ti, vedr gli atleti sfidarsi in 3categorie: il doppiomaschile efemminile e il doppio misto.Iscrizioni aperte fino a gioved20ottobreeper informazioni possibile scrivere a [email protected] Il secondo appuntamen-to con il Duathlon fissato pergioved8dicembre.

    Tennistavolo.Torneoil16aCdelBosco

    LAFOTONOTIZIA BREVI

    Calcioa11.Unpokerapunteggiopieno

    La formazionedella Pizzeria Smile

    LaPrignanesesalesullottovolanteEcco iprimi risultati del calciogiovanile. PgsSmileFormigineeAppennino2000giocanoal settebello

    La squadraRagazzi dellAtletic Cdr sconfitta dalla Spezzanese

    Nasce un nuovo portale online del Csiche ospiter tutti i risultati e le classifiche

    !!Mentre le quasi 200 squadre che partecipano ai campiona-ti di calcio a 11 open e giovanili hanno gi iniziato a sfidarsi dapoco pi di una settimana in tutti i campi della nostra provin-cia, con i primi risultati gi disponibili su www.csimodena.it eriportati anchequi sopra, nel calcio a5 il viaufficiale previstoper luned: le 185 squadre iscritte in Prima, Seconda e Terzaserie maschili e Serie A e B femminili sono pronte a darsi bat-taglia fino a maggio. Il campionato Open a 7, torneo semprepi da record con 90 formazioni ai nastri di partenza (in Basic,MideTopLeagueenell'Over35), invece iniziato luned: primirisultati nel Comunicato 1 della prossima settimana. Nella fotola squadradel Ti-EffeService.

    Anche il Ti-Effe al via nel calcio a 7 CalcioCorsi arbitriPostidisponibili!! Sonoancoradisponibiliposti per il corsoper arbitridi calcio, che si terrpressola sedeprovinciale del Csi(via del Caravaggio 71) daluned 10ottobre: inprogramma10 lezioni (2 allasettimana), in cui verrannosvolte esercitazioni pratichee teoriche. Al termineunesame, dopo il quale si potriniziaread arbitrare gareCsi.Il corso gratuito e i nuoviarbitri avrannogi diritto alrimborso spese garantitoper ogni garadiretta.Informazioni e iscrizioni :[email protected] it o3396594033 (PaoloZarzana).

    VOLLEY

    Fischietti a scuoladal24ottobre!! Il CsiModenaorganizzacorsi di formazioneperdiventare arbitrodi volley edpossibile iscriversi fino avenerd fino a venerd [email protected]

    30 Csi GAZZETTA VENERD 7 OTTOBRE 2011

  • Unaltra stagione staper comin-ciare e i ragazzi del Sen MartinModena sono carichi pi chemai. Chi ancora non conosces-se questa squadra, i cui giocato-ri sono ribattezzati coccodrillicome la mascotte che li accom-pagna sin dalle origini, invita-to ad aggiornarsi sul campiona-to di wheelchair hockey,magariscoprendo anche di che sportstiamo parlando. Il wheelchairhockey non nientaltro chelhockey in carrozzinaper ragaz-zi diversamente abili, l'unicosport adatto alle disabilit pigravi. Una grande possibilit,dunque, non solo per permette-re di svolgere attivit motoria,ancheagonistica, a chi altrimen-ti nonpotrebbe farlo,ma soprat-tutto per regalare momenti diamicizia, divertimento, socializ-zazionea tantepersone, giovanie adulte, afflitte da malattie an-che molto gravi come distrofiamuscolare, tetraparesi, SLA,SMA e sclerosi. E il Sen Martin,grazie alla volont e alla perse-veranzadello spilambertese Lo-

    renzo Vandelli, la prima for-mazione nata nella nostra pro-vincia che ha deciso di cimen-tarsi in questa disciplina: dal2008, infatti, si ritrova ad alle-narsi al PalaSanDonnino e dal2009 iscritta ad un campiona-to nazionale. Anche questannoi coccodrilli sarannoal via del-la serie A2, dove si troveranno asfidareUdine,Bolzano,Veneziae la seconda squadra di Varesecon lentusiasmo che da sem-pre li contraddistingue e che

    lanno scorso li haportati a chiu-dere al 2 posto il proprio giro-ne, alle spalle dei Tigers Bolza-no, sfiorando laccesso aiplayoff per il salto di categoriaappena due anni dopo la primagara ufficiale. Il SenMartin or-mai una splendida realt, il mi-gliore spot di quello che si pudefinire lo sport vero, capacecio di veicolare innumerevolivalori positivi sempre con il sor-riso sulle labbra, nonostantetante difficolt; e tra queste c

