MODULO PER L’ADEGUATA VERIFICA DEL CLIENTE · Codice fiscale: Data di nascita: Comune di nascita:...

Click here to load reader

  • date post

    22-Aug-2020
  • Category

    Documents

  • view

    2
  • download

    0

Embed Size (px)

Transcript of MODULO PER L’ADEGUATA VERIFICA DEL CLIENTE · Codice fiscale: Data di nascita: Comune di nascita:...

  • Mod. NPF_ATTESTAZIONE

    Page 1 of 11

    MODULO PER L’ADEGUATA VERIFICA DEL CLIENTE

    (AI SENSI DELL’ART. 30 DEL DECRETO LEGISLATIVO 21 NOVEMBRE 2007, N. 231)

    A. DATI IDENTIFICATIVI DELL’INTESTATARIO DEL RAPPORTO O TITOLARE DELL’OPERAZIONE (“Cliente”)

    Denominazione:

    Codice fiscale: Numero REA1:

    Codice SAE2: Codice Ateco

    3:

    N. civico: . CAP:

    Indirizzo sede legale

    Indirizzo:

    Comune: Stato estero:

    Estremi di costituzione

    Numero iscrizione Registro Imprese: Provincia:

    Data iscrizione Registro Imprese: Data costituzione:

    Estremi di iscrizione negli albi tenuti dalle eventuali autorità di vigilanza di settore

    Numero iscrizione: Data iscrizione:

    Ente:

    Se il cliente è un’organizzazione non profit, indicare la classe di beneficiari cui si rivolgono le attività svolte:

    Classe di beneficiari:

    A.1 Dati identificativi del rappresentante legale

    Nome: Cognome:

    Codice fiscale: Data di nascita:

    Comune di nascita: Stato di nascita:

    Ruolo ricoperto:

    1 Repertorio Economico Amministrativo 2 Sottogruppo di Attività Economica come da classificazione della clientela di cui alla Circolare della Banca d’Italia n. 140 dell’11.2.1991. 3 Attività economica secondo la codifica Ateco 2007 predisposta dall’Istat al 3° livello di dettaglio (gruppi).

  • Mod. NPF_ATTESTAZIONE

    Page 2 of 11

    Indirizzo di residenza

    Indirizzo:

    Comune:

    N. civico: CAP:

    Stato estero:

    Estremi del documento di identificazione

    Tipo documento: N. documento:

    Data rilascio: Data scadenza:

    Autorità e località di rilascio:

    Persona politicamente esposta (1) SI ☐ NO ☐

    Persona che occupa o ha occupato importanti cariche pubbliche (2) SI ☐ NO ☐

  • Mod. NPF_ATTESTAZIONE

    Page 3 of 11

    B. DATI IDENTIFICATIVI DELL’ESECUTORE IN NOME E PER CONTO DEL CLIENTE

    Quando il Cliente è un soggetto diverso da persona fisica, l’esecutore è la persona fisica delegata ad operare in

    nome e per conto del Cliente nel rapporto con Cdp Spa o alla quale siano comunque conferiti poteri di

    rappresentanza che gli consentano di operare in nome e per conto del Cliente nel rapporto con Cdp Spa.

    Se l’esecutore si identifica con il rappresentante legale indicato alla sezione A.1, la presente sezione non deve

    essere compilata.

    B.1 Dati identificativi dell’esecutore

    Atto da cui deriva il potere di rappresentanza dell’esecutore:

    ☐☐☐☐ Atto costitutivo

    ☐☐☐☐ Statuto

    ☐☐☐☐ Delibera di nomina

    ☐☐☐☐ Procura

    ☐☐☐☐ Altro (specificare)

    Dati identificativi

    Cognome: Nome:

    Codice fiscale: Data di nascita:

    Comune di nascita: Stato di nascita:

    Ruolo ricoperto:

    Indirizzo di residenza

    Indirizzo:

    Comune:

