Ischia News & Eventi agosto 2015- Chi Ama Ischia la racconta

of 96/96
Copia Omaggio Free Copy Ristoranti restaurants Orari marittimi maritime timetable Orari autobus bus timetable Eventi events Sposarsi ad Ischia wedding in Ischia Luoghi di interesse what to see In questo numero Sagre d’agosto Il Museo di Pithekoussai Artigiani, che passione! L’oasi di Aphrodite La filosofia, l’isola e ... Premio Ugo Calise MAGAZINE Cartina inclusa /Map inside € 1,50 Anno 6 - Numero 4 -Agosto 2015 - periodico mensile www.ischianews.com
  • date post

    23-Jul-2016
  • Category

    Documents

  • view

    240
  • download

    21

Embed Size (px)

description

Ischia News & Eventi, magazine di informazione turistica e costume dell'isola di Ischia. Numero di agosto 2015. Servizio su: sagre d'agosto, il museo di Pithekoussai, artigiani che passione, l'oasi di Aphrodite, La filosofia, l'isola e le terme, premio Ugo Calise e tanto altro...

Transcript of Ischia News & Eventi agosto 2015- Chi Ama Ischia la racconta

  • Copia OmaggioFree Copy

    Ristoranti restaurants

    Orari marittimi maritime timetableOrari autobus bus timetable

    Eventi events

    Sposarsi ad Ischia wedding in Ischia

    Luoghi di interesse what to see

    In questo numeroSagre dagostoIl Museo di PithekoussaiArtigiani, che passione!Loasi di AphroditeLa filosofia, lisola e ...Premio Ugo Calise

    MAGAZINE Cartina inclusa /Map inside

    Chi ama Ischia la racconta...Ischia-lovers say it all...

    1,50

    Anno

    6 - N

    umer

    o 4

    -Ago

    sto

    201

    5 - p

    erio

    dico

    men

    sile

    ww

    w.is

    chia

    new

    s.com

  • Som

    mario

    ummary

    Focus

    EditorialE 06 - Agosto, chi AmA ischiA lA rAccontA - August, ischiA-lovers sAy it All

    Focus

    SagrE dagoSto 09 - divertenti riti millenAri - FestivAls in August, Funny millenniAl rites

    Prodotti tiPici 21 - ArtigiAni, che pAssione! - ArtisAns, whAt pAssion!

    Traditions Tradizioni

    Columns

    EvEnti 41cartina 48ricEttE 50 Prodotti tiPici 56riStoranti 60luoghi dintErESSE 70Parchi tErmali 74WEdding 80oSPitalit 82autobuS ad iSchia 90numEri utili 92orari marittimi 94

    Rubriche

    Luoghi

    lEPomEo 29 - dAl BrAcconiere - the epomeo From BrAcconiere

    tErmE aPhroditE 33 - loAsi di Aphrodite, trA BellezzA e Benessere - the oAsis oF Aphrodite, oF BeAuty And well-Being

    Places

    09

    21

  • Cultura

    iil muSEo archEologico di PithEkouSSai 13 - reliquiArio o AttrAzione culturAle? - the ArchAeologicAl museum oF pithekoussAi

    la filoSofia, liSola E lE tErmE 25 - in AttesA del FestivAl di settemBre - philosophy, the islAnd And the spA

    Culture

    Som

    mario

    ummary

    33

    Il Personaggio

    ugo caliSE 38 - premio ugo cAlise nA voce, nA chitArrA - the ugo cAlise prize nA voce, nA chitArrA

    Character

    13

    29 38

    25

  • I nostri autori...

    Gina Menegazzi

    Nata a Milano ma di origini veneziane, da sempre innamorata di Ischia, vi si infine trasferita e con grande passione cerca di far conoscere questa splendida isola agli ospiti del suo B&B. Interprete e traduttrice, ha scovato e tradotto in italiano Lisola nel sole (Imagaenaria 2013), diario di un anno particolarmente felice di una coppia inglese nel 1930. Born in Milan but of Venetian origins, always in love with Ischia, she went here and passion-ately seeks to bring this beautiful island guests of her B&B. Interpreter and translator, has found and translated into Italian Lisola nel sole (Imagaenaria 2013), diary about a happy year of a British couple in 1930.

    Raffaele Mirelli

    (Ischia, 1978) ha insegnato filosofia in universit allestero e in Italia, conseguendo il dottorato in Germania. autore e pubblicista in campo nietzscheano. Membro del Centro Internazio-nale per la Ricerca Filosofica delluniversit di Palermo direttore e ideatore del primo festival internazionale della filosofia a Ischia che avr luogo a settembre, dal 24 al 27.(Ischia 1978). He taught philosophy at universities in Italy and abroad, obtaining a doctorate in Germany. He is the author and publicist in the Nietzschean studies. Member of the Interna-tional Centre for Philosophical Research of the University of Palermo is director and creator of the first international festival of philosophy in Ischia that will be held on September 24-27.

    Mauro Calise

    Insegna Scienza politica allUniversit di Napoli Federico II. Dal 1995 editorialista de Il Mat-tino. La sua produzione saggistica consultabile presso www.maurocalise.it. Quando pu, vive a Oratino, il paese natale di suo zio Ugo. Ha musicato i classici della poesia ermetica italiana.He teaches Political Science at the University of Naples Federico II. Since 1995 he is a columnist of Il Mattino. His non-fiction production is available at www.maurocalise.it. When he can, he lives in Oratino, the birthplace of his uncle Ugo. He set to music the classics of Italian hermetic poetry.

    Ciro Cenatiempo

    Giornalista e scrittore (Ischia, 1959), scrive per Il Mattino dal 1979. Autore di progetti cul-turali e reportage per il Gambero Rosso, collabora con le Guide de LEspresso. Tra i suoi libri La cucina nel regno di Nettuno (2006); e Mille orti in mezzo al mare (ad est dellequatore), appena pubblicato.Journalist and writer (Ischia, 1959), writes on Il Mattino since 1979. Author of cultural projects and reports for Gambero Rosso, he collaborates with the Guide de L Espresso. His books include La cucina nel regno di Nettuno (2006); and Mille orti in mezzo al mare (ad est dellequatore), just published.

    Graziano Petrucci

    Laureato in giurisprudenza alla Federico II di Napoli, iscritto allordine degli avvocati. Gior-nalista pubblicista. Cura la rubrica Caff Scorretto per il quotidiano Il Golfo, e leditoriale del free press Corriere dellIsola. Scrive storie per La rivista intelligente.it. Si occupa di comunicazione.He graduated in Law at the Federico II of Naples, registered Lawyer. Journalist. He writes a column entitled Caff Scorretto for Il Golfo and the publishing of the free press Corriere dellIsola. He writes stories for La rivista intelligente.it. He deals with communication.

    Furio Durando

    (Milano, 1960), archeologo e storico dellarte, autore di numerosi volumi e articoli scientifici e divulgativi, abita ad Acquaviva di Montepulciano (Siena), ma il suo legame con Ischia antico e profondo, avendo studiato i reperti di Pithekoussai per 14 anni e mantenendovi e coltivan-dovi ancora amicizie fraterne.Furio Durando (ous scientific books and articles. He lives in Acquaviva di Montepulciano (Siena), but his bond with Ischia is ancient and deep. He has been studying the findings of Pithekoussai for 14 years and still consolidates brotherly friendships on the island.

    Gian Paolo Porreca

    Medico (Napoli, 1950), e pluripremiato scrittore legato al ciclismo, innamorato di Ischia, vissuta anche sui prediletti pedali. Tra i suoi libri Ti raccomando Raas, 1996; e Pantani ed io, 1999 (Limina); Chiedimi chi era Merckx (Castelvecchi, 2013); La meravigliosa storia del trapianto di cuore a Napoli con M. Cotrufo (Pironti, 2014). Physician (Naples, 1950), and award-winning writer linked to cycling, is in love with Ischia, also lived on the favorite pedals. Among his books Ti raccomando Raas, 1996; and Pantani ed io, 1999 (Limina); Chiedimi chi era Merckx (Castelvecchi, 2013); La meravigliosa storia del trapianto di cuore a Napoli con M. Cotrufo (Pironti, 2014).

  • Editorialedi Ciro Cenatiempo

    Agosto, chi ama Ischia la racconta

    August, Ischia-lovers

    say it allby Ciro Cenatiempo

    Moltissimi uomini e donne si dicono innamorati di Ischia. Pu sembrare banale, forse retorico. Chiss. Di fatto il numero degli spasimanti molto pi alto di quanto si possa immaginare. Fidatevi. Lisola cos bella, di una bellezza ogni giorno e in ogni suo luogo diversa, che pu ammaliare chiunque ne sfiori il corpo, le spiagge o le colline, non dissimulando il gusto di rinverdire un mito antico, e una dimensione afrodisiaca che appartiene alla sensibilit umana avvolta dal piacere e dal-la Natura. Ma cosa accade quando il senti-mento si fa cos forte, da debordare, oltre il

    We hear so many men and wom-en say the phrase In love with Ischia. It may seem clichd, even exaggerated. Who knows? How-ever, the number of self-affirmed Ischia Lovers is much more than one could possibly imagine. The island is stunning, theres beauty with each new day and in every one of her beautiful locations, she has the ability to charm anyone who merely brushes past. Whether her beaches or the hillsides, one cannot help be intrigued by her ancient mysti-cism, its an aphrodi-siacal dimension of

    Registrazione Tribunale di Napoli R.G. 8733/09 Iscrizione al ROC n. 20937I.V.A. assolta dall'editorePrinted in: Grafica Metelliana (SA)Copyright 2015 Ischia News S.r.LTutti i diritti riservati. E vietata la riproduzione delluso anche parziale di testi, illustrazioni e foto.

    Direttore responsabileEnrico Deuringer

    Coordinatore editorialeCiro Cenatiempo

    Grafica e impaginazioneAnna Parlato

    TraduzioniMilena BarbieriKelly Oliver

    CollaboratoriAngela StrudelClaudio Assante di Cupillo

    FotoEnzo Rando Massimo Pilato Archivio IschiaNews

    Direttore editorialeTommaso Pilato

    EditoreIschia News S.r.l. www.ischianews.com tel.: +39 081 [email protected]

    In copertina:Tramonto nella baia di Citara- foto di Enzo Rando

    Cover:Sunset on the Citara Bay - photo by Enzo Rando

    Copia OmaggioFree Copy

    Ristoranti restaurants

    Orari marittimi maritime timetableOrari autobus bus timetable

    Eventi events

    Sposarsi ad Ischia wedding in Ischia

    Luoghi di interesse what to see

    In questo numeroSagre dagostoIl Museo di PithekoussaiArtigiani, che passione!Loasi di AphroditeLa filosofia, lisola e ...Premio Ugo Calise

    MAGAZINE Cartina inclusa /Map inside

    Chi ama Ischia la racconta...schia-lovers say it all...

