Indizione di una gara comunitaria a procedura aperta finalizzata all'acquisizione del servizio di...

Click here to load reader

Embed Size (px)

description

Regione Lazio DIREZIONE CENTRALE ACQUISTI Atti dirigenziali di Gestione Determinazione 20 giugno 2014, n. G09000 Indizione di una gara comunitaria a procedura aperta finalizzata all'acquisizione del servizio di vigilanza armata, custodia - portierato e altri servizi per le sedi e gli immobili della Regione. Approvazione schemi degli atti di gara. Impegni di spesa di: 800,00 sul capitolo T19427, es. fin. 2014, in favore dell'AVCP; 2.147,02 sul Capitolo S21403, es. fin. 2014, in favore di CSAmed s.r.l., P.IVA 02362600344. Prenotazione di un impegno pluriennale di 23.969.913,40 (iva inclusa) sul Capitolo S21403.

Transcript of Indizione di una gara comunitaria a procedura aperta finalizzata all'acquisizione del servizio di...

  • 1. Regione Lazio DIREZIONE CENTRALE ACQUISTI Atti dirigenziali di Gestione Determinazione 20 giugno 2014, n. G09000 Indizione di una gara comunitaria a procedura aperta finalizzata all'acquisizione del servizio di vigilanza armata, custodia - portierato e altri servizi per le sedi e gli immobili della Regione. Approvazione schemi degli atti di gara. Impegni di spesa di: 800,00 sul capitolo T19427, es. fin. 2014, in favore dell'AVCP; 2.147,02 sul Capitolo S21403, es. fin. 2014, in favore di CSAmed s.r.l., P.IVA 02362600344. Prenotazione di un impegno pluriennale di 23.969.913,40 (iva inclusa) sul Capitolo S21403. 03/07/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 53
  • 2. OGGETTO: Indizione di una gara comunitaria a procedura aperta finalizzata allacquisizione del servizio di vigilanza armata, custodia portierato e altri servizi per le sedi e gli immobili della Regione. Approvazione schemi degli atti di gara. Impegni di spesa di: 800,00 sul capitolo T19427, es. fin. 2014, in favore dellAVCP; 2.147,02 sul Capitolo S21403, es. fin. 2014, in favore di CSAmed s.r.l., P.IVA 02362600344. Prenotazione di un impegno pluriennale di 23.969.913,40 (iva inclusa) sul Capitolo S21403. LA DIRETTRICE DELLA DIREZIONE REGIONALE CENTRALE ACQUISTI SU PROPOSTA della Dirigente dellArea Pianificazione e Programmazione; VISTO lo Statuto della Regione Lazio; VISTA la Legge Regionale del 20 novembre 2001 n. 25 e s.m.i., Norme in materia di programmazione, bilancio e contabilit della Regione; VISTA la Legge Regionale del 18 febbraio 2002 n. 6 e successive modifiche, Disciplina del sistema organizzativo della Giunta e del Consiglio e disposizioni relative alla dirigenza ed al personale regionale; VISTO il Regolamento Regionale n.1 del 6 settembre 2002 e s.m.i.; VISTO il Regolamento Regionale del 28 marzo 2013, n. 2, concernente: "Modifiche al Regolamento Regionale 6 settembre 2002, n. 1 (Regolamento di organizzazione degli uffici e dei servizi della Giunta regionale) e successive modificazioni" ed, in particolare, lart. 7, comma 2, che modifica la lettera b) del comma 1 dellart. 20 del R.R. 1/2002 e che, tra laltro, istituisce la Direzione Regionale Centrale Acquisti; VISTA la D.G.R. n. 92 del 30 aprile 2013, con la quale stato conferito allAvv. Elisabetta Longo lincarico di Direttore della Direzione Regionale Centrale Acquisti; VISTA la D.G.R. n. 121 del 5 giugno 2013 concernente Modifiche al regolamento regionale 6 settembre 2002, n. 1; VISTO il Decreto Dirigenziale n. B02612 del 24 giugno 2013 concernente: Art. 166 del R.R. 1/2002: conferimento di delega al Direttore della Direzione Regionale Centrale Acquisti, per ladozione di determinazioni dirigenziali e per la stipulazione di contratti di competenza del Direttore del Dipartimento Programmazione economica e Sociale, con il quale il Direttore del Dipartimento Programmazione Economica e Sociale decreta di delegare al Direttore della Direzione Regionale Centrale Acquisti il potere di adottare le determinazioni dirigenziali e di stipulare i relativi contratti di competenza del Direttore del Dipartimento Programmazione Economica e Sociale relativi alle procedure di gare centralizzate in favore degli enti del servizio sanitario regionale; 03/07/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 53
  • 3. RICHIAMATA la nota prot. n. 266726 del 10 luglio 2013, avente ad oggetto Riorganizzazione delle Direzioni Regionali ai sensi della L.R. 28 giugno 2013, n. 4, con la quale il Presidente della Regione, in virt del Regolamento Regionale 26 giugno 2013, n. 11, detta i principi e i criteri per un complessivo riordino dellorganizzazione delle strutture della Giunta; VISTO lAtto di Organizzazione n. B02972 del 12 luglio 2013 del Direttore del Dipartimento Programmazione Economica e Sociale, avente ad oggetto: Direttiva ai Direttori Regionali del Dipartimento Programmazione Economica e Sociale per la riorganizzazione delle strutture organizzative di base denominate Aree ed Uffici, in base al quale i Direttori Regionali, entro la data del 01 agosto 2013 (posticipata al 02 settembre 2013 in virt dellAtto di Organizzazione n. A06335 del 02 agosto 2013), devono procedere, ai sensi del comma 2 dellart. 8 del R.R. n.2/2013 e dellart. 22 del R.R. n. 1/2002 e s.m.i., alla riorganizzazione delle strutture organizzative di base denominate Aree ed Uffici, in maniera conforme agli indirizzi in esso indicati e, per assicurare una maggiore efficacia dellazione amministrativa, devono adottare una o pi determinazioni sulla base delle direttive contenute nel suddetto atto di organizzazione; VISTA la Determinazione n. B03054 del 17 luglio 2013 Organizzazione delle Strutture di Area della Direzione Centrale Acquisti che identifica lArea Pianificazione e Programmazione allinterno della Direzione Centrale Acquisti quale Area deputata allespletamento di iniziative di razionalizzazione della spesa; VISTA la Determinazione n. B03910 del 10 settembre 2013, con la quale sono state individuate le strutture organizzative di base di cui si compone la Direzione Centrale Acquisti e sono state determinate le relative competenze; VISTA la Determinazione n. B04230 del 25 settembre 2013, con cui stata conferito alla Dott.ssa Giovanna Agostinelli lincarico di Dirigente dellArea Pianificazione e Programmazione della Direzione Regionale Centrale Acquisti; VISTO il Decreto Legge 6 luglio 2011, n. 98, convertito, con modificazioni, dalla Legge 15 luglio 2011, n. 111, recante disposizioni per la stabilizzazione finanziaria; RICHIAMATI il Decreto Legge 7 maggio 2012, n. 52, recante Disposizioni urgenti per la razionalizzazione della spesa pubblica, il Decreto Legge 6 luglio 2012, n. 95, convertito in Legge 7 agosto 2012 n. 135 (Disposizioni urgenti per la revisione della spesa pubblica con invarianza dei servizi ai cittadini nonch' misure di rafforzamento patrimoniale delle imprese del settore bancario) ed il Decreto Legge 24 Aprile 2014, n. 66, recante Misure urgenti per la competitivit e la giustizia sociale; VISTA la sopra citata Determinazione B03054 del 17 luglio 2013, recante disposizioni in merito alla Organizzazione delle Strutture di Area della Direzione Centrale Acquisti, che identifica, tra le competenze dellArea Pianificazione e Programmazione, lespletamento delle procedure di gara relative allacquisto di beni e servizi per le strutture regionali e gli enti dipendenti; VISTA la Legge Regionale 30 dicembre 2013, n. 13 Legge di stabilit regionale 2014; VISTA la Legge Regionale 30 dicembre 2013, n. 14 Bilancio di previsione finanziario della Regione Lazio 2014-2016; 03/07/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 53
  • 4. VISTO il Decreto Legislativo n.163/06 e s.m.i. Codice dei contratti pubblici relativi a lavori , servizi e forniture; VISTO il D.P.R. n. 207/2010: Regolamento di esecuzione ed attuazione del decreto legislativo 12 aprile 2006, n.163; VISTA la Determinazione n. G06069 del 23.04.2014, con cui stata revocata la Determinazione Dipartimentale n. A6795 del 07.12.2010, avente ad oggetto lindizione della Gara dappalto, con procedura aperta, per laffidamento del servizio di vigilanza armata da espletarsi negli immobili siti sul territorio regionale, nonch le connesse successive Determinazioni n. A0951 del 10.02.2011 e n. A02453 del 27.03.2012 e richiamate le motivazioni in essa contenute; VERIFICATO che permane lesigenza di preservare la sicurezza e lintegrit degli immobili di cui la Regione Lazio proprietaria e conduttrice; che tale esigenza debba essere contemperata con le indicazioni di contenimento e razionalizzazione della spesa a carico dellAmministrazione Regionale; che non sono attive convenzioni CONSIP aventi ad oggetto il servizio de quo, n, in ordine allo stesso, risultano opzioni di acquisto mediante MePA, non rinvenendosi nellambito di esso la relativa categoria merceologica; che le necessit illustrate possono essere soddisfatte ricorrendo allespletamento di una nuova gara dappalto, ai sensi della vigente normativa in materia e nel rispetto dei principi comunitari di concorrenza e trasparenza, per laggiudicazione del servizio di vigilanza armata e di altri servizi, tra cui custodia portierato, per le sedi e gli immobili della Regione. RITENUTO - che, per consentire la pi ampia partecipazione degli operatori economici, si debba ricorrere ad una procedura aperta per selezionare il contraente che proponga lofferta economicamente pi vantaggiosa, cui affidare lesecuzione del servizio; - che il contratto debba avere ad oggetto laffidamento del servizio di vigilanza armata, custodia portierato e altri servizi per le sedi e gli immobili della Regione, da espletarsi presso le sedi site sul territorio regionale ed elencate negli atti di gara; - che lappalto debba essere articolato in 7 Lotti: Lotto 1: Giunta Regione Lazio Lotto 2: sedi e immobili nella Provincia di Roma Lotto 3: altre sedi e immobili nella Provincia di Roma Lotto 4: sedi e immobili siti nella Provincia di Frosinone Lotto 5: sedi e immobili siti nella Provincia di Latina Lotto 6: sedi e immobili siti nella Provincia di Rieti Lotto 7: sedi e immobili siti nella Provincia di Viterbo - che la durata del contratto debba essere triennale. TENUTO CONTO che le operazioni di gara, presumibilmente, si protrarranno per tutto il corso del 2014 e che la conseguente esecuzione del servizio non decorrer prima dell01.01.2015; 03/07/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 53
