Metodologia dell’allenamento degli sport di .Metodologia dell’allenamento ... propri punti di

download Metodologia dell’allenamento degli sport di .Metodologia dell’allenamento ... propri punti di

If you can't read please download the document

  • date post

    24-Feb-2019
  • Category

    Documents

  • view

    212
  • download

    0

Embed Size (px)

Transcript of Metodologia dell’allenamento degli sport di .Metodologia dell’allenamento ... propri punti di

1

Metodologia dellallenamento degli sport di squadra

1 anno Laurea Specialistica Scienze e tecniche dello Sport

Prof. Stefano DOttavio

Sport di situazione e giochi sportivi

Per sport di situazione si intendono: Gli sport nei quali lesecuzione della tecnica

dipende dalle condizioni agonistiche, particolarmente quelle tecnico-tattiche e dallopposizione dellavversario e/o della squadra avversaria (Manno 1989)

Gli sport la cui prestazione agonistica ed i fattori che la compongono sono influenzati da variazioni dellambiente di gara (DOttavio 2006) 2

Sport di situazione e giochi sportivi

Per gioco sportivo di squadra si intende: Una forma di pratica dellesercizio fisico-

sportivo, che ha un carattere ludico, agonistico e di processo in cui i partecipanti costituiscono due squadre che si trovano in rapporto di avversit tipica non ostile, determinata dalla competizione in cui attraverso la lotta (sfida) si cerca di ottenere la vittoria sportiva per mezzo del pallone o di un altro oggetto di gioco, manovrato secondo regole prestabilite (Teodorescu 1985)

3

4

RelatoreNote di presentazioneElementi di didattica dei giochi sportivi. Lo sviluppo degli aspetti cognitivi nellinsegnamento della tattica

Quattro forze o spinte determinano le motivazioni al gioco:

1. Rischio (fortuna, azzardo)

2. Istinto a competere

3. Bisogno di apparire

4. Ricerca di smarrimento (esaltazione)

5

Sport di situazione e giochi sportivi

La scienza dellazione motoria individua alcuni universali ludici che si compongono fra loro determinando la struttura del gioco e la sua logica interna. Tali elementi sono:

I ruoli Lo spazio Il tempo LE REGOLE Il punteggio Gli oggetti Le relazioni fra giocatori

6

Tipologie di spazio

Spazio tecnico o prossimale

Spazio sociale o di relazione

Spazio visivo o proiettivo (estensivo)

Individuale di tipo sensomotorio dove prevale il controllo cinestesico e lattenzione rivolta

prevalentemente su s stessi (interna)

Entro il quale il giocatore in grado di comunicare sul piano tecnico, tattico e fisico

relativamente al suo potenziale

Attenzione rivolta prevalentemente allesterno e la percezione visiva si rivolge

soprattutto alla globalit dellazione anche se non si coinvolti direttamente

(DOttavio 2006)

RL'ALLENATORE Rivista tecnica Ufficiale dellAssociazione Italiana Allenatori Calcio (AIAC) Il controllo dello spazio nella formazione dellazione difensiva. 2006

Nello spazio si realizzano:

Intenti TECNICI

Intenti TATTICI

9

Lo spazio nel gioco..

Strategia e tattica nello sport Barth 1994

Nelle scienze dellallenamento la tattica viene definita in modo molto generale: .teoria della conduzione della gara sportiva (Harre 1979)

Le decisioni prese durante la gara che ne influenzano immediatamente landamento (Kern 1989)

In psicologia: .organizzazione del comportamento, piano di svolgimento e schema dazione (Miller, Gallanter, Pribam 1973)

10

Definizione di tattica

il modello dazione che il soggetto segue nelle diverse situazioni per ottenere il miglior risultato possibile.

(autori norvegesi 2002)

Per capacit tattica si intende la facolt di un atleta di utilizzare le sue capacit psichiche e fisiche, le sue abilit tecniche e tattiche, a secondo delle condizioni di gara, per la soluzione di compiti tattici individuali e collettivi

(D.Harre 1985) 11

Strategia e tattica nello sport La strategia un piano dazione o

comportamentale attraverso il quale tenendo conto delle regole di gara, dei propri punti di forza e delle proprie carenze, di quelle degli avversari e delle condizioni di gara previste, vengono anticipate mentalmente e prestabilite le potenziali decisioni relative al comportamento di gara, in generale.nel breve, nel medio e lungo periodo

12

Strategia e tattica nello sport

La tattica invece linsieme dei comportamenti, delle azioni e delle operazioni individuali e collettive degli atleti in gara con i quali tenendo conto delle regole di gara, del comportamento dei compagni di squadra e degli avversari, come dei possibili fattori di incidenza esterna, si influenzano le condizioni che possono essere utilizzate a proprio vantaggio.. 13

