La Gazzetta di Marcallo con Casone - Settembre 2009

of 16/16
Parola di Sindaco Periodico di informazione dell’Amministrazione Comunale Anno 11 - N. 4 Settembre 2009 Il conto alla rovescia è terminato. Con la prima campanella del 14 settembre, la scuola ha riaperto i battenti. Primo giorno davanti ai cancelli, ogni anno lo stesso scenario. I primini, con le faccine intimorite incollati ai genitori, i “veterani” che dispensano abbracci e strette di mano, a destra e a manca co- me se catapultati da chissà quale lungo viaggio. Il loro vero viaggio, quello della vita, è ap- pena iniziato. Per questi scolari, il nostro futuro, la scuola è il mezzo basilare per lanciarli nel mondo degli adulti ed è, dopo la famiglia, la più importante istituzione educativa. Una scuola sempre all’atten- zione dei media e dell’opinione pubblica, ma anche un’ istituzione che conferisce valore al nostro complesso istruttivo. Investire sui giovani e la scuola è uno dei punti fondamentali del programma amministrativo. Il Diritto allo Studio, con interventi comunali a favore della scuola anche per il 2009-2010 entra tra le priori- tà dell’Amministrazione. Il comune ha mantenuto inalterati sia il contributo economico che i servizi offerti alla scuola, quali refezione, assistenza all’handicap, scuola bus, e il pre e post scuola. Mantenendo inalterati, vista la si- tuazione economica, anche i costi di tali sevizi a carco delle famiglie. Oltre ai suddetti servizi, che l’Ammini- strazione è tenuta a garantire, è stata destinata una quota per attività che l’isti- tuto usa per varie attività, che fanno della scuola di Marcallo con Casone una tra le più all’avanguardia del territorio. L’in- segnamento della lingua inglese, l’edu- cazione musicale, il gemellaggio tra le scuola irlandese di Macroom e la nostra, progetti educativi mirati ai laboratori di pittura, gite o la presentazione sportiva di “Sporticino”, sono ormai un must che tutti conoscono e molti partecipano, oltre agli interventi anch’essi consolidati volti all’insegnamento di una corretta alimen- tazione. Un’Amministrazione deve essere sempre attenta quando si parla dei propri giovani e non deve lasciare nulla al caso. Adesso la parola è loro, sui banchi di scuola, e che sia un anno pieno di sod- disfazioni. Da oltre 90 anni punto di transito di qua- si tutti i piccoli marcallesi, l’ Amministra- zione Olivares ha rinnovato alla Scuola Materna Don Antonio Zuccotti la Conven- zione di sostegno per l’anno scolastico 2009-2010. “La Convenzione, un aiuto che il Comu- ne assegna per lo sviluppo delle attività scolastiche ripete la stessa somma stan- ziata lo scorso anno. -Afferma l’Asses- sore all’Educazione e Servizi Scolastici, Giuseppe Cantoni.- E’ stata una scelta amministrativa per il mantenimento de- gli attuali standard e rette, nonostante il momento economico non brillante e la riduzione dei trasferimenti statali. Global- mente abbiamo assegnato 110 mila €. Di cui 60 mila di Convenzione vera e pro- pria, il rimanente per spese di organico, contributi per attività extra, uscite didat- tiche d’eccellenza e sostegno all’handi- cap”. In un momento non dei più facili di con- giuntura economica negativa, il finanzia- mento aiuta i nuclei famigliari, e nel con- tempo conserva gli stessi livelli di servizi sopra la media che ha offerto in passato. La Scuola Materna di via Clerici gestita dall’Associazione Genitori in un comples- so di proprietà comunale, nel corso degli anni ha subito vari adeguamenti struttu- rali. Punto di riferimento delle famiglie mar- callesi, non più tardi del 2008 fu ampliata con un nuovo padiglione ad uso refetto- rio e sala sonno. Abilitata ad ospitare 5 sezioni, le ultime leve marcallesi, fino ad agosto 2009, erano seguite da un corpo docente di 3 religiose con la collaborazio- ne di 8 insegnati laiche, oltre a 3 ausilia- rie. Quest’anno la campanella per i nati dal 2004 al 2006 è suonata ai primissimi di settembre. In 130 sono accorsi all’entrata di via Don Bosco. Sulla porta d’entrata le docenti religiose e laiche, hanno porto il benvenuto e come sempre si sono ripetute le stesse scene di ogni inizio anno scolastico: i più piccoli intimiditi dalla nuova avventura si tenevano stretti alle mani dei genitori o dei nonni. Mentre, i futuri “remigini”, i ve- terani della leva 2004, si destreggiavano tra aule della Don Zuccotti, come a casa loro. A partire da settembre, l’orario, com- preso il pre e post scuola, inizia alle 7,30 del mattino fino alle 17,30 del pomeriggio (orario normale 9 - 15,45). Così, si proce- derà fino al 30 giugno 2010, con proroga al 31 luglio, per un servizio che la Scuo- la fornisce ai genitori che lavorano. Ogni giorno attrazioni e giochi, ma, all’asilo s’impara anche a vivere a contatto con gli altri bambini e magari partecipare a qual- che gita. L’ultima alla gelateria Regazzi, per un buon cono offerto dal negozio. Per dovere di cronaca, dai primi di set- tembre l’aria di cambiamento ha investito la Don Zuccotti. La Superiora, Suor Giuliana Bordino e Suor Enrica, per ordine dei loro superiori, sono state trasferite in Piemonte. In so- stituzione da Casorezzo è arrivata, con compiti di coordinatrice, Suor Maria Chia- ra Marelli anch’essa della congregazione della Piccola Casa del Cottolengo. Assie- me a Suor Elisa, a Marcallo da tempo, formeranno la parte religiosa. Le due suore e l’edificio della scuola Rinnovata la Convenzione con la Scuola Materna Don Zuccotti
  • date post

    30-Mar-2016
  • Category

    Documents

  • view

    221
  • download

    1

Embed Size (px)

description

La Gazzetta di Marcallo con Casone - Settembre 2009

Transcript of La Gazzetta di Marcallo con Casone - Settembre 2009

  • Parola di Sindaco

    Periodico di informazione dellAmministrazione Comunale Anno 11 - N. 4 Settembre 2009

    Il conto alla rovescia terminato. Con la prima campanella del 14 settembre, la scuola ha riaperto i battenti.Primo giorno davanti ai cancelli, ogni anno lo stesso scenario. I primini, con le faccine intimorite incollati ai genitori, i veterani che dispensano abbracci e strette di mano, a destra e a manca co-me se catapultati da chiss quale lungo viaggio. Il loro vero viaggio, quello della vita, ap-pena iniziato. Per questi scolari, il nostro futuro, la scuola il mezzo basilare per lanciarli nel mondo degli adulti ed , dopo la famiglia, la pi importante istituzione educativa. Una scuola sempre allatten-zione dei media e dellopinione pubblica, ma anche un istituzione che conferisce valore al nostro complesso istruttivo. Investire sui giovani e la scuola uno dei punti fondamentali del programma amministrativo. Il Diritto allo Studio, con interventi comunali a favore della scuola anche per il 2009-2010 entra tra le priori-t dellAmministrazione.Il comune ha mantenuto inalterati sia il contributo economico che i servizi offerti alla scuola, quali refezione, assistenza allhandicap, scuola bus, e il pre e post scuola. Mantenendo inalterati, vista la si-tuazione economica, anche i costi di tali sevizi a carco delle famiglie.Oltre ai suddetti servizi, che lAmmini-strazione tenuta a garantire, stata destinata una quota per attivit che listi-tuto usa per varie attivit, che fanno della scuola di Marcallo con Casone una tra le pi allavanguardia del territorio. Lin-segnamento della lingua inglese, ledu-cazione musicale, il gemellaggio tra le scuola irlandese di Macroom e la nostra, progetti educativi mirati ai laboratori di pittura, gite o la presentazione sportiva di Sporticino, sono ormai un must che tutti conoscono e molti partecipano, oltre agli interventi anchessi consolidati volti allinsegnamento di una corretta alimen-tazione. UnAmministrazione deve essere sempre attenta quando si parla dei propri giovani e non deve lasciare nulla al caso. Adesso la parola loro, sui banchi di scuola, e che sia un anno pieno di sod-disfazioni.

    Da oltre 90 anni punto di transito di qua-si tutti i piccoli marcallesi, l Amministra-zione Olivares ha rinnovato alla Scuola Materna Don Antonio Zuccotti la Conven-zione di sostegno per lanno scolastico 2009-2010. La Convenzione, un aiuto che il Comu-ne assegna per lo sviluppo delle attivit scolastiche ripete la stessa somma stan-ziata lo scorso anno. -Afferma lAsses-sore allEducazione e Servizi Scolastici, Giuseppe Cantoni.- E stata una scelta amministrativa per il mantenimento de-gli attuali standard e rette, nonostante il momento economico non brillante e la riduzione dei trasferimenti statali. Global-mente abbiamo assegnato 110 mila . Di cui 60 mila di Convenzione vera e pro-pria, il rimanente per spese di organico, contributi per attivit extra, uscite didat-tiche deccellenza e sostegno allhandi-cap. In un momento non dei pi facili di con-giuntura economica negativa, il finanzia-mento aiuta i nuclei famigliari, e nel con-tempo conserva gli stessi livelli di servizi sopra la media che ha offerto in passato.La Scuola Materna di via Clerici gestita dallAssociazione Genitori in un comples-so di propriet comunale, nel corso degli anni ha subito vari adeguamenti struttu-rali. Punto di riferimento delle famiglie mar-callesi, non pi tardi del 2008 fu ampliata con un nuovo padiglione ad uso refetto-rio e sala sonno. Abilitata ad ospitare 5 sezioni, le ultime leve marcallesi, fino ad agosto 2009, erano seguite da un corpo docente di 3 religiose con la collaborazio-ne di 8 insegnati laiche, oltre a 3 ausilia-rie. Questanno la campanella per i nati dal 2004 al 2006 suonata ai primissimi di settembre. In 130 sono accorsi allentrata di via Don Bosco. Sulla porta dentrata le docenti religiose e laiche, hanno porto il benvenuto e come sempre si sono ripetute le stesse scene di ogni inizio anno scolastico: i pi piccoli intimiditi dalla nuova avventura si tenevano stretti alle mani dei genitori o dei nonni. Mentre, i futuri remigini, i ve-terani della leva 2004, si destreggiavano tra aule della Don Zuccotti, come a casa

    loro. A partire da settembre, lorario, com-preso il pre e post scuola, inizia alle 7,30 del mattino fino alle 17,30 del pomeriggio (orario normale 9 - 15,45). Cos, si proce-der fino al 30 giugno 2010, con proroga al 31 luglio, per un servizio che la Scuo-la fornisce ai genitori che lavorano. Ogni giorno attrazioni e giochi, ma, allasilo simpara anche a vivere a contatto con gli altri bambini e magari partecipare a qual-che gita. Lultima alla gelateria Regazzi, per un buon cono offerto dal negozio.Per dovere di cronaca, dai primi di set-tembre laria di cambiamento ha investito la Don Zuccotti. La Superiora, Suor Giuliana Bordino e Suor Enrica, per ordine dei loro superiori, sono state trasferite in Piemonte. In so-stituzione da Casorezzo arrivata, con compiti di coordinatrice, Suor Maria Chia-ra Marelli anchessa della congregazione della Piccola Casa del Cottolengo. Assie-me a Suor Elisa, a Marcallo da tempo, formeranno la parte religiosa.