  • 5. che, per il finanziamento del servizio, occorre prenotare sul capitolo S21403 della parte Spesa del Bilancio, esercizi finanziari 2015/2017, un importo complessivo presuntivamente pari ad 19.647.470,00 Iva esclusa, comprensivo degli oneri della sicurezza per rischi da interferenza non soggetti a ribasso pari a 11.370,00, risultante dal prodotto degli importi a base dasta annuali per il triennio e cos suddiviso: Lotto 1: Giunta Regione Lazio 5.626.120,00 di cui 1.120,00 per oneri della sicurezza per rischi da interferenza non soggetti a ribasso ( 1.875.373,33 Iva esclusa x 3 anni) Lotto 2: sedi e immobili nella Provincia di Roma 6.533.400,00 di cui 3.400,00 per oneri della sicurezza per rischi da interferenza non soggetti a ribasso ( 2.177.800,00 Iva esclusa x 3 anni) Lotto 3: altre sedi e immobili nella Provincia di Roma 3.534.900,00 di cui 2.800,00 per oneri della sicurezza per rischi da interferenza non soggetti a ribasso ( 1.178.300,00 Iva esclusa x 3 anni) Lotto 4: sedi e immobili siti nella Provincia di Frosinone 597.980,00 di cui 980,00 per oneri della sicurezza per rischi da interferenza non soggetti a ribasso ( 199.326,67 Iva esclusa x 3 anni) Lotto 5: sedi e immobili siti nella Provincia di Latina 854.010,00 di cui 1.010,00 per oneri della sicurezza per rischi da interferenza non soggetti a ribasso ( 284.670,00 Iva esclusa x 3 anni) Lotto 6: sedi e immobili siti nella Provincia di Rieti 1.404.300,00 di cui 1.300,00 per oneri della sicurezza per rischi da interferenza non soggetti a ribasso ( 468.100,00 Iva esclusa x 3 anni) Lotto 7: sedi e immobili siti nella Provincia di Viterbo 1.096.760,00 di cui 760,00 per oneri della sicurezza per rischi da interferenza non soggetti a ribasso ( 365.586,67 Iva esclusa x 3 anni) RITENUTO - di approvare gli schemi degli atti di gara allegati alla presente: Bando GURI Bando GUUE 03/07/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 53
  • 6. Disciplinare di gara Allegato 1 Schema dichiarazioni amministrative Allegato 2 Schema Offerta Economica Allegato 3 Capitolato Tecnico Allegato 4 Schema Contratto Allegato 5 Schema Avvalimento Allegato 6 Scheda personale impiegato Allegato 7 Schede Tecniche Allegato 8 D.U.V.R.I. Allegato 9 Schema dichiarazioni adempimenti in merito alla sicurezza sul lavoro. RAVVISATA la necessit di pubblicizzare la gara in questione mediante mezzi di comunicazione, quali la GUCE, la GURI, il BURL. CONSIDERATO che, a differenza della pubblicazioni di bandi ed avvisi sulla GUUE, le pubblicazioni sulla GURI comportano impegno di spesa, sebbene il relativo importo debba poi essere rimborsato alla stazione appaltante dal soggetto economico che risulter aggiudicatario della procedura alla quale afferiscono le pubblicazioni stesse, entro il termine di sessanta giorni dallaggiudicazione, ai sensi dellart. 66, D.Lgs. 163/2006, come modificato, da ultimo, dallart. 26, comma 1, lett. a) del D.L. n. 66/2014. VISTA la Direttiva del Presidente n. R00003 del 3.7.2013 (Direttiva in materia di acquisizione di beni e servizi) e verificata linesistenza di convenzioni Consip attive aventi ad oggetto il servizio di pubblicazione di avvisi e bandi a mezzo stampa su GURI e limpossibilit di acquisire il servizio di pubblicazione attraverso il mercato elettronico della P.A, non rinvenendosi nellambito di esso la relativa categoria merceologica. RISCONTRATO - che, in data 19.05.2014, stata avviata una specifica indagine di mercato, attraverso linvio di richieste di preventivo per il servizio di pubblicazione in parola, alle seguenti imprese operanti nel settore delle pubblicazioni legali a mezzo stampa: CSAmed s.r.l., Di Renzo s.r.l., Famis s.r.l., Goodea s.r.l., Intesto s.r.l., Lexmedia s.r.l., Mediagraphic s.r.l.,Vivenda s.r.l.; - che, tra le imprese che hanno dato riscontro alla richiesta, la Societ CSAmed s.r.l. ha praticato le condizioni contrattuali ritenute pi congrue e convenienti per lAmministrazione, proponendo il preventivo di spesa n. AR-0302/14 del 20.05.2014, ns. Prot. n. 293457 del 21.05.2014, per una spesa di 1.727,85, pi IVA 22% ed imposta di bollo (totale 2.147,02). RITENUTO - di approvare il citato preventivo e di affidare, ai sensi dellart. 125, comma 11, D. Lgs. 163/2006, a CSAmed S.R.L. P.IVA 02362600344, con sede in Cremona, via Sesto 41, c.a.p. 26100, il servizio di pubblicazione su GURI del bando relativo alla gara dappalto in argomento (CIG Z900F53520), condizionando risolutivamente laffidamento alle risultanze 03/07/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 53
  • 7. dei controlli in ordine al possesso, da parte dellaffidatario, dei requisiti ex art. 38, D.Lgs. 163/2006; - per ladempimento delle incombenze relative alla pubblicazione, di dover impegnare sul capitolo S21403, es. fin. 2014, che offre la necessaria disponibilit, in favore di CSAmed S.R.L. limporto complessivo di euro 2.147,02 Iva al 22% ed imposta di bollo inclusi, per laffidamento del citato servizio di pubblicazione. DATO ATTO che il recupero della somma complessiva di 2.147,02, che sar anticipata dallAmministrazione a CSAmed S.R.L., avverr tramite bonifico sul c/c IBAN IT03M02008052550000400000292, intestato alla Regione Lazio, da parte del soggetto economico che risulter aggiudicatario della procedura aperta in argomento, nei termini di legge sopra richiamati. CONSTATATO che necessario corrispondere allAutorit per la Vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture (AVCP), la contribuzione, dovuta ai sensi della legge 266/2005, art. 1, commi 65, 67 per un importo pari a 800,00, a seguito dellattribuzione del Numero Gara 5560863 e dei CIG: Lotto 1: Giunta Regione Lazio CIG 57193572B4 Lotto 2: sedi e immobili nella Provincia di Roma CIG 5719368BC5 Lotto 3: altre sedi e immobili nella Provincia di Roma CIG 57193962E3 Lotto 4: sedi e immobili siti nella Provincia di Frosinone CIG 5719412018 Lotto 5: sedi e immobili siti nella Provincia di Latina CIG 571943316C Lotto 6: sedi e immobili siti nella Provincia di Rieti CIG 57194374B8 Lotto 7: sedi e immobili siti nella Provincia di Viterbo CIG 5733142272 ACCERTATO che le obbligazioni di cui trattasi verranno a scadere nellanno in corso e negli anni di vigenza contrattuale. RITENUTO di dover individuare come supervisore della gestione del servizio in oggetto, il dirigente dellArea Attuazione beni e servizi generali, dott. Giovanni Franco. Tutto ci premesso DETERMINA 1) di procedere allindizione di una gara di appalto, con procedura aperta, per laffidamento del servizio di vigilanza armata, custodia portierato e altri servizi per le sedi e gli immobili della Regione Lazio, per la durata di tre anni, da esperirsi ai sensi dellart. 55 del D.Lgs. 163/2006, con il criterio di aggiudicazione dellofferta economicamente pi vantaggiosa, ai sensi dellart. 83 del medesimo Decreto; 2) di approvare gli schemi degli atti di gara allegati alla presente Determinazione, quali parti integranti e sostanziali di essa, e precisamente: Bando GURI Bando GUUE 03/07/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 53
  • 8. Disciplinare di gara Allegato 1 Schema dichiarazioni amministrative Allegato 2 Schema Offerta Economica Allegato 3 Capitolato Tecnico Allegato 4 Schema Contratto Allegato 5 Schema Avvalimento Allegato 6 Scheda personale impiegato Allegato 7 Schede Tecniche Allegato 8 D.U.V.R.I. Allegato 9 Schema dichiarazioni adempimenti in merito alla sicurezza sul lavoro; 3) di impegnare, atteso che le obbligazioni verranno a scadenza nellesercizio finanziario 2014, la somma di 800,00 sul capitolo T19427, es. fin. 2014, corrispondente alla missione 01, programma 01, codice di V livello del piano dei conti 1.04.01.01.010, denominato Trasferimenti correnti a autorit amministrative indipendenti per il pagamento del contributo allAutorit di Vigilanza dei Contratti Pubblici (AVCP); 4) di prenotare sul capitolo S21403 della parte Spesa del Bilancio, corrispondente alla missione 01, programma 05, codice di V livello del piano dei conti 1.03.02.13.001 denominato Servizi di sorveglianza e custodia, relativamente agli esercizi finanziari 2015-2017 un importo complessivo presuntivamente pari ad 23.969.913,40 (di cui 4.322.443,40 per Iva al 22%), comprensivo degli oneri della sicurezza per rischi da interferenza non soggetti a ribasso, cos suddiviso: Lotto n. 1 Giunta Regione Lazio 6.863.866,41 ( 2.287.955,47 x 3 anni); Lotto n. 2 Sedi e immobili nella Provincia di Roma 7.970.748,00 ( 2.656.916,00 x 3 anni); Lotto n. 3 Altre Sedi e immobili della Provincia di Roma 4.312.578,00 ( 1.437.526,00 x 3 anni); Lotto n. 4 Sedi e immobili siti nella Provincia di Frosinone 729.535,60 ( 243.178,53 x 3 anni); Lotto n. 5 Sedi e immobili siti nella Provincia di Latina 1.041.892,20 ( 347.297,40 x 3 anni); Lotto n. 6 Sedi e immobili siti nella Provincia di Rieti 1.713.246,00 ( 571.082,00 x 3 anni); Lotto n. 7 Sedi e immobili siti nella Provincia di Viterbo 1.338.047,20 ( 446.015,73 x 3 anni). Con successivo atto amministrativo si provveder, a seguito dellaggiudicazione della gara, allindividuazione del creditore ed alla quantificazione dellimporto contrattuale, con contestuale disimpegno della somma in eccedenza corrispondente alleventuale ribasso dasta; 5) di assolvere allobbligo di pubblicit legale sulla GURI del bando relativo allindizione della gara dappalto in oggetto, affidando, ai sensi dellart. 125, comma 11 del D. Lgs. 163/2006, il relativo servizio a CSAmed S.R.L., P.IVA 02362600344, con sede in Cremona, via Sesto 41, c.a.p. 26100, condizionando risolutivamente laffidamento stesso alle risultanze dei controlli sul possesso dei requisiti ex art. 38, D. Lgs. 163/2006 da parte della citata impresa; 03/07/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 53
  • 9. 6) di impegnare in favore di CSAmed S.R.L., P.IVA 02362600344, limporto complessivo di 2.147,02 IVA ed imposta di bollo inclusi, sul capitolo S21403 della parte Spesa del Bilancio, corrispondente alla missione 01, programma 05, codice di V livello del piano dei conti 1.03.02.13.001, denominato Servizi di sorveglianza e custodia (che offre la necessaria disponibilit), per il suddetto servizio di pubblicazione, fermo restando il rimborso della spesa stessa da parte del soggetto economico che risulter aggiudicatario della procedura aperta in argomento, ai sensi e nei termini di cui allart. 66, D. Lgs. 163/2006, come modificato, da ultimo, dallart. 26 comma 1, lett. a) del D.L. n. 66/2014; 7) di nominare Responsabile del procedimento la Dott.ssa Maria Rand; 8) di trasmettere il Bando di gara, ai sensi dellart. 66 e con le modalit previste dallallegato X del D.Lgs. 163/2006, allUfficio delle Pubblicazioni Ufficiali delle Comunit Europee, ai fini della relativa pubblicazione; 9) di pubblicare, sul sito internet della Regione Lazio www.regione.lazio.it, il Bando, unitamente a tutti gli atti di gara, compresi gli allegati, per garantire una maggiore e diretta conoscenza della volont a contrarre della Regione Lazio per laffidamento del servizio in oggetto; 10) di pubblicare la presente Determinazione, comprensiva degli allegati, sul BURL. La Direttrice Avv. Elisabetta Longo 03/07/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 53
