Oroscopo romanesco

Click here to load reader

download Oroscopo romanesco

of 13

  • date post

    07-Jan-2016
  • Category

    Documents

  • view

    40
  • download

    4

Embed Size (px)

description

Oroscopo romanesco. ARIETE Comincia, s'entusiasma, pija la cotta se butta a capofitto ne la vita...ma se trova un ostacolo è finita! S'affloscia, se scoraggia, s'urta e sbotta. E' semprice, pò vive in d'una grotta magnànno co' le mano e co' le dita ma se strafòga, - PowerPoint PPT Presentation

Transcript of Oroscopo romanesco

  • Oroscopo romanesco

  • ARIETE Comincia, s'entusiasma, pija la cotta se butta a capofitto ne la vita...ma se trova un ostacolo finita! S'affloscia, se scoraggia, s'urta e sbotta. E' semprice, p vive in d'una grotta magnnno co' le mano e co' le dita ma se strafga, e quanno te s'invita sbafa, s'abboffa a uffa e te ce rotta. Libbero, schietto, aperto, indipennnte, s 'incazza, odia aspett, vo' fa a la lesta, penza pe s e nun je chiede gnente, te sfragne li calli e resta indifferente. Quanno s'ammala sempre ne la testa: sinusite, emicrania o quarche dente.

  • TORO Carmo, zitto, uno che resiste, pero cocciuto come nun zo che: nun j'ariesce da capitte a te puro si vede ch'ha sbajato, inziste. Sa guadambia' pe' la famija e s sbrojnnose ne l'arti pi realiste. Odia cambi: er nvo nun esiste. Quanno che parte nun lo pi tene' perch pigro, ma gran lavoratore: nun za stacca' fino che nun fenisce. Tratta le donne e i fiji con amore, cci pazzienza finch 'n s'embufolisce. Soffre de gola, ma nun v er dottore; lento nel riprnne, poi guarisce.

  • GEMELLI Chiacchiera, scrive, legge, parla ingrese, domanna, vede, compera, sbaratta, svolazza, guida, interpreta, contatta, telefona, s'empiccia ma cortese. Facile, svelto, fino testa matta, sorte, ritorna, gioca, va' pe' spese, se fa cinque, sei viaggi drent'un mese, quarziasi cosa gi l'ha vista e fatta. Cammia lavoro, donna, veste, umore, tie' le fette in du' staffe: opportunista; nun je chiede costanza ne l'amore. spiritoso, ironico, ballista, giovanile, ne fa d'ogni colore. Si s' ammala ai pormoni e se rattrista.

  • CANCRO E' lunatico e vive co' emozzione. Je va la mosca ar naso, ch' cazzoso Te po' fa a fette co' n'osservazzione ma nun je pi di' A ch' permaloso! E' fedele, mammone, spiritoso, de tutto quer che fu la collezione perch canchero, no? E va a ritroso. Cci 'na memoria proprio d'eccezione. Se piagne addosso perch vittimista, attaccato a la casa e a la famija: patriottaro campanilista. E' cco, parco, ch nun gozzovija, pigro, disordinato, spesso artista, cci un naso che funziona a meravija!

  • LEONE Rigala, ospita, invita, presta, vede, dirigge, ordina, comanna, pretnne, tutto lui, arza la cresta s'offnne, s'arisente nun domnna. Se crope d'oro addosso e ne la vesta, magna a quattro parmenti e poi tracanna; p esse inzonne si ce sta 'na festa si no crolla de btto e fa la nanna. E' commodone e vle vive in pace ma a chi lo scoccia o je mette fretta - puro s'in fin de conti je dispiace - lo p azzanna' e fnne 'na porpetta. Soffre de cre e abbrucia ch' na brace: co 'r mal de schiena spesso ce s'alletta.