    Le due suore e ledificio della scuola

    Rinnovata la Convenzione con la Scuola Materna Don Zuccotti

  • 2Da settembre 2009 in uscita la fattura T.I.A. (Tarif-fa Igiene Ambientale) riferi-ta allintero anno 2009, dal 01/01/09 al 31/12/09, per le utenze che producono rifiuti solidi urbani nel Comune di Marcallo con Casone.Il pagamento dovr esse-re eseguito esclusivamen-te presso gli Uffici Postali e potr essere effettuato come segue:1. UNICA SOLUZIONE, ovvero pagamento totale della tariffa dovuta per linte-ro anno 2009 con scadenza il 20/10/2009;

    oppure2. RIPARTIZIONE del costo totale della tariffa in n. 4 rate con le seguenti scadenze:- 1^ rata entro il 20/10/2009- 2^ rata entro il 21/11/2009- 3^ rata entro il 21/12/2009- 4^ rata entro il 20/01/2010

    Unitamente alla fattura sono perci allegati n.5 bollettini suddivisi nel seguente modo:- n.1 bollettino: UNICA SO-LUZIONE ovvero pagamen-to totale della tariffa dovuta per lintero anno 2009;- n.4 bollettini ognuno dei quali con indicazione della rata da pagare e rispettiva scadenza.SI RAMMENTA DI NON EF-FETTUARE IL PAGAMEN-TO DI N.5 BOLLETTINI MA DI SCEGLIERE UNA DEL-LE DUE MODALITA DI PA-GAMENTO DESCRITTE IN PRECEDENZA. Per lanno 2009 la Tariffa non ha subito aumenti. Sono sta-ti quindi applicati i parametri utilizzati nel 2008 conferma-ti con il Piano Finanziario approvato con delibera del Consiglio Comunale n.4 del 19/01/2009.

    Tariffa Igiene Ambientale (T.I.A.)

    Eternit, cosa fareIl Decreto Ministeriale 6/9/1994, emanato in applicazione dellart. 6, comma 3, e dellart. 12, comma 2, della Legge n.257 del 27/03/1992, prevede che dal momento in cui viene rilevata la presenza di materiali contenenti amianto in un edificio, neces-sario che venga messo in atto un programma di controllo e ma-nutenzione al fine di ridurre al minimo il rischio legato allespo-sizione. La Legge Regionale 29/09/2003 n. 17, Art. 8, stabilisce tra laltro che tutti i soggetti proprietari di edifici, impianti, luoghi e mezzi di trasporto, nei quali vi presenza di amianto, debba-no segnalare allASL competente per territorio tutte le strutture nelle quali sia stata accertata la presenza di detto materiale,

    compresi i manufatti in cemento-amianto (eternit). Occorre: compilare lauto-notifica obbligatoria, tramite gli appositi moduli di cui allallegato 4 del PRAL della presenza di manufatti conte-nenti amianto; provvedere a effettuare la valutazione delle condizioni di de-grado dei materiali contenenti amianto attraverso la compilazio-ne del modulo allegato; restituire, debitamente compilati, i moduli suddetti presso lA.S.L. di Magenta oppure presso lUfficio Protocollo del Comu-ne di Marcallo con Casone.I moduli sono scaricabili dal sito internet www.marcallo.itPer informazioni potete contattare: UFFICIO TECNICO/SERVI-ZIO ECOLOGIA - Comune di Marcallo con Casone Tel. 029796141 - Fax 029796134 e-mail [email protected] - oppure [email protected]

    Per ulteriori informazione e/o eventuali chiarimenti rivol-gersi a: TICINO SERVIZI S.R.L.Via Vitali n.18 - 20010 Marcallo con Casone (MI) (Cortile Interno Sede Comunale)Tel. 02/97253100 - Fax 02/97250169Orari di apertura al pubblico:Marted dalle ore 9.30 alle ore 12.30Gioved dalle ore 14.30 alle 17.30.

    MC SERVICE impianti tecnici & elettrici

    Francesco Agosti Marcallo con Casone

    Via Gornati 40 Tel. 029762003 Fax 029762003

    Cell 3478147607E-mail: [email protected] www.mcservicemarcallo.it

    P.IVA 05865990963

    Progettazione e Installazione Impianti

    Pannelli Fotovoltaici

    Impianti Elettrici Civili e Industriali

    Impianti di Sicurezza e Videocontrollo

    Impianti Audio e Video

    Installazione Reti LAN e Wireless

    MC SERVICE impianti tecnici & elettrici

    Francesco Agosti Marcallo con Casone

    Via Gornati 40 Tel. 029762003 Fax 029762003

    Cell 3478147607E-mail: [email protected] www.mcservicemarcallo.it

    P.IVA 05865990963

    Progettazione e Installazione Impianti

    Pannelli Fotovoltaici

    Impianti Elettrici Civili e Industriali

    Impianti di Sicurezza e Videocontrollo

    Impianti Audio e Video

    Installazione Reti LAN e Wireless

    MC SERVICE impianti tecnici & elettrici

    Francesco Agosti Marcallo con Casone

    Via Gornati 40 Tel. 029762003 Fax 029762003

    Cell 3478147607E-mail: [email protected] www.mcservicemarcallo.it

    P.IVA 05865990963

    Progettazione e Installazione Impianti

    Pannelli Fotovoltaici

    Impianti Elettrici Civili e Industriali

    Impianti di Sicurezza e Videocontrollo

    Impianti Audio e Video

    Installazione Reti LAN e Wireless

    MC SERVICE impianti tecnici & elettrici

    Francesco Agosti Marcallo con Casone

    Via Gornati 40 Tel. 029762003 Fax 029762003

    Cell 3478147607E-mail: [email protected] www.mcservicemarcallo.it

    P.IVA 05865990963

    Progettazione e Installazione Impianti

    Pannelli Fotovoltaici

    Impianti Elettrici Civili e Industriali

    Impianti di Sicurezza e Videocontrollo

    Impianti Audio e Video

    Installazione Reti LAN e Wireless

    MC SERVICE impianti tecnici & elettrici

    Francesco Agosti Marcallo con Casone

    Via Gornati 40 Tel. 029762003 Fax 029762003

    Cell 3478147607E-mail: [email protected] www.mcservicemarcallo.it

    P.IVA 05865990963

    Progettazione e Installazione Impianti

    Pannelli Fotovoltaici

    Impianti Elettrici Civili e Industriali

    Impianti di Sicurezza e Videocontrollo

    Impianti Audio e Video

    Installazione Reti LAN e Wireless

    MC SERVICE impianti tecnici & elettrici

    Francesco Agosti Marcallo con Casone

    Via Gornati 40 Tel. 029762003 Fax 029762003

    Cell 3478147607E-mail: [email protected] www.mcservicemarcallo.it

    P.IVA 05865990963

    Progettazione e Installazione Impianti

    Pannelli Fotovoltaici

    Impianti Elettrici Civili e Industriali

    Impianti di Sicurezza e Videocontrollo

    Impianti Audio e Video

    Installazione Reti LAN e Wireless

    MC SERVICE impianti tecnici & elettrici

    Francesco Agosti Marcallo con Casone

    Via Gornati 40 Tel. 029762003 Fax 029762003

    Cell 3478147607E-mail: [email protected] www.mcservicemarcallo.it

    P.IVA 05865990963

    Progettazione e Installazione Impianti

    Pannelli Fotovoltaici

    Impianti Elettrici Civili e Industriali

    Impianti di Sicurezza e Videocontrollo

    Impianti Audio e Video

    Installazione Reti LAN e Wireless

    MC SERVICE impianti tecnici & elettrici

    Francesco Agosti Marcallo con Casone

    Via Gornati 40 Tel. 029762003 Fax 029762003

    Cell 3478147607E-mail: [email protected] www.mcservicemarcallo.it

    P.IVA 05865990963

    Progettazione e Installazione Impianti

    Pannelli Fotovoltaici

    Impianti Elettrici Civili e Industriali

    Impianti di Sicurezza e Videocontrollo

    Impianti Audio e Video

    Installazione Reti LAN e Wireless

    MC SERVICE impianti tecnici & elettrici

    Francesco Agosti Marcallo con Casone

    Via Gornati 40 Tel. 029762003 Fax 029762003

    Cell 3478147607E-mail: [email protected] www.mcservicemarcallo.it

    P.IVA 05865990963

    Progettazione e Installazione Impianti

    Pannelli Fotovoltaici

    Impianti Elettrici Civili e Industriali

    Impianti di Sicurezza e Videocontrollo

    Impianti Audio e Video

    Installazione Reti LAN e Wireless

    MC SERVICE impianti tecnici & elettrici

    Francesco Agosti Marcallo con Casone

    Via Gornati 40 Tel. 029762003 Fax 029762003

    Cell 3478147607E-mail: [email protected] www.mcservicemarcallo.it

    P.IVA 05865990963

    Progettazione e Installazione Impianti

    Pannelli Fotovoltaici

    Impianti Elettrici Civili e Industriali

    Impianti di Sicurezza e Videocontrollo

    Impianti Audio e Video

    Installazione Reti LAN e Wireless

  • 3La comunicazione, veicolo di tutte le notizie, lAmministrazione Olivares ha istituito perfino un assessorato. Abbi-nata allinnovazione tecnologica infor-matica, le due culture permettono di soddisfare le necessit amministrative di comunicazione verso la cittadinan-za. Qualche volta, in questi ultimi an-ni, venuta a mancare lattenzione per scarsa possibilit di illustrare i dettagli delloperato amministrativo. - Spiega lAssessore alla Comunicazione e In-novazione Tecnologica Roberto Va-lenti.- Ora, per, limpegno va verso il potenziamento degli strumenti di co-municazione attuati in questi ultimi 10 anni. Un decennio con lo sguardo pro-iettato al futuro. Partendo dallinizio, la rassegna mostra tra i cadeau dinfor-mazione lUfficio Stampa. Da anni isti-tuito allinterno dellAmministrazione, lufficio si avvale di una addetto stam-pa rappresentato da un giornalista di professione. La lungimirante decisione aveva creato la possibilit di raggiun-gere i settimanali locali con informazio-ni di prima mano. Poi laddetto stampa, nel tempo ha sviluppato un progetto che il lettore in questo momento sfo-glia e legge: La Gazzetta di Marcallo con Casone. Un giornale comunale, con il compito di raccogliere le informa-zioni e comunicarle ai cittadini. Notizie obiettive e neutrali. Lo strumento non usato per propaganda politica, ma informazione.