    1,50

    Anno

    6 - N

    umer

    o 4

    -Ago

    sto

    201

    5 - p

    erio

    dico

    men

    sile

    ww

    w.is

    chia

    new

    s.com

    7

  • her which connects with your senses and envelopes one with joy and nature. But what happens when the feeling is so strong, that the yearning takes you above and beyond the enjoyment of the vacationing atmosphere, into a state of bliss and enthusiasm? Well, often this yearning inspires one to indulge in some imagina-tive story-telling. More so, what appeals to us most is that, through the process of find-ing and testing ones style and technique, arises the act of creative writing. Much so, in this issue, as we are proud to pay tribute to some of the most master-ful examples of creative writing.Il Bracconiere by Gianpaolo Porreca is an emotional tale to model, imprinted amongst the stones of Mount Epomeo: its an eulogy to a friendship which is complimented by an extraordinary gift of the passion-ate competence

    of Furio Durando, and is dedicated to the future destiny and ideal of the museum, Villa Ar-busto. In this issue, we are thrilled to welcome the return of these presti-gious narrations to the pages of our magazine, for their powerful influence and originality. On this sensational journey we are joined by Professor Mauro Calise, with a precious memen-to of the unpub-lished work of his uncle, the chan-sonnier of modern Ischia, the fan-tastic Ugo Calise. And the stream welcomes the anthropological journey through the celebration of Graziano Petrucci; and the immersion in the park - takes a look at Aphro-dite; or the journey among the charac-ters of unearthed craftmanship with reverence and joy by Gina Men-egazzi; and, lastly, the philosophical dream of Raffaele Mirelli with his vision without boundaries. Like us. Like Ischia

    godimento dellappeal insulare in clima va-canziero, in felicit ed entusiasmo? Spesso si trasforma in necessit di narrazione cre-ativa. O, soprattutto ed quello che a noi piace in prova di stile, esercizio di scrittu-ra. In questo numero se ne trovano esempi magistrali, con contributi che inorgoglis-cono il nostro magazine. Il Bracconiere di Gianpaolo Porreca un racconto emozi-onante ed esemplare, impresso tra le pietre del Monte Epomeo: un inno allamicizia che fa pendant con il magnifico dono di appassionata competenza di Furio Duran-do, dedicato al destino futuro e ideale del museo di Villa Arbusto. La loro firma torna sulle nostre pagine e ci esalta, per original-it e potenza. In questo fiume di sensi amo-rosi si lancia il professore Mauro Calise, con un ricordo preziosissimo e inedito dello zio, lo chansonnier della modernit ischitana, il fantastico Ugo Calise. E la corrente accoglie il viaggio antropologico tra le sagre di Gra-ziano Petrucci; e limmersione nel parco guarda un po di Aphrodite; o lescursione tra i personaggi dellartigianato scovati con garbo e gioia da Gina Menegazzi; o, infine, il sogno filosofico di Raffaele Mirelli, con la sua visionariet senza frontiere. Come Is-chia. Come noi.

    RIPRODUZIONE RISERVATA

    8

  • Sagre d'agosto, divertenti riti millenari

    di Graziano Petrucci

    Festivals in August, funny millennial rites by Graziano Petrucci

    The island of Ischia is a magi-cal place, en plein air for holidays. Ready to welcome visitors and tourists of all kinds and nationalities with the desire to relax in what was the first Greek colony in the Mediterranean Sea. It was the destina-tion of exchanges

    and trade relations among its settlers and the Near East and Carthage, Greece and Spain, southern Etruria up to reach Puglia, Ca-labria and Sardinia. Whoever wants and desires, can dive into the signs of the past, attend-ing museums like Villa Arbusto which

    Lisola dIschia un luogo magico, a cielo aperto per ferie. Pronta ad accogliere visitatori e turisti dogni genere e nazional-it con la voglia di rilassarsi in quella che fu la prima colonia greca nel Mediterraneo. Fu meta di scambi e relazioni commerciali tra i suoi coloni e il vicino Oriente e Cartagine, la Grecia e la Spagna, lEtruria meridionale sino a raggiungere la Puglia, la Calabria e la Sardegna. Chi vuole e lo desidera pu im-mergersi tra i segni del passato, frequentan-do i musei come quello di Villa Arbusto che ospita la Coppa di Nestore che evoca Afrodite; ma soprattutto pu navigare tra le tradizioni e percorrerne i solchi che an-cora oggi ne qualificano le trame e svelano

  • houses Nestors Cup evoking Aphrodite; but above all can navigate through the traditions and walking along its furrows that still qualify plots and reveal the strong bond and the spirit of the island where time passes slowly, a dimension that comes spontane-ously from the

    fountain of youth of the island. The month of August is the best time to do it. This is the period that marks the fun and reaches its peak, rich in events in which one can bathe limbs, and lips, to make contact with the folklore, part of their fresh and vital lifeblood. And it is on this last point that many associations for the promotion and development of the area, the volun-teers, the organiz-ing committees of local events, often in close collabora-tion with govern-ment and parishes, spend much of their time to prepare privileged corridors to transform tour-ism into a medley of tastes, rites and holidays. The fes-tival (sagra, from the Latin adjective sacred) is a party where people offer the products of the land and local delicacies. Term, in turn, de-rived from the Latin

    il forte legame e lo spirito di unisola il cui tempo scorre lento, una dimensione che sgorga spontanea dalla fonte della giovi-nezza isolana. Il mese di agosto il mo-mento migliore per farlo. il periodo che segna il divertimento e raggiunge lacme, ricco di eventi e manifestazioni nelle quali bisogna bagnarsi le membra, e le labbra, per stabilire il contatto con il folclore, parte fresca e fondamentale della propria linfa vitale. Ed proprio su questultimo aspetto che le tante associazioni per la promozione e la valorizzazione del territorio, i volon-tari, i comitati organizzativi di eventi rion-ali, spesso in stretta collaborazione con le amministrazioni e le parrocchie, dedicano

    10

  • gran parte del proprio tempo per preparare corridoi privilegiati per trasformare il tur-ismo in un coacervo di gusti, di riti propiz-iatori e festivi. La sagra, dallaggettivo la-tino sacrum, una festa in cui si offrono i prodotti della terra e bont locali. Termine a sua volta di derivazione latina la festa richiama alla memoria la ricorrenza sacra, il tempo festivo, il collegamento tra la parte profana e quella divina, tra il luogo, posto fisico, e il non luogo trascendente. Prima le sagre erano festeggiate davanti ai templi, mentre in epoca cristiana quello uti-lizzato era lo spazio davanti alle chiese, il sa-grato, da cui la festa prende il nome. Somi-gliano per certi aspetti ai Bacchanalia, antiche festivit romane a sfondo propiz-iatorio che accoglievano i rituali dedicati a Bacco. Lorigine di questi probabilmente pi antica e risale alla Magna Grecia e si fortemente radicata nei territori campani e lucani. Feste prima dal contenuto orgi-astico, solo in un secondo momento sono diventate portafortuna in occasione della semina e della raccolta delle messi. Oggi, come nellantichit, la similitudine al Bac-

    party, recalls the sacred occasion, the long holiday, the connection between the secular and the divine, be-tween the place, physical place, and the no place, transcendent. Before the festivals were celebrated in front of the temples, while the one used in the Christian Era was the space in front of churches, the church square, from which the fes-tival takes its name. They resemble in some aspects the Bacchanalia, ancient Roman festivals that welcomed back-

    ground propitiatory rituals dedicated to Bacchus. The origin of these is probably the oldest and dates back to Ancient Greece and has strong roots in the areas of Campania and Basilicata. Orgiastic parties before, only later became lucky charm during the sowing and harvesting of crops. Today, as in the past, the similar-ity to the Bac-chanal enlivens and involving the people of the area who come together in a symbolic place to practice celebra-tion reminiscent of

    11

  • canale vivifica e coinvolge le popolazioni del territorio che si riuniscono in un luogo-simbolo per praticare il festeggiamento che ricorda quelli in onore delle migrazioni da una stagione a quella successiva, la tran-sumanza di animali e uomini da un posto allaltro. Un luogo in cui sintrecciano sto-rie umane, racconti personali e individuali assieme alla vocazione di stringersi intorno alle tradizioni locali, ai sapori, al buon cibo e ai prodotti della terra, ai profumi, alle risa fragorose esaltate dal vino prodotto dai contadini del posto. Tutto per favorire e agevolare il flusso di un clima capace di superare il tempo, i confini tra le persone e togliere ogni ostacolo alla spedizione nella dimensione della comunanza. La festa cos si trasforma in un microcosmo variegato e complesso che porta lontano dalla sequenza delle normali attivit quo-tidiane. Nel culto del cibo ci si oppone al sistema costituito e ci si riappropria di se, del rapporto con lambiente, ci si alterna nel paesaggio della memoria per ambire alla riappropriazione di uno spazio di vita a misura duomo. Le sagre di Serrara Fon-tana, o quelle sparse nelle altre contrade dellisola, raccontano un momento collet-tivo di condivisione comunitaria in cui il popolo recupera spazi di senso dove og-nuno partecipa attivamente alla festa. In un amplesso di sapori e odori, dimmagini e figure che stimolano la vista, di musica che traghetta il brusio felice di quelli che bevo-no alla coppa di Nestore per essere travolti dal desiderio di Afrodite dalla bella corona. E volerne ancora, e ancora, e ancora.

    those in honor of migration from one season to the next, the transhumance of animals and men from one place to another. A place where interwoven human stories, personal and individual sto-ries along with the vocation to gather around the local traditions, the fla-vors, the good food and agricultural products, perfumes, to thunderous laughter enhanced by wine produced by local farmers . All to promote and facilitate the flow of a climate that can overcome the time, the boundaries be-tween people and remove all obsta-cles to the delivery in the dimension of community. The party thus becomes a varied and com-plex microcosm leading away from the sequence of the normal daily activities. In the cult of the food there is opposition to the schematic system in order to

    the relationship

    with the environ-

    ment, alternating

    in the landscape of

    memory to aspire

    to the re-appropria-

    tion of living space

    on a human scale.

