La cellula vegetale e alcune funzioni delle piante La cellula … · 2011. 4. 8. · 20. Abbinate...

of 16/16
A. IGNONE| N. SANTEUSANIO | 39 1. Scrivete accanto alle seguenti definizioni i nomi degli elementi corrispondenti che costituiscono una cellula (vd. Unità 2). 1. Pellicola che riveste e protegge la cellula 2. Soluzione acquosa che contiene sostanze organiche 3. Piccoli organi che hanno funzioni particolari 4. Parte della cellula in cui è racchiuso il DNA Pre-lettura La cellula vegetale e alcune funzioni delle piante 03 La cellula vegetale e alcune funzioni delle piante 2. Guardate l’immagine e leggete il testo che segue. Comprensione Apparato di Golgi Nucleo Mitocondrio Cloroplasto Membrana plasmatica Ribosoma Ribosoma Cellula animale Cellula vegetale
  • date post

    23-Aug-2021
  • Category

    Documents

  • view

    0
  • download

    0

Embed Size (px)

Transcript of La cellula vegetale e alcune funzioni delle piante La cellula … · 2011. 4. 8. · 20. Abbinate...

a. IGNONE| n. SANTEUSANIO | 39
1. Scrivete accanto alle seguenti defi nizioni i nomi degli elementi corrispondenti che costituiscono una cellula (vd. Unità 2).
1. pellicola che riveste e protegge la cellula
2. Soluzione acquosa che contiene sostanze organiche
3. piccoli organi che hanno funzioni particolari
4. parte della cellula in cui è racchiuso il dna
Pre-lettura
03
La cellula vegetale e alcune funzioni delle piante
1. Scrivete accanto alle seguenti defi nizioni i nomi degli elementi corrispondenti che 1. Scrivete accanto alle seguenti defi nizioni i nomi degli elementi corrispondenti che
2. Guardate l’immagine e leggete il testo che segue.
Comprensione
40 | La ceLLuLa vegetaLe e aLcune funzioni deLLe piante
3. Completate la tabella, indicando se nella cellula vegetale e in quella animale sono presenti le strutture elencate e scrivete le funzioni, come nell’esempio.
Strutture Cellula vegetale Cellula animale Funzione
nucleo
Mitocondri
Ribosomi
sì sì
5
10
15
La fi gura presenta una generica cellula animale e una generica cellula vegetale, con i rispettivi organuli interni. come si può notare, questi due tipi cellulari presentano molte caratteristiche strutturali comuni: il nucleo, che soprintende al funzionamento della cellula e contiene il materiale genetico; i mitocondri, per la produzione di energia in forma utilizzabile dalla cellula; i ribosomi, per la sintesi delle proteine; il reticolo endoplasmatico (ER) e l’apparato di Golgi, per le trasformazioni e il trasporto del materiale proteico; i microtubuli che contribuiscono a conferire alla cellula la sua forma e rendono possibili i suoi movimenti. vi sono, tuttavia, tra cellule animali e cellule vegetali evidenti differenze strutturali, legate al diverso modo di vita. ad esempio, una cellula animale è circondata solo da una membrana plasmatica e può essere dotata di un fl agello, che fa muovere la cellula. in una cellula vegetale, invece, la membrana plasmatica è circondata a sua volta da una rigida parete cellulare, che funge da sostegno e che è costituita da cellulosa. Le cellule vegetali presentano, a differenza di quelle animali, un grosso organulo, in genere, di colore chiaro (all’osservazione al microscopio), il vacuolo, che funge da deposito di materiali e che occupa la maggior parte della cellula. inoltre in queste cellule sono presenti uno o più cloroplasti, elementi molto importanti per il processo della fotosintesi, in cui avviene la conversione dell’energia solare in energia chimica.