    N. civico: CAP:

    Stato estero:

    Estremi del documento di identificazione

    Tipo documento: N. documento:

    Data rilascio: Data scadenza:

    Autorità e località di rilascio:

    Persona politicamente esposta (1) SI ☐ NO ☐

    Persona che occupa o ha occupato importanti cariche pubbliche (2) SI ☐ NO ☐

  • Mod. NPF_ATTESTAZIONE

    Page 4 of 11

    C. DATI IDENTIFICATIVI DEL TITOLARE EFFETTIVO (3)

    Il “titolare effettivo” è: 1) la persona fisica o le persone fisiche per conto delle quali il cliente realizza

    un'operazione; 2) nel caso in cui il cliente e/o il soggetto per conto del quale il cliente realizza un’operazione

    siano entità diverse da una persona fisica, la persona fisica o le persone fisiche che, in ultima istanza,

    possiedono o controllano l’entità ovvero ne risultano beneficiari secondo i criteri di cui all’Allegato tecnico del

    decreto legislativo n. 231 del 2007. Nel presente modulo, è possibile indicare fino a tre titolari effettivi o

    dichiararne l’inesistenza mediante riscontro di una delle situazioni sotto indicate.

    C.1 Dichiarazione di inesistenza del titolare effettivo

    ☐☐☐☐ Non esiste il titolare effettivo in quanto il soggetto di cui alla sezione A) è una ditta individuale e non agisce per conto di parsone fisiche diverse dal titolare dell’impresa.

    ☐☐☐☐ Non esiste il titolare effettivo in quanto il soggetto di cui alla sezione A) è un condominio o un ente ecclesiastico.

    ☐☐☐☐ Non esiste il titolare effettivo in quanto il soggetto di cui alla sezione A) è una società e non esistono persone fisiche che: (i) hanno il possesso o il controllo diretto o indiretto di una percentuale superiore al 25% del capitale sociale o dei diritti di voto nella società; (ii) esercitano in altro modo il controllo sulla direzione della società (ad esempio, in virtù di patti parasociali, legami familiari o di altra natura, o in considerazione dell’influenza esercitata sulle decisioni riservate ai soci, ecc.).

    ☐☐☐☐ Non esiste il titolare effettivo in quanto il soggetto di cui alla sezione A) è una società ed è controllata da società ammessa alla quotazione su un mercato regolamentato e sottoposta a obblighi di comunicazione conformi alla normativa comunitaria o a standard o a standard internazionali equivalenti. Codice fiscale della società controllante:

    ☐☐☐☐ Non esiste il titolare effettivo in quanto il soggetto di cui alla sezione A) è una società ed è controllata da un ente pubblico. Codice fiscale dell’ente controllante:

    ☐☐☐☐ Non esiste il titolare effettivo in quanto il soggetto di cui alla sezione A) è un consorzio o altra organizzazione connotata da una struttura proprietaria analoga (ad esempio, rete di imprese, gruppo cooperativo paritetico, gruppo economico di interesse europeo, ecc.) o altra organizzazione o associazione di qualsiasi natura e: (i) non esistono persone fisiche che detengano una quota superiore al 25% del fondo o patrimonio dell’organizzazione; (ii) non esistono persone fisiche che, in forza del contratto costitutivodell’organizzazione ovvero di altri atti o circostanze, siano titolari di una percentuale dei voti all’interno dell’organo decisionale dell’organizzazione superiore al 25% o del diritto di esprimere la maggioranza dei preposti all’amministrazione; (iii) uno o più dei soggetti individuati in base ai predetti criteri non è una persona fisica e non esistono persone fisiche che, in ultima istanza, possiedano o esercitino il controllo diretto o indiretto sul cennato soggetto; (iv) non sono rinvenibili soggetti preposti all’amministrazione che esercitino di fatto influenza dominante sulle decisioni riservate ai partecipanti all’organizzazione, con riguardo, in particolare, alle decisioni relative alla nomina dei preposti all’amministrazione.

