Marzo 2014 - Free Services Magazine

of 100 /100
1 Marzo | 2014

Embed Size (px)

description

Mensile di Informazione per il Settore dei Trasporti

Transcript of Marzo 2014 - Free Services Magazine

  • 1 Marzo | 2014

  • 2 FREESERVICES MAGAZINE

  • 3 Marzo | 2014

    Cambiamento, una parola magica con la quale la pol i t ica tende a incantarci . Ma ai cambiamen-t i , ormai, stentiamo un po a credere. Stentiamo a crederci soprattutto dopo che, ancora una volta, Bruxel les ci ha ammonit i dicen-do che i l saldo strutturale, senza cambiamenti di pol i t ica, dest inato a peggiorare nel pros-simo anno. E i l l ieve migl ioramento che la Commissione Ue attr ibuisce al l andamento del deficit 2014, nei confronti del Pi l , una consolazione piuttosto magra. Matteo Renzi e i l suo giovane governo dovranno davvero sudare per ravvivare una crescita economica da troppo tempo sui blocchi di par tenza, sotto lo sguardo inquisitore del l Unione Europea.Mentre scr ivo, nei Palazzi del potere imperversa la battagl ia per i sottosegretar i e i v icemini-str i , mentre registr iamo un segnale di continuit con i l governo Letta, attraverso la conferma di Maurizio Lupi ai Traspor t i . Con i l nuovo esecutivo, come si evolveranno gl i incontr i , le prove di dialogo, i confronti in iziat i dal novembre scorso con i rappresentanti di Categoria? Come e quando avver r la distr ibuzione del le r isorse economiche al le imprese di autotraspor to? Avremo f inalmente quel cambiamento che la pol i t ica continua a farci sognare da tanto, decisamente troppo tempo? Lar ia che t i ra non cer to del le migl ior i e l unica cosa davvero in grado di darci la forza e la f iducia per andare avanti lo dico sempre i l nostro lavoro. Ed ecco, al lora, che dal 6 marzo, nel polo A1EXPO, prende i l v ia TRASPO DAY 2014, la F iera del Traspor to e del la Logist ica, l unica manifestazione, in I ta l ia, che questanno parler di e al traspor to. una mani-festazione organizzata nel Sud, ma cer tamente non solo per i l Sud. E una manifestazione che vuole anche e soprattutto r idare f iducia a un settore che sta attraversando uno dei momenti pi duri dal Dopoguer ra.Qualcuno consigl ierebbe prudenza? Forse. Ma se vero che le pi grandi conquiste implicano qualche elemento di temerar iet, al lora s , chiamateci pure temerar i . Ma la nostra solo una grande passione per questo settore, la nostra vogl ia di r ipresa, i l nostro entusiasmo, vogl ia di lavorare senza piangerci addosso. La nostra f iducia nel futuro.

    Editoriale

    TRASPO DAY, per ridare fiducia

    Presidente Consorzio Free [email protected]

  • 4 FREESERVICES MAGAZINE

  • 5 Marzo | 2014

    EDITORIALEFREE SERVICES INFORMA 6COSTI MINIMI Febbraio DIVIETI DI CIRCOLAZIONE SCADENZE FISCALI IL CONSULENTE

    NOTIZIE 12FOCUS 20LereditCon il cambio di Governo, lattuazione del Protocollo d Intesa subir una battuta darresto?

    PRODOTTONOVITA 44Piccolo grande camionArriva in Italia il Nissan NT500, cabina comoda e tanta tecnologia. Cinque MTT e due potenze.

    NOSTRA VITA

    SOMMARIOAnno 6 - numero 3Marzo 2014

    Redazione Free Services Magazine T. 0823.1766542 - F. 0823.1763076 e-mail: [email protected] www.freeservices.itDirettore Responsabile Ferruccio VenturoliIn redazione Anna Francesca Mannai, Mariarosaria Di CiccoEditore Consorzio Free Services - Via Libert, 33, 81024 Maddaloni (Ce)Presidente Consorzio Free Services Antimo Caturano Coordinatore Editoriale Lina Farbo Impaginazione Advant di Antonello SegretarioDirettore Marketing Marco Scala Responsabile Annunci Vincenzo Lignelli Stampa Poligrafica Industriale S.r.l. NapoliAutorizzazione del Tribunale di S.Maria C.V.n 754 del 03/03/2010Le pubblicazioni degli annunci e delle inserzioni non conformi, esclude ogni responsabilit da parte del Consorzio Free Services.

    46AVVENTURA 56Antartic TEAMSui veicoli speciali per affrontare neve ghiaccio e temperature polari.

    SUPERTRUCK 60Passione PuraQuando quella per la Ferrari una malattia anche lo Stralis si veste con il Cavallino.

    64SHOP 69

    ATTUALIT26

    REPORTAGE 50Nelle foreste del BorneoNellisola indonesiana il legname il grande business, i camionisti che trasportano gli immensi tronchi sono i protagonisti

    ECONOMIA 24Addio EcobonusI pagamenti dei rimborsi 2010 sono ancora bloccati. Le casse dello Stato sono vuote.

    CLASSIC 64I rentransporter di PorscheCome venivano trasportate le vetture da corsa di Stoccarda.

    60

    50

    EVENTI 26Speciale TRASPO DAYIl 6 marzo parte la seconda edizione dellunica fiera sul trasporto in Italia.Una grande occasione di confronto per il settore non solo del Sud.

    NOVITA 48Il classico si rinnovaPresentata la nuova generazione del Ford Transit, destinata a inva-dere tutti i mercati mondiali.

  • 6 FREESERVICES MAGAZINE

    Free Services Informa

    La guida di trattori che trainano cisterne per il trasporto di liquidi e richie-de esperienza e competenze specifiche. Il baricentro alto rende il veicolo pesante e fa aumentare il rischio di un ribaltamento, mentre il liquido che si muove pu compromettere la stabilit, soprattutto quando il serbatoio non riempito al massimo o quando diviso in paratie. Per questo bisogna fare molta attenzione durante il carico e lo scarico, facendo in modo che il peso sia sempre distribuito equamente tra la par te anteriore e la par te posterio-re. Il pericolo maggiore sono le onde provocate sul liquido dai movimenti del mezzo durante la marcia: le onde trasversali create dalle curve possono provocare il ribaltamento, soprattutto quando le curve sono a S e c una seconda onda di rimbalzo; le onde longitudinali (avanti e indietro) si creano in partenza o in frenata e sono molto pericolose sulle superfici scivolose come lasfalto bagnato o ghiacciato. In generale, per una guida sicura, pu essere utile rispettare queste cinque regole:

    1. Par tenze e frenate sempre lente e graduali2. Velocit moderata3. Traiettoria lineare: evitare i cambi di corsia e i movimenti bruschi del volante4. Considerare una maggiore distanza di sicurezza (doppia su strada bagnata o ghiacciata), guardare oltre 500 metri, per avere il giusto tempo di reazione al pericolo e consentire sempre una manovra graduale5. Attenzione nelle curve: rallentare prima (lasciando lacceleratore) e accelerare leggermente alluscita. Percorrere le curve a S molto lentamente

    La guida con cisternaGuidare un autoarticolato furgonato o cassonato molto diverso da guidare un autoarticolato con cisterna? Manuel M

    Albo Autotrasporto. Quote off-limits, aziende a rischioAnche questanno, come nel precedente, le aziende di trasporto dovevano versare le quote allAlbo attraverso la modalit di pagamento online e anche questanno ci sono stati moltissimi disservizi, ma men-tre nel 2013 venne concessa una proroga fino al 31 marzo, questa volta non accaduto. Le difficolt operative e le varie disfunzioni nellutilizzo del sistema ope-rativo dedicato al pagamento della quota sono state denunciate tempestivamente da diverse associazioni di categoria, ma senza conseguenze e ora, a distanza di qualche mese, sta emergendo che molte aziende, alla fine, non sono riuscite a pa-gare e rischiano sanzioni o, cosa ancora pi grave, la cancellazione dallAlbo con la conseguente inabilit al servizio di trasporto merci per conto terzi. La Liguria e il Friuli Venezia Giulia sembrano essere state le regioni pi colpite, secondo i calcoli di Pierino Chiandussi, presidente di Confartigianato Trasporti del Friuli Venezia Giulia, nella sola provincia di Udine non sarebbe riuscito a effettuare il versamento circa il 30% delle imprese.

    Ci sono molt i giochi che simulano la guida di un camion, i contest i e le ambientazioni possono essere i pi diversi , dal la pista al la strada, dai traspor t i eccezional i a l cava cantiere, f ino al la gest ione di unazienda di traspor to. Euro Truck Simulator e German Truck Simulator , ad esempio, sono giochi molto real ist ici , i mezzi sono ispirat i a quel l i ver i con molt i par t icolar i in 3D esterni e interni , cos come i percorsi sul le strade europee nel primo caso e tedesche nel secondo. I l camion si pu scegl iere tra una selezione di modell i in tutto e per tutto simi l i a quel l i prodott i dal le Case, DAF, Iveco, MAN, Mercedes, Renault Trucks, Scania, Volvo Trucks. 18 Wheels of Steel , invece, s i divide in una se-

    Camionisti virtualiQuali sono i migliori giochi per il computer sullattivit di camionista? Mirko e Samuele

    Premi Inail in tre rateChiarimenti dallInail sullo slittamento al prossimo 16 maggio dei pagamenti dei premi e dei contributi previsti per il 17 febbraio e per il 17 marzo 2014. Una volta comunicata la volont di avvalersi della rateizzazione, per effetto del rinvio del termine, le ordinarie quattro rate diventano tre: una prima rata con sca-

  • 7 Marzo | 20147 Agosto|Settembre 20137 APRILE 2013

    Vuoi fare una domanda ai consulenti del Consorzio Free Services?Scrivi una email a [email protected]

    r ie di applicazioni per PC, in base ai percorsi stradal i disponibi l i : 18 WoS Across America offre tutte le tratte USA , Pedal to the Metal, par te dal Messico e ar r iva f ino al Canada e Convoy va dagl i Stat i Unit i a l Canada. Hard Truck Tycoon , inf ine, l ideale per chi non si accontenta di guidare solamente, ma vuole una vera e propria s imula-zione del la gest ione aziendale. Si comincia, quindi, con una piccola azienda; lo scopo far la crescere, acquistando i mezzi, selezionando gl i aut ist i , cercando i cl ient i , confrontandosi sempre con i l mercato (americano) e la concor renza degl i a ltr i giocatori .

    Veicoli storiciMi sto avvicinando al mondo dei veicoli storici, vorrei sapere che cosa sono il C.R.S., lAttestato di Storicit e il Certificato dIdentit?Corrado

    Con il decreto ministeriale del 17 dicembre 2009, apparso in G.U. il 19 marzo 2010, e la circolare attuativa del 4 ottobre 2010, sono state stabilite la revisione biennale (non pi annuale) per i veicoli storici e la re-immatrico-lazione di tutti veicoli radiati dal Pubblico Registro Automobilistico (e non solo di quelli cancellati dufficio). Per ottenere la re-immatricolazione, gli interessati devono munirsi del Certificato di Rilevanza Storica e collezioni-stica (C.R.S.) che ha preso il posto del vecchio Certificato sostitutivo delle caratteristiche tecniche. Per lottenimento del C.R.S. il proprietario deve iscriversi a un Club collegato a uno dei cinque registri riconosciuti dal Codi-ce della Strada, ar t. 60, comma 4 (ASI, Storico Lancia, Italiano FIAT, Italiano Alfa Romeo, Storico FMI) che rilasciano il documento dopo aver controllato che, dal punto di vista storico/ estetico, il veicolo si presenti in condizioni di conservazione adeguate. Il controllo tecnico, invece, viene effettuato dagli Uffici della Motorizzazione. Per lesenzione dal pagamento della Tassa di Possesso, tramutata in simbolica Tassa di Circolazione, sufficiente lAt-testato di Storicit, mentre il Certificato dIdentit (C.D.I.), invece, serve per ottenere la targa di ottone che qualifica un veicolo conservato con caratteri-stiche identiche a quelle dorigine.

    denza 16 maggio 2014 pari al 50% del premio, senza maggiorazione di interessi; una seconda rata con scadenza 16 agosto 2014 pari al 25% del premio, differita di diritto al 20 agosto 2014 con maggio-razione degli interessi e una terza rata, con scadenza 16 novembre 2014 pari al 25% del premio, con maggiorazione degli interessi.

