LICEO ARTISTICO STATALE E LICEO … · Web viewQUADRO ORARIO LICEO ARTISTICO indirizzo ARTI...

Click here to load reader

  • date post

    15-Feb-2019
  • Category

    Documents

  • view

    227
  • download

    0

Embed Size (px)

Transcript of LICEO ARTISTICO STATALE E LICEO … · Web viewQUADRO ORARIO LICEO ARTISTICO indirizzo ARTI...

LICEO ARTISTICO STATALE E LICEO MUSICALE STATALE POTENZA

LICEO ARTISTICO STATALE

LICEO MUSICALE STATALE

POTENZA

PIANO

OFFERTA

FORMATIVA

A cura delle F.S. Area 1

Prof.ssa Carmelina Sileo

Prof. Vincenzo Capodiferro

Le immagini di copertina e il progetto grafico sono di

Luciano Santangelo

Classe V B Indirizzo Audiovisivo e Multimediale

Approvato dal Collegio dei Docenti del 21 novembre 2014

STRUTTURA DEL DOCUMENTO

SCHEDA DATI ISTITUZIONE SCOLASTICA

7

Classi a.s. 2014-2015

8

Premessa

11

Obiettivi generali del POF

12

CAP . 1 LA SCUOLA

13

Storia, fisionomia e specificit della scuola

14

Curriculum delle iniziative e partecipazioni

17

Ubicazione - Come arrivare allIstituto Scolastico

30

Utenza- Bisogni- Aspettative

33

CAP . 2 LISTITUTO E IL TERRITORIO

34

Aspetti culturali del territorio

35

CAP . 3 GESTIONE ED ORGANIZZAZIONE SCOLASTICA

38

Scelte organizzative

39

Calendario scolastico

41

Piano delle attivit didattiche e collegiali

42

Schema dellorganizzazione delle risorse umane: mappa delle responsabilit

43

Criteri per lassegnazione delle Funzioni Strumentali

47

Struttura operativa della scuola

49

Organizzazione del sistema sicurezza

52

Servizi Amministrativi

53

CAP . 4 FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO

55

Formazione a aggiornamento del personale e non docente

56

CAP.5 OFFERTA FORMATIVA

59

Programmazione didattica ed educativa del collegio dei docenti

60

Scelte metodologiche didattiche

61

Stili comportamentali dei docenti

62

Lofferta formativa dei Licei

63

Obiettivi globali del percorso scolastico

65

PECUP (Profilo Culturale, Educativo e Professionale dei Licei

66

Piano di studio e quadri orari del Liceo Artistico

71

Profilo in uscita dellallievo del Liceo Artistico

78

Piano di studio e quadri orari del Liceo Musicale

79

Profilo in uscita dellallievo del Liceo Musicale

81

Schema delle aree disciplinari e delle relative discipline di insegnamento

82

Programmazioni disciplinari per aree dipartimentali

83

Programmazioni disciplinari I Biennio Liceo Artistico e Liceo Musicale

84

Programmazioni disciplinari II Biennio e Quinto Anno Liceo Artistico e Liceo Musicale

99

Attivit alternative allinsegnamento della religione cattolica

134

Interventi didattici integrativi per promuovere le eccellenze

134

Valutazione degli alunni con DSA

135

Valutazione degli alunni con BES

140

Piano annuale per l inclusivit

144

Integrazione degli alunni diversamente abili

150

Progetti ed attivit

152

CAP . 6 LA VALUTAZIONE

162

Criteri generali per la rilevazione dellapprendimento: verifiche intermedie e finali

163

Chiarimenti in merito allassegnazione delle ore di insegnamento e alle modalit di valutazione periodica e finale di alcune discipline

165

Valutazione intermedia nelle classi del I e II biennio e ultimo anno dei Licei

166

Valutazione del comportamento scolastico degli studenti

168

Griglie di valutazione della condotta

170

Disposizioni sulla validit dellanno scolastico

173

Criteri di svolgimento degli scrutini finali

175

Esami integrativi

177

Interventi di didattica compensativa

177

Credito scolastico

180

Crediti formativi

182

Griglie di valutazione da utilizzare durante lattivit curriculare

184

Esami di Stato

185

Griglie di valutazione utilizzate nelle simulazioni delle Prove dellEsame di Stato

191

DOCUMENTI INTEGRATIVI

BES Normativa e Formulario di presentazione dei Piani Didattici Personalizzati(PDP) per alunni con Bisogni Educativi Speciali

DSA Normativa e Formulario di presentazione dei PDP per alunni con Disturbo Specifico dellApprendimento

CM n.89del 18 ottobre 2012 sul voto unico e nuove modalit e forme di valutazione periodica degli apprendimenti

Nota Prot. n. 7354 Regolamento svolgimento della seconda prova scritta negli Esami di Stato conclusivi dell a.s. 2014/2015

Formulario di presentazione dei Progetti e delle Attivit

Regolamento quota minima ore di frequenza

Statuto delle studentesse e degli studenti

Regolamento di Disciplina delle studentesse e degli studenti

Patto di corresponsabilit

Carta dei Servizi

Modulo per Certificazione competenze 1 biennio per il Liceo artistico e per il Liceo Musicale

P.S. I documenti integrativi possono essere richiesti alla Segreteria dell'Istituto o scaricati direttamente dal sito della scuola www.liceoartisticomusicale.it

SCHEDA DATI ISTITUZIONE SCOLASTICA

Denominazione

LICEO ARTISTICO STATALE- LICEO MUSICALE STATALE

Indirizzo

Via Anzio n.4

Citt

Potenza

Distretto Scolastico

Potenza

Telefono

Fax

0971/444014 0971/444957

0971/444158

Codice Fiscale

80004870764

Codice Meccanografico

PZSD030003

E- mail

Sito Internet

[email protected] [email protected] www.liceoartisticomusicale.it

Anno Scolastico

2014 / 2015

Dirigente Scolastico

Prof. Paolo Malinconico

N Totale Alunni

447

N Totale Classi

20

LICEO ARTISTICO

1 biennio

2 biennio e ultimo anno

Indirizzi :

arti figurative; architettura e ambiente ; design del tessuto e della moda; design dellarredamento; audiovisivo e multimediale; grafica; scenografia.

N Alunni

352

N Classi 1 biennio

6

N Classi 2 biennio

8

N. CLASSI ULTIMO ANNO

2

LICEO MUSICALE

1 biennio

2 biennio e ultimo anno

N Alunni

95

N Classi 1 biennio

2

N CLASSI 2 BIENNIO

2

N Totale Docenti

76

N Personale ATA

18

CLASSI A. S. 2014-2015

LICEO ARTISTICO - PRIMO BIENNIO

SEZ . A

CLASSE

N. ALUNNI

MASCHI

FEMMINE

COORDINATORE

I

25

8

17

Prof.ssa Lucia ANGELILLO

II

30

11

19

Prof. Antonio MUSCIO

SEZ . B

CLASSE

N. ALUNNI

MASCHI

FEMMINE

COORDINATORE

I

22

8

14

Prof.ssa Marica TADDEI

II

24

8

16

Prof.ssa

Maria Teresa LANORTE

SEZ C

CLASSE

N. ALUNNI

MASCHI

FEMMINE

COORDINATORE

I

22

4

18

Prof.ssa Filomena LAURENZA

II

29

11

18

Prof.ssa Antonella MAROLDA

SEZ. A

CLASSE

INDIRIZZO

N. ALUNNI

MASCHI

FEMMINE

TOTALE

COORDINATORE

III

Architettura ed Ambiente

15

7

8

15

Prof.

Salvatore MECCA

IV

Architettura ed Ambiente

17

5

12

17

Prof.ssa

Margherita TOZZI

V

Architettura ed Ambiente

15

6

9

23

Prof.ssa

Maria CUPPONE

Design della Moda

8

0

8

LICEO ARTISTICO - SECONDO BIENNIO

SEZ. B

CLASSE

INDIRIZZO

N. ALUNNI

MASCHI

FEMMINE

TOTALE ALUNNI

COORDINATORE

III

Arti Figurative

26

11

15

26

Prof. Vincenzo CAPODIFERRO

IV

Arti Figurative

25

7

18

25

Prof.Ciro FONSO

V

Arti Figurative

9

2

7

14

Prof.

Antonio STIGLIANI

Audiovisivo e Multimediale

14

2

3

SEZ. C

CLASSE

INDIRIZZO

N. ALUNNI

MASCHI

FEMMINE

TOTALE

ALUNNI

COORDINATORE

III

Audiovisivo e Multimediale

12

5

7

21

Prof.ssa

Rosanna NOLE

Scenografia

7

2

7

IV

Audiovisivo e Multimediale

13

5

8

23

Prof.ssa

Anna Maria PALERMO

Design Moda e Tessuto

10

2

8

SEZ. D

CLASSE

INDIRIZZO

N. ALUNNI

MASCHI

FEMMINE

TOTALE

ALUNNI

COORDINATORE

III

Design dellarredo

9

2

7

17

Prof. ssa

Ursula POSILLICO

Design Moda e Tessuto

8

2

6

IV

Design dellarredo

5

2

3

21

Prof. ssa

Rosalba ROMANO

Scenografia

16

2

14

SEZ. M

CLASSE

N. ALUNNI

MASCHI

FEMMINE

COORDINATORE

I

26

13

13

Prof.ssa

Caterina DE SANCTIS

II

27

15

12

Prof. Lucio CORVINO

LICEO MUSICALE PRIMO BIENNIO

LICEO MUSICALE SECONDO BIENNIO

SEZ. M

CLASSE

N. ALUNNI

MASCHI

FEMMINE

COORDINATORE

III

26

14

12

Prof.ssa

Giuseppina MOLITERNI

IV

16

9

7

Prof.ssa Isabella SAUSTO

Alunni

Alunni

Alunni

Alunni

STRUMENTO

I STRUM. N. Totale

Alunni

II STRUM. N.Totale Alunni

TOT. Alunni

I M

II M

III M

IV M

TOT. ORE

I STR

II STR

I STR

II STR

I

STR

II STR

I STR

II STR

ARPA

3

4

7

1

2

2

1

1

10

CANTO

4

0

4

4

8

CONTRABBASSO

1

8

9

3

1

2

2

1

10

CORNO

2

2

1

1

2

CHITARRA

7

13

20

2

5

1

6

6

27

CLARINETTO

3

6

9

2

1

2

1

3

FISARMONICA

6

2

8

5

1

2

14

FLAUTO

10

10

1

3

4

2

10

OBOE

1

7

8

1

1

3

2

1

9

PERCUSSIONI

4

8

12

2

1

2

2

4

1

16

PIANOFORTE

14

43

57

4

12

10

5

16

10

71

SASSOFONO

2

7

9

1

1

1

4

2

11

TROMBA

5

5

2

1

2

5

TROMBONE

5

5

1

2

2

5

VIOLINO

3

9

12

2

1

1

3

5

15

VIOLA

2

3

5

1

1

1

1

1

7

VIOLINCELLO

2

3

5

1

1

2

1

7

TABELLA SULLA DISTRIBUZIONE DEGLI STRUMENTI AL LICEO MUSICALE 1

1 Il piano di studi prevede due ore di lezione a settimana per il primo strumento ed unora per il secondo. A partire dal terzo anno la distribuzione dellinsegnamento settimanale diviene equa tra i due strumenti (unora per ciascuno).