  • 10. REGIONE LAZIO I.1)Denominazione Indirizzi Punti di Contatto: Regione LazioDirezione Regionale Centrale AcquistiArea Pianificazione e Programmazione; Via Rosa Raimondi Garibaldi 700145 Roma; Tel.06.51684129; Fax: 06.51683352; [email protected]; [email protected]; www.regione.lazio.it. Ulteriori informazioni sono disponibili presso: i punti di contatto sopra indicati. Le offerte dovranno essere redatte, collazionate e recapitate secondo le modalit previste dal Disciplinare di gara. I.2)Tipo di Amministrazione aggiudicatrice e principali settori di attivit: Autorit Regionale o locale Servizi generali delle amministrazioni pubbliche. II.1.1) Denominazione conferita allappalto: Procedura aperta per laffidamento dei servizi di vigilanza armata, custodia-portierato e altri servizi per le sedi e gli immobili della Regione Lazio. II.1.2) Tipo di appalto e luogo di esecuzione, luogo di consegna o di prestazione dei servizi: Servizio. Categoria: 23 Servizi di investigazione e di sicurezza. Luogo principale di esecuzione: Territorio della Regione Lazio. Codice NUTS: ITE4. II.1.5) Breve descrizione appalto: L'appalto ha per oggetto laffidamento dei servizi di vigilanza armata, custodia-portierato e altri servizi per gli immobili siti nel territorio della Regione Lazio. L'appalto articolato in 7 Lotti. II.1.6) CPV: 79710000 II.1.8) Divisione in lotti: Si II.1.9) Ammissibilit di varianti: No II.2.1) Entit totale: Valore triennale dei lotti: 19.636.100,00 IVA esclusa, al netto dei costi della sicurezza per rischi da interferenza (D.U.V.R.I.) pari a 11.370,00. II.2.2) Opzioni: No II.3) Durata dellappalto: 36 mesi dalla stipulazione del contratto III.1.1) Cauzioni e garanzie richieste: Cauzione provvisoria e cauzione definitiva, come da documentazione di gara III.1.2) Finanziamento: Fondi regionali III.1.3) Forma giuridica che dovr assumere il raggruppamento di operatori economici aggiudicatario dellappalto: Come da documentazione di gara III.2.1) Condizioni di partecipazione: Non sussistenza delle cause di esclusione di cui allart. 38, comma 1 dalla lettera a) alla lettera m-quater) del D. Lgs. n. 163/2006; iscrizione, per attivit inerenti i servizi oggetto di gara, al Registro delle Imprese o in uno dei registri professionali o commerciali dello Stato di residenza se si tratta di uno Stato dellUE, in conformit con quanto previsto dallart. 39 D.Lgs. n. 163/2006; possesso della Licenza di Istituto di vigilanza, di cui al Titolo IV del T.U.LP.S. 18 Giugno 1931 n. 773, di cui al R.D. 6 Maggio 1940 n. 635 e s.m.i., rilasciata dallAutorit competente, classi funzionali A (attivit di vigilanza) e B (gestione allarmi), e ambito territoriale adeguato a quello richiesto dal suddetto Decreto. Si evidenzia che la licenza richiesta disciplinata specificamente nel Titolo IV del TULPS rubricato Delle guardie particolari e degli istituti di vigilanza e di investigazione privata e nei regolamenti attuativi, articoli 134 e ss.; possesso dei requisiti di idoneit tecnico professionale necessari per la corretta esecuzione del servizio, di cui allarticolo 26, comma 1, lett. a), punto 2 del D. Lgs. n. 81 del 2008 e s.m.i.; avere adempiuto, allinterno della propria Azienda, agli obblighi di sicurezza previsti dalle norme vigenti. III.2.2) Capacit economica: Aver realizzato, nellultimo triennio, un fatturato per servizi di vigilanza armata al netto dellIVA pari a: per Lotto 1, 5.100.000,00; per Lotto 2 5.670.000,00; per Lotto 3 3.130.000,00; per Lotto 4 500.000,00; per Lotto 5 635.000,00; per Lotto 6 1.000.000,00; per Lotto 7 845.000,00 (in caso di RTI/Consorzio ordinario costituito o costituendo, aggregazione di imprese di rete o di GEIE si rimanda al Disciplinare di gara); referenze bancarie in originale rilasciate da almeno due istituti di credito o intermediari autorizzati. III.2.3) Capacit tecnica: Possesso di una Centrale Operativa, conforme a quanto previsto nel DM 269 del 2010 e adeguata allambito di operativit della Licenza. IV.1.1) Tipo di procedura: Procedura aperta, ai sensi dellart. 55 del D.Lgs. 163/2006. IV.2.1) Criteri di aggiudicazione: Offerta economicamente pi vantaggiosa, ai sensi dellart. 83 del D.Lgs. 163/2006 e degli artt. 283 e 286 del DPR 207/10; Punteggio tecnico-Ponderazione: 30 punti su 100; Punteggio economico-Ponderazione: 70 punti su 100. IV.2.2) Ricorso ad unasta elettronica: No IV.3.2) Pubblicazioni precedenti relative allo stesso appalto: No. IV.3.3) I documenti di gara sono disponibili sul sito internet: www.regione.lazio.it. Documenti a pagamento: No. IV.3.4) Le offerte dovranno pervenire entro le ore 12.00 del XX.XX.2014. IV.3.6) Lingue utilizzabili per la presentazione delle offerte/domande di partecipazione: Italiano. IV.3.7) Periodo minimo durante il quale 03/07/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 53
  • 11. 2 lofferente vincolato alla propria offerta: 240 giorni dal termine ultimo per il ricevimento delle offerte. IV.3.8) Modalit di apertura delle offerte: Lapertura dei plichi avverr secondo le modalit specificate nel Disciplinare di gara. La Stazione appaltante comunicher il giorno e il luogo di apertura dei plichi tramite comunicazione scritta, secondo le indicazioni del Disciplinare di gara. VI.3) INFORMAZIONI COMPLEMENTARI: 1)I codici identificativi della gara (CIG) sono i seguenti: LOTTO 1: 57193572B4; LOTTO 2: 5719368BC5; LOTTO 3: 57193962E3; LOTTO 4: 5719412018; LOTTO 5: 571943316C; LOTTO 6: 57194374B8; LOTTO 7: 5733142272. Le basi dasta dei singoli lotti sono indicati nel Disciplinare di gara. 2)La documentazione ufficiale di Gara disponibile in formato elettronico scaricabile dal sito www.regione.lazio.it. 3)E previsto un sopralluogo facoltativo, prenotabile entro il XX.XX.2014. 4)Le richieste di chiarimenti da parte delle imprese concorrenti dovranno pervenire entro le ore 18:00 del giorno XX/XX/ XXXX allindirizzo [email protected] I chiarimenti ai quesiti proposti dai concorrenti saranno pubblicati sul sito internet www.regione.lazio.it e concorreranno ad integrare la disciplina di gara. 5) Il responsabile del procedimento la dott.ssa Maria Rand. 6) Alla ditta aggiudicataria si applicano le disposizioni di cui allart. 26 comma 1 del D.L. 24.04.2014, n. 66 relative al rimborso a favore della Stazione Appaltante delle spese per le pubblicazioni, di cui al comma 7 dellart. 66 e al comma 5 dellart. 122 del D. Lgs, n.163/2006. 7) Le ulteriori prescrizioni riguardanti la presente procedura di gara sono illustrate dettagliatamente nel Disciplinare di gara. Per tutto quanto non previsto nel presente Bando si applica quanto disposto dal D.Lgs. n. 163/2006 e ss.mm.ii., dal D.P.R. n. 207/2010 e dalla normativa specifica di settore. VI.4.1) Organismo responsabile delle procedure di ricorso: Tar Lazio.VI.4.2) Contro il presente provvedimento proponibile ricorso avanti il Tar del Lazio entro 30 giorni dalla pubblicazione sulla GURI. VI.5) Data di spedizione del presente avviso: 00.00.2014 La Direttrice della Direzione Regionale Centrale Acquisti Avv. Elisabetta Longo 03/07/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 53
  • 12. IT Modello di formulario 02 - Bando di gara 1 / 22 Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'Unione europea 2, rue Mercier, 2985 Luxembourg, Lussemburgo Fax: +352 29 29 42 670 Posta elettronica: [email protected] Info e formulari on-line: http://simap.europa.eu Bando di gara (Direttiva 2004/18/CE) Sezione I : Amministrazione aggiudicatrice I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Denominazione ufficiale: Regione Lazio - Direzione Regionale Centrale Acquisti - Area Pianificazione e Programmazione Carta d'identit nazionale: (se noto) _____ Indirizzo postale: Via Rosa Raimondi Garibaldi, 7 Citt: Roma Codice postale: 00145 Paese: Italia (IT) Punti di contatto: _____ Telefono: +39 0651684129 All'attenzione di: Maria Rand; Posta elettronica: [email protected]; pianificazione- [email protected] Fax: +39 0651683352 Indirizzi internet: (se del caso) Indirizzo generale dell'amministrazione aggiudicatrice/ente aggiudicatore: (URL) www.regione.lazio.it Indirizzo del profilo di committente: (URL) _____ Accesso elettronico alle informazioni: (URL) _____ Presentazione per via elettronica di offerte e richieste di partecipazione: (URL) _____ Ulteriori informazioni sono disponibili presso I punti di contatto sopra indicati Altro (completare l'allegato A.I) Il capitolato d'oneri e la documentazione complementare (inclusi i documenti per il dialogo competitivo e per il sistema dinamico di acquisizione) sono disponibili presso I punti di contatto sopra indicati Altro (completare l'allegato A.II) Le offerte o le domande di partecipazione vanno inviate a I punti di contatto sopra indicati Altro (completare l'allegato A.III) I.2) Tipo di amministrazione aggiudicatrice Ministero o qualsiasi altra autorit nazionale o federale, inclusi gli uffici a livello locale o regionale Agenzia/ufficio nazionale o federale Autorit regionale o locale Agenzia/ufficio regionale o locale Organismo di diritto pubblico Istituzione/agenzia europea o organizzazione internazionale Altro: (specificare) 03/07/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 53
  • 13. IT Modello di formulario 02 - Bando di gara 2 / 22 I.3) Principali settori di attivit Servizi generali delle amministrazioni pubbliche Difesa Ordine pubblico e sicurezza Ambiente Affari economici e finanziari Salute Abitazioni e assetto territoriale Protezione sociale Servizi ricreativi, cultura e religione Istruzione Altro: (specificare) I.4) Concessione di un appalto a nome di altre amministrazioni aggiudicatrici L'amministrazione aggiudicatrice acquista per conto di altre amministrazioni aggiudicatrici: s no ulteriori informazioni su queste amministrazioni aggiudicatrici possono essere riportate nell'allegato A 03/07/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 53