    Prestiti alle PMI per lacquisto di beni strumentaliIl 24 gennaio 2014 stato pubblica-to in Gazzetta Ufficiale il decreto del ministero dello Sviluppo Economico del 27 novembre con cui si chiariscono i requisiti, le condizioni di accesso, la misura massima dei contributi, le modalit di concessione, erogazione e controllo in relazione ai finanziamenti per lacquisto di nuovi macchinari, impianti e attrezzature da parte delle piccole e medie imprese. Il finanzia-mento pu durare al massimo 5 anni per importi non inferiori a 20mila e non superiori a 2 milioni di euro, anche se frazionati in pi iniziative di acquisto. Il bonus pu coprire anche il 100% degli investimenti e sar concesso entro il 31dicembre 2016 dalla banca, dopo aver ricevuto la provvista dalla Cassa depositi e prestiti. Il ministero dello Sviluppo economico erogher alle ban-che una somma che coprir, almeno in parte, gli interessi. Il finanziamento, per, non copre lacquisto di veicoli o attrezzature da trasporto: le spese relative allacquisto dei mezzi e delle attrezzature di trasporto sono ammis-sibili limitatamente alle imprese che esercitano attivit diverse da quelle del trasporto merci su strada e del tra-sporto aereo. La circolare ministeriale in cui saranno forniti ulteriori dettagli sulla procedura per ottenere le agevo-lazioni non ancora stata emanata.

  • 8 FREESERVICES MAGAZINE

    Free Services Informa3 Marzo

    Imposta di registro - Contratti di locazione I t i tolari di contratti di locazione e affitto devono versare l imposta di registro relativa a contratti nuovi o rinnovati tacitamente con decorrenza dal 1 febbraio 2014. In caso di registrazione telematica, il pagamento contestuale alla registrazione.

    Irap Comunicazione opzioneLe societ di persone e le imprese individuali in regime di contabil it ordinaria, che vogliono determinare i l valo-re della produzione netta ai f ini Irap con le stesse moda-l i t uti l izzate dalle societ di capitali, devono inviare per via telematica, direttamente o tramite intermediari abil i-tati, comunicazione dell opzione.

    17 Marzo

    Contribuenti Iva AdempimentiI contribuenti Iva devono provvedere al versamento, in unica soluzione o come prima rata, dell Iva relativa al 2013 risultante dalla dichiarazione annuale, senza mag-giorazione di interessi

    Iva - Riepilogo fatture venditaUltimo giorno uti le per effettuare l annotazione in un uni-co documento riepilogativo delle fatture di importo infe-riore a 300 euro emesse nel mese di febbraio. Sul docu-mento vanno indicati i numeri delle fatture, l imponibile complessivo e l ammontare dell Iva complessiva distinto per aliquota.

    Iva Fatturazione differitaI contribuenti Iva devono provvedere all emissione e alla registrazione delle fatture differite relative a beni conse-gnati o spediti nel mese di febbraio, risultanti da documen-to di trasporto o da altro documento idoneo a identificare i soggetti contraenti.

    Sostituti dimposta - Versamento ritenuteI sostituti dimposta devono versare le ritenute effettuate nel mese di febbraio sui redditi di lavoro dipendente e assimilati, redditi di lavoro autonomo, provvigioni, redditi di capitale, redditi diversi.

    Multe fino a 50mila euro per chi non rispetta gli orari di lavoroCon lentrata in vigore del decreto Destinazione Italia (G.U. n. 300 del 23 dicembre), per i datori di lavoro, le sanzioni legate alla durata media dellorario lavorativo e dei riposi gior-nalieri e settimanali, alla sicurezza del lavoro e alloccupazione in nero, sono notevolmente aumentate. Ad esempio, per il superamento della durata massi-ma settimanale dellorario di lavoro e il mancato riconoscimento del riposo giornaliero o settimanale, la sanzione va da 1.000 a 50mila euro, mentre prima era da 100 a 5mila euro.Limporto preciso varia in base alla gravit della violazione: numero di lavoratori coinvolti/ periodo di riferi-mento e, tra laltro, lapplicazione del valore pi alto (se sono coinvolti pi di dieci lavoratori o se la trasgressio-ne interessa almeno cinque periodi di riferimento) non ammette il pagamento in misura ridotta.

    Sanatoria Equitalia su multe e bolli autoIn riferimento alla sanatoria sui debiti non pagati allo Stato, contenuta nella Legge di Stabilit, una recente nota di Equitalia ha chiarito che tra i debiti da pagare allo Stato rientrano anche le multe stradali e i bolli auto affidati allIstituto entro il 31 ottobre 2013, mentre restano esclusi i debiti verso Inps e Inail. La sanatoria consentiva

  • 9 Marzo | 20149 Agosto|Settembre 20139 Agosto|Settembre 2013

    Scadenze fiscali

    Sostituti dimposta - Imposte su premi di produttivitI sostituti dimposta devono versare l imposta sostitutiva dell Irpef e delle addizionali regionale e comunale, nella misura del 10%, sulle somme erogate, nel mese di gen-naio, ai dipendenti del settore privato in relazione a in-crementi di produttivit, innovazione ed efficienza legati all andamento economico delle imprese.

    Vidimazione libri sociali - VersamentoLe societ di capitali devono provvedere al versamento della tassa annuale di concessione governativa per la bollatura e numerazione dei registri in misura forfettaria

    19 Marzo Ravvedimento - VersamentiUltimo giorno uti le per regolarizzare i versamenti di impo-ste e ritenute non effettuati (o effettuati in misura insuffi-ciente) entro i l 17 febbraio 2014 dai contribuenti tenuti al versamento unitario di imposte e contributi. I l versamento delle imposte e delle ritenute dovr essere maggiorato degli interes-si legali e della sanzione ridotta al 3%

    25 Marzo

    Elenchi intrastatPresentazioneGli operatori intraco-munitari con obbligo mensile devono presen-tare in via telematica gli elenchi riepilogativi delle cessioni e/o acquisti di beni e delle prestazioni di servizi intracomunita-ri effettuati nel mese di febbraio.

    ai contribuenti che avevano ricevuto cartelle e avvisi di accertamento di evitare gli interessi per ritardata iscri-zione a ruolo e gli interessi di mora, purch il pagamento avvenisse entro il 28 febbraio 2014. Per consentire il versamento entro il 28 febbraio e le operazioni di registrazione da parte di Equitalia, la riscossione coattiva delle somme oggetto di definizione agevo-lata e i relativi termini di prescrizione sono sospesi fino al 15 marzo 2014. Entro il 30 giugno prossimo Equitalia invier agli interessati la comunicazione dellavvenuta estinzione del debito. in misura ridotta.

    MUD, scadenza 30 aprileIl nuovo Sistri entrer a regime nei prossimi mesi, nel frattempo i vecchi adempimenti burocratici resistono. La dichiarazione MUD, con riferimen-to alle informazioni relative ai rifiuti prodotti e/o gestiti nel 2013, dovr essere inviata entro il 30 aprile 2014 da: chiunque effettua a titolo profes-sionale attivit di raccolta e trasporto di rifiuti; commercianti e intermediari di rifiuti senza detenzione del rifiuto stresso; imprese ed enti che effettuano operazioni di recupero e smaltimento dei rifiuti; imprese ed enti produttori iniziali di rifiuti pericolosi; imprese agricole che producono rifiuti pe-ricolosi con volume di affari annuo superiore a 8mila euro; imprese ed enti produttori che hanno pi di 10 dipen-denti e sono produttori iniziali di rifiuti non pericolosi derivanti da lavorazioni industriali, da lavorazioni artigianali e da attivit di recupero e smaltimento di rifiuti, fanghi prodotti dalla potabi-lizzazione e da altri trattamenti delle acque e della depurazione delle acque reflue e da abbattimento dei fumi. I trasportatori e chi effettua attivit di commercio e intermediazione dei rifiuti senza detenzione dovranno presentare la dichiarazione MUD alla Camera di Commercio della provincia in cui si trova la sede legale dellimpresa.

  • 10 FREESERVICES MAGAZINE

    Free Services Informa

    I crediti verso la P.A. si possono compensareIl decreto del 14 gennaio 2014 (G.U. n. 18 del 23 gennaio) ha stabilito che le imprese che vantano credi-ti dalla Pubblica Amministrazione, possono compensarli con le somme dovute in base agli istituti definitori della pretesa tributaria e deflativi del contenzioso tributario. Un provvedi-mento del 31 gennaio del direttore dellAgenzia delle Entrate ha poi approvato il modello F24 Crediti PP.AA. da utilizzare per il pagamento delle somme con compensazione dei crediti certificati nei confronti di Pubbliche Amministrazioni. Il model-lo deve essere compilato e trasmesso attraverso i servizi telematici dellA-genzia delle Entrate.

    Stop agli aumenti per i dirigenti nellAutotrasportoSecondo laccordo firmato tra Confetra e Manageri tal ia, nel 2014, i dir i-genti delle aziende di autotraspor to e di spedizione non r iceveranno aumenti nella retr ibuzione. Dal 1 gennaio 2014, r iguardo al la pre-videnza integrat iva, i l contr ibuto a carico azienda sal i to dall 1,91 al l 1,95%, mentre la contr ibuzione per i l Fasdac (assistenza sanitar ia integrat iva) a favore della Gestione dirigenti pensionati per la malattia ha subito un aumento dal 2,41 al 2,46%.

    costo carb. per km % costo carburante costo km totale costo carb. per km % costo carburante costo km totale

    da 101 a 150 km 0,135 13,148 1,028 0,136 14,411 0,938da 151 a 250 km 0,135 16,030 0,843 0,136 17,711 0,763da 251 a 350 km 0,135 17,957 0,752 0,136 19,235 0,702da 351 a 500 km 0,135 20,210 0,668 0,136 21,159 0,638oltre 501 km 0,135 21,891 0,617 0,136 24,248 0,557

    Lunghezza tratta

    VEICOLI FINO A 3,5 ton

    costi di esercizio dell'impresa di autotrasporto per conto di terzi

    costi minimi di esercizio in riferimento all'impresa di autotrasporto per conto di terzi che effettui

    attivita' di subvezione

    costo carb. per km % costo carburante costo km totale costo carb. per km % costo carburante costo km totale

    da 101 a 150 km 0,207 14,934 1,384 0,207 16,749 1,234da 151 a 250 km 0,207 17,892 1,155 0,207 20,160 1,025da 251 a 350 km 0,207 19,704 1,049 0,207 22,249 0,929da 351 a 500 km 0,207 22,762 0,908 0,207 25,579 0,808oltre 501 km 0,207 24,734 0,836 0,207 27,718 0,746

    Lunghezza tratta

    VEICOLI DA 7,5 A 11,5 ton

    costi di esercizio dell'impresa di autotrasporto per conto di terzi

    costi minimi di esercizio in riferimento all'impresa di autotrasporto per conto di terzi che effettui

    attivita' di subvezione

    costo carb. per km % costo carburante costo km totale costo carb. per km % costo carburante costo km totale

    da 101 a 150 km 0,379 16,486 2,299 0,379 18,230 2,079da 151 a 250 km 0,379 20,056 1,890 0,379 22,430 1,690da 251 a 350 km 0,379 22,050 1,719 0,379 24,791 1,529da 351 a 500 km 0,379 24,579 1,542 0,379 27,625 1,372oltre 501 km 0,379 27,688 1,369 0,379 31,095 1,219