PREMESSA

Il Piano dellOfferta Formatva rappresenta lessenza dellIstituto e le sue peculiarit.

Nel P.O.F. si definiscono:

le finalit educative e didattiche;

le strategie per il loro conseguimento;

i metodi e i criteri per individuare disponibilit e ruoli specifici delle risorse umane ;

il miglior utilizzo di risorse strutturali ed economiche.

Il Piano dellOfferta Formativa redatto dallIstituto esprime limpegno e la volont di offrire allutenza una proposta formativa, aperta e flessibile, che affianchi alle attivit curriculari, esperienze integrative mirate al raggiungimento di una formazione pi completa, consapevole e attuale; il tutto nel rispetto del contesto Storico, Sociale, Culturale e Ambientale nel quale il nostro Istituto si colloca.

L Istituto si presenta e si propone, quindi, a genitori, alunni, Enti, Associazioni, Scuole, Centri di Ricerca, con una volont propositiva e progettuale allavanguardia, unita alla naturale capacit partecipativa e solidale che lo contraddistingue da sempre.

OBIETTIVI GENERALI DEL POF

rendere riconoscibile e sviluppare lidentit della scuola evidenziandone le scelte educative ed organizzative;

costruire forme di raccordo e di coordinamento con le altre agenzie educative del territorio;

promuovere la cultura dellaccoglienza e della reciprocit;

intensificare il dialogo con la famiglia sollecitandola alla corresponsabilit educativa nellottica del patto formativo;

rafforzare la cultura della legalit attraverso lesercizio della cittadinanza attiva;

potenziare gli interventi di prevenzione e recupero del disagio;

arricchire i percorsi formativi con lofferta di attivit curriculari ed extracurriculari coerenti con le scelte educative e pedagogiche del Progetto di Istituto e sempre orientate ai bisogni formativi degli alunni;

integrare ad arricchire gli insegnamenti disciplinari attraverso una didattica laboratoriale su tematiche disciplinari, pluridisciplinari e trasversali;

prevedere nella progettazione extracurriculare ladesione a progetti speciali con particolare attenzione alle attivit di ricerca-azione, progetti in rete con altre scuole, scambi culturali, attivit sportive e giochi studenteschi, attivit inerenti visite guidate e viaggi di istruzione, scambi culturali, attivit teatrale e altro;

avviare processi di autovalutazione mirati al concreto innalzamento della qualit del servizio offerto;

garantire la necessaria coerenza dellimpianto generale del curricolo di Istituto con le nuove Indicazioni Nazionali;

favorire con interventi specifici lalternanza scuola lavoro;

promuovere lintroduzione di processi innovativi con particolare riguardo alluso delle nuove tecnologie nella didattica;

relativamente ai servizi amministrativi, tecnici ed ausiliari, articolare lorario di servizio in modo da garantire il pieno svolgimento di attivit didattiche e culturali.

CAP. 1 LA SCUOLA

STORIA, FISIONOMIA E SPECIFICIT DELLA SCUOLA

STORIA

LISTITUTO STATALE DARTE di Potenza stato istituito nel 1967.

Primo Direttore stato il Professore Giuseppe Antonello Leone, artista poliedrico, uomo di grande cultura ed umanit, che pu considerarsi lideatore ed il fondatore della scuola. Le sue doti, unite a grande impegno e determinazione, furono di stimolo al giovane e valido gruppo docente, proveniente non solo dalla Basilicata, ma anche da varie regioni dItalia, e di riflesso agli allievi che, nel corso degli anni, divennero sempre pi numerosi.

L Istituto Statale dArte di Potenza ha avuto come sua prima sede alcuni locali siti in uno stabile di Viale Marconi; nel 1976 stato trasferito nella nuova sede di Via Anzio.

Fin dalla sua fondazione, lIstituto stato caratterizzato dalla presenza di due sezioni: Disegnatori di Architettura ed Arredamento e Arte del Tessuto, ciascuno di durata triennale, che consentivano laccesso alle Accademie di Belle Arti.

Dal 1970, con listituzione del Biennio Sperimentale , agli allievi viene consentito laccesso a tutte le Facolt universitarie.

LIstituto nasce come primo polo artistico istituzionale della Regione Basilicata: solo molti anni pi tardi saranno istituiti gli Istituti di Rionero, Melfi e Matera.

Fin dalla sua fondazione, lIstituto dArte di Potenza diventato centro di divulgazione della cultura artistica e, nella nuova sede definitiva di via Anzio, ha ospitato e ha organizzato , nel corso degli anni, manifestazioni con la partecipazione di artisti contemporanei, quali Ennio Calabria, Michele Guerricchio e incontri con personalit del mondo tecnico e scientifico, quali lArch. Torkaman Mohhammad, esperto del restauro dei monumenti e larch. Franco Purini.

La visibilit dellIstituto dArte di Potenza nel Territorio stata favorita dalle numerose manifestazioni culturali e artistiche promosse in collaborazione con il Comune di Potenza, la Provincia di Potenza, la Regione Basilicata e la Camera di Commercio. Con questultima istituzione, lIstituto Statale dArte ha sottoscritto, il 13 novembre 2008, un protocollo dIntesa allo scopo di promuovere forme di collaborazione nei campi dellorientamento scolastico, dellalternanza scuola-lavoro, della promozione di tirocini e stage, delleducazione allimprenditorialit.

il Liceo Artistico stato istituito il 1 settembre 2010 , con lentrata in vigore della Riforma dei Licei, allinterno della pi ampia riorganizzazione della scuola secondaria superiore.

Dallanno scolastico 2012/2013 si sono formate le classi iniziali del secondo biennio (classi terze) con la scelta degli indirizzi, cos come indicato nella tabella seguente:

Classi III

a. s. 2012/2013

Classi III

a. s. 2013/2014

Classi III

a. s. 2014/2015

INDIRIZZI

Si

No

n.Alunni

Si

No

n.Alunni

Si

No

n.Alunni

Arti figurative

x

14

x

22

x

26

Architettura e ambiente

x

12

x

19

x

15

Design del tessuto e della moda

x

11

x

12

x

9

Design dell'arredo

x

x

6

x

9

Audiovisivo e multimediale

x

13

x

8

x

12

Grafica

x

x

x

Scenografia

x

x

16

x

7

Totale alunni

50

83

78

14

12

11

0

13

0

0

50

18

20

13

8

7

0

15

81

26

15

9

8

14

2

8

82

Arti figurative

Architettura e

ambiente

Design del

tessuto e della

moda

Design

dell'arredo

Audiovisivo e

multimediale

Grafica

Scenografia

Totale alunni

Scelta indirizzi

a.s. 2012/2013

Scelta indirizzi

a.s. 2013/2014

Scelta indirizzi

a.s. 2014/2015

Il LICEO MUSICALE di POTENZA stato istituito a partire dalla.s. 2011/2012.

Il grande amore per larte e la musica contornato da doti di alto livello etico della Preside Rosalinda Cancro fecero s che la scuola si aprisse nonostante alcune difficolt logistiche. Preziosa ai fini dellapertura della nuova scuola stata anche lapprovazione e la collaborazione del Collegio docenti dellIstituto Statale dArte di Potenza, del CSA di Potenza e del Comitato tecnico scientifico.

Il liceo Musicale, che completa positivamente gli indirizzi artistici gi esistenti, si posto immediatamente in modo positivo allinterno della citt attraverso unattiva e preziosa presenza allinterno di manifestazioni regionali ed interregionali.

Nel Gennaio 2012 i ragazzi della I M hanno partecipato al progetto Suoni dal Silenzio presentando ben quattordici cortometraggi da un minuto ciascuno; nel Maggio hanno aderito al progetto indetto dal MIUR la settimana della musica ed attraverso un gemellaggio con il Liceo Musicale di Salerno hanno dato prova di eccellente qualit e preparazione musicale esibendosi in concerto; e nel Giugno dello stesso anno stato assegnato loro il primo premio allinterno del concorso promosso dallAgenzia delle Entrate presso il teatro Francesco Stabile del capoluogo lucano preparando un commovente e toccante spot di sensibilizzazione fiscale dal nome una testa ben fatta.

La prima sede del Liceo, solo in via provvisoria, sita nel pieno centro storico del capoluogo lucano in via Beato Bonaventura. A partire dal secondo anno scolastico (2012 2013), sono state messe a disposizione della nuova scuola alcune aule della vicinissima ex Scuola Media Torraca in modo che i talentuosi ragazzi che nel frattempo era aumentati di numero, potessero avere spazi pi grandi utili ad un apprendimento ancor pi adatto.

Se il primo anno la scuola vantava un solo pianoforte, lanno successivo gli strumenti si sono incrementati con larrivo di un impianto, di una batteria, di altri due pianoforti (di cui uno digitale), e non ultima di unarpa gentilmente concessa in comodato duso gratuito dalla famosa ditta lucana Salvi.

Gli strumenti insegnati nel primo anno sono stati :

pianoforte

chitarra

violino

flauto

oboe

clarinetto

violoncello

percussioni,

trombone.

Mentre negli anni seguenti si sono aggiunti:

arpa

contrabbasso

fisarmonica

tromba

viola

saxofono

corno

canto.

CURRICULUM DELLE INIZIATIVE E PARTECIPAZIONI

INIZIATIVE E PARTECIPAZIONI

La nostra Scuola, consapevole di essere parte del sistema nazionale pubblico dellIstruzione, concorre alla formazione dell Uomo e del Cittadino attraverso leducazione a quei valori civili, morali e sociali che, partendo dalla sfera emotivo relazionale dellallievo, guida al raggiungimento di un equilibrio personale e ad un sereno rapporto con gli altri.

L Istituto, fondandosi sulla grande tradizione italiana delle Arti Applicate e delle Arti Visive, trova la sua specificit nella combinazione tra la formazione teorica daula e quella pratica di laboratorio, secondo il modello del Bauhaus che coniugava il SAPERE al SAPER FARE. In sintonia a questo modello, la nostra Scuola pone al centro del percorso formativo dellallievo leducazione ai linguaggi visivi, alla progettualit, allesecuzione pratica, non disgiunte da una solida base culturale, alla quale contribuiscono le discipline dell Area Umanistica e Scientifica.

Le conoscenze, le competenze e le capacit acquisite dagli allievi durante il percorso formativo, grazie alla guida attenta dei docenti, consentono di instaurare rapporti con il mondo della cultura e del lavoro. Per questo motivo lIstituto spesso presente in manifestazioni culturali e artistiche promosse dal Comune di Potenza, dalla Provincia di Potenza, dalla Regione Basilicata e da altri Enti ed Istituzioni esterni alla scuola; progetti e concorsi per la realizzazione di prodotti commissionati da Enti esterni; allestimenti di mostre e promozioni di iniziative culturali.

Nel corso dei quaranta anni della sua storia, lIstituto stato presente e ha partecipato alla realizzazione di MOSTRE ED EVENTI DI RILEVANZA CULTURALE:

Mostra didattiche, con allestimento nei locali della scuola dei lavori realizzati dagli alunni di entrambe le Sezioni, al termine di ogni anno scolastico.