    The festivals of

    Serrara Fontana,

    or those scattered

    in other areas of

    the island, tell a

    collective moment

    of community shar-

    ing where people

    recover spaces

    of sense where

    everyone partici-

    pates actively to

    the party. In an

    embrace of flavors

    and smells, images

    and figures that

    stimulate sight, mu-

    sic that ferries the

    happy buzz of those

    who drink from the

    cup of Nestor to be

    overwhelmed by

    the desire of Aph-

    rodite the beautiful

    crown. And much

    more RIPRODUZIONE RISERVATA

    12

  • Il Museo Archeologico di PithekoussaiReliquiario o attrazione culturale?

    di Furio Durando *

    The Archaeological Museum of PithekoussaiReliquary or cultural attraction?

    by Furio Durando *

    LE IDEE / IL FUTURO

  • Non c magia in ci che mi lega agli spazi di Villa Arbusto, se magie non sono un affetto viscerale e una memoria commossa, il senso di unappartenenza e il desiderio di ritornarvi. La conobbi nel dignitoso abbandono che vel di polvere le maioliche dei suoi luminosi pavimenti o logor quelle sparse nel parco; la vissi negli anni dei miei studi tra le scansie del maga-zzino in cui i preziosi reperti di Pithekoussai erano ordinati e custoditi, quando si dava per imminente lordinamento del museo; la visitai ammirato, restituita alla cultura con encomiabile sforzo, acropoli di una storia ritrovata, dirimpetto alla pi antica acropoli della Grecia dOccidente. E vi sono tornato pi volte.Mi dicono in molti, per, che il Museo Ar-cheologico di Pithekoussai non funziona. Nel senso che rispetto al suo straordinario contenuto sono pochi i visitatori rispetto alla massa dei turisti affezionati od occa-sionali che affollano Ischia per almeno otto mesi lanno, e meno ancora vi giungono perch consapevoli del suo valore. Eppure il contenitore meraviglioso, il parco godibile e ben curato, non di rado scenario di eventi e spettacoli.Il problema lo stesso di centinaia di mu-sei italiani. Fate pure la tara della collettiva sbronza tecnologica, tecnicista e parascien-tifica per sentito dire che annebbia le menti della ggente del XXI secolo, andate al netto della crisi della cultura classica e umanistica (indotta e pilotata da manovratori ben ri-conoscibili); chiedete a uno studente delle superiori, a un impiegato diplomato, a molti laureati e professionisti darea scientifica, tecnologica ed economica che cosa suscita in loro la parola museo: la maggior parte vi comunicheranno sensazioni di pesan-tezza, di seriosit, di noia, perfino di vec-chiume; se visitano dei musei, per com-piere un rito, per taggare quel luogo, per

    There is no magic in what is related to the spaces of Villa Arbusto if magic is not a visceral affec-tion and emotional memory, the sense of belonging and the desire to return. I met it in decent abandonment of dust that hid the tiles of its bright tiled or wore out those scattered in the park; I lived in the years of my studies among the shelves of the store at which the precious relics of Pithekoussai were sorted and stored, when it was taken for upcoming sorting of the museum; I visited it admired, returned to culture with commendable effort, acropolis of a story found, opposite the oldest acropolis in Greece of the West. And I went back several times.Many people tell me, though, the Archae-ological Museum of Pithekoussai does not work. In the sense that com-pared to its extraor-dinary content - are few visitors com-pared to the mass of tourists who flock Ischia for at least

    eight months a year, and fewer still come because they are aware of its value. Yet the container is wonderful, the park enjoyable and well-maintained, often with scene of events and shows.The problem is the same as hundreds of Italian museums. Go ahead to the collec-tive technological, technicality and parascientific hang-over hearsay that clouds the minds of people the XXI cen-tury, go to the heart the crisis of classi-cal and humanistic culture (induced and driven by handlers recognizable); if one asks a high school student, graduate, many graduates and professionals of sci-entific, technological and economic area what arouses the word museum: most will communicate feelings of heavi-ness, of seriousness, of boredom, even of old stuff; if they visit the museum, it is to perform a ritual, to tag the place, to see with the naked eye what virtuality, information and reputation have

    14

  • consecrated idol, to take a selfie where it is allowed, leaving a sign of anything next mortal to immortal-ity made fetish. They are the experts, con-noisseurs, enthusias-tic connoisseurs - are those like me, not others - that are still able to enjoy it, but with all the discom-fort that inspires the unhealthy idea of the museum as a mortuary shrine, memorial, sanctu-ary, a conservator-ship of a immobility register, showcase and pedestals, made of small numbers of boring unreadable captions, of techni-cal terms, acronyms of centuries, of punc-tilious references to a local dimension that can not escape those who are not local, in the panels that would and should be introduced in a world and a time, but they are often spelled with a spirit of learning by employees, rather than by intellectu-als and masters of communication and science.In Italian museums, with rare exceptions, you enter to keep

    quiet. To read panels and captions, as it will go, are weigh-ing in a plaquette of hundred pages, but infinitely worse writ-ten. To isolate, if any-thing, as a forced-aspiring rapper with the inevitable audio guides. Rarely would you find college students, from art schools intent to think, draw from life, photographing; or locals who take advantage of a free afternoon, of a soire with the conference, a lunch break to en-joy a room, soak in the beauty - but that resists! And maybe chatting amiably to the cafeteria. Be-cause the museum, and just put your nose to the north of the Italic borders, is a place to live, if it ac-cepts and invites.The Archaeo-logical Museum of Pithekoussai would have everything to become a role model and a cultural attrac-tion of prime impor-tance to Ischia: find-ings of exceptional interest, the result of excavations carried out scientifically and studied for decades; a splendid archi-

    verificare a occhio nudo ci che la virtualit, linformazione e la fama hanno consacrato idolo, per scattare un selfie dove consen-tito, lasciando un segno del proprio nulla mortale accanto allimmortalit fatta fetic-cio. Sono gli addetti ai lavori, i cultori, i con-noisseurs entusiasti sono quelli come me, non altri che riescono ancora a goderne, ma con tutto il disagio che ispira quella malsana concezione del museo come teca mortuaria, reliquiario, santuario, conserva-toria di un registro dellimmobilit, vetrina di vetrine e piedistalli, di pallose didascalie fatte di numerini illeggibili, di termini tec-nici, di sigle di secoli, di puntigliosi riferi-menti a una dimensione locale che non pu che sfuggire a chi locale non , nei pannelli che vorrebbero e dovrebbero introdurre a un mondo e a un tempo, ma sono spesso compitati con uno spirito da impiegati del sapere, anzich da intellettuali e maestri di comunicazione e divulgazione scientifica.Nei musei italiani, con rare eccezioni, si en-tra per tacere. Per leggere pannelli e didas-calie che, a fine corsa, risultano di peso pari a una plaquette di cento pagine, ma infini-tamente peggio scritti. Per isolarsi, semmai, come coatti-aspiranti-rapper con le imman-cabili audioguide. Raramente ci trovereste studenti universitari, giovani delle accad-emie di belle arti o dei licei artistici intenti a riflettere, disegnare dal vero, fotografare; n gli abitanti del posto che approfittano di un pomeriggio libero, di una soire con con-ferenza, di una pausa-pranzo per godersi una sala, immergersi nella bellezza che tuttavia resiste! e magari conversare am-abilmente alla caffetteria. Perch il museo, e basta mettere il naso a nord degli italici confini, un luogo da vivere, se accoglie e invita.Il Museo Archeologico di Pithekoussai avrebbe tutto per diventare un modello da imitare e unattrazione culturale di primaria

    15

  • importanza per Ischia: reperti di eccezionale interesse, frutto di scavi condotti scientifica-mente e studiati per decenni; una splendida cornice architettonica e ambientale; spazi tali da poter ospitare mostre temporanee di archeologia mediterranea, magari attra-verso partenariati con altri musei italiani e soprattutto greci, e per questo serve uno staff di professionisti strutturati e free-lance che si occupino di simili operazioni in siner-gia con universit e soprintendenza.Sono apprezzabili lo sviluppo rigoro-samente cronologico e topografico dellallestimento attuale, la fruibilit degli spazi e la collocazione degli oggetti, ma molto dovrebbe essere riconsiderato. Par-liamo della Coppa di Nestore: un tesoro che il mondo ci invidia, il primo testo poetico occidentale, antecedente la redazione dei poemi omerici. Dovrebbe avere una sala intera a disposizione. Ogni 10 sulle pareti dovrebbero scorrere le sue immagini am-plificate, una voce narrante dovrebbe racco-ntarne la storia, una recitante intersecarsi ad essa e far risuonare in greco antico, in ital-iano, in inglese e in tedesco i due esametri,

    tectural setting and environment; such spaces to accom-modate exhibitions of Mediterranean archeology, perhaps through partner-ships with other Italian museums and especially the Greeks, and this requires a professional staff and structured freelancers who are involved in similar operations in syn-ergy with universities and supervision.They are appreciable development strictly chronological and topographical of the present preparation, the use of space and the placement of ob-jects, but a lot should

    be reconsidered. We talk about the Cup of Nestor: a trea-sure that the world envies us, the first Western poem prior to the drafting of the Homeric poems. It should have an en-tire available room. Each 10 minutes on the walls should run amplified images, a narrators voice should tell the story, a narrator intersect-ing it and resonate in ancient Greek, in Italian, English and German two hexam-eters, saturating the environment; and a re-enactment of his way, by reference to the true Homeric Nestors cup to the

    Giorgio BuchnerParigi, Giardini di Lussemburgo, 1977

    (foto D. Buchner Niola)

  • saturando lambiente; e una rievocazione del suo senso, dal riferimento omerico alla vera coppa di Nestore allimmagine della coppa aurea micenea che porta lo stesso nome per volont e fantasia di Heinrich Schliemann darebbe il via a una sequenza di scene aventi per tema il vino, il simposio, il rito funebre con attori. Far vivere lo spet-tatore nellantica Pithekoussai per dieci minuti, e poi condurlo tra le testimonianze della vita della colonia euboica. E in questa sala, ogni mese, potrebbero trovare spazio delle Homeric Lectures accompagnate da letture di brani poetici a tema, con anima-tori-attori, oppure di musiche della Grecia antica; e in margine allevento di ogni sera, una degustazione di vini isolani farebbe da incentivo a riscoprire il museo come parte attiva nel sistema-turismo.I materiali degli edifici di et arcaica e pos-teriore rinvenuti sullacropoli (soprattutto nello Scarico Gosetti) non possono trovarsi

    image of the golden Mycenaean cup of the same name by the will and imagi-nation of Heinrich Schliemann would give way to a sequence of scenes which have as their theme the wine, the symposium , the funeral with actors. Bring to life the viewer in the ancient Pithekoussai for ten minutes, and then lead him among the testimonies of the life of the Euboian colony. And in this room, every month, they could find space

    the Homeric Lectures accompanied by readings of poetic songs, themed with entertainment-ac-tors, or the music of ancient Greece; and margin in the event of each evening, a wine tasting island-ers would be an incentive to redis-cover the museum as an active part in the tourism- system.The materials of the buildings from the Archaic period found at the acropolis (especially in ex-haust Gosetti) can not be mummified

