In Cassetta ottobre SGL 2014

of 20/20
PRIMO PIANO È il supermercato Rossetto il punto vendita più conveniente di Verona secondo Altroconsumo... a pagina 4 FIERA DEL RISO Ultimi giorni della rassegna risicola di Isola della Scala: ecco i vincitori dei concorsi... a pagina 9 ZEVIO Appuntamento dal 10 al 12 ottobre con la 62ma edizione della Festa della Mela... a pagina 12 Ortodonzia bambini - adulti implantologia protesi e riabilitazioni estetiche BUTTAPIETRA Studio Dentistico Via Alighieri, 1 Tel. 045-6660070 www.dottormuraro.com DERATTIZZAZIONI DISINFESTAZIONI SANIFICAZIONI AMBIENTALI ALLONTANAMENTO VOLATILI [email protected] www.disinfestazionivedovi.it Azienda Associata N. 0378 Sopralluoghi e preventivi gratuiti Tel.045.8732107 Cell. 349.3178980 SAN GIOVANNI. PER GLI AMANTI DELL’ANTIQUARIATO OCCASIONE DA NON PERDERE UNA NUOVA ROTONDA IN VIA COMPLANARE è stata inaugurata lo scorso 1 ottobre la nuova rotonda di via Complana- re. L’opera servirà ad alleggerire dal traffico i quartieri Vendramini e Buon Pastore, collegandoli alla zona industriale e agli imbocchi della Transpolesa- na. Il sindaco Federico Vantini, in occasione del taglio del nastro, ha dichia- rato:«Questa rotatoria era attesa da anni e l'avevamo inserita anche tra i punti del nostro programma elettorale: ora stiamo lavorando alla proget- tazione di una seconda rotonda, tra via Vendramini e via Garofoli. Un inter- vento, insieme alle zone a 30 km/h, che definirà il nuovo assetto viabilisti- co dei quartieri Vendramini e Buon Pastore e li sgraverà dal traffico, por- tando finalmente un nuovo concetto di mobilità a San Giovanni Lupatoto». PRESENTATO A SAN GIOVANNI LUPATOTO “MERCATIAMO SANGIO”: IL NUOVO MERCATINO DELL’ANTIQUARIATO. SI TERRÀ, A PARTIRE DAL 19 OTTOBRE, OGNI TERZA DOMENICA DEL MESE, E VEDRÀ LA PARTECIPAZIONE CENTO ESPOSITORI SOTTO LA TORRE DELL’ACQUEDOTTO E LUNGO TUTTO IL LISTON DI PIAZZA UMBERTO I.... A PAGINA 7 ABBIGLIAMENTO DONNA SPORTIVO, ELEGANTE, ORIGINALE taglie dalla 40 alla 60 Dal 10 ottobre all’8 novembre tanti capi a prezzi scontatissimi! per rinnovo locali Raldon, via Scaiole, 3 Telefono: 045 873 0722 [email protected] Per la tua pubblicità su In Cassetta Chiama il numero 335 6901551 oppure invia una mail a [email protected] C assetta in Anno VII - numero 10/II - Ottobre 2014 SAN MARTINO BUON ALBERGO SAN GIOVANNI LUPATOTO ZEVIO Registrazione Tribunale di Verona n° 1795 del 19.07.2008 www.incassetta.it in C assetta UN NUOVO MERCATO
  • date post

    05-Apr-2016
  • Category

    Documents

  • view

    237
  • download

    5

Embed Size (px)

description

Edizione di San Giovanni Lupatoto, San Martino Buon Albergo e Zevio

Transcript of In Cassetta ottobre SGL 2014

  • PRIMO PIANO il supermercato Rossetto il punto venditapi conveniente di Veronasecondo Altroconsumo...

    a pagina 4

    FIERA DEL RISOUltimi giorni della rassegna risicola diIsola della Scala: ecco ivincitori dei concorsi...

    a pagina 9

    ZEVIOAppuntamento dal 10 al12 ottobre con la 62maedizione della Festadella Mela...