    Lunghezza tratta

    VEICOLI MASSA SUP. 26 ton. Trasporto Cisternato Alimentare

    costi di esercizio dell'impresa di autotrasporto per conto di terzi

    costi minimi di esercizio in riferimento all'impresa di autotrasporto per conto di terzi che effettui

    attivita' di subvezione

    costo carb. per km % costo carburante costo km totale costo carb. per km % costo carburante costo km totale

    da 101 a 150 km 0,379 18,236 2,078 0,379 20,844 1,818da 151 a 250 km 0,379 21,119 1,795 0,379 23,768 1,595da 251 a 350 km 0,379 22,481 1,686 0,379 25,337 1,496da 351 a 500 km 0,379 24,007 1,579 0,379 27,096 1,399oltre 501 km 0,379 26,706 1,419 0,379 30,099 1,259

    Lunghezza tratta

    VEICOLI MASSA SUP. 26 ton. allestito con cella frigo ed impianto di refrigerazione, per Trasporto in ATP

    costi di esercizio dell'impresa di autotrasporto per conto di terzi

    costi minimi di esercizio in riferimento all'impresa di autotrasporto per conto di terzi che effettui

    attivita' di subvezione

    costo carb. per km % costo carburante costo km totale costo carb. per km % costo carburante costo km totale

    da 101 a 150 km 0,193 15,398 1,253 0,193 17,334 1,113da 151 a 250 km 0,193 18,556 1,040 0,193 20,750 0,930da 251 a 350 km 0,193 20,127 0,959 0,193 22,471 0,859da 351 a 500 km 0,193 23,336 0,827 0,193 26,186 0,737oltre 501 km 0,193 25,772 0,749 0,193 28,854 0,669

    Lunghezza tratta

    VEICOLI DA 3,5 A 7,5 ton

    costi di esercizio dell'impresa di autotrasporto per conto di terzi

    costi minimi di esercizio in riferimento all'impresa di autotrasporto per conto di terzi

    che effettui attivita' di subvezione

    costo carb. per km % costo carburante costo km totale costo carb. per km % costo carburante costo km totale

    da 101 a 150 km 0,253 15,846 1,595 0,253 17,737 1,425da 151 a 250 km 0,253 19,035 1,327 0,253 21,459 1,177da 251 a 350 km 0,253 20,752 1,218 0,253 23,449 1,078da 351 a 500 km 0,253 23,585 1,071 0,253 26,842 0,941oltre 501 km 0,253 25,423 0,994 0,253 28,914 0,874

    Lunghezza tratta

    VEICOLI DA 11,5 A 26 ton

    costi di esercizio dell'impresa di autotrasporto per conto di terzi

    costi minimi di esercizio in riferimento all'impresa di autotrasporto per conto di terzi

    che effettui attivita' di subvezione

    costo carb. per km % costo carburante costo km totale costo carb. per km % costo carburante costo km totale

    da 101 a 150 km 0,379 17,076 2,219 0,379 19,244 1,969da 151 a 250 km 0,379 21,434 1,768 0,379 24,168 1,568da 251 a 350 km 0,379 23,251 1,630 0,379 26,319 1,440da 351 a 500 km 0,379 25,640 1,478 0,379 28,972 1,308oltre 501 km 0,379 28,882 1,312 0,379 32,609 1,162

    Lunghezza tratta

    VEICOLI MASSA SUP. 26 ton. Trasporto mangimi in cisterna

    costi di esercizio dell'impresa di autotrasporto per conto di terzi

    costi minimi di esercizio in riferimento all'impresa di autotrasporto per conto di terzi

    che effettui attivita' di subvezione

  • 11 Marzo | 201411 Agosto|Settembre 2013

    Costi minimi

    La cassazione definisce il tasso usuraioCome si fa a def inire usuraio un tasso di interesse? Per la Cor te di Cassazione, con sentenza del 9 gennaio 2013 n. 350, la r isposta non si deduce in maniera matema-tica dalla normativa in cui si sta-bil isce che la determinazione degli interessi va ef fet tuata nel r ispetto del tet to stabil i to nel decreto del Ministero dell Economia e delle Finanze. Secondo la Suprema Cor te, infat t i , per classi f icare un interesse come usurario e quindi per deter-minare la soglia da non oltrepassare per renderlo tale, vanno presi in considerazione, ol t re agli interessi, anche l eventuale tasso di mora in caso di r i tardo nei pagamenti , le commissioni e tut te le al t re spese sostenute dal cl iente della banca. Perch se questa somma doves-se andare ol tre la determinazione stabil i ta dal r icordato decreto del Ministero dell Economia e delle Finanze al lora i l contrat to a cui agganciato i l pagamento degli interessi nulla. Nella fat t ispe-cie decisa si t rat tava di un mutuo. Ma lo stesso principio pu essere applicato anche a un f inanziamento o un leasing.Per giungere a tale conclusione la Cassazione chiama in causa l ar t . 2 del decreto Legge 29 dicembre 2000, n. 394, secon-do cui Ai f ini dell applicazione dell ar t icolo 644 del codice penale e dell ar t icolo 1815, secondo com-ma, del codice civi le, si intendono usurari gl i interessi che superano i l l imite stabil i to dalla legge nel momento in cui essi sono promessi o comunque convenuti , a qualun-que t i tolo, indipendentemente dal momento del loro pagamento. L inciso a qualunque t i tolo quello che farebbe r ientrare nel calcolo tut te le spese sostenute al l interno del rappor to di f inanzia-mento, quindi non soltanto quelle calcolate a t i tolo di interessi sul capitale prestato.

    costo carb. per km % costo carburante costo km totale costo carb. per km % costo carburante costo km totale

    da 101 a 150 km 0,379 19,633 1,930 0,379 22,029 1,720da 151 a 250 km 0,379 21,061 1,800 0,379 23,694 1,600da 251 a 350 km 0,379 23,154 1,637 0,379 26,195 1,447da 351 a 500 km 0,379 28,685 1,321 0,379 32,358 1,171oltre 501 km 0,379 30,788 1,231 0,379 34,739 1,091

    Lunghezza tratta

    VEICOLI MASSA SUPERIORE A 26 ton

    costi di esercizio dell'impresa di autotrasporto per conto di terzi

    costi minimi di esercizio in riferimento all'impresa di autotrasporto per conto di terzi che effettui

    attivita' di subvezione

    costo carb. per km % costo carburante costo km totale costo carb. per km % costo carburante costo km totale

    da 101 a 150 km 0,379 15,648 2,422 0,379 17,611 2,152da 151 a 250 km 0,379 21,147 1,792 0,379 23,655 1,602da 251 a 350 km 0,379 24,544 1,544 0,379 27,580 1,374da 351 a 500 km 0,379 25,608 1,480 0,379 28,712 1,320oltre 501 km 0,379 29,519 1,284 0,379 33,424 1,134

    Lunghezza tratta

    VEICOLI MASSA SUP. 26 ton. Allestito con cassone ribaltabile

    costi di esercizio dell'impresa di autotrasporto per conto di terzi

    costi minimi di esercizio in riferimento all'impresa di autotrasporto per conto di terzi che effettui attivita' di subvezione

    costo carb. per km % costo carburante costo km totale costo carb. per km % costo carburante costo km totale

    da 101 a 150 km 0,379 0,149 2,539 0,379 0,167 2,269da 151 a 250 km 0,379 0,172 2,202 0,379 0,191 1,982da 251 a 350 km 0,379 0,211 1,795 0,379 0,238 1,595da 351 a 500 km 0,379 0,225 1,682 0,379 0,254 1,492oltre 501 km 0,379 0,253 1,495 0,379 0,286 1,325

    Lunghezza tratta

    VEICOLI MASSA SUP. 26 ton. Trasporto prodotti petroliferi solo andata

    costi di esercizio dell'impresa di autotrasporto per conto di terzi

    costi minimi di esercizio in riferimento all'impresa di autotrasporto per conto di terzi che effettui

    attivita' di subvezione

    costo carb. per km % costo carburante costo km totale costo carb. per km % costo carburante costo km totale

    da 101 a 150 km 0,379 18,617 2,036 0,379 20,873 1,816da 151 a 250 km 0,379 20,109 1,885 0,379 22,497 1,685da 251 a 350 km 0,379 22,050 1,719 0,379 24,791 1,529da 351 a 500 km 0,379 24,659 1,537 0,379 27,726 1,367oltre 501 km 0,379 27,891 1,359 0,379 31,352 1,209

    Lunghezza tratta

    VEICOLI MASSA SUP. 26 ton. Trasporto Cisternato ADR

    costi di esercizio dell'impresa di autotrasporto per conto di terzi

    costi minimi di esercizio in riferimento all'impresa di autotrasporto per conto di terzi

    che effettui attivita' di subvezione

    costo carb. per km % costo carburante costo km totale costo carb. per km % costo carburante costo km totale

    da 101 a 150 km 0,379 17,000 2,229 0,379 19,147 1,979da 151 a 250 km 0,379 21,314 1,778 0,379 24,015 1,578da 251 a 350 km 0,379 23,109 1,640 0,379 26,137 1,450da 351 a 500 km 0,379 25,467 1,488 0,379 28,752 1,318oltre 501 km 0,379 28,663 1,322 0,379 32,331 1,172

    Lunghezza tratta

    VEICOLI MASSA SUP. 26 ton. Trasporto leganti idraulici sfusi in cisterna

    costi di esercizio dell'impresa di autotrasporto per conto di terzi

    costi minimi di esercizio in riferimento all'impresa di autotrasporto per conto di terzi

    che effettui attivita' di subvezione

    costo carb. per km % costo carburante costo km totale costo carb. per km % costo carburante costo km totale

    da 101 a 150 km 0,379 21,309 1,779 0,379 24,009 1,579da 151 a 250 km 0,379 25,283 1,499 0,379 28,517 1,329da 251 a 350 km 0,379 27,350 1,386 0,379 30,670 1,236da 351 a 500 km 0,379 30,683 1,235 0,379 34,605 1,095oltre 501 km 0,379 32,928 1,151 0,379 37,120 1,021

    Lunghezza tratta

    VEICOLI MASSA SUP. 26 ton. Trasportocollettame e messaggerie

    costi di esercizio dell'impresa di autotrasporto per conto di terzi

    costi minimi di esercizio in riferimento all'impresa di autotrasporto per conto

    di terzi che effettui attivita' di subvezione

    costo carb. per km % costo carburante costo km totale

    da 101 a 150 km 0,379 23,315 1,626da 151 a 250 km 0,379 27,700 1,368da 251 a 350 km 0,379 32,681 1,160da 351 a 500 km 0,379 34,910 1,086oltre 501 km 0,379 35,629 1,064

    Lunghezza tratta

    Complessi veicolari di massa complessiva superiore a 26 ton. Sola trazione di semirimorchio adibito a trasporti in "ADR" che rienta nella disponibilit, ovvero nella propriet del vettore committente.

    costo carb. per km % costo carburante costo km totale

    da 101 a 150 km 0,379 25,339 1,496da 151 a 250 km 0,379 29,897 1,268da 251 a 350 km 0,379 35,023 1,082da 351 a 500 km 0,379 38,707 0,979oltre 501 km 0,379 41,395 0,916

    Lunghezza tratta

    Complessi veicolari di massa complessiva superiore a 26 ton. Sola trazione di semirimorchio adibito che rienta non nella disponibilit, ovvero nella propriet

    del vettore committente.