    anche la voce relativaalle spese:il wheelchair hockey, infatti,prevede costi elevati per attrez-zature e trasporti e per questo,come ogni anno, il Sen Martinorganizzer domani una cenadi autofinanziamento (laffluen-za incredibile, tanto che le pre-notazioni sono off-limits) pres-so il circolo ricreativo di San Vi-to.Ma, visto che alla provviden-zanon cmai fine, gli aiuti pos-sonoandarebenoltre la parteci-pazionealla cena: chi volesse so-

    stenere la squadra, infatti, pufarlo versando un contributo(conto corrente intestato a SenMartin) con il codice ibanIT03D0538767062000003130545. Intanto il Sen Martin conti-nua a stupire sul campo, soste-nuto ormai da centinaia di tifo-si: lultima impresa i coccodrillilhanno compiuta aggiudican-dosi il trofeo Insieme si Puallinterno della Giornata dellaSolidariet Sportiva, una mani-festazionenella quale hannode-

    buttato tante giovani nuove le-ve e pure una seconda squadramodenese, il TeamEmilia, giun-ta al 3posto.Ma il SenMartin stato grande protagonista an-che ad Arcore in un torneo cheha visto Vandelli e compagni ci-mentarsi contro le corazzateSharks Monza e Rangers Bolo-gnaeuscire sconfitti a testaalta.Per chi volesse conosceremoltodi pi sul Sen Martin il migliorconsiglio visitare www.sen-martinmodena.it.

    L'attivitmotoria importan-te per tutto il corso della vita,ma lo diventa ancora di picol passare del tempo: supera-ta la giovinezza, infatti, ci con-sente di mantenere lo stato disalute del nostro corpo e ditutti i suoi apparati, polmona-re, osteoarticolare, muscola-re, cardiovascolare e neuro-sensoriale. Non solo: il movi-mento fisico migliora anchel'immagine di s e facilita lapartecipazione sociale. Il Csilo sa bene e, attraverso la par-tecipazione al progetto "Per-corsi Benessere" del Comunedi Modena, propone agli over55attivitmotoriepressopale-stre e piscine cittadine. Il lavo-ro svolto in palestra agisce suequilibrio, coordinazione, rit-mo, mobilit articolare, tonomuscolare, resistenza aerobi-ca, memoria motoria e reatti-vit neuro-muscolare e perquesto pu davvero cambiarela nostra vita. I corsi propostidal Csi prevedono due incon-tri settimanali per 7mesi pres-so la palestra De Angelis, instradaS.Caterina, e lapalestraS. Anna, in via Argenta ai Tor-razzi. Le lezioni saranno tenu-te da un laureato in scienzemotorie. Presso la piscina Per-golesi, invece, l'attivit pi in-

    dicataper gli over 55 l'acqua-relax, che consente di ossige-nare e tonificare lamuscolatu-ra con un'attivit svolta esclu-sivamente in acqua, delicata erilassante, adatta a persone diogni et ma particolarmenteindicata per tutti coloro chevoglionomuoversi senza affa-ticarsi troppo, grazie all'assen-za di peso che conferisce l'im-mersione in acqua, utile permigliorare la circolazione e ri-muovere i blocchi. Il corsoprevede incontri settimanaliper otto mesi. Dall'unionedell'attivit in palestra a quel-la in piscina nasce gym backrelax, l'attivit che combina ibenefici di un lavoro di ginna-stica posturale a terra e di gin-nastica dolce in acqua. Latti-vit a terra ha come obiettivotutta la colonna vertebrale el'eserciziomirato di tutti i trat-ti che la compongono. L'attivi-t in acqua ha come obiettivoilmantenimento e ilmigliora-mento dellamobilit articola-re e le funzioni cardiorespira-torie. La sede dei corsi in que-sto caso la Piscina Pergolesiper l'attivit in acqua, la par-rocchia Santa Teresa per laginnastica. Per info, program-mi e iscrizioni bisogna chia-mare lo059395357.

    Viaaicorsiperanzianidiattivitmotoria

    Una lezione di acqua relax presso limpianto della Pergolesi

    Il Sen Martin Modena e il Team Emilia in occasione del Trofeo Insieme si pu

    Ultima settimana per iscriversiai campionati di pallavolo, Tro-feo Gec.al, al via la prima setti-mana di novembre: per le so-ciet interessate c tempo finoal prossimo marted, ad ecce-zione di quelle che partecipe-ranno al Misto (scadenza ve-nerd14).Categorieecosti.Giovanissimi Piccoli (U10).