Mostre didattiche presso il Teatro Stabile di Potenza (dal 1967 al 1971)

Mostra presso il Salone del Grande Albergo per conto dellAssociazione della Stampa

Mostra Centro Storico Amici dellArte

Eventi Trend Expo, organizzati dallUniversit degli Studi della Basilicata

Estemporanee di pittura Premio Carlo Levi ad Aliano (MT)

Estemporanee di pittura Citt di Potenza

1, 2, 3 Edizione del Simposio di scultori nazionali ed internazionali (anni 1997/98, 1999/20, 2001/02 ) tenutosi a Campomaggiore con il patrocinio della Provincia di Potenza. Le opere plastiche tridimensionali prodotte da alunni e docenti, sono visibili in mostra permanente presso i locali del Municipio del Comune di Campomaggiore.

Mostra didattica presso il Palazzo di Citt - Potenza (aprile 2004)

Mostra didattica presso la Galleria delle scale mobili di Potenza nellambito del gemellaggio tra lAccademia di Belle Arti di Firenze e lIstituto dArte di Potenza (maggio 2004)

Mostra presso la Biblioteca Nazionale di Potenza, in occasione dellVIII SETTIMANA DELLA CULTURA, Aprile 2006, a. s. 2005 /2006

Mostra presso il Museo Provinciale di Potenza, con opere di alunni e docenti relative al progetto/protesta 13x17 di Philippe DAverio; la partecipazione al progetto- protesta ha permesso linserimento dei nominativi dei partecipanti e delle opere realizzate sul catalogo degli artisti presenti sul territorio nazionale (a. s. 2005/2006)

Estemporanea 23 Novembre presso Atrio del Conservatorio di Musica Gesualdo da Venosa a Potenza , con esposizione di elaborati realizzati dagli studenti in occasione del convegno sul destino dellI.S.A. di Potenza nei suoi primi 40 anni, Dicembre 2007

Mostra ISA40 1967/2007 presso Galleria Civica di Potenza, , in occasione del quarantennale dellIstituto Statale dArte di Potenza, a. s. 2007-2008

Mostra Omaggio a Maria Padula, allestita presso l Atrio del Palazzo Comunale di Potenza, con esposizione delle opere degli alunni della 5B e 5C, a. s. 2007-2008

Mostra Omaggio a Maria Padula, presso il Museo Provinciale di Potenza con opere degli alunni di 5B e 5C esposte in occasione della Mostra La scuola potentina di Maria Padula , a cura di Rino Cardone, Giugno/ Luglio 2008.

Mostra I giovani ricordano la Shoah presso il Museo Provinciale di Potenza, con elaborati prodotti dagli alunni sul tema , a. s. 2009/2010.

Concorso I giovani ricordano la Shoah, a cura dell Ufficio Scolastico Regionale di Basilicata: le opere di due alunni sono state inviate al Ministero dellIstruzione per essere allestite presso il Museo della Memoria, a. s. 2010/2011 e 2011-2012.

Mostra presso il Museo Archeologico Provinciale degli elaborati realizzati nel corso del progetto Incontri con il Museo, maggio 2011.

Organizzazione del convegno Costruire la Cittadinanza- La storia, la memoria e limpegno, in collaborazione con Provincia di Potenza e Associazione Terra del Fuoco Mediterranea (25 maggio 2011).

Presentazione della Maschera di Sarachella presso la Sala degli Specchi del Teatro F. Stabile di Potenza; la maschera stata realizzata dagli alunni della 3B su commissione dei LIONS potentini (giugno 2011) .

Incontro dibattito con performance teatrali e musicali per la Celebrazione della Giornata della Memoria dal titolo: Le strade della Shoah. Voci di donne dal lager, presso il Museo Archeologico Nazionale della Basilicata Dinu Adamesteanu , Potenza ( 27 gennaio 2012).

Partecipazione alla manifestazione in ricordo delle Vittime della Mafia : Giornata della memoria e dellimpegno Potenza 21 marzo 2012.

Canto del Prigioniero -Performance artistico-musicale per celebrare la Giornata della Memoria, Potenza, Teatro Stabile 29 gennaio 2013

I toni del Rosa- performance artistico-musicale in occasione della Giornata della donna sul tema del Femminicidio, Potenza, teatro Stabile, 14 marzo 2013

Giornata della Memoria e dellimpegno in ricordo delle vittime della mafia. Firenze 16 marzo 2013- Potenza Teatro Stabile 21 marzo 2013

Le muse a Santa Lucia, performance artistica e musicale, Potenza 1 giugno 2013.

La leggenda del Ghetto di Lodz. Simbologia di un dramma, performance artistico-musicale realizzata da docenti ed allievi del Liceo Artistico e Musicale e destinata ad alunni delle classi II del Liceo Artistico e Musicale e alunni delle classi V dellISA; Potenza, Teatro Stabile, 10 ottobre 2013

.E LI HANNO PORTATI VIA, performance artistico-musicale in memoria delle deportazioni dei bambini dei ghetti ebraici di Roma e di Lodz, realizzata da docenti ed allievi del Liceo Artistico e Musicale e destinata a tutti gli alunni Liceo Artistico e Musicale e dellISA; Potenza, Teatro Stabile 21 gennaio 2014

GRANDE FESTA: PRIMA/VERA RINASCENZA D'AMORE, passeggiata emozionale tra Arte Musica Natura Creativit Storia Sapori e Contemporaneit Estemporanea di Pittura e Concerto spettacolo presso il Ponte Musmeci di Potenza, con la partecipazione degli allievi del Liceo Artistico e Musicale e dellISA di Potenza, Potenza, Parco del Basento, 21 marzo 2014.

EVENTI E MANIFESTAZIONI DELLA SEZIONE ARTE DEL TESSUTO DELLI.S.A.

Allestimento della Mostra delle opere di M. Accatino e realizzazione ed esposizione di un tappeto su disegno dellArtista nei locali della scuola

Partecipazioni:

Mostra Nazionale del foulard.

Mostra Nazionale del Tappeto e dellArazzo.

Sfilata di moda presso lIstituto dArte di Parabita (LE);

Manifestazioni per il Centenario dellIstituto Statale darte di Penne (PE) Idee moda nella scuola doggi.

Concorso per lemblema della F.I.G.C. Finali di calcio femminili a Matera.

Mostra di Arte Tessile presso la BAYEUX GALLERY di DENVER, COLORADO (STATI UNITI) a. s. 2000/2001.

Concorso Home Styling Texture organizzata da Eventi s.r.l. e Ente Fiera del Levante di Bari con assegnazione del II Premio ( a.s. 2001/2002).

Concorso Giovani stilisti, a cura di Basilicata Moda Policoro MT (a.s. 2001/2002; a.s. 2002 / 2003.)

Manifestazione MODA AL COVO : Esibizione di giovani stilisti - Potenza (a.s. 2001/2002), a cura della Provincia di Potenza.

Progetto Impulsi della moda I realizzato attraverso il Laboratorio di moda e costume a.s. 2002/2003.

Progetto Impulsi della moda II realizzato attraverso il Laboratorio di moda e costume a.s. 2003/2004.

Manifestazione Vintage in Festival Backstage con lo stilista Alviero Martini, a. s. 2010-2011

Realizzazioni di presepi , alberi di Natale e ALLESTIMENTI NATALIZI

Mostra del Presepe degli Istituti DArte, in gemellaggio con lIstituto dArte di Grottaglie, nella zona industriale di Potenza e finanziata dal Consorzio di Sviluppo Industriale.

Presepe sotto le arcate del Ponte Musmeci, finanziata dal Consorzio di Sviluppo Industriale e Banca di Pescopagano .

Albero di Natale nella sede della Prefettura, ripetutasi nel corso degli anni, per conto della Provincia di Potenza.

Allestimento natalizio lungo tutte le rampe delle Scale mobili della citt di Potenza per conto del Comune , con la realizzazione di un Presepe nello spazio esterno adiacente il Seminario , e Albero nellatrio da Piazza Prefettura per conto del Comune di Potenza (a. s. 1991/1992)

Presepe nelle scale mobili della citt e realizzazione di un albero nellatrio di accesso agli ascensori di Piazza 18 Agosto per conto del Comune di Potenza (a . s. 1992/1993)

Presepe sui binari nella Stazione ferroviaria di Potenza Superiore, per conto delle Ferrovie dello Stato (a. s. 1993-1994)

Albero di Natale nella sede della Prefettura, (allestimento ripetutosi nel corso degli anni), per conto della Provincia di Potenza.

Presepe sulle rive del Basento per conto dellEnte Fieristico Autonomo Basilicata (a. s. 1997/98)

Natale in fiera Presepe ed albero di Natale nello spazio antistante i capannoni della Fiera di Basilicata, per conto di EFAB (a. s. 1997/1998)

Presepe nella piazza del Duomo, per conto del Comune di Potenza (a. s. 1997/1998)

Presepe nei Palmenti di Pietragalla, per conto del Comune di Pietragalla (Pz), a. s. 1998/1999

Presepe nella Piazza di Maratea per conto della Galleria Memoli con il patrocinio Comune di Maratea (a .s. 1999/2000)

Albero di Natale nella piazza Mario Pagano della citt di Potenza, , per conto dellAssessorato allAmbiente della Provincia di Potenza ( a. s. 2002/2003).

Presepe presso la sede A.I.A.S. di Potenza, con partecipazione dei ragazzi diversamente abili dellAssociazione e dellIstituto (a. s. 2005/2006)

progetti pluri-disciplinari di notevole valenza innovativa:

Mostra didattica e realizzazione del Convegno - dibattito in collaborazione con il M.P.I. e lIspettorato per lIstruzione Artistica, tenutasi nei locali della scuola.

Mostra didattica per il Venticinquennale dellIstituto(a.s.1991/1992).

Mostra didattica per il Quarantennale dellIstituto (a s. 2007/2008)

Mostra di Maschere della Commedia dellArte, nelle vetrine del centro storico di Potenza, della per conto dellUnione commercianti del Centro Storico (a.s.1996/1997).

Mostra sull Ottocentenario della nascita di Federico II, nei locali della scuola e presso il Castello Federiciano di Lagopesole ( PZ); a.s.1996/1997.

Mostra dal titolo Identit della donna nella storia lucana nei locali della scuola e presso lUniversit degli Studi di Basilicata (a.s. 1998/1999).

Mostra Conosciamo il nostro territorio: le vie dellacqua , nei locali della scuola e presso la Prefettura di Potenza , progetto realizzato con lITC F.S. Nitti di Potenza (a.s. 1998 /1999).

Mostra dei lavori realizzati nellambito del progetto Adottiamo un monumento: la Villa Romana di Malvaccaro (a.s. 1997/98 - a.s 1998/99 )

Mostra di architettura, arredamento, oggettistica sul tema Arte e Liturgia (a.s. 1999 / 00).

Mostra sul Fenomeno del Brigantaggio in Basilicata (a.s.1999/2000). Gli elaborati plastici trimensionali sulla Storia del brigantaggio sono stati donati nel 2000/01 al Parco Storico-Ambientale LA GRANCIA e sono in Mostra permanente lungo il percorso principale del Parco che dallingresso porta allanfiteatro, luogo del Cine Spettacolo.

Partecipazione al Progetto di continuit Comprensione del testo (a.s. 1998 / 1999)

Progetto Da Lilith ed Eva Antropologia della donna fra leggenda e realt , realizzato attraverso tre laboratori: Laboratorio bibliografico; laboratorio visivo ; laboratorio di Arte e Pratica teatrale. A conclusione del progetto sono stati realizzati: 1) Mostra didattica allestita presso la scuola ; 2) Spettacolo teatrale dal titolo Puntini puntini puntellasogni, glorie, patorie e altre storie portato in scena al teatro Stabile il 5 maggio 2003.