    a pagina 12

    Ortodonzia bambini - adulti

    implantologiaprotesi

    e riabilitazioni estetiche

    BUTTAPIETRAStudio Dentistico

    Via Alighieri, 1

    Tel. 045-6660070

    www.dottormuraro.com

    DERATTIZZAZIONI

    DISINFESTAZIONI

    SANIFICAZIONI AMBIENTALI

    ALLONTANAMENTO VOLATILI

    [email protected]

    Azienda AssociataN. 0378

    Sopralluoghi e preventivi gratuitiTel.045.8732107 Cell. 349.3178980

    SAN GIOVANNI. PER GLI AMANTI DELLANTIQUARIATO OCCASIONE DA NON PERDERE

    UNA NUOVA ROTONDA IN VIA COMPLANARE stata inaugurata lo scorso 1 ottobre la nuova rotonda di via Complana-re. Lopera servir ad alleggerire dal traffico i quartieri Vendramini e BuonPastore, collegandoli alla zona industriale e agli imbocchi della Transpolesa-na. Il sindaco Federico Vantini, in occasione del taglio del nastro, ha dichia-rato:Questa rotatoria era attesa da anni e l'avevamo inserita anche tra ipunti del nostro programma elettorale: ora stiamo lavorando alla proget-tazione di una seconda rotonda, tra via Vendramini e via Garofoli. Un inter-vento, insieme alle zone a 30 km/h, che definir il nuovo assetto viabilisti-co dei quartieri Vendramini e Buon Pastore e li sgraver dal traffico, por-tando finalmente un nuovo concetto di mobilit a San Giovanni Lupatoto.

    PRESENTATO A SAN GIOVANNILUPATOTO MERCATIAMOSANGIO: IL NUOVOMERCATINODELLANTIQUARIATO.SI TERR, A PARTIRE DAL 19OTTOBRE, OGNI TERZADOMENICA DEL MESE, EVEDR LA PARTECIPAZIONECENTO ESPOSITORI SOTTO LATORRE DELLACQUEDOTTO ELUNGO TUTTO IL LISTON DIPIAZZA UMBERTO I....

    A PAGINA 7

    ABBIGLIAMENTO DONNASPORTIVO, ELEGANTE, ORIGINALE

    taglie dalla 40 alla 60Dal 10 ottobre all8 novembretanti capi a prezzi scontatissimi!

    per rinnovo localiRaldon, via Scaiole, 3

    Telefono: 045 873 0722

    [email protected]

    Per la tua pubblicitsu In Cassetta

    Chiama il numero 335 6901551

    oppure invia una mail a

    [email protected]

    Cassettain

    Anno VII - numero 10/II - Ottobre 2014

    SAN MARTINO BUON ALBERGO SAN GIOVANNI LUPATOTO ZEVIO

    Registrazione Tribunale di Verona n 1795 del 19.07.2008 www.incassetta.it

    inCassettaUN NUOVO MERCATO

  • Egregio Direttore,in riferimento alla notizia della Scuolamaterna statale a Zevio, riportata nel Suoperiodico di settembre,vorrei fare qualcheriflessione e precisamente: esprimere unavalutazione positiva perch si viene a darealle famiglie la possibilit di scelta traofferte formative diverse.Perch questa condizione si possa concre-tamente attuare necessario che vengaapplicato il comma 3 dell'art. 33 dellaCostituzione che recita: "La legge, nel fis-sare i diritti e gli obblighi delle scuole nonstatali che chiedono la parit, deve assicu-rare ad esse piena libert e ai loro alunniun trattamento scolastico equipollente a