    Nati nel 2002, 2003 e 2004; ma-schi, femmine e squadremiste;4giocatori; 3 set su3; iscrizionegratuita; cauzione 80; contri-buto gara 6,50; spostamentogara4.Giovanissimi a 4 (U12).Nati

    nel 2000 e2001;maschi, femmi-ne e squadremiste; 4 giocatori;3 set su 3; iscrizione gratuita;

    cauzione 80; contributo gara6,50; spostamentogara4.Giovanissimi a 6 (U12).Nati

    nel 2000 e2001;maschi, femmi-ne e squadre miste; 6 giocatoricon rotazione; 3 set su 3; iscri-zione gratuita; cauzione 80;contributo gara 6,50; sposta-mentogara4.Ragazzi U12 misti. Nati nel

    2000e2001;maschi,femmineesquadre miste; 6 giocatori sen-za rotazione; 3 set su 3; iscrizio-ne gratuita; cauzione 80; con-tributo gara 6,50; spostamen-togara4.Ragazzi Under 13. Nati nel

    1999 e 2000; maschi e femmi-ne; 6 giocatori; 3 set su 3; iscri-zione 21; cauzione 180; con-

    tributo gara 12; spostamentogara6.Ragazzi (U14).Nati nel 1998

    e 1999; maschi e femmine; 6giocatori; 3 set su 3; iscrizione21; cauzione 180; contributogara12; spostamentogara6.Allievi Under 15. Nati negli

    anni 1997 e 1998;maschi e fem-mine; 6 giocatori; 3 set su 5;iscrizione 26; cauzione 230;contributo gara 15; sposta-mentogara6.Allievi (U16).Nati negli anni

    1996e1997;maschie femmine;6giocatori; 3 set su5; iscrizione26; cauzione 230; contributogara15; spostamentogara6.Juniores (U18). Nati nel

    1994 e 1995; maschi e femmi-

    ne; 6 giocatori; 3 set su 5; iscri-zione 26; cauzione 250; con-tributo gara 17; spostamentogara8.Top Junior (U21). Nati nel

    1990, 1991, 1992, 1993 e 1994;maschi e femmine; 6 giocatori;3 set su 5; iscrizione 26; cau-zione 250; contributo gara17; spostamentogara8.Open. Senza limiti det;ma-

    schi e femmine; 6 giocatori; 3set su 5; iscrizione 52; cauzio-ne 270; contributo gara 20;spostamentogara9.Misto. Senza limiti det; 4

    maschi e 2 femmine; 6 giocato-ri; 3 set su3; iscrizione 52; cau-zione 420; contributo gara18,50; spostamentogara9?.

    IlvolleyscaldaimotoriUltimipostidisponibiliIscrizioni ancoraaperte (termineultimomarted 11) per i campionati giovaniliPer ilMisto c tempo finoavenerd 14. Le categoriee i costi dellattivit

    La Scuola di Pallavolo Serramazzoni protagonista nellultima festa delle premiazioni

    Il SenMartin pronto a scattareWheelchairhockey.Dopounbrillanteprecampionato, ora si fa sul serio

    Uno scambio di gagliardetti nel corso del Trofeo Insieme si pu

    VENERD 7 OTTOBRE 2011 GAZZETTA Csi 31

  • Ecco il calendario completodella 2 giornata del campiona-to di Calcio a 5 tragato Csi Car-pi.CALENDARIO2 TURNOPrima Serie Mercoled 19/10:Tribhune Bar-Warriors Junior(Nuove Fassi Carpi 20,15), PMServizi A tutto campo- Real PJ(NuoveFassi Carpi 21,15), Idro-mari Spazio Sei-AthleticCavez-zo (Nuove Fassi Carpi 22,15),Mondial Bertani Gadget-War-riors (Circolo Tennis Soliera21), Bar Maggiolino- MondialCarpiCostruzioni (CircoloTen-nis Soliera 22). Gioved 20/10:Aneser Fc Havana-MilehouseCaf (Circolo Tennis Soliera21,30), Pyro Shop Sorbara-Bahia Soccer (Circolo TennisSoliera22,30).Seconda Serie Mercoled