    ☐☐☐☐ Non esiste il titolare effettivo in quanto il soggetto di cui alla sezione A) è una fondazione o un’organizzazione non profit e: (i) i futuri beneficiari sono già stati determinati e non esistono persone

  • Mod. NPF_ATTESTAZIONE

    Page 5 of 11

    fisiche beneficiarie del 25% o più del patrimonio della fondazione o dell’organizzazione non profit; (ii) non esistono persone fisiche che esercitano il controllo, anche di fatto, sul 25% o più del patrimonio della fondazione o dell’organizzazione non profit.

    Se il soggetto di cui alla sezione A) è una fondazione o un trust i cui futuri beneficiari non risultano ancora determinati, indicare la categoria di persone nel cui interesse principale è istituita o agisce la fondazione o il trust.

    Categoria di persone:

    C.2 Dati identificativi del titolare effettivo

    Dati identificativi

    Cognome: Nome:

    Codice fiscale: Data di nascita:

    Comune di nascita: Stato di nascita:

    Indirizzo di residenza

    Indirizzo:

    Comune:

    N. civico: CAP:

    Stato estero:

    Estremi del documento di identificazione

    Tipo documento: N. documento:

    Data rilascio: Data scadenza:

    Autorità e località di rilascio:

    Persona politicamente esposta (1) SI ☐ NO ☐

    Persona che occupa o ha occupato importanti cariche pubbliche (2) SI ☐ NO ☐

    C.3 Dati identificativi del titolare effettivo

    Dati identificativi

    Cognome: Nome:

    Codice fiscale: Data di nascita:

    Comune di nascita: Stato di nascita:

  • Mod. NPF_ATTESTAZIONE

    Page 6 of 11

    Indirizzo:

    Comune:

    N. civico: CAP:

    Stato estero:

    Estremi del documento di identificazione

    Tipo documento: N. documento:

    Data rilascio: Data scadenza:

    Autorità e località di rilascio:

    Persona politicamente esposta (1) SI ☐ NO ☐

    Persona che occupa o ha occupato importanti cariche pubbliche (2) SI ☐ NO ☐

    C.4 Dati identificativi del titolare effettivo

    Dati identificativi

    Cognome: Nome:

    Codice fiscale: Data di nascita:

    Comune di nascita: Stato di nascita:

    Indirizzo di residenza

    Indirizzo:

    Comune:

    N. civico: CAP:

    Stato estero:

    Estremi del documento di identificazione

    Tipo documento: N. documento:

    Data rilascio: Data scadenza:

    Autorità e località di rilascio:

    Persona politicamente esposta (1) SI ☐ NO ☐

    Persona che occupa o ha occupato importanti cariche pubbliche (2) SI ☐ NO ☐

    Indirizzo di residenza

  • Mod. NPF_ATTESTAZIONE

    Page 7 of 11

    D. DICHIARAZIONE SU NATURA E SCOPO DEL RAPPORTO O DELL’OPERAZIONE

    In relazione alla natura ed allo scopo del rapporto che si intende instaurare o dell’operazione che si intende

    eseguire con Cdp Spa, il Cliente dichiara quanto segue:

    Natura

    ☐☐☐☐ Instaurazione di un rapporto di finanziamento

    ☐☐☐☐ Erogazione

    ☐☐☐☐ Altro (specificare)

    Scopo:

    E. ATTESTAZIONE DA PARTE DI TERZI AI SENSI DELL’ART. 30 DEL D. LGS. 231/2007

    Denominazione dell’Ente attestante:

    Il sottoscritto:

    in qualità di:

    conferma l’identità tra il soggetto indicato alla sezione A (“Cliente”) ed il soggetto titolare di rapporto in essere presso l’Ente attestante ed attesta la corrispondenza delle informazioni incluse nel presente modulo con quelle risultanti all’Ente attestante in esito all’adempimento degli obblighi di adeguata verifica della clientela ai sensi degli artt. 15 e seguenti del d. lgs. 231/2007.