    La Comunicazione comunale a braccetto con linnovazione tecnologica

    LeggiLa Gazzetta di Marcallo

    con Casoneon line su

    www.marcallo.it

    Ultimamente, in fase di revisione da parte del nuovo nucleo che compone il giornale, si sono rivisti i vari aspet-ti, puntando su un obiettivo prestigio-so: entro il 2010 luscita mensile della Gazzetta. Ma soprattutto uno stru-mento pi ricco di argomenti e larghi spazi per le notizie e comunicazioni di tutti i giorni. Gi dal presente nume-ro siamo passati da 12 a 16 pagine. Il prossimo, di ottobre raggiunger quota 20 e siamo pronti a assegnare spazi nuovi. La novit riguarda lintroduzione di una serie di rubriche fisse in ogni nu-mero. Alle conosciuta Parola di Sinda-co si sono aggiunte Lavori in Corso, una pagina curata dalla Polizia Locale e unaltra dallInter SOS. Una sezione dedicata alle associazioni. Discorso a parte, per lanagrafe: con il benvenu-to ai nuovi nati, un breve saluto a chi ci ha lasciato, e gli auguri alle nuove coppie di sposi. Abbiamo deciso di ri-pristinare questa pagina, un modo per saldare ancora di pi il senso di comu-nit. Infine, la rubrica Cerca Lavoro. Altro mezzo di comunicazione, gli SMS. Il servizio gratuito, da tempo in funzione. I cittadini interessati possono inviare un SMS con scritto Marcallo on al numero 3386897602, in cambio riceveranno dei messaggi con infor-mazioni delle attivit comunali. Poi, la trasmissione, via Radio Magenta dei Consigli Comunali. Con la veste di informatore ufficiale, il sito comunale su internet, dallinizio di luglio stato potenziato. Nei prossimi mesi si getteranno le basi per uninfinit di atout utili per la cittadinanza. A breve i cittadini potran-no usufruire di un servizio che eviter code e perdite di tempo. Certificati di nascita o di residenza si potranno sca-ricare da internet dal proprio computer oppure prenotare il giorno del ritiro. Proprio in questi giorni si progetta una piattaforma informatica che permetter nel prossimo anno di attivare i servi-zi dei pagamenti del scuola bus e mensa, on line. Poi, il televideo su Telenova, da tempo raccoglie e comunica informa-

    Parola di Sindaco

    Periodico di informazione dellAmministrazione Comunale Anno 11 - N. 3 Lug

    lio 2009

    Con luscita di questo numero della Gazzetta di Marcallo con Casone ho il compito di scrivere il mio primo

    discorso da Sindaco e vi garantisco che fa uno strano effetto. Nonostante i due mandati passati nella Giunta guidata dal Sen. Massimo Garavaglia, a cui va il mio ringraziamento per il lavoro svolto insieme, prima come Assessore e poi come Vice-Sindaco, lemozione provata il giorno dellinsediamento e

    del giuramento davanti al Consiglio Comunale stata grande.Spero di riuscire nel mandato elettorale affidatomi a ricambiare

    la fiducia accordatami da chi mi

    ha sostenuto e, perch no, magari conquistare quella di chi, per vari motivi, non ha condiviso idee e programmi.Dico quanto sopra in quanto ritengo

    che, di l degli schieramenti e delle appartenenze, limpegno del Sindaco

    di una comunit come la nostra, dove

    ancora forte il senso dappartenenza

    alla comunit stessa, quello di affrontare la gestione della vita amministrativa con la propensione allascolto e alla ricerca costante del

    dialogo, aver cura del bene di tutti e

    saper compiere scelte che vadano nella direzione della cura di chi pi

    debole.La mia non sar unavventura personale, ma un esperienza collettiva, in quanto amministrare una

    comunit non vuol dire occupare una

    posizione di prestigio ma essere a disposizione di tutti i cittadini e con loro lavorare per il bene comune.

    Voglio concludere questo mio primo

    intervento ringraziando tutte le persone che con me hanno lavorato

    e che continueranno a lavorare, la mia famiglia e due amici che hanno sempre creduto in me ed ora non ci sono pi, Tullio e Pierangela.

    Massimo Olivares

    Casone affezionato alla Lega Nord e lAmministrazione replica premurosa. Non era mai successo in passato, e vista anche la risposta della gente di Casone nelle ultime elezioni in termi-ne di voti, il Sindaco Massimo Olivares mantiene fede ad un suo impegno pro-messo in passato. Una volta al mese, nel consueto ap-puntamento del sabato mattino, rice-ver i cittadini presso lUfficio Urp di

    Casone. Un atto di riconoscenza? Do-po lottima risposta verso la Lega Nord, andare dalla propria gente il minimo che posso fare. Sostiene il numero uno del paese.- Cos si eviter la sco-modit del tragitto che porta a Marcallo a molti casonesi, magari con difficolt

    di movimento. Era unazione neces-saria, la decisione presa e la porte-remo avanti non proprio da luglio, ma sicuramente con linizio delle attivit, a Settembre. Gli incontri con il pubblico si terranno

    lultimo sabato del mese dalle 10 alle

    12. Nelle ultime amministrative, nella sezio-ne di via Jacini il consenso per la Lega Nord ha toccato cifre da consegnare alla storia. Hanno tracciato la croce sul

    simbolo con Alberto da Giussano ben

    421 votanti su 772 voti validi. Vuol dire

    che lAmministrazione ha lavorato be-ne. -Continua il Sindaco-. Anche i cit-tadini di Casone, sono soddisfatti del nostro lavoro svolto e la risposta si vista. Per labitato di Casone, da sem-pre nella dinamica del fare dellAmmi-nistrazione, altre opere sono previste nel programma a breve termine. Le ciclabili in via Jacini, in via di con-clusione, andr a raccordarsi con la futura pedonale di via Damiano Chiesa a Marcallo, dove sorger il mini market nel Piano Integrato Curta Granda. Co-me dire che da Casone si potr arriva-re a Magenta, protetti dai pericoli del traffico. Altra opera importante il Cen-tro Polifunzionale. Una struttura legata a degli spazi e ad attivit che purtroppo sono limitate. E poi interventi di manu-tenzione previsti su strade e verde. Da via Monte Bianco a via S. Giuseppe, zona deccellenza, si prosegue alla sistemazione. Ma, sar la qualit su quanto realizzato, da seguire da vicino nei prossimi 5 anni. Tante opere, ma a perdere il filo ci vuole un attimo. Sono

    sicuro che anche Casone avr la sua centralit.

    Una volta al mese il Sindaco riceve anche a Casone

    Il Comune ha attivo il servizio dinformazione S.M.S.

    Chi siscrive pu conoscere in tempo reale,

    oltre ad ottenere indicazioni sulla viabilit, le emergenze

    nel territorio, le scadenze e cos via, anche tutte le novit

    che riguardano lAmministrazione Comunale,

    in merito ad eventi ed iniziative.

    Per attivare il servizio sufficiente inviare un SMS al numero

    3386897602 digitando: marcallo on

    zioni che il comune settimanalmente aggiorna. E per un salto nel futuro tecnologico, sono previsti dei display nei punti ne-vralgici del paese per fornire notizie in tempo reale.Ma non abbiamo dimenticato i cittadi-ni che non utilizzano il computer. Altri strumenti simili al televideo, ma pi interattivi, permetteranno di ricevere informazioni a casa propria attraverso la televisione.

    Direttore ResponsabileMassimo Olivares

    Redazione e coordinamento Luigi Cereda

    Comitato di RedazioneRoberto Valenti,

    Giuseppe CantoniSegreteria di Redazione

    Tel. 029796138Numero Verde 800 04 64 98

    Sito Internetwww.marcallo.it

    Realizzazione grafica e stampa Grafiche Prima

    Via Pacinotti, 42/C - Magenta (MI)Tel. 0297285241

    Registrazione Tribunale di MilanoN 744 - 20/12/1999

    Anno XI, N 4 Settembre 2009Chiuso il 28/09/2009

  • 4URP telefonico 24 Ore Lamministrazione Comunale a disposizione del cittadino giorno e notte

    Raccolta fondi per lAbruzzo

    Sempre attivo, celere ed efficiente, un nuovo servizio pronto sulla rampa di lancio, in aiuto ai cittadini. Con addosso unetichetta che non lascia nessun dub-bio sulla sua natura funzionale, lURP telefonico 24 ore non altro che un incarico dassistenza di pronto intervento per 365 giorni allanno sia di notte che di giorno. Ascoltare e monitorare le esi-genze del cittadino, accorciare i tempi di erogazione dellinformazione e dei ser-vizi, diffondere conoscenza e ridurre il fabbisogno informativo della comunit, sono le prerogative del servizio. Vo-luto dallAmministrazione e proposto dal Gruppo Telecontrol per mezzo della Lynx Contact Center, il cittadino per qualsiasi emergenza o segnalazione di disservizi non deve fare altro che digitare il numero verde gratuito 800297701. Non ci sono limiti alle richieste durgenza e di orario

    dellURP telefonico 24 ore che oltre ricevere le segnalazioni, le porta a ter-mine. Tra le pi naturali, entrano nella gamma, allagamenti, la mancanza di cor-rente per le vie cittadine, il blocco della rete idrica, ma anche le segnalazioni di situazioni di disagio, il disturbo della qui-ete pubblica e le informazioni comunali. Insomma un servizio completo che au-menta la sicurezza tra la popolazione e il livello positivo di immagine nei rapporti tra cittadino e Pubblica Amministrazione. E se non bastasse a fine intervento il cit-tadino riceve il riscontro di segnalazione con tanto di ringraziamenti.Ma, come opera la societ Lynx Contact Center?Ricevuto la segnalazione, parte lintervento. Nei casi malavitosi o di disturbo della quiete pubblica la comunicazione viene trasmessa alle forze dellordine. Nei casi

    di intervento di manutenzione ai pubblici impianti vengono immediatamente aller-tate le societ convenzionate con il Co-mune. E se un cittadino nota una lavatrice, un frigor o macerie d eternit abbandonati in un fosso, chi chiamare se il Comune in quel momento chiuso? Nessun prob-lema. Ci si rivolge al numero verde e dal quel momento scatta loperazione recu-pero. Spiega lAssessore ai Servizi di Pubblica Utilit Ermanno Fus. - La Lynx Contact Center concreter lintervento sol-lecitando la societ di ricupero che prov-veder a smaltire labbandono. Marcallo con Casone secondo Comune italiano ad adottare questo servizio, dopo Nichelino in provincia di Torino, funzioner da pilota per altre comunit della Lombardia che conti alla mano, hanno costatato un ab-bassamento di costi oltre ad un piantone sempre presente sul territorio.