Progettazione e realizzazione della Camera della Sposa per lo stand dellIstituto allinterno del VI Salone del Mobile e dellArredo Non solo sposa, tenutosi dal 22 febbraio al 2 marzo 2003 presso l EFAB di Tito (Pz) . Gli arredi sono stati progettatati e realizzati nei laboratori della sezione Arredamento allinterno del progetto Focus-locus; labito da sposa stato progettato e realizzato nei laboratori della sezione Arte del tessuto allinterno del progetto Impulsi della moda ( a.s. 2002 / 2003).

Progettazione e realizzazione del Salotto in Piazza Sposi per lo stand dellIstituto, allinterno del VII Salone del Mobile e dellArredo Non solo sposa, edizione 2004, presso lEFAB di Tito.

Progetto Educazione alla libert e alla democrazia a cura del C.E.S.T.R.I.M. ( Centro Studi e Ricerche sulle Realt Meridionali) (a. s. 2001/2002, 2002/03, 2003/04).

Progetto Educazione alla Salute Mi voglio bene I disturbi alimentari : anoressia, bulimia, obesit . A conclusione del progetto sono stati realizzati: 1)Mostra didattica allestita presso la scuola; 2) Due seminari, nei giorni 26 e 27 maggio 2003 dal tema:Immagine corporea , mass-media, ideali, convinzioni e aspettative e Bellezza e salute: i rischi del fai-da-te ( a. s. 2002/2003) .

Progetto Trucco Artistico e Body Art, che ha permesso ad un gruppo di studenti di partecipare alla manifestazione I sentieri del Teatro , incontro-azioni sul teatro fatto a scuola svoltasi a Moliterno dal 5 al 10 maggio 2003 con La bottega dellarte e La bottega del trucco.

Progetto Estetica e Forma: dallartigianato orafo lucano al designer, con il patrocinio della Camera di Commercio, conclusosi con lallestimento della mostra nei locali dellIstituto , a. s. 2003/2004.

Progetto extracurriculare Legno ingegno, corso di approfondimento della tecnica della tarsia, a. s. 2005/2006

Progetto di una Via Crucis , commissionata dalla parrocchia di Santa Cecilia di Potenza, realizzata utilizzando la tecnica della tarsia ; a. s. 2007/2008)

Progetto C.Le.A.R.- Comportamento e Legalit Ambientale Ragazzi (Bando FSE Regionale 2007/2013) a. s. 2009/2010 , 2010/2011, 2011/2012.

Incontriamoci al Museo - Percorsi di archeologia sperimentale per le scuole, progetto realizzato in collaborazione con Museo Archeologico Nazionale della Basilicata, a s. 2010/2011

Treno della Memoria Auschwitz Birkenau, progetto realizzato in collaborazione con Associazione Terra del Fuoco Mediterranea. Un gruppo di alunni e una docente dellistituto hanno partecipato al viaggio di studio incontrando allievi e docenti di altre scuole italiane; a s. 2010/2011.

Progetto Nonni Sud Internet - Alfabetizzazione informatica per anziani a cura della Fondazione Mondo Digitale, a s. 2010/2011.

Progetto Un viaggio per conoscere Isabella Morra a cura della Regione Basilicata Dipartimento Pari opportunit; a. s. 2011/2012.

Progetto C.Le.A.R.- Amici della rete in collaborazione con la Regione Basilicata, a. s. 2011/2012 e 2013/2014

Progetto Per un pugno di euro Luso responsabile del denaro in collaborazione con Fondazione antiusura Interesse Uomo, a. s. 2011/2012.

Progetto Stendardo: realizzazione di uno stendardo della scuola da usare in occasione delle prove di evacuazione, a. s. 2012/2013.

Progetto Comunicazione ed arte terapia- Educazione alla salute, classe I C, a. s. 2012/2013

Progetto Nuovi linguaggi ed antichi sapori della Basilicata, in collaborazione con IPPSARR di Potenza, a. s. 2013/2014

Progetto Joung Italian Style - workshop Architettura, pensiero e racconto fotografico in videoconferenza con L'Universit degli Studi di Pescara sede Rettorato di Chieti ; workshop "Economia, eco compatibilit e sviluppo impresa", con l'Universit degli Studi di Pescara sede Rettorato di Chieti, a. s. 2013/2014

ATTIVITA TEATRALI

Puntini puntini puntellasogni, glorie, patorie e altre storie , spettacolo teatrale portato in scena al teatro Stabile il 5 maggio 2003 con la regia di Giampiero Francese. Lo spettacolo stato realizzato nellambito del progetto Da Lilith ed Eva Antropologia della donna fra leggenda e realt

Il drago, regia di Giampiero Francese, spettacolo realizzato nellambito del 2 Laboratorio di arte e pratica Teatrale. Il laboratorio ha realizzato anche un gemellaggio con il Liceo Artistico di Porto San Giorgio e lISA di Fermo (AN), dove allievi e docenti del nostro Istituto hanno rappresentato lopera teatrale; la stessa stata poi rappresentata a Potenza presso il Teatro del Centro Sociale di Malvaccaro, a Potenza, il 21 maggio 2004.

Carlo Levi in Lucania, regia di Ulderico Pesce. Lo spettacolo, a cui hanno preso parte anche allievi diversamente abili, stato realizzato nellambito del laboratorio teatrale del progetto P.O.N. Misura 3.2 - Prevenzione e recupero della dispersione scolastica di alunni della scuola secondaria superiore e per il rientro del drop-out ( a. s. 2003/2004 e 2004/05)

Cera una volta.insieme, progetto svolto in collaborazione con Centro Diurno La Mongolfiera per la realizzazione di una scenografia teatrale (febbraio novembre 2005)

INCLUSIVAMENTE Laboratorio di inclusione in collaborazione con Istituto Penale Minorile di Potenza per la realizzazione di una scenografia per lo spettacolo teatrale West Side Story (a. s. 2007/2008)

ATTIVITA CINEMATOGRAFICHE

Tu chiamale se vuoi emozioni, 1 Laboratorio del Cinema realizzato in collaborazione con lAssociazione Opera nellambito del progetto P.O.N. Misura 3.2 - Prevenzione e recupero della dispersione scolastica di alunni della scuola secondaria superiore e per il rientro del drop-out , a. s. 2004/2005.

Progetti pluridisciplinari, per linCLUSIONE degli studenti in condizione di handicap:

Maieutica: Larte del tirar fuori il meglio di s; alla fine dellanno scolastico stata realizzata una rappresentazione teatrale nellAula Magna dellIstituto (a.s. 2001/2002).

Laboratorio teatrale dintegrazione (a.s.2002/03).

Psicomotricit ed handicap, promosso dallIstituto Professionale Alberghiero di Potenza e realizzato, nella fase finale, presso lISA di Potenza (a.s. 2002 / 2003) ; il progetto proseguito fino alla. s. 2005/2006

Artabilia-Loggetto quotidiano tra arte ed autonomia (Progetto finanziato con fondi F. S. E. regione Basilicata), a. s. 2009/2010

PROGETTI PON

Mano a [email protected] con il PC Misura 1.1 a Sviluppo di competenze di base e trasversali nella scuola( a.s. 2002/03 e 2004/2005)

@vanti con il Pc ( livello avanzato) Misura 1.1 a Sviluppo di competenze di base e trasversali nella scuola ( a. s. 2002/03 e 2004/2005)

Oltre i confini di unaula con stage presso la Camera di Commercio di Treviso Misura1.2 Esperienze di stage nellambito dei percorsi di istruzione ( a.s. 2003/04)

Oltre i banchi di scuola con stage presso aziende del territorio Misura 1.2 Esperienze di Stage nellambito dei percorsi di istruzione ( a. s. 20003/04)

Scopro di valere I annualit Misura 3.2 Prevenzione e recupero della dispersione scolastica di alunni della scuola secondaria superiore e per il rientro del drop-out ( a.s. 2003/04)

Libero le mie Scelte I Annualit Misura 7.2 - Promuovere le pari opportunit attraverso percorsi attenti alla diversit di genere e mirati a favorire scelte consapevoli di studio e di lavoro, nonch ad acquisire competenze ed abilit trasversali che facilitino la transizione scuola-lavoro e la promozione dellimprenditorialit. ( a. s. 2003/04)

Dimostro di valere, II annualit Misura 3.2 Prevenzione e recupero della dispersione scolastica di alunni della scuola secondaria superiore e per il rientro del drop-out ( a.s. 2004/05)

Scelgo e progetto il mio futuro, II annualit Misura 7.2 - Promuovere le pari opportunit attraverso percorsi attenti alla diversit di genere e mirati a favorire scelte consapevoli di studio e di lavoro, nonch ad acquisire competenze ed abilit trasversali che facilitino la transizione scuola-lavoro e la promozione dellimprenditorialit. ( a. s. 2004/05)

Helianthus II Mod. 1 :Conoscere per rispettare, adotta un ecosistema; Mod. 5 : Il rimorso delluomo dalla violenza alla tutela (a s. 2005/2006)

Avanti con il P.C. (livello avanzato) , Misura 1.1a Sviluppo di competenze di base e trasversali nella scuola (a s. 2006/2007)

Adeguiamoci per adeguare la scuola , Misura 1.3. (a s. 2006/2007)

PROGETTI finanziati dal MIUR e l UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA BASILICATA

Progetto FOCUS/ LOCUS Rete di scuoleper la realizzazione di una formazione integrata tra obbligo formativo e mondo del lavoro ( Istituto Statale darte Pz- Scuola Media Statale L. Sinisgalli Pz,-Scuola Elementare V circolo U. Mercurio Pz ) - Azione di orientamento e accompagnamento tra i settori scuola formazione professionale mondo del lavoro, che consenta di limitare e prevenire fenomeni di dispersione, drop out, isolamento di persone non normodotate. ( a.s. 2003/04 ).

Progetto Aree a rischio Limpronta di Lucignolo, per il recupero del disagio e il rientro del drop-out; a. s. 2008/2009

Progetto Aree a rischio Comunicare larte con la lingua inglese; a. s. 2008/2009

Progetto Scuole aperte- Valorizzazione dei talenti in ambito grafico, pittorico e plastico, a. s. 2008/2009

Progetto Scuole aperte Linguaggi, cultura, espressioni della comunicazione; a. s. 2008/2009

Progetto Fisco & scuola- Insieme per la legalit fiscale a cura del MIUR ed Agenzia delle Entrate. Il progetto ha vinto il 1 premio per la categoria scuole secondarie superiori; a.s. 2011/2012.