    19/10: Pol. Sorbara-Articolo118 (Palestra Sorbara 22), ProPatria San Felice- TecnocasaCibeno (Palestra San Felice21,30).Gioved 20/10Figueren-seMondial-GermanCar (Pale-straLoschi Soliera 20,40), Rava-rino Five-Tiger United (Pale-stra Loschi Soliera 21,40), Atti-la Ungneni-Wine&Wine VirtusCibeno (Palestra Loschi Solie-ra 22,40), Tecnoservizi-Ventodel Nord C5 (Aneser Novi21,40), Fc ElMerendero-VespeMatte (AneserNovi22,40).Terza Serie A. Mercoled

    19/10: Forno Arte Bianca-VisSanProspero (PalestraSorbara21), 2D Impianti Elettrici- Fer-ramenta Vancini (Palestra SanFelice 20,30), Fc Mortizzuole-se-OldMortizzuolese (PalestraSan Felice 22,30), Gnu Masse-se-Olimpique Le Cache (C. T.Mirandola/stadio Lolli 21). Ve-nerd 21/10: Serregiardini Mi-randola-NewTeamEvo (Palaz-zettoMirandola 21,30),Olimpi-que Mirandola-Off. MalavasiPian.Calcio (PalazzettoMiran-dola22,30).Terza Serie B. Marted

    18/10: Sei Union Carpi-Mon-dial Cantina S.Croce (AneserNovi 20,40), Pampas- Tabac-cheria Gradellini (Aneser Novi21,40), Giampa St. Tessile-RealMai Dit X Caf (Aneser Novi22,40), Le Locomotive- BrancoStudio 121(Palestra Loschi So-liera 21,40), Barcellano Futsal-Italpan Fc (Palestra Loschi So-liera 22,40). Riposa: MondialNetwork1.TerzaSerie C.Luned 17/10:

    New Team-I Rovers (Pala Pa-triaCarpi 20), FcCentroCalco-lo-DinamoKegelvich (PalaPa-tria Carpi 21), Tecnomec-LaPatria 1879 Fc (Pala Patria Car-pi 22), Flockwear-Ariolas A

    (ScuoleMedieRolo 21), Figli diFacebook-D.D.T. (Scuole Me-dieRolo 22). Riposa: SuedaCa-fFutsal.Terza Serie D Mercoled

    19/10: Dress Rehearsal BH-AcCondomini (Pala Patria Carpi20), Cormagnus- Us Carpine(Pala Patria Carpi 21),MondialRapidWiEn-PrestoCleanLava-rapido (Pala Patria Carpi 22),

    Atl. Rolo Carletto & i g.i.-RealTre Corone (Aneser Novi21,40), Trattoria Baldini-Fave-las Fc (Aneser Novi 22,40). Ri-posa:Aimag.TerzaSerieEVenerd21/10:

    I Maschi-Seleao (Palestra Lo-schi Soliera 20,40), Fc AtleticoMandrillo-GDS (Palestra Lo-schi Soliera 21,40), White Bul-ls-Soliera Suns (Palestra Lo-

    schi Soliera 22,40), Ac Medol-la-Green Wallera (Pala PatriaCarpi 20), The Fighters-Spor-ting Mambo (Pala Patria Carpi21).Riposa:CarpiUnited.MODIFICACALENDARIOTerza A Nel programma della1 giornata del girone A di Ter-za serie c stata uninversionedi calendario: la societ Olim-pique Le Cache, che gestisce

    limpianto del Circolo TennisMirandola c/o stadio Lolli, de-ve giocare sempre in tale im-pianto. Queste le modifiche:Mercoled 12/10Olimpique LeCache- 2D Impianti Elettrici(C. T. Mirandola/stadio Lolli21). Venerd 14/10: New TeamEvo-Olimpique Mirandola *(PalazzettoMirandola22,30).INDISPONIBILITA PALAZ-

    ZETTO MIRANDOLA VENER-DI 28/10 IlPalazzettodiMiran-dola nella giornata di venerd28 ottobre (3^ giornata da ca-lendariare sul prossimo C.U.n 7) non sar utilizzabile peruna gara di pattinaggio e palla-volo. Abbiamo loro chiesto ladata di venerd 13 gennaio2012 per recuperare le due ga-re di Terza serie A e siamo inattesadi una risposta. Sul pros-simo C.U. n 7 troverete la va-riazioneginel calendario.AFFILIAZIONI MANCANTI

