ISTITUTO DI... · “Pronto, qui è la scuola per l’infanzia dell’Istituto Comprensivo di...

download ISTITUTO DI... · “Pronto, qui è la scuola per l’infanzia dell’Istituto Comprensivo di Nocera

of 23

  • date post

    17-Feb-2019
  • Category

    Documents

  • view

    213
  • download

    0

Embed Size (px)

Transcript of ISTITUTO DI... · “Pronto, qui è la scuola per l’infanzia dell’Istituto Comprensivo di...

ISTITUTO COMPRENSIVO Scuola dellInfanzia, Primaria, Secondaria di 1 grado

Via Cutura - 88047 Nocera Terinese (CZ)

DATI GENERALI:

RAGIONE SOCIALE :

ISTITUTO COMPRENSIVO di NOCERA TERINESE

SEDE LEGALE:

Via Casalinuovo 88040 SAN MANGO DAQUINO

RAPPRESENTANTE

LEGALE:

DIRIGENTE SCOLASTICO Dott.ssa Enrica PASCUZZI

RESPONSABILE DEL

SERVIZIO DI

PREVENZIONE E

PROTEZIONE

DOCENTE: Massimo PANDOLFO

RAPPRESENTANTE

DEI LAVORATORI PER

LA SICUREZZA

DOCENTE: Giuseppe ESPOSITO

PLESSO SCOLASTICO

SCUOLA PRIMARIA

SEDE SAN MANGO DAQUINO

RESPONSABILE DI

PLESSO

AIELLO CESARINA

BREVE DESCRIZIONE DELL EDIFICIO SCOLASTICO

Il complesso scolastico formato da un edificio costruito su un dislivello del terreno, con un piano

seminterrato che diviene piano terra dove sono collocate la palestra, il refettorio, il laboratorio

multimediale, i servizi igienici, utilizzati dai tre ordini di scuola. Il complesso, ad eclusione di un

campetto di calcio, non dispone di aree esterne opportunamente recintate.

Ununica scala centrale collega i diversi piani delledificio ed al primo piano presente un

ingresso/uscita nella zona di pertinenza della scuola dellinfanzia; anche il secondo piano dove

collocata la scuola secondaria di 1 grado dispone di un altro ingresso/uscita secondaria.

La scuola primaria collocata dunque al primo piano e dispone di 5 aule in uso agli alunni, di

1aula insegnanti, dove anche presente una postazione multimediale.

DATI RELATIVI AI LAVORATORI ED AGLI ALUNNI

DOCENTI 13 PERSONALE ATA 1 ALUNNI 58 ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI 1

OBIETTIVI DEL PIANO DI EVACUAZIONE Il presente piano di evacuazione tende a perseguire i seguenti obiettivi:

Affrontare lemergenza sin dal primo insorgere per contenere gli effetti sullutenza

scolastica;

Pianificare le azioni necessarie per proteggere le persone sia da eventi interni che esterni;

Coordinare i servizi di emergenza;

Fornire una base informativa didattica per la formazione del personale docente, degli alunni

e di tutto il personale che opera nella scuola.

TEMPI DELLORAGANIZZAZIONE DELLEMERGENZA

Prima La prevenzione nella scuola

Simulazione dellemergenza;

Uso di dispositivi di protezione individuale;

Apprendimento delle tecniche e comportamenti di autoprotezione;

Informazione dellutenza e di tutto il personale scolastico e non in servizio.

Durante Principi dellorganizzazione dellemergenza:

Predisposizione di uno schema organizzativo nel plesso onde evitare confusione dei ruoli;

Conoscenza precisa dei compiti assegnati a ciascun operatore;

Dopo Cosa fare al cessato allarme

Conoscenza delle modalit di comunicazione del cessato allarme;

Conoscenza dei comportamenti da mettere in atto al segnale di cessato allarme.

SISTEMA DI COMUNICAZIONE DELLEMERGENZA

A meno che il pericolo si manifesti in maniera non dominabile, con effetti tali da rendere evidenti a

tutti lemergenza ( per es. crollo e/o terremoto), fondamentale la tempestivit con cui il pericolo

viene segnalato.

La comunicazione dellemergenza avviene a mezzo della campanella o segnale acustico concordato

( es. fischietto ecc.) e tramite comunicazione vocale porta a porta.

Tale sistema consentir di avvisare automaticamente tutte le persone interessate attivando in tal

modo il piano di emergenza con estrema rapidit ed eliminando inutili perdite di tempo.

Lattivazione della campanella avviene manualmente con un suono caratteristico e di una durata

tale da non poter essere in alcuna maniera confusa con il segnale di inizio e fine ora.

La medesima campanella utilizzata per il comando di Evacuazione generale della scuola.

SITUAZIONE SUONO

CAMPANELLA

RESPONSABILE

ATTIVAZIONE

Inizio emergenza

Suono ad intermittenza della

campanella

Aiello Cesarina

Evacuazione

generale

Suono continuo della campanella

Aiello Cesarina

Fine emergenza

Tre suoni della campanella

Aiello Cesarina

ENTI INTERNI E/O ESTERNI DI PRONTO INTERVENTO / SOCCORSO

ENTE

NUMERO TELEFONICO

Presidenza

0968/923806

Comando provinciale dei VVF

115

Polizia

113

Vigili Urbani

0968/91

Carabinieri

112

Croce Rossa

0968/

Pronto soccorso

118

Pronto soccorso ospedale

0968/208962

Azienda manutenzione caldaia- pronto

intervento

0968/

MODELLI PER CHIAMATE DI SOCCORSO

In caso di incendio

115 Vigili del fuoco, profferendo il seguente messaggio:

Pronto, qui la scuola per linfanzia dellIstituto Comprensivo di Nocera T. ubicata in via

____________________ in San Mango DAquino , richiesto il vostro intervento per un principio

di incendio che si sviluppato in ___________ Il mio nominativo

_______________________________ Il nostro numero di telefono ____________.

Ripeto qui la scuola per linfanzia dellIstituto Comprensivo ubicata in via

____________________ in Nocera Terinese centro , richiesto il vostro intervento per un principio

di incendio che si sviluppato in ___________ Il mio nominativo

_______________________________ Il nostro numero di telefono ____________.

In caso siano stati segnalati feriti

Pronto soccorso 118, profferendo il seguente messaggio:

Pronto, qui la scuola per linfanzia dellIstituto Comprensivo di Nocera T. ubicata in via

_____________________ in San Mango DAquino, richiesto il vostro intervento con

autoambulanza per un assistenza ad una/pi persone intossicate dal prodotto XXXXXXXX (se

noto) ovvero ad una/pi persone che presentano lesioni al corpo. Il mio nominativo

_________________ Il nostro numero di telefono _____________.

Ripeto, qui la scuola per linfanzia dellIstituto Comprensivo ubicata in via

_____________________ in Nocera Terinese centro, richiesto il vostro intervento con

autoambulanza per un assistenza ad una/pi persone intossicate dal prodotto XXXXXXXX (se

noto) ovvero ad una/pi persone che presentano lesioni al corpo. Il mio nominativo

_________________ Il nostro numero di telefono _____________.

La stessa impostazione deve essere usata per chiamare anche gli altri organi esterni.

Tale schema dovr essere tenuto in vista assieme allelenco dei numeri telefonici utili a tale scopo.

Servizio di protezione e prevenzione

Lotta antincendio- Pronto soccorso e gestione

dellemergenza

INCARICO NOMINATIVO SOSTITUTO Servizio di protezione e

prevenzione

Monaco Rita

Trunzo Vincenza

Chiamate di soccorso esterno

Aiello Cesarina

Greco Maria

Servizio di prevenzione

incendio e lotta antincendio

Greco Maria Teresa

Sposato Franca

Servizio di primo soccorso e

gestione dellemergenza

Monaco Rita

Chieffallo Rosetta

Squadra di emergenza

Interruzione erogazione:

Acqua

Energia elettrica

Collaboratore scolastico

presente

Collaboratore scolastico

presente sul piano

Controllo periodico estintori

Aiello Cesarina

COMPORTAMENTI IN CASO DI EMERGENZE

Tabella esplicativa dei comportamenti da assumere in caso di emergenza:

INCENDIO Mantenere la calma;

Non precipitarsi fuori,

Non spalancare mai una porta dietro cui

in atto un incendio;

Non aprire le finestre dellaula per

evitare leffetto camino;

Sigillare con nastro adesivo le fessure

delle porte per evitare lentrata di fumo;

Respira tenendo sulla bocca un

fazzoletto inumidito;

Non utilizzare acqua per spegnere

incendi su apparecchiature elettriche;

TERREMOTO Mantenere la calma;

Trovare riparo sotto il banco, sotto

larchitrave, sotto i muri portanti;

Allontanarsi da finestre, porte con vetri,

e armadi;

Non precipitarsi ad uscire, senza aver

sentito il segnale di evacuazione;

Se si nel corridoio, in bagno, nel vano

delle scale entrare nella classe pi

vicina.

ALLAGAMENTO / ALLUVIONE

Avvertire il collaboratore scolastico per

sigillare con stracci le porte;

Informare il coordinatore

dellemergenza

Avvertire gli enti di soccorso;

NUBE TOSSICA Rientrare in classe chiudendo porte e

finestre;

Avvisare gli enti di soccorso.

EVENTO NON DOMINABILE Nei casi in cui non possibile

abbandonare i locali in modo

organizzato o situazioni in cui non

permettono di mettere in atto il piano

di evacuazione previsto dal plesso,

tutto il personale deve procedere

allevacuazione spontanea, cercando

di procedere con calma ed

ordinatamente.

IN SINTESI

IN CASO DI EMERGENZA

QUANDO A RISCHIO LA TUA INCOLUMIT

O QUELLA DEGLI ALTRI

1. RICORDA

MANTIENI LA CALMA

2. OSSERVA

PER RENDE