    17

  • mummificati in vetrine, ma devono essere ricollocati a unaltezza corretta, che ne sug-gerisca il punto di vista, con ricostruzioni parziali degli alzati per via ipotetica, utiliz-zando materiali anodini e tecnologici (plexi-glas, vetro, compensati etc.) o legno natu-rale, e gli spazi devono essere abitati da figure che, partendo dai materiali esposti nelle vetrine e dai dati di scavo, presentino laspetto dei Pitecusani, il loro abbigliamen-to, gli ornamenti; altrove devono trovare spazio, sulla base dei dati di scavo, le rico-struzioni in scala reale del cosiddetto quar-tiere industriale di Mazzola, con un richia-mo alle produzioni metallurgiche e orafe, e del sito rurale di Punta Chiarito. In ogni sala ispirandosi al modello dei musei britanni-ci di storia dovrebbero mescolarsi comu-nicazione sonora, visuale, documenti e ma-teriali con una sapiente regia che coinvolga lo spettatore sia sul piano intellettuale che su quello emozionale: i temi del mare, del commercio, del comune mercato mediter-raneo si possono raccontare attraverso gli oggetti, spettacolarizzando quelli famosi come il Cratere del Naufragio. La tragica vi-cenda dipinta in stile tardogeometrico sulle sue pareti potrebbe essere presentata con effetti sons et lumires facendo piombare la saletta nelloscurit e facendo scorrere come lampi sulle pareti frammenti della scena dipinta, sovrapponendovi sonorit deffetto che facciano immergere il visita-tore nel dramma.E che dire delle decine di anfore commer-ciali di cui abbiamo individuato aspetti metrologici e archeometrici fondamentali? Quella famosissima dalla tomba 575, di ben modesto aspetto ma la cui ricostruzi-one della capacit originaria ha aperto sce-nari impensabili sulla storia della matemat-ica prepitagorica e sullorganizzazione del sistema di scambi commerciali e delle misure di capacit in et geometrica e ar-

    in glass cases, but must be relocated to the correct height, which suggests the view, with partial reconstructions of the elevations for Hypothetically, using materials and technological anodyne (Plexiglas, glass, plywood, etc.) or natural wood, and the spaces must be inhabited by figures which, starting from the materials on display in the windows and the excavation data, presenting the appearance of Pithecusans, their clothing, ornaments; elsewhere they have to find space on the basis of excavation data, full-scale re-constructions of the industrial district of Mazzola, with a reference to the met-allurgical produc-tion and goldsmith, and the rural site in Punta Chiarito. In each room - inspired by the model of the British museums of history - should blend sound com-munication, visual documents and ma-terials with a clever design that involves

    the viewer both intellectually and on that emotional: the themes of the sea, the trade, the common Mediter-ranean market can be told through objects, showing those known as the Crater of Shipwreck. The tragic story geo-metric style painted on its walls could be presented with ef-fects sons et lumires plunging the room into darkness and sliding like lightning on the walls frag-ments of the painted scene, superimpos-ing sound effect that do immerse visitors in the drama.And what about the dozens of commer-cial amphorae we identified metro-logical aspects and fundamental archaeometric? The - famous - from the grave 575, by as much modest ap-pearance but whose reconstruction of the original capacity has opened unimagina-ble scenarios on the history of mathe-matics pre-pitagoric and organization of the trading system and measures of

    18

  • caica, potrebbe occupare uno spazio a s; mentre un pannello che faccia da sfondo alle altre anfore dovrebbe tener conto del fatto che per la maggior parte di quelle greche, greco-orientali, fenicie e fenicio-occidentali sono state individuate le aree di provenienza, permettendo di visualizzare la rete di scambi fra VIII e VI secolo a.C. Del pari meriterebbero una valorizzazione i vasi attici figurati rinvenuti in tombe del VI e V secolo a.C., dei quali sono stati identificati gli esecutori: su uno di essi, in particolare, compare un mito che potrebbe essere fe-licemente rianimato attraverso fonti, co-municazione sonora, ricerca di confronti nellarte, e alludo al cratere del Pittore di Borea (460-450 a.C.).Un ambiente nel quale si possa poi pre-parare la visita e la comprensione della sug-gestiva ma ancora poco scientificamente illustrata cripta archeologica di S. Restituta farebbe da tramite per conoscere gli as-

    capacity in age geo-metric and archaic, could occupy its own space; while a panel to serve as a background to the other pitchers should take into account the fact that for most of those of Greece, Greek-eastern, western Phoenician and Phoenician were identified areas of or-igin, allowing you to view the network of exchanges between VIII and sixth centu-ries BC Also deserve a promotion figured Attic vases found in graves of the sixth

    and fifth centuries BC, of which the per-petrators have been identified: on one of them, in particular, appears a myth that may be hap-pily revived through sources, sound com-munication, search comparisons in the art, and I refer to the crater Painter of Boreas (460-450 BC).An environment in which we can then prepare for the visit and understanding of the attractive but still not scientifically shown archaeo-logical crypt of St.

    19

  • petti dellisola in et ellenistica e romana, giocando anche su diorami in scala o su af-fidabili ricostruzioni digitalizzate dei bassi fondali di Cartaromana o dei quartieri ce-ramici prospicienti la Spiaggia dei Pescatori a Lacco Ameno.Sulle pareti di ogni sala, piuttosto di pan-nelli troppo doviziosi per chi vuole appro-fondire dovrebbero sempre esistere book-shops e audioguide meglio sarebbe infine affidarsi a frasi che evochino, orientino ed emozionino il visitatore, al quale si lascer poi la facolt di leggere didascalie e intro-duzioni a vetrine e oggetti, purch redatte in un linguaggio di forte impatto comuni-cativo.Oggi un museo che voglia diventare polo dattrazione culturale e centro di ricerca non deve partire dalla prospettiva di un pareggio di bilancio e di una gestione dellesistente, ma pianificare investimenti, adottare strategie di comunicazione, in-novare, mettersi in rete con altri musei dei 28 Paesi dEuropa e di quelli dellarea medi-terranea, progettare eventi. E ai devoti della religione ragioneristica e contabile qualche politico trovi il coraggio di spiegare, oltre che il primato della politica sulleconomia come necessit di qualsiasi rinascimento, che una struttura di forte attrattiva e molto visitata determina profitti per s nella limi-tata dimensione della bigliettazione, dei servizi accessori (libreria, caffetteria, etc.), degli eventi temporanei; e per tutti nella pi vasta dimensione del sistema-turismo di cui fa parte.

    Restituta would be using to learn about aspects of the island in the Hellenistic and Roman times, also playing on scale dioramas or reliable digitized reconstruc-tions of shoals Car-taromana or ceramic neighborhoods overlooking the Beach of pescatori in Lacco Ameno.On the walls of each room, rather than rich panels too - for those who want to learn should always exist book-shops and audio guides - better would ultimately rely on phrases that evoke, orientate and excite the visitor, to which you then leave the power to read captions and introductions to win-dows and objects, provided that be in a language of strong communicative impact.Now a museum that wants to become cultural attraction and research center

    should not from the perspective of a balanced budget and management of the existing, but plan investments, adopting communi-cation strategies, to innovate, to network with other museums of the 28 countries of Europe and the Mediterranean area, plan events. And the devotees of religion of rationality and accounting some politicians find the courage to explain not only the primacy of politics over eco-nomics as the need for any Renaissance, that a structure strong appeal and are much visited de-termines profits for itself in the limited size of the ticketing, ancillary services (library, cafeteria, etc.), the temporary events; and for all in the wider dimen-sion of the tourism- system to which it belongs.

    * Furio Durando, archeologo e storico dellarte, ha dedicato due tesi e diversi articoli scientifici a Pithekoussai, in discreto e ami-cale dialogo con Giorgio Buchner. Il suo inter-vento nasce dallesperienza di progettista di allestimenti museali in campo archeologico.

    * Furio Durando, archaeologist and art his-torian, has dedicated two thesis and several scientific articles in Pithekoussai in discreet and friendly dialogue with George Buchner. His speech comes from the experience of the designer of museum exhibits in archeology.

    RIPRODUZIONE RISERVATA

    20

  • Artigiani, che passione!di Gina Menegazzi

    Tra i mille tesori che Is-chia conserva, vi sono alcuni artigiani che creano i loro lavori con rispetto e passione e che bello an-dare a scoprire. A Campagnano, per esem-pio, la via che costeggia la collina sale e scende of-frendo un panorama in-sospettato, che si apre sul Castello e la baia di s. Anna, Vivara e Procida, Capo Miseno, il Vesuvio e tutta la costa che la limpidezza della giornata permette di ammirare. Strada stretta, dove le auto sincrociano a

    Among the many trea-sures that Ischia keeps, there are some craftsmen who create their works with respect and passion and that is nice to go to find out.In Campagnano, for exam-ple, the street runs along the hillside up and down offering an unsuspected panorama, which opens onto the Castle and the Bay of S. Anna, Vivara and Procida, Capo Miseno, Ve-

    Artisans, what passion!

  • 22

    suvius and the coast that the clarity of the day offers. Nar-row street, where cars are crossed with difficulty, and old houses cling to the hill. Here, half-hidden in a recess, there is an ancient cave, closed by a large window is the showcase of the ceramist Rosario Scotto of Minico. Rosario is a kind and available man who seamlessly makes you climb up there to his lab, where,

    with ancient wis-dom, produces and paints his ceramics, all hand-made. In-terweaves thin rolls of clay to make ap-plique that recall old baskets or soft fish-ing nets, paints with grace and elegance sacred and profane images on panels of various sizes, also has fun with small objects: keeping alive, in short, that this ancient art for so long it has been a resource for the island. If you look

    fatica, e le vecchie case si abbarbicano sulla collina. Qui, mezza nascosta in una rien-tranza, c unantica grotta, chiusa da una grande vetrata: la vetrina del ceramista Rosario Scotto di Minico. Rosario una per-sona gentile e disponibile che senza prob-lemi ti fa salire al suo laboratorio l sopra, dove, con sapienza antica, produce e dip-inge le sue ceramiche, tutte rigorosamente fatte a mano. Intreccia sottili rotoli di creta per farne applique che richiamano vecchi cesti o morbide reti di pescatori, dipinge con grazia ed eleganza immagini sacre e profane su pannelli di varie dimensioni, si diverte anche con piccoli oggetti: mantiene viva, insomma, questantica arte che per tanto tempo ha rappresentato una risorsa per lisola. Se guardate in giro per Ischia e vedete una bella insegna in ceramica, un pannello dipinto con garbo e maestria, molto probabilmente ci troverete il mar-chio inconfondibile di Rosario: il castello stilizzato che racchiude il suo nome.

  • around the island and you see a beau-tiful ceramic banner, a panel painted with grace and skill, you most likely will find the unmistakable mark of Rosario: the stylized castle that contains his name.But someone else is having fun with the clay, the other side of the island. In Piazza Marina in Casamicciola, twins Mennella, Giuseppina and Francesco, produce for ten years, Fischi dIschia. With the taste of the game, a bit of imagina-tion and taking into account the sug-gestions of friends and customers have transformed a simple adage: In Ischia you eat, drink and whistles, creating an original horns and whistles shaped funny and unlikely. Whis-tling was always a joyful place, a sign of good humor - argue - and good humor wants to be

    the main feature of our activities. So they have fun while they work, and tear smiles and laughter amused tourists not only with the forms of these lucky objects, but also with the motto and the instructions that accompany them superstitious.Another craftsman greets us with a smile and wealth of its production is Mario dIschia, in Corso Angelo Rizzoli in Lacco Ameno. In his boutique you can find clothes and beachwear in natu-ral fabrics, but they are mostly sandals, made entirely by hand, he prepares customized items, on request, to rep-resent that aspect crafts still alive on the island. Leather, trimmed with coral and turquoise dust, semiprecious stones or woven fabric, simple or elabo-rate, elegant and delicious, band, in flip-flops, model

    23

    Ma anche qualcun altro si diverte con la ter-racotta, dallaltra parte dellisola. In Piazza Marina a Casamicciola, i gemelli Mennella, Giuseppina e Francesco, producono da pi di dieci anni i Fischi dIschia. Con il gusto del gioco, un pizzico di fantasia e tenen-do conto dei suggerimenti di amici e cli-enti hanno trasformato un banale adagio:

    a Ischia si mangia, si beve e si fischia in unidea originale creando corni e fischietti dalle forme buffe e improbabili. Il fischiare sempre stato un atto gioioso, un segno di buonumore sostengono - e il buonumore vuole essere la caratteristica principale del-le nostre attivit. Cos si divertono men-tre lavorano, e strappano sorrisi e risate divertite ai turisti non solo con le forme di questi oggetti portafortuna, ma anche con il motto e le istruzioni scaramantiche che li accompagnano.Un altro artigiano con ci accoglie con un

  • Capri and Posi-tano, heeled or flat ... theres something for all tastes!What unites these people is the plea-

    sure, the passion and imagination that put into their work, and that is clearly evident in a meeting with them.

