La Grande Guerra (1914-1918)

Click here to load reader

  • date post

    23-Feb-2016
  • Category

    Documents

  • view

    41
  • download

    1

Embed Size (px)

description

La Grande Guerra (1914-1918). Il massacro mondiale che segnò l’inizio del “secolo breve”. Le cause: la “polveriera balcanica”. L’Impero austro-ungarico era una realtà formata da varie etnie che rivendicavano maggiore autonomia. - PowerPoint PPT Presentation

Transcript of La Grande Guerra (1914-1918)

La Grande Guerra (1914-1918)

La Grande Guerra(1914-1918)Il massacro mondiale che segn linizio del secolo breveLe cause: la polveriera balcanica

LImpero austro-ungarico era una realt formata da varie etnie che rivendicavano maggiore autonomiaLa crisi dellImpero Ottomano aveva favorito lemancipazione di numerosi popoli balcaniciLe cause: le guerre balcaniche (1912-1913)

Balcani, 1905La Serbia, su pressione della Russia, cerca uno sbocco sul mare

Balcani 1913I progetti della Serbia rimangono delusiGli anni degli ismi

Panslavismo.Nazionalismo

Imperialismoma anche

antisemitismoLe cause: tensioni internazionali

RussiaControllo nei BalcaniSerbiaRiunificazione etnicaImpero OttomanoRipresa del controllo mediterranoFranciaRivendicazione di Alsazia e LorenaGran BretagnaArginare limperialismo tedescoLa scintilla: Sarajevo 28 giugno 1914

Gavrilo Princip, giovane studente serbo, uccide in un attentato lerede al trono asburgico larciduca Francesco Ferdinando

Il governo di Vienna chiede alla Serbia entro un mese una commissione dinchiesta guidata da poliziotti austriaciIl precipitare degli eventi

28 luglio: limpero austro-ungarico dichiara guerra alla Serbia29 luglio: lo Zar mobilita le truppe sul confine austriaco1 agosto: la Germania dichiara guerra alla RussiaIl 4 agosto la Germania dichiara guerra alla Francia e nello stesso giorno la Gran Bretagna dichiara guerra alla GermaniaLe forze in campo: la Germania

870.000 uomini e 157.816 cavalli in servizio immediato3.150.000 uomini tra riserva e truppe territorialiDotazione di armi automatiche e reparti di mitraglieri per ogni compagniaEsercito dai forti caratteri di mobilit e offensivoLe forze in campo: la Francia

800.000 uomini in servizio immediato2.900.000 uomini nella riservaForze di artiglieria particolarmente moderne ed efficaciEsercito con una forte capacit durtoLe forze in campo: lImpero austro-ungarico

Quasi 1.000.000 di uomini agli inizi della guerra, divisi tra esercito comune esercito austriaco e esercito ungherese. Al termine della guerra saranno impegnati 7.800.000 unitArmamenti in parte tedeschi con un apporto originale dellartiglieria.Esercito molto numeroso e preparato ma con significative divisioni etniche al suo internoLe forze in campo: la Russia

8.000.000 di uomini in servizio immediato in 260 reggimentiArmamento leggero moderno; artiglieria pesanteCorpo ufficiali di estrazione aristocraticaEsercito enorme, dalle buone potenzialit offensive, ma lento dei movimentiIl piano Schlieffen

Il fallimento del progetto tedesco: la battaglia della Marna

agosto 1914: lesercito francese concentra la sua artiglieria sulla riva del RenoNonostante lopposizione britannica, agli inizi di settembre i tedeschi sono a 40km da ParigiErrore tedesco: la Prima Armata tedesca si muove in anticipo e permette la reazione franceseSvanisce il progetto di una guerra veloce. Inizia la guerra di posizioneLa trincea

Il fronte orientale

18 agosto: lesercito russo penetra nella Prussia orientale con 180.000 uominiIl generale von Hindenburg risponde attaccando la parte pi debole dellesercito russoSu 180.000 uomini i russi ne perdono 130.000LItalia

I patrioti italiani rivendicavano il possesso dei territori irredenti di Trento e TriesteLopinione pubblica italiana si divideInterventisti

Intellettuali futuristi

DAnnunzio

Socialisti interventistiNeutralisti

Inutile Strage Benedetto XV

Filippo Turati

i liberali vicini a GiolittiLe Radiose giornate di Maggio

marzo 1915: Vienna cerca di trattare la neutralit italianaaprile 1915: Salandra vola a Londra per stipulare un trattato segreto con lIntesa senza autorizzazione parlamentaremaggio 1915: in Italia montano le manifestazioni a favore della guerra

3 maggio 1915: lItalia si sfila dalla Triplice Alleanza20 maggio: Salandra ottiene i pieni poteriil passaggio dei primi fanti il 24 maggio

Le forze in campo: lItalia

275.000 uomini pronti nel 19155.000.000 di uomini mobilitatiEsercito specializzato di estrazione regionaleUfficiali superiori anzianiUn esercito che non ha mai combattuto insieme. Forti distanze sociali e culturali interneLa situazione italiana

Le battaglie dellIsonzo

11 battaglie tra il 1915 e il 1917Quasi 500.000 morti per avanzare al massimo di 30 kmMiopia dello stato maggiore italianoIl clima tra la truppa sempre pi difficileLa guerra delle donne

Nelle fabbricheNelle campagne

da esercito di riserva nel mondo del lavoro, le donne sostituiscono gli uomini al fronte

Nei ServiziNellindustria bellica

Le tensioni tra la truppa

Il 1916: le strategie economiche della Guerra

Per indebolire Germania e Austria, la Gran Bretagna sfrutta la sua supremazia marittima.Scatta un blocco di tutti i prodotti indirizzati verso questi paesi anche da stati neutrali.Per far fronte a questo blocca la Germania inizia una guerra sottomarinaLa battaglia dello Jutland