  • 14. IT Modello di formulario 02 - Bando di gara 3 / 22 Sezione II : Oggetto dell'appalto II.1) Descrizione : II.1.1) Denominazione conferita all'appalto dall'amministrazione aggiudicatrice : Procedura aperta per laffidamento dei servizi di vigilanza armata, custodia-portierato e altri servizi per le sedi e gli immobili della Regione Lazio. II.1.2) Tipo di appalto e luogo di consegna o di esecuzione : Scegliere una sola categoria lavori, forniture o servizi che corrisponde maggiormente all'oggetto specifico dell'appalto o degli acquisti Lavori Forniture Servizi Esecuzione Progettazione ed esecuzione Realizzazione, con qualsiasi mezzo di lavoro, conforme alle prescrizioni delle amministrazioni aggiudicatrici Acquisto Leasing Noleggio Acquisto a riscatto Una combinazione di queste forme Categoria di servizi n.: 23 Per le categorie di servizi cfr. l'allegato C1 Luogo principale di esecuzione dei lavori, di consegna delle forniture o di prestazione dei servizi : _____ Codice NUTS: ITE4 II.1.3) Informazioni sugli appalti pubblici, l'accordo quadro o il sistema dinamico di acquisizione (SDA): L'avviso riguarda un appalto pubblico Lavviso riguarda la conclusione di un accordo quadro L'avviso comporta l'istituzione di un sistema dinamico di acquisizione (DPS) II.1.4) Informazioni relative all'accordo quadro : (se del caso) Accordo quadro con diversi operatori Accordo quadro con un unico operatore Numero : _____ oppure (se del caso) numero massimo : _____ di partecipanti all'accordo quadro previsto Durata dell'accordo quadro Durata in anni : _____ oppure in mesi : _____ Giustificazione per un accordo quadro con una durata superiore a quattro anni : _____ Valore totale stimato degli acquisti per l'intera durata dell'accordo quadro (se del caso, indicare solo in cifre) Valore stimato, IVA esclusa : _____ Valuta : oppure Valore: tra : _____ : e : _____ : Valuta : Frequenza e valore degli appalti da aggiudicare : (se noto) _____ 03/07/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 53
  • 15. IT Modello di formulario 02 - Bando di gara 4 / 22 II.1.5) Breve descrizione dell'appalto o degli acquisti : L'appalto ha per oggetto laffidamento dei servizi di vigilanza armata, custodia-portierato e altri servizi per gli immobili siti nel territorio della Regione Lazio. L'appalto articolato in 7 Lotti. II.1.6) Vocabolario comune per gli appalti (CPV) : Vocabolario principale Vocabolario supplementare(se del caso) Oggetto principale 79710000 II.1.7) Informazioni relative all'accordo sugli appalti pubblici (AAP) : L'appalto disciplinato dall'accordo sugli appalti pubblici (AAP) : s no II.1.8) Lotti: (per ulteriori precisazioni sui lotti utilizzare l'allegato B nel numero di copie necessario) Questo appalto suddiviso in lotti: s no (in caso affermativo) Le offerte vanno presentate per un solo lotto uno o pi lotti tutti i lotti II.1.9) Informazioni sulle varianti: Ammissibilit di varianti : s no II.2) Quantitativo o entit dell'appalto : II.2.1) Quantitativo o entit totale : (compresi tutti gli eventuali lotti, rinnovi e opzioni, se del caso) 19.636.100,00 IVA esclusa, al netto dei costi della sicurezza per rischi da interferenza (D.U.V.R.I.) pari a 11.370,00. (se del caso, indicare solo in cifre) Valore stimato, IVA esclusa : _____ Valuta : oppure Valore: tra : _____ : e : _____ : Valuta : II.2.2) Opzioni : (se del caso) Opzioni : s no (in caso affermativo) Descrizione delle opzioni : _____ (se noto) Calendario provvisorio per il ricorso a tali opzioni : in mesi : _____ oppure in giorni : _____ (dall'aggiudicazione dell'appalto) II.2.3) Informazioni sui rinnovi : (se del caso) L'appalto oggetto di rinnovo: s no Numero di rinnovi possibile: (se noto) _____ oppure Valore: tra : _____ e: _____ (se noto) Nel caso di appalti rinnovabili di forniture o servizi, calendario di massima degli appalti successivi: in mesi: _____ oppure in giorni: _____ (dall'aggiudicazione dell'appalto) II.3) Durata dell'appalto o termine di esecuzione: Durata in mesi : 36 oppure in giorni: _____ (dall'aggiudicazione dell'appalto) oppure 03/07/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 53
  • 16. IT Modello di formulario 02 - Bando di gara 5 / 22 inizio: ______ (gg/mm/aaaa) conclusione: ______ (gg/mm/aaaa) 03/07/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 53
  • 17. IT Modello di formulario 02 - Bando di gara 6 / 22 Sezione III : Informazioni di carattere giuridico, economico, finanziario e tecnico III.1) Condizioni relative all'appalto: III.1.1) Cauzioni e garanzie richieste: (se del caso) Cauzione provvisoria e cauzione definitiva, come da documentazione di gara. III.1.2) Principali modalit di finanziamento e di pagamento e/o riferimenti alle disposizioni applicabili in materia: Fondi regionali III.1.3) Forma giuridica che dovr assumere il raggruppamento di operatori economici aggiudicatario dell'appalto: (se del caso) Come da documentazione di gara III.1.4) Altre condizioni particolari: (se del caso) La realizzazione dell'appalto soggetta a condizioni particolari : s no (in caso affermativo) Descrizione delle condizioni particolari: _____ III.2) Condizioni di partecipazione: III.2.1) Situazione personale degli operatori economici, inclusi i requisiti relativi all'iscrizione nell'albo professionale o nel registro commerciale: Informazioni e formalit necessarie per valutare la conformit ai requisiti: Non sussistenza delle cause di esclusione di cui allart. 38, comma 1 dalla lettera a) alla lettera m-quater) del D. Lgs. n. 163/2006; iscrizione, per attivit inerenti i servizi oggetto di gara, al Registro delle Imprese o in uno dei registri professionali o commerciali dello Stato di residenza se si tratta di uno Stato dellUE, in conformit con quanto previsto dallart. 39 D.Lgs. n. 163/2006; possesso della Licenza di Istituto di vigilanza, di cui al Titolo IV del T.U.LP.S. 18 Giugno 1931 n. 773, di cui al R.D. 6 Maggio 1940 n. 635 e s.m.i., rilasciata dallAutorit competente, classi funzionali A (attivit di vigilanza) e B (gestione allarmi), e ambito territoriale adeguato a quello richiesto dal suddetto Decreto. Si evidenzia che la licenza richiesta disciplinata specificamente nel Titolo IV del TULPS rubricato Delle guardie particolari e degli istituti di vigilanza e di investigazione privata e nei regolamenti attuativi, articoli 134 e ss.(in caso di RTI/Consorzio ordinario costituito o costituendo, aggregazione di imprese di rete o di GEIE si rimanda al Disciplinare di gara); possesso dei requisiti di idoneit tecnico professionale necessari per la corretta esecuzione del servizio, di cui allarticolo 26, comma 1, lett. a), punto 2 del D. Lgs. n. 81 del 2008 e s.m.i.; avere adempiuto, allinterno della propria Azienda, agli obblighi di sicurezza previsti dalle norme vigenti. III.2.2) Capacit economica e finanziaria: Informazioni e formalit necessarie per valutare la conformit ai requisiti: Aver realizzato, nellultimo triennio, un fatturato per servizi di vigilanza armata al netto dellIVA pari a: per Lotto 1, 5.100.000,00; per Lotto 2 5.670.000,00; per Lotto 3 3.130.000,00; per Lotto 4 500.000,00; per Lotto 5 635.000,00; per Lotto 6 1.000.000,00; Livelli minimi di capacit eventualmente richiesti: (se del caso) _____ 03/07/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 53
  • 18. IT Modello di formulario 02 - Bando di gara 7 / 22 per Lotto 7 845.000,00 (in caso di RTI/Consorzio ordinario costituito o costituendo, aggregazione di imprese di rete o di GEIE si rimanda al Disciplinare di gara); referenze bancarie in originale rilasciate da almeno due istituti di credito o intermediari autorizzati. III.2.3) Capacit tecnica: Informazioni e formalit necessarie per valutare la conformit ai requisiti: Essere in possesso di una Centrale Operativa, conforme a quanto previsto nel DM 269 del 2010 e adeguata allambito di operativit della licenza. Livelli minimi di capacit eventualmente richiesti: (se del caso) _____ III.2.4) Informazioni concernenti appalti riservati: (se del caso) Lappalto riservato ai laboratori protetti L'esecuzione dellappalto riservata ai programmi di lavoro protetti III.3) Condizioni relative agli appalti di servizi: III.3.1) Informazioni relative ad una particolare professione: La prestazione del servizio riservata ad una particolare professione: s no (in caso affermativo) Citare la corrispondente disposizione legislativa, regolamentare o amministrativa applicabile : _____ III.3.2) Personale responsabile dell'esecuzione del servizio: Le persone giuridiche devono indicare il nome e le qualifiche professionali del personale incaricato della prestazione del servizio: s no 03/07/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 53
  • 19. IT Modello di formulario 02 - Bando di gara 8 / 22 Sezione IV : Procedura IV.1) Tipo di procedura: IV.1.1) Tipo di procedura: Aperta Ristretta Ristretta accelerata Giustificazione della scelta della procedura accelerata: _____ Procedura negoziata Sono gi stati scelti alcuni candidati (se del caso nell'ambito di alcuni tipi di procedure negoziate) : s no (in caso affermativo, indicare il nome e l'indirizzo degli operatori economici gi selezionati nella sezione VI.3 Altre informazioni) Negoziata accelerata Giustificazione della scelta della procedura accelerata: _____ Dialogo competitivo IV.1.2) Limiti al numero di operatori che saranno invitati a presentare unofferta: (procedure ristrette e negoziate, dialogo competitivo) Numero previsto di operatori: _____ oppure Numero minimo previsto: _____ e (se del caso) numero massimo _____ Criteri obiettivi per la selezione del numero limitato di candidati: _____ IV.1.3) Riduzione del numero di operatori durante il negoziato o il dialogo: (procedura negoziata, dialogo competitivo) Ricorso ad una procedura in pi fasi al fine di ridurre progressivamente il numero di soluzioni da discutere o di offerte da negoziare : s no IV.2) Criteri di aggiudicazione IV.2.1) Criteri di aggiudicazione (contrassegnare le caselle pertinenti) Prezzo pi basso oppure Offerta economicamente pi vantaggiosa in base ai criteri indicati di seguito (i criteri di aggiudicazione vanno indicati con la relativa ponderazione oppure in ordine discendente di importanza qualora non sia possibile la ponderazione per motivi dimostrabili) criteri indicati nel capitolato d'oneri, nellinvito a presentare offerte o a negoziare oppure nel documento descrittivo Criteri Ponderazione Criteri Ponderazione 1. _____ _____ 6. _____ _____ 2. _____ _____ 7. _____ _____ 3. _____ _____ 8. _____ _____ 4. _____ _____ 9. _____ _____ 03/07/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 53