    24

    sorriso e la ricchezza della sua produzione Mario dIschia, in Corso Angelo Rizzoli a Lacco Ameno. Nella sua boutique pos-sibile trovare abiti e moda mare in tessuti naturali, ma sono soprattutto i sandali, in-teramente fatti a mano, che lui prepara su misura e su richiesta del cliente, a rappre-sentare quellaspetto artigianale ancora vivo sullisola. In pelle, guarniti di pasta di corallo e turchesi, pietre dure o stoffa in-trecciata, semplici o molto elaborati, ele-ganti o sfiziosi, a fascia, a infradito, modello Capri e Positano, col tacco o piatti ce n davvero per tutti i gusti!Quello che accomuna queste persone il piacere, la passione e la fantasia che met-tono nel loro lavoro e che traspare chiara-mente in un incontro con loro.

    RIPRODUZIONE RISERVATA

  • La filosofia, l'isola e le terme

    di Raffaele Mirelli

    Philosophy, the island and the spa

    by Raffaele Mirelli

    In attesa del festival di settembre

    LA CURIOSIT

    Waiting for the festival in September

  • Lisola era arsa dalla calura di agosto. Spe-cie nelle ore post meridiane tra le 13 e le 16.Cercando ristoro il caldo impazzava de-cisi allora di tuffarmi in acqua. Alternavo, anche se sembrava inappropriato, una nuotata a mare a una sauna, per poi conce-dermi una sosta in piscina. Proprio nella piscina, infatti, mi ritrovavo spesso a parlare con dei perfetti sconosciuti: la settimana scorsa, mentre ero impegnato a dissipare lo stress accumulato nei giorni di lavoro, godendomi quel getto continuo

    The island was scorched by the heat of August. Es-pecially near post sundials between 13 and 16.Trying refreshment - the heat raged - I decided to dive into the water. I alter-nated, although it seemed inappropri-

    ate, a swim in the sea and a sauna, then give me a break in the pool. Just in the pool, in fact, I often found myself talking to complete strangers: last week, while I was busy dispelling the stress on work days, enjoying the

  • dellidromassaggio sulla schiena, incontrai un uomo panciuto, dai radi capelli bianchi il quale, accennando a una finta bracciata, nuotata, avvicinandosi mi rivolse la parola. Parlammo per circa mezzora di politica, di gestione della cosa pubblica. Lo rincontrai per diversi giorni fino a che, dopo circa tre lunghi incontri e dibattiti, ci presentammo.Mi disse che aveva insegnato Diritto per ol-tre tre decenni allUniversit di Roma e che amava la filosofia. Mi chiesi preoccupato: Forse ho la faccia da filosofo?.

    continuous hydro massage jet on back, I met a pot-bellied man, with thinning white hair, who, pointing to a fake stroke, swim, approaching to me.We talked for about half an hour of policy, manage-

    ment of public affairs. I met him again for several days until, after about three long meetings and discussions, we presented our-selves.He said he had taught law for over three decades at

    27

  • Dovetti allora confessare la mia professione e la mia passione e che, a Ischia, stavamo per ospitare il primo festival internazionale della filosofia. Rimase sorpreso e meravigliato. Poi mi disse: Ischia si presta molto al pen-siero filosofico, forse proprio a causa della bellezza, della sua natura. Queste ti porta-no al silenzio, alla riflessione. Credo avesse ragione.Strano che si parli di filosofia in piscina, a mare e nei luoghi dincontro, eppure, se si presta attenzione, sono in tanti a dibattere di politica, di affari e di tantissime altre cose. Spesso, infatti, facciamo filosofia e non ce ne rendiamo nemmeno conto. Pensavo: La piscina mi sembra una piazza, un luogo in cui ci sincontra e si parla. Si svestiti della propria vita privata, del pro-prio rango. Tra le bollicine delle acque termali, in quelle ore di calura estrema, mi sembrava di essere tornato ai tempi dei ro-mani dove, appunto le terme, erano luogo dincontro, di dibattito, di relazione. Poi pensai ai Greci (dopo aver parlato con un Romano mi sembrava dobbligo), ai pa-dri della filosofia e mi chiesi: Chiss se aves-si incontrato Eraclito in piscina! Mi avrebbe forse chiesto se ci si pu bagnare due volte della stessa acqua, in una piscina?.Fu a quel punto che, ammirando il paesag-gio, le verdi arsure della mia isola filoso-fica, mi rigettai in mare. Fa troppo caldo! Forse il sole mi ha dato alla testa!.

    the University of Rome and who loved philosophy. I asked worried: Maybe I have a face like a philoso-pher?.Then I had to con-fess my profession and my passion and, in Ischia, were to host the first in-ternational festival of philosophy. He was surprised and amazed. Then he said, Ischia lends itself to philo-sophical thought, perhaps because of the beauty of its nature. These will lead to silence, reflection. I think he was right.Strange that people talk on phi-losophy in the pool, at sea and in meet-ing places, and yet, if you pay atten-tion, too many to discuss politics, business and many other things. Often, we do philosophy and do not even realize it.I thought: The pool seems like a square, a place where people meet and talk. People

    are stripped of their private life, of their rank. Among the bubbles of the thermal waters, in those hours of extreme heat, it seemed to be back to Roman times where, precisely the baths, were meeting place, to debate, to report. Then I thought of the Greeks (after talking to a Roman seemed a must), the fathers of philosophy, and I wondered: Who knows if I met Heraclitus in the pool! He might have asked me if one can bathe twice in the same water in a swim-ming pool?.It was then that, admiring the scenery, the green scorching heat of my philosophical island, I threw up in the sea. Its too hot! Perhaps the sun went to my head. RIPRODUZIONE RISERVATA

    28

  • L'Epomeo dal BracconiereIL RACCONTO

    The Epomeo from BracconiereTHE STORY

    di Gian Paolo Porreca

    by Gian Paolo Porreca

  • Io non ho fratelli di famiglia, ma Michele il Bracconiere mio fr-atello. Mi ha insegnato, dopo la scomparsa amara ed immatura di Salvatore, suo vero ed indimenticabile fratello maggiore, un nocchiero della famiglia e dellattivit, lui pure cos pi giovane di me, a guardare lontano, a guardare davanti, a guardare, se non il cielo, almeno davanti. Con Michele, sopra al Bracconiere, forse sei un po ingrassato..., l inverno, e le polpette di nonna Titina..., e semmai in quelle tarde mattinate di inizio primavera in cui il lavoro del ristorante ancora pi discreto, ed il vinobianco pu ancora tardare a svernare in frigo, e Franca la sorella e Carmela la vedova di Salvio alavorare in una cucina dai ritmi sereni, ho imparato una geogra-fia che non conoscevo, ad Ischia. E tantomeno nei sentimenti del cuore.Sopra a Serrara, dopo Calimera, in cima ad una ascesa che si fa spettacolo inedito ad ogni rampa, anche se tornanti gentili veri e propri non ve ne sono, poveri i ciclisti che vi si avventurano, altro che Muro di Huy, e le ginestre non colmano la sete; dopo Cal-imera, che bel buongiorno, e prima dei Frassitelli, vi il balcone straordinario di Ischia. Con Michele, ho raccolto dellorigano fresco, stamattina..., ho imparato a coniugare il panorama senza donne di un isola che la donna pi bella. Una madre. Ed un silenzio immenso.Ed ho capito, sar stato certo anche quel suo grande dolore che

    I do not have family brothers, but Michele, the Bracconiere, is my brother. He taught me - after the immature death of his real and un-forgettable elder brother Salvatore, a pilot of fam-ily and activity, as well so hes younger than me - to look away, to look ahead, to look, if not the sky, at least in front. With Michele, above the Brac-coniere, maybe youre a bit fatter, winter, and meatballs by grandma Titina, and, if anything, in those late mornings in early spring when the work of the restaurant is even more discreet, and the White wine can still delay to winter in the fridge, and Franca and her sister Carmela, wid-ow of Salvio to work in a kitchen serene rhythms, I learned a geography did not know, in Ischia. Even less in the feelings of the heart. Above Serrara af-ter Calimera, atop a rise that is brand new show every ramp, although gentle switchbacks true there are none, poor cyclists who venture, but the Wall of Huy, and brooms not fill the thirst; after Calimera, what a beautiful morning, and before Frassitelli, there is the amazing balcony of Ischia. With Michele, I picked fresh oregano this morning ..., I learned to combine the view of an island without women

  • ha reso uomo il mio amico quando era solo adolescente, che ve ne sono infiniti di buon-giorno, anche quando sembrano nella vita finiti.Prima dei Frassitelli, molto prima della Fa-langa, a continuare dentro, le hai mai viste le fosse per il ghiaccio, si arriva alla Pietra dell Acqua... e poi te ne puoi risalire, dopo il bosco delle fate, hai una fata?, verso lEpomeo, verso lEremo di San Nicola. Ma il cielo, ed una storia, del territorio mag-ico di unisola e di una persona, pu fare an-cora centro senza vertici a tre quarti di costa, l sullo spiazzo davanti al Bracconiere.L, puoi tirare il freno a mano. Non c, ap-punto, da guardare indietro. Puoi spaziare in alto, mentre Faustino e Marco, Giovanni, Pasquale e Beata, Fabrizio e Leonardo, met-tono a punto commensali stranieri e sapori nostrani, senza mai girarti indietro.Indietro non si va da nessuna parte. Nella vita, come ad Ischia, e dentro di noi.In alto, lo vedi, quello l LEremo di San Nicola, speriamo che lo riaprano presto, ceri mai stato a mangiare da Luigi?.... Gi, quelloste spartano che sembrava pi erem-ita di Giorgio il Bavaro e Giovanni dArgouth e degli altri monaci fiamminghi, lui ed il ris-petto per quei ricoveri di fortuna, uscito da un dipinto di Bosch, per il Viandante appas-sionato di solitudine, di pietra e di San Franc-esco.Ma dallalto, il volo ardito del falco era an-cora linvito per Michele, da letterario Brac-

    that is the most beautiful woman. A mother. And an im-mense silence.And I understood, it has been certain that even his great sorrow that made a man my friend when he was only a teenager, that there are an infinite number of good morning, even when they appear finished in life. Before Frassitelli, long before Falanga, to continue in, you have you ever seen the graves for the ice, you get to the Stone of Water, and then you might as back, after the fairy forest, have you a fairy?, to Epomeo, to the Her-mitage of San Nicola. But the sky, and a story, the magic land of an island and a person can do even without top center three-quarters of the coast, there on the square in front of the Bracconiere.

