Iuavcamp self

of 9 /9
SELF: IL NUOVO RIVOLUZIONARIO MODULO ABITATIVO Laura De Paris (mat. 268832)

Embed Size (px)

Transcript of Iuavcamp self

  • SELF: IL NUOVO RIVOLUZIONARIO MODULO ABITATIVOLaura De Paris (mat. 268832)

  • The Self Sufficient Home

    Self una casa di 24 metri quadri senza collegamento alla luce e all'acqua corrente. Pesa meno di 5 tonnellate e pu essere trasportata con un elicottero.E' stato ideato dagli istituti di ricerca Empa (laboratorio federale svizzero di prove dei materiali e di ricerca) ed Eawag (istituto federale per la ricerca sulle acque) in Svizzera, per essere presentato alla Swissbau Exihibition di Basilea.

  • Self: la casa autonoma

    Il progetto stato avviato nel 2008 da due studenti della Zurich University of the Arts: Bjoern Olsson e Sandro Macchi, sotto la direzione di Mark Zimmermann. Il loro obbiettivo? Servir a provare che, anche in condizioni difficili, possibile realizzare unabitazione o uno spazio di lavoro sostenibile e confortevole (Mark Zimmermann).

  • All'interno di SelfPur essendo grande quanto un container, dotato di una camera con letto a castello, un bagno ed una cucina. adatto ad ospitare due persone, si presta soprattutto come zona di lavoro, perfetto per laboratori mobili, ma anche come residenza temporanea.

  • Come funziona Self

    Self funziona ad energia solare ed dotato di un serbatoio per l'acqua da 200 litri che si pu rabboccare filtrando l'acqua piovana. E proprio dall'acqua viene ricavato l'idrogeno che fa funzionare i sofisticati dispositivi che si sostituiscono al comune gas. Self costruito con materiali di nuova concezione che garantiscono comfort, protezione ed isolamento termico. Unico difetto: ha un'autonomia di pochi giorni.

  • I materiali

    I muri sono stati costruiti con un rivoluzionario materiale a cambio di fase, DuPont Energain, come massa termica per fornire allambiente interno un clima equilibrato e confortevole. altamente isolante e leggero. Formato da pi strati: aerogel di silicone rinforzato da fibre feltrate, e pannelli, contenenti paraffina, che hanno la propriet di accumulare energia durante le ore pi calde del giorno, per poi liberarla verso l'interno della casa quando fa pi freddo.

  • L'energia solare

    L'elettricit fornita dalle celle solari ad alto rendimento di cui ricoperto il tetto: il rapporto tra l'energia prodotta dalla cella e l'energia luminosa che investe la sua superficie del 23%.Quest'energia serve anche a caricare le sei batterie al litio da circa 100 kg l'una poste sotto il letto, che entrano in funzione nel caso in cui il sole dovesse mancare per un lungo tempo.Le lampadine sono LED, mentre il fornello funziona ad idrogeno, prodotto tramite elettrolisi ed immagazzinato allo stato solido (ci permette di ridurne notevolmente il volume) in bombole contenenti idruro metallico.

  • L'acqua

    L'acqua piovana viene raccolta sul tetto, filtrata e resa potabile grazie a un sistema di membrane. A questo punto confluisce in un serbatoio trasparente (in questo modo possibile rendersi conto di quanta acqua viene consumata) di 200 litri.Dopo essere stata utilizzata una prima volta, l'acqua viene riciclata in altre due cisterne poste sul retro della casa e impiegata di nuovo per la doccia o per risciacquare i gabinetti. Solo l'acqua sporca delle toilette finisce nel serbatoio di non riutilizzo. In questo modo la cisterna iniziale di 200 litri, piena, basta a garantire acqua potabile per due settimane. Tutto l'impianto si basa sul principio della forza di gravit, garantendo cos il minore utilizzo possibile di energia.Un'altra novit consiste nella grandezza dell'impianto: la prima volta che se ne sia costruito uno di cos piccole dimensioni.

  • I possibili utilizzi di Self

    "Inizialmente il nostro concetto era di costruire una casa che potesse ospitare dei ricercatori che devono soggiornare per un certo periodo in luoghi discosti" (Macchi). Dunque stato concepito come una zona lavoro trasportabile, ma pu anche essere considerato come una residenza temporanea.Sicuramente il modo pi interessante in cui potrebbe essere impiegato come piccolo centro d'urgenza in zone colpite da catastrofi.