    Carlo, Giacomo e Davide tre giovani votati al sostegno

    La solidariet non conosce et. Ai giova-ni, quando il cuore comanda, quasi sem-pre il destino colleziona per loro egregie soddisfazioni. successo anche per tre marcallesi dallanimo sensibile dispensa-tori di assistenza umanitaria Era il 6 aprile scorso, quando la terra dAbruzzo inizi a tremare. Lintera nazio-ne colpita dalla tragedia, si mobilit. Sen-za sosta, tante furono le manifestazioni daiuto. Per merito di tre giovani, anche Marcallo con Casone non si lasci sfuggi-re la partecipazione alla buona causa con una raccolta fondi. Tre ventenni, Carlo Stefanoni, Giacomo Chiodini e Davide Crespi, sotto la spinta emotiva delle notizie che arrivavano da quella terra decisero di non rimanere con

    le mani in mano. Detto, fatto, comincia-rono a programmare una loro partenza verso lAbruzzo. Volevano mettere a di-sposizione direttamente sul campo la lo-ro energia, ma furono scoraggiati da una serie di problematiche legate allorganiz-zazione globale. Cos, convinti da don Cesare optarono per promuovere una raccolta fondi. La nostra intenzione era di partire per lAbruzzo. Dicono con un pizzico di ra-marico - Gi avevamo in mano gli orari dei treni che dalla Centrale di Milano era-no diretti nei luoghi del terremoto. Poi ci hanno sconsigliato, anche perch non avendo una specializzazione potevamo essere dimpiccio. Alla raccolta dei tre promotori si unirono oltre al Comune anche altre Associazio-ni sportive e di volontariato. Stamparono locandine che esposero in tutte le vetrine dei negozi. Confezionarono cassettine

    di raccolta fondi. Alla Fiera di San Marco del 25 aprile piantarono un gazebo allen-trata del Parco Ghiotti. Risultato? Hanno raccolto 2166 , una cifra soddisfacente che il Comune arrotonder in un numero pieno. Appagato il trio filantropico dalla generosit dei marcalcasonesi, adesso arrivato il momento di consegnare quanto raccolto. Direttamente sul posto.- Racco-mandano- Non vogliamo che i soldi va-dano persi in mille passaggi burocratici. In ottobre Carlo, Giacomo e Davide, ac-compagnati dal Sindaco Massimo Oliva-res, dallAssessore alla Protezione Civile Oscar Zorzato e il Comandante della Po-lizia Locale Giorgio Piacentini volgeran-no la prua di un raid di un giorno verso Ocre. Consegneranno materiale informa-tico lequivalente dei soldi raccolti ad una scuola di quel paese. Forse, i ringrazia-menti saranno superflui, a loro basta es-sere in pace con se stessi.

    Amico a 4 ruote un successo tra la popolazione pi datataAmico era un condottiero normano. Amico era un centauro della mitologia greca. Amico a Marcallo con Casone an-che un servizio sperimentale a 4 ruote e dal primo settem-bre, giorno dinizio riscontra un eco favorevole tra i cittadini. Gi il nome, Amico a 4 ruote, non lascia dubbi sulliden-tit del servizio. Una sorta di navetta in funzione nei giorni di marted e venerd, che parte da Barco, passa da Caso-ne arriva a Marcallo e finisce la propria corsa allospedale di Magenta. Da qui il ritorno. Veicolo di trasporto: la Fiat Multipla del Comune, guidata dai volontari della Croce Azzurra Ticinia Onlus. Il servizio, unindovinata idea dellAmministrazione Olivares promossa dallAssessore ai Servizi Sociali Rober-to Valenti e se le prospettive andranno in direzione positiva,

    potrebbe volgere verso un automezzo di maggiori dimensio-ni. LAmministrazione soddisfatta dalla marcata adesione allutilizzo da parte di persone impossibilitate a spostarsi per la maggior parte anziane. Dichiara LAssessore Roberto Valenti.- Strumento utile, ci auguriamo che la sperimentazio-ne, nel giro di pochi mesi, diventi un servizio definito. Magari con la possibilit di utilizzare nientemeno un pulmino sponso-rizzato che lAmministrazione cerca di procurarsi. Orari e percorsi: Andata partenza ore 8,30 Piazzetta Barco; via Jacini (chiesa); via Varese (Circolo Famigliare); via Roma (ambulatori); Piazza Macroom (mercato); via Vitali (Comu-ne); Magenta (ospedale). Ritorno partenza ore 11.Per informazioni 02 9796138- 029796123.

  • 5Pescata dal pozzo dei ricordi, da do-menica 26 luglio occupa la scena pi osservata del paese. Sensazione ed emozioni per i pi attempati, una bel-la novit per i pi giovani, ha suscitato linaugurazione della fontana in piazza Italia nel giorno della Festa Patronale dei Santi Nazaro e Celso. Di forma cir-colare, uno stelo centrale di 250 cen-timetri, una vasca alla base di oltre 4 metri di diametro, sormontata da un piatto superiore che raccoglier il primo zampillo, la fontana in un classico gra-nito bianco, spicca sul lato sud della parrocchia in parallelo con il sagrato. Per Marcallo, una presenza famiglia-re anche se non proprio con limpronta del passato. Proprio l, al centro del pa-ese, prima degli anni ottanti fu un pun-to di riferimento di tutta la cittadinanza. Poi, come sempre succede quando le usanze cambiano, and in disuso. Al suo posto fu insediato un praticello

    verde circondato da alberi che ancora oggi occupa una buona fetta di piazza Italia. Finalmente, adesso la ricomposi-zione voluta dallAmministrazione dove sorgeva trenta anni fa, ma, illuminata di sera da 8 faretti a chiusura ermetica. Commissionata alla Bullstones una societ specializzata del campo, a cor-redo di 4 mesi di lavoro, il progetto di funzionamento e dei vialetti daccesso sono opera dellUfficio Tecnico Comu-nale. Senza spreco, frutto di una pom-pa che rimette in circolo lacqua filtrata, il getto continuo si scaglia potente ver-so il cielo. Da una chicca progettuale si presenta il vialetto daccesso. In sasso bianco, proveniente dalle cave di Do-modossola, in pendant con la tonalit cromatica della fontana, disegna una figura circolare che collega la piazza al sagrato della chiesa. Domenica 26 lu-glio sera, si scriveva lultimo atto prima della consegna alla cittadinanza. La

    La fontana in piazza tra passato che ritorna e futuro che avanza

    Fra non molto, anche allombra del-la Sgurieta si potr gridare ai quattro venti: acqua di fonte marcallese liscia, o gassata, ma soprattutto gratuita. Marca: Acqua dal Sindac.Si prevede entro lautunno linstallazio-ne in piazza Macroom di una moderna interpretazione della classica fontana, come dire: una vedovella di antica me-moria in chiave terzo millennio. In fondo alla piazza sorger una sorta di casettina munita di porticato, sotto al quale si potr accedere a tre aperture, per lapprovvigionamento dellacqua.

    Il piccolo manufatto in muratura di quat-tro metri per tre e mezzo, integrato nel contesto del centro storico, ospiter lim-pianto tecnologico e gli erogatori dellac-qua: due distributori ai lati per il prelievo dellacqua in bottiglia, da una parte gas-sata e dallaltra naturale. Al centro una nicchia fornir il prelievo al minuto ( la quantit di un bicchiere) di acqua refri-gerata. Liniziativa entra nel progetto non solo della salvaguardia e il rispetto di una ri-sorsa indispensabile come lacqua, ma soprattutto per consentire una modalit ecologica di approvvigionamento idrico riducendo il fabbisogno di bottiglie di plastica a tutto vantaggio dellambiente e dei costi di smaltimento per la Pubblica Amministrazione.La Fonte dellacqua marcallese, promos-sa dal Comune di Marcallo con Casone in convenzione con lASM, di Magenta, la societ pubblica che gestisce il servi-zio di acquedotto in numerosi comuni, si

    approvvigioner dalla rete idrica cittadi-na . La societ magentina oltre realizza-re la casetta, gestir anche limpianto in cambio di un canone che il Comune ver-ser per 5 anni. Al termine, la struttura diventer di propriet comunale. La Fonte Pubblica, dotata di un frigor per raffreddare, di apparecchiature per la carbonatazione dellacqua e di un serbatoio di carbonio che converte da naturale in frizzante, lacqua arriva dalla rete idrica alla casettina e tramite un fil-traggio e i vari processi di miscelatura si presenta pronta alluso dei cittadini. Il progetto serve soprattutto per dimi-nuire lo smaltimento delle bottiglie e invogliare i cittadini a prelevare lacqua gratuita usando bottiglie di vetro. Af-ferma Massimo Ghizzoni Responsabile dellUfficio Tecnico - Naturale o gassata e nei pomeriggi destate ci si pu disse-tare con un bicchiere di acqua fresca. Si suppone sia migliore, anche se la stes-sa della rete idrica.

    LAcqua dal Sindac di Piazza Macroom, vedovella del terzo Millennio

    I fantini del cavallo dacciaio della sponda sud e nord dellautostrada Mi-To da qualche tempo possono scoraz-zare indisturbati passando da Marcallo a Casone e viceversa senza timore di essere investiti dal traffico veicolare.Da non molto tempo il sottopasso cicla-bile che mette in comunicazione i due abitati stato aperto al pubblico. In tutto due tunnel. Il primo, di un centi-

    naio di metri, che permette di oltrepas-sare la grande linea di comunicazione Cav Autostrada Milano-Torino. Il se-condo, di una ventina di metri, transita sotto al ponte della nuova circonvalla-zione. Nel doppio sottopasso, asfaltato, con sbocchi duscita, dalla parte nord in via Cavour, a 10 passi da via Jacini, e a sud in via Damiano Chiesa via Dei Celti (non pi strada senza uscita dopo

    lintervento dellAmministrazione e Uf-ficio Tecnico con i tecnicio della Cav), ai velocipedi vietato superare i 20 Km/h. Questa sorta di snodo ciclabile, quando saranno ultimate le piste di via Jacini e Damiano Chiesa, collegher lultimo lembo nord del territorio, con il confine magentino avvicinando ancora di pi Marcallo e Casone anche per chi non usa automezzi motorizzati.

    Aperto il sottopasso ciclabile che collega Marcallo a Casone

    fotografia di un evento da riportare ne-gli annali presentava: il folto pubblico che spaziava da destra a sinistra della piazza, don Giuseppe Brivio officiante nel rito della benedizione, il Sindaco Massimo Olivares al taglio del nastro, il Corpo Musicale San Marco esecuto-re della colonna sonora. Insomma una vera festa, manifestata ancor di pi dai tanti bimbi che dopo linaugurazione si sono fiondati festosi verso quello spruzzo dacqua. Loro, il futuro, testi-moni di un evento da tramandare.