Scrivendo in armonia - Progetto aree a rischio: laboratorio linguistico, artistico e musicale, con integrazione di alunni diversamente abili, aprile-giugno 2013

PROGETTI IN AMBITO EUROPEO

Great Minds Think Alike Informatica, lingue, marketing. Conoscenza del proprio territorio e confronto, con lingua straniera, con un paese europeo di diversa cultura (Finanziamento F. S. E. regione Basilicata), a. s. 2009/2010

Progetto XENOS : Youth & Democracy in Europe Olympic Contest 14 nazioni europee partecipanti Menzione speciale a cura di Forim Pz e Wequa Germany a. s. 2009/2010

Progetto XENOS : Youth & Democracy in Europe Olympic Contest 14 nazioni europee partecipanti Vincitori del 1 premio a cura di Forim Pz e Wequa Germany a. s. 2008/2009

PROGETTI PO. FSE BASILICATA 2007 2013

Progetti relativi alla Delibera della Giunta Regionale riguardanti Linee di intervento triennale per la qualificazione, il rafforzamento e lampliamento dellOfferta Formativa Scolastica : consolidamento abilit linguistiche -lingua italiana ed abilit matematiche

PROGETTI IN COLLABORAZIONE CON PROVINCIA DI POTENZA E APOFIL

Esercizi di futuro B. 2. a. Risparmiare un gioco da ragazzi- Educare al risparmio energetico/ Ed. Ambientale, classi I-II-III Liceo Artistico. a. s. 2012-2013

Esercizi di futuro B. 2. c. chi mangia sano non va lontano- Educazione Alimentare, classi I-II-III Liceo Artistico, a. s. 2012-2013

Strumenti di cittadinanza C.1.b.- Orientamento in uscita dalla scuola secondaria di I grado-Orientamento alle professioni e all'istruzione superiore, aprile-maggio 2013

Strumenti di cittadinanza C.1.c. - Orientamento in uscita dalla scuola secondaria di II grado-Orientamento al lavoro, aprile-maggio 2013

Strumenti di cittadinanza C.2. - Legalit come narrazione collettiva /Ed. alla legalit, classi I-II A, marzo-aprile 2013

Strumenti di cittadinanza C.4.- Certificazione delle competenze informatiche, aprile-maggio 2013

Ragazzi allopera- Realizzazione di una scenografia per lo spettacolo "Lo sposo al lotto, Marzo-ottobre 2013

Concorsi di idee

Concorso per la realizzazione del busto Salvatore Anastasia (committenza privata).

Concorso per la realizzazione di un manifesto per la Protezione Civile.

Concorso Progetto del logo ed allestimento scenografico del Premio Letterario Basilicata con assegnazione del I Premio.

Concorso Realizzazione di una Coppa indetto dalla Regione Basilicata, con riconoscimento economico al Progetto vincitore e realizzazione del prototipo, attualmente in uso dallEnte Regione, con allestimento della mostra di tutti i progetti partecipanti nei saloni della sede Regionale (a.s.1998/1999).

Concorso per la realizzazione di una coppa e di una targa per conto dellAmministrazione Provinciale di Potenza (a.s.1999/2000).

Concorso Proteo Fare Sapere Centenario della nascita di Carlo Levi dal titolo Il Cristo di Eboli, tra realismo e leggenda Utopia e progetto nellopera letteraria e pittorica di Carlo Levi a cura della Direzione Generale dellIstruzione di Basilicata con vincita del Ipremio 29 novembre 2002. Ha partecipato la classe V D della. s. 2002/2003.

Concorso Una giornata con De Chirico presso la Pinacoteca Provinciale di Potenza a cura dellAssessorato alla Cultura della Provincia di Potenza , con menzione di merito del presidente della giuria Vittorio Sgarbi.- 18 dicembre 2002. Ha partecipato la classe IV D della. s. 2002/2003.

Concorso Un pannello per dell AVO di Matera e Potenza , nellambito del progetto in rete sulleducazione stradale, in cui erano coinvolte le scuole medie. LImmagine stata utilizzata come copertina di una pubblicazione e di un CD dal titolo Semaforo verde: via libera alla vita, a. s. 2002/2003.

Concorso Maschera di un personaggio del folklore locale indetto dai LIONS potentini, a. s.2002/2003.

Concorso Il cuore in Circolazionea cura della Societ Italiana di Cardiologia -Roma- (Gennaio 2004)

Concorso XMEDIA Media poesia : battiti e bit con menzione speciale per la produzione innovativa di un elemento multimediale ( Maggio 2004)

Concorso Un pallone per amico con vincita del primo premio, Maggio 2004

Concorso Internazionale Larte in bottiglia, a cura del Comune di Avigliano Terme (AT), a. s. 2004/2005

Concorso di idee per Proposta di Arredi urbani per la citt di POTENZA a cura del Comune di Potenza, a. s. 2009-2010

Concorso di pittura Premio Serra Club International edizione 2010

Concorso Nazionale Cantando la nostra storia, a cura dal Liceo Musicale di Pesaro . LIstituto risultato vincitore del 1 premio , con due lavori degli allievi classificati nei primi dieci (a. s. 2010/ 2011 )

Concorso Una Maschera potentina, indetto dai Lions sez. di Potenza , per la realizzazione della maschera di Sarachella (a. s. 2010/2011.)

Concorso per la realizzazione di elaborati di vario tipo, a cura del Serra Club International. Vincitori del 3 premio ( a. s. 2011/2012)

Concorso per la elaborazione di un logo-immagine LIFE+Ri.CO.PR.I a cura della Provincia di Potenza. Vincitori del 1 e 2 premio ( a.s. 2011/2012)

Concorso nazionale Regoliamoci a cura del MIUR ed Associazione Libera. Progetto inserito tra i primi cinque classificati a livello nazionale .( a. s. 2011/2012)

Concorso per la realizzazione di un cortometraggio sulla tematica del rifugiato Viaggio ad Auschwitz- Corti di memoria (a. s. 2011/2012).

Concorso per la realizzazione di unimmagine Futurenergy . Vincitore di un viaggio-premio (a. s. 2011/2012).

Concorso della Regione Basilicata per la realizzazione di un prodotto audiovisivo e multimediale: Sisma- 30 anni dopo quei 90 secondi. Il terremoto visto con gli occhi di chi non cera. Vincitore del 3 premio.( a. s. 2011/2012).

Concorso Fisco e scuola-Progetto flash-mob-Realizzazione di uno spot pubblicitario, classi I e II M, a. s. 2012/2013

Concorso Diario per una vita migliore- realizzazione di un calendario scolastico e di un logo per la Polizia di Stato, a. s. 2012/2013

Concorso Immagini per la terra-Inizia da te: lAcqua, a. s. 2012/2013

Concorso Lungo la Via Herculea tra storia e sapori: realizzazione di un logo per conto di Consorzio ALSIA, a. s. 2012/2013

Concorso per la realizzazione del Calendario AVIS 2013, a. s. 2012/2013

Concorso I giovani ricordano la Shoah : realizzazione di prodotti di varia tipologia (grafici, pittorici, plastici, multimediali) su temi assegnati, a. s. 2013/2014

Concorso Larma dei Carabinieri: 200 anni di storia, Ciclo di conferenze a tema; predisposizione di elaborati artistico-creativi (pittorici, plastici, grafici, multimediali) su tema assegnato in occasione del bicentenario dell'Arma dei Carabinieri, a. s. 2013/2014

STAGES E ALTERNANZA SCUOLA LAVORO

Gorgoglione, il Paese della Pietra- Arte e lavoro per apprendisti scultori, Progetto di alternanza scuola - lavoro I annualit a cura del Comune di Gorgoglione (giugno-luglio 2011)

Gorgoglione, il Paese della Pietra- Arte e lavoro per apprendisti scultori, Progetto di alternanza scuola - lavoro II annualit a cura del Comune di Gorgoglione (settembre 2012)

Study Tour, Stage a Valencia (Spagna) presso studi professionali e aziende del settore arte, architettura , design e moda ; organizzato e finanziato da Amministrazione Provinciale di Potenza e APOF-IL destinato alle eccellenze delle classi IV dellISA (cinque alunni ) a. s. 2011-2012; svolto dal 23 luglio al 5 agosto 2012

Study Tour, Stage a Lavrio (Grecia) : stage presso studi professionali e aziende del settore, lezioni daula, incontri con esperti e professionisti, visite didattico/culturali a musei, laboratori artistici e di altri settori; organizzato e finanziato da Amministrazione Provinciale di Potenza e APOF-IL destinato alle eccellenze delle classi IV dellISA (cinque alunni ) a. s. 2012-2013; svolto dal 15 al 29 settembre 2013

Valencia: Il domani oggi. Percorso nella dimensione europea del lavoro: sentirsi cittadini europei nati in Italia, stage presso studi professionali e aziende del settore arte, architettura, design e moda di Valencia, organizzato e finanziato dallUfficio Scolastico Regionale della Basilicata destinato alle eccellenze delle classi IV dellISA (nove alunni), 14-24 novembre 2012

COLLABORAZIONI CON ENTI ED ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO

Realizzazione di pannelli illustrativi per conto dell AVO di Matera e Potenza.

Partecipazione alliniziativa CASA TELETHON con realizzazione di lavori da offrire per lasta di beneficenza.

Realizzazione dei Calendari per lUNICEF di Basilicata ( anni 2000/2001/2002 /2003)

Realizzazione di una scultura da donare alla Scuola Elementare di Rione Rossellino in collaborazione con Gruppo AGESCI Potenza 3 ( dicembre 2005)

Partecipazione al progetto Adotta una Pigotta a cura dellUNICEF (anni 2000/2001/2002/2003; 2005/2006)

Partecipazione ai convegni su Sportelli - Scuola- Volontariato a cura di CSV Basilicata a.s. 2010/2011/2012.

Manifestazioni organizzate dall AVIS anni 2010/2011/2012

Manifestazioni organizzate dalla FIDAS anni 2010/2011/2012

Realizzazione di opere grafiche e pittoriche per lAssociazione Amici dellHospice Ospedale San Carlo di Potenza anni scolastici 2010/2011, 2011/2012; 2012/2013

Realizzazione di elaborati grafici e pittorici per la mostra Un nuovo seme: la vera rinascita in collaborazione con il Comune di Potenza.

Vanno senzaltro ricordate, per la valenza metodologica ed artistica, lideazione dei manifesti di presentazione dellISA, prodotti per circa un decennio e la progettazione e realizzazione di un calendario, esperienza ripetuta per alcuni anni.

EVENTI E MANIFESTAZIONI DEL LICEO MUSICALE

Anno Scolastico 2011-2012

Partecipazione al progetto Suoni dal Silenzio con la presentazione di ben quattordici cortometraggi da un minuto ciascuno, a. s. 2011/2012.

Primo premio allinterno del concorso promosso dallAgenzia delle Entrate presso il Teatro Francesco Stabile del capoluogo lucano, preparando un commovente e toccante spot di sensibilizzazione fiscale dal nome Una testa ben fatta, giugno 2012.

Partecipazione alla Settimana della musica presso il Liceo Musicale di Salerno.