    There, you can pull the handbrake. There is, in fact, to look back. You can sweep up, while Faustino and Marco, Giovan-ni, Pasquale and Beata, Fabrizio and Leonardo, develop foreign diners and lo-cal tastes, you never turn back.Back it goes no-where. In life, as in Ischia, and within us.At the top, you see, thats where the Hermitage of St. Nicola, lets hope they reopen soon, were there ever been eating from Luigi? .... Already, that Spartan innkeeper seemed more hermit than Giorgio of Bavaria and John of Argouth and other Flemish monks, he and respect for those makeshift shelters, out of a painting by Bosch, for the avid hiker of loneliness, of Stone and St. Francis. But from the top,

    31

  • coniere, a guardare dinanzi. Lo strapiombo, la verticale, la discesa senza freni su Forio, Panza, Santa Maria al Monte, ma come si fa ad arrivarci?, con il coraggio con cui ar-rivi, se ce lhai, ai Pizzi Bianchi. Ma esiste tanta religione giusta per arrivarci, come ad un amore troppo amato?E lontano, non c lontano, nella vita di un uomo, nulla, se non la fine, Ventotene, Pon-za, il mare immenso, noi che a quei tre quarti di costa ed alla balaustra di legno restiamo tenacemente avvinti, per timore del precip-izio. Davanti, siamo sul ciglio di Ischia. Dietro, nulla ha un senso n di futuro, n di destino.Quando il sole tramonta qui, ed bellis-simo, il sole incendiato, tramonta sugli Au-runci, quei monti che sembrano colline, laggi, li vedi?. Ma non sai per cosa sig-nifica vedere laurora, il sole nascere, sembri rinascere anche tu e chi non c pi, da qui sopra. il centro, lo zenit della vita, laurora. Anche se ancora presto per il vino bianco. Ed ancora tardi, lo so, dentro e fuori di noi, per un mattino migliore.Sar, senza ulteriori tramonti, per unaltra meno breve giornata.

    the daring flight of the hawk was still an invitation to Michele, from literary Bracconiere, to look before. The cliff, the vertical descent with-out brakes on Forio, Panza, Santa Maria al Monte, but how do we get there?, with the courage with which arrive, if you have one, to Pizzi Bianchi. But there is so much religion just to get there, like to a love too loved?And far away, there is far away, in the life of a man, noth-ing, if not the end, Ventotene, Ponza, the immense sea, to those of us that three-quarters of the coast and the wooden balustrade remain tenaciously entwined, for fear of

    the precipice. In front, we are on the edge of Ischia. Behind, nothing makes sense nor the future, nor of fate. When the sun goes down here, and its beautiful, the sun burned down, goes down on Aurunci, those mountains hills that look down there, do you see them?. But you do not know, however, what it means to see dawn, the sun born, seems you reborn and those who are not, from above. It is the center, the zenith of life, the dawn. Al-though it is still early for white wine. And it is still late, I know, in and out of us, for a better morning. It will be, without further sunsets, for another less short day. RIPRODUZIONE RISERVATA

  • L'oasi di Aphrodite,

    The oasis of Aphrodite, of beauty and well-being

    tra bellezza e benessere

  • The beauty of the places, the pow-ers of the spa and health treatments, in high summer, reach their ideal in the Thermal Park Aphrodite-Apollon, on the southern coast of the island. A large garden fea-turing 12 pools of thermal water that

    comes from one of the most important and healthy basins, that one of the area-Sant Angelo in Maronti. There are waters which are not treated with chemicals, restarted every day and extracted at differ-ent temperatures and depths through a system of wells which guarantees its purity. The thermal basin from which the Miramare Sea Resort and Spa draws is indeed formed by ancient sources of Cava Scura, character-ized by the caves dug into the tuff in which you can relax in the natural saunas. Clear water, brackish, flows at 76 degrees and it is common to another source, called Cava Grado fumaroles; and in some places it reaches 100 degrees. It is just the beginning of a regenerating process. The spa inside the park is in fact the ideal retreat

    La bellezza dei luoghi, i poteri delle terme e il benessere del corpo, in piena estate, trovano la loro sintesi ideale nel Parco Ter-male Aphrodite-Apollon, sulla costa merid-ionale dellisola. Un grande giardino carat-terizzato da 12 piscine di acqua termale che proviene da uno dei bacini pi importanti e salutari, quello della zona di SantAngelo-Maronti. Si tratta di acque che non vengo-no trattate con prodotti chimici, rinnovate ogni giorno ed estratte a temperature e profondit diverse attraverso un sistema di pozzi che ne garantisce la purezza. Il bacino

    34

  • termale da cui il Miramare Sea Resort and Spa attinge infatti formato dalle sorgenti antichissime di Cava Scura, caratterizzate dalle grotte scavate nel tufo in cui pos-sibile rilassarsi nelle saune naturali. Lacqua limpida, salmastra, sgorga a 76 gradi ed comune allaltra sorgente, detta di Cava Grado Fumarole; e in alcuni punti si arriva a 100 gradi. solo linizio di un percorso rigen-erante. Il centro benessere allinterno del parco infatti il rifugio ideale per chi vuole rilassarsi e dimenticare la quotidianit, grazie allaiuto di un pool di professionisti delle cure, dei massaggi e dellaccoglienza. Lingresso in questo tempio equivale a rinascere. Il soffione sulla soglia avvisa che una volta varcata si entra in un mondo par-allelo, irreale e fantastico. Il suo vapore sale, si ferma per poi tornare vigoroso pi alto e vivo, d il benvenuto al centro termale, il luogo dove il respiro caldo del vulcano vi-ene trasformato in sollievo. Il fango natura-le modellato con lacqua termale si combi-na con la natura selvaggia dei luoghi. In un atmosfera speciale ci si pu dedicare anche allesercizio fisico. Il centro fitness il luogo ideale per tonificare il proprio corpo segu-

    for those who want to relax and forget about everyday life, with the help of a team of profession-als of care, massag-es and hospitality. The entrance to this temple is equiva-lent to rebirth. The fumarole in the doorway warns that once you arrive you enter a parallel world, unreal and fantastic. Its steam rises, stops before returning vigorous highest and live, welcomes you to the spa, the place where

    the hot breath of the volcano is turned into relief. The natural mud modeled with ther-mal water combines with the wild nature of the place. In a special atmosphere you can devote even exercise.The fitness center is the ideal place to tone up body along pathways studied by physical therapists, includ-ing rehabilitation and muscle toning. Pleasure and effort come together to

    35

  • endo percorsi studiati dai fisioterapisti, tra riabilitazione e risveglio muscolare. Piacere e fatica si fondono per raggiungere una nuova forma e in breve tempo. Per chi ama le escursioni in ambienti naturali il Nemo Point (a breve distanza dal Resort) svolge esplorazioni in snorkeling, per ammirare da vicino il mondo meraviglioso della costa sud dellisola con la sue praterie di Posido-nia oceanica, scogli e anfratti che sono la cornice naturale a un paradiso subacqueo ricco e spettacolare. Escursioni in trekking

    achieve a new form and in a short time. For those who enjoy hiking in natural environments Nemo Point (a short distance from the Resort) performs explorations in snorkeling, to see up close the wonderful world of the south-

    ern coast with its prairies of oceanic Posidonia, rocks and ravines that are the natural setting in a rich and spec-tacular underwater paradise. Trips trek-king instead await those who wish to visit the trails full of history, traditions

    36

  • invece aspettano coloro che desiderano visitare i sentieri carichi di storia, tradizioni e flora mediterranea. Ma c di pi: il campo in erba sintetica a strapiombo sulla spiag-gia privata del Resort, ideale per appassion-anti sfide a tennis e match di minisoccer. Respirando laria profumata di mare che ar-riva dalla baia dei Maronti, stando attenti a non farsi distrarre dal labile confine tra cielo e mare o dalla presenza di Capri e della Pen-isola Sorrentina sullo sfondo, nascono le sfide tra amici, in un mix di gioia e impegno fisico. E poi? Ancora relax. Ad esempio sullo scoglio del Miramare: una piattaforma rica-vata nella roccia vulcanica che caratterizza la costa di SantAngelo. Di fronte ci sono la spiaggia dei Maronti e Capri Essere fuori dal mondo, un passo (Gra. Petr.)

    and Mediterranean flora. But theres more: the synthetic grass field over-looking the private beach of the resort, ideal for exciting challenges in court and minisoccer match. Breathing the perfumed air of the sea comes from the Maronti bay, being careful not to get distracted by the fine line between sky and sea, or by the presence of Capri and the

    Sorrento Peninsula in the background, challenges arise between friends, in a mix of joy and physical effort. And then? Still relaxing. For example on the rock of Miramare: a platform cut into the volcanic rock that characterizes the coast of Sant Angelo. In front of the beach Maronti and Capri ... Being out of the world, is one step.

    RIPRODUZIONE RISERVATA

  • August 7: THE UGO CALISE PRIZE / REMINDER

    di Mauro Calise

    na voce, na chitarra

    7 AGOSTO: IL PREMIO UGO CALISE / IL RICORDO

  • Negli anni, era diventata pi calda. Lieve-mente arrochita. Uneco di Armstrong, che affiorava in tanti passaggi delle sue melodie. La voce di zio Ugo suonava anche senza la chitarra, quando chiamava dalla stanza accanto, o al telefono dalla sua casa romana. Se ne era andato presto da Napoli. Dopo i faboulous fifties, il successo inter-nazionale, il cantante delle regine tra Wim-bledon e casa Agnelli - lo sguardo incantato di Jackie, il sorriso ammaliato di Sofia - Ugo si era ritirato a Roma. Lui e la sua musica jazz. Una terrazza su Monte Mario, e una gi-randola di artisti eccellenti. Da Chet Baker a Teddy Wilson, lappuntamento romano ob-bligato era una serata con Kalais. Il pollice della sinistra - un tocco di molti autodidatti - che interveniva ad addolcire la profondit dei bassi, il timbro inconfondibile della sua Piretti. E il flicorno di Cicci Santucci con lassolo di Nun peccatoPer me, e per tutti i suoi amici, Ugo era sen-za tempo. Come se non ci fosse lorologio, non contassero le stagioni, non importas-sero gli anni. Soltanto, na voce e na chitar-ra. Che fosse una serata di gala, con tutti i Vip al Rangio Fellone. O una ninna nanna per gli occhi sgranati delle sue nipotine. Quante volte abbiamo fatto lalba senza accorgercene, O sole mio sussurrato che spiazzava decenni di interpretazioni teno-rili. E Munasterio che si arrampicava strug-gente: Cc ce stessuno ca ll caduto o core mmiez via?.Se ne and allimprovviso, in una torrida giornata destate, su un treno che lo ripor-tava alle origini, il borgo molisano dove era cresciuto. Mi sono chiesto cosa gli batteva nel cuore, in quellultimo viaggio solitario: il ricordo delle serenate notturne, lapprendistato della chitarra, la fuga verso un futuro impensabile. Le note di Canzone antica A Oratino, in questi giorni, si celebra un festival in suo onore, una creazione di