    Lavori in corso

  • 6Il nome Marco a Marcallo, forse per merito della stessa radice marc de-tiene il primato della popolarit. Diffuso tra le istituzioni, il vero succes-so si riscontra alla fonte battesimale. In ogni ceppo famigliare almeno un esponente si fregia del nome del san-to con il leone alato.Allombra della Sgurieta, certamen-te il Marco pi famoso riguarda larea dove sorgeva lantica chiesetta allangolo della stessa via omonima con via Roma. La storia di quel luogo si perde nella notte dei tempi. Si dice che in origine fosse un mona-stero, poi chiesa parrocchiale e infine oratorio per la giovent, prima che la nuova costruzioni di via Don Bosco lo segregasse allabbandono. Da ultime ricerche, promosse dalla Pro Loco e riportate sul libro di pros-sima uscita: Da San Gregorio a San Marco, si scoperto che la chiesa in origine era consacrata a San Grego-rio. Dal passato al presente, rivisitando la storia risaputa dei nostri giorni, in quel luogo, nei primi anni del 2000, si pens di progettare un Polo Culturale

    con teatro, sala concerti, biblioteca o altre attivit formative. Il progetto, diviso in due lotti, nel apri-le del 2008 si pos la prima pietra e probabilmente alla fine di novembre 2009 si proceder al taglio del nastro del primo lotto. Ma in relazione alla situazione con-giunturale di crisi economica genera-le che richiede sobriet, lAmministra-zione opera senza sfarzi.Riteniamo che anche lAmministra-zione debba agire con particolare at-tenzione specialmente adesso con i soldi dei cittadini. Spiega il Sindaco Massimo Olivares.- Nessuna opera faraonica, dunque, ma qualcosa di consono alle necessit del momento, del paese e del Comune di Macallo con Casone. Abbiamo rivisto le progettazioni sia a livello impiantistico che a livello di sistemazione esterna. E procede-remo sulla stessa linea anche per il secondo lotto relativo alla biblioteca. Gli interventi saranno di livello come in passato, ma con un occhio attento e vigile alle spese. Coerente con la linea di condotta oculata, lAmministrazione ha affidato

    Chi capita allinterno della struttu-ra, sembra di trovarsi nella pancia di unenorme balena. Se invece, la si guarda dallesterno ha la sembianza di un veliero dalle vele spiegate. Sorretta dalla combinazione ottimale di quattro archi in legno lamellare, la copertura del campo da tennis getta la spugna. Logora fino a lasciar passare in certi punti gocce di pioggia, la tela gommata ormai ha fatto il suo tempo. Piantata da un ventennio tra due fila-ri di alberi nellarea ovest del Parco

    Ghiotti , sotto il suo ombrello ha ospi-tato, nei giorni di pioggia o negli inverni lombardi generazioni di tennisti mar-calcasonesi e dellintero vicinato. Cos, nellottica amministrativa, non solo di portare avanti la politica delle grandi opere, ma anche di salvaguar-dare le esistenti strutture patrimoniali del Comune, su intervento dellAsses-sore Roberto Valenti, a breve, prima che la brutta stagione presenti il suo biglietto da visita, partiranno i lavori di rifacimento della copertura del campo da tennis indoor.

    In funzione ancora negli anni 70, pri-ma della demolizione, El Brelin mar-callese, fu ricostruito dallAmministra-zione Garavaglia sulla riva del canale Villoresi, parallelo alla via 24 Maggio. E proprio per riproporre fedelmente il lavatoio di un tempo, fu scavata an-che la buca che permetteva alle no-stre nonne di lavare comodamente in piedi.Omaggio ad un vecchio mestiere or-mai in disuso, sotto al portichetto, su

    un basamento fu posta la statua della lavandaia in altezza naturale. Ope-ra dello scultore Giuseppe Balice, la scultura bronzea l dal 2003 a mima-re un gesto che tutti i giorni eseguiva-no le nostre progenitrici.In questi ultimi anni aumentata la por-tata del canale, anche la buca, lunga una decina di metri, era costantemen-te allagata dacqua. Che fare? Detto, fatto, lUfficio Tecnico Comunale di-spose la colmatura con ghiaia e ce-

    mento. E per rendere pi piacevole larredo urbano fu posizionata a fianco una panchina che, assieme altre due, lungo il canale, convertono quel sce-nario di alzaia lombarda in un luogo ideale per mitigare la calura destate. Lintervento di via 24 Maggio e lazio-ne di manutenzione della staccionata del canale, assieme ad altri provvedi-menti entra nel novero delle opere di riqualificazione che il Comune pone tra i suoi primari obiettivi.

    Crisi Economica? Per il Polo Socio Culturale San Marco sobriet nella spesa

    Una nuova copertura fiammante per lo sport della racchetta

    Operazione di riqualificazione al Brelin Marcallese

    la progettazione per la sistemazione della parte esterna del primo lotto allUfficio Tecnico Comunale. Tolta la recinzione, linterno dellarea sar percorso da un viale pavimentato in porfido, coronato da prato verde.

    Lavori in corso

    Planimetria San Marco

  • 7Studio Profess

    ionale di Fisiote

    rapia

    Via Manzoni 67

    , Marcallo con

    Casone

    Per informazion

    i ed appuntame

    nti:

    tel. 340.713810

    1

    email: pietro.tiv

    [email protected]

    Si eettuano t

    rattamenti

    anche a domic

    ilio.

    Studio Professionale di Fisioterapia

    di Pietro Tivelli

    Si orono i seguenti trattamenti: Riabilitazione e Fisiokinesiterapia Massoterapia Laser Terapia Magneto Terapia Ultrasuono Terapia Tens Mens Ionoforesi Elettrostimolazione Muscolare

    Si eseguono valutazioni sioterapiche gratuite.

    Contro la crisisconti sulle terapieper tutto il 2009!

    Via alla rivoluzione. La circolare n. 10307, emanata dal Ministero dellInterno, riorganizza le modalit di utilizzo dei misuratori di ve-locit andando ad abolire 12 circolari precedenti che dal 1995 regolavano la materia. Mai pi pattuglie nasco-ste, oppure Alla sola polizia stradale il coordinamento del servizio. Queste sono alcune intestazioni, ma, potrei continuare con una serie di titoli altiso-nanti con i quali giornali pur autorevoli hanno salutato la circolare 10307 /09 del Ministro degli Interni Maroni.Cosa c scritto, in concreto? La circo-lare ministeriale precisa, puntualizza e chiarisce le giuste modalit, spesso disattese, per una corretta gestione del servizio di rilevamento delle infra-zioni in tema di velocit, rafforzando le competenze Prefettizie anche con la valorizzazione di organi, quali la con-ferenza provinciale permanente, gi esistenti!Non vero, come riportato dai quoti-diani nazionali che la rilevazione delle predette infrazioni possa essere af-fidata alla sola Polizia Stradale, che avr invece il coordinamento operati-vo e curer la raccolta di dati ad uso della conferenza provinciale, fermo restando la competenza che permarr in capo agli altri corpi di polizia, Statali e locali,ed allarma dei Carabinieri (art. 12 c. 1 del C.d.S.). Tutte le altre indicazioni relative, ad esempio, alla visibilit della strumenta-zione utilizzata e della pattuglia, allin-dividuazione delle strade, da parte del Prefetto, ove possibile omettere la contestazione immediata ed ove le apparecchiature possono funzionare senza la presenza di agenti, alla circo-

    Polizia Localestanza che la predetta strumentazione debba essere gestita direttamente dal personale di polizia procedente, ecc. ecc. sono gi presenti nella legislazio-ne e nelle norme regolamentari vigenti che questa circolare non innova in al-cun modo, non avendone, tra laltro, la potest.Qualcuno ha scritto che non sar pi possibile il controllo della velocit su tutte le strade, con specifico riferimen-to a quelle, anche urbane, escluse dallapplicazione della legge 168/02: anche questa notizia assolutamente infondata come lo sono quelle riferite alla notizia che i privati non potranno pi fornire i servizi che la legge oggi lo-ro consente. vero invece, ed que-sta la novit, che il Ministro ha dispo-sto, per cos dire, una revisione da par-te delle Prefetture, molto pi oculata e con molte pi restrizioni, del sistema di individuazione delle strade sulle quali sar consentita la contestazione diffe-

    rita e senza la presenza di operatori.Plaudendo, comunque, alla direttiva del Ministero dellInterno che ha il me-rito di aver emesso un provvedimento che puntualizza, come una specie di codice, il corretto impiego degli stru-menti di rilevazione della velocit, con-cludo ribadendo che, al di l della mag-giore incisivit che si richiede ad orga-ni dello Stato, spesso ignavi ed inattivi, ed alla sottolineatura della necessit che siano puntualmente osservate le disposizioni legislative e regolamentari ( ad esempio lart. 208 del C.d.S.) pur gi presenti, il decreto in parola nulla innova, almeno secondo quanto ripor-tato da alcuni quotidiani.Mi riservo comunque di dare una let-tura pi approfondita e di chiarire, nei prossimi numeri, eventuali punti con-troversi sulle norme da applicare.

    Il Comandante della Polizia Locale Comando Unico Marcallo Mesero

    Giorgio Piacentini

  • 8Impianti civili e industrialiIdrotermosanitari IrrigazioneCondizionamento RiscaldamentoImpianti gas metano e G.P.L. ArredobagnoPannelli solari ed energie alternative

    Polizia Locale

    LAbruzzo era in ginocchio. Una di-sastrosa scossa tellurica di 5.8 gradi Richter aveva distrutto interi paesi.Erano trascorse solo poche ore dalla prima grave scossa avvenuta qua-

    Missione Abruzzo, un progetto di volontariato a favore delle popolazioni colpite dal terremotoIn prima linea il Comando Unico di Marcallo con Casone-Mesero e il Comando di Boffalora Ticino

    si allalba del 6 aprile. La Regione Lombardia, tramite lAssessorato alla Protezione Civile e Sicurezza Urbana lanci alle Polizie Locali lombarde un appello di volontariato in supporto ai colleghi aquilani. La risposta al tragico evento fu massiccio non solo in Lom-bardia. Lintera nazione si mobilit. Altri comuni dItalia, tanti, decisero di partecipare. Cos, la conduzione pas-s di competenza allAnci (Associazio-ne Nazionale Comuni dItalia) e alla Protezione Civile Nazionale che incari-carono la Polizia Municipale di Firenze di gestire il mandato. Battezzata Mis-sione Abruzzo, gi la denominazione non lasciava dubbi. Lattivit daffron-tare chi avrebbe aderito imponeva spi-rito di sacrificio. Lo sapeva benissimo il Comandante del Comando Unico Mar-callo c C. Mesero, Giorgio Piacentini. Ma, nessun ripensamento. Promotore per la nostra zona, ha cercato di coin-volgere pi agenti e comandi possibili. La partecipazione era una necessit che sentivo dentro. - Dice il Coman-dante - Altri comandi hanno rinunciato per questioni dorganico, alcuni agen-ti per motivi personali. Oltre al nostro Comando ha aderito la Polizia Locale di Boffalora.Allalba dell11 luglio il Comandante Giorgio Piacentini, lAgente Antonio Gentile del Comando Unico Marcallo c C. Mesero e lAgente Andrea Ramaz-zotti del Comando di Boffalora hanno

    preso la via verso sud, destinazione il Campo Base Firenze in localit Cen-ti Colella a due passi dal capoluogo aquilano. In 5 in ogni tenda, la capien-za del campo era per una sessantina dagenti provenienti da tutta Italia.Con quali compiti? In prevalenza il Servizio di Prossimit allinterno dei vari campi. Dovevamo controllare 5 Centri Operativi Mobili. - Spiega il Co-mandante.- Ognuno raggruppava 12 tendopoli che tutti i giorni dovevamo visitare per capire se esistevano allin-terno criticit dovute a vari motivi. Il Comandante Piacentini, gestore per una settimana del Campo Firenze, per via del suo grado, ammette che sta-ta unesperienza affaticante. Per due motivi: il primo in termine dimpegno. Si iniziava alle 6 del mattino e si finiva alle 19,30 di sera. Occorreva visitare i campi, magari distanti tra loro 100 chi-lometri. E poi, limpatto con il territorio e con persone che avevano alle spalle oltre 100 giorni di vita nelle tende, con il caldo a 60 gradi di giorno e nemme-no venti di notte. E poi, tutto attorno desolazione, distruzione, devastazio-ne. Deserto il centro dellAquila, appa-rivano solo le impalcature. Anche noi abbiamo sentito un paio di scosse, di notte, in tenda, mentre dormivamo. La prima di 4.1 scala Richter, la seconda 2.6. Comunque stata unesperienza positiva, soprattutto per laccoglienza della popolazione.