  • 12 FREESERVICES MAGAZINE

    NotizieATTUALITTALa nuova gamma T Renault Trucks comincia a circolare sulle strade europee. Diverse aziende di trasporto hanno fatto lordine diretta-mente il giorno del lancio, l11 Giugno scorso, a Lione, come Fiedler GmbH Internationale Spedition; molte altre hanno perfezionato lac-quisto dopo le prove su strada, come la societ tedesca ITS Spedition, laustriaca Berger Logistik GmbH (che appartiene allex pilota di Formula 1 GerhardBerger), il gruppo svizzero Constantin, Group Logistics di Mar-stons PLC che ha recepito i feedback positivi del suo autista dopo leven-to Ride and Drive di Ottobre 2013. In Danimarca, il primo Renault Trucks T stato consegnato a LMT Transports, in Finlandia a Trans-Akseli Oy, in Olanda a Voets Transport, in Ungheria a Mary Car Kft., in Repubblica Ceca a CSS Logistic, s.r.o., in Romania alla Autotransport Golo S.R.L. Grande successo in Belgio, subito dopo il lancio di Lione, Withofs Transport ha acquistato 4 esemplari, mentre in Francia, il primo T stato consegnato a STAF lo scorso novembre. In Italia sono due le aziende che hanno ricevuto lordine: Transbozen, specializzata nel trasporto e nello stoccaggio a temperatura controllata di prodotti alimentari, e Tipes, azienda di logistica multimodale che ha acquista-to cinque esemplari della gamma stradale T con motore Euro6 da 460 CV e cabina Sleeper. In Spagna, il 23 gennaio 2014, il Renault Trucks T stato eletto Camion dellanno dalla rivista Transporte3 e dai 50 amministratori delegati delle pi grandi aziende di trasporto spagnole. www.renault-trucks.it

    La Gamma T conquista LEuropa

    NUOVO DAF LF AEROBODY EURO6DAF presenta LF Aerobody Euro6, un veicolo di 12 tonnellate per la distribuzione, gi allestito con cassone PACCAR aero-dinamico. Anche grazie a un set di spoiler e fender sviluppati appositamente per integrare la cabina al cassone, LF Aerobody promette un risparmio del 4% sia nel consumo di carburante che nelle emissioni di CO2. Per una perfetta efficienza, la carenatura del tetto si inclina leggermente verso lalto nella parte anteriore e gli angoli sono arrotondati; nella parte posteriore, invece, il tetto del cassone si inclina leggermente verso il basso al centro, migliorando ulteriormente laerodinamica. A una velocit di 85 km/h, il nuovo DAF LF Aerobody Euro6 pu essere fino all8% pi economico rispetto a un veicolo con cassone tradizionale. LF Aerobody, completo di cassone PACCAR, prodotto da Leyland Trucks, in Gran Bretagna, il cassone disponibile con lunghezze interne di 6,75 e 7,05 metri, adatte per il trasporto di 16 o 17 europallet. Una sponda montaca-richi con una capacit di sollevamento pari a 1.500 kg fornita di serie e, per un maggiore comfort, possibile richiedere una portiera opzionale sul lato destro del cassone. Il diametro di volta ridotto, il facile accesso alla cabina e la tara contenuta rendono LF Aerobody ideale per il trasporto nella distribuzione intensiva, disponibile con una gamma di motori Euro6 economici: il motore PACCAR PX-5 da 4,5 litri, a quattro cilindri, e il motore PACCAR PX-7 da 6,7 litri, a sei cilindri, con potenze comprese tra 112 kW/152 CV e 186 kW/253 CV. www.daftrucks.it

    ORDINI&CONSEGNE

    PRODOTTO

    SVIzzERA, ROTAIA ADDIOINTERMODALITASecondo i camionisti svizzeri dellas-sociazione di categoria ASTAG la politica di trasferimento del traffico pesante dalla gomma alla rotaia fallita e chiedono di rinegoziare gli accordi di settore in vigore con lUnione euro-pea. Nel 2012, lungo le Alpi, invece dei 650mila previsti, i transiti registrati sono

    stati 1,2 milioni. Lassociazione ASTAG propone la soppressione di vincoli e contingenti su strada per tragitti di merci al di sotto dei 300 chilometri, ma gli ambientalisti, coordinati dallIni-ziativa delle Alpi che ventanni fa vinse il sostegno delle urne per favorire il trasporto ferroviario, non sono assoluta-mente daccordo.

  • 13 Marzo | 2014

    CONTINENTAL PRODURR IN AMERICAContinental Tire the Ame-ricas, LLC (CTA) ha inaugu-rato un nuovo impianto a Sumter, nella Carolina del Sud, dove verranno prodotti pneumatici Continental e di altri brand, per il mercato secon-dario e quello della produ-zione auto. Entro il 2017 lo stabilimento avr una capacit produttiva di circa 5 milioni di unit allanno e, entro il 2021, raggiunger la produzione di circa 8 milioni di unit allanno. In totale, CTA investir pi di 500 milioni di dollari creando circa 1.600 nuovi posti di la-

    voro. Lo stabilimento di Sumter una parte importante della stra-tegia mondiale di sviluppo del Costruttore, oltre agli Stati Uniti, Continental sta espandendo la produzione anche in Russia, Cina e Europa per rispondere meglio sul lungo periodo alla do-manda globale. La scelta della Carolina del Sud non casuale, molte aziende tedesche ed europee stanno scegliendo lo Stato americano per i loro investimenti, grazie alla posizione business-friendly del Governo e della pubblica amministrazione locale, ma anche grazie alla presenza di manodopera qualificata. www.continental-truck-tires.com

    PNEUMATICI

    ARRIVA IL VOLVO EURO6

    Poche le indiscrezioni, ma il lancio della nuova gamma Volvo Trucks alle porte, lFH16 equipaggiato con una nuova generazione di motori da 16 litri Euro6 articolata su tre livelli di potenza: 750 CV (3.550 Nm), 650 CV (3.150 Nm) e 550 CV (2.900 Nm), verr presentata in primavera e a marzo inizieranno le vendite. Tutte le motorizzazioni saranno abbi-nate a I-Shift, la trasmissione automatica di Volvo e la versione da 550 CV sar disponibile anche in una variante da 2.800 Nm con cambio manuale. www.volvotrucks.com

    PRODOTTO

  • 14 FREESERVICES MAGAZINE

    NotizieATTUALITTAIRAQ, SCANIA ASSOLTAScania stata assolta su tutti i fronti dallaccusa di violazione delle dispo-sizioni delle Nazioni Unite in relazio-ne alle consegne in Iraq, durante gli anni 2001-2003. Accolgo con favore il verdetto di assoluzione della Corte distrettuale. La sentenza un grande sollievo per Scania e, in particolare, per i due dirigenti che sono stati incriminati, a dichiarato Martin Lundstedt, Presidente e CEO Scania. La Casa di Sdertlje e altre aziende svedesi erano state incriminate da unindagine governativa per le sospet-te violazioni delle norme internazionali, ma stato dimostrato che i rapporti com-merciali con Saddam erano stati interrotti nel 2000. www.scania.com

    CASE&MERCATI

    PNEUMATICI

    GOODyEAR EQUIPAGGIA IVECOAccordo tra i Goodyear e Iveco, 11 diversi tipi e dimensioni di pneumatici KMAX e FUELMAX per elevato chilome-traggio e bassi consumi saranno montati come primo equipaggiamento della gamma Stralis. Le due aziende avevano gi collaborato lanno scorso, a Milano, per il lancio della nuova gamma, dimostrando agli operatori i vantaggi comuni dellabbi-namento tra i camion e questi pneumatici. www.goodyear.com

    Le selezioni europee per lOptifuel Challenge 2014, il concorso di guida razionaleorganizzato dalla Casa della Losanga, stanno per iniziare, lavvio, in Italia, pre-visto per il mese di marzo. In questa edizione, i migliori autisti europei si sfideranno a bordo della gamma T, il veicolo di punta del Costruttore francese, le selezioni locali, che si disputeranno in 19 nazioni, identificheranno i top 34 driver che si sfideranno nella finale europea di Novembre. LOptifuel Challenge un concorso europeo dedicato alla riduzione dei consumi di carburante ideato e organizzato da Renault Trucks in Europa, Marocco, Russia e Tunisia. In Italia sono previsti quattro eventi tra Marzo e Aprile, lungo tutta la penisola. Durante le prove di selezione, i concorrenti saliranno a bordo di un Renault Trucks T per effettuare un percorso prestabilito. Al termine, verr valutata la loro guida grazie a Optifuel Infomax, che analizzer i consumi di carburante e la velocit, e ad Optifleet la soluzione IT on board di Renault Trucks. Per le prove nazionali di selezione dellOptifuel Challenge, saranno direttamente coinvolte le maggiori aziende di trasporto, che a loro volta designeranno un autista a rappresentarle nella competizione. I 34 vincitori delle diverse selezioni europee si sfideranno luno contro laltro durante la finale europea che si terr a novembre 2014. www.renault-trucks.it

    RENAULT TRUCKS OPTIFUEL CHALLENGE 2014

    GARE&COMPETIzIONI

    Waberers International Pte.Co , una delle pi grandi societ di trasporto merci su strada in Europa , ha ordinato 600 trattori DAF come parte di un programma globale di rinnova-mento della flotta. I primi 250 veicoli sono gi stati consegnati ufficialmente al presidente e amministratore delegato Gyorgy Waberer da Ron Bonsen, membro del Consiglio di Amministrazione DAF e responsabile Marketing & Sales. Waberers International gestisce pi di 3.000 mezzi propri, di cui oltre il 30% DAF. Lordine dei 600 veicoli Euro5 EEV o Euro6 si compone di 150 CF per il traspor-to di media distanza e 450 XF per la lunga distan-za, che verranno consegnati entro la prima met del 2014. Tutti i veicoli sono dotati di motori puliti ed efficienti, dei pi recenti sistemi di comfort e di sicurezza, come ad esempio il sistema di avviso di deviazione dalla corsia, che mostrano quanta importanza assume per lazienda il tema dellam-biente e sicurezza. www.daftrucks.it

    sEicEnto trattori DaF pEr WabererORDINI&CONSEGNE

  • 15 Gennaio | 2014

    Il comune greco del Pireo ha deciso di investire nellinnovazione della sua flotta di veicoli per la nettezza urba-na e ha messo in servizio 16 nuovi MAN delle serie TGL, TGM e TGS. Gli allestimenti sono forniti dallazienda Kaoussis, il maggior allestitore di veicoli per la nettezza urbana in Grecia, mentre il servizio di manutenzione e assistenza sar svolto con il supporto della rete di assistenza MAN locale. La nuova flotta comprende il MAN TGS 26.360 con allestimento a cassone fisso e gru di carico e i veicoli a trazione integrale TGS 18.480 4x4 da 480 CV. Questi veicoli trainano semirimorchi di grande volu-me con compattatori dei rifiuti e quindi possono trasportare grossi quantitativi con estrema efficienza. Completano la flotta due TGM 18.250 come veicoli scarrabili. I compatti veicoli MAN TGL da 10 e 12 tonnellate con allestimento per la raccolta dei rifiuti sono particolarmente adatti per limpiego su strade strette, sono in grado di servire rapidamente le stazioni di tra-sbordo e risparmiano tempo e denaro nei viaggi in discarica grazie al loro elevato carico utile. www.mantruck&bus.it

    Nuova floTTa per il pireoORDINI&CONSEGNE

  • NotizieMAL DI SCHIENA, MALATTIA PROFESSIONALE

    Secondo uno studio realizzato da Volvo Trucks su un campione di 160 autisti di mezzi pesanti, pi della met dei camionisti europei soffre di problemi alla schiena. Nel 2011, un altro studio dellAgenzia europea per la Sicurezza e la Salute nel lavoro aveva rivelato che, nel settore del trasporto, in Europa, il 54% delle donne e il 37% degli uomini soffrono di problemi muscolo-scheletrici, concentrati soprattutto sul dor-so, le spalle e la nuca. Secondo Peter Bark, direttore dellIstituto di ricerca sulla Salute e la Sicurezza nel Trasporto e nella Logistica, la contrazione dei muscoli delle braccia e della nuca, associata a movimenti ripetitivi, sol-lecita enormemente certi fasci muscolari. Per questi motivi, Volvo Trucks ha progettato il nuovo sistema Dynamic Steering che riduce le vibrazioni e permette di manovrare il veicolo con il minimo sforzo. A basse velocit con il Dynamic Steering lo sforzo necessario per girare il volante inferiore del 75%, su strade sconnesse elimina dal 95 al 100% delle vibrazioni. www.volvotrucks.com