    Over the years, it had become warmer. Slightly hoarse. An echo of Armstrong, who emerged in many passages of his melodies. The voice of Uncle Ugo played also without guitar, when called from the next room, or by phone from his home in Rome. He went early from Naples. After the faboulous fifties, international suc-cess, the singer of the queens between Wimbledon and Agnelli - look en-chanted of Jackie, charmed smile of Sofia - Ugo had retired to Rome. He and his jazz. A terrace on Monte Mario, and a swirl of excellent artists. FRom Chet Baker to Teddy Wilson, the forced Roman event was an evening with Kalais. The thumb of the left - a touch of many self-taught - that intervened to soften the deep bass, the unmistakable stamp of his Piretti. And the flugelhorn of Cicci Santucci with the solo Nun peccatoFor me, and for all

    his friends, Ugo was timeless. As if there was not the clock, they did not count the seasons, the years did not matter. Only, na voce e na chitarra. It was a gala event, with all the VIPs at Rangio Fellone. Or a lullaby for wide eyes of his granddaugh-ters. How many times did the dawn without realizing it, O sole mio that whispered decades of interpreta-tions of tenor. And Munasterio that climbed poignant: Cc ce stessuno ca ll caduto o core mmiez via?.He left suddenly, on a hot summer day, on a train that took him back to the origins, the vil-lage where he grew Molise. I wondered what was beating in the heart, in that last lonely journey: the memory of the nightly serenades, apprenticeship of the guitar, escape to a unthinkable future. The notes of Canzone antica To Oratino, in these days, is celebrated a festival in his honor, designed by Giovan-ni Block: the first in

    39

  • 40

    Giovanni Block: il primo in Italia organiz-zato da cantautori per giovani cantautori sulle orme di un classico. I vincitori saranno premiati a Ischia, nella cornice incantata di Torre Michelangelo, il 7 agosto. Con un inedito gemellaggio culturale, tra terra e mare. Sul palco ci sar Nino DAngelo, una delle voci pi autentiche di Napoli, cui stato assegnato questanno il Premio In-ternazionale Ugo Calise. Una manifestazi-one che, grazie alla passione e tenacia di Giovanni DAmico, ha visto protagonisti grandi interpreti come Peppino Di Capri, Renzo Arbore e, la scorsa stagione, Andrea Bocelli. Un ricordo, un debito damore di Is-chia verso il suo menestrello pi famoso. E il compositore che per primo innest le ca-denze jazzistiche nel palinsesto della can-zone dautore napoletana. Il sound americano e la voce e night con cui Ugo aveva rivoluzionato la nostra musica sarebbero tornati a germogliare, ventanni dopo, nella magia di Pino Daniele. Vista da Ischia, Napule na voce, na chitarra e o poco e luna.

    Italy organized by young songwrit-ers for songwriters in the footsteps of a classic. Winners will be awarded in Ischia, in the en-chanted setting of Torre Michelangelo, on August 7th. With an unprecedented cultural partner-ship, between land and sea. On stage there will be Nino D Angelo, one of the most authentic voices of Naples, which was awarded this year with International Award Ugo Calise. An event that, thanks to the passion and tenacity of Giovanni DAmico, saw play-ers great performers

    as Peppino di Capri, Renzo Arbore and, last season, Andrea Bocelli. A memory, a debt of love of Ischia to his most famous minstrel. And the composer who first grafted jazz cadences in the schedule of the Neapolitan song writing.The American sound and voice e night with which Ugo had revolu-tionized our music would return to sprout, twenty years later, in the magic of Pino Daniele. View from Ischia, Napule na voce, na chitarra e o poco e luna.

    RIPRODUZIONE RISERVATA

    foto archivio privato Stefano Russo

  • CALENDARIO Eventi Events

    Per v

    isua

    lizza

    re il

    cal

    enda

    rio d

    egli

    even

    ti ag

    gior

    nato

    in te

    mpo

    real

    e su

    qua

    lsia

    si a

    pplic

    azio

    ne-c

    alen

    dario

    che

    sup

    port

    i il f

    orm

    ato

    iCal

    (es.

    i-Pho

    ne, L

    apto

    ps, P

    Cetc

    .) di

    gita

    il s

    egue

    nte

    indi

    rizzo

    : w

    ww

    .isch

    iaev

    enti

    .it/c

    alen

    dari

    oeve

    nti

    Dal 26 luglio al 2 agosto

    Isola dIschia : Xii edizione raduno Ferrari ischia

    abbinata al triangolo doro.

    09.00 Forio- Hotel terme galidon: 7 festival scacchistico

    internazionale ischia lisola verde Fsi- associazione giochi di Natale.

    Dal 31 luglio al 30 agosto

    Ischia - Piazza degli Eroi presso atelier delle Dolcezze:

    Mostra fotografica di Giuseppe arcamone.

    FiNo al 9 agosto:

    dalle 19.00 alle 00.00 Forio - Museo Civico del torrione:

    Natura -1 , Vito Polito espone al torrione.

    Nellambito della manifestazione il giorno sabato 1 agosto levento sar allietato dalla musica del Mantonio Monti.

    il giorno 2 agosto dalle 17.00 alle 19.30 Drawing painting con lartista Vito Polito

    che sar a fianco dei visitatori che si cimenteranno nella realizzazione di proprie opere.

  • in antichi costumi foriani

    21.30 Panza - chiesetta Madonna delle grazie:

    life is beautiful concerto corale del Coro Ars Nova Ischia

    MErColED 5 agosto

    16.30 Sant Angelo sorgeto: Memorial salvatore Di scala gara di nuoto s. angelo-sorgeto (1300metri). la manifestazione prender il via nello specchio dacqua antistante la spiaggia Chiaia di rose di s. angelo.

    larrivo posizionato allinterno della baia di sorgeto.

    20.30 Lacco Ameno - ristorante indaco de lalbergo della regina isabella:

    suMMEr DiNNErs , cene a quattro mani con protagonisti come lo Chef Pasquale Palamaro, stella Michelin e la Chef ospite Femke Van den Heuvel. Filo conduttore della serata , in occasione di Expo, il tema Mediterraneo chiama Mondo.

    21.00 Lacco Ameno - Piazza santa restituta:

    XX edizione di isCHia liBri DaMarE. l aMorE E i sui lEgaMi con rosanna laMBErtuCCi autrice di E sono corsa da te .

    saBato 1 agosto

    dalle 10.00 alle 13.00 Forio - vico san gaetano:

    scambio libri&pensieri scambio fumetti.

    18.00 Spiaggia dei Maronti: 2 Edizione di Maronti rema

    20.15 Ischia Chiesa Parrocchiale dello spirito santo:

    PEllEgriNaggio a PiEDi per il PErDoNo Di assisi dalla Chiesa Parrocchiale dello spirito santo in ischia Ponte fino alla Chiesa di san Francesco d assisi in Forio. lungo il percorso sar possibile confessarsi mentre allarrivo presso la Chiesa di san Francesco sar celebrata la s. Messa dal Vescovo.

    21.30 Forio - Piazzale Marinai ditalia:

    aragonas Horse show rievocazione storica e figuranti in antichi costumi foriani

    DoMENiCa 2 agosto

    21.00 Lacco Ameno - Piazza santa restituta:

    XX edizione di isCHia liBri DaMarE. il DEsiDErio DElla FEliCita serata in onore di luciano DE CrEsCENZo autore di stammi felice con la partecipazione del M Carlo Missaglia.

    21.30 Forio - Piazzale Marinai ditalia:

    aragonas Horse show rievocazione storica e figuranti

    42

  • saBato 8 agosto

    17.30 Panza - Piazza san leonardo: Memorial Pino Castiglione - Corsa

    podistica a passo libero 3 km-6 km-9 km. la manifestazione si snoder lungo un circuito ondulato di 3 km, con partenza e arrivo in Piazza san leonardo.

    DoMENiCa 9 agosto

    21.00 Panza:PaNZa FEstiVal Concorso di

    canto e ballo Xii edizione con la partecipazione di Valentina e Cristian direttamente dalla trasmissione amici.

    21.00 Lacco Ameno - Piazza santa restituta:

    XX edizione di isCHia liBri D aMarE. il MarE E i suoi FaNtasMi con achilleugenio lauro autore di il navigatore e alfonso ruFFo direttore de il denaro .

    MartED 11 agosto:

    21.00 Barano loc. testaccio p.zza Mar del Plata:

    4^ edizione Festa dei pescatori & Co

    21.00 SantAngelo - ristorante [email protected]:

    Cucinart, il cibo a regola darte conquista il [email protected] con la partecipazione dello Chef salvatore Bianco.

    MEColED 12 agosto

    21.00 Barano loc. testaccio p.zza Mar del Plata:

    4^ edizione Festa dei pescatori & Co

    Dal 3 agosto al 8 agosto:

    9.00 Forio - spiaggia della Chiaia:

    Volley al sole, divertimento per intere famiglie.

    gioVED 6 agosto:

    19.00 Serrara Fontana: 40 sagra del vino e saucicciata

    con i DitElo Voi, live music e la scuola del Folklore.

    21.00 Ischia - Castello aragonese: spettacolo teatrale i fantasmi

    del Castello, lassociazione art e il collaudato tour operator Platypus si incontrano dando vita a un legame artistico-culturale attraverso la pi antica forma di spettacolo, il teatro.

    21.00 SantAngelo [email protected]: Wendy D lewis trio with Paolo sessa

    VENErD 7 agosto

    10.30 Ischia - Palazzo reale: concerto /spettacolo di musica napoletana J te vurria vas la ghironda.

    19.00 Barano piazzale dei Maronti:

    Pizza Festival, ospiti direttamente da MaDE iN suD sud 58, Piccola Ndrezzata e Pandora live Band.

    21.00 Ischia - torre di Michelangelo: Premio internazionale ugo Calise al Maestro Nino Dangelo

    43

  • VENErD 14 agosto:

    21.00 Ischia - Palazzo reale: J te vurria vas la ghironda,

    spettacolo di melodie e danze napoletane.

    21.00 Barano - P.zza di Piedimonte:

    tutti a tavola, balli, canti, giochi, stand gastronomici da ischia al Mondo per riscoprire il vero cibo

    22.00 Lacco Ameno - p.zza rosario:

    Festeggiamenti in onore di Maria ss. assunta.

    saBato 15 agosto:

    07.30 Serrara Fontana: Passeggiata ecologica tra i sentieri

    del monte Epomeo, escursione nei boschi della Falnga, per case pietra, fosse della neve, fino a pietra Pirciata. raduno presso il ristorante il Bracconiere.

    09.00 Lacco Ameno - Chiesa dellassunta:

    santa messa per celebrare la solennit dellassunzione di Maria al cielo.

    22.00 Lacco Ameno Piazza rosario:

    festeggiamenti in onore di Maria ss. assunta gran concerto

    24.00 Lacco Ameno: festeggiamenti in onore di Maria ss. assunta - spettacolo pirotecnico

    21.00 Piazza di Serrara: 35 Festival delle cose buone -

    Folklore con i Friarielli chitarra e mandolino, Cabarett con Peppe iodice - vino locale, panino con salsiccia e melanzane e insalata cafona.

    gioVED 13 agosto:

    21.00 Ischia - Castello aragonese: spettacolo teatrale i fantasmi del Castello, lassociazione art e il collaudato tour operator Platypus si incontrano dando vita a un legame artistico-culturale attraverso la pi antica forma di spettacolo, il teatro.