    quello degli alunni di scuole statali".Ricordato che il sistema nazionale di istru-zione costituito dalle scuole statali, dallescuole paritarie private e dagli enti locali, eche per il servizio pubblico erogato, vienericonosciuta ad ogni componente la stessadignit giuridica.Che lo Stato, a fronte di un costo annuo di 6.500/bambino accolto nelle statali,eroga un contributo di 460 euro/bambinoannuo alle scuole paritarie di pari grado.Che le scuole d'infanzia paritarie nel Vene-to accolgono il 68% dei bambini e contri-buiscono ad un risparmio per lo Stato di550 milioni di euro e che a fronte di ci,l'esiguo contributo del Ministero obbliga igestori a chiedere ai genitori rette pi ele-vate.Che molti Comuni erogano a queste scuolecontributi insufficienti alla loro sostenibili-t, (non il caso del comune di Zevio) met-tendo a rischio la loro sopravvivenza.Che la loro scomparsa, rischia di togliereopportunit educative a molti bambini,perch lo Stato non in grado di sopperirea queste chiusure e che nelle condizioniattuali, la famiglia non pu scegliere libe-ramente, a parit di retta, l'indirizzo peda-gogico per i propri figli.Credo sia giunto il momento di superare ungap ideologico e costruire, con il contribu-to di tutti, le condizioni perch ogni fami-glia possa esercitare compiutamente ildiritto/dovere di educare.

    Romano Spillari

    OTTOBRE 2014 2Cassettain Cronache

    Illustrissimo signor Prefetto,Le voglio segnalare la peri-colosa e disastrosa situazionedi alcune vie in San Giovan-ni Lupatoto piene di buche eavvallamenti assai pericolosiper biciclette e motocicletteoltre che per le auto.Tali vie sono soprattutto via 4

    Novembre, via Ugo Foscoloe via Vendramini, vie da mesiin questa disastrosa situazio-ne e gi segnalate al signorSindaco il quale dichiara dinon avere i soldi per asfaltar-le o nemmeno sistemarle col-mando lacune, buche eavvallamenti nei tombinifognari.A mio avviso, vista laperturadelle scuole, un minimointervento andava fatto e cheil Sindaco ha negato.Non credo che un comunecome il mio non possa trova-

    re poche decine di migliaia dieuro per dare sicurezza allestrade ai giovani e agli anzia-ni che soprattutto le percorro-no. Convinto che si possa ancoraintervenire prima della catti-va stagione e trovando il mioSindaco assolutamenteinsensibile a questo interven-to La prego intervenire con laSua alta autorit. Le vie da sistemare non sonosolo quelle indicate ma ve nesono altre.

    Gianluca Poli

    San Giovanni Lupatoto

    Asfaltature: intervenga il PrefettoZevio

    Riflessioni sulla scuola paritaria

    www.incassetta.it

    Registrazione Tribunale di Verona n 1795 del 19.07.2008

    Direttore Responsabile:Fabio Lonardi

    Societ Editrice:Karattere s.r.l

    Via G. Puccini, 7 37060 BUTTAPIETRA (VR)

    Tel. 335 6901551 e-mail:

    [email protected]:

    FDA EUROSTAMPA srlVia Molino Vecchio, 185

    25010 BORGOSATOLLO (BS)Chiuso il 6.10.2014

    inCassetta

    800 833 315 ORARI DI APERTURASPORTELLOVia San Sebastiano, 6S.Giovanni Lupatoto

    Lun 09.00 12.00Mar 09.00 16.00Mer 09.00 12.00Gio 09.00 12.00Ven 09.00 12.00Sab 09.00 12.00

    (attivo il Marted, Mercoled eVenerd dalle 9.00 alle 13.00)

    Via San Sebastiano, 6 - 37057 San Giovanni Lupatoto (Vr)Tel. 045 8753215 - Fax: 045 8779802

    Mail: [email protected] www.lupatotinagas.itPartita Iva 03272140231 - Rea di Verona n. 322795

    Capitale Sociale 1.000.000,00 i.v. Societ con socio unico (Comune di S.G.Lupatoto)