    SALUTE&SICUREzzA

    Un Mercedes-Benz Unimog 1300 L la casa su ruote di Peter Glas e Jennifer Parks che sono in viaggio di nozze sulla Glaarkshouse (una combinazione dei cognomi dei due temerari). LUnimog, un modello della serie 435, risalente al 1986, con un pieno di 540 litri di gasolio e 180 litri di acqua fresca a bordo pesa circa sette tonnellate, stato, poi equipaggiato con pannelli solari e una piccola area sanitaria cos da consentire trasferimenti autosufficienti, per diversi giorni, anche in territori accidentati, lontani da ogni forma di infrastruttura. Il grande viaggio iniziato nellaprile 2013, destinazione Europa Sud- orientale: nessun sentiero era troppo roccioso, nessun fiume troppo profondo e nessuna traccia troppo ripida. Dopo questa prova iniziale in Turchia, il viaggio continuato in Iran, tra le dune di sabbia nel deserto Dasht-e Kavier. Dopo aver trascorso un certo numero di set-timane indimenticabili in Persia, Jennifer e Peter hanno passato il deserto dellOman dove capitato pi volte di trainare un certo numero di SUV bloccati dalla sabbia. I due Globetrotters ora sono in India, ma si sposteranno presto verso Nepal, Tibet, Cina e Mongolia: non hanno nessuna intenzione di concludere lavventura. Il racconto di tutte le loro emozionanti storie on the road e le fotografie sono su www.glaarkshouse.com e su Facebook alla pagina Glaarkshouse. www.daimler.com

    VIAGGIO DI NOzzE IN UNIMOGCURIOSITA

    SCANIA TRA LE 100 AzIENDE PI SOSTENIBILI DEL MONDOSecondo la prestigiosa Corporate Knights Global 100 list, Scania, ancora una volta, si classificata tra le 100 aziende pi sostenibili del mondo. Le-lenco, reso noto ogni anno durante il World Econo-mic Forum di Davos, comprende le aziende di tutti i settori delleconomia, la Casa del Grifone si piazza-ta al trenottesimo posto, la pi alta in classifica tra le societ svedesi e la seconda pi alta nel settore automobilistico dopo BMW. La graduatoria stilata in base a diversi indicatori di sostenibilit, tra cui il consumo energetico, il rapporto tra stipendio del CEO e stipendio medio dei lavoratori, il tasso di in-fortuni, le emissioni di carbonio e le pari opportunit nella leadership. La sostenibilit , da sempre, un fat-tore chiave per lazienda svedese, pi del 90 per cento dellimpatto ambientale dei prodotti Scania si verifica durante luso e non in produzione. Da qui lofferta di prodotti che aiutino i clienti a ridurre i costi e lemissione di anidride carbonica, come Eco-lution by Scania. Scania, inoltre, ha unattenzione par-ticolare per i suoi dipendenti, garantendo ambienti di lavoro sani e sicuri. www.scania.it

    AMBIENTE

  • 17 Marzo | 2014

    2013, LANNO DI RENAULT TRUCKSGrande investimento di Renault.Trucks sullItalia, gli ultimi mesi del 2013 sono stati densi di eventi e manifestazioni di presentazione delle nuove gamme e tirando le somme, sono stati oltre 6mila i trasportatori che hanno preso contatto con i nuovi veicoli: da Nord a Sud, dalle Dolomiti ai piedi del Vesuvio, presso concessiona-rie e officine di tutta Italia, in soli 90 gior-ni, sono stati organizzati 24 eventi e 900 test su strada, percorrendo oltre 27mila km. Alla fine di ogni prova stato fatto compilare un modulo per raccogliere le impressioni di guida. I punti pi apprez-zati sono risultati il comfort di guida, lo spunto e lelasticit del motore, oltre ai sistemi di sicurezza attiva, come ad esempio il regolatore di velocit adattivo. Renault Trucks Italia, in collabo-razione con la propria rete di vendita e assistenza, continuer a proporre questi eventi anche durante il 2014 per avvicina-re il maggior numero possibile di operatori del trasporto. www.renault-trucks.it

    CASE&MERCATI

  • 18 FREESERVICES MAGAZINE

    NotizieATTUALITSTRALIS HI-WAy CERTIFICATO TV

    Il TV, uno dei pi autorevoli centri di certi-ficazione tecnica dEuropa, ha attestato che lIveco Stralis Hi-Way Euro6, grazie allinnovativo sistema di riduzione catalitica HI-eSCR brevet-tato da FPT Industrial e alle ottimizzazioni dellaero-dinamica introdotte con la nuova cabina, consente un minor consumo di carburante pari al 2,33% in meno rispetto alla precedente versione Euro5. Grazie allaltissima efficienza sia dei motori sia del sistema di riduzione catalitica SCR (HI-eSCR) svilup-pato, brevettato e prodotto da FPT Industrial, tutta la nuova gamma Stralis rispetta i limiti imposti dalla normativa Euro6 senza lutilizzo di EGR, offrendo quindi ai clienti Iveco numerosi vantaggi: una tara contenuta, un minor consumo di carburante e una maggiore durata. I test effettuati hanno messo a confronto un nuovo Stralis Hi-Way in versione trat-tore stradale dotato di motore Cursor 11 Euro6 da 460 CV e un veicolo analogo della generazione precedente equipaggiato di motore Cursor 10 Euro5 da 460 CV, entrambi in versione EcoStralis. Quello raggiunto oggi - ha commentato Lorenzo Sistino, Iveco Brand President - un ulteriore importante traguardo, a conferma del costante lavoro di Iveco per la riduzione dei consumi di carburante che aveva gi portato il modello EcoStralis Euro5 a ottenere la certificazione TUV con una riduzione dei consumi pari al 7,32% in meno rispetto a un modello standard. www.iveco.com

    PRODOTTO

    LA STORIA DEL TRASPORTO SECONDO LA STELLA

    VINTAGE

    In occasione del lancio del nuovo Atego, dal 13 al 16 marzo, Mercedes-Benz espone alcuni dei suoi modelli storici per raccontare lo sviluppo dei veicoli com-merciali degli ultimi 118 anni. In mo-stra dodici veicoli vintage e quattro veicoli commerciali moderni sotto lo slogan Distribution transport then and now, che potrem-mo tradurre con La distribuzione ieri e oggi. LAtego e i suoi pre-decessori hanno fatto la storia del trasporto, gi nel 1899 il Daimler 4HP Truck veniva usato ogni giorno per i trasporti a breve raggio. In esposi-zione anche il primo camion dalla produzione di Wrth, un LP 608 del 1965 e un veicolo costruito appositamente per trasportare le vetture da corsa, le Frecce dArgento degli anni Trenta, realizzato su un Lo 2750 del 1936. I veicoli in mostra nellAeroporto di Stoccarda, padiglione 8, provengono da collezionisti privati, dallo stabilimento Mercedes-Benz di Wrth e dal Mercedes-Benz Classic Center. Per sottolineare il contrasto tra allora e adesso poi, verranno esposti anche quattro veicoli moderni: lultimo Atego, gli ultimi Actros SLT, lultimo Arocs 4163 8x4, un Arocs ribaltabile a trazione integrale e il nuovo Actros. www.daimler.com

    NUOVO BRIDGESTONE R168PLUSBridgestone presenta il nuovo R168PLUS, il nuovo pneu-matico che garantisce alta resistenza della carcassa esterna e grande resa chilometrica per ridurre i costi relativi al ciclo di utilizzo dei pneumatici, in aggiunta a una bassa resistenza al rotolamento in grado di diminuire i costi del carburante. La necessit di migliorare la resa chilo-metrica e ridurre i costi per chilometro, ha portato gli ingegneri Bridgestone a sviluppare uno pneumatico che sfrutta le pi recenti tecnologie: mescola rinforza-ta, cintura superiore pi ampia, un particolare disegno del battistrada che contribuisce a evitare che sassi o altri oggetti possano incastrarsi nelle scanalature. Lo pneumatico R168PLUS dispone di una struttura della carcassa robusta, peculiarit che lo rende ideale per rendere al meglio lidea del concept multiple lives, alla base del Total Tyre Life di Bridgestone, che prevede la realizzazione di pneumatici ricostituiti Bandag R168. Il Bandag ricostituito non ha solamente un aspetto molto simile ad uno pneumatico nuovo, ma promette livelli di qualit, affidabilit e resa chilometrica molto simili a quelle degli pneumatici Bridgesto-ne tradi-zionali. bridge-stone.eu

    PNEUMATICI

  • 19 Marzo | 2014

    NUOVO BRIDGESTONE R168PLUS

  • 20 FREESERVICES MAGAZINE

    FocusATTUALITTA

    LRDIT ARassicurazioni e impegni da parte del sottosegretario Girlanda, ma con il cambio di Governo, lattuazione del Protocollo dintesa del 28 novembre 2013 subir unaltra battuta darrestodi Anna Francesca Mannai

  • 21 Marzo | 2014

    Protocollo dintesa

    LRDIT ARassicurazioni e impegni da parte del sottosegretario Girlanda, ma con il cambio di Governo, lattuazione del Protocollo dintesa del 28 novembre 2013 subir unaltra battuta darresto

    Il Protocollo dintesa siglato il 28 novembre 2013 tra Governo e Associazioni di categoria prevedeva una verifica delle cose fatte entro il 31 gennaio 2014, una verifica che arrivata con un paio di settimane di ritardo e qualche giorno prima del cambio di Governo, motivo per cui sugli impegni presi cala un grosso punto interrogativo. Verranno rispettati? Se si, con quali tempi-stiche? noto che un nuovo Governo, appena insediato, abbia bisogno di pi di qualche mese per ambientarsi e diventare efficiente. Nellordine del giorno delle due riunioni di met feb-braio, comunque, sono state affrontate le criticit dellautotrasporto siciliano e sardo, la verifica del livello di attuazio-ne del Protocollo, le problematiche pi urgenti per il settore e le modalit con cui ripar tire i 330 milioni di euro, stanziati a favore dellautotrasporto dalla Legge di Stabilit.

    SARDEGNA E SICILIA Con il primo incontro del tavolo istitu-zionale sui problemi dellautotrasporto nelle isole, il Governo, rappresentato dallormai ex-sottosegretario ai Trasporti, Rocco Girlanda, ha preso diversi impegni. Riguardo alla Sardegna, per tutto il 2014, concessa una proroga delle agevolazioni tariffarie relative alla continuit territoriale, in scadenza al 26 febbraio scorso. La preoccupazione espressa dagli imprendi-tori sardi del trasporto riguardava, infatti, la mancanza di concorrenza sui servizi di collegamento e il sostanziale monopolio della compagnia di navigazione Tirrenia che opera un indiscriminato aumento delle tariffe, anche sulle tratte di continuit territoriale. Inoltre, per valutare tutte le possibili soluzioni alle criticit evidenziate, stato messo in programma un incontro, dopo le elezioni regionali, con lassessore delegato sardo, non appena verr nomi-nato. Riguardo alla Sicilia, invece, sono stati chiariti tutti gli aspetti amministrativi legati allEcobonus 2010. In merito alle risorse stanziate negli anni dal Governo nazio-nale per la ristrutturazione del trasporto merci della Sicilia, verr avviato un tavolo di confronto tra Ministero e Regione per approfondire gli aspetti economici della convenzione sul finanziamento degli inter-venti necessari, oggi al vaglio della Corte dei Conti. Le risorse previste dal 2002 al 2012, comunque, risultano disperse

  • 22 FREESERVICES MAGAZINE

    FocusATTUALITTA

    Secondo Girlanda, il decreto ministeriale che ricostituisce il Comitato Centrale dellAlbo atteso per fine marzo, attualmente le domande

    sono alla verifica della commissione di controllo preposta

    durante il rimpallo di competenze tra Regione e Ministero.

