NUOVO ACCORDO STATO REGIONI

download NUOVO ACCORDO STATO REGIONI

of 13

  • date post

    05-Dec-2014
  • Category

    Documents

  • view

    3.329
  • download

    3

Embed Size (px)

description

ACCORDO STATO REGIONI_FORMAZIONE BASE SULLA SICUREZZA DEI LAVORATORI

Transcript of NUOVO ACCORDO STATO REGIONI

  • 1. GREZZANA 17 DICEMBRE 2012SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO: LA FORMAZIONE OBBLIGATORIA ALLA LUCE DEGLI ACCORDI STATO- REGIONI
  • 2. ACCORDO STATO-REGIONI G.U N.8 DEL 11 GENNAIO 2012 INTRODOTTI NUOVI OBBLIGHI RELATIVAMENTE ALLA FORMAZIONE DI LAVORATORI, PREPOSTI E DIRIGENTI SUL TEMA DELLA SICUREZZA SUL LAVORO.LA MANCATA FORMAZIONE DELLA FORMAZIONE EDCOMPORTA, A CARICO DELDATORE DI LAMMENDA DA AGGIORNAMENTO AI SENSI DELLART. 1.200 A 5.200 EURO. 37 DEL D. LGS. N. 81/2008
  • 3. LINEE APPLICATIVE DEGLI ACCORDI 27 LUGLIO 2012VENGONO CHIARITE LE MODALIT DELLA FORMAZIONE IN MATERIA DISALUTE E SICUREZZA PER: 1) DATORI DI LAVORO (OVE, QUANDO CONSENTITO PER LEGGE, DECIDANO DI SVOLGERE DIRETTAMENTE I COMPITI DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE) 2) LAVORATORI 3) DIRIGENTI 4) PREPOSTI IN TAL MODO SI COMPLETANO GLI ACCORDI DEL 21 DICEMBRE 2011 E SI FORNISCONO A TUTTI GLI OPERATORI E AGLI ORGANI DI VIGILANZA INDICAZIONI ESSENZIALI PER LORGANIZZAZIONE, LA REALIZZAZIONE E LA VERIFICA DI ATTIVIT FORMATIVE
  • 4. TESTO UNICO, ACCORDI STATO-REGIONI E LINEE APPLICATIVEIL TESTO UNICO SULLA SICUREZZA (D.LGS. 81/2008) PREVEDE CHE IL DATORE DI LAVORO GARANTISCA CHE CIASCUN LAVORATORE RICEVA ADEGUATA FORMAZIONE IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA CON PARTICOLARE RIFERIMENTO A: CONCETTI DI RISCHIO, DANNO, PREVENZIONE, PROTEZIONE, ORGANIZZAZIONE DELLA PREVENZIONE AZIENDALE, DIRITTI E DOVERI DEI VARI SOGGETTI AZIENDALI, ORGANI DI VIGILANZA, CONTROLLO, ASSISTENZA; RISCHI RIFERITI ALLE MANSIONI E AI POSSIBILI DANNI E ALLE CONSEGUENTI MISURE EPROCEDURE DI PREVENZIONE E PROTEZIONE CARATTERISTICI DEL SETTORE O COMPARTO DI APPARTENENZA DELLAZIENDA. INOLTRE IL TESTO UNICO PREVEDE CHE LA DURATA, I CONTENUTI MINIMI E LE MODALIT DELLA FORMAZIONE SIANO DEFINITI MEDIANTE ACCORDO IN SEDE DI CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME, PREVIA CONSULTAZIONE DELLE PARTI SOCIALI.IL 21 DICEMBRE 2011 LA CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA STATO E REGIONI HA APPROVATO GLI ACCORDI RELATIVI ALLA FORMAZIONE SULLA SICUREZZA.
  • 5. 1) LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI:
  • 6. RIASSUNTO DELLA FORMAZIONEMINIMA COMPLESSIVA DEI LAVORATORI: N.B. LA FORMAZIONE PREVISTA DAI TITOLI SUCCESSIVI AL TITOLO I DEL D.lgs. 81/08 (macchine, attrezzature, DPI, movimento manuale carichi, video terminali, rischi fisici e sostanze pericolose) E AGGIUNTIVA RISPETTO ALLA FORMAZIONE SOVRAINDICATA
  • 7. 2) FORMAZIONE DATORI DI LAVORO:
