MACEDONIA NEWSLETTER MARZO 2018 - Agenzia ICE · PDF file MACEDONIA NEWSLETTER MARZO 2018...

Click here to load reader

  • date post

    03-Oct-2020
  • Category

    Documents

  • view

    1
  • download

    0

Embed Size (px)

Transcript of MACEDONIA NEWSLETTER MARZO 2018 - Agenzia ICE · PDF file MACEDONIA NEWSLETTER MARZO 2018...

  • MACEDONIA

    NEWSLETTER MARZO 2018

    Agenzia ICE Skopje Sezione per la promozione degli scambi dell'Ambasciata d'Italia Via Makedonija 33, Risticeva Palata apt. 6, 1000 Skopje, Macedonia T +389 2 3296256, +389 2 3296261 F +389 2 3296260 E-mail: [email protected] Centro Assistenza Balcani E-mail: [email protected].it

    mailto:[email protected] mailto:[email protected]

  • Newsletter Macedonia Marzo 2018

    2

    SOMMARIO

    NOTIZIE ............................................................................................ 4

    ATTIVITÀ PROMOZIONALI ICE AGENZIA ........................................ 9

    FOCUS - PROGRAMMI E FINANZIAMENTI EUROPEI ..................... 10

    BANDI DI GARA ............................................................................... 13

    CENTRO DI ASSISTENZA NEI MERCATI DEI BALCANI – DESK SKOPJE ........................................................................................... 34

  • Newsletter Macedonia Marzo 2018

    3

    SCHEDA PAESE

    Forma di governo: Repubblica parlamentare Superficie: 25.713 kmq Abitanti: 2.08 milioni Capitale: Lingua:

    Skopje Macedone; altre lingue: albanese, serbo, turco, romani

    Religione: Ortodossa 64,7%, Musulmana 33,3%, altre religioni 2% Moneta: Denaro macedone (61,4 MKD = 1 EUR) Membro di: BERS, CEFTA, CEI, FAO, FMI, IAEA, ILO, IPU, ITUC, ONU, PFP, UPU,

    WHO, WTO Paese candidato all'adesione all’UE e alla NATO.

  • Newsletter Macedonia Marzo 2018

    4

    NOTIZIE

    NUOVO PROGETTO TWINNING ITALO-MACEDONE NEL SETTORE AGRICOLO

    E’ stato inaugurato, il 14 marzo a Skopje, l’avvio del progetto di gemellaggio “Finalization of the Farm Accountancy Data Network (FADN)”, finanziato da IPA per un importo di 850.000 di Euro. Il progetto ha una durata di 18 mesi e sarà realizzato in collaborazione tra il Ministero macedone dell’agricoltura, delle politiche forestali e idriche, il Ministero italiano delle politiche agricole, alimentari e forestali e l’Istituto per le politiche agricole e alimentari – Istituto nazionale di ricerca della Polonia. L’obiettivo globale del progetto è quello di fornire supporto al Paese beneficiario nell’aggiornamento del sistema della rete nazionale di informazione contabile agricola, al fine di raggiungere i requisiti previsti dai regolamenti EU in materia e di adeguarlo ad un futuro collegamento con il sistema europeo. Tale aggiornamento permetterà inoltre di utilizzare i dati ottenuti per analizzare il lavoro delle aziende e per adeguare di conseguenza le politiche agricole alla situazione reale e alle esigenze del mercato e del settore. IL PRIMO SUMMIT DIGITALE DEI BALCANI OCCIDENTALI

    Skopje ospiterà, il 18 e il 19 aprile, il primo Summit Digitale dei Balcani Occidentali, concordato recentemente in occasione della riunione Consiglio di cooperazione regionale, come parte del Processo di Berlino. Il Summit riunirà rappresentanti dei governi, dell’imprenditoria, di organizzazioni e associazioni regionali, del settore civile, dell’ambiente accademico e dei giovani. Lo scopo del summit sarà quello di produrre risultati tangibili soprattutto per quanto riguarda la istituzione di una piattaforma digitale per lo scambio di idee e di proposte. Il Summit sarà dedicato a quattro programmi: 1. Digital Skills, una piattaforma per promuovere le collaborazioni finalizzate all’incremento delle competenze digitali delle amministrazioni; 2. Trust and Security, partenariato regionale e internazionale per un cyber spazio sicuro e aperto; 3. Digital Environment Networks and Services, Connectivity and Access – una rete per la connettività digitale dei Balcani Occidentali e 4. Digital Economy and Society – il programma dedicato alle opportunità offerte dalla trasformazione digitale. Per maggiori informazioni www.digitalsummitwb6.com CONSOLIDAMENTO TERRENI AGRICOLI – PARTONO I PROGETTI PILOTA IN 12 ZONE

    Sono stati resi noti i primi resultati raggiunti nell’ambito del progetto Mainland, finanziato da EU con 2,5 milioni di Euro e in corso di attuazione da FAO in collaborazione con il Ministero macedone dell’agricoltura. Il progetto, iniziato a maggio 2017 con una durata prevista di 3,5 anni, si pone l’obiettivo di contribuire alle attività di