    PROTOCOLLO DINTESALa prima riunione di verifica del Protocollo dintesa tra Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e Associazioni di categoria aveva come punti allordine del giorno i temi caldi del settore, dalla questione della ripartizione dei 330 milioni di euro stanziati dalla Legge di Stabilit, alla questione dei pedaggi auto-stradali, fino allintensificazione dei controlli.In attesa della firma del decreto da parte del Ministro Lupi ha riferito Girlanda posso affermare che sono stati confermati gli stanziamenti per la riduzione compensata dei pedaggi autostradali, per gli investimenti sui nuovi mezzi, per la formazione profes-sionale, nonch per il rifinanziamento del fondo di garanzia per le piccole e medie imprese del settore. In relazione al tema dei pedaggi autostradali, lEx-Sottosegretario ha, poi, precisato che oltre a ribadire la prossima convocazione di un incontro con Aiscat, mi impegno a individuare, qualora se ne presenti la necessit, risorse aggiuntive nel secondo semestre dellanno, previo monitoraggio degli effettivi costi per le imprese. In merito di controlli, infine, Girlanda si impegnato a proporre una bozza di documento volta ad intensificarli sul cabotaggio, con particolare riferimento alle imprese straniere e a tutela di quelle nazionali. Non sappiamo, per, se il suo successore raccoglier il testimone.

    LA QUESTIONE DEI PEDAGGI AUTOSTRADALIDal primo febbraio scorso, per i pendolari, lo sconto diretto del 20% sui pedaggi auto-stradali, diventata una realt che proseguir, almeno, fino a dicembre 2015. Il ministro dei Trasporti, Maurizio Lupi, e il presidente di Aiscat, Fabrizio Palenzona, si sono accordati per riconoscere la riduzione a tutti quelli che si muovono entro 50 chilometri da un punto allaltro di un tratto di autostrada, percorrendolo, in un mese, almeno 20 volte in andata e 20 in ritorno. Lex-presidente del Consiglio, Enrico Letta, annunciando lattuazione della misura, ha fatto riferi-mento a un possibile sconto anche per gli autotrasportatori, ma in attesa di qualcosa di pi concreto, le associazioni di categoria continuano a spingere sulla definizione e sul chiarimento definitivo circa i tradizionali strumenti di rimborso e la riduzione del peso degli incrementi.Ma come funziona, intanto, lo sconto per i pendolari?Tutti i possessori di Telepass con contratti Family, Business o ricaricabili, abbinati a persone fisiche o a veicoli di classe A, possono richiedere lo sconto purch utilizzino lautostrada come pendolari tra due stazioni predefinite, con percorso massimo di 50 km. Basta registrarsi sul sito Telepass o su quello della Concessionaria interessata, specificando la tratta abituale, dal casello di entrata a quello di uscita, possibile usufruire degli sconti, anche in maniera retroattiva. La percentuale di sconto proporzionale al numero dei viaggi e non alla loro lunghezza, sotto ai 20 transiti mensili non viene applicato nessuno sconto, sopra i 20 transiti inizia lo sconto: 1% (21 transiti), 2% (22 transiti), 3% (23 transiti) e cos via, fino a un massimo del 20% dal 40 al 45 transito, dal 46 in poi torna la tariffa intera, visto che i giorni lavorativi in un mese sono al massimo 23. Lo sconto applicato per un massimo di due viaggi al giorno, compresi i festivi, e non cumulabile con altre agevolazioni/iniziative di modulazione tariffaria.

  • 23 Marzo | 2014

  • 24 FREESERVICES MAGAZINE

    EconomiaATTUALITTA

    Nonostante il via libera dellUnione europea, i pagamenti relativi ai rimborsi 2010 sono ancora bloccati, le casse dello Stato, per il momento, sono vuotedi Anna Francesca Mannai

    L a notizia ufficiale: i fondi per pagare lEcobonus 2010, in cassa, non ci sono e il ministero dellEconomia ci far sapere quando sa-ranno disponibili; i trenta milioni di euro per lEcobonus 2011, invece, non ci saranno mai. Queste le risposte date dal Governo, per voce del sottosegretario Girlanda, a margine dellincontro di met febbraio sul protocollo MIT-Regione Sicilia. Risposte che suonano come

    ADDIO ECOBONUS

    lennesima provocazione in un 2014 appena iniziato e gi ricco di penaliz-zazioni per il settore dellautotrasporto, con gli aumenti di autostrade, gasolio, traghetti e assicurazioni rca. Come se non bastasse, la direttiva del MIT del 10 gennaio scorso in cui, per la com-mittenza, si fissava il termine massimo di pagamento a 30 giorni rimane lettera morta, visto che le fatture continuano a essere pagate a 120/150 giorni.

    TUTTI AL MAREIl cosiddetto Ecobonus , ma do-vremmo dire era, una legge nazionale finalizzata a sostenere la scelta del mare in alternativa alla strada per il tra-sporto delle merci. Questo incentivo ha vissuto il suo momento di gloria alla fine degli anni 2000, quando dopo circa un decennio dalla sua istituzione da parte dello Stato italiano, tutta lEu-ropa ci guardava con ammirazione per

  • 25 Marzo | 2014

    Nonostante il via libera dellUnione europea, i pagamenti relativi ai rimborsi 2010 sono ancora bloccati, le casse dello Stato, per il momento, sono vuote

    ADDIO ECOBONUSAutostrade del mare

    aver inventato uno strumento in grado di incoraggiare efficacemente linter-modalit. Allepoca, prima della crisi, il dibattito sullintermodalit era infatti molto vivo e si faceva un gran parlare di ecobonus e ferrobonus, autostrade del mare e ferrovie, come alternativa o complemento dei trasporti su gom-ma. Sembrava che nel giro di pochi anni i camion sarebbero spariti dalle strade per viaggiare a bordo di navi

    o di treni e completare a terra solo lultimo miglio. La Legge 265 del 2002 mise a disposizione del settore circa 240 milioni di euro che sarebbero stati erogati con uno stanziamento quindicennale. Certo, il DPR 205 del 2006 che istituiva concretamente il contributo, ha vissuto continui ritardi nella sua applicazione, ma, alla fine, la Finanziaria 2008 stanzi 77 milioni di euro per ciascuno degli anni 2007, 2008 e 2009. A questo punto, biso-gnava prorogare lincentivo per gli anni successivi, ma arriv la crisi.

    NO, LEUROPA NOPer la proroga dellEcobonus al 2010, il Governo italiano, in realt, sembrava aver fatto la sua parte approvando il rifinanziamento, lo stop arriv dallU-nione europea. Qualcuno a Bruxelles aveva il dubbio che lincentivo fos-se un aiuto di Stato e, con la crisi economica internazionale in corso, altro che guardare le belle iniziative

    rispettose dellambiente, ora, per ogni Paese europeo, si trattava, prima di tutto, di proteggere i propri interessi e le proprie imprese. LItalia, comunque, a met marzo 2012, invi una bella e regolare richiesta di approvazione e si mise in attesa di una risposta che sarebbe dovuta ar rivare entro 60 giorni, ossia entro la met di maggio 2012. Nel frattempo dal ministero di allora ar rivavano auspici per un rapi-do esito positivo della procedura, rilevando che da par te governativa lerogazione dei contributi relativi al 2010 praticamente conclusa, quindi i soldi potranno essere versati alle imprese di autotraspor to che hanno ottenuto il beneficio quando giunger il disco verde da Bruxelles. Questo disco verde, la risposta definitiva e positiva della Commissio-ne europea, arrivato a giugno 2013, ma, ad oggi, il pagamento dei contri-buti ancora bloccato: le casse dello Stato sono vuote.

    Dopo la riunione sul protocollo MIT-Regione Sicilia, gli autotrasportatori siciliani si sono riuniti in assemblea e hanno deliberato allunanimit azioni di protesta spon-tanee contro il Governo. Alla base del malcontento la palese ammissione che, a causa della mancanza di fondi, non verr mantenuta fede a nessuno degli impegni presi per il Trasporto siciliano, nonostante lo stanziamento di 330 milioni di euro per il 2014 e nonostante i protocolli dintesa con la Regione Sicilia. Migliaia di piccoli padroncini confidavano nel fatto che il Sotto-segretario Girlanda avrebbe dato le risposte attese da tempo, dopo due tavoli rinviati, invece hanno avuto il colpo di grazia. Secondo Salvatore Bella di Aitras Da questo momento in poi, dato il clima dellassemblea, tutto sar possibile: dal blocco selvaggio di strade, autostrade, porti, aeroporti, alloccupazione di siti istituzionali. Sia chiaro che nessuno dei rappresentanti sindacali potr pi controllarli e non ci prenderemo nessuna responsabilit di quanto il Gover-no ha volontariamente e irresponsabilmente innescato.

    SICILIA IN FIAMME CONTRO IL GOVERNO

  • 26 FREESERVICES MAGAZINE

    EventiATTUALITTA

    Una manifestazione nata con la volont di fare qualcosa per il mondo del trasporto e per il Sud. A1EXPO, una struttura davvero strategicaper leconomia di unarea vastissima, che va da Roma alla Siciliadi Antimo Caturano*

    S iamo arrivati a TRASPO DAY 2014, la seconda edizione di una manifestazione che abbia-mo lanciato nel settembre 2012, anche come fiera desordio del Polo Fieristico A1EXPO. Ma prima di andare avanti, perch TRASPO DAY? Lidea iniziale stata quella di fare qualcosa dimpor-tante per il mondo del trasporto e per il Sud: un evento, un qualcosa che desse un segnale di vitalit e una scossa a un

    PERCH TRASPO DAY?comparto fondamentale per lintera economia italiana. Ed ecco la fiera, che nasce come lunica fiera del Centro-Sud Italia, dedicata esclusivamente al trasporto e al suo indotto e che, questanno, lunica, in Italia, squisita-mente di settore. Lidea di realizzare una fiera del genere, il fine ultimo, era quello di dare vita a una grande vetrina per le aziende del Centro Sud, troppo spesso colpevolmente dimenticate e,

    allo stesso tempo, di creare uno straor-dinario luogo di incontro e di scambio tra realt industriali di tutto il territorio Nazionale. Nonostante il periodo deci-samente negativo per il settore e una crisi economica galoppante, i risultati ci hanno dato ampiamente ragione, hanno premiato la nostra caparbiet e lungimiranza. Possiamo dire andata bene anche e soprattutto perch - mi piace crederlo - abbiamo ridato

  • 27 Marzo | 2014

    Una manifestazione nata con la volont di fare qualcosa per il mondo del trasporto e per il Sud. A1EXPO, una struttura davvero strategicaper leconomia di unarea vastissima, che va da Roma alla Sicilia

    PERCH TRASPO DAY?un po di fiducia, un po di voglia di andare avanti e di guardare il futuro.

    NUMERI IMPORTANTIE i numeri, poi, parlano chiaro: nei tre giorni di fiera, su 50mila metri quadrati di area espositiva abbiamo avuto oltre 120 espositori, 22 mila visitatori, di cui solo il 50% proveniente dalla Cam-pania o dalle regioni del Sud Italia e una buona percentuale da Paesi Esteri.

    Abbiamo avuto anche diverse delega-zioni straniere in forma ufficiale, da Paesi dellEuropa Orientale, dal Nordafrica , dallAustria, dalla Germania, dalla Francia dalla Cina e dall India. Numeri importanti che hanno fatto iscrivere TRASPO DAY nel calendario 2014 delle fiere interna-zionali che si tengono in Italia e soprat-tutto che c ancora, in Itala una grande voglia di trasporto. Sono convinto che con TRASPO DAY abbiamo la grande occasione di valorizzare e, perch no, di rilanciare regioni come il Lazio, la Campania, la Puglia e la Sicilia che sono di straordi-naria importanza per leconomia italiana, aree che esprimono realt rilevanti nel trasporto, hub fondamentali per la mo-vimentazione nazionale e internazionale delle merci, porti e interporti che sempre pi spesso vengono inseriti nei flussi e nei corridoi dei traffici; il trasporto merci un settore estremamente dinamico, in continua evoluzione e nel Sud ci sono ancora grandi potenzialit. Per questo consideriamo la nostra collocazione geografica un grande punto di vantaggio.