    Le seguenti societ non ci han-no ancora consegnato i docu-menti di affiliazione e dunquefino a che non lo faranno nonpotranno essere fatti i tesseri-ni, con la conseguente perditaa tavolino delle gare da gioca-re: 2D Impianti Elettrici (codi-ce 265), Fc Mortizzuolese (co-dice 292), Tiger United (codice247), Atletico Mandrillo (codi-ce 286). La Gnu Massese inve-ce si regolarmente affiliatamanonhaancoraportato le fo-tocopie dei documenti di iden-tit e le fototessere per fare i

    cartellini. Ricordiamo inoltreche da questa stagione larbi-tro autorizzato anon far scen-dere in campo i giocatorisprovvisti di tesserino Csi,nemmeno semostrano un do-cumento di identit. Pertantopreghiamo tutte le societ ditesserare al pi presto tutti i lo-ro giocatori e dirigenti. Obbli-gatorio riportare, nella distintadigara, ilnumerodi tesseraCsiaccanto al nominativo di ognigiocatore.LISTEGIOCATORIRicordia-

    mo alle societ che hanno pisquadre nella stessa serie (an-che se in gironi diversi) con lastessa affiliazione che ci devo-no far pervenire primadellini-zio del campionato la lista gio-catori di ogni squadra. Senzatali liste non si pu scendere incampo.APERTURA UFFICI Questi

    gli orari dei nostri uffici di vialePeruzzi 22 (Casa del Volonta-riato, interno 41) a Carpi: almattino dal luned al sabatodalle 9,30 alle 12,30, il pomerig-gio aperto luned, mercoled,gioved e venerd (chiusomar-tede sabato)dalle16alle19.MAILDEL COMITATO Si ri-

    corda alle societ che il nostroComitato ha attive due casellemail. Per comunicazioni am-ministrative, sui cartellini e iltesseramento: [email protected] Per comunicazioni tecni-chee richieste sul campionato:[email protected]

    Ottobreallinsegnadiformazioneecalcioa7Quattro corsi inprogrammaneiprossimigiorni.Nasce il primocampionatoa settegiocatori

    Il Bar Romavincitore del torneo C7Errea Cup

    LeVespeMatteattaccanoElMerenderoCalcioa5. Luned scattaufficialmente la stagioneagonistica: legare inprogrammanel secondo turnoe informazioni

    La formazionedel 2D Impianti Elettrici chemilita nel gironeAdi Terza serie

    Notizie in pillole dal Csi Carpi:tanti appuntamenti sulla forma-zione e un'interessante propo-stadi calcioa7.CALCIOA7Dopo il buon suc-

    cessodel recente torneo "C7-Er-rea", la Commissione Calcio delCsi Carpi ha in programma uncampionato di calcio a 7 da gio-carsi sul campo di Sozzigalli. Al-cune societ hanno gi comuni-cato la propria adesione, ma c'ancora posto. Informazioni eiscrizioni presso la sede del CsiCarpi o ai numeri 3493707109 e3484814293.CORSO ISTRUTTORI NUO-

    TO E in fase organizzativa uncorso per istruttori di nuoto Csiallo scopodi preparare persona-le idoneo allinsegnamento

    dellacquaticit e del nuoto a ra-gazzi e adulti che frequentano idiversi corsi proposti nelle pisci-ne di Carpi e in altre sedi. Le le-zionipratiche si terrannopressoil New Club di Soliera. Richiestalet minima di 16 anni e un di-screto grado di capacit natato-ria, che sar valutata alliniziodel corso. Informazioni presso ilCsiCarpi.CORSO ARBITRI VOLLEY Il

    Comitato Csi di Carpi organizzaun corso per arbitri di pallavolo.In particolare si cerca di svilup-pare questa importante catego-ria nel territorio Nord della no-stra provincia. Requisiti richie-sti: aver compiuto 16 ed essereanimati da tanta buona volont.Informazioni e iscrizioni presso

    la sede del Csi Carpi, inizio delcorsoprevisto permarted 11ot-tobre.CORSI MUSICA E TEATRO

    Inizieranno l11 e il 13 ottobre icorsi proposti dal Csi Carpi perla stagione 2011/12. Alle PortedellaMusica, tenutodaMarcel-laMenozzi,proporraibambinila conoscenza e lavviamento al-la musica, mentre Teatro e Re-citazione, tenuto da Elisa Lolliperbambini e per adulti, far ca-lare i partecipanti nel mondodell'interpretazione e del palco-scenico. I corsi, cheproseguiran-no fino amaggio 2012, si svolge-ranno nelle sale della Scuola diDanza Surya in via 4 Novembre,a Carpi. Informazioni presso lasedeCsiCarpiopressoSurya.

    32 Csi GAZZETTA VENERD 7 OTTOBRE 2011