  • Newsletter Macedonia Marzo 2018

    5

    consolidamento dei terreni agricoli in Macedonia, basandosi direttamente sulle esperienze di un precedente progetto incentrato sulla verifica del quadro giuridico, implementato e finanziato dalla FAO dal 2014 al 2017. Dopo un periodo preparatorio e numerose domande pervenute da parte degli agricoltori, sono state individuate 12 zone in cui si attueranno le attività finalizzate al consolidamento dei terreni agricoli, con l’obiettivo di ottimizzare le aziende agricole e garantire le infrastrutture necessarie, comprese le strade e sistemi di irrigazione. Il consolidamento del territorio aumenta direttamente l'efficienza della produzione agricola e contribuisce al miglioramento degli standard di vita nelle zone rurali. UN ALTRO PROGETTO NEL SETTORE AMBIENTE FINANZIATO DALLA SVIZZERA

    Il governo svizzero ha stanziato 7,25 milioni di Euro per il potenziamento del sistema per la gestione delle acque nel comune di Delcevo. Il progetto sarà realizzato in due fasi: la prima fase sarà dedicata alla rete di approvvigionamento di acqua potabile, mentre nella seconda fase sarà ampliato il sistema per la raccolta e il trattamento delle acque reflue. Il progetto prevede anche la costruzione di un impianto per la depurazione delle acque reflue e di due impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili, mentre l’assistenza tecnica prevede attività finalizzate al capacity building dell’Azienda municipale per i servizi comunali Bregalnica. Il progetto è sostenuto anche dal budget del comune per un importo di circa 5.12 milioni di Euro.

    PROSEGUONO GLI INCENTIVI STATALI ALLE COMPAGNIE AEREE LOW COST

    Il Governo macedone intende proseguire con la politica di incentivazione delle compagnie aeree low cost. Sarà pubblicato prossimamente il terzo bando per l’assegnazione di contributi a fondo perduto alle compagnie che operano con voli low cost sugli aeroporti macedoni. Dal 2012, quando è partito questo programma di sostegno, l’ungherese WizzAir si è aggiudicata due contratti triennali, per un importo totale dei contributi pari a 8 milioni di Euro. Per il prossimo periodo contrattuale il Minstero dei trasporti intende dare la precedenza all’aeroporto di Ohrid.

    I PICCOLI PAESI E LE NUOVE TECNOLOGIE AL SERVIZIO DEGLI AFFARI

    Si è svolto il 16 marzo a Skopje, su iniziativa della Camera di Commercio della Macedonia, il Congresso dedicato ai piccoli Paesi e ai nuovi trend tecnologici negli affari. I relatori presenti, provenienti dai Paesi della regione, hanno parlato dell’importanza dell’essere sempre in passo con i tempi ricorrendo ai nuovi trend tecnologici, in quanto questo sembra, per le piccole economie, l’unico modo per raggiungere un buon livello di competitività nei mercati europei e non solo.

  • Newsletter Macedonia Marzo 2018

    6

    ANNULLATO IL CONTRATTO PER LA COSTRUZIONE DEL CENTRO CLINICO DI SKOPJE

    In seguito a dibattiti e consultazioni intense con i medici e gli architetti, il Governo ha deliberato a favore della dislocazione definitiva del centro clinico di Skopje, in quanto la location attuale non risulta essere il posto idoneo per una struttura di questo carattere. La location attuale è problematica non solo dal punto di vista della viabilità e la funzionalità dello stesso centro clinico, ma anche per tutti gli abitanti della zona - ha dichiarato il Ministro della sanità alla conferenza stampa tenutasi il 9 marzo. Neanche il nuovo progetto, ha aggiunto, avrebbe potuto garantire una struttura moderna e funzionale come dovrebbe essere, in grado di offrire servizi integrati e di qualità ai cittadini della capitale, così come avviene nelle altre città europee. Il Ministro ha aggiunto inoltre: “considerato l’impegno preso dal precedente governo con la firma del contratto per la costruzione del centro clinico nella location attuale (ndr Contratto firmato con consorzio guidato dall’italiana INSO SpA) e che la revoca del contratto prevede penali dell’importo di circa 5,5 milioni di Euro, cercheremo di raggiungere un accordo con la banca per evitare di pagare tale somma, ma in ogni caso è importante ribadire che, nonostante la soluzione attuale sembri quella meno costosa, a lungo termine è quella che ci sarebbe costata di più, perché comunque avrebbe richiesto ulteriori interventi nelle altre strutture non previste nell’attuale progetto. Il nuovo progetto invece, garantirà le condizioni idonee per una struttura in grado di offrire un buon servizio ai cittadini, e questa cosa a lungo termine è la cosa più importante ed economicamente più giustificata.” Il Ministro ha poi spiegato che la location scelta come la più idonea è nel villaggio di Bardovci, nei pressi della capitale, e che i lavori inizieranno fra un anno e mezzo o due e dureranno cinque anni. La location è collegata anche con una linea ferroviaria. Il lotto destinato alla nuova struttura è di 84 ettari, una parte di questi è di proprietà dello stato, mentre per l’altra parte si procederà con l’espropriazione a breve. In questo momento si sta già lavorando sulla rio