    SOLD OUT Da queste premesse facile capire quale e quanto sia il nostro entusiasmo, lo stesso entusiasmo che, attraverso il ricco programma di TRASPO DAY 2014, i nomi degli espositori presenti e al loro numero, siamo riusciti, credo, a infonde-re al nostro pubblico. E questo tanto vero che, a quasi un mese dallapertura della Fiera, abbiamo raggiunto il sold out degli spazi espositivi interni con un incremento di espositori di circa il 25

    per cento.Se TRA-SPO DAY , in questo momento, il nostro mag-giore focus, non posso non sottolineare che dietro alla fiera sul trasporto c una struttura, quella di A1 Expo che, in meno di due anni, ha gi realizzato cinque manifesta-zioni di respiro nazionale. Credo che il valore aggiunto di una struttura del genere, per le sue peculiarit che vanno dalla localizzazione allestrema flessibilit sia, e possa essere sempre di pi, un vero

    valore aggiunto non solo per il Casertano, ma per lintera economia di unarea assai vasta che va da Roma alla Sicilia.*Presidente di A1Expo

  • 28 FREESERVICES MAGAZINE

    EventiATTUALITTA EventiATTUALITTA

    TRASPO DAY 2014 si annuncia un evento completo. Vetrina di prodotto e grande workshop, per tutte le tematiche di settore. Ma anche una grande festadi Cesare N. Venturoli

    LAMBIZIONE DI MIGLIORARE

    UN SUCCESSO

  • 29 Marzo | 2014

    LAMBIZIONE DI MIGLIORARE

    UN SUCCESSOTRASPO DAY 2014, che aprir i battenti gioved 6 marzo, per chiuderli domenica 9, a differenza di quello che fu per la prima edizione, nel 2012, par te con una grossa am-bizione. Lambizione di migliorare un successo che in pochi avevano pre-visto ma che tutti, alla chiusura della manifestazione, hanno riconosciuto. Se vero, come dice qualcuno, che vincere dura, ma mantenersi sul podio estremamente difficile, comprensibile quanto e come gli Organizzatori di TRASPO DAY 2014 abbiano lavorato da mesi per of-frire qualcosa di pi e di meglio. E evidentemente hanno lavorato bene, perch gi un mese prima dellinizio della Fiera, ar rivato il sold out degli spazi interni, con almeno un

    In contemporanea con luscita nelle sale in Italia, ma in esclusiva per la Campania, TIR, film verit vincitore del Festival Internazionale del Film di Roma, verr proiettato, nel corso di una serata-evento, sabato 8 marzo, nellambito di TRASPO DAy 2014. Ad Alberto Fasulo, poi, autore e regista del lungometraggio, stato attribuito uno dei premi TRASPO DAY 2014, riconoscimento destinato a chi ha dato particolare lustro allimmagine di chi lavora nellautotrasporto. La serata sar introdotta da Francesco Massarelli, direttore ar tistico del Caserta Film Lab, che ha collaborato attivamente con lOrganizzazione alla riuscita dellevento. Portare TIR a TRASPO DAY- ha detto Antimo Caturano, presidente di A1EXPO - non stato davvero facile, anche e soprattutto perch la proiezione sar in contemporanea con luscita nelle sale in Italia. Siamo per molto contenti ha continuato Caturano perch non si pu ignorare unopera che, finalmente, getta una luce diversa, sicuramente pi vera sulla figura del camionista, troppo spesso vittima di pregiudizi e consi-derato sempre e comunque brutto, sporco e cattivo. Per lo stesso motivo abbiamo voluto assegnare uno dei premi TRASPO DAY 2014 ad Alberto Fasu-lo, un regista che ha avuto il coraggio di realizzare un film verit di questo tipo e la bravura di vincere un premio molto importante. Al di l dellot-tima contestualizzazione del film allinterno di Traspo Day ha det-to Francesco Massarelli, direttore ar tistico del Caserta Film Lab - come associazione siamo parti-colarmente felici di offrire a tutti i cinefili, casertani e non, loppor-tunit di vedere lopera vincitrice dellultima edizione del Festival Internazionale del Film di Roma, unedizione senza dubbio di altissimo livello come testimonia la presenza di ben 2 opere del concorso ufficiale in nomination agli Oscar, nella categoria Miglior Film. Tir certamente unopera coraggiosa che non mancher di aprire molteplici dibattiti e con la quale doveroso confrontarsi.La serata avr inizio alle 18,30 di sabato 8 marzo e sar aperta a tutti i visitatori della Fiera

    TIR, il film verit

    25% di espositori in pi, rispetto alledizione 2012. E impor tante notare di come e quanto il passa parola degli espositori soddisfatti abbia colpito, soprattutto nel Nord Italia, con diverse aziende che nella scorsa edizione non avevano par-tecipato. E il caso pi eclatante quello delle cosiddette Sette Sorel-le, ovvero i sette pi grandi costrut-tori di veicoli pesanti. La consapevo-lezza di dover fare meglio e di pi, ha spinto lOrganizzazione a curare

    in modo par tico-lare anche gli eventi collaterali. TRASPO DAY, infatti, non solo una vetr i-na di prodott i e di servizi ma, anche e so- prattutto, un grande luogo di incontro di per-sone che vivono lo stesso mondo e

  • Alla fine del 2011, i veicoli pesanti circolanti in Italia erano poco meno di 533.800; il 59% di

    questi erano stati comperati usati, buo-na parte anche allestero (il 15%).

    Il Sud la par te del Paese che pi attinge al mercato dellusato, con 29,9%, il Nord Est , inve-ce, quella che ne fa meno uso, 21,8%; in mezzo Nord Ovest con il 24,3% e il Centro con il 24%. Da questi dati, forniti

    dallUNRAE, appare evidente che gran parte del trasporto italiano, per

    sopravvivere, si basa largamente sullusa-to. Oggi, in un momento di grande crisi per

    il settore e con un parco circolante nazionale ben pi vetusto della media europea, 15 anni

    contro 10, il mercato dellusato pu rappresen-tare una risorsa importante per il settore. Si tratta di

    un mercato complesso e variegato dove a strutture ufficiali delle grandi Case si mischiano imprenditori privati,

    importatori, piccoli commercianti. Proprio per affrontare questo tema, per evidenziare la correlazione tra mercato

    dellusato e svecchiamento del parco circolante, a TRASPO DAY 2014, si terr la tavola rotonda Lusato al tempo della crisi, da problema a risorsa . Tre esperti, Mario Ferrari Aggradi, direttore Truck Store Mercedes, Aitor Agudin, Used Trucks Manager di Renault Trucks Italia e Tiziano De Angelis, Territory Manager di Ritchie Bros, si scambieranno idee, esperienze e informazioni su tutto quanto gravita attorno al mondo dei veicoli usati: dai criteri di scelta alle garanzie, dai finanziamenti alle opportunit offerte dai mercati nostrano o estero.

    Lusato al tempo della crisi

    30 FREESERVICES MAGAZINE

    EventiATTUALITTA EventiATTUALITTAche in una manifestazione del genere devono trovare argomenti che li interessino, li colpiscano e li accu-munino. Cos sono stati previsti una serie di incontri, workshop e conve-gni su molti argomenti sia squisita-mente tecnici che pi ameni.

    CONVEGNI E INCONTRILa sicurezza sulle strade, altro tema di estremo interesse sar sviscera-to in una serie di incontr i , anche estremamente tecnici , a i qual i par teciperanno personal i t pol i t i-che, come l assessore ai traspor t i del la Regione Campania Vetrel la, rappresentanti del le Forze del l Or-dine, come i l Comandante Girolamo Simonato del l Asaps. La formazio-ne, l aggiornamento professionale e la r iqual i f icazione, saranno gl i argomenti di var i seminar i , ver i e propri corsi tenuti gratuitamente da impor tant i societ di servizi e dest inat i ad autist i , padroncini e imprenditori del settore, che si ter ranno nel corso di quattro giorni. Se il TRASPO DAY Show, grande ra-duno di camion decorati e non, con accompagnamento di spettacolo serale a sorpresa, festa della bir ra e premiazione finale, occuper lintero week end, il sabato sar dominato

  • 31 Marzo | 2014

    Gioved 06 Marzo 2014 11.00 Inaugurazione e Apertura Fiera11.00 18.00 Spettacoli di intrattenimento, animazione, gare ed esibizioni di stuntman15.30 18.00 Test Drive15.00 Workshop Lusato al tempo della crisi: da problema a risorsa 16.30 Seminario La sicurezza stradale nel mondo del trasporto su gomma a cura di Nerton srl18.30 Chiusura Fiera Venerd 07 Marzo 2014

    09.30 Apertura Fiera10.00 13.30 Test Drive10.00 18.00 Spettacoli di intrattenimento, animazione, gare ed esibizioni di stuntman10.00 Convegno Il trasporto delle merci pericolose su strada: limpegno della Regione Campania per la sicurezza 15.30 18.00 Test Drive15.00 Seminario ADR-Sicurezza Stradale-T-PED - 16.30 SeminarioRiparti Italia a cura della Banca Mediolanum18.30 Chiusura Fiera Sabato 08 Marzo 2014

    09.30 Apertura Fiera09.30 20.30 Ingresso e iscrizione dei camion decorati al Traspo Day Show - 10.00 13.30 Test Drive11.30 Seminario ADR Disposizioni relative al carico, allo scarico e alla movimentazione delle merci pericolose a cura di Prisma srl 11.30 Gara di abilit alla guida di carrelli elevatori12.00 Prove di abilit nel montaggio e smontaggio pneumatici14.00 18.00 Corso di formazione per Addetti alle procedure antincendio rischio basso a cura di Prisma srl15.30 18.00 Test Drive16.00 Seminario Trasporto e formazione professionale: integrazione obbligatoria. Opportunit, sviluppo e qualificazione per il mercato a cura di Politecnico Trasportounito e Formazienda17.30 Incontro Donne con una marcia in pi: storie da raccontare e reading di Fabrizio Piras 18.30 Serata evento: Presentazione e proiezione del film Tir vincitore del Festival Internazionale del Film di Roma in collaborazione con Caserta Film Lab - 21.00 Traspo Day Show - Festa del Camionista Domenica 09 Marzo 2014

    09.30 Apertura Fiera10.00 13.30 Test Drive10.30 Convegno Il trasporto oltre gli ostacoli Interverranno: rappresentanti della politica, delle Istituzioni, dellimprenditoria e delle Associazioni11.00 Spettacolo di Truck Wash11.00 Gara di forza: Tiro del camion11.30 Gara di abilit alla guida di carrelli elevatori12.00 Prove di abilit nel montaggio e smontaggio pneumatici12.30 Premiazioni Trofeo Fotografico On the road Traspo Day Show15.30 18.00 Test Drive15.30 ConvegnoRisparmio carburante e riduzione di emissioni ambientali a cura di Emme Tecnology16.00 Gara di forza: Tiro del camion16.30 Gara di abilit alla guida di carrelli elevatori17.00 Prove di abilit nel montaggio e smontaggio pneumatici18.30 Chiusura Fiera

    Programma

    La giuria di Traspo Day ha deciso di assegna-re uno dei premi TRASPO DAy 2014, ricono-scimento destinato a chi ha dato particolare lustro allimmagine di chi lavora nellautotra-sporto, a Fabrizio Piras, conosciuto anche come il camionista scrittore, autore di diverse pubblicazioni nelle quali si racconta, e racconta il mondo esterno, sempre da un punto di osser-vazione insolito e, per certi versi, privilegiato: la cabina del suo camion. Fabrizio Piras ricever il premio sabato 8 marzo. Ma l8 marzo anche e soprattutto la festa della donna e come non pensare a qualcosa di speciale, proprio per le si-gnore? Detto fatto, linstancabile squadra eventi di TRASPO DAY 2014 ha organizzato un simpatico incontro: Donne con una marcia in pi: storie da raccontare, dove alcune signore del Buona Strada Lady Truck Driver Team, autiste o padroncine, si racconteranno ma si confronteranno anche con un esponente, uomo, di unassociazione di categoria. Sar Fabrizio Piras, in chiusura, a celebrare le sue colleghe con un reading di alcuni passi del suo ultimo libro, In cabina, dedicate proprio a loro.