La cellula vegetale e la cellula animale
a. IGNONE| n. SANTEUSANIO | 41
1. microrganismo a. fungo microscopico
2. microbiologia b. struttura estremamente piccola
3. microfauna c. parte della paleontologia che studia i resti di microrganismi animali e
vegetali
4. micromicete d. organismo non visibile a occhio nudo appartenente al regno animale o
vegetale
5. microstruttura e. insieme degli animali microscopici presenti in un certo ambiente o
distretto anatomico
1/ 2/ 3/ 4/ 5/ 6/d
1. microrganismo a. fungo microscopico
2. microbiologia b. struttura estremamente piccola
3. microfauna c. parte della paleontologia che studia i resti di microrganismi animali e
vegetali
4. micromicete d. organismo non visibile a occhio nudo appartenente al regno animale o
vegetale
2. microbiologia b. struttura estremamente piccola
3. microfauna c. parte della paleontologia che studia i resti di microrganismi animali e
vegetali
4. micromicete d. organismo non visibile a occhio nudo appartenente al regno animale o 4. micromicete d. organismo non visibile a occhio nudo appartenente al regno animale o
unità
03
Dal testo... al lessico
4. Trovate nel testo le parole o espressioni corrispondenti per signifi cato a quelle della colonna di sinistra.
osservare (r.1-3)
ciò che serve a sostenere (r.10-14)
ha la funzione di (r.12-14)
trasformazione, passaggio (r.15-16)
5. Completate le frasi che seguono con le parole individuate nell’esercizio precedente. Se è necessario coniugate i verbi.
1. certi fattori ambientali, come temperatura, piovosità, ecc. da regolatori
esterni del ciclo vitale delle piante.
2. il seme sostanze nutritive e l’embrione.
3. È possibile ottenere la dell’energia idraulica in energia elettrica.
4. dall’immagine è possibile le differenze strutturali delle due cellule.
5. La radice è un importante per la pianta.
6. il buon degli organi della pianta dipende dalle condizioni ambientali.
7. gli aspetti dei due organi sono differenti.
nel testo avete incontrato le parole microtubulo, microscopio, microfi lamento.
il prefi sso micro- signifi ca ‘piccolo’.
6. Abbinate a ogni parola nella colonna di sinistra la defi nizione corrispondente nella colonna di destra, come nell’esempio.
La cellula vegetale e alcune funzioni delle piante
tiene dentro, ha dentro di sé (r.3-5)
1.
2.
3.
4.
5.
6.
7.
Pre-ascolto
a. introdurre contrasto, opposizione b. evidenziare cause e conseguenze
8. Inserite le parole del riquadro nel testo che segue, come nell’esempio.
la cellula vegetale e quella animale mostrano molte caratteristiche strutturali comuni,
(1), come si può notare, nella cellula vegetale,
(2) quella animale, la membrana plasmatica è circondata da una parete cellulare che ha una funzione di
sostegno. (3) a quello che si nota nella cellula vegetale, in quella animale non
c’è il vacuolo e non ci sono i cloroplasti, che, (4),
hanno un ruolo fondamentale in un processo importante delle piante, che è la fotosintesi.
8. Inserite le parole del riquadro nel testo che segue, come nell’esempio.
Dal testo... alle strutture
7. Indicate con una X quale funzione hanno nel testo le parole presenti nel riquadro.
tuttavia – invece - a differenza di
a differenza di – anche se – contrariamente – invece - tuttavia
Anche se
unità
03
Comprensione
10. Ascoltate la lezione per verifi care quello che avete scritto.
11. Ascoltate di nuovo la lezione e scrivete a quale parte della pianta si riferisce ogni affermazione, come nell’esempio.
es.: in genere sono sottili e leggere.
1. Hanno diramazioni che penetrano nel suolo.
2. cresce in altezza.
3. Sono unite allo stelo o al ramo dal picciolo.
4. È rivestito dalla corteccia.
5. assorbono l’acqua dal terreno.
6. in esse avviene la fotosintesi clorofi lliana.
7. Ha soprattutto la funzione di trasportare
le sostanze agli altri organi della pianta.