    Luogo e data: Timbro e Firma:

    SEZIONE DEDICATA ALL’INCARICATO DI CASSA DEPOSITI E PRESTITI SPA

    Data

    Responsabile dell’Unità

    Organizzativa o suo delegato

    (Nome e Cognome) (Firma)

  • Mod. NPF_ATTESTAZIONE

    Page 8 of 11

    (1) Persone politicamente esposte (PEP)

    Art. 1, comma 2, lettera o) D. Lgs. 231/2007

    Le persone fisiche residenti in altri Stati comunitari o in Stati extracomunitari, che occupano o hanno occupato nel corso dell’anno importanti cariche pubbliche, nonché i loro familiari diretti o coloro con i quali tali persone intrattengono notoriamente stretti legami.

    Art. 1 Allegato Tecnico al D. Lgs. 231/2007 1. Per persone fisiche che occupano o hanno occupato importanti cariche pubbliche s'intendono: a) i capi di

    Stato, i capi di Governo, i Ministri e i Vice Ministri o Sottosegretari; b) i parlamentari; c) i membri delle cortisupreme, delle corti costituzionali e di altri organi giudiziari di alto livello le cui decisioni non sonogeneralmente soggette a ulteriore appello, salvo in circostanze eccezionali; d) i membri delle Corti dei contie dei consigli di amministrazione delle banche centrali; e) gli ambasciatori, gli incaricati d'affari e gli ufficialidi alto livello delle forze armate; f) i membri degli organi di amministrazione, direzione o vigilanza delleimprese possedute dallo Stato. In nessuna delle categorie specificate rientrano i funzionari di livello medioo inferiore. Le categorie di cui alle lettere da a) a e) comprendono, laddove applicabili, le posizioni a livelloeuropeo e internazionale.

    2. Per familiari diretti s'intendono: a) il coniuge; b) i figli e i loro coniugi; c) coloro che nell'ultimo quinquenniohanno convissuto con i soggetti di cui alle precedenti lettere; d) i genitori.

    3. Ai fini dell'individuazione dei soggetti con i quali le persone di cui al numero 1 intrattengono notoriamentestretti legami si fa riferimento a: a) qualsiasi persona fisica che ha notoriamente la titolarità effettivacongiunta di entità giuridiche o qualsiasi altra stretta relazione d'affari con una persona di cui al comma 1;b) qualsiasi persona fisica che sia unica titolare effettiva di entità giuridiche o soggetti giuridicinotoriamente creati di fatto a beneficio della persona di cui al comma 1.

    (2) Persone che occupano o hanno occupato importanti cariche pubbliche

    Le persone fisiche residenti sul territorio nazionale, che occupano o hanno occupato nel corso dell’anno importanti cariche pubbliche, ovvero: a) i capi di Stato, i capi di Governo, i Ministri e i Vice Ministri o Sottosegretari; b) i parlamentari; c) i membri delle corti supreme, delle corti costituzionali e di altri organi giudiziari di alto livello le cui decisioni non sono generalmente soggette a ulteriore appello, salvo in circostanze eccezionali; d) i membri delle Corti dei conti e dei consigli di amministrazione delle banche centrali; e) gli ambasciatori, gli incaricati d'affari e gli ufficiali di alto livello delle forze armate; f) i membri degli organi di amministrazione, direzione o vigilanza delle imprese possedute dallo Stato. In nessuna delle categorie sopra specificate rientrano i funzionari di livello medio o inferiore. Le categorie di cui alle lettere da a) a e) comprendono, laddove applicabili, le posizioni a livello europeo e internazionale.