  • VERGINE Analizza e spacca in due er capello, Critica, nun se fida, colleziona. Nun se pronuncia, dubita, raggiona, cataloga, organizza, ammira er bello. Sparambia, nun vo' spnne, te cojona, mejo der cre addopera l'ucello. Bazzica e conosce questo e quello, nun s'azzarda e invece s'empressiona Cci fifa de soffrii, ama l'iggiene: lustra, pulisce, lava, disinfetta, va dar dottore puro si sta bene, pja trenta medicine e la majetta - p fa' quaranta gradi - se la tiene. Conzerva tutto, poi . . . caca de fretta

  • BILANCIA Dipromatica, spesso permalosa, svagata, nas'all'aria, inciampicona, piacevole, indecisa, pacioccona: elegante, indecisa, schizzinosa. P'amor de pace 'nghiotte rospi a josa fin'a che scoppia e tira lampi e tna. Cerca er compagno, ch romanticona, appassionata de romanzi rosa innamorata pazza de l'amore. Se gusta assai la musica, i concerti ne i paesaggi senzibbile ar colore.Nun vle er movimento n er zudore, nun sopporta der chmpinghe l'incerti. Soffre d'ossa e scureggia a tutte l'ore.

  • SCORPIONE Rimuggina, rivanga, sospettoso. Indaga svicolnno nun s'empiccia quanno lo credi sfranto, t'ariciccia cci sette vite, cupo, misterioso. S'emozziona, violento e fascinoso. Le cose l'arimanna, poi se spiccia. Se te sfaciola bene, se no... ciccia! Pi che de te, lui de s geloso. S'adombra, ironico e satanico. Er zesso? Sii! . . ma quanno vle lui: scopa e cortello li v d'ar manico. Capisce ar volo li perch e i percui. E' sua la vennetta, non er panico. S'ammala ai posti delicati e bui.

  • SAGITTARIO Vle la libbert, inzofferente. Ner matrimonio vede 'na gran cappa. S'annoja, s'ha da mve, pija e scappa, prescioloso, frenetico, impazziente Magna la frutta quann'ancora allappa. Caciarone, simpatico, imprudente, finch a scola fa sega e nun za gnente per quarche diploma se lo strappa e doppo studia inz'ina quanno vecchio. E' sbafatore, ingenuo, puttaniere, ama viaggia', riduce l'auto un zecchio. Pe' resta' in forma s'osserva ne lo specchio giovane sportivo de mestiere finch cde de cianca e poi d'orecchio.

  • CAPRICORNO E' un taccagno ! Tre pigne 'na tenaja. Tosto, tetro, riservato e muto sale solo, e nun je serve ajuto. Si c' tropea, sarichiude e scaja, che sa puro campa' de pane e sputo. Ma mira arto e de rado sbaja: cci un' ironia che spella e taja e nell'affari cci cervello e fiuto e prima o doppo ariva dove vle. Si evoluto, po' diventa' un zantone, ma si tira ar quatrino, ar post'ar zole allora te diventa Paperone! E' stitico e lo scheletro je dle ma da stravecchio po' campa' benone!

  • ACQUARIO Conta solo er domani, pe' l'Acquario. Fanatico de scienza e fantascienza, razzionale, ribbelle libertario nun pi prvede mai come la penza. Idealista, sur protestatario, nun zopporta famija, ne fa senza, preferisce l'amico. Umanitario, je piace er nvo e l'indipennnza. Spesso veggetariano e salutista, parla d'ecologgia, d'omeopatia, schifirtoso, un p snobbe e opportunista te s'appoggia co' tanta simpatia, ma de quello che v te fa la lista. Soffre de vene e inciampa pe' la via.

  • PESCI Sensibbile, svagato, indifferente pi che casinista caotico anche ne l'amore, ch' romantico ma cornifica come fusse gnente. Dorce gentile, debbole e pazziente er dicide j'arimane ostico fenisce a butta' sul filosofico. Chiacchera troppo oppure nun ze sente. Capisce l'antri e spesso ce s'appena, s'adatta a tutto, semplice e ntuisce nun p vede' chi letica e chi mena; scappa, se da', vo' le cose lisce. Si beve, beve e fuma e nun ze frena. Pe' le fette un macello: ce patisce