  • 20. IT Modello di formulario 02 - Bando di gara 9 / 22 Criteri Ponderazione Criteri Ponderazione 5. _____ _____ 10. _____ _____ IV.2.2) Informazioni sull'asta elettronica Ricorso ad un'asta elettronica s no (in caso affermativo, se del caso) Ulteriori informazioni sull'asta elettronica: _____ IV.3) Informazioni di carattere amministrativo: IV.3.1) Numero di riferimento attribuito al dossier dallamministrazione aggiudicatrice: (se del caso) Determinazione Dirigenziale n. .... del ..... IV.3.2) Pubblicazioni precedenti relative allo stesso appalto: s no (in caso affermativo) Avviso di preinformazione Avviso relativo al profilo di committente Numero dell'avviso nella GUUE: _____ del: ______ (gg/mm/aaaa) Altre pubblicazioni precedenti(se del caso) IV.3.3) Condizioni per ottenere il capitolato d'oneri e documenti complementari o il documento descrittivo: (nel caso di dialogo competitivo) Termine per il ricevimento delle richieste di documenti o per l'accesso ai documenti Data: ______ Ora: _____ Documenti a pagamento s no (in caso affermativo, indicare solo in cifre) Prezzo: _____ Valuta: _____ Condizioni e modalit di pagamento: _____ IV.3.4) Termine per il ricevimento delle offerte o delle domande di partecipazione: Data: 03/09/2014 Ora: 12:00 IV.3.5) Data di spedizione ai candidati prescelti degli inviti a presentare offerte o a partecipare: (se noto, nel caso di procedure ristrette e negoziate e del dialogo competitivo) Data: ______ IV.3.6) Lingue utilizzabili per la presentazione delle offerte o delle domande di partecipazione: Qualsiasi lingua ufficiale dell'UE Lingua o lingue ufficiali dell'UE: IT Altro: _____ IV.3.7) Periodo minimo durante il quale l'offerente vincolato alla propria offerta: fino al: : ______ 03/07/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 53
  • 21. IT Modello di formulario 02 - Bando di gara 10 / 22 oppure Durata in mesi : _____ oppure in giorni : 240 (dal termine ultimo per il ricevimento delle offerte) IV.3.8) Modalit di apertura delle offerte: Data : ______ (gg/mm/aaaa) Ora (se del caso)Luogo: _____ Persone ammesse ad assistere all'apertura delle offerte (se del caso) : s no (in caso affermativo) Informazioni complementari sulle persone ammesse e la procedura di apertura: Lapertura dei plichi avverr secondo le modalit specificate nel Disciplinare di gara. La Stazione appaltante comunicher il giorno e il luogo di apertura dei plichi tramite comunicazione scritta, secondo le indicazioni del Disciplinare di gara. 03/07/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 53
  • 22. IT Modello di formulario 02 - Bando di gara 11 / 22 Sezione VI: Altre informazioni VI.1) Informazioni sulla periodicit: (se del caso) Si tratta di un appalto periodico : s no (in caso affermativo) Indicare il calendario di massima per la pubblicazione dei prossimi avvisi: _____ VI.2) Informazioni sui fondi dell'Unione europea: L'appalto connesso ad un progetto e/o programma finanziato da fondi dell'Unione europea : s no (in caso affermativo) Indicare il o i progetti e/o il o i programmi: _____ VI.3) Informazioni complementari: (se del caso) 1)I codici identificativi della gara (CIG) sono i seguenti: LOTTO 1: 57193572B4; LOTTO 2: 5719368BC5; LOTTO 3: 57193962E3; LOTTO 4: 5719412018; LOTTO 5: 571943316C; LOTTO 6: 57194374B8; LOTTO 7: 5733142272. Le basi dasta dei singoli lotti sono indicati nel Disciplinare di gara. 2)La documentazione ufficiale di Gara disponibile in formato elettronico scaricabile dal sito www.regione.lazio.it. 3)E previsto un sopralluogo facoltativo, prenotabile entro il XX.XX.2014. 4)Le richieste di chiarimenti da parte delle imprese concorrenti dovranno pervenire entro le ore 18:00 del giorno XX/XX/ XXXX allindirizzo pianificazione- [email protected] I chiarimenti ai quesiti proposti dai concorrenti saranno pubblicati sul sito internet www.regione.lazio.it e concorreranno ad integrare la disciplina di gara. 5) Il responsabile del procedimento la dott.ssa Maria Rand. 6) Alla ditta aggiudicataria si applicano le disposizioni di cui allart. 26 comma 1 del D.L. 24.04.2014, n. 66 relative al rimborso a favore della Stazione Appaltante delle spese per le pubblicazioni, di cui al comma 7 dellart. 66 e al comma 5 dellart. 122 del D. Lgs, n.163/2006. 7) Le ulteriori prescrizioni riguardanti la presente procedura di gara sono illustrate dettagliatamente nel Disciplinare di gara. Per tutto quanto non previsto nel presente Bando si applica quanto disposto dal D.Lgs. n. 163/2006 e ss.mm.ii., dal D.P.R. n. 207/2010 e dalla normativa specifica di settore. VI.4) Procedure di ricorso: VI.4.1) Organismo responsabile delle procedure di ricorso: Denominazione ufficiale: Tar Lazio Indirizzo postale: _____ Citt: _____ Codice postale: _____ Paese: _____ Telefono: _____ Posta elettronica: Fax: _____ Indirizzo internet: (URL) _____ Organismo responsabile delle procedure di mediazione (se del caso) Denominazione ufficiale: _____ Indirizzo postale: _____ Citt: _____ Codice postale: _____ Paese: _____ Telefono: _____ Posta elettronica: Fax: _____ Indirizzo internet: (URL) _____ 03/07/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 53
  • 23. IT Modello di formulario 02 - Bando di gara 12 / 22 VI.4.2) Presentazione di ricorsi: (compilare il punto VI.4.2 oppure, all'occorrenza, il punto VI.4.3) Contro il presente provvedimento proponibile ricorso avanti il Tar del Lazio entro 30 giorni dalla pubblicazione sulla GURI. VI.4.3) Servizio presso il quale sono disponibili informazioni sulla presentazione dei ricorsi: Denominazione ufficiale: _____ Indirizzo postale: _____ Citt: _____ Codice postale: _____ Paese: _____ Telefono: _____ Posta elettronica: Fax: _____ Indirizzo internet: (URL) _____ VI.5) Data di spedizione del presente avviso: 03/07/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 53
  • 24. IT Modello di formulario 02 - Bando di gara 13 / 22 Allegato A Altri indirizzi e punti di contatto I) Indirizzi e punti di contatto dai quali possibile ottenere ulteriori informazioni Denominazione ufficiale: _____ Carta d'identit nazionale: (se noto) _____ Indirizzo postale: _____ Citt: _____ Codice postale: _____ Paese: _____ Punti di contatto: _____ Telefono: _____ All'attenzione di: _____ Posta elettronica: Fax: _____ Indirizzo internet: (URL) _____ II) Indirizzi e punti di contatto presso i quali sono disponibili il capitolato d'oneri e la documentazione complementare Denominazione ufficiale: _____ Carta d'identit nazionale: (se noto) _____ Indirizzo postale: _____ Citt: _____ Codice postale: _____ Paese: _____ Punti di contatto: _____ Telefono: _____ All'attenzione di: _____ Posta elettronica: Fax: _____ Indirizzo internet: (URL) _____ III) Indirizzi e punti di contatto ai quali inviare le offerte/domande di partecipazione Denominazione ufficiale: _____ Carta d'identit nazionale: (se noto) _____ Indirizzo postale: _____ Citt: _____ Codice postale: _____ Paese: _____ Punti di contatto: _____ Telefono: _____ All'attenzione di: _____ Posta elettronica: Fax: _____ Indirizzo internet: (URL) _____ IV) Indirizzi dell'altra amministrazione aggiudicatrice a nome della quale l'amministrazione aggiudicatrice acquista Denominazione ufficiale _____ Carta d'identit nazionale ( se noto ): _____ Indirizzo postale: _____ Citt _____ Codice postale _____ Paese _____ -------------------- (Utilizzare l'allegato A, sezione IV, nel numero di copie necessario) -------------------- 03/07/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 53
  • 25. IT Modello di formulario 02 - Bando di gara 14 / 22 Allegato B Informazioni sui lotti Denominazione conferita all'appalto dall'amministrazione aggiudicatrice Procedura aperta per laffidamento dei servizi di vigilanza armata, custodia-portierato e altri servizi per le sedi e gli immobili della Regione Lazio. Lotto n. : 1 Denominazione : Lotto 1: Giunta Regione Lazio 1) Breve descrizione: L'appalto ha per oggetto la sede della Giunta della Regione Lazio, sita in Roma, Via Cristoforo Colombo, n. 212 2) Vocabolario comune per gli appalti (CPV): Vocabolario principale Vocabolario supplementare(se del caso) Oggetto principale 79710000 3) Quantitativo o entit: 5.625.000,00 ed al netto degli oneri da interferenza DUVRI pari ad 1.120,00 (se noto, indicare solo in cifre) Valore stimato, IVA esclusa: _____ Valuta: oppure Valore: tra : _____ e: _____ Valuta: 4) Indicazione di una durata diversa dell'appalto o di una data diversa di inizio/conclusione: (se del caso) Durata in mesi : _____ oppure in giorni : _____ (dall'aggiudicazione dell'appalto) oppure inizio: ______ (gg/mm/aaaa) conclusione: ______ (gg/mm/aaaa) 5) Ulteriori informazioni sui lotti: CIG: 57193572B4 03/07/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 53
  • 26. IT Modello di formulario 02 - Bando di gara 15 / 22 Allegato B Informazioni sui lotti Denominazione conferita all'appalto dall'amministrazione aggiudicatrice Procedura aperta per laffidamento dei servizi di vigilanza armata, custodia-portierato e altri servizi per le sedi e gli immobili della Regione Lazio. Lotto n. : 2 Denominazione : Lotto 2: Sedi e immobili nella Provincia di Roma 1) Breve descrizione: Il Lotto ha ad oggetto sedi regionali dislocate nel territorio del Comune di Roma e della Provincia di Roma. 2) Vocabolario comune per gli appalti (CPV): Vocabolario principale Vocabolario supplementare(se del caso) Oggetto principale 79710000 3) Quantitativo o entit: 6.530.000,00 iva esclusa ed al netto degli oneri da interferenza DUVRI pari ad 3.400,00 (se noto, indicare solo in cifre) Valore stimato, IVA esclusa: _____ Valuta: oppure Valore: tra : _____ e: _____ Valuta: 4) Indicazione di una durata diversa dell'appalto o di una data diversa di inizio/conclusione: (se del caso) Durata in mesi : _____ oppure in giorni : _____ (dall'aggiudicazione dell'appalto) oppure inizio: ______ (gg/mm/aaaa) conclusione: ______ (gg/mm/aaaa) 5) Ulteriori informazioni sui lotti: CIG: 5719368BC5 03/07/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 53
  • 27. IT Modello di formulario 02 - Bando di gara 16 / 22 Allegato B Informazioni sui lotti Denominazione conferita all'appalto dall'amministrazione aggiudicatrice Procedura aperta per laffidamento dei servizi di vigilanza armata, custodia-portierato e altri servizi per le sedi e gli immobili della Regione Lazio. Lotto n. : 3 Denominazione : Lotto 3: Altre sedi ed immobili nella Provincia di Roma 1) Breve descrizione: Il Lotto ha per oggetto sedi ed immobili dislocati nel territorio del Comune di Roma e della Provincia di Roma 2) Vocabolario comune per gli appalti (CPV): Vocabolario principale Vocabolario supplementare(se del caso) Oggetto principale 79710000 3) Quantitativo o entit: 3.532.100,00 iva esclusa ed al netto degli oneri di sicurezza DUVRI pari ad 2.800,00 (se noto, indicare solo in cifre) Valore stimato, IVA esclusa: _____ Valuta: oppure Valore: tra : _____ e: _____ Valuta: 4) Indicazione di una durata diversa dell'appalto o di una data diversa di inizio/conclusione: (se del caso) Durata in mesi : _____ oppure in giorni : _____ (dall'aggiudicazione dell'appalto) oppure inizio: ______ (gg/mm/aaaa) conclusione: ______ (gg/mm/aaaa) 5) Ulteriori informazioni sui lotti: CIG: 57193962E3 03/07/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 53
