Maria, La Sposa

of 32 /32
Temi d’approfondimento biblico- mariano presso l’Auditorium in via Revedole,1 a Pordenone: giovedì ore 17,30- 19,30 a cura di Paola Barigelli-Calcari o La sposa - 21 ottobre o La credente - 28 ottobre o La sorella - 4 novembre o La discepola - 11

Embed Size (px)

description

riflessioni teologiche

Transcript of Maria, La Sposa

  • 1. Temi dapprofondimento biblico-marianopresso l Auditoriumin via Revedole,1a Pordenone: gioved ore 17,30-19,30 a cura di Paola Barigelli-Calcari La sposa- 21 ottobreLa credente- 28 ottobre La sorella-4 novembre La discepola-11 novembre

2. Maria []per la sua intima partecipazione alla storia della salvezza, riunisce per cosi dire e riverbera le esigenze supreme della fede,quando fatta oggetto della predicazione e della venerazione chiama i credenti al Figlio suo, al suo sacrificio e all'amore del Padre.(Concilio ecumenico Vaticano II,Lumen Gentiumn. 65) 3. Sei riuscita a star ferma sotto il peso di un misterosenza confini 4. Maria la donna del s; ma il suo primo s essa lha detto a Giuseppe. Solo in un secondo momento ha pronunciato il suo s a Dio. Prima di tutto Maria moglie e ha amato con cuore di carne un uomo. Poi con il suo sposo stata sorpresa da unaltra vocazione, ghermita dalla sorpresa di Dio. Maria e Giuseppe fanno lesperienza sconvolgente che sta succedendo qualcosa di assolutamente nuovo, di non umano, di impensato. Maria si scopre incinta senza aver avuto rapporti sessuali. Giuseppe sa bene che quello non suo figlio. Vedono il grembo di Maria colmo di Dio, di una cosa che non proviene da uomo e questo eventoli sconvolge. 5. Questa la mano dellAltissimo dicono; qui c lintervento di Dio e la scelta della verginit la conseguenza di questa sorpresa; lirruzione del divino ha bruciato le tappe del loro rapporto; fa superare il fatto genitale, passano oltre ad un amore che non ha bisogno di pagare il pedaggio dellatto sessuale. Saranno affettuosamente insieme, amandosi in castit e in reciproca tenerezza. Ma dopo aver visto fisicamente Dio allopera, non sar pi possibile percorrere le strade delle altre coppie normali. Unico comunque il comandamento anche per loro: amare, sia nel matrimonio che nella verginit. La vocazione sempre, per tutti, in ogni condizione, solo quella di amare. 6. La lettura della dimensione sponsale di Mariacio del suo rapporto di coppia ha presentato sempre difficolt, in modo particolare a causa della sua verginit, cio per lassenza dellaspetto genitale della sessualit. 7. Nella sua totale libert il Padre ha voluto che il Figlio nascesse da una Vergine. La verginit che nellAntico Testamento aveva un significato piuttosto peggiorativo nel senso che indicava la donna che non aveva ancora realizzato la femminile pienezza nella maternit, diventa ora segno della prossimit del regno di Dio. Indica che un mondo nuovo ha avuto inizio e che lordine della creazione e della natura non assoluto e ineluttabile 8. La verginit almeno nel caso di Maria, non superata dalla maternit, ma ad essa indissolubilmente unita: Vergine- Madre. 9. Ritengo che le considerazioni su Maria, che minimizzino o astraggano dal suo essere sposa di Giuseppe, incrinano anche la possibilit di una comprensione profonda della sua figura. 10. Santa Maria,donna innamorata, roveto inestinguibile di amore, noi dobbiamo chiederti perdono per aver fatto un torto alla tua umanit 11. Ti abbiamo ritenuto capace solo di fiamme che si alzano verso il cielo, ma poi, forse per paura di contaminarti con le cose della terra, ti abbiamo esclusa dallesperienza delle piccole scintille di quaggi. Tu, invece rogo di carit per il Creatore, ci sei maestra anche di come si amano le creature. Aiutaci, perci a ricomporre le assurde dissociazioni con cui, in tema di amore, portiamo avanti contabilit separate: una per il cielo (troppo povera in verit), e laltra per la terra (ricca di voci, ma anemica di contenuti). 12. Facci capire che lamore sempre santo, perch le sue vampe partono dallunico incendio di Dio.Ma facci comprendere anche che, con lo stesso fuoco,oltre che accendere lampade di gioia,abbiamo la triste possibilit di fare terra bruciata delle cose pi belle della vita. 13. Unautentica relazione di coppia possibile, sia pure non connotata da rapporti a livello genitale. [] Questa coppia perfettamente in grado di adempiere i compiti, che sono propri di unadeguata funzione genitoriale, cio le funzioni introiettive:generare amore, infondere speranza, contenere la sofferenza depressiva e pensare. 14. Maria, nella sua relazione sponsale con Giuseppe, mette in gioco tutta la sua soggettivit di donna in modo autentico e trasparente, testimoniando come la sessualit un linguaggio molto particolare del vissuto didentit . 15. Un giorno, Giuseppe fidanzato a Maria, si accorge che Ella deve dare alla luce un figlio e sa che quel figlio non suo. Ci sono parole capaci di convincere un fidanzato che il mistero di quella nascita dovuto nientemeno che alla paternit di Dio? 16. Nessun ragionamento poteva dar pace e serenit a Giuseppe. Solo la fede ma essa era cos buia da obbligare lanima ad altezze vertiginose. necessario tematizzare la vicenda di Giuseppe, la vicenda sua di marito vero che tuttavia non conosce la sua donna[ ] Se vogliamo la pia tradizione che lo voleva anziano, solo custode della verginit di Maria, eludeva a suo modo il dato della sua corporeit sessuata. 