  • Mod. NPF_ATTESTAZIONE

    Page 9 of 11

    (3) Titolare Effettivo

    Glossario, lettera aa), Provvedimento recante disposizioni attuative in materia di adeguata verifica della

    clientela, ai sensi dell’art. 7, comma 2, del Decreto Legislativo 21 novembre 2007, n. 231

    1) la persona fisica o le persone fisiche per conto delle quali il cliente realizza un'operazione (in breve, “titolareeffettivo sub 1”); 2) nel caso in cui il cliente e/o il soggetto per conto del quale il cliente realizza un’operazione siano entità diverse da una persona fisica, la persona fisica o le persone fisiche che, in ultima istanza, possiedono o controllano l’entità ovvero ne risultano beneficiari secondo i criteri di cui all’Allegato tecnico del decreto antiriciclaggio (in breve, “titolare effettivo sub 2”)

    Art. 2 Allegato Tecnico al D. Lgs. 231/2007

    Per titolare effettivo s'intende:

    a) in caso di società: 1) la persona fisica o le persone fisiche che, in ultima istanza, possiedano o controllinoun'entità giuridica, attraverso il possesso o il controllo diretto o indiretto di una percentuale sufficiente delle partecipazioni al capitale sociale o dei diritti di voto in seno a tale entità giuridica, anche tramite azioni al portatore, purché non si tratti di una società ammessa alla quotazione su un mercato regolamentato e sottoposta a obblighi di comunicazione conformi alla normativa comunitaria o a standard internazionali equivalenti; tale criterio si ritiene soddisfatto ove la percentuale corrisponda al 25 per cento più uno di partecipazione al capitale sociale; 2) la persona fisica o le persone fisiche che esercitano in altro modo il controllo sulla direzione di un'entità giuridica;

    b) in caso di entità giuridiche quali le fondazioni e di istituti giuridici quali i trust, che amministrano edistribuiscono fondi: 1) se i futuri beneficiari sono già stati determinati, la persona fisica o le persone fisiche beneficiarie del 25 per cento o più del patrimonio di un'entità giuridica; 2) se le persone che beneficiano dell'entità giuridica non sono ancora state determinate, la categoria di persone nel cui interesse principale è istituita o agisce l'entità giuridica; 3) la persona fisica o le persone fisiche che esercitano un controllo sul 25 per cento o più del patrimonio di un'entità giuridica.

    Allegato 1 al Provvedimento recante disposizioni attuative in materia di adeguata verifica della clientela, ai

    sensi dell’art. 7, comma 2, del Decreto Legislativo 21 novembre 2007, n. 231

    Individuazione del titolare effettivo sub 2) (cfr. art. 2 dell’allegato tecnico al decreto antiriciclaggio).

    1. Nel caso in cui il cliente sia una società, il titolare effettivo coincide con la persona fisica o le persone fisicheche, in ultima istanza, possiedono o esercitano il controllo diretto o indiretto sul cliente.

    La nozione di controllo contenuta nell’Allegato tecnico del decreto antiriciclaggio deve essere interpretata in modo sistematico, considerando tanto l’art. 2359 del codice civile quanto l’art. 93 del TUF. Ai fini dell’individuazione del titolare effettivo, possono pertanto rilevare situazioni ulteriori rispetto all’interessenza detenuta nella società.

    In linea con la previsione del citato Allegato tecnico, ai fini delle presenti istruzioni, il controllo ricorre comunque per tutte le persone fisiche che hanno il possesso o il controllo diretto o indiretto di una percentuale superiore al 25% del capitale sociale o dei diritti di voto nella società-cliente. A mero titolo esemplificativo, se una percentuale superiore al 25% del capitale o dei diritti di voto nella società-cliente è controllata da un soggetto-non persona fisica, il titolare effettivo deve essere individuato – risalendo lungo la catena partecipativa – nella persona fisica o nelle persone fisiche che, in ultima istanza, esercitano il controllo su tale

  • Mod. NPF_ATTESTAZIONE

    Page 10 of 11

    soggetto. Nell’ipotesi in cui più soggetti-non persone fisiche controllino una partecipazione al capitale della società-cliente o una percentuale dei diritti di voto nella società superiore al 25%, il predetto criterio di individuazione del titolare effettivo del cliente trova applicazione con riguardo a ciascuno dei citati soggetti.