  • 28. IT Modello di formulario 02 - Bando di gara 17 / 22 Allegato B Informazioni sui lotti Denominazione conferita all'appalto dall'amministrazione aggiudicatrice Procedura aperta per laffidamento dei servizi di vigilanza armata, custodia-portierato e altri servizi per le sedi e gli immobili della Regione Lazio. Lotto n. : 4 Denominazione : Lotto 4: Sedi ed immobili siti nella Provincia di Frosinone 1) Breve descrizione: Il Lotto ha ad oggetto sedi regionali dislocate nel territorio del Comune di Frosinone e nella Provincia di Frosinone 2) Vocabolario comune per gli appalti (CPV): Vocabolario principale Vocabolario supplementare(se del caso) Oggetto principale 79710000 3) Quantitativo o entit: 597.000,00 iva esclusa ed al netto degli oneri di sicurezza DUVRI pari ad 980,00 (se noto, indicare solo in cifre) Valore stimato, IVA esclusa: _____ Valuta: oppure Valore: tra : _____ e: _____ Valuta: 4) Indicazione di una durata diversa dell'appalto o di una data diversa di inizio/conclusione: (se del caso) Durata in mesi : _____ oppure in giorni : _____ (dall'aggiudicazione dell'appalto) oppure inizio: ______ (gg/mm/aaaa) conclusione: ______ (gg/mm/aaaa) 5) Ulteriori informazioni sui lotti: CIG: 5719412018 03/07/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 53
  • 29. IT Modello di formulario 02 - Bando di gara 18 / 22 Allegato B Informazioni sui lotti Denominazione conferita all'appalto dall'amministrazione aggiudicatrice Procedura aperta per laffidamento dei servizi di vigilanza armata, custodia-portierato e altri servizi per le sedi e gli immobili della Regione Lazio. Lotto n. : 5 Denominazione : Lotto 5: Sedi ed immobili siti nella Provincia di Latina 1) Breve descrizione: Il Lotto ha ad oggetto sedi regionali dislocate nel territorio del Comune di Latina 2) Vocabolario comune per gli appalti (CPV): Vocabolario principale Vocabolario supplementare(se del caso) Oggetto principale 79710000 3) Quantitativo o entit: 853.000,00 iva esclusa ed al netto degli oneri da interferenza DUVRI pari ad 1.010,00 (se noto, indicare solo in cifre) Valore stimato, IVA esclusa: _____ Valuta: oppure Valore: tra : _____ e: _____ Valuta: 4) Indicazione di una durata diversa dell'appalto o di una data diversa di inizio/conclusione: (se del caso) Durata in mesi : _____ oppure in giorni : _____ (dall'aggiudicazione dell'appalto) oppure inizio: ______ (gg/mm/aaaa) conclusione: ______ (gg/mm/aaaa) 5) Ulteriori informazioni sui lotti: CIG: 571943316C 03/07/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 53
  • 30. IT Modello di formulario 02 - Bando di gara 19 / 22 Allegato B Informazioni sui lotti Denominazione conferita all'appalto dall'amministrazione aggiudicatrice Procedura aperta per laffidamento dei servizi di vigilanza armata, custodia-portierato e altri servizi per le sedi e gli immobili della Regione Lazio. Lotto n. : 6 Denominazione : Lotto n. 6: Sedi ed immobili siti nella Provincia di Rieti 1) Breve descrizione: L'appalto ha per oggetto sedi regionali dislocate nel territorio del Comune di Rieti e della Provincia di Rieti 2) Vocabolario comune per gli appalti (CPV): Vocabolario principale Vocabolario supplementare(se del caso) Oggetto principale 79710000 3) Quantitativo o entit: 1.403.000,00 iva esclusa ed al netto degli oneri di sicurezza DUVRI pari ad 1.300,00 (se noto, indicare solo in cifre) Valore stimato, IVA esclusa: _____ Valuta: oppure Valore: tra : _____ e: _____ Valuta: 4) Indicazione di una durata diversa dell'appalto o di una data diversa di inizio/conclusione: (se del caso) Durata in mesi : _____ oppure in giorni : _____ (dall'aggiudicazione dell'appalto) oppure inizio: ______ (gg/mm/aaaa) conclusione: ______ (gg/mm/aaaa) 5) Ulteriori informazioni sui lotti: CIG: 57194374B8 03/07/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 53
  • 31. IT Modello di formulario 02 - Bando di gara 20 / 22 Allegato B Informazioni sui lotti Denominazione conferita all'appalto dall'amministrazione aggiudicatrice Procedura aperta per laffidamento dei servizi di vigilanza armata, custodia-portierato e altri servizi per le sedi e gli immobili della Regione Lazio. Lotto n. : 7 Denominazione : Lotto 7: Sedi ed immobili siti nella Provincia di Viterbo 1) Breve descrizione: Il Lotto ha per oggetto sedi ed immobili regionali dislocati nel territorio del Comune di Viterbo e della Provincia di Viterbo 2) Vocabolario comune per gli appalti (CPV): Vocabolario principale Vocabolario supplementare(se del caso) Oggetto principale 79710000 3) Quantitativo o entit: 1.096.000,00 iva esclusa ed al netto degli oneri di sicurezza DUVRI pari ad 760,00 (se noto, indicare solo in cifre) Valore stimato, IVA esclusa: _____ Valuta: oppure Valore: tra : _____ e: _____ Valuta: 4) Indicazione di una durata diversa dell'appalto o di una data diversa di inizio/conclusione: (se del caso) Durata in mesi : _____ oppure in giorni : _____ (dall'aggiudicazione dell'appalto) oppure inizio: ______ (gg/mm/aaaa) conclusione: ______ (gg/mm/aaaa) 5) Ulteriori informazioni sui lotti: CIG: 5733142272 03/07/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 53
  • 32. IT Modello di formulario 02 - Bando di gara 21 / 22 Allegato C1 Appalti generici Categorie di servizi di cui alla sezione II: Oggetto dell'appalto Direttiva 2004/18/CE Categoria n. [1] Oggetto 1 Servizi di manutenzione e riparazione 2 Servizi di trasporto terrestre [2], inclusi i servizi con furgoni blindati, e servizi di corriere ad esclusione del trasporto di posta 3 Servizi di trasporto aereo di passeggeri e merci, escluso il trasporto di posta 4 Trasporto di posta per via terrestre [3] e aerea 5 Servizi di telecomunicazioni 6 Servizi finanziari: a) Servizi assicurativi b)Servizi bancari e finanziari [4] 7 Servizi informatici e affini 8 Servizi di ricerca e sviluppo [5] 9 Servizi di contabilit, revisione dei conti e tenuta dei libri contabili 10 Servizi di ricerca di mercato e di sondaggio dellopinione pubblica 11 Servizi di consulenza gestionale [6] e affini 12 Servizi attinenti allarchitettura e allingegneria, anche integrata; servizi attinenti allurbanistica e alla paesaggistica; servizi affini di consulenza scientifica e tecnica; servizi di sperimentazione tecnica e analisi 13 Servizi pubblicitari 14 Servizi di pulizia degli edifici e di gestione delle propriet immobiliari 15 Servizi di editoria e di stampa in base a tariffa o a contratto 16 Servizi di smaltimento dei rifiuti solidi e delle acque reflue, servizi igienico-sanitari e simili Categoria n. [7] Oggetto 17 Servizi alberghieri e di ristorazione 18 Servizi di trasporto per ferrovia 19 Servizi di trasporto per via dacqua 20 Servizi di supporto e sussidiari per il settore dei trasporti 21 Servizi legali 22 Servizi di collocamento e reperimento di personale [8] 23 Servizi di investigazione e di sicurezza, eccettuati i servizi con furgoni blindati 24 Servizi relativi allistruzione, anche professionale 25 Servizi sanitari e sociali 26 Servizi ricreativi, culturali e sportivi [9] 27 Altri servizi 1 Categorie di servizio ai sensi dell'articolo 20 dell'allegato II A della direttiva 2004/18/CE . 2 Esclusi i servizi di trasporto per ferrovia che rientrano nella categoria 18. 3 Esclusi i servizi di trasporto per ferrovia che rientrano nella categoria 18. 4 Esclusi i servizi finanziari relativi allemissione, allacquisto, alla vendita o al trasferimento di titoli o di altri strumenti finanziari, nonch dei servizi forniti da banche centrali. Sono inoltre esclusi: i servizi relativi all'acquisto o al noleggio, mediante qualunque mezzo finanziario, di terreni, edifici esistenti o altri immobili o relativi diritti; tuttavia i contratti finanziari conclusi contemporaneamente oppure prima o dopo il contratto di acquisto o noleggio, in qualunque forma, sono soggetti alla presente direttiva. 03/07/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 53
  • 33. IT Modello di formulario 02 - Bando di gara 22 / 22 5 Esclusi i servizi di ricerca e sviluppo diversi da quelli di cui beneficia esclusivamente l'amministrazione aggiudicatrice per l'uso nellesercizio della propria attivit, nella misura in cui la prestazione del servizio sia interamente retribuita dall'amministrazione aggiudicatrice. 6 Esclusi i servizi di arbitrato e di conciliazione. 7 Categorie di servizi ai sensi dell'articolo 21 e dell'allegato II B della direttiva 2004/18/CE. 8 Esclusi i contratti di lavoro. 9 Ad esclusione dei contratti aventi per oggetto l'acquisto, lo sviluppo, la produzione o la coproduzione di programmi televisivi da parte di emittenti, e dei contratti concernenti il tempo di trasmissione. 03/07/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 53
  • 34. PROCEDURA APERTA PER LAFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI VIGILANZA ARMATA, CUSTODIA-PORTIERATO E ALTRI SERVIZI PER LE SEDI E GLI IMMOBILI DELLA REGIONE LAZIO DISCIPLINARE DI GARA 03/07/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 53
  • 35. Procedura aperta per laffidamento del servizio di vigilanza armata, custodia - portierato e altri servizi Disciplinare di gara Pagina 1 di 34 INDICE PREMESSA 1. OGGETTO....................................................................................................................................5 2. IMPORTO E DURATA ...............................................................................................................5 3. MODALIT DI PARTECIPAZIONE .........................................................................................6 4. MODALIT DI PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE...........................................................9 5. PARTECIPAZIONE DI RAGGRUPPAMENTI TEMPORANEI DI IMPRESE (R.T.I.), CONSORZI E RETI DIMPRESA....................................................................................................19 6. AVVALIMENTO.......................................................................................................................23 7. MODALIT DI AGGIUDICAZIONE DELLA GARA............................................................25 8. PROCEDURA DI AGGIUDICAZIONE DELLA GARA.........................................................28 9. ADEMPIMENTI SUCCESSIVI ALLA COMUNICAZIONE DI AGGIUDICAZIONE .........31 10. CAUZIONE DEFINITIVA ........................................................................................................31 11. SUBAPPALTO...........................................................................................................................32 12. TRATTAMENTO DATI PERSONALI.....................................................................................33 13. ALLEGATI.................................................................................................................................34 03/07/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 53