  • 9La pubblica assistenza Inters.o.s. nasce 3 anni fa a Bof-falora Sopra Ticino per ovviare la crescente richiesta socio-assistenziale sul nostro territorio.Una stretta collaborazione con il comune di Marcallo, limpegno costante della giunta comunale nellatten-zione al cittadino e la famiglia Lualdi che ha messo a disposizione lo stabile, hanno reso possibile il trasferi-mento di Inters.o.s. proprio sul territorio marcallese, in via Roma 68.I servizi offerti sono riconducibili alle seguenti tipologie: trasporti di urgenza/emergenza (malori, incidenti stradali, domestici...) a carico del SSUEm 118 Milano; trasporti da domicilio a ospedali o case di cura e vi-ceversa (esami, visite specialistiche, ricoveri); assistenza ad eventi e manifestazioni; trasferimenti nazionali ed internazionali con mezzo di soccorso base, centro mobile di rianimazione o unit neonatale.Inter s.o.s. ha inoltre deciso di diffondere la propria cultura sanitaria organizzando corsi di formazione per soccorritori e per le aziende sulla legge 626.Proprio in Ottobre partir il nuovo corso di primo soccorso per aiutare il cittadino a capire come in-tervenire anche nelle piccole emergenze quotidiane (40 ore) e per formare personale idoneo a servizi attivi sui mezzi (ulteriori 80 ore).

    Per chiunque fosse interessato o volesse ricevere ulteriori informazioni ecco il numero da chiamare: 02 97259285.

    Associazioni di volontariato

    Vendita direttacarni e salumi

    Gran risparmio

    INTER S.O.S.: una realt sul territorio

    Ogni mese sulla Gazzetta sar inserito un approfondimento sanitario, che, qualora voleste, potrebbe riguardare un argo-mento da voi richiesto al seguente indirizzo mail: [email protected]

  • Pompe Funebri Calcaterra

    MARCALLO c/C: via Roma, 7 MAGENTA: via Crivelli, 29

    Tel. 02 97 29 82 54

    La nostra Sezione nel mese di ottobre festeggia 20 anni di Volontariato, i Volontari desiderano condividere questo mo-mento di festa con tutta la cittadinanza che invitiamo a par-tecipare e con loccasione rivolgiamo a tutti un invito a met-tere a disposizione qualche ora, per un servizio del quale nel tempo, tutti avremo bisogno. In occasione del ventennale di fondazione della nostra as-sociazione siamo lieti di invitare tutta la popolazione a fe-steggiare con noi questo importante traguardo.

    PROGRAMMASabato 10 ottobre 2009ore 21,00 - serata danzante (parco Ghiotti)

    Domenica 11 ottobre 2009ore 11,00 - S. Messaore 12,00 - benedizione nuova autovettura, seguir rinfre-sco in sala Cattaneoore 14,30/17,30 - Caccia al Tesoro (Parco Ghiotti)ore 18,00 - premiazioneore 19,30 - ceniamo insieme ore 21,00 - serata danzante con estrazione lotteria.Sala Cattaneo: Arte e cultura per tutti (mostra-mercato: ar-tigianato - libri - quadri)Per informazioni - prenotazioni - iscrizioni rivolgersi in sede (via Roma 19 - da luned a venerd - dalle 10 alle 11 - tel. 02.9761777)

    Passate le vacanze estive, eccoci di nuovo pronti per i nostri soci e per quanti vorranno iscriversi allassociazione, a due nuove ini-ziative che aprono il calendario degli even-ti per la seconda met dellanno. Grazie allinvito dellAmministrazione Comunale ad usufruire di uno spazio su la Gazzetta di Marcallo con Casone, abbiamo potuto dare il via ad un appuntamento mensile, nel quale poter diffondere e far conoscere le nostre iniziative: per cui innanzitutto, un sentito ringraziamento a chi ha avuto que-sta brillante idea. Iniziamo questa collabo-razione, con la pubblicazione della nostra prima iniziativa, prevista per mercoled 14 ottobre. Si tratta della possibilit di assiste-re in qualit di pubblico alla nota trasmis-sione Chi vuol essere milionario, condotta da Gerry Scotti e attualmente in onda su Canale Cinque. Il programma della gior-nata prevede partenza alle ore 11 presso lOratorio maschile di Marcallo, si viaggia

    in pullman e lunico costo da sostenere per luscita proprio quello del trasporto, di 13, dato che lentrata gratuita. Sempre a ottobre, si segnala la seconda delle inizia-tive per ora in programma, luscita ad Alba in Piemonte, per la tradizionale Fiera del tartufo, che di sicuro cadr di domenica, ancora da stabilire quale. Questo quanto, ma solo per il momento, perch il prossi-mo mese ci saremo ancora per illustrarvi le nostre idee, nella speranza di potervi coin-volgere il pi possibile, data la fiducia che ci avete riservato. Infine, per chi volesse maggiori informazioni, la sede resta aperta il giorno marted dalle 10 alle 11, con la pos-sibilit anche di rinnovare la tessera o iscri-versi ex novo. Se ci non dovesse bastare, abbiamo numeri utili da contattare per qual-siasi necessit: PRO LOCO 349/7150655 - STEFANIA (Casone) 02/9760508 - MA-TILDE (Marcallo) 02/9760054 - NATALINA (Marcallo) 02/9761084.

    Associazioni di volontariatoCroce Azzurra Ticinia Sezione di Marcallo con Casone

    Iniziative Pro Loco

    Protezione CivileSono una decina pronti a tutelare i cittadi-ni in caso di calamit naturali, presidiare il traffico o prevenire rischi di ogni genere. Vigili, ma parte discreta di tutti gli eventi sul territorio cittadino adesso met di loro si siederanno sui banchi di scuola, anche se let scolare lontana nel tempo. A partire dal 21 settembre, 5 di loro parte-ciperanno ad un corso di formazione con lobbligo di frequenza a Rho. Il corso che conferisce il passe-partout per essere operativi a tutti gli effetti ha la durata di 40 ore per un numero complessivo di 13 lu-ned dalle ore 20,30 alle 23,30. Il gruppo della Protezione Civile, nato da tempo, ma sempre alla ricerca di nuovi volontari apre linvito a tutti i cittadini interessati. Non conta let, per far parte del gruppo basta buona volont e tempo disponibile.

    10

  • Associazioni sportive

    Settembre un mese di cambiamen-to: il mese del rientro dalle vacanze e dellinizio di un nuovo periodo di lavoro.Per la nostra societ il mese che d inizio ad un anno importante, caratteriz-zato dalla voglia di cambiare e di cresce-re, ognuno con le proprie ambizioni ed aspettative.La societ U.S. Marcallese inizia la sta-gione calcistica 2009/2010 con entusia-smo, proponendo a tutti coloro che fos-sero interessati un insegnamento valido ed importante per ragazzi dai 5 anni fino ai 16 anni. Nel corso degli anni questa societ ha perseguito e raggiunto numerosi obietti-vi.Anche questanno la nuova dirigenza intende investire impegno e risorse nel settore giovanile e ha un obiettivo tanto ambizioso quanto realistico: diventare una Scuola Calcio. Gli allenatori si stanno impegnando per migliorare la propria formazione nellam-bito calcistico, sia dal punto di vista tecni-co sia dal punto di vista psicoeducativo.Con tale finalit questanno gli allenatori verranno supportati da due nuovi profes-sionisti, un professore ISEF e una psi-

    cologa, che li aiuteranno a svolgere al meglio il loro lavoro favorendo la crescita e lemergere delle potenzialit in ogni singolo ragazzino.Il professore ISEF, Roberto Dosseni, contribuir alla programmazione di tutte le attivit coordinative e motorie dellin-tero settore giovanile; inoltre la sua figu-ra permetter agli allenatori di proporre ai ragazzi allenamenti validi e con scopi mirati, dove nulla viene lasciato al caso.Un altro ruolo di primaria importanza sar rivestito dalla psicologa, Federica Giorgetti, che osserver e seguir ogni singolo gruppo per aiutare lallenatore ad instaurare una relazione ottimale sia con la squadra sia con i ragazzi, allinsegna di quel senso di appartenenza al gruppo cui la societ aspira.Queste importanti figure si uniscono allo staff di lavoro gi definito negli anni: il Presidente Rossano Viola, il Vicepre-sidente e Responsabile Organizzativo Azio Margini, il Direttore Sportivo del set-tore giovanile Stefano Alberti e il Respon-sabile dellarea tecnica Simone Sangalli e gli allenatori Pierluigi Calati, Osvaldo Garanzini, Giuseppe Colombo, Sandro Gasparri, Alberto Lamera, Marco Colom-

    bini, Simone Tonello, Gianluca Esposito, Luca Sangalli, Andrea Messana, Giusep-pe Laonigro, Stefano Fassi, Lorenzo Ce-ruti, Matteo Sala, Flavio Versetti.Infine i nostri migliori auguri vanno alla nostra Prima Squadra che cercher in questo campionato di conseguire la pro-mozione in seconda categoria.Preme sottolineare come la nostra ri-manga una societ di paese, con poche risorse ma molto cuore, dove limpegno di ogni singola persona per noi di fon-damentale importanza.Pertanto non dimentichiamo tutti i colla-boratori, i volontari e le associazioni che dedicano il loro tempo e le loro capacit a questa societ permettendole cos di realizzare attivit e manifestazioni impor-tanti. Infine un grande ringraziamento va a tutti i nostri sponsor che ci hanno per-messo e ci permettono di perseguire un progetto cos ambizioso e a tutti i cittadini che ogni hanno ci sostengono con le loro offerte. Per concludere invitiamo tutti co-loro che volessero dare un loro contributo al nostro sogno U.S. Marcallese Scuola Calcio a venire a trovarci nella nostra sede a Marcallo in Via Pasubio 96.