10. Ascoltate la lezione per verifi care quello che avete scritto. Tr. 05Tr. 05Tr. 05
Tr. 05Tr. 05Tr. 05
11. Ascoltate di nuovo la lezione e scrivete a quale parte della pianta si riferisce 11. Ascoltate di nuovo la lezione e scrivete a quale parte della pianta si riferisce 11. Ascoltate di nuovo la lezione e scrivete a quale parte della pianta si riferisce Tr. 05Tr. 05Tr. 05
foglie
12. Riascoltate il testo e completate lo schema con le informazioni mancanti.
in base alla loro struttura, le piante sono divise in
tallofi te cormofi tetallofi te cormofi te
caratteristiche:
esempi:
caratteristiche:
esempi:
Dal testo... alla scrittura
Dal testo... al lessico
nel testo avete trovato le parole tallofi ta e cormofi ta. Fito- o -fi ta signifi ca ‘pianta’ e in parole composte si può trovare come primo o secondo elemento.
14. Inserite le parole del riquadro nelle frasi che seguono, come nell’esempio. Se necessario fate l’accordo.
fi tormone – fi toterapia – fi tochimica – fi tofarmaco - fi toplancton
es.: gli agricoltori usano i non solo per curare alcune malattie, ma anche per
migliorare ed incrementare la produzione della pianta.
1. La è un ramo della chimica biologica e studia i processi chimici propri dei vegetali.
.
3. nella zona limnetica, ossia quella delle acque aperte, le piccole alghe galleggianti
( ) rappresentano spesso gli organismi fotosintetici più comuni.
4. gli ormoni vegetali sono chiamati .
fi tofarmaci
nel testo avete trovato le parole
2. Foglie essere / appendice laterale / fusto / essere / sottili / leggere avvenire / trasformazioni fondamentali / vita / pianta
13. Descrivete le parti della pianta, come nell’esempio.
Fusto parte assile / avere / funzione / trasportare / sostanze / apparato radicale / foglie / crescere / altezza / L’epidermide / isolare / proteggere / ambiente
Il fusto è la parte assile della pianta. Ha la funzione di trasportare sostanze dall’apparato
radicale alle foglie. Cresce in altezza. L’epidermide isola e protegge il fusto dall’ambiente.
fi tofarmaco
unità
03
Pre-lettura
15. Descrivete il fenomeno della fotosintesi, con l’aiuto dell’immagine seguente e delle parole nel riquadro.
processo - clorofi lla - catturare - convertire
15. Descrivete il fenomeno della fotosintesi, con l’aiuto dell’immagine seguente e delle
luce solare
Comprensione
La cellula vegetale e alcune funzioni delle piante
La fotosintesi e la traspirazione
5
10
15
20
La fotosintesi (dal greco, foto = luce, sintesis = composizione) clorofi lliana è il processo metabolico mediante il quale le piante catturano energia solare e la convertono in energia chimica, che viene immagazzinata nei legami di molecole organiche, come il glucosio e altri carboidrati. È sicuramente il processo metabolico più importante per le forme di vita del nostro pianeta, perché produce le sostanze nutritive che praticamente tutte le cellule demoliscono attraverso la fermentazione o la respirazione cellulare. La fotosintesi, da un punto di vista chimico, è costituita da una serie di reazioni catalizzate da enzimi. La fase di cattura della luce solare, chiamata fase luminosa e la fase di sintesi del glucosio, chiamata fase oscura (le reazioni possono avvenire indifferentemente in presenza o assenza di luce) si svolgono nei cloroplasti e la sostanza che consente alle cellule vegetali di eseguire la fotosintesi è la clorofi lla. oltre alla clorofi lla, i cloroplasti contengono enzimi che cooperano alla trasformazione dell’energia solare assorbita. in questa reazione due sostanze semplici come l’anidride carbonica, che deriva dall’atmosfera circostante, e l’acqua, che deriva dal terreno, passando attraverso le radici, vengono trasformate in zucchero e ossigeno. La traspirazione è la perdita d’acqua per evaporazione, che si verifi ca soprattutto attraverso gli stomi presenti sul fusto e sulle foglie. Quando gli stomi sono aperti, le molecole d’acqua si spostano da una regione in cui la loro concentrazione è maggiore (l’interno delle cellule delle foglie) verso una regione in cui la loro concentrazione è minore (l’aria che circonda la pianta). poiché il grado di traspirazione è molto importante per la sopravvivenza quotidiana della pianta, la perdita d’acqua della pianta è accuratamente regolata, soprattutto mediante l’apertura e la chiusura degli stomi a cui concorrono cellule che fi ancheggiano ogni stoma e che si chiamano cellule di guardia.
