Linguaggio (1) (1)

download Linguaggio (1) (1)

of 74

  • date post

    29-Apr-2015
  • Category

    Documents

  • view

    838
  • download

    0

Embed Size (px)

description

 

Transcript of Linguaggio (1) (1)

  • 1. I processi di acquisizione linguistica Aspetti biologici cognitivi e culturali
  • 2. Punti principali Come acquisiamo il linguaggio? Ambiente linguistico Processi cognitivi Esterme deprivazioni ambientali (bambini selvaggi o deprivati) acquizione del linguaggio ritardata Processi cognitivi sono correlati allo sviluppo del linguaggio Meccanismi innati Bambini che hanno ricevuto input linguistici molto poveri si servono di sistemi comunicativi molto vicini al linguaggio della prima infanzia -2-
  • 3. Lambiente linguistico Bambini selvaggi e deprivati Ipotesi del Periodo Critico Linguaggio materno (Maternese)
  • 4. Bambini selvaggi e deprivati bambini selvaggi e isolati Cresciuti nella foresta Es) il caso di Victor Bambini deprivati Cresciuti con contatti umani estremamente limitati Es) bambini segregati (il caso di Genie) -4-
  • 5. Il Ragazzo selvaggio- Victor Ritrovato nelle foreste francesi nel1797, aveva 12 (o 13)anni quando catturato Nessun linguaggio parlato (udito normale, pronuncia di alcuni suoni) Itard (medico) cerc di socializzarlo e di addestrarlo alluso del linguaggio per 5 anni In generale I progressi linguistici di Victor furono molto poveri Capace di comprendere il linguaggio, ma quasi del tutto incapace di produrlo Le uniche due parole pronunciate: latte, oh mio dio Perlopi il suo comunicare era considerato un grugnire e ululare -5-
  • 6. You http://www.youtube.com/watch?v=CWS4AKq-K http://www.youtube.com/watch?v=jWXp2GfhUs http://www.youtube.com/watch?v=fGelqr7oyyg -6-
  • 7. Bambini deprivati- Genie Liberata nel 1970, tredicenne in California, non poteva stare in piedi e non parlava solo due parole: Smettila, Basta Scarsissima esposizione al linguaggio durante la prigionia Dai 20 mesi visse in isolamento totale legata a un vaso da guinzagli per la maggior parte del suo tempo. Il padre comunicava con lei non via linguaggio ma abbaiandole. Grazie a un programma di recupero linguistico 1970: pronuncia di una sola parola, es) No. No. Gatto [13 a] 1971: linguaggio paragonabile a quello di un b. di 18-20 mesi Distinzione tra numeri singolari e plurali Pronuncia di parole-frase come, ex) volere latte, Grande denti [14 a.] Nessun espansione del vocabolario dopo 18-20 mesi Incapacit di produrre domande (Es Io dove il cracker in cima la mensola?) Sviluppo semantico: rapido & ampio, sviluppo sintattico: lento Es) mi piace ascoltare musica gelato camion (Curtiss, 1981) : struttura grammaticale minima Es) Pensare che mamma amare Genie (Curtiss, 1981) -7 sviluppo cognitivo prima che linguistico
  • 8. Lambiente linguistico Bambini selvaggi e deprivati Ipotesi del Periodo Critico Linguaggio materno (Maternese)
  • 9. Ipotesi del Periodo Critico Esiste un periodo precoce della vita in cui siamo specialmente predisposti ad acquisire un linguaggio Possono avvenire cambiamenti neurologici nel cervello che rendono una persona meno preparata ad acquisire il linguaggio Questi cambiamenti sono prossimi al periodo prossimo alla pubert -9-
  • 10. Ipotesi del Periodo Critico Johnson and Newport (1989) Esaminarono Coreani e Cinesi immigrati negli USA a diverse et tra i 3 e i 39 Test grammaticali Correlazione tra et di arrivo e punteggio ai test Fortemente negativa ( r=-.87): se arrivavano dagli (0 ~ 16) Nessuna : se arrivavano dai (16 ~ 40) La conclusione che I processi nei discenti giovani e adulti sono profondamente diverse - 10 -