  • 36. Procedura aperta per laffidamento del servizio di vigilanza armata, custodia - portierato e altri servizi Disciplinare di gara Pagina 2 di 34 PREMESSA Il presente Disciplinare di gara, allegato al Bando di gara, di cui costituisce parte integrante e sostanziale, contiene le norme integrative al Bando relative alle modalit di partecipazione alla gara comunitaria indetta dalla Regione Lazio ai sensi dellart. 55 del D.Lgs. 163/2006, alle modalit di compilazione e presentazione dellofferta, ai documenti da presentare a corredo della stessa e alla procedura di aggiudicazione, nonch le altre ulteriori informazioni relative allappalto, distinto in 7 Lotti, indetto dalla Regione Lazio ed avente ad oggetto laffidamento del servizio di vigilanza armata, custodia portierato e altri servizi per gli immobili della Regione, di cui al Bando di gara inviato per la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale dellUnione Europea in data ____________, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana e sul profilo di committente della Stazione Appaltante: www.regione.lazio.it, sezione Bandi di gara. Laffidamento in oggetto stato disposto con Determinazione a contrarre del _____.2014, n. G_____ e avverr mediante procedura aperta in favore dellofferta economicamente pi vantaggiosa, ai sensi dellart. 83 del D.Lgs. 163/2006 e degli artt. 283 e 286 del DPR 207/10. Le richieste di chiarimenti da parte delle imprese concorrenti dovranno pervenire alla Stazione Appaltante via pec allindirizzo [email protected] entro le ore 12:00 del giorno ________ 2014. Le risposte alle domande di chiarimento verranno pubblicate, almeno 6 (sei) giorni prima della scadenza del termine indicato al paragrafo 3 del presente Disciplinare, sul sito www.regione.lazio.it nella sezione relativa alla pubblicazione della gara. Tutte le comunicazioni sul sito avranno valore di notifica e, pertanto, onere dellimpresa verificare il sito fino al termine di presentazione delle offerte e durante tutto lespletamento della gara. Il Responsabile del Procedimento, nominato ai sensi dellart. 10 del D.Lgs. n. 163/2006 e s.m.i., la dott.ssa Maria Rand. In ossequio a quanto previsto dallAutorit per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture in materia di Attuazione dellart. 1, comma 67, della Legge 23 dicembre 2005, n. 266 per lanno 2006, i concorrenti che intendono partecipare alla presente procedura aperta sono tenuti al pagamento della contribuzione quale condizione di ammissibilit alla procedura di selezione. Con riferimento ai codici identificativi della gara (CIG), di seguito riportati, il pagamento della contribuzione deve avvenire per singolo Lotto con la seguente procedura. Lutente iscritto per conto delloperatore economico dovr collegarsi al servizio con le credenziali da questo rilasciate e inserire il codice CIG che identifica la procedura alla quale loperatore economico rappresentato intende partecipare. Il sistema consentir il pagamento diretto mediante 03/07/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 53
  • 37. Procedura aperta per laffidamento del servizio di vigilanza armata, custodia - portierato e altri servizi Disciplinare di gara Pagina 3 di 34 carta di credito oppure la produzione di un modello da presentare a uno dei punti vendita Lottomatica Servizi, abilitati a ricevere il pagamento. Pertanto sono consentite le seguenti modalit di pagamento della contribuzione: online mediante carta di credito dei circuiti Visa, MasterCard, Diners, American Express. Per eseguire il pagamento sar necessario collegarsi al Servizio riscossione e seguire le istruzioni a video oppure lemanando manuale del servizio. A riprova dell'avvenuto pagamento, lutente otterr la ricevuta di pagamento, da stampare e allegare allofferta, allindirizzo di posta elettronica indicato in sede di iscrizione. La ricevuta potr inoltre essere stampata in qualunque momento accedendo alla lista dei pagamenti effettuati disponibile on line sul Servizio di Riscossione; in contanti presso tutti i punti vendita della rete dei tabaccai lottisti abilitati al pagamento di bollette e bollettini, muniti del modello di pagamento rilasciato dal Servizio di riscossione oppure semplicemente comunicando alladdetto del punto vendita il CIG e il proprio Codice Fiscale/Partita IVA. Allindirizzo http://www.Lottomaticaservizi.it disponibile la funzione Cerca il punto vendita pi vicino a te. Lo scontrino rilasciato dal punto vendita dovr essere allegato allofferta. Per i soli operatori economici esteri, sar possibile effettuare il pagamento anche tramite bonifico bancario internazionale, sul conto corrente bancario n. 4806788, aperto presso il Monte dei Paschi di Siena (IBAN: IT 77 O 01030 03200 0000 04806788), (BIC: PASCITMMROM) intestato all'Autorit per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture. La causale del versamento deve riportare esclusivamente il codice identificativo ai fini fiscali utilizzato nel Paese di residenza o di sede del partecipante e il codice CIG che identifica la procedura alla quale si intende partecipare. Per il dettaglio delle informazioni inerenti le modalit di contribuzione, gli operatori economici sono tenuti a collegarsi al sito web dellAVCP, www.avcp.it, sezione Contributi in sede di gara. I codici identificativi di gara (CIG) sono quelli di seguito riportati per singolo Lotto cos come indicato nel bando di gara: LOTTO CODICE CIG IMPORTO CIG LOTTO 1: GIUNTA REGIONE LAZIO 57193572B4 200,00 LOTTO 2: SEDI E IMMOBILI SITI NELLA PROVINCIA DI ROMA 5719368BC5 200,00 LOTTO 3: ALTRE SEDI E IMMOBILI SITI NELLA PROVINCIA DI ROMA 57193962E3 140,00 LOTTO 4: SEDI E IMMOBILI SITI NELLA PROVINCIA DI FROSINONE 5719412018 80,00 LOTTO 5: SEDI E IMMOBILI SITI NELLA PROVINCIA DI LATINA 571943316C 80,00 03/07/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 53
  • 38. Procedura aperta per laffidamento del servizio di vigilanza armata, custodia - portierato e altri servizi Disciplinare di gara Pagina 4 di 34 LOTTO 6: SEDI E IMMOBILI SITI NELLA PROVINCIA DI RIETI 57194374B8 140,00 LOTTO 7: SEDI E IMMOBILI SITI NELLA PROVINCIA DI VITERBO 5733142272 140,00 In caso di partecipazione in R.T.I./Consorzio/Rete di imprese il versamento del contributo unico ed effettuato dalla impresa mandataria. Le imprese partecipanti, al fine di acquisire tutti gli elementi e dati necessari alla predisposizione dellofferta, hanno la facolt di effettuare un sopralluogo presso le strutture per le quali intendono partecipare alla gara e, dunque, tenere in considerazione tutti i possibili problemi quali, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, quelli eventualmente derivanti dalle caratteristiche dei luoghi (dimensioni, accessi, etc..). Modalit, tempi e prescrizioni per effettuare i sopralluoghi sono dettagliatamente descritti nellAllegato 3) Capitolato tecnico al par. 11. Si rappresenta, inoltre, che lappalto, avente ad oggetto servizi che comportano la gestione della sicurezza degli immobili, ha caratteristiche dimensionali e complessit elevate, direttamente legate al contenuto del servizio, che richiedono capacit economiche, mezzi tecnici ed esperienza tali da garantire la corretta esecuzione del contratto. In considerazione di tali motivazioni, ai sensi dellart. 41, comma 2, del D. Lgs. n. 163/2006 e dellart. 275 D.P.R. n. 207/2010, si ritiene opportuno richiedere per la partecipazione alla gara, il requisito riportato al paragrafo 4 Busta n.1, numero 4 possesso di un fatturato per servizi di vigilanza armata (al netto dellIVA) nellultimo triennio. Gli elementi quantitativi del servizio sono riportati nella documentazione di gara, fermo restando quanto previsto dallart. 311 del D.P.R. 5 ottobre 2010, n. 207. Il servizio richiesto pu, pertanto, essere integrato o ridotto nel corso del periodo contrattuale a seconda del mutamento delle esigenze organizzative funzionali della Regione, nel rispetto della normativa vigente. Ogni modifica del servizio comporter una modifica dellimporto stabilito sulla base delle voci di costo contenute nellofferta economica del Fornitore. volont dellAmministrazione Regionale tutelare e salvaguardare i livelli occupazionali, conformemente alle disposizioni previste dalla contrattazione collettiva in materia di riassorbimento del personale e in armonia con i principi di libera impresa, tenendo in adeguata considerazione le mutate condizioni del nuovo appalto, del contesto sociale e di mercato in cui si inseriscono. A tal fine, con la partecipazione alla presente procedura, limpresa aggiudicataria si impegna ad effettuare la procedura di cambio dappalto nel rispetto delle disposizioni riportate allarticolo 7 dellAllegato 4 Schema di Contratto. 03/07/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 53