Anno Scolastico 2012-2013

Partecipazione alla Settimana della musica presso il Liceo Musicale di Salerno

Seminario di percussioni afro-cubane, Potenza, 22 aprile 2013

Progetto Contrappunti- Lezione di musica elettronica, storia ed estetica musicale, 22 maggio 2013

Citt della baby art, manifestazione presso Parco Baden Powell, Potenza 13 giugno 2013

Musicando, manifestazione conclusiva della Settimana della Musica, Potenza 11 giugno 2013

Fatti di musica saggio di fine anno, Potenza Museo Provinciale, 5 e 6 giugno 2013

Anno Scolastico 2013-2014

La leggenda del Ghetto di Lodz simbologia di un dramma, performance artistico-musicale, in collaborazione con il Liceo Artistico di Potenza, Potenza, Teatro Stabile, 10 ottobre 2013

Lo sposo al lotto, opera giocosa in due atti di Francesco Stabile, Potenza, Teatro Stabile, 19 e 20 ottobre 2013

E vivr dentro ad ogni voce sincera concerto degli alunni e dei docenti del Liceo Musicale nel primo anniversario della morte di Vito De Vito e in memoria di tutti i ragazzi di Bella vittime di incidenti stradali, Bella,Chiesa di Santa Maria delle Grazie, 29 novembre 2013

Natale in Musica, concerto natalizio , presso I. C. Raffaele Cancro, Savoia di Lucania 17 dicembre 2013

Partecipazione alla manifestazione Aspettando Natale..in concerto con la scuola, Forenza, Chiesa di San Nicola, 20 dicembre 2013

e li hanno portati via performance artistico-musicale in memoria della deportazione dei bambini dei ghetti ebraici di Roma e di Lodz, in collaborazione con il Liceo Artistico di Potenza, Potenza, Teatro Stabile, 21 gennaio 2014

GLI STRUMENTI MUSICALI AL TEMPO DI CARLO GESUALDO DA VENOSA - Storia, estetica e liuteria, CONFERENZA e mostra itinerante di strumenti riproduzioni filologiche di strumenti antichi, a cura dei Proff.ri Marco Salerno e Gianfranco Russo, Potenza, Biblioteca Nazionale 23-25 gennaio 2014

Partecipazione alla manifestazione Donne dellanno 2014, nellambito della quale gli alunni del Liceo Musicale si sono esibiti in un concerto, Potenza, Teatro Stabile, 28 gennaio 2014

Festival di Sarachella Intrattenimento musicale del gruppo di musica etnica del Liceo Musicale Statale di Potenza Mediterranea Ensemble Project, Potenza Teatro Stabile 25 febbraio 2014

Gjtonia: geografie sonore, concerto della Piccola Orchestra Balcanica, nellambito della manifestazione Apertamente- Lezioni di Musica al museo, Potenza, Museo Archeologico Nazionale, 18 marzo 2014

Grande festa Prima/Vera rinascenza damore- I giovani si stringono attorno al Ponte Musmeci, passeggiata emozionale tra arte natura creativit sapori storia e contemporaneit, con esibizione musicale degli allievi, Potenza, Parco del Basento, 21 marzo 2014

Masterclass di trombone, a cura del maestro Pace A., Potenza, 14 e 15 aprile 2014

Classe di musica elettronica incontro sulle nuove tecnologie musicali, a cura del maestro Forastiero A., Potenza, Conservatorio di Musica Gesualdo da Venosa, 16 aprile 2014

XXVIII edizione del Certamen Horatianum concerto della Piccola Orchestra Balcanica del Liceo Musicale, Venosa 25 aprile 2014

Lezione concerto del corso di musica jazz, presso il Conservatorio di Musica di Potenza, a cura del prof. Marchetti M., Potenza, 8 maggio 2014

Intervento musicale dellorchestra del Liceo nellambito della manifestazione :Le parole, perle del nostro spirito, gioiello dellumanit, Potenza, Teatro Stabile, 5 maggio 2014

Partecipazione al XIV Concorso di Esecuzione Musicale Citt di Matera Premio Rosa Ponselle , Matera 12-18 maggio 2014; Il chitarrista Romeo Cossidente, alunno della classe II M del Liceo Musicale risultato vincitore del I premio per la sezione Licei Musicali, con punti 97/100 ed esibizione in finalissima sabato 17 maggio 2014. I chitarristi Agoglia Gaetano (III M) e Di Tolla Andrea (II M) si sono classificati al secondo posto. I ragazzi sono tutti alunni della classe di chitarra del prof. Mario Marchetti del Liceo Musicale di Potenza.

Partecipazione alla manifestazione Scuola in musica II edizione, Potenza, Auditorium del Conservatorio di Musica Gesualdo da Venosa, 16 maggio 2014

Partecipazione degli alunni della classe di Percussioni alla Storica Parata dei Turchi, Potenza 29 maggio 2014

Fatti di musica! I saggi di fine anno degli alunni del Liceo Musicale, Potenza, Museo Archeologico Provinciale, 3-4-5-6 giugno 2014

Partecipazione al XIII Concorso Internazionale di Musica Leopoldo Mugnone, Caserta, Belvedere di San Leucio, 9-15 giugno 2014

LEZIONI DI MUSICA CON I DOCENTI DEL LICEO MUSICALE DI POTENZA

Affreschi barocchi concerto dei Maestri Sabia F., Gianfredi A., Giusto A., nellambito della manifestazione Apertamente- Lezioni di Musica al museo, Potenza, Museo Archeologico Nazionale, 28 marzo 2014

Quattro tiri a un trombone concerto del Zara Trombone Quartet, nellambito della manifestazione Apertamente- Lezioni di Musica al museo, Potenza, Museo Archeologico Nazionale, 16 aprile 2014

Musica dal basso concerto dei maestri Tanese G. e Pace B., nellambito della manifestazione Apertamente- Lezioni di Musica al museo, Potenza, Museo Archeologico Nazionale, 30 aprile 2014

Salotto musicale concerto dei maestri Barnaba N., Tanese G. e Giusto A., nellambito della manifestazione Apertamente- Lezioni di Musica al museo, Potenza, Museo Archeologico Provinciale, 9 maggio 2014

Love supreme. Da Mozart a Piazzolla concerto dei maestri Iocolo R. e Giusto A., nellambito della manifestazione Apertamente- Lezioni di Musica al museo, Potenza, Museo Archeologico Provinciale, 16 maggio 2014

Quattro mani e una tastiera Concerto dei maestri Giusto A. e Lopardo R., nellambito della manifestazione Apertamente- Lezioni di Musica al museo, Potenza, Museo Archeologico Provinciale, 23 maggio 2014

Astor! Tango Appassionado, concerto a cura dei maestri del Liceo Musicale, nellambito della manifestazione Apertamente- Lezioni di Musica al museo, Potenza, Museo Archeologico Provinciale, 28 maggio 2014

UBICAZIONE

LIstituto scolastico ubicato in Via Anzio, nel quartiere Poggio Tre Galli, che negli ultimi ventanni divenuto protagonista di uno sviluppo urbanistico, socio-economico e culturale di notevole portata. Da quartiere di estrema periferia, esso si infatti trasformato prima in quartiere residenziale, poi in polo scolastico, con la localizzazione del 70% delle scuole superiori della citt, oltre alle scuole primarie di quartiere.

Nellultimo decennio, nel quartiere sono stati inoltre realizzati gli edifici attualmente sede della Regione Basilicata, centro politico e decisionale della nostra Regione.

Numerosi mezzi di trasporto e limpianto delle scale mobili cittadine collegano lIstituto scolastico sia con il centro cittadino, sia con i quartieri periferici della citt, oltre che con i Comuni delle Provincia di Potenza e di Matera.

Attualmente, a causa dei lavori di adeguamento sismico e delle norme di sicurezza vigenti, in corso di esecuzione sulla sede di via Anzio, e sino alla loro ultimazione, le attivit didattiche si svolgono presso ledificio scolastico sito in L. go Beato Bonaventura, nel cuore del Centro Storico della citt.

COME ARRIVARE ALLISTITUTO SCOLASTICO - SEDE DI VIA ANZIO

Pianta del Comune di Potenza, con indicazione del Liceo Artistico

Per arrivare in zona:

uscita SS 407 Basentana Potenza Centro

seguire le indicazioni Regione Basilicata e

Via Anzio.

Pianta del Comune di Potenza, con indicazione particolareggiata di Via Anzio, sede del Liceo Artistico Statale e del Liceo Musicale Statale

Per arrivare allIstituto, su via Anzio, arrivare allaltezza dellIstituto Alberghiero e seguire lindicazione Istituto Statale dArte (salita lungo il prospetto dellAlberghiero)

Vista del Liceo Artistico Statale Liceo Musicale Statale da Via Anzio.

LIstituto facilmente riconoscibile perch posizionato su una sorta di acropoli naturale dominando, cos, dallalto della collina di Poggio Tre Galli, il territorio circostante.

INGRESSO

ALUNNI

______

INGRESSO

PERSONALE

______

P

P

P

P

P

VIA ANZIO

ISTITUTO

STATALE D'ARTE

Istituto

Alberghiero

- - - - -

- - - - -

- - - -

- - - - -

- - - - -

- - - - -

UTENZA BISOGNI ASPETTATIVE

LIstituto , unico per listruzione artistica nel Comune di Potenza , ha come bacino di utenza oltre quello della citt capoluogo anche quello di un territorio che si estende ben al di fuori dei confini provinciali, fino a comprendere molti comuni della Provincia di Matera e alcuni della provincia di Salerno.

I bisogni e le aspettative espressi dallutenza riguardano il miglioramento della preparazione culturale di base e lacquisizione di conoscenze, capacit e competenze specifiche nel settore artistico , progettuale e musicale; questo sia nellottica di una prosecuzione degli studi, sia in quella di uno sbocco professionale.

Le metodologie didattiche, incentrate essenzialmente sulla formazione interdisciplinare e sullaspetto relazionale docente-alunno, consentono allallievo di esprimersi in ogni campo della creativit, grazie al supporto di una formazione culturale, generale e specifica, allinterno della quale il ruolo primario affidato allacquisizione di un sicuro metodo di ricerca e di lavoro. Particolare attenzione viene dedicata dai docenti allutilizzo di metodologie didattiche innovative e alla realizzazione di progetti e attivit volte a contrastare il disagio giovanile e i fenomeni di abbandono.

LIstituto, per tradizione si sempre distinto per lalto livello di accoglienza degli alunni diversamente abili, per i quali si propone come elemento di stimolo, attivando iniziative mirate alla piena integrazione degli allievi che, seguiti sia dagli insegnanti di sostegno che da quelli curriculari , si impegnano in attivit pratico-operative, artistiche e multimediali. Lattivit didattico educativa svolta favorisce, cos, lautonomia, lindipendenza e la capacit di relazione del diversamente abile, nonch il potenziamento della sensibilit individuale e collettiva.

Tutte le attivit ed i progetti proposti per ampliare lofferta formativa degli allievi sono correlati al percorso complessivo di formazione che la scuola offre; di essi curata soprattutto la ricaduta didattica e formativa allinterno della classe, anche al fine di garantire un innalzamento del successo scolastico degli allievi.

ALUNNI: n 447

Femmine: n 281

Maschi: n 166

Studenti diversamente abili: n 7

Femmine: n 3

Maschi: n 4

CLASSI n 20

Tasso di pendolarismo

a. s. 2010/2011

Potenza: 38 % Altri Comuni: 62 %

a. s. 2011/2012

Potenza: 41.2 %

AltriComuni:58.8 %

a.s. 2012/2013

Potenza: 41%

Altri Comuni: 59 %

a.s. 2013/2014:

Potenza: 42%

AltriComuni: 58%

a.s. 2014/2015:

Potenza: 41%

AltriComuni: 59%

Tasso di dispersione

a. s. 2009/2010:

1.8%

a. s. 2010 /2011:

0.3%

a. s. 2012/2013:

0.1%

a. s. 2013/2014:

Tasso di insuccesso scolastico

a.s.2009/2010

20.31 %

a. s. 2010 /2011 10.15%

a.s. 2011/2012

12,6%

a.s. 2012/2013:

9, 14%

a.s. 2013/2014:

Tasso di passaggio alla Formazione professionale

a. s. 2009 /2010:

1.8%

a. s. 2010 /2011:

0.3%

a.s. 2011/2012 :

0%

a.s. 2012/2013

0,83%

a.s. 2013/2014

CAP. 2 LISTITUTO E IL TERRITORIO

ASPETTI CULTURALI DEL TERRITORIO

Il Liceo Artistico Statale di Potenza sorge nella citt capoluogo di Regione, situata nellalta valle del fiume Basento, nel cuore di un territorio caratterizzato dalla presenza di numerosi piccoli centri ricchi di storia e di tradizioni.

Le antiche origini della citt risalgono al periodo precedente alla conquista romana, come attestano i rinvenimenti di contesti funerari ed abitativi nella zona di contr. Tiera, databili al VI sec. a. C. e la necropoli lucana individuata in loc. Barrata, contr. Rivisco, che ha restituito interessanti reperti risalenti al IV-III sec. a. C.

Recentissimi ritrovamenti avvenuti presso la confluenza del torrente Gallitello con il fiume Basento in occasione dei lavori per la realizzazione del Nodo Complesso del Gallitello, hanno portato al recupero dei resti di un complesso abitativo, probabilmente unantica fattoria, che i reperti ceramici permettono di datare tra la fine del IV e gli inizi del III sec. a. C.; limportante ritrovamento, finora caso unico nel territorio potentino, quindi da mettere in relazione con il sistema insediativo dei Lucani in un momento precedente la romanizzazione del territorio.

Il periodo delloccupazione romana, quando Potenza diventa municipium, documentato dalla presenza di numerose testimonianze di interesse storico, artistico e culturale, come la villa romano-imperiale di contrada Malvaccaro (III-V sec. d. C.) e il ponte di S. Vito in Rione Betlemme (inizi IV sec. a. C.). Altri importanti rinvenimenti risalenti allepoca romana (resti di paramenti murari, mosaici) sono stati di recente individuati al di sotto delle strutture di edifici medievali, come il Duomo di San Gerardo (1197-1200) e la Chiesa Romanica di San Michele ( XII secolo). Numerose sono inoltre le lapidi funerarie di epoca romana inglobate in numerosi edifici del centro storico cittadino.

Sempre allepoca medievale risalgono gli impianti della Chiesa di San Francesco (1274), della Chiesa della SS. Trinit (XII sec.) situate nel centro storico cittadino, e di Santa Maria del Sepolcro (1266), di particolare importanza perch costruita ad opera dei Cavalieri Templari ed ubicata in corrispondenza di un itinerario medievale di pellegrinaggio per la Terrasanta.

Al periodo longobardo si attribuiscono, inoltre, i resti della prima fase della cinta fortificata che delimita il centro storico e del Castello (fondato prima del 1000), fulcro di un sistema difensivo, pi volte ristrutturato nel corso dei secoli successivi. Allepoca rinascimentale risalgono numerosi palazzi storici, tra i quali merita particolare menzione il palazzo Loffredo (XVII secolo), che attualmente ospita il Museo Archeologico Nazionale della Basilicata Dinu Adamesteanu e la Galleria Civica.

Il centro storico cittadino attraversato dalla via Pretoria, antica via del Pretorio Romano, che dal Largo Portasalza giunge fino alla piazza Beato Bonaventura dove ubicata attualmente la sede del Liceo. Alle sue spalle, sull'estremit est del centro storico della citt, si possono ammirare i resti della Torre Guevara, appartenenti allantico Castello. Costruito probabilmente dai Longobardi intorno all'anno 1000, fu donato dagli ultimi proprietari, Carlo Loffredo e Beatrice Guevara, ai frati Cappuccini, ad eccezione della Torre. In seguito il Castello fu adibito a lazzaretto, e al suo interno, una cappella fu dedicata a San Carlo: il Castello divenne cos la sede dell'Ospedale San Carlo fino al 1935, quando l'ospedale si trasfer in una struttura pi moderna, nel rione Santa Maria. A met secolo scorso, un decreto ne dispose l'abbattimento permettendo di salvare solo la torre cilindrica, dominante la valle del Basento: questultima, restaurata dopo il sisma del 1980, viene attualmente utilizzata come contenitore per manifestazioni culturali

Alla met del XIX secolo risale la costruzione del Teatro Stabile eretto secondo lo schema del Teatro S. Carlo di Napoli e decorato con pregevoli affreschi di Luigi Cangiano.

La nostra citt vanta inoltre la presenza di interessanti opere di architettura contemporanea, come il Ponte Musmeci, realizzato nel 1976 dagli architetti Livadiotti e Musmeci, e ledificio dellex Banca di Pescopagano (attuale sede della Nuova Banca Mediterranea Gruppo Banca Popolare di Bari), realizzata ispirandosi alle linee del castello federiciano di Lagopesole.

Recentemente, Potenza si arricchita di un importante Polo della Cultura, costituito da:

ledificio del Museo Archeologico Provinciale, al quartiere S.Maria, in via Ettore Ciccotti (via Lazio); riaperto al pubblico alla fine degli anni 90, sede non solo della raccolta archeologica, ma anche di eventi culturali di vario genere (concerti, mostre di arte contemporanea, presentazioni e dibattiti);

l area espositiva del Covo Degli Arditi, ricavato nel tunnel di collegamento dell'antico ospedale Psichiatrico, al quartiere S.Maria nel Polo della Cultura, che conserva interessanti scritte e graffiti sui muri che risalgono alla Seconda guerra mondiale, quando il tunnel era usato come rifugio durante i bombardamenti. Nel Covo degli Arditi hanno sede mostre itineranti a tema variabile, dalle automobili d'epoca, alle mostre storiche.

la Pinacoteca Provinciale, che ospita eventi artistici di grande rilievo, tra i quali ricordiamo le mostre recenti di Carlo Levi e Giorgio de Chirico

Numerose sono le testimonianze artistiche e culturali che punteggiano il territorio limitrofo al capoluogo; tra quelle di maggior rilievo, dal punto di vista archeologico, ricordiamo il santuario lucano della Mefite di Rossano di Vaglio, risalente al IV sec. a C., labitato indigeno di Serra San Bernardo di Vaglio, le cui origini risalgono alla prima Et del Ferro (IX sec. a. C.).

Questi ritrovamenti si inseriscono in maniera significativa nel panorama culturale della nostra Regione, che vanta la presenza di siti importantissimi come Metaponto ed Heraclea, centri vitali della civilt della Magna Grecia.

Di non secondaria importanza sono le numerose ville romane che sorgono nel territorio circostante il capoluogo, come quelle recentemente messe in luce a Melfi, Ruoti, Muro Lucano, Vietri di Potenza e Brienza, che si inseriscono in modo significativo nella fase di occupazione romana del territorio (III sec. a. C. V sec. d. C.), documentata dalla fondazione delle colonie di Venusia (291 a. C.) e Grumentum (inizi del III sec. a. C.).

Una presenza importante nel territorio rappresentata dai castelli, segno di una importante fase sociale, culturale e politica della storia della nostra Regione. Fra questi, quelli maggiormente degni di nota sono il castello di Melfi (fondato in epoca normanna) e il Castello di Lagopesole (1242 1250), entrambi legati alla insigne figura di Federico II di Svevia.

Al periodo medievale risale anche la fase di fondazione del castello di Brienza, diventato di recente sede di spettacoli a sfondo storico e quello del Malconsiglio di Miglionico, probabilmente risalente al periodo normanno - svevo, diventato famoso perch vi ebbe luogo la congiura dei baroni ribelli a Ferdinando I dAragona, re di Napoli.

Il periodo rinascimentale documentato dagli impianti dei Castelli di Venosa (1470) e di Valsinni, questultimo legato alla figura dellinfelice poetessa Isabella Morra.

Le presenze che testimoniano lantica valenza culturale della nostra Regione sono inserite in un territorio che vanta a tuttoggi un patrimonio ambientale e naturalistico di grande rilievo e di intatto valore, rappresentato da una moltitudine di Parchi e Oasi, tra i quali si ricordano il Parco Nazionale del Pollino (uno dei pi grandi dEuropa), il Parco delle Dolomiti Lucane e la Foresta di Gallipoli Cognato, lOasi Faunistica del Lago del Pantano di Pignola e la Foresta del Pantano di Policoro, tutte fonti di grande richiamo turistico e di opportunit occupazionali.

Ultimo nato il Parco Storico - ambientale della Foresta Grancia, luogo in cui, a 200 anni dal diffondersi del fenomeno del Brigantaggio in Basilicata, si rivive la Storia in una manifestazione unica in tutta Italia: Il Cinespettacolo La storia bandita sul Brigantaggio Post-Unitario.

La natura dei luoghi mette a disposizione materiali quali argilla, legno, tufo, paglia e vimini, utilizzati dalla tradizione artigiana lucana per la realizzazione di manufatti legati ai caratteri fondamentali della cultura pastorale e contadina, anche nelle espressioni pi moderne.

La grande disponibilit di lane ha favorito lo sviluppo della tessitura artigianale dei tappeti (Avigliano e Savoia di Lucania ). In alcuni paesi delle comunit albanesi del Pollino (Cersosimo, San Paolo e San Costantino Albanese) si lavora ancora alla realizzazione di tessuti con antichi strumenti e telai a mano.

La valorizzazione delle tradizionali attivit artigianali si coniuga con lattenzione al mondo dellindustria, concretizzata attraverso la creazione del polo dellauto a Melfi, dove sorge un importante stabilimento FIAT, e di una serie di industrie, tra le quali degne di nota sono quelle del settore manifatturiero (maglieria a Baragiano,) e alimentare (Barilla a Melfi e Ferrero a Balvano).

La recente scoperta di consistenti risorse del sottosuolo (petrolio e gas metano) e il loro sfruttamento, viene seguita con molta attenzione da parte del mondo della scuola, sia perch fonte di richiamo occupazionale nei settori connessi con le varie fasi produttive, sia per difesa del patrimonio ambientale, artistico e monumentale.

Importante la presenza dellUniversit degli Studi della Basilicata, con sede a Potenza, fondata nel 1983, presso la quale stato di recente attivato il corso di laurea breve in Conservazione e Valorizzazione dei Beni Culturali e Ambientali con sede distaccata a Matera. Sempre a Matera, attivata la Scuola di Specializzazione di Archeologia e il Corso di Laurea in Architettura.

La Biblioteca Nazionale, la Biblioteca Provinciale e il Conservatorio di Musica Gesualdo da Venosa offrono, accanto alla consultazione dei testi e ai numerosi concerti, la possibilit di partecipare a convegni e conferenze di ampio respiro culturale.

CAP. 3 GESTIONE ED ORGANIZZAZIONE SCOLASTICA

SCELTE ORGANIZZATIVE

Criteri di formazione delle classi:

Il Collegio dei Docenti, in merito ai criteri di formazione delle classi ha adottato i seguenti criteri:

Aggregazione per gruppi pari al numero di classi da formare.

Suddivisione proporzionale tra alunni di sesso diverso per ogni classe.

Distribuzione equamente ripartita tra i gruppi degli alunni per fasce di profitto.

Distribuzione equamente ripartita tra i gruppi degli alunni per provenienza territoriale, evitandone la concentrazione nella medesima classe anche in caso di numero esiguo; lunica deroga prevista solo quando si verifica liscrizione di solo due alunni, che in tal caso possono essere inseriti nella stessa classe.

Equo inserimento degli alunni ripetenti in sezioni diverse da quella di provenienza, salvo se viene espressamente richiesta la riconferma nella sezione precedente.

Qualora sia necessario accorpare classi a causa di riduzione del numero di alunni, si proceder nel modo seguente: a)sorteggio della classe da smembrare; b)assegnazione degli alunni della classe sorteggiata alle altre classi tramite sorteggio.

Qualora si verifichino casi di esubero del numero degli iscritti alle classi prime rispetto alle classi assegnate dal MIUR, si proceder al sorteggio tra tutti i ragazzi che hanno presentato domanda di iscrizione. Per il Liceo Musicale, il sorteggio verr effettuato dopo le prove di pre-selezione.

Criteri di assegnazione dei Docenti alle classi:

Il piano complessivo delle assegnazioni dei docenti alle classi predisposto dal Dirigente Scolastico che, sulla base dellorganico di diritto, con i criteri indicati dal Consiglio dIstituto, ascoltate le proposte del Collegio dei Docenti, assolto quanto previsto dal CCNL 2006-2009 riguardo a relazione e contrattazione, proceder allassegnazione delle classi tenendo conto di:

1. Continuit didattica e professionale ( Per la continuit professionale i riferimenti sono:

a. la specifica materia insegnata e non la classe di concorso;

b. la stabilit di presenza nel corso o sezione).

2. Rotazione ( C.D. del 6 settembre 2014)

3. Competenze

4. Anzianit

5. Equa distribuzione dei docenti di ruolo all'interno dei corsi

In caso di assegnazione di un docente a classi diverse da quelle dovute per continuit professionale il DS tenuto a fornire, a richiesta, esaurienti motivazioni formula per iscritto.*

(* come da art.15 della Contrattazione Collettiva Integrativa di Istituto del 03/05/2013.)

Criteri per la formulazione dellorario didattico:

Priorit delle necessit didattiche rispetto alle richieste dei docenti.

Organizzazione delle ore settimanali di lezione in relazione alle esigenze didattiche.

Ogni disciplina superiore a due ore settimanali, almeno una volta settimana, dovr avere due ore consecutive ,per consentire lo svolgimento delle verifiche scritte-grafiche .

Condizionamenti derivati dalla presenza di docenti impegnati in pi scuole.

Unit oraria:

1

ora

8.05

9.05

2

ora

9.05

10.05

3

ora

10.05

11.05

4

ora

11.05

12.05

5

ora

12.05

13.05

6

ora

13.05

14.00

Lorario delle lezioni cos articolato:

Lorario di entrata viene fissato alle ore 8.00, per consentire linizio delle lezioni alle ore 8.05 e il termine delle stesse alle ore 14.00. Lingresso consentito fino alle ore 8.20, per coloro che arrivino a scuola dopo tale ora sar consentito lingresso alla seconda ora di lezione.

Scelta del Quadrimestre:

Gli Organi Collegiali hanno deliberato la suddivisione dellanno scolastico in Quadrimestre.

Il I Quadrimestre termina il 24 gennaio 2015

Il II Quadrimestre termina l 11 giugno 2015.

Modalit di Comunicazione degli Organi Collegiali

Gli Organi Collegiali saranno convocati almeno cinque giorni prima della data dellordinanza.

La convocazione degli Organi Collegiali sar effettuata tramite circolare interna e affissione allalbo.

Le convocazioni dei Consigli di Istituto e della Giunta esecutiva devono essere effettuate con comunicazione individuale e affissione allalbo.

Modalit di comunicazione alle famiglie

Comunicazioni scritte:

Periodicamente le famiglie vengono informate della situazione relativa alle assenze, alle uscite quotidiane, ai ritardi dei propri figli; inoltre, ogni qualvolta i docenti ne fanno richiesta ,vengono comunicate ai genitori particolari situazioni relative allandamento didattico o disciplinare;dopo gli scrutini saranno compilate delle lettere informative sulle carenze rilevate dal Consiglio di Classe e quindi sulla necessit di frequentare gli IDEI o il recupero in itinere.

Incontri per appuntamento

Sono generalmente richiesti dal Preside per conferire con i genitori di alunni su particolari problemi.

Incontri di mattina:

Tali incontri sono organizzati in modo da consentire il colloquio dei docenti con genitori: tutti i docenti dedicano unora settimanale al ricevimento delle famiglie.

MESE

ANNO

GIORNO/I

FESTIVITA

Novembre

2014

1

Tutti i Santi

Novembre

2014

5 6-7

Sospensione attivit didattica per trasloco alla sede di Via Anzio Recupero giorni anticipo apertura

Dicembre

2014

8

Immacolata

Dicembre

2014

Dal 24 al 31

Festivit Natalizie

Gennaio

2015

Dall 1 al 6

Festivit Natalizie

Febbraio

2015

16 17-18

Carnevale

Sospensione attivit didattica -autonomia scolastica

Aprile

2015

Dal 2 al 7

Festivit Pasquali

Aprile

2015

25

Festa della Liberazione

Maggio

2015

1 e 2

Ponte Festa del Lavoro

Maggio

2015

30

Festa del Santo Patrono

Giugno

2015

1 e 2

Ponte Festa nazionale della Repubblica

Giugno

2015

11

CHIUSURA ANNO SCOLASTICO

Le attivit didattiche sono iniziate il 11 settembre 2014, con tre di giorni di anticipo rispetto al calendario scolastico regionale. In virt di quanto deliberato dagli Organi Collegiali, e in congruenza con il calendario scolastico nazionale e regionale, le festivit previste saranno:

PIANO DELLE ATTIVITA DIDATTICHE E COLLEGIALI

Luned 1 settembre

Collegio Docenti

Dal 2 all8 settembre

Prove di verifica finale alunni con giudizio di promozione sospeso e scrutini finali

Gioved 4 Settembre

Riunione commissione formazione classi

Sabato 6 settembre

Collegio Docenti

Dal 5 al 8 settembre

Scrutini Finali

Marted 9 settembre

Riunione dei Dipartimenti

Mercoled 10 set.

Collegio Docenti: (organizzazione, costituzione commissioni, attribuzioni funzioni, assegnazione docenti alle classi, orario scolastico,)

Gioved 11 settembre

Inizio delle lezioni

Luned 15 Settembre

Incontro con le RSU (avvio contrattazione integrativa)

Luned 22 settembre

Termine presentazione domanda Funzione Strumentale e Referenti

Mercoled 2 ottobre

Convocazione G.L.I.

Gioved 3 ottobre

Convocazione Dipartimenti Programmazione Dipartimentale

Collegio dei Docenti : Organizzazione, attribuzione responsabilit

Luned 6 ottobre

Convocazione G. L. H. O.

Dal 13 al 17 ottobre

Consigli di classe: programmazione attivit didattica -andamento didattico disciplinare

Luned 20 ottobre

Consegna programmazione delle attivit didattiche

Mercoled 29 ottobre

Elezioni scolastiche rinnovo consigli di classe rappresentanti studenti e genitori

Venerd 31 ottobre

Consegna programmazione docenti sostegno

Venerd 31 ottobre

Elezioni scolastiche organi collegiali

marted 4 novembre

Termine consegna dei Progetti da inserire nel POF e nel programma annuale.

venerd 21 novembre

Collegio Docenti: approvazione modifiche/integrazioni POF- regolamenti dIstituto

dal 24 al 28 Novembre

Consigli di classe ( andamento didattico disciplinare) Definizione prove e calendario simulazione Esami di Stato (Classi V)

3 - 4 - 5 Dicembre

Incontri scuola famiglia (Biennio triennio - musicale)uno-due gg

Dicembre

Convocazione per Formulazione B.E.S.

23 dic - 6 gennaio

Festivit natalizie

24 gennaio 2015

Termine I quadrimestre

dal 26 al 30 gennaio

Scrutini I quadrimestre

4 febbraio

Consegna pagelle primo quadrimestre (Coordinatori di classe)

Dal 12 al 18 febbraio

Svolgimento IDEI

23 febbraio

Verifica IDEI

Gioved 5 marzo

Dipartimenti disciplinari: (verifica delle attivit programmate)

10 marzo

Esami ammissione musicale

dall13 al 17 aprile

( A B C D M )

- Consigli di Classe (andamento didattico libri di testo)

- classi quinte-designazione Commissari interni Esami di stato)

Aprile

Convocazione G. L. H. O.

Aprile 28

Incontro scuola/famiglia (musicale triennio - biennio)

Gioved 7 maggio

Dipartimenti disciplinari: Libri di testo (15.30/16.30)

Collegio dei Docenti: libri di testo (16.30/18.30)

Venerd 8 maggio

Consigli di classe (Classi V): andamento didattico disciplinare

documento del Consiglio di classe (Classi V)

11 giugno

Termine attivit didattiche previsto dal calendario regionale

dal 11 al 13 giugno

Ammissioni classi V - Scrutini classi I-II-III-IV certificazioni competenze

Sabato 13 giugno

Collegio dei Docenti: - Verifica risultati - Verifica attivit POF programmazione corsi di recupero calendario esami recupero

15 giugno 2015

Inizio Esami di Stato

SCHEMA DELL ORGANIZZAZIONE DELLE RISORSE UMANE

MAPPA DELLE RESPONSABILITA

NOME

STRUTTURA

COMPITI

SI RELAZIONA CON

Dirigente Scolastico

Ha la legale rappresentanza dellIstituto

Organizza lattivit scolastica secondo criteri di efficienza ed efficacia formativa

Predispone il piano delle attivit

Ha autonomi poteri di direzione , di coordinamento e di valorizzazione delle risorse umane, nel rispetto degli Organi Collegiali

E responsabile della gestione delle risorse finanziarie e strumentali

Garantisce e verifica i risultati dellOfferta Formativa

Presiede il consiglio di presidenza, il Collegio dei Docenti, il Consiglio di classe e la Giunta esecutiva

Convoca gli Organi Collegiali

Sceglie il vicario e i collaboratori

Fa parte del Consiglio dIstituto

E titolare delle relazioni sindacali

Si rapporta con famiglie e alunni

Collegio dei Docenti

Famiglie

Alunni

Direttore Servizi Amministrativi

A.t.a.

R.s.u.

Enti

Altre scuole (Reti)

Consiglio di presidenza

Vicario

Sostituzione e supporto organizzativo al Dirigente Scolastico

Supporto nel settore gestionale

Redazione dell0rario di servizio dei docenti in base alle direttive del D. S. e dei criteri emersi nelle sedi Collegiali preposti

Rapporti con Enti e Istituzioni ( MIUR) per esigenze di carattere organizzativo e gestionale

Alunni

Famiglie

Docenti

Enti

Collaboratore

Sostituzione e supporto organizzativo al Dirigente Scolastico

Coordinamento organizzativo Organi Collegiali dei docenti e degli studenti

Rapporti con studenti e famiglie

Alunni

Famiglie

Docenti

Enti

Collegio

Docenti

Docenti

Dirigente Scolastico

Elabora il Piano Offerta Formativa.

Individua le funzioni strumentali al P.O.F.:

Docenti F.O.

Commissioni

Responsabili dei laboratori

Referenti dei progetti

Valuta i risultati del lavoro svolto dalle F.O.

Promuove iniziative di sperimentazioni e di aggiornamento dei docenti

Valuta periodicamente landamento generale dellazione didattica, per verificarne lefficacia in rapporto agli obiettivi programmati

Elabora proposte per la formazione delle classi, lassegnazione dei docenti e lorario delle lezioni

Approva ladozione dei libri di testo

Dirigente scolastico

Direttore Servizi

Amministrativi

Consiglio di Istituto

Figure Stru