    U.S.Marcallese

    U.S. Marcallese: nuove risorse per una nuova idea

    Club La TorrettaIl Club La Torretta, Associazione Spor-tiva Dilettantistica, formata da un grup-po di persone che si sta impegnando seriamente per risollevare lo sport del tennis a livello comunale. Qualche anno fa, in virt di un accordo con il comune di Marcallo, proprietario dellimpianto, ha inizio questo impegno: la promozione e la diffusione a tutti i livelli dello sport del tennis. Lassociazione gestisce limpian-to sportivo situato presso il parco Ghiotti composto da due campi da tennis, uno in terra rossa scoperto e uno in sintetico con coperto e da una struttura che com-prende un locale spogliatoio e un locale adibito a sede dellassociazione stessa. Limpegno profuso di soci che danno la loro ampia disponibilit, ha consentito la realizzazione di una scuola di adde-stramento al tennis, che conta un buon numero di allievi. Responsabile della scuola il maestro Leonardo Leonzio, di-plomato Isef, insegnante di Educazione Fisica, istruttore MSP e preparatore atle-tico FIT, coadiuvato da Montani Franco, preparato e appassionato di tennis. La speranza che la scuola diventi una realt sportiva, ma anche una scuola di vita e momento di crescita e di confronto per i giovani, anima lo spirito della societ; poi se qualche talento dovesse emerge-re.. ben venga!!

    La scuola apre i corsi a ottobre e li chiude a fine maggio e prevede settimanalmen-te due ore di lavoro tennistico e unora di preparazione atletica generale e spe-cifica. A settembre si svolger il torneo sociale, torneo aperto a tutti i soci e che stabilir la nuova classifica sociale. Co-me societ abbiamo iniziato la nostra at-tivit impostandola in maniera semplice e libera, aprendo le porte a tutti coloro che desiderano giocare a tennis, senza vincoli di sorta. Vogliamo creare, con il tempo naturalmente, una clientela affe-zionata, che frequenti i campi con rego-larit e fa del circolo anche un punto di ritrovo, creando una vita sociale attiva. Le proposte sono tante. Durante ogni anno si organizzano sfide amichevoli con altri circoli, cos da favorire lacquisizione delle basi della partita, il confronto con avversari sconosciuti una grandissi-ma opportunit: insegnare le fondamen-tali regole educative e comportamentali. Il circolo per i suoi allievi ha organizzato la festa di Natale con laggregazione dei diversi gruppi, per allargare la socia-lizzazione, e il CarnevalTennis lezione in maschera in occasione del carnevale, dove veramente se ne sono viste delle belle!!!Lavoriamo e ci adoperiamo anche per i pi grandi,

    La scheda del circolo

    Club La Torretta Associazione Spor-tiva Dilettantistica Indirizzo: Via Pace 11, Marcallo con Casone. Data di Nascita: 2001. Pre-sidente Serra Maria Rosa. Vicepre-sidente: Mercalli Luigi. Segretario: Montani Franco. Consiglieri: Leonzio Leonardo, Zanco Giancarlo, Fus Dante, Garavaglia Giuseppe, Rossi Vittorio.

    > Partecipando a campionati a squadre invernali e primaverili,> Partecipando a tornei over > organizzando tornei sociali> organizzando tornei di doppio misto> organizzando serate in compagnia con grigliate e buon vinoTutto questo speriamo porti entusiasmo allambiente!!!!!!! I soci del Club La Torretta si riuniscono tutti i marted alle ore 21.00 presso la se-de, che si trova presso il Circolo Tennis; ma trattandosi di una struttura comunale aperta a tutti e siete tutti invitati.Per concludere doveroso ricordare la figura di Angelo Benardi, grande appas-sionato di tennis, presidente dellAsso-ciazione, prematuramente scomparso. Il suo impegno e il suo entusiasmo hanno permesso al Club di crescere seppure tra mille difficolt.

    11

  • Associazioni sportiveTop mountain

    Ritorna il basket per tutti

    Inizia con questo articolo la collab-orazione di TOP MOUNTAIN con la Gazzetta di Marcallo con Casone.Approfitteremo di questa opportunit che lAmministrazione Comunale offre alle associazioni attive nella nostra co-munit per creare unulteriore linea di-retta con i nostri soci (questanno sono stati pi di 140 !!! ) e simpatizzanti.Mensilmente in questo spazio troverete quindi aggiornamenti relativi alla vita di TOP MOUNTAIN ed alle iniziative in programma.Iniziative che vedono gi nel mese di Ottobre (presumibilmente domenica 11) la castagnata in Valsesia: quattro asinelli (ed una guida naturalistica) ci accompagneranno per un breve trek-

    king tra i boschi della valle alla ricerca delle castagne. E la prima volta che proponiamo questa formula di escur-sione ma siamo sicuri dellesperienza unica che vivranno i nostri ragazzi in quelloccasione. Il pomeriggio poi, dopo il pic-nic e la degustazione di grappe locali (esperienza questa solo per i pi grandi!), ci riuniremo intorno al fuoco per le caldarroste. Altro appunta-mento importante da non perdere sar la SERATA TOP MOUNTAIN presso la Sala Cattaneo (fine Ottobre inizio Novembre):appuntamento per rivivere insieme un anno denso di attivit e per presentare la nuova stagione inver-nale.Informazioni pi dettagliate saranno

    disponibili visitando il sito www.top-mountain.it, recandovi in sede presso il bar Festival in via De Gasperi oppure consultando di volta in volta le locan-dine affisse presso i negozi del paese.Ad un anno e mezzo dalla sua nascita, TOP MOUNTAIN sta diventando una realt nel nostro paese.Il divertimento, lo sport, lavventura che lambiente della montagna ci offre, si stanno dimostrando le carte vincenti del nostro successo.Un ringraziamento a Igor, Alessandro, Chris, Pino, Natalia ed Alessandra che con me hanno creduto in questa sfida.A presto!

    Il presidente TOP MOUNTAINMarco Baroni

    In un mondo sportivo ormai dominato dal calcio globale, le altre discipline faticano a emergere. Nellera dei videogiochi e dei computer, dei giovani avversi ai sacrifici, riuscire a gestire una societ di sport mi-nori risulta oggi pi difficile di un tempo, anche a causa della crisi economica e dei budget limitati a cui si deve neces-sariamente far fronte. Rompe gli schemi tradizionali e i luoghi comuni la societ Basket Players Marcallo/Santo Stefano del Presidente Angelo Rossi che, alla ri-presa della stagione della prima squadra, dopo la lunga pausa estiva, ha visto pre-sentarsi un numero di atleti quasi doppio rispetto a quello dello scorso anno. Do-po qualche anno di inattivit a livello di prima squadra, complice un nucleo di giovani volenterosi e mossi da una ritro-vata passione verso il basket, con laiuto del presidente e dei dirigenti Ugo Tonello e Sergio Belletta, oltre che allappoggio fornito dal main sponsor Albizzati S.p.A., la societ decise di creare nuovamente la squadra con lobiettivo principale di dare a questi ragazzi la possibilit di giocare e

    divertirsi. Dopo la prima stagione di am-bientamento nel campionato di seconda divisione, la squadra, al secondo anno, guidata dallesperienza di coach Pippo Foti, riuscita a ottenere una inaspettata promozione. La scorsa stagione il team ha ottenuto una buona salvezza, lottan-do con i denti su tutti i campi e, quasi certamente, raccogliendo meno punti di quanti avrebbe meritato, visto le tante gare conclusesi solo allultimo canestro a fil di sirena. Esperienze che saranno certamente utili per la stagione che ci si accinge ad affrontare e che sar certa-mente dura e difficile, ma la si affronter non pi da piccola e timorosa matricola. stata una sorpresa gradita dice il pre-sidente Angelo Rossi trovare al primo allenamento ben una ventina di ragazzi. Al nucleo originari, ormai ben collaudato grazie alle tre stagioni vissute insieme, si sono aggiunti altri ragazzi e, se que-sti manterranno fede al loro impegno, la societ potrebbe addirittura pensare di iscrivere due squadre a due campionati diversi, anche se questo certamente ri-

    12

    chiede uno sforzo economico maggiore e non sar facile per una societ come la nostra, che vive prevalentemente grazie alla collaborazione dei nostri preziosi sponsor.La societ ha comunque continuato in questi anni a curare il settore giovanile, collaborando anche con altri paesi come Santo Stefano e Magenta, per dare la possibilit a ragazzi di tutte le et, dai 5 ai 15 anni, di cimentarsi in questo sport, poco pubblicizzato, ma certamente ap-passionante e alla portata di tutti. Lo spi-rito che guida la Basket Players ormai da anni quello di imparare e giocare diver-tendosi, per cui chiunque ami il basket, dai pi piccoli (ragazzi di elementari me-die e superiori) ai pi grandicelli, sappia-te che a Marcallo presente una societ ben organizzata, disponibile, pronta ad accogliere tutti coloro che vogliono ad-dentrarsi nel mondo della pallacanestro. Per tutti coloro che desiderano portare i propri figli a praticare uno sport pulito e avvincente, a partire da mercoled 16 settembre, la societ dar inizio ai cor-si di minibasket per i ragazzi di prima, seconda e terza elementare presso la palestra di Marcallo (via Al Donatore di Sangue), mentre per i ragazzi di quar-ta e quinta elementari gli allenamenti si terranno presso la palestra comunale di Santo Stefano Ticino. Da questan-no inoltre, per valorizzare ulteriormen-te il settore giovanile, stata introdotta unimportantissima novit: tutti i corsi saranno tenuti in collaborazione con la prestigiosa societ Basket Magenta. Le opportunit a disposizione sono moltissi-me, non lasciatevele sfuggire: la Basket Players vi aspetta a braccia aperte.

    Simone Tonello

    La formazione 2009/2010

  • Tra le novit della Gazzetta di Marcallo con Casone anche lanalisi degli eventi anagrafici del paese: un ricordo a chi non pi con noi, un augurio alle coppie che si sono giurate eterno amore, un benvenuto ai nuovi arrivati nella grande famiglia marcalcasonese

    13

    Rovera Sofia nata il 6.8.2009 Notareschi Luca nato il 14.8.2009

    Osnaghi Beatrice nata il 22.8.2009Pequini Martini nata il 26.8.2009

    Da oggi ci sono anchio

    Un caro ricordoViola Ivano dec. 15.8.2009

    Ranzani Giampiero dec. 18.8.2009

    Loaldi Luigi dec. 29.8.2009

    Per una maggiore informazione rivolta ai cittadini, con il mese di settembre ini-zia una carrellata attraverso i vari uffici comunali. Quando si dice Comune la mente corre subito al suo emblema: lUfficio Servi-zi Demografici a tutti noto, per brevit, come Anagrafe. Al piano terra nel cor-po centrale della struttura, dopo il bas-sorilievo di San Alessandro lUfficio, di primo impatto, sicuramente il pi visitato dai cittadini. Importante, come pu essere il Municipio, ad accogliere i marcalcasonesi autoctoni o dimpor-tazione, due visi di giovani signore por-gono il benvenuto. Ufficiali demandati a tutte le deleghe riferite ai servizi demografici: Monica Cassani, titolare dellUfficio, con quasi 20 anni desperienza e Desir Pives-so dal 2000 presso il Comune, il loro lavoro spazia dallAnagrafe allo Stato Civile, dallUfficio Elettorale allUfficio Leva passando dallUfficio Statistica. Compito delicato. Per far fronte ad una realt totalmente cambiata rispetto al passato, occorre possedere un certo bagaglio di cono-scenze. Allora la societ era formata dal nucleo famigliare ben definito. - Spiega Monica Cassani-. Se la richie-sta era del capofamiglia, tutto il nucleo famigliare seguiva il movimento e i figli erano nati dal matrimonio. Adesso la famiglia composta da nuove figure che prima neanche si conoscevano. Il termine convivenza nel 1990 era rife-

    rito solo ai militari ai carabinieri e alle suore. Abbiamo la convivenza anagra-fica riferita a sessi diversi, uniti non so-lo da vincoli di lavoro. Una realt ampia anche a Marcallo con Casone. LUfficio Anagrafe, si occupa di auto-certificazioni, dichiarazioni sostitutive e autenticazioni in generale, rilascio di certificazioni anagrafiche e stori-che. Sulla base delle entrate e uscite dei residenti, occorre operare con una serie di aggiornamenti dello schedario anagrafico. Lavoro di responsabilit e precisione.