46 | La ceLLuLa vegetaLe e aLcune funzioni deLLe piante
FOTOSINTESI
17. Scrivete nello schema le informazioni relative alla fotosintesi clorofi lliana e alla traspirazione.
17. Scrivete nello schema le informazioni relative alla fotosintesi clorofi lliana e alla
dove avviene
Dal testo... alla scrittura
18. Sulla base dello schema che avete completato, scrivete due brevi testi in cui descrivete la fotosintesi e la traspirazione.
La fotosintesi
La traspirazione
Pre-lettura
19. Ricordate la differenza tra riproduzione sessuata e asessuata (vd. Unità 2)? Dite se le frasi seguenti si riferiscono alla riproduzione sessuata o asessuata delle
piante.
1. non comporta l’intervento di gameti (cellule riproduttive maschili o femminili). 2. non implica fecondazione. 3. Le nuove piante si originano da gemme. 4. Le nuove piante si originano da un fusto.
20. Abbinate ai testi le immagini corrispondenti che raffi gurano alcuni tipi di riproduzione asessuata, come nell’esempio.
unità
03
a
b
d
C1/ 2/ 3/ 4/
Riproduzione
1. Tuberi (es. patata) Le nuove piante si originano da gemme presenti in un fusto sotterraneo ingrossato, perché diventato organo di riserva.
2. Rizomi (es. gramigna) Le nuove piantine si originano da un fusto che si sviluppa orizzontalmente sotto terra.
3. Stoloni (es. fragola) Le nuove piantine si originano da un fusto che si sviluppa sopra la superfi cie del terreno.
4. Bulbi (es. aglio) alcune piante formano piccoli bulbi (bulbilli) ricchi di materiale di riserva e formati da foglie carnose; essi possono essere sotterranei o aerei. per esempio l’aglio comune ha un bulbo sotterraneo suddiviso a sua volta in bulbilli, detti comunemente spicchi, ciascuno dei quali può originare una nuova pianta. c
48 | La ceLLuLa vegetaLe e aLcune funzioni deLLe piante
21. Nell’immagine mancano i nomi di alcune parti del fi ore. Scriveteli, scegliendoli tra quelli del riquadro.
pistillo – stame – petalo – ovario – antera
Comprensione
La riproduzione sessuata nelle piante con fi ori
5
10
15
Le piante con fi ori producono gameti in organi specializzati (organi riproduttivi) che si trovano nel fi ore. Le parti del fi ore adibite a questo scopo sono lo stame e il pistillo. Lo stame costituisce l’apparato riproduttivo maschile e il pistillo l’apparato riproduttivo femminile. in molte specie di piante, stami e pistilli si trovano nello stesso fi ore, che, in questo caso, viene detto ermafrodita, mentre, in altre specie, si trovano in fi ori distinti che sbocciano sulla stessa pianta o, in alcune specie, addirittura su piante diverse. alla base del pistillo si trova l’ovario che produce gameti femminili, ovuli. i gameti maschili, granuli pollinici, si formano nell’antera, la struttura che è all’apice dello stame. il polline cade dall’antera e può essere trasportato al pistillo dello stesso fi ore (o di un altro) dal vento, dagli insetti o da altri animali, dall’acqua (impollinazione). Quando il polline è in contatto con lo stimma, forma un lungo fi lamento detto budello pollinico che penetra nell’ovaio e feconda l’ovulo. dopo la fecondazione, l’ovulo si trasforma nel seme, un organo vegetale dove risiedono una certa quantità di sostanze nutritive e l’embrione. Quest’ultimo è dotato delle strutture tipiche della pianta adulta (radichetta, fusticino, cotiledoni e foglie primordiali): è, quindi, capace di originare la nuova piantina, cioè di germinare. in genere, esso non germina appena rilasciato, ma va incontro a un periodo di quiescenza (dormienza). La germinazione è quell’evento per cui, se ci sono le condizioni opportune, l’apice del fusticino esce alla luce, si trasforma in plantula e inizia la crescita.