    ADERISCI ALLARATA COSTANTE

    E VISITAIL NOSTRO SITOwww.lupatotinagas.it

    Con il mercato tutelato il consumatore garantito.Scegliere questo mercato del gas significa beneficia-re di maggiori tutele rispetto al mercato libero. Unesempio? A partire dal mese di giugno, lAutorit perlenergia elettrica e il gas ha adottato una delibera incui vengono recepite alcune direttive europee cheintegrano e modificano delle previsioni del Codice diconsumo sui diritti dei consumatori. I consumatoridovranno ricevere maggiori informazioni pre-contrat-tuali dal venditore, avranno 14 giorni per esercitare ildiritto di ripensamento (invece dei 10 precedenti) epotranno chiedere di accelerare il cambio di fornitorerinunciando al periodo di ripensamento. Tutele rafforzate, dunque, per tutti i clienti domesticiche stipulano un nuovo contratto per la fornitura digas. Le novit garantiscono il consumatore sul frontedella prevenzione dei contratti non richiesti, perchinteressano anche i contratti conclusi a distanza,ovvero quelli che non terminano nei locali commer-

    ciali, ma a domicilio o al telefono. Come prevede lAu-torit, per questo tipo di accordi il venditore dovr for-nire al consumatore una copia del contratto firmato ola conferma del contratto su supporto cartaceo o altromezzo durevole (ad esempio una mail o un cd); per icontratti a distanza, invece, il venditore dovr dare alcliente la conferma del contratto (su mezzo durevole)prima che la fornitura abbia inizio. Per quanto riguar-da i contratti stipulati al telefono, anche lofferta dovressere confermata al consumatore che sar vincola-to solo dopo averla firmata o accettata secondo quan-to previsto dal Codice del consumo. Queste novit evidenziano ancora una volta che chisceglie un fornitore di gas sul mercato tutelato godedi maggiore salvaguardia, visto che tariffe sono pibasse del mercato libero e vengono decise dallorga-nismo regolatore. Nel mercato libero, invece, non infrequente imbattersi in truffe, errori o disservizi:sbagli nella fatturazione, attivazioni non richieste,

    consumi gonfiati e bollette salate. Sono centinaia ecentinaia i casi di questo tipo raccolti in tutta Italia enumerosissime sono anche le segnalazioni relative aivenditori insistenti, che pur di raccogliere una firma inpi non informano correttamente i cittadini. Scegliere di affidarsi al mercato tutelato quindi nel-linteresse del consumatore finale. E scegliere Lupa-totina Gas Vendite lo ancora di pi. La nostra socie-t, infatti, garantisce un servizio di qualit e un verorisparmio, oltre che unassistenza completa e puntua-le per i consumatori. I nostri uffici sono sempre adisposizione per dare chiarimenti, leggere le bollettee aiutare i cittadini a districarsi nella giungla delleofferte. Chi decide di acquistare il gas da Lupatotinaha la sicurezza di interfacciarsi con un fornitore vici-no alla propria clientela e attento al territorio in cuiopera. Un valore aggiunto che si traduce anche inuna ricchezza per tutta la comunit.

    Lupatotina Gas Vendite

    MERCATO TUTELATO, CONSUMATORE GARANTITO

    CENTO CANDELINE PER ENNERIS

    Festeggiamenti alla signoraEnneris Zuanazzi, che ha com-piuto lo scorso 1 settembrecent'anni. La signora, nata il primo set-tembre 1914 a Sona, resi-dente in via Garofoli 140. Il sin-daco Federico Vantini ha omag-giato la centenaria, che gode dibuona salute, con un mazzo difiori e una copia dell'atto dinascita.

  • OTTOBRE 2014 3

    DI FABIO LONARDI

    Rossetto leader in Italia perconvenienza: quantoemerge dallinchiesta dellarivista Altroconsumo che haconfrontato i prezzi praticatida supermercati e ipermer-cati delle 20 regioni italiane.La rilevazione stata in 68citt, 909 punti vendita e108 categorie merceologichetra le pi rappresentativedella spesa delle famiglie ita-liane secondo lindagineannuale Istat sui consumidelle famiglie.E cos dal confronto tra ipunti vendita il Supermerca-to Rossetto di Verona risultato il pi convenientedItalia, rispetto infatti a unaspesa media annua di 6.356euro, riempiendo il carrelloqui una famiglia pu rispar-miare quasi mille euro,spendendo in un anno 5.415euro.Grande soddisfazione nellasede del gruppo Rossetto aSona. un risultato assolu-tamente eccezionale checonferma da sempre che inostri slogan tutto a bassoprezzo e 365 giorni di gran-de risparmio sono la realtdi tutti i giorni, a parlare Lorenzo Rossetto, Ammi-nistratore Delegato delgruppo. Per la nostra azien-da un motivo di grandesoddisfazione non solo peressere risultati i pi conve-nienti dItalia ma anche peressere stati rilevati e con-frontati con le migliori inse-gne della grande distribuzio-ne nazionale e internaziona-le.