  • 11. Ipotesi del Periodo Critico - 11 -
  • 12. Ipotesi del periodo Critico Limiti Bialystok and Hakuta (1994) Aumentando let da 16 a 20 anni trovarono correlazioni negative significative in tutti I gruppi di et Hakuta, Bialystok and Wiley (2003) 1990 US censimento di un ampissimo numero di Spagnoli e Cinesi insieme Abilit linguistica autoriferita not at all, not well, well, very well, speak only English Non cos netta discontinuit tra prima e dopo I 15 years di et (il declino graduale) - 12 -
  • 13. Ipotesi del periodo Critico Critiche Snow e Hoefnagel-Hohle (1978) Studiarono tutte le famiglie americane che si trasferirono in Olanda per un anno e studiarono landese Adolescenti migliori> adulti > bambini Allinizio I pi anziani sembravano I migliori e poi raggiungevano un plateau; I pi giovani li raggiungevano e spesso superavano La ricerca sullacquisizione di un secondo linguaggio non ha confermato lipotesi del periodo critico I bambini pi giovani imparano L2 meglio dei bambini pi grandi e adulti sul lungo termine La differenza tra giovani e meno giovani sta nello sviluppo cognitivo e in una differente tipologia di strateguie cognitive - 13 -
  • 14. Lambiente linguistico Bambini selvaggi e deprivati Ipotesi del Periodo Critico Linguaggio materno (Maternese)
  • 15. Mammese Come gli adulti parlano ai bambini (Adult-to-Child Language) In generale, la parlata usata con bambini che apprendono a parlare breve, concreta, direttiva, e esagerata nellintonazione Queste qualit accompagnano il bambino allo sviluppo del linguaggio, ma i dati su questa domanda sono relativamente scarsi, e opinioni ampiamente differenti esistono in materia - 15 -
  • 16. Mammese Ipotesi del Motherese C una relazione tra la regolazione della parlata adulta e lo sviluppo del linguaggio nel bambino Sostenitori strong dellipotesi del motherese Sostenitori deboli dellipotesi motherese Le modalit Motherese sono necessarie per uno sviluppo adeguatodel linguaggio; assenza di tali modalit difficolt di linguaggio nel bambino Le modalit Motherese aiutano lo sviluppo linguistico (1) Apptoccio correlazionale & (2) Approccio sperimentale - 16 -
  • 17. Mammese (1) Studi correlazionali Newport & Gleitman, 1977 Esiste una relazione limitata tra parlata dei genitori e il linguaggio del bambino. Madri che hanno usato pi domande chiuse del tipo s/no hanno bambini che utilizzano pi ausiliari ma la maggior parte degli aspetti del linguaggio del bambino erano indipendenti - 17 -
  • 18. Mammese (2) Studi sperimentali Nelson, Carskaddon, Bonvillian,1973 Lo sviluppo del linguaggio pu essere facilitato se si presentano ai bambini sono nuove informazioni sintattiche relative alla frase detta precedentemente dal bambino. (1) Gruppo della frase-rimaneggiata Introduzione di nuove frasi correlate alla frase del bambino - bambino: sparito camion - sperimentatore: Si, il camion sparito (2) Gruppo della frase nuova Introdotte frasi relativamente corte, frasi grammaticali che escludono le parole contenute nella precedente frase del (3) Gruppo di controllo (senza schemi fissi) Frase rimaneggiata > produz. Verbale del Controllo > Nuova frase) - 18 -
  • 19. Processi cognitivi Principi operativi Schemi Sensorimotori Vincoli Cognitivi IDisturbi del Linguaggio & Cognitivi
  • 20. Principi Operativi Modi preferiti dei bambini di assunzione di informazioni - I bambini utilizzano ordine fisso di parola per creare significati. I bambini spesso sovraregolarizzano morfemi grammaticali. - Utile pe la comprensione dell'acquisizion