  • 39. Procedura aperta per laffidamento del servizio di vigilanza armata, custodia - portierato e altri servizi Disciplinare di gara Pagina 5 di 34 1. OGGETTO Lappalto ha ad oggetto laffidamento dei servizi di vigilanza armata, custodia-portierato e altri servizi per gli immobili della Regione Lazio, i cui requisiti tecnici minimi devono rispondere a quanto prescritto nellAllegato 3 Capitolato Tecnico. Lappalto articolato in sette Lotti, come illustrato di seguito. Le caratteristiche del servizio, oggetto dellappalto, e le esigenze relative allespletamento del servizio stesso sono indicate per ogni singolo Lotto e analiticamente descritte nell Allegato 3 Capitolato Tecnico e negli altri allegati, che costituiscono parti integranti e sostanziali del presente Disciplinare. Il documento di valutazione dei rischi (D.U.V.R.I.), Allegato 8 al presente Disciplinare di Gara, contiene una valutazione ricognitiva dei rischi standard e dei costi relativi alla tipologia di prestazione oggetto della presente gara, che potrebbero potenzialmente derivare dallesecuzione dei singoli contratti, cos come previsto dallart. 26, comma 3-ter del D. Lgs. n. 81/2008 e s.m.. Resta, comunque, onere di ciascun Fornitore elaborare, relativamente ai costi della sicurezza afferenti allesercizio della propria attivit, il documento di valutazione dei rischi e di provvedere allattuazione delle misure di sicurezza necessarie per eliminare o ridurre al minimo i rischi specifici connessi allattivit svolta dallo stesso. 2. VALORE E DURATA Il valore complessivo della gara pari a 19.636.100,00 IVA esclusa, al netto dei costi della sicurezza per rischi da interferenza (D.U.V.R.I.) pari a 11.370,00. I contratti di fornitura avranno, per ciascun Lotto, una durata di 36 mesi a decorrere dalla data di sottoscrizione dei contratti medesimi. La Regione Lazio si riserva, comunque, nel rispetto della normativa vigente, di prorogare di ulteriori 6 mesi la durata dei singoli contratti nelle more della individuazione del nuovo Fornitore. Di seguito si riportano gli importi complessivi dei singoli lotti per la durata di 36 mesi LOTTO VALORE COMPLESSIVO A BASE DASTA () IVA ESCLUSA PER 36 MESI COSTI PER RISCHI DA INTERFERENZE () VALORE COMPLESSIVO DEL LOTTO () IVA ESCLUSA PER 36 MESI A B C=A+B LOTTO 1: GIUNTA REGIONE LAZIO 5.625.000,00 1.120,00 5.626.120,00 LOTTO 2: SEDI E IMMOBILI NELLA 6.530.000,00 3.400,00 6.533.400,00 03/07/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 53
  • 40. Procedura aperta per laffidamento del servizio di vigilanza armata, custodia - portierato e altri servizi Disciplinare di gara Pagina 6 di 34 PROVINCIA DI ROMA LOTTO 3: ALTRE SEDI E IMMOBILI NELLA PROVINCIA DI ROMA 3.532.100,00 2.800,00 3.534.900,00 LOTTO 4: SEDI E IMMOBILI SITI NELLA PROVINCIA DI FROSINONE 597.000,00 980,00 597.980,00 LOTTO 5: SEDI E IMMOBILI SITI NELLA PROVINCIA DI LATINA 853.000,00 1.010,00 854.010,00 LOTTO 6: SEDI E IMMOBILI SITI NELLA PROVINCIA DI RIETI 1.403.000,00 1.300,00 1.404.300,00 LOTTO 7: SEDI E IMMOBILI SITI NELLA PROVINCIA DI VITERBO 1.096.000,00 760,00 1.096.760,00 3. MODALIT DI PARTECIPAZIONE Per partecipare alla gara, limpresa dovr far pervenire lofferta, redatta obbligatoriamente in lingua italiana, alla Regione Lazio - Direzione Regionale Centrale Acquisti Area Pianificazione e Programmazione - Via Rosa Raimondi Garibaldi, 7 00145 Roma, entro le ore 12.00 del ________________ 2014. Lufficio di accettazione esegue i seguenti turni di attivit nei seguenti orari: da Luned a Venerd, mattina dalle ore 8.00 alle ore 14.00, pomeriggio dalle ore 14.30 alle ore 17.00. Lofferta dovr essere contenuta, a pena di esclusione, in un plico chiuso, timbrato e controfirmato sui lembi di chiusura e sigillato, in modo tale da assicurarne lintegrit. Il suindicato plico dovr riportare esternamente: gli estremi del mittente (in caso di R.T.I. o Consorzi o Reti di Impresa si veda il successivo paragrafo 6), comprensivo del numero di telefono, fax e indirizzo di posta elettronica ove inviare comunicazioni inerenti la gara; gli estremi del destinatario: Regione Lazio, Direzione Regionale Centrale Acquisti Area Pianificazione e Programmazione - Via Rosa Raimondi Garibaldi, 7 00145 Roma; la dicitura: Procedura aperta per laffidamento del servizio di vigilanza armata, custodia portierato e altri servizi per le sedi e gli immobili della Regione Lazio; indicazione del/i Lotto/i per i quali si presenta offerta. Il plico potr essere inviato mediante servizio postale, a mezzo di raccomandata con avviso di ricevimento, o mediante corrieri privati o agenzie di recapito debitamente autorizzate, ovvero consegnato a mano da un incaricato del concorrente. Linvio del plico contenente lofferta a totale ed esclusivo rischio dellimpresa concorrente, restando esclusa qualsivoglia responsabilit della Regione Lazio, ove per disguidi postali o per qualsiasi altro motivo, il plico non pervenga entro il previsto termine perentorio di scadenza allindirizzo di destinazione. 03/07/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 53
  • 41. Procedura aperta per laffidamento del servizio di vigilanza armata, custodia - portierato e altri servizi Disciplinare di gara Pagina 7 di 34 Non saranno in alcun caso presi in considerazione i plichi pervenuti oltre il predetto termine, anche indipendentemente dalla volont del concorrente ed anche se spediti prima del termine medesimo; ci vale anche per i plichi inviati a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, a nulla valendo la data di spedizione risultante dal timbro postale dellagenzia accettante. Detti plichi non verranno aperti e verranno considerati come non consegnati. E consentito sostituire e/o integrare unofferta gi presentata con una nuova, a condizione che sia rispettato il termine perentorio di scadenza. Nessun rimborso dovuto per la partecipazione allappalto, anche nel caso in cui non si dovesse procedere allaggiudicazione. Ai sensi di quanto stabilito allart. 11, comma 6 del D.Lgs. n. 163/2006 e s.m.i., ciascun concorrente non pu presentare pi di unofferta e, pertanto, non sono ammesse offerte alternative. Saranno esclusi dalla gara i concorrenti che presentino: offerte nelle quali fossero sollevate eccezioni e/o riserve di qualsiasi natura alle condizioni di erogazione della fornitura dei servizi e delle attivit specificate negli atti di gara; offerte che siano sottoposte a condizione; offerte che sostituiscano, modifichino e/o integrino le predette condizioni di fornitura; offerte incomplete e/o parziali. 4. REQUISITI DI PARTECIPAZIONE Sono ammessi alla gara gli operatori economici di cui agli artt. 34 e seguenti del D.Lgs 163/06. Ai predetti soggetti si applicano le disposizioni di cui agli artt. 36 e 37 del Codice Appalti. Ai fini della partecipazione alla presente procedura di gara, le imprese concorrenti dovranno obbligatoriamente possedere i seguenti requisiti: 1) non sussistenza delle cause di esclusione di cui allart. 38, comma 1 dalla lettera a) alla lettera m- quater) del D. Lgs. n. 163/2006; 2) essere iscritto per attivit inerenti i servizi oggetto di gara al Registro delle Imprese o in uno dei registri professionali o commerciali dello Stato di residenza se si tratta di uno Stato dellUE, in conformit con quanto previsto dallart. 39 D.Lgs. n. 163/2006; 3) essere in possesso della Licenza di Istituto di vigilanza, di cui al Titolo IV del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza del 18 Giugno 1931 n. 773 e al R.D. 6 Maggio 1940 n. 635 cos come modificato dal D.P.R. 4 Agosto 2008 n. 153 e s.m. e dal D.M. 269 del 2010, rilasciata dalla autorit competente, classi funzionali A (attivit di vigilanza) e B (gestione allarmi) e ambito territoriale adeguato a quello richiesto dal suddetto Decreto. 03/07/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 53
  • 42. Procedura aperta per laffidamento del servizio di vigilanza armata, custodia - portierato e altri servizi Disciplinare di gara Pagina 8 di 34 Si evidenzia che la licenza richiesta disciplinata specificamente nel Titolo IV del TULPS rubricato Delle guardie particolari e degli istituti di vigilanza e di investigazione privata e nei regolamenti attuativi, articoli 134 e ss. La licenza deve essere prodotta in copia, datata/e e sottoscritta/e dal Legale Rappresentante della Ditta Concorrente o da persona munita dei poteri di firma la cui procura sia inserita nella Busta 1); 4) aver realizzato, nellultimo triennio, un fatturato per servizi di vigilanza armata al netto dellIVA, come di seguito richiesto Lotto Fatturato servizi di vigilanza armata (IVA esclusa) Lotto 1 5.100.000,00 Lotto 2 5.670.000,00 Lotto 3 3.130.000,00 Lotto 4 500.000,00 Lotto 5 635.000,00 Lotto 6 1.000.000,00 Lotto 7 845.000,00 In caso di partecipazione a pi Lotti, limporto richiesto deve essere riferito alla somma dei Lotti per cui si intende partecipare. Qualora limpresa concorrente/RTI/Consorzio/Rete di impresa che abbia richiesto di concorrere a pi Lotti dichiari di possedere un fatturato per servizi di vigilanza armata in misura inferiore a quello richiesto, la stessa verr ammessa a partecipare unicamente ai Lotti per i quali possiede il suddetto requisito in ragione dellordine decrescente di importanza economica dei Lotti; 5) referenze bancarie in originale rilasciate da almeno due istituti di credito o intermediari autorizzati con data successiva alla pubblicazione del bando, indirizzate alla Stazione Appaltante ed attestanti la capacit economica finanziaria dellimpresa concorrente; 6) essere in possesso di una Centrale Operativa, conforme a quanto previsto nel DM 269 del 2010 e adeguata allambito di operativit della licenza; 7) essere in possesso dei requisiti di idoneit tecnico professionale necessari per la corretta esecuzione del servizio, di cui allarticolo 26, comma 1, lett. a), punto 2 del D Lgs. n. 81 del 2008 e s.m.i.; 8) avere adempiuto, allinterno della propria Azienda, agli obblighi di sicurezza previsti dalle norme vigenti Si precisa che: per ultimo triennio si intendono gli ultimi tre esercizi finanziari di cui sia stato approvato il bilancio alla data di invio della presente procedura alla GUUE; 03/07/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 53
  • 43. Procedura aperta per laffidamento del servizio di vigilanza armata, custodia - portierato e altri servizi Disciplinare di gara Pagina 9 di 34 in caso di partecipazione in R.T.I./Consorzio/Reti di imprese, limpresa mandataria deve possedere almeno il 60% del requisito di cui al punto 4). In merito al requisito di cui al punto 3) si rinvia a quanto espressamente riportato al paragrafo 6. ammesso listituto dellavvalimento nei termini di cui al paragrafo 7 del presente Disciplinare. 5. MODALIT DI PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE Il plico, collazionato ai sensi del paragrafo 3 del presente Disciplinare, dovr contenere al suo interno, a pena di esclusione dalla gara: Una sola busta chiusa n. 1 Tante buste chiuse n. 2 quanti sono i lotti a cui si partecipa Tante buste chiuse n. 3 quanti sono i lotti a cui si partecipa Pi specificatamente: BUSTA CHIUSA N. 1 Documentazione amministrativa La Busta n. 1, timbrata e controfirmata sui lembi di chiusura e sigillata in modo tale da assicurarne lintegrit, recante la dicitura Procedura aperta per laffidamento del servizio di vigilanza armata, custodia portierato e altri servizi per le sedi e gli immobili della Regione Lazio: Documentazione Amministrativa e la denominazione o ragione sociale della concorrente (in caso di R.T.I. o Consorzi o Reti di Impresa si veda il succe