17. E sar proprio questa fede a sostenere questo gigante, a metterlo accanto alla madre di Dio, ad accompagnarla nel suo destino, a partecipare appieno alla sua missione. 18. [1] Genealogia di Ges Cristo figlio di Davide, figlio di Abramo.[16] Giacobbe gener Giuseppe,lo sposo di Maria,dalla quale nato Ges chiamato Cristo. 19. [18] Ecco come avvenne la nascita di Ges Cristo: sua madre Maria , essendo promessa sposadi Giuseppe, prima che andassero a vivere insieme si trov incinta per opera dello Spirito Santo.[19] Giuseppesuo sposo , che era giusto e non voleva ripudiarla, decise di licenziarla in segreto. 20. [20] Mentre per stava pensando a queste cose, ecco che gli apparve in sogno un angelo del Signore e gli disse: "Giuseppe, figlio di Davide, non temere di prendere con te Maria,tua sposa , perch quel che generato in lei viene dallo Spirito Santo. 21. [24] Destatosi dal sonno, Giuseppe fece come gli aveva ordinato l'angelo del Signore e prese con sla sua sposa ,[25] la quale, senza che egli la conoscesse, partor un figlio, che egli chiam Ges. 22. Il matrimonio di Giuseppe e Maria inaugura una comunione coniugalefondatasullintima adesionedi ciascuno degli sposialla volont del Padre. La loro unit sponsale cementatadalla completa partecipazione al suooriginario progetto salvifico per tutti i viventi. 23. Attraverso la bellezza e lo splendore dello Spirito Santo, i coniugi Maria e Giuseppe vivono profondamente il matrimonioche li unisce in terraper il Regno di Dio. Lintensit umanadella loro relazione sponsalesi fondasulla roccia del corpo del Verbo, alimentata dalla permanenza dello Spirito Santo nei loro cuori, sostenuta dalla loro volont di collaborare con il Padre. 24. Il mistero grande (Ef 5,32) della relazione sponsale tra un uomo e una donna inaugurato da due fedeli figli della Sinagoga,mostra alla Chiesa nascente una nuova visione del matrimonio. Se i profeti ebrei hanno testimoniatoil paradigma sponsale quale lettura adatta per esprimere la fedelt eterna di Dio verso Israele,Giuseppe e Maria incarnano nella storia umana licona dellaccettazione della volont divina. 25. Non ti si dir pi Abbandonata!, poich sarai chiamata il mio piacere in essa e la tua terra Sposata;poich il Signore prova piacere in te e la tua terra avr uno sposo. S, come un giovane sposa una vergine, ti sposer il tuo costruttore; come gioisce lo sposo della sua sposa, cos il tuo Dio gioir di te(Is 62,4-5) Damore perpetuo ti ho amata, perci ti ho condotta con amore. Di nuovo ti edificher e sarai edificata, o vergine dIsraele (Ger. 31,3-4). Io ti unir a me per sempre; ti unir a me nella giustizia e nel diritto, nella benevolenza e nellamore;ti unir a me nella fedelt e tu conoscerai il Signore (Os 2,21-22) 26. SPUNTIRIFLESSIVI 27. SPUNTIRIFLESSIVI 28. COMPETENZE IN USCITA(cfr. DPR n. 2 febbraio 2010; C.M. n. 71 del 3 agosto 2010) Glistudentidovrebbero essere in grado di:descrivere Maria come sposa di Giuseppe secondo le coordinate storiche e teologiche raccontare eventi o fatti che presentano questo aspetto secondo i vangeli di Matteo e di Luca distinguere Maria come persona da Maria come personalit corporativa confrontare la comprensione cristiana della grazia con quella delle altre religioni valutare gli effetti interiori e intersoggettividi chi sceglie efonda il matrimonio sul Dio biblico 29. Quale situazione didattica predisporre? Quali contenuti proporre? Quali mezzi e strumenti utilizzare? Come procedere? Come monitorare linteresse e la partecipazione? 30. Sappiamo che Celso scrisse unopera dedicata interamente alla polemica contro i Cristiani, dal titoloDiscorso veritiero( Aleths lgos ); esso comunemente datato tra il 177 e il 180, gli ultimi anni della correggenza di Marco Aurelio col figlio Commodo (171-180). Ma questopera, ignorata a quel che sembra dai contemporanei e trascurata dalle generazioni successive, ci giunta parzialmente solo perch Origene nel 248 decise di farne una dettagliata confutazione (ilContra Celsum ); per ribatterne una ad una le argomentazioni, egli riport letteralmente gran parte dei passi. Da quanto Origene ci ha conservato, possiamo trarre alcuni giudizi su Ges Cristo: Ad un certo punto si parla della madre di Ges, scacciata dallartigiano che laveva maritata, accusata di adulterio, messa incinta da un certo soldato di nome Panthera (Contra Celsum, I, 32) 2 . Spinto dalla miseria and in Egitto a lavorare a mercede, ed avendo quindi appreso alcune di quelle discipline occulte per cui gli Egizi son celebri, torn dai suoi tutto fiero per le arti apprese, e si proclam da solo Dio a motivo di esse (Ivi, I, 28) 3 . Ges raccolse attorno a s dieci o undici uomini sciagurati, i peggiori dei pubblicani e dei marinai, e con loro se la svignava qua e l, vergognosamente e sordidamente raccattando provviste (Ivi, I, 62) 4 . http://www.christianismus.it/modules.php?name=News&file=article&sid=2&page=13