    8 marzo, Fabrizio Piras per le colleghe

  • 32 FREESERVICES MAGAZINE

    EventiATTUALITTAdalla serata-evento nella quale, in collaborazione con Caser ta Film Lab e in esclusiva per la Campania, verr proiettato TIR, film-verit, acclamato vincitore del Festival Internazionale del Film di Roma, alla presenza del regista Alber to Fasulo, al quale andr uno dei premi TRASPO DAY 2014.

    OMAGGIO ALLE DONNEE le donne? Sabato otto marzo TRASPO DAY ha pensato anche a loro e non solo per offrire mimose, ma anche e soprattutto per incontra-re le rappresentanti di Lady Truck Associazione benefica tra autiste e imprenditrici del traspor to; dalla loro voce sapremo le loro storie, i loro

    Tra le novit di TRASPO DAy 2014 ce n una davvero eclatante. Era da qualche anno che in una fiera di settore non si vedevano, tra gli espositori, le sette Sorelle al com-pleto; da tempo, cio, i sette grandi Costruttori di veicoli pesanti non era-no presenti, insieme, a una fiera. Un po la crisi, un po, forse, la tipologia della manifestazione, fatto sta che dove una, dove laltra, qualcuna si era sempre tirata fuori.

    Le Sette SorelleAntimo Caturano, Presidente di A1EXPO e vera anima di TRASPO DAY

    Previsti anche Test Drive di tutte le case e lo spettacolo notturno dei fari

  • 33 Marzo | 2014

    Come tutte le manifestazioni camionistiche che si rispettano, anche a TRASPO DAy 2014 c spa-zio per i l raduno. I l raduno, come tutt i gl i appassio-nat i sanno, generalmente i l clou del la par te ludica del la manifestazione. Questanno a Pastorano sono attesi camion, decorat i e non, da tutta I ta l ia. Ma i l raduno, soprattutto i l sabato sera, non sar uno stazionamento di camion f ine a se stesso, sar un evento nel l evento, con musica, spettacol i e, tanto per non far mancare nul la, la festa del la bir ra. Al la f ine, non solo gadget e r icord i per tu t t i , ma premi ver i : per l aut i s ta che ar r iva da p i lontano, per quel lo con la p i a l ta anz ian i t d i patente, per l az ienda che s i presentata con p i camion e per i l camion p i nuovo. E a propos i to d i premiaz ion i , non va d iment icata la proc lamazio -ne del v inc i tore del concorso fotogra f ico On the Road, rea l izzato con la col laboraz ione d i Renau l t Tr ucks e con i l patrocinio del la F IAF.

    problemi ma anche le loro potenzia-lit. Fabrizio Piras, meglio noto come il camionista scrittore celebrer le sue colleghe con un reading, proprio del capitolo che riguarda le donne alla guida dei camion, tratto dal suo ultimo libro In cabina. Domenica sar tempo di premiazioni, non solo quelle destinate alle varie categorie di veicoli iscritti al raduno, ma anche per il vincitore del premio On The Road, concorso fotografico, patroci-nato dalla FIAF e realizzato in col-laborazione con Renault Trucks. Ma domenica, come ogni fiera sul tra-

    ridotto i visitatori pre-registra-ti sul sito, gli autisti Professio-nisti dietro esibizione del la CQC e i gruppi di almeno 25 persone (prenotate). Le signore, i ragaz-zi f ino a 16 anni e i disabi l i (con l accompagnatore) avranno invece diritto allentrata gratuita.

    spor to che si rispetti, sar anche la giornata delle famiglie con spettacoli di vario tipo, compresi quelli di un gruppo di stuntmen, in grado, per esempio, di guidare un camion su due sole ruote. TRASPO DAY una manifestazione tecnica, ma con un carattere decisamnente popolare, cos gl i Organizzatori hanno voluta-mente tenuto i l prezzo del bigl ietto piuttosto basso, prevedendo una serie di agevolazioni per varie cate-gorie di visitatori. Quindi, il biglietto intero costa cinque euro e quello ridotto due; hanno diritto al biglietto

    Tutti al TRASPO DAY SHOW

  • 34 FREESERVICES MAGAZINE

    EventiATTUALITTA

    di Mariarosaria Di Cicco

    STRADE OBIETTIVO CONTROLLOA TRASPO DAY i progetti pilota contro lincidentalit e per la sicurezza, promossi dalla Regione Campania

    R endere le strade pi sicure, anche promuovendo condotte responsabili tra automobilisti e autisti di veicoli pesanti, soprattutto se

    giovani. questo il fine che la Regione Campania intende raggiungere con Obiettivo 2020; fare in modo che nel giro di sette anni si riduca drastica-

    mente lincidentalit sulle strade, che tra le principali cause di mortalit nella fascia compresa tra i 15 e i 40 anni, con un tragico picco per i giovani tra i

  • postazioni fisse di autovelox. Si tratta di un primo ma importante segnale verso la messa in sicurezza di un tragico teatro di incidenti.

    LAIUTO DELLA TECNOLOGIAI supporti tecnologici, infatti, sono in grado di rilevare leccesso di velocit, le condizioni di sorpasso, ma anche le modalit di guida e, va sottolinea-to che la maggior par te dei software specifici non ha costi eccessivi. I costi elevati riguardano la necessit di avere una centrale di controllo e le risorse in grado di gestire un grande numero di sistemi operativi. Le problematiche riguardano anche e soprattutto la capillarit dei dati raccolti, che dipen-dono dal numero di telecamere che si riescono a installare. Come coordi-natore della Commissione Nazionale Infrastrutture, Mobilit e Governo del Territorio continua Vetrella - ho chiesto allUnione Europea che, nel proprio quadro economico, siano previsti reali investimenti, adeguati alla sicurezza delle strade italiane e, in par ticolare, a quelle del Meridione, utilizzando i fondi europei del pro-gramma 2014-2020. Un periodo entro il quale le vittime della strada dovran-no ridursi di almeno il 50%. Nellambito dei Fondi Strutturali Europei sono previsti il rinno-vo e la manutenzione della segnaletica, della pavimen-tazione, la cui qualit stata trascurata negli anni, e una pi attenta cura dei mezzi di trasporto. Anche let dei veicoli ha detto ancora lAs-sessore - soprattutto di quelli pesanti non deve essere sottovalutata; entro una data prestabilita il mezzo dovreb-be an-dare in disuso, ma an-che in questo caso le difficol-t da supera-re sono

    notevoli.Di questa, dunque, ma anche di altre pro-blematiche inerenti alla sicurezza, lassessore Vetrella par-ler a TRASPO DAY 2014 nel corso di un incontro venerd 7 marzo.

    LE POTENZIALIT DI A1EXPO E a proposito della manifestazione di Pastorano, Vetrella si detto convin-to delle grandi potenzialit del Polo Fieristico, soprattutto per la sua posi-zione strategica lungo lautostrada che collega Roma e il Nord Italia a tutto il Sud. TRASPO DAY - ha detto - una manifestazione utile e indispensabile, perch in un momento come questo, la prospettiva di incrementare gli scambi che riguardano il trasporto, la logistica e la mobilit deve essere considerata unattivi-t vitale non solo per il settore ma anche per lintera economia del Paese. A mio avviso ha concluso Vetrella - andrebbe

    anche ampliato il contesto del target di riferimento

    della manifestazio-ne, perch accanto al predominante aspetto manifattu-riero, tipico di una fiera del genere, dovrebbe essere

    implementato quel-lo relativo ai servizi,

    in par ticolare quelli verso il traspor to

    e la logist i-ca.

    15 e i 24 anni. E proprio di sicurezza si parler a TRASPO DAY, la Fiera del trasporto e della logistica che aprir i battenti il prossimo 6 marzo nellA1 Expo, il nuovo polo fieristico del Casertano. Siamo partiti dallanalisi della situazione attuale ha spiegato lassessore regionale ai Trasporti, Ser-gio Vetrella - che vede una progressiva riduzione dellincidentalit, anche grazie ai moderni supporti tecnologici, ma i numeri restano elevati: 3500 morti allanno. Abbiamo cercato di realizzare un sistema integrato che riguarda non solo la sicurezza stradale, ma anche e soprattutto la mobilit in Campania, puntando sulla pi recente tecnologia. Un esempio quello della Statale 268 (detta anche Statale del Vesuvio), che ha origine nellhinterland napoletano e fi-nisce nel comune di Angri, in provincia di Salerno, notoriamente una strada ad alta incidentalit: in quel caso per ridur re il pericolo prevista a breve linstallazione, lungo la strada di otto

  • 36 FREESERVICES MAGAZINE

    Nata nel 69, la carrozzeria M.Vele stata presa in mano da Roberto che, allesperienza artigiana paterna, ha affiancato materiali e tecnologie davanguardiadi Cesare N. VenturoliE stata la grande passione che ha spinto Roberto Vele, di Rotondi, in provincia di Avelli-no, a prendere in mano la carrozzeria paterna, unattivit nata 50 anni fa, e a farne una piccola ma agguerrita realt ar tigianale, con una grande attenzione allevoluzione tecnologica e con un saggio utilizzo dei materiali e delle attrezzature pi avanzate. Robero sa bene che solo nella grande qualit del lavoro, in un momento delicato come quello attuale, una piccola azienda pu andare avanti e, anzi, diventare piu grande. Naturalmente nella filosofia di unAzienda che vuole farsi notare e che vuole crescere, non pu non essere al primissimo posto la soddisfazione del cliente quindi, non solo la carrozzeria tiene sotto controllo gli interventi in

    PASSIONE E TRADIZIONE

    EventiATTUALITTA

    ogni fase, ma ha assunto come forma-le impegno nei confronti dei clienti quello di arrivare a una qualit assolu-ta, a prova del sia pur minimo errore. La M.Vele S.r.l. si occupa di vetture ma anche e soprattutto di veicoli indu-striali di ogni tipo e dimensione. Se il core business dellAzienda , tradi-zionalmente, la riparazione dei veicoli, con tutto ci che comporta a livello non solo tecnico, ma anche assicu-rativo (gestione del danno con le compagnie assicurat ive e assistenza legale) e f inanziar io (possibi l i t di intervenire con rateizzazioni e f inanziamenti sui lavori) , la pas-sione e le capacit hanno spin-to Rober to a misurarsi in qual-cosa di pi, come le decorazioni personalizzate e la grafica pub-

    blicitaria sui veicoli. Ma il suo pezzo for te la lavorazione dellacciaio. Rober to lar tigiano che ha curato gli esterni del Volvo FH13 della Caturano Autotrasporti presente a TRASPO DAY 2014. E ne ha curato non solo la splen-dida e originale verniciatura, ma anche tutto quello che in acciaio spiega che stato pensato, disegnato e realizzato da me: la bar ra por tafari sul tetto cabina, il bull bar, i grandi scarichi ver ticali, il retro cabina, fino al copriralla, tutto realizzato in acciaio inox

    super mirror.

    ...dal 196

    9 al serv

    izio del T

    rasportat

    ore

    Il foglio dacciaio, lavorato al laser, passa nella calandatrice per assumere la forma cilindrica. Il risultato sono gli scarichi verticali del Volvo a destra

  • 37 Marzo | 2014

    A TRASPO DAY 2014 Eco-Car, un dispositivo per ridurre consumo ed emissioni inquinanti

    F orse ci vorr ancora tempo prima che i veicoli elettrici o a idroge-no sostituiscano definitivamente quelli a carburante. Nel frattempo, per rendere la mobilit un po pi green, c Eco-Car, prodotto vincitore del Premio per la Migliore Innovazione Industriale e Commerciale assegnato dalla Camera di Commercio di Barcellona nel 2010. Si tratta di un dispositivo che consente la riduzione del consumo di carburante e una riduzione delle emissioni inquinanti. Permette inoltre di aumentare la potenza, le prestazioni e la vita di qualsiasi motore. Eco-Car costituito da tre parti differenziate: una lamina attiva mineralizzata, un supporto di spuma di plastica e un involucro di adatta-mento. Linsieme dei minerali a contatto con il carburante, agisce come inibitore statico dei campi di influenza esterna di tipo magnetico, radioelettrico, elettrico, elettromagnetico e simili, che in-

    cidono sui gas del carburante. Per evitare il caos magnetico e gli effetti