    Il titolare effettivo può rinvenirsi in uno o più soggetti preposti all’amministrazione della società, in considerazione dell’eventuale influenza da questi esercitata sulle decisioni riservate ai soci, con riguardo, in particolare, alle decisioni relative alla nomina degli amministratori. Tale circostanza assume precipuo rilievo quando non ricorra alcuna delle condizioni di cui ai precedenti due paragrafi. Quest’ultima situazione può riscontrarsi, ad esempio, nelle società ad azionariato diffuso o nelle società cooperative.

    Non si rende necessaria l’individuazione del titolare effettivo per i soggetti che beneficiano dell’adeguata verifica semplificata ai sensi dell’art. 25, commi 1 e 3, e dell’art. 26 del decreto antiriciclaggio.

    I destinatari possono astenersi dal proseguire nella ricerca del titolare effettivo quando, risalendo la catena di controllo, individuino come controllante un soggetto diverso da una persona fisica che, se fosse cliente, sarebbe sottoposto al regime di adeguata verifica semplificata (in tal caso infatti non sarebbe necessario individuarne il titolare effettivo sub 2)). In tali ipotesi, va tenuta evidenza di tale soggetto come controllante.

    2. Qualora il cliente dell’intermediario sia una società fiduciaria di cui alla legge 23 novembre 1939 n. 19664 siprocede, secondo le presenti istruzioni, come segue:

    a) se la fiduciaria agisce per conto dei fiducianti, allora:

    a.1) la fiduciaria - cliente sarà tenuta ai sensi dell’art. 21 del decreto antiriciclaggio a fornire per iscritto tutte le informazioni necessarie ed aggiornate di cui sia a conoscenza sui fiducianti quali titolari effettivi sub 1) del rapporto o dell’operazione;

    a.2) ove i fiducianti siano persone diverse dalle persone fisiche, vanno identificati e verificati i dati del titolare o dei titolari effettivi sub 2);

    b) se la fiduciaria agisce in nome e per conto proprio, vanno identificati e verificati i dati del titolare o deititolari effettivi sub 2) della fiduciaria, secondo le norme relative alle società.

    3. Per le fondazioni e i trust, il titolare effettivo va individuato:

    a) nelle persone fisiche beneficiarie del 25% o più del patrimonio della fondazione o del trust, qualora i futuribeneficiari siano già stati determinati; viceversa, qualora i beneficiari non risultino ancora determinati, nella categoria di persone nel cui interesse principale è istituita o agisce la fondazione o il trust;

    b) e nella persona o persone fisiche che esercitano il controllo, anche di fatto, sul 25% o più del patrimoniodella fondazione o del trust;

    c) e, se diverso, in ciascun trustee del trust, se non già identificato.

    4. Quando il cliente è un’organizzazione non profit, si applica quanto previsto al paragrafo 3, lett. a) e b).

    5. Nei casi diversi da quelli indicati nei paragrafi precedenti5, il titolare effettivo va individuato:

    4 Le previsioni del presente paragrafo non si applicano alle società fiduciarie iscritte, ai sensi dell’art. 199, comma 2, TUF, nella sezione separata dell'albo di cui all’articolo 106 TUB, a meno che il destinatario ritenga di non poter applicare le misure semplificate di adeguata verifica di cui alla Parte terza, Sezione I.

  • Mod. NPF_ATTESTAZIONE

    Page 11 of 11

    a) nei soggetti che detengano una quota superiore al 25% del fondo o patrimonio dell’organizzazione;

    b) e – se diversi – nei soggetti che, in forza del contratto costitutivo dell’organizzazione (e successive modifichee integrazioni) ovvero di altri atti o circostanze, siano titolari di una percentuale dei voti all’interno dell’organo decisionale dell’organizzazione superiore al 25% o del diritto di esprimere la maggioranza dei preposti all’amministrazione.