21. Nell’immagine mancano i nomi di alcune parti del fi ore. Scriveteli, scegliendoli tra
4.
1.
2.
unità
03
23. Completate lo schema seguente con le informazioni presenti nel testo letto.
Apparato riproduttivo femminile
è costituito dal
Apparato riproduttivo maschile
è costituito dallo
SEME = Organo contiene:
24. Aiutandovi con lo schema che avete completato, esprimete oralmente il contenuto del testo che avete letto.
Dal testo... al lessico
nel testo avete trovato le parole fecondazione, germinazione. Sono nomi che derivano rispettivamente
dal verbo fecondare e germinare, con l’aggiunta del suffi sso -zione.
24. Aiutandovi con lo schema che avete completato, esprimete oralmente il contenuto del testo
La cellula vegetale e alcune funzioni delle piante
25. Scrivete, per ogni nome, il verbo corrispondente e il suo signifi cato, come nell’esempio.
Verbi Nomi Signifi cato
processo per cui organismi autotrofi trasformano elementi chimici inorganici in composti organici
50 | La ceLLuLa vegetaLe e aLcune funzioni deLLe piante
26. Trovate le parole nascoste relative al mondo vegetale. Sono 17.
26. Trovate le parole nascoste p R a d i c e t H d f S u a L
R i c o p R i R S i o t f S i
a p S a f f L o S c i a R S i
M R g R o S o v u L o M u o c
o o R i g i n a R S i e t R B
B d H L L e t R M e g u t B n
n u t R i R e S X M H e o i M
a R f B a Q S i c e p S p R H
c S v i L u p p a R S i R e L
R i L a S c i a R e f i o R e
28. Osservate l’immagine e dite che cosa vi suggerisce.28. Osservate l’immagine e dite che cosa vi suggerisce.
27. Inserite le preposizioni del riquadro nelle frasi che seguono, come nell’esempio.
in – con – all’– negli – del – della (2) – dall’– a (2)
l’inizio (1) germinazione incominciano (2) moltiplicarsi le cellule
poste (3) apice (4) germoglio e (5) radice. La radichetta iniziale
esce (6) involucro del seme e comincia (7) scendere (8) strati più
profondi del terreno, mentre il germoglio, sviluppandosi verso l’alto, forza il terreno sovrastante e sbuca
(9) superfi cie.
1. cosa pensate dell’ingegneria genetica?
2. Quali sono, secondo voi, gli svantaggi e i vantaggi?
con – all’– negli – del – della (2) – dall’– a (2)
Con
a. IGNONE| n. SANTEUSANIO | 51
30. Ascoltate l’intervista e indicate con una X se le affermazioni seguenti sono vere o false.
v f
danno più resa.
2. gli ogM costituiscono un alimento più nutriente per uomini e animali.
3. Secondo il ricercatore, è possibile creare patate con proteine nobili.
4. negli anni ’70, l’ingegneria genetica ha creato una sostanza
nociva agli insetti ma anche agli uomini.