    Questo risultato da con-dividere anche con tutti inostri 1.300 circa collabora-tori - sottolinea Rossetto -che tutti i giorni mettono adisposizione la loro profes-sionalit nel lavoro il servi-zio e la cortesia per soddisfa-re al massimo i nostri clien-ti. Il prezzo importante,ma per la nostra azienda la

    qualit ancora di pi. Ilnostro impegno tutti i giorni offrire nei reparti dei fre-schi solo prodotti garantiti,genuini e freschi. Tutti glialtri prodotti confezionati ilnostro cliente pu trovare lemigliori marche a bassoprezzo e a lunga scadenza. Ilnostro motto sulla salutenon ci risparmiamo.

    Con i suoi 23 punti venditail gruppo Rossetto si esten-de dal Veneto alla Lombar-dia fino allEmilia Romagna,in unarea densamentepopolata e caratterizzata da

    unagguerrita concorrenzadella grande distribuzione,basti citare colossi comeEsselunga o Coop, eppurelinchiesta di Altroconsumoha premiato la piccola realt

    veronese.La nostra azienda prose-gue Lorenzo Rossetto anche in un anno difficilecome questo dove i dati deiconsumi del settore alimen-tare sono in calo sta crescen-do pensiamo di chiuderelanno considerando il datodei primi otto mesi con+12%, questo significati-vo di quanto i clienti stianopremiando la nostra politicacommerciale, li ringraziodella fiducia che hanno e chedimostrano con i loro acqui-sti tutti i giorni, questa fidu-cia un impegno per noi afare sempre meglio.Il gruppo Rossetto nel 2015dovrebbe crescere ulterior-mente con lapertura di 3nuovi Super Rossetto aVerona, Parma e Modena.

    Primo PianoLINCHIESTA. SECONDO LA RIVISTA ALTROCONSUMO IL PI CONVENIENTE DITALIA

    Rossetto: il pi risparmioso

    inCassetta

    Lorenzo Rossetto

    Nella classifica a destra, i risulta-ti dellinchiesta della rivista Altro-consumo.Sono stati raccolti i prez-zi dei prodotti di marca:il carrello stato riempitocon 533 prodotti confezionatidi marca tra i pi acquistatisecondo lIstat dalle famiglieitaliane e 13 tipologie di prodot-ti freschi (frutta, verdura, carne,formaggi e salumi da banco). Infi-ne, Altroconsumo ha stilato i rela-tivi scontrini, attribuendo valore100 al pi economico, a salire perquelli pi costosi. La classifica sidivide in due tipologie, quella perpunto vendita e quella per cittche traduce i risultati in ter-mini di spesa annua dellefamiglie.Tutte le informazioni sulsito www.altroconsumo.it.

    I PI ECONOMICI D

    EL VENETO

    SUPERMERCATO

    INDICE

    LA CRISI DELLORTOFRUTTANumerosi imprenditori agricoli lo scorso 17 set-tembre, hanno manifestato in Piazza dei Signori,contro la crisi dellortofrutta veronese, che hatoccato il culmine con lembargo russo ai prodottiagroalimentari e il blocco degli aiuti europei previ-sti per le imprese che esportano in Russia. Nel-loccasione, gli agricoltori di Coldiretti hannodistribuito mele provenienti dai frutteti veronesi,invitando passanti e consumatori ad assaggiarle eallacquisto del prodotto locale.Una delegazione di produttori, accompagnati daClaudio Valente e Giuseppe Ruffini, rispettiva-mente presidente e direttore di Coldiretti Verona,