  • 8. 3) FORMAZIONE DEI DIRIGENTI:SONO LE PERSONE CHE ATTUANO LE DIRETTIVE DEL DATORE DI LAVORO,ORGANIZZANDO LATTIVIT LAVORATIVA, NECESSARIA FORMAZIONE DI 16 ORE, ALTERNATIVA A QUELLA PER TUTTI I LAVORATORI
  • 9. 4) FORMAZIONE DEI PREPOSTI: I PREPOSTI SONO LE PERSONE CHE SOVRAINTENDONO ALLE ATTIVIT LAVORATIVE DI ALTRI LAVORATORI. PER LORO E PREVISTA, UNULTERIORE FORMAZIONE DI 8 ORE CHE SI AGGIUNGE A QUELLA PER TUTTI I LAVORATORIFORMAZIONE PREVISTA FORMAZIONE PARTICOLAREPER I LAVORATORI AGGIUNTIVA DI8 ORE AGGIORNAMENTO QUINQUIENNALE DI6 ORE PER TUTTI I MACROSETTORI DI RISCHIO
  • 10. COSA PREVEDONO GLI ACCORDI:1. GLI ACCORDI COINVOLGONO TUTTE LE AZIENDE CHE ABBIANO AL PROPRIO SERVIZIOANCHE UN SOLO LAVORATORE, INTESO NEL SENSO PI AMPIO (QUINDI NON SOLODIPENDENTI, MA ANCHE I PRATICANTI DEGLI STUDI PROFESSIONALI).2. NESSUN DATORE DI LAVORO PICCOLO O GRANDE CHE SIA, SFUGGE ALL`APPLICAZIONEDELLA NUOVA NORMATIVA.3. LA FORMAZIONE MINIMA DA EROGARE E REGOLATA IN BASE AI FATTORI DI RISCHIOPRESENTI IN AZIENDA E NON IN BASE ALLE DIMENSIONI.4. ALCUNI OBBLIGHI SONO DI IMMEDIATO ADEMPIMENTO: TUTTI I NUOVI ASSUNTIDEBBONO ESSERE AVVIATI ALLA FORMAZIONE CONFORMEMENTE AI CONTENUTI DEGLIACCORDI, PRIMA O CONTESTUALMENTE ALL`ASSUNZIONE. SE NON POSSIBILECOMPLETARE IL PERCORSO FORMATIVO PRIMA DI ADIBIRE IL NUOVO ASSUNTO ALLEPROPRIE ATTIVIT, IL PERCORSO FORMATIVO DOVR ESSERE TERMINATO AL MASSIMOENTRO SESSANTA GIORNI.
  • 11. IN CASO DI INFORTUNIO, BISOGNER QUINDI DIMOSTRARE CHE QUESTO NON STATOCAUSATO DALLA CARENZA DI FORMAZIONE, PERCH IN CASO CONTRARIO IL DATOREDI LAVORO SAREBBE RITENUTO RESPONSABILE DELL`EVENTO LESIVO. EVIDENTE CHE LA RESPONSABILIT PU COSTITUIRE IL FONDAMENTODELL`IMPUTAZIONE PROPRIO SE SI VERIFICA UN INFORTUNIO, ALLA CUI CAUSA ABBIACONCORSO L`OMESSA O INSUFFICIENTE FORMAZIONE. IN QUESTO CASO, IL DATORE DILAVORO AVR L`ONERE TUTT`ALTRO CHE SEMPLICE DI DIMOSTRARE CHE NON C`NESSO D CAUSALIT FRA INFORTUNIO E OMESSA FORMAZIONEPER I LAVORATORI GI IN FORZE ALLE AZIENDE, GLI ACCORDI E LE LINEE GUIDAPREVEDONO UN GRADUALE RAGGIUNGIMENTO DEL LIVELLO FORMATIVO RICHIESTO ASECONDA DELLE FIGURE DA FORMARE (FINO A UN TERMINE MASSIMO DI 18 MESIDALLA PUBBLICAZIONE DEGLI ACCORDI).NELLE AZIENDE DEVE ESSERE AVVIATA LA VERIFICA DELLA FORMAZIONE DA PROVARECON LA RELATIVA DOCUMENTAZIONE VISTA L IMPOSSIBILIT DI FORMARECONTEMPORANEAMENTE TUTTI I LAVORATORI.LA MANCATA O IRREGOLARE FORMAZIONE DEI LAVORATORI COSTITUISCE GI DI PERS FONTE DI RESPONSABILIT PENALE PER IL DATORE DI LAVORO, ANCHE IN ASSENZADI INFORTUNI.
  • 12. PROGETTO FORMAZIONE GREZZANA-DA GENNAIO 2013-LUOGO DI SVOLGIMENTO = VIATAVIGLIANA 1/A GREZZANA-VENERD POMERIGGIO IN BASE ALLESCHEDE CONOSCITIVE E ALLE ESIGENZEMAGGIORMENTE RISCONTRATE DALLEAZIENDE
  • 13. GRAZIE PERLATTENZIONE! VALENTINA TODESCHINI TDVSOLUTIONS VALENTINA@TDVSOLUZIONI.IT M: +39 3496684527 TWITTER@TDVSOLUTIONS VOIP: VALENTINA.TODESCHINI