31. Inserite le parole del riquadro nel testo che segue, come nell’esempio.
sono – piante – agricoltura – dna – geni – genetica – il – in
il trasferimento da una pianta all’altra di ben defi niti, mediante le sofi sticate tecniche del
(1) ricombinante, permette di avere molti vantaggi in (2): piante
coltivate che crescono rapidamente, sane e (3) grande quantità. cereali come il mais e
(4) frumento potrebbero contenere proteine nobili e molte (5)
potrebbero diventare resistenti alle malattie da cui (6) attaccate. Si potrebbe costruire
anche una resistenza (7) agli insetti nocivi.
unità
03
30. Ascoltate l’intervista e indicate con una X se le affermazioni
Tr. 06Tr. 06Tr. 06
30. Ascoltate l’intervista e indicate con una X se le affermazioni 30. Ascoltate l’intervista e indicate con una X se le affermazioni 30. Ascoltate l’intervista e indicate con una X se le affermazioni 30. Ascoltate l’intervista e indicate con una X se le affermazioni
31. Inserite le parole del riquadro nel testo che segue, come nell’esempio.31. Inserite le parole del riquadro nel testo che segue, come nell’esempio.
Dal linguaggio biologico... alla lingua comune
32. Abbinate alle espressioni le defi nizioni corrispondenti, come nell’esempio.
1. che fusto! a. non fare nulla, lasciare le cose come stanno
2. fiore all’occhiello b. totalmente, integralmente
3. Mettere radici in un luogo c. tremare per freddo, paura
4. di sana pianta d. persona o cosa che è motivo di orgoglio
5. in pianta stabile e. intuire un inganno
6. tremare come una foglia f. stabilirvisi defi nitivamente
7. Mangiare la foglia g. in modo continuativo
8. non muovere foglia h. uomo con forme atletiche e armoniose
1/ 2/ 3/ 4/ 5/ 6/ 7/ 8/
32. Abbinate alle espressioni le defi nizioni corrispondenti, come nell’esempio.32. Abbinate alle espressioni le defi nizioni corrispondenti, come nell’esempio.
h
La cellula vegetale e alcune funzioni delle piante
1. che fusto! a. non fare nulla, lasciare le cose come stanno
2. fiore all’occhiello b. totalmente, integralmente
3. Mettere radici in un luogo c. tremare per freddo, paura
1. che fusto! a. non fare nulla, lasciare le cose come stanno
2. fiore all’occhiello b. totalmente, integralmente
3. Mettere radici in un luogo c. tremare per freddo, paura
4. di sana pianta d. persona o cosa che è motivo di orgoglio
5. in pianta stabile e. intuire un inganno
6. tremare come una foglia f. stabilirvisi defi nitivamente
7. Mangiare la foglia g. in modo continuativo
8. non muovere foglia h. uomo con forme atletiche e armoniose
1. che fusto! a. non fare nulla, lasciare le cose come stanno1. che fusto! a. non fare nulla, lasciare le cose come stanno
2. fiore all’occhiello b. totalmente, integralmente
3. Mettere radici in un luogo c. tremare per freddo, paura
4. di sana pianta d. persona o cosa che è motivo di orgoglio
5. in pianta stabile e. intuire un inganno
6. tremare come una foglia f. stabilirvisi defi nitivamente
7. Mangiare la foglia g. in modo continuativo
8. non muovere foglia h. uomo con forme atletiche e armoniose 8. non muovere foglia h. uomo con forme atletiche e armoniose
Comprensione
geni
Lessico dell’unità 03
unità
03nomi aggettivi verbinella mia lingua nella mia lingua nella mia lingua
il rivestimento
la suddivisione
lo sviluppo
la traspirazione
la vegetazione
Locuzioni / preposizioni / avverbi
1. Le cellule vegetali presentano un grosso organulo, in genere, di
colore chiaro.
3. Mediante l’apertura o la chiusura degli stomi...
4. La circonferenza del fusto subisce annualmente un aumento...
5. colture geneticamente modifi cate...
La cellula vegetale e alcune funzioni delle piante
54 | La ceLLuLa vegetaLe e aLcune funzioni deLLe piante