    In tutti i casi sopra descritti, se uno o più dei soggetti individuati in base ai predetti criteri non è una persona fisica, il titolare effettivo corrisponde alla persona fisica o alle persone fisiche che, in ultima istanza, possiedono o esercitano il controllo diretto o indiretto sul cennato soggetto.

    Il titolare effettivo può rinvenirsi in uno o più soggetti preposti all’amministrazione, in considerazione dell’eventuale influenza da questi esercitata sulle decisioni riservate ai partecipanti all’organizzazione, con riguardo, in particolare, alle decisioni relative alla nomina dei preposti all’amministrazione. Tale valutazione assume precipuo rilievo quando con riferimento al cliente non ricorrano le condizioni di cui alle precedenti lettere a) e b).

    5 Ad esempio, quando il cliente sia un consorzio o altra organizzazione connotata da una struttura proprietaria analoga (rete di imprese, gruppo cooperativo paritetico, gruppo economico di interesse europeo, ecc.) o altra organizzazione o associazione di qualsiasi natura.

    denominazione: numero rea: codice sae: codice ateco: indirizzo: n civico 1: cap: comune: stato estero: provincia: data costituzione: data iscrizione: n iscrizione: n iscrizione R I: data iscrizione 2: ente: classe beneficiari: cognome rap leg: codice fiscale: codice fiscale rap leg: nome rap leg: data nascita rap leg: comune nascita rap leg: stato nascita rap leg: ruolo rap leg: 1: Off2: Off3: Offb1 altro: b1 stato nascita: indirizzo rap leg: n civico rap leg: cap rap leg: comune rap leg: stato rap leg: tipo doc rap leg: num doc rap leg: data ril doc rap leg: data scad doc rap leg: autorita ril doc rap leg: CancellaDati: StampaModulo: c1 codice fiscale 2: c1 codice fiscale 1: b1 cognome: b1 nome: b1 data nascita: b1 codice fiscale: b1 comune nascita: b1 indirizzo rap leg: b1n civico rap leg: b1 cap rap leg: b1 comune rap leg: b1 stato rap leg: b1 tipo doc rap leg: b1 num doc rap leg: b1 data ril doc rap leg: b1 data scad doc rap leg: b1 autorita ril doc rap leg: c3 nome: c3 codice fiscale: c3 data nascita: c3 comune nascita: c3 stato nascita: c3 indirizzo rap leg: c3 civico rap leg: c3 cap rap leg: c3 comune rap leg: c3 stato rap leg: c3 tipo doc rap leg: c3 num doc rap leg: c3 data ril doc rap leg: c3 data scad doc rap leg: c3 autorita ril doc rap leg: c2 cognome: c2 nome: c2 codice fiscale: c2 data nascita: c2 comune nascita: c2 stato nascita: c2 civico rap leg: c2 cap rap leg: c2 stato rap leg: c2 num doc rap leg: c2 data ril doc rap leg: c2 data scad doc rap leg: c4 cognome: c4 nome: c4 data nascita: c4 civico rap leg: c4 stato nascita: c4 cap rap leg: c4 stato rap leg: c4 num doc rap leg: c4 data scad doc rap leg: c4 codice fiscale: c4 comune nascita: c4 indirizzo rap leg: c4 comune rap leg: c4 tipo doc rap leg: c4 data ril doc rap leg: 10: Offd scopo: d altro specificare: c4 autorita ril doc rap leg: e nome cognome: e data: 2a: Off3a: Offc2 tipo doc rap leg: c2 comune rap leg: c2 indirizzo rap leg: c2 autorita ril doc rap leg: cat persone: c3 cognome: 4a: Off5a: Off6a: Off7a: Off8a: Off9a: Off4: Offluogo e data: denominazione ente attestante: il sottoscritto: in qualita di: