La metodologia didattica e gli obiettivi specifici raggiunti .Uno studente ha partecipato al...

download La metodologia didattica e gli obiettivi specifici raggiunti .Uno studente ha partecipato al progetto

of 49

  • date post

    16-Feb-2019
  • Category

    Documents

  • view

    212
  • download

    0

Embed Size (px)

Transcript of La metodologia didattica e gli obiettivi specifici raggiunti .Uno studente ha partecipato al...

LICEO SCIENTIFICO STATALE

A. AVOGADRO 00198 ROMA Via Brenta, 26 Tel. 06121125905

00199 ROMA Via Cirenaica, 7 Tel.06121124525

www.liceoavogadro.it

DOCUMENTO

DI

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA

DELLA

CLASSE V SEZ. F

ANNO SCOLASTICO 2017 2018

DOCENTE COORDINATORE :

prof.ssa DANIELA DODARO

http://www.liceoavogadro.it/

COMPOSIZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE

Materia Docente

Italiano Prof.ssa Teresa Sabbatini (riceve venerd h.11:05-12:00 )

Latino Prof.ssa Teresa Sabbatini

Storia Prof. Marco Petrini (riceve luned h. 12:00-13:00)

Filosofia Prof. Marco Petrini

Matematica Prof.ssa Paola Bulzom (riceve mercoled h.10.00 - 10,50)

Fisica Prof.ssa Paola Bulzom

Lingua - Lett. inglese Prof.ssa Daniela Dodaro (riceve luned h. 12:00-13:00)

Scienze Prof. Antonello Reibaldi (riceve marted h. 10:00-10:50) Disegno e Storia dellarte Prof.ssa Barbara Neri (riceve gioved h. 10:00-10:50)

Educazione fisica Prof.ssa Tiziana Cito (riceve mercoled h.11:05-12:00)

Religione Prof.ssa Giuseppina Bruscolotti (riceve mercoled h. 11:05-12:00)

Diritto ed Economia Prof.ssa Adele Salvati (riceve gioved h. 10:00-10:50)

Analisi della situazione di partenza

La classe composta da 23 alunni, 13 maschi e 10 femmine, tutti provenienti dalla IV F dello scorso

anno. Uno studente ha partecipato al progetto di mobilit studentesca, frequentando lintero quarto

anno negli USA. Rispetto al precedente anno scolastico il consiglio di classe ha subito modifiche

nelle seguenti discipline: Italiano, Latino, Matematica, Fisica, Storia, Filosofia, Scienze, Religione.

Il corpo docente, nel breve periodo trascorso dallinizio dellanno scolastico, ha ricevuto un'impressione positiva della classe in termini di interesse e partecipazione, evidenziandone la vivacit intellettiva e la buona predisposizione allimpegno; tuttavia si nota una certa difficolt nella rielaborazione autonoma dei contenuti unita ad una scarsa capacit critica. Le fragilit sono pi evidenti nellarea linguistica, mentre larea scientifica sembra essere ben avviata al lavoro. I Docenti, naturalmente, si riservano di esprimere giudizi pi dettagliati in seguito, considerando che, alla data

del presente documento, ancora prematuro farlo.

Obiettivi educativi generali e comportamentali

Il consiglio di Classe individua i seguenti obiettivi educativi e didattici in linea con il Piano triennale dellofferta formativa del Liceo (PTOF)

educare al rispetto delle regole e degli impegni presi

educare al rispetto delle persone, delle altrui idee, delle diversit, dell'ambiente e dei beni comuni

sviluppare la capacit di concentrazione, discussione e argomentazione

acquisire senso di responsabilit e spirito di collaborazione

maturare un atteggiamento di partecipazione attiva e costrittiva

Obiettivi formativi aspecifici (trasversali a tutte le discipline)

Tali obiettivi costituiscono la base formativa indispensabile ad una serena e proficua acquisizione dei saperi specifici e sono da raggiungere nel corso del triennio

padronanza della lingua, corretta esposizione e competenza lessicale

uso appropriato dei linguaggi specifici

capacit di storicizzare i contenuti delle varie discipline

capacit di utilizzare e collegare conoscenze e competenze in diversi ambiti disciplinari

capacit analitico- sintetiche e di elaborazione critica

capacit di autonomo approfondimento dei temi trattati

promozione di un atteggiamento di apertura nei confronti del nuovo

promozione dell'interesse verso problematiche culturali letterarie, scientifiche ed artistiche

Obiettivi didattici Sono esplicitati nelle programmazioni individuali allegate al presente documento.

Metodologie per il raggiungimento degli obiettivi Organizzazione del tempo-scuola: lezioni frontali, discussioni guidate, confronti sulla interpretazione di testi, soluzione di esercizi e problemi, relazioni individuali e di gruppo, attivit multidisciplinari, attivit di laboratorio

Lavoro a casa: studio e approfondimento del testo, relazioni orali e scritte, risposte a quesiti, soluzioni di test e risoluzioni di esercizi e problemi (in ambito scientifico).