    LUfficio di Stato Civile fotografa gli eventi relativi sul territorio: nascite, matrimoni, morte, cittadinanza. Qui si trascrivono in registri specifici che so-no forniti direttamente dalla Zecca del-lo Stato. Le pagine timbrate e auten-ticate con una numerazione in ordine cronologico si raggruppano in un unico registro da archiviare una copia in Co-mune e una in Prefettura. Ogni volume di colore marroncino costituisce lar-chivio. Tenuto con maniacale gelosia sotto chiave, non pu essere visionato da nessuno. Pi di 140 volumi rilegati in marroncino, il primo datato 1866. Come dire il tesoro storico di Marcallo con Casone tutto l.

    LUfficio Elettorale ha il compito dellaggiornamento degli elettori che hanno i requisiti e i diritti per votare. Si basa su un insieme di norme precise

    da seguire per la formazione dei fasci-coli di ogni elettore che abbia i requisiti per essere eletto. Compito dellUfficio Elettorale anche laggiornamento e la tenuta degli Albi presidenziali di seggio, degli scrutatori e dei giudici popolari. Anche se la norma prevede il servizio militare volontario professionale per lUfficio Leva non cambiato nulla. Noi abbiamo lobbligo di formare la li-sta. Non esiste la chiamata degli inte-ressati per la visita di leva, ma in realt dobbiamo formare lelenco dei nomi-nativi di chi potrebbe essere attirato al servizio militare.

    Infine lUfficio Statistica. Gli adem-pimenti statistici sono obbligatori. Av-vengono mensilmente tramite la com-pilazione di modelli riassuntivi dellan-damento demografico che poi segue la certificazione del dato statistico al 31-12 di ogni anno.La societ cambia e loro Ufficiali de-mandati ai Servizi Demografici sono i testimoni di prima mano. Nel 1990 emettevamo certificati, adesso si de-lega al cittadino, tramite lautocertifica-zione, la funzione di poter dire chi e cosa fa. Sostiene Monica Cassani. Noi, non siamo pi addetti allemis-sione di carta, ma dei professionisti nellentrare nel merito delle richieste e valutare la soluzione migliore. Siamo dei consulenti. Ma, esiste ancora un fatto molto bello, uguale a 20 anni fa: siamo lufficio che tutti cercano.

    LUfficio Servizi Demografici

    Inviaci la foto del tuo/tua piccola e la pubblicheremo

  • Associazioni di volontariatoG3A cerco casaLei Yuna, bellissimo incrocio di taglia grande, femmina, sterilizzata. Nata probabilmente nel 2003, vive chiusa in gabbia da Agosto 2005.Era estate, faceva caldissimo. Arriva una telefonata da parte di un privato c un grosso cane che vaga libero per le campagne!. Escono i vigili e laccalappiacani. Sul posto laddetto, quando la vede gi-ronzolare annusando qua e la, vicino a una strada che passa per le campa-gne, chiama la piccola con un vieni

    Con il numero di settembre La Gazzetta di Marcallo con Casone si arricchisce anche di questa nuova rubrica:

    CERCA LAVOROPer la pubblicazione delle inserzioni i cittadini marcalcasonesi interessati possono inviare le loro offerte di lavoro presso il Comune allUfficio Servizi Sociali in via Vitali 18

    bella!. Yuna arriva scodinzolando. Co-me premio, finisce in canile. Nessun tatuaggio, nessun microchip. Solo un enorme collare in cuoio.Yuna tenuta bene, bellissima cuccio-lona, molto dolce e socievole con i suoi simili. I volontari passano ore in giro per le cascine a chiedere di chi fosse. Nessuno sapeva nulla, ovviamente. Lannuncio di ritrovamento viene pub-blicato sui siti, sui volantini e sui gior-nali di zona. La Asl controlla eventuali denunce di smarrimento. Il proprietario non si trova.Inizia la vita da reclusa. Per 4 anni in una gabbia, come uno dei tanti cani che affollano i canili. I volontari quasi perdono ogni speran-za per lei, quando viene deciso di por-tare la piccola al rifugio G3A! Evviva!! Almeno potr essere coccolata dai vo-lontari. Ma come sar dopo 4 anni di prigionia in solitudine? In effetti un po di dubbi cerano. Ci siamo: il momento di rivederla. Arriva, portata al guinzaglio. Si guarda in giro, impaurita. La chiamiamo Yu-na!! Vieni bella!!. Basta, tutto il resto superfluo. Ci corre incontro, tirando al guinzaglio. Inizia a leccarci le mani, la faccia, a scodinzolare come uninva-sata, piangendo dalla gioia di ricevere una coccola. sana, sta bene, buonissima e va daccordo con alcuni suoi simili. Ha le sue simpatie. Ha la possibilit di uscire con i volontari, ma le manca una vera casa.

    Allora, che dite, laiutiamo a conclude-re con un e visse felice e contenta con la sua nuova famiglia??

    Yuna cerca casa preferibilmente a Mi-lano e dintorni ma i volontari possono prendere in considerazione anche re-gioni limitrofe

    Per maggiori informazioni contattate i miei amici volontariFrancesca 347 1632357 Enrica 338 [email protected]@alice.it

    42 enne licenzia media cerca lavoro come mulettista gruista magazziniere operaio. Esperienze lavorative nel settore me-talmeccanico e tessile. Disposto an-che volentieri anche su tre turni. Cell 338 4460657.

    GiovaneDecennale esperienza nei bar, gestio-ne cassa e fornitori. Cercasi lavoro presso bar diurni, mense o negozi. Di-sponibilit immediata. Raffaella cell. 348 3946084.

    24 enneRagazzo con diploma di operatore socio-sanitario in servizio presso la Cooperativa Quadrifoglio, cerca la-voro come assistente domiciliare. Tel. 333 6838073.

    Ragazza 19 enne con diploma liceo linguistico, disponibilit immediata come impie-gata generica. Tel. 340 12790651.

    44 enneLicenza media inferiore, attualmente occupato nel settore tessile, cerca la-voro come operaio generico.

    Signora 40 enneLicenzia media inferiore attualmente occupata ne settore tessile cerca la-voro come operaia generica.

    Ragazzo 20 enne diplomato come perito infor-matico cerca lavoro. Disponibilit im-mediata. Tel 340 7741030.

    Giovane22enne diplomato in ragionaria, auto-munito disponibilit immediata cerca lavoro per qualsiasi mansione. Cell. 3382860252

    Societ Ciclistica Marcallo Casone Il prossimo 4 ottobre 2009 la nostra associazione sportiva organizzer una gara ciclistica per la categoria agonistica UNDER 23, dal titolo 27 Trofeo S.C. Marcallo Casone 16 Trofeo Casonese con partenza e arrivo in via Roma a Marcallo, pres-so il bar Street Caf.La partenza avverr alle 9,30 e lar-rivo previsto per le ore 12,15.

    14

  • 11

    02 / 94 70 541Appaltatrice nel cimitero di Marcallo e di Casone

    Impresa Cimiteriale

    GOMASCHIGOMASCHI

    02 - 97 29 84 75

    Marcallo con Casone - MagentaBoffalora S/T - S. Stefano T. - Robecco S/N

    Pompe FunebriGOMARASCHIGOMARASCHI

  • 12

    SERA VIPAN250 mlMangimedi base inscaglie perpesci tropicali

    6,50 3,90

    SERRA AZALEAcon 2 ripiani cm. 70x50x92 h

    22,90 15,90

    Porta il tuo acquarioda buttare in Giardineria:pu valere 30in buoni tulipanoaquistando un acquario nuovo del valoredi almeno 120(offerta non cumulabilecon altre promozioni in corso)

    STRAORDINARIA ROTTAMAZIONE ACQUARI

    CONFEZIONE VELO PROTEZIONETNT mt 1,60x5 17 g/mq

    2,90 2,40

    12,20 7,90

    CONCIME EVERGREEN AUTUNNO 2 kg

    SEMENTE PRATORISEMINA2 kg x 40 mq

    13,30 9,90

    sconto25%

    OLGIATE OLONA (VA)via Fagnano 52 100 m da

    uscita Busto Arsizio A8 MI-VAtel. 0331 652811

    MAGENTA (MI)S.S. MI-NO km 116,8

    tel. 02 9721961

    CUCCIOLANDIAscopri le manifes

    tazioni

    dedicate ai cuccioli

    sul nostro sitowww.giardineria

    .comwww.giardineria

    .comwww.giardineria

    .comwww.giardineria

    .com

    LAURO CERASUSvaso diam. cm. 18 h. cm. 100

    COTONEASTERvaso diam.cm.14

    CICLAMINOvaso diam.

    cm.10

    3X21 pz 4,95

    3 pz 9,90

    3X21 pz 3,90

    3 pz 7,80

    3X2 1 pz 2,903 pz 5,80

    a soli 1,99 cad.KALANCHOE mix

    vaso diam. cm. 9

    CONFEZIONE 50 BULBI di CROCUS in miscuglio

    a fiore grande

    5,90 4,90

    GOURMET GOLD 85 grAlimento umido per gatti gusti vari

    0,60 0,49

    ROYAL CANIN ADULT 15+3 kgAlimento seccoper cani adult taglia maxi

    49,90 41,90

    APERTI TUTTI I GIORNI (domenica e festivi compresi)

    dalle ore 9 alle 19,30ORARIO CONTINUATO

    COTONEASTERvaso diam.cm.14

    CICLAMINOCICLAMINOvaso diam.vaso diam.

    cm.10cm.10

    3X21 pz 4,95

    COTONEASTER

    3X21 pz 3,90

    3 pz 3 pz 7,80 7,80

    3X2a soli

    FICUS ROBUSTAvaso diam. cm.15

    h. cm. 60

    6,90 3,50

    Vieni a sc

    oprire le nostre STRAORDINARIE OFFERTE

    Offerte valide no dal 19 settembre al 18 ottobre 2009 salvo esaurimento scorte, errori e/o omissioni di stampa. Le foto hanno valore puramente illustrativo.