    e dai sindaci dei territori ortofrutticoli veronesi si recata dal Prefetto Perla Stancari per sollevarela questione e far intervenire le autorit compe-tenti a livello locale, regionale e nazionale e conse-gnare il manifesto della mobilitazione Meglio italia-no, scelgo veneto. Per lagricoltura contro lem-bargo. stato un anno molto difficile per lortofrutta

    veronese commenta Claudio Valente - a partiredalla fragole in primavera, poi le pesche e nettari-ne questestate e ora le mele e le pere. Finorasono state tutte produzioni sottocosto che nonripagano neppure le spese. Una crisi strutturale dimercato devastante, che sta portando alla chiusu-ra del comparto, con gravi perdite in termini occu-pazionali e di imprese, non solo agricole.

  • C MercatiAmo a San Giovanni

    OTTOBRE 2014 4 Primo PianoANTIQUARIATO. OGNI TERZA DOMENICA DEL MESE, SI TERR IN PIAZZA UMBERTO

    C un nuovo appunta-mento di qualit per tuttigli appassionati di collezio-nismo: prender infatti ilvia domenica 19 ottobreun nuovo mercato dellan-tiquariato a San GiovanniLupatoto. MercatiAmo SanGio siterr ogni terza domenicadel mese, dalle 9 alle 18, inpiazza Umberto I, sotto latorre dellacquedotto elungo tutto il liston. Per ilgiorno di debutto del mer-catino, il 19 ottobre, ci saranche la possibilit didegustare un risotto con lariseria Ferron; sarannopresenti inoltre gratuita-mente erogatori di acquaalla spina, forniti da AcqueVeronesi.Saranno circa 100 gli espo-sitori, provenienti da tuttoil Nord Italia, che vende-ranno oggetti di antiqua-riato, modernariato, vinta-ge, collezionismo e artigia-nato di qualit.Lorganizzazione del mer-cato, a costo zero per ilComune, stata curatadallassociazione ArteAni-

    ma, guidata dalla presiden-te Alessandra Passerini,che da diversi anni attivasul territorio veneto e chevanta tra i propri successiil lancio e lo sviluppo delmercato di Porta Palio e diSan Zeno a Verona.Piazza Umberto I lanostra agor, il luogodella socialit e dellaggre-gazione per i lupatotini:con questo nuovo appun-tamento animeremo ulte-riormente il cuore delpaese, favorendo la fre-quentazione della piazza,

    aprendola anche a chi pro-viene da fuori sottolineail sindaco Federico Vanti-ni . Lidea di portare a SanGiovanni un mercato del-lantiquariato rientra nelnostro impegno per la rivi-talizzazione del centro sto-rico, a sostegno dei negozidi vicinato, che vivono unaforte competizione con icentri commerciali. Conquesto obiettivo abbiamodeciso anche di spostare abreve sul liston una partedei banchi del mercato set-timanale del venerd; pro-

    cede inoltre liter per atti-vare un nuovo mercato set-timanale a Raldon il marte-d, con una ventina di ban-chi davanti alle scuolemedie. Lamministrazione comu-nale, promuovendo unmercato dellantiquariatoche in ambito provincialeassume una grande rile-vanza, aggiunge un impor-tante appuntamento perfar vivere maggiormente lanostra citt, dando unul-teriore occasione per ilupatotini di ritrovarsi inpiazza sottolinea il vice-sindaco e assessore al com-mercio Daniele Turella .La partenza del nuovomercato dellantiquariato stata pubblicizzata sia alivello nazionale che euro-peo, grazie alla riviste spe-cializzate Linformatoreeuropeo e Antiquariato,che richiameranno a SanGiovanni Lupatoto moltis-sime persone; a godere deibenefici di un paese vivosaranno anche gli esercizicommerciali presenti sullapiazza.

    Prende avvio il Progetto di Affido Familiare ProfessionaleTeencare proposto da Energie Sociali CooperativaSociale Onlus di Verona con il contributo della FondazioneCariverona, promosso dai Comuni di Verona, San MartinoBuon Albergo e San Giovanni Lupatoto.Liniziativa stata illustrata a fine settembre a palazzoBarbieri dallassessore ai Servizi sociali Anna Leso insie-me alla presidente di Energie Sociali Cooperativa SocialeOnlus Chiara Castellani, al responsabile del progettoTeenCare Stefano Castellani, allassessore alle Politi-che sociali del Comune di San Giovanni Lupatoto France-sco Bottacini e al presidente ISAC Istituzione Servizi alCittadino del Comune di San Martino Buon Albergo FabioMontoli. Si tratta di un progetto per laccoglienza diminori con particolari situazioni di difficolt, che si poneaccanto allaffido tradizionale e alle comunit residenzia-li. I minori in affido saranno 6 pre-adolescenti e adole-scenti maschi e femmine (dai 12 ai 16 anni) identificati inaccordo con i Comuni coinvolti. I tre Comuni metterannoa disposizione le risorse economiche destinate al suppor-to delle famiglie affidatarie per il mantenimento del mino-re affidato. Parteciperanno inoltre alla valutazione delprogetto e alla sua replicabilit e sostenibilit futura.Il progetto quindi alla ricerca di famiglie italiane e stra-niere, famiglie giovani e meno giovani, ma anche personesingole giovani e meno giovani interessate a raccoglierequesta sfida. Chiunque pu candidarsi per un affido professionale, non necessario un titolo di studio particolare ma ad uno deigenitori affidatari chiesto di diventare referente pro-fessionale, di frequentare un corso di formazione e digarantire unadeguata disponibilit di tempo e di lavoro inrete con gli altri soggetti coinvolti. Per maggiori informa-zioni visitare il sito www.teencare.it, e i siti dei Comunipartecipanti al progetto o chiamare la cooperativa Ener-gie Sociali al numero 045 8013824.

    ADOLESCENTI

    TEENCARE: INSIEME CONTRO IL DISAGIO

    Cassettain

    Via Belobono, 13 Ca' di David 37135 VERONA (sopra la discoteca Dorian Gray)tel: 045-4970830 Fax: 045-4970831 [email protected] www.art-arreda.it

    Per le ristrutturazioni

    prevista una

    DETRAZIONE FISCA

    LE DEL 50%

    entro il 31/12/2014

    SPECIAL PRICE! SPECIAL PRICE! PER RINNOPER RINNOVVO O ESPOSIZIONEESPOSIZIONE

    NUONUOVE VE PRPROMOZIONI SUOMOZIONI SU

    LIVING E NITELIVING E NITE

    IL PRIL PRODOODOTTTTO O GIUSTGIUSTO PER O PER

    LE LE TUE TUE TTASCHE !ASCHE !

  • RACCOLTI 1.322 LIBRI GRAZIE ALLALIBRERIA GIUNTI. Sono stati raccolti1.322 libri nel corso della campagna solida-le Aiutaci a crescere. Regalaci un libro,promossa ad agosto dalle librerie Giunti alPunto, a cui ha aderito anche il Comune diSan Giovanni Lupatoto.Dal 1 al 31 agostonella libreria Giunti al Punto del centro com-merciale Verona Uno sono stati raccoltiventi scatoloni di libri, che verranno oradistribuiti alle scuole dellinfanzia e primariepresenti nel territorio.Siamo contenti che anche in questa terzaedizione i lupatotini abbiano risposto cosnumerosi, contribuendo a far crescere lebiblioteche delle nostre scuole e facendoamare i libri ai pi piccoli, fin dallinfanzia dice lassessore alla cultura Marco Taietta. Grande soddifazione anche per la fre-quentazione estiva della nostra bibliotecacomunale: abbiamo registrato 5.858 pre-stiti a giugno, 6.973 prestiti a luglio e6.411 prestiti ad agosto, arrivando a 413prestiti in pi rispetto allo stesso trime-stre dello scorso anno. CORSO DI RIANIMAZIONE PEDIATRICA.Dopo il successo dei corsi primaverili eautunnali dedicati alla disostruzione