Comportamenti nellambito del C.d.c.: confronto continuo tra i Docenti per equilibrare il carico di lavoro a casa ed evitare laddensarsi di verifiche in classe, ricerca di un rapporto sereno e produttivo con la componente genitori, approfondimento delle esigenze e curiosit culturali degli allievi, in un rapporto di fiducia e rispetto reciproco.

Strumenti di verifica

Materia Tipologia delle prove

Italiano Testo argomentativo-Saggio breve-Analisi del testo poetico e narrativo-Quesiti a risposta aperta

Latino Analisi e interpretazione di testi in lingua-Trattazione sintetica di argomenti -Quesiti a risposta aperta tipologia A/B

Storia Esame di documenti-Quesiti a risposta aperta tipologia A/B-Tema-Saggio breve

Filosofia Analisi di brani- Quesiti a risposta aperta tipologia A/B

Matematica Risoluzione di esercizi e problemi-Questionari- Simulazioni desame

Fisica Risoluzione di problemi-Questionari-Simulazioni desame-Quesiti

Inglese Analisi del testo poetico e narrativo-Quesiti a risposta aperta tipologia A/B

Biologia Questionari-Quesiti a risposta aperta tipologia A/B

Disegno e Storia dellArte Prove grafiche-Quesiti a risposta aperta tipologia A/B-Compito situato

Educazione fisica Prove pratiche-Test attitudinali

Insegnamento religione cattolica Questionari-Relazioni

La verifica, utile per rilevare dati oggettivi, elemento necessario ma certamente non sufficiente per esprimere un giudizio finale. Per procedere ad una corretta e completa valutazione, elemento fondamentale nel processo apprendimento-insegnamento, concorreranno quindi altri parametri quali linteresse, la partecipazione, i ritmi di apprendimento, la motivazione, lassiduit nello studio, sostanziali miglioramenti rispetto ai livelli di partenza, ecc. Si specifica, inoltre, che alcune delle verifiche orali potranno esser sostituite e/o integrate con la somministrazione di test, questionari e quesiti a risposta multipla o simili, anche in discipline che non prevedono, nella valutazione periodica, la differenziazione tra Scritto e Orale. Tali verifiche concorreranno alla valutazione trimestrale e finale. Per quanto riguarda il numero e la valutazione delle verifiche per le singole discipline si rimanda alle programmazioni individuali dei docenti, precisando che esse sono coerenti con i criteri individuati nei dipartimenti disciplinari.

Interventi integrativi Il Consiglio di classe sottolinea che il recupero deve essere considerato non solo dal punto di vista

dei risultati conseguiti da ogni singolo studente, ma anche, e con particolare attenzione, dal punto di

vista motivazionale adottando di volta in volta le strategie che saranno individuate come idonee.

Eventuali attivit di recupero saranno stabilite conformemente alla normativa in vigore.

Progetti e / o attivit

Piano Lauree Scientifiche

Olimpiadi di Matematica

Gare di Fisica

Corsi di preparazione alle certificazioni Cambridge ESOL

Invito alla lettura

Possibilit per i singoli studenti o per il gruppo classe di aderire in itinere ad altri progetti di Istituto.

Il Consiglio di classe si propone, nei limiti di tempo ed in relazione alla disponibilit di ciascun

Docente e compatibilmente alla possibilit di sostituzione dei Docenti impegnati nelle attivit extra-

curriculari, di approfittare delle occasioni offerte dalla Citt, che risultino attinenti ai programmi

curriculari o rappresentino unoccasione di arricchimento culturale o umano.

Alternanza scuola lavoro

La classe termina in questo anno scolastico le ore obbligatorie di alternanza scuola lavoro, istituita con la legge 107 del 2015. Nei precedenti anni (terzo e quarto) gli studenti hanno effettuato 104 ore. Delle rimanenti, 50 ore saranno effettuate con il progetto Change the World Forum proposto dallAssociazione Diplomatici; il progetto prevede lezioni frontali, simulazioni e accesso a dati piattaforma internet. I tutor della classe, prof.sse Daniela Dodaro e Barbara Neri, valuteranno altri progetti in itinere, tra cui anche le proposte per il viaggio di istruzione da svolgersi nellambito dellalternanza.

VALUTAZIONE

Secondo criteri generali decisi per lintero Istituto e nellambito dei singoli Dipartimenti.

Strumenti

Libri di testo

Testi alternativi o in appoggio al libro di testo

Riviste ed articoli di giornale

Audiovisivi

Power Point/Kahoot/Prezy/Google Earth

Laboratorio di Informatica

Laboratorio di Fisica

Laboratorio di Scienze

Classe capovolta

Il presente documento, integrato con le programmazioni individuali di seguito allegate e le griglie di valutazione, condiviso in tutte le parti dai docenti del Consiglio di classe. Per il Regolamento dIstituto e di disciplina si rimanda alla consultazione sul sito del Liceo.

Roma, 20 Ottobre 2017 Prof.ssa Daniela Dodaro

Considerazioni finali Questo documento il risultato di una prima elaborazione da parte del Consiglio, che provveder ad

apportare in itinere le integrazioni e l