Il ruolo del Medio-oriente

Gli Imperi Centrali sono consapevoli della necessit di risorse.Appoggio allImpero Ottomano per sottrarre la Persia e il Medio-oriente allinfluenza britannicaPolitica britannica tesa a favorire le tensioni interne al mondo ottomano.Il genocidio armeno

Il governo ottomano considera la comunit cristiana armena vicina alle posizione russe.Nellaprile 1915 si decide la dispersione degli armeni. Iniziano le marce della MorteAl termine del conflitto sar pianificato il massacro di tutto il popolo armenoPi di 1.000.000 di morti (alcune fonti parlano di 2.000.0000)Lingresso in guerra degli USA

maggio 1915: un sommergibile tedesco affonda il transatlantico Lusitania carico di aiuti alla Gran BretagnaMuoiono decine di americani. Cresce il dissenso nellopinione pubblica statunitense.1917: aumentano gli attacchi di sommergibili tedeschi contro mercantili USA2 aprile 1917: il Congresso approva lentrata degli USA in guerra. Il presidente Wilson sintetizza in 14 punti lobiettivo dellentrata in guerra.Limprovviso cambiamento della situazione russa

La rivoluzione

fine febbraio 1917: primi scioperi e cortei per rivendicare il paneLimperatore Nicola II ordina di sedare la rivolta con le armi.La morte di 40 dimostranti porter allammutinamento della guarnigione militare.12 marzo 1917: i rivoltosi occupano i palazzi imperiali e di governo di PietrogradoIl 17 marzo finisce il potere degli ZarLenin

13 aprile 1917: il rappresentante del movimento comunista russo, Lenin, rientra in patria dopo lesilio in SvizzeraLe tesi di aprile: la Russia deve passare direttamente a un regime comunistaKerenskij, al vertice del governo provvisorio, dichiara il partito di Lenin illegale. Fuga verso la Finlandia.Il generale Kornilov tenta una insurrezione armata fermata dalle forze bolsceviche e operaieLe ripercussioni del caos russo

Le divisioni russe sono nel caos pi totaleSi alleggerisce limpegno austro-tedesco sul fronte orientaleUn gran numero di divisioni vengono indirizzate verso altri frontiAlcune migliaia di soldati dellesercito austriaco vengono mandati sul fronte italianoCaporetto

La ritirata

La veloce ripresa dellesercito italiano

Il re nomina un nuovo capo di Stato Maggiore nel generale Armando DiazDecisione di arretrare sulla linea del Piave, pi facilmente difendibile.Si decide per una nuova strategia di guerraLo strumento della propaganda

Diaz osserva la necessit di motivare la truppaMolti non sanno nemmeno le ragioni della guerraSi promuove la creazione di un vero e proprio reparto con lo scopo di sensibilizzare la truppa Ci favorir anche labbattimento dellanalfabetismoCambiare il modo di combattere

Si valorizza il ruolo dellaviazione non solo con ruoli di ricognizione.Laviazione italiana vedr la nascita di reparti di lite come la 91 squadrigliaI ragazzi del 99

Dopo Caporetto lItalia aveva di fatto perso una armata.Vengono chiamati alle armi i ragazzi dai 16 ai 17 anniLe truppe speciali: gli arditi

Diaz vuole superare lidea di una guerra statica e di logoramentoDiaz promuove la nascita di reparti volontari sabotatori che combattano usando la sorpresa e il corpo a corpo.Azioni congiunte con la Marina

Azioni dei annientamento della Marina Austriaca (beffa della baia di Buccari).Possibilit di usare lartiglieria di marina per appoggiare le truppe a terraVerso la riscossa

Vittorio Veneto26 ottobre 1918: inizia loffensiva italiana a Vittorio Veneto

Larmistizio

3 novembre 1918: lincrociatore Audace attracca a Trieste. La citt italiana

Lo stesso giorno i reparti di cavalleria italiani entrano a TrentoIl 3 novembre limpero austro-ungarico si arrende allesercito italiano presso Villa GiustiBollettino della vittoria

Verso la conclusione della guerra

Lacerata della rivoluzione interna la Russia non in grado di continuare la guerra.Il 3 marzo 1918 viene firmato il trattato di Brest Litovsk con il quale la Russia trattava la pace con gli Imperi Centrali con la rinuncia di enormi territori.ma non sar sufficiente per la soluzione del conflittoLa crisi interna degli Imperi Centrali 1

novembre 1916: diventa imperatore dellimpero austro-ungarico Carlo ILe minoranze nazionali si ribellano e premono per lautonomialuglio 1917: Patto di Corf. i rappresentanti della popolazione slovena e croata dellImpero si accordano con il governo serbo in esilio per la creazione di uno stato degli slavi del sud (Jugoslavia)Si forma un governo cco provvisorio in esilio che appoggia lintesa. La crisi interna degli Imperi Centrali 2

1916: in Germania si forma la Lega di Spartaco per iniziativa di Rosa Luxemburg e Karl LiebknechtSi vengono a diffondere le tesi marxiste e leniniste tra la popolazione tedesca.24 ottobre 1918: viene impartito lordine ad alcune navi di stanza a Kiel di partire verso il mare del nordLa caduta del secondo Reich

I marinai della marina militare si rifiutano di obbedire agli ordini.Il 3 novembre 1918: le ribellioni si estendono in tutto il paese.9 novembre 1918: Guglielmo II scappa in Olanda. Viene proclamata la Repubblica Tedesca11 novembre 1918: il presidente tedesco Erzberger firma larmistizio