Strategia e tattica nello sport Mentre la strategia, nella pianificazione del

comportamento, tiene conto delle possibilit di decisione degli avversari, ma non le influenza la tattica si riferisce allutilizzazione finalizzata di azioni che preparano la realizzazione della strategia. La tattica mira a condizionare le situazioni attraverso condotte ingannevoli, che hanno un incidenza diretta sul comportamento dellavversarioe che possono essere utilizzate a proprio vantaggio. (B.Barth 1994)

La tattica pu essere considerata un piano dazione a breve termine o un sottoprogramma (B.Rossi 1996)

14

16

Discipline sportive open e closed

I giochi sportivi presentano la particolarit di utilizzare abilit e tecniche che sono fortemente condizionate (influenzate dalle variabili della situazione). A differenza di quelle closed dove la prestazione legata maggiormente ad automatismi motori

La differenza rispetto alle discipline closed skill sta nel fatto che queste sono caratterizzate principalmente dallelaborazione automatica bottom up, molto rapida perch al di fuori del controllo cosciente, mentre le open skill devono affiancare ad essa anche lelaborazione controllata top down, che si svolge sotto controllo cosciente, pi lenta e dispendiosa, ma anche pi flessibile, cio passibile di aggiustamenti in funzioni delle variabili situazionali e delle aspettative soggettive (Nougier 1992)

17

Teoria dellazione

Le attivit sportive sono caratterizzate da azioni volontarie, finalizzate che vengono innescate dallanticipazione consapevole dello scopo dellazione, come anche da decisioni consapevoli

Lanticipazione allo scopo oltre allo scopo vero e proprio, comprende sempre anche lidentificazione ed i compiti prefissati

18

Teoria dellazione Lesecuzione dellazione viene sempre riferita ad un

programma dazione elaborato precedentemente e viene regolata e controllata mediante continui processi analitico sintetici di presa ed elaborazione dellinformazione, analitica e globale (orientamento)

Le azioni coscienti si svolgono secondo determinate fasi: pulsione-motivazione, orientamento preparazione della decisione, presa di decisione intesa come scelta di uno scopo concreto e di una via per realizzarlo, esecuzione ed analisi e confronto risultati attesi e reali

19

20

RelatoreNote di presentazioneStrategia e tattica nello sport Discussione e definizione de concetti di strategia e di tattica, alla luce di vari approci di carattere teorico scientifico

Teoria dellazione Lazione un evento globale complesso (unit

dazione) Le azioni sono organizzate in modo

gerarchicamente sequenziale (azioni d ordine superiore ed inferiore)

Un atleta pensa sempre in termini di azioni dando maggior significato al sistema dominante

Le azioni sportive sono consapevoli e dirette ad uno scopo

21

22

23

Presupposti del gioco difensivo con disposizione a zona

1 livello cognitivo

(orientamento) Controllo visivo

della palla Controllo

sensoriale globale dello spazio

Spostamenti con creazione di

superiorit numerica (maggiore densit) nella zona attiva

2 livello cognitivo

(situazionale)

Controllo della posizione: -degli avversari e dei

compagni

Tempo (velocit) di piazzamento e

spostamento

Zona del campo dove si attua la

disposizione (grado di pericolosit)

3 livello cognitivo

(tattico)

Situazione di inferiorit

numerica in difesa

Tattica del fuorigioco e/o

pressing sul p.p.

Situazione di palla coperta

o scoperta

Elastico difensivo

Controllo difficile del p.p. (scarso

tecnicamente, gioco aereo)

Prossimit delle linee esterne

Inizio azione di marcamento

(DOttavio 2006)

L'ALLENATORE Rivista tecnica Ufficiale dellAssociazione Italiana Allenatori Calcio (AIAC) 1. Il controllo dello spazio nella formazione dellazione difensiva. 2006

Legame stimolo-risposta

Prepara pi alternative allevento

Classico comportamento

top-down

25

Teoria dei giochi Nella teoria dei giochi un giocatore riflette

(gioca) in quanto prevede mentalmente ci che avverr e ripercorre mentalmente tutte le decisioni possibili e le eventuali conseguenze (strategia) e la valutazione dei rischi

Un esempio viene fornito dal gioco degli scacchi che passa in rassegna le possibili combinazioni e le ipotetiche risposte dellavversario e agisce con la mossa a lui pi favorevole 26

partendo dai fondamenti del gioconel calcio

In fase di possesso di palla:

1. Se possibile tirare in porta

2. Se non possibile, cercare il passaggio per la conclusione

3. Se non possibile, cercare il passaggio verticale

4. Se non possibile, cercare comunque di guadagnare spazio in avanti (diagonale)

5. Se non possibile, mantenere il possesso di palla (anche c