    21.00 SantAngelo [email protected]: Erminio Sinni Officialpage

    21.30 Lacco Ameno - p.zza rosario:sagra di Ferragosto.

    22.00 Lacco Ameno arena del Negombo:

    sogno e son desto MassiMo raNiEri

    INFO LINE E BIGLIETTI: NEGOMBO - 081 98 61 52 | LIBRERIA IMAGAENARIA - ISCHIA PONTE - 081 98 56 35

    RUSTICA DOMUS - ISCHIA PORTO - 081 99 21 00 | WEB TICKETS: WWW.AZZURROSERVICE.NET

    GIOVED 13 AGOSTO | ORE 22.00 | ARENA DEL NEGOMBO - ISOLA DISCHIA

    OFFICIALRADIO

    44

  • MErColED 19 agosto

    09.00 Casamicciola Terme: torneo di calcio Balilla.

    20.30 Forio: gustaforio gusta la patata

    22.00 Lacco Ameno arena del Negombo:

    live tour 2015 MaDE iN suD

    gioVED 20 agosto

    09.00 Casamicciola Terme: torneo di calcio Balilla.

    18.00 Barano - Buonopane:

    seminario sulla pizza Napoletana e Pizza Festival

    20.30 Forio: gustaforio pizza in piazza

    21.00 Ischia - Castello aragonese: spettacolo teatrale i fantasmi del Castello, lassociazione art e il collaudato tour operator Platypus si incontrano dando vita a un legame artistico-culturale attraverso la pi antica forma di

    DoMENiCa16 agosto

    09.00 Casamicciola Terme: torneo di calcio Balilla.

    21.00 Panza Piazza s.leonardo: 45 Edizione sagra del vino, salsicciata e grigliata , il tutto accompagnato dalla musica della Pithecusa Band.

    luNED 17 agosto

    09.00 Casamicciola Terme: torneo di calcio Balilla.

    21.00 Panza Piazza s.leonardo: 45 Edizione sagra del vino, salsicciata e grigliata , il tutto accompagnato da musica live e cabaret.

    22.00 Lacco Ameno arena del Negombo:

    Viva Voce tour 2015 FraNCEsCo DE grEgori

    MartED 18 agosto

    09.00 Casamicciola Terme: torneo di calcio Balilla.

    INFO LINE E BIGLIETTI: NEGOMBO - 081 98 61 52 | LIBRERIA IMAGAENARIA - ISCHIA PONTE - 081 98 56 35

    RUSTICA DOMUS - ISCHIA PORTO - 081 99 21 00 | WEB TICKETS: WWW.AZZURROSERVICE.NET

    OFFICIALRADIO

    LUNED 17 AGOSTO | ORE 21.30 | ARENA DEL NEGOMBO - ISOLA DISCHIA

    PER

    LA PRIMA VOLTA

    A ISCHIA

    INFO LINE E BIGLIETTI: NEGOMBO - 081 98 61 52 | LIBRERIA IMAGAENARIA - ISCHIA PONTE - 081 98 56 35

    RUSTICA DOMUS - ISCHIA PORTO - 081 99 21 00 | WEB TICKETS: WWW.AZZURROSERVICE.NET

    OFFICIALRADIO

    MERCOLED 19 AGOSTO | ORE 22.00 | ARENA DEL NEGOMBO - ISOLA DISCHIA

    45

  • spettacolo, il teatro.

    21.00 SantAngelo [email protected]: sci live Band - Pino Daniele Forever tributo a Pino Daniele.

    21.00 Forio - lucignolo le Brasserie: serata di musica rock con il gruppo iBriDi.

    VENErD 21 agosto

    20.00 Casamicciola Terme : spettacolo di danza a cura di asD BallEtto isCHia

    20.30 Forio: gustaforio pizza in piazza

    21.00 Ischia - Palazzo reale: J te vurria vas la ghironda,

    spettacolo di melodie e danze napoletane

    saBato 22 agosto

    20.30 Forio: gustaforio sagra egli antichi sapori

    21.00 SantAngelo [email protected]: Maurizio Filisdeo

    DoMENiCa 23 agosto

    10.00 Casamicciola Terme: torneo di Beach Waterpolo

    20.30 Forio: gustaforio la notte bionda

    festa della birra tra spettacolo e gastronomia, concerto di Enzo avitabile black tarantella e i bottari

    luNED 24 agosto

    10.00 -20.00 Casamicciola Terme : giochi e tornei sulla spiaggia.

    12.00 Forio: gara di nuoto

    46

    20.00 Casamicciola Terme: Esibizione di kickboxing & Karate night.

    21.00 Lacco Ameno - Piazza santa restituta:

    XX edizione di isCHia liBri D aMarE. la storia E i suoi FaNtasMi con gianni oliVa autore di il tesoro dei vinti e Januaria PiroMallo autore de Il sacrificio di Eva Izsk .

    MartED 25 agosto

    10.00 -20.00 Casamicciola Terme: giochi e tornei sulla spiaggia.

    20.00 Casamicciola Terme: spettacolo di danza a cura di asD BallEtto isCHia.

    21.00 Ischia Borgo di s. alessandro: Festa di santalessandro

    21.00 SantAngelo - [email protected]:gi divina - Cucinart, il cibo a

    regola darte conquista il [email protected] con la partecipazione dello Chef Mirko Balzano.

    MErColED 26 agosto

    10.00 Casamicciola Terme: torneo di scacchi antonio de Palma .

    10.00 Casamicciola Terme: torneo di calcetto

    18.00 Ischia Castello aragonese: Festa di sant alessandro, parte

    la sfilata in costume storico che unitamente ai gruppi ospiti, percorreranno le vie del centro storico fino al borgo di santalessandro (Xii sec.).

  • 47

    21.30 Ischia - Castello aragonese: Piano e Jazz con DaNilo rEa - MassiMo MoriCoNi - tullio DE PisCoPo in tributo a renato sellani

    gioVED 27 agosto

    10.00 Casamicciola Terme: torneo di scacchi antonio de Palma .

    21.00 Ischia - Castello aragonese: spettacolo teatrale i fantasmi del Castello, lassociazione art e il collaudato tour operator Platypus si incontrano dando vita a un legame artistico-culturale attraverso la pi antica forma di spettacolo, il teatro.

    21.00 SantAngelo [email protected]: Vox inside

    21.30 Ischia- Castello aragonese: Piano e Jazz con Paolo FrEsu - DaNiElE Di BoNaVENtura

    VENErDi 28 agosto

    10.00 Casamicciola Terme: giochi e tornei sulla spiaggia.

    10.00 Casamicciola Terme: Esibizione di pugilato.

    10.30 Ischia - Palazzo reale: concerto- spettacolo di musica napoletana-J te vurria vas la ghironda.

    21.30 Lacco Ameno arena del Negombo :

    Piano e Jazz con tullio DE PisCoPo - JaMEs sENEsE toNY EsPosito - riNo ZurZolo - ElisaBEtta sErio - JoE aMoruso in ritmo e Passione

    saBato 29 agosto

    10.00 Casamicciola Terme: giochi e tornei sulla spiaggia.

    10.00 Casamicciola Terme: Esibizione di pugilato. 11.00 ischia Ponte: Festa di san giovan giuseppe della Croce.

    21.30 Lacco Ameno arena del Negombo: Piano e Jazz con Paolo CoNtE

    DoMENiCa 30 agosto

    Casamicciola Terme: Casamicciola a nuoto.

    18.00 Casamicciola Terme: torneo di tennis tavolo.luNED 31 agosto:

    Casamicciola Terme : Giochi in piazza su gonfiabili.

    Per visualizzare il calendario degli eventi aggiornato in tempo reale su qualsiasi applicazione-calendario che supporti il formato iCal (es. i-Phone, Laptops, PC etc.) digita il seguente indirizzo:

    www.ischiaeventi.it/calendarioeventi

    dal 13 al 20 settembre ad ischia "Andar per cantine"

    8 edizione

  • - 5

    - 5

    - 10

    - 50

    - 100

    - 100

    - 50

    - 10

    Punta Cornacchia

    Punta Imperatore

    Punta dello Schiavo

    Grotta del Mavone

    Scoglio la nave

    Chianare di Spadera

    Punta del Pilaro

    Capo Negro

    Punta Chiarito

    Cava GradoCala Ruffano

    Parco Termale Tropical

    La Roia

    Punta S. Angelo

    S. Angelo

    S. Michele

    Spiaggia dei Maronti

    Punta della Signora

    Capo Grosso

    MONTE COTTOMT. 242

    La Guardiola

    MONTE BARANO264

    Chiummano

    Vatoliere Schiappone

    Terone

    Pietra Marina

    Madonna di Monte Vergine

    Renella

    Zaffarano

    Casa Balestrieri

    MONTE DI VEZZI392

    Pian

    o Liguo

    ri

    Pignal

    iello

    San Pancrazio156

    Punta della Cannuccia

    Grotta del Mago

    Punta Grotta di Terrao del Bordo

    Parata

    Grotta di terra

    Grotta Tisichiello

    Punta Parata Centoremi

    Punta del Lume

    Punta della Pisciazza

    Belvedere diCarta Romana

    Scogli S. Anna

    Torre di Michelangelo

    GIARDINI EDEN

    Museo del Mare

    S. Domenico

    La Cappella

    S. ANTUONO

    Fond

    o Bos

    so

    S. Antonio

    Cattedrale Madonna Assunta

    ISCHIA PONTE

    CASTELLO ARAGONESE

    Spiaggia dei Pescatori

    MANDRAS. GIROLAMO

    Punta MolinoS. PIETRO LIDO

    Punta S. PietroAcquario

    ISCHIA PORTOPagoda

    S. Alessandro

    Spiaggia degli Inglesi

    PARCO TERMALE CASTIGLIONE

    Castiglione

    Bagnitielli

    MONTAGNONE254

    Punta la Scrofa

    Mortito

    M. TABOR 100

    M. ROTARO266

    Bosco di

    Castiglione

    Fondo d Oglio181

    Molar

    aS. Pasquale

    PerroneCASAMICCIOLA TERME

    Marina

    BagniPiazza

    Tresta

    Osservatorio GeofisicoGran

    Sentinella

    Fundera

    IL FUNGO

    LA RITA

    GROTTA SPUNTATORE

    Lido San MontanoMonte Vico

    116

    S. Restituta

    Villa Arbusto

    BAIA SAN DI MONTANO

    Villa Mezzatorre

    La Guardiola

    M. Caruso 156

    Punta Spaccarello

    Giardini La Mortella

    Punta Caruso

    Stufe di San Lorenzo

    Villa Cigliano

    La Seniavica

    Spiaggia di San Francesco

    ScentoneSpinesante

    Spiaggia della Chiaia

    Purgatorio

    S. Maria del Soccorso

    Punta del Soccorso

    FORIOS. Vito

    Museo Giovanni Maltese

    Cava dell Isola

    Pietre Rosse

    Capizzo

    Spiaggia di Citara

    ParcoTermale Giardini

    Poseidon

    Pietra BiancaPietra Nera

    CUOTTO

    Casa Verde

    Villa Piromallo

    Casa Battaglia

    Cetru

    niaCasa Amalfitano

    Faro

    Casa Capuano

    Pomicione

    La PietraFiorentino

    Scannella

    S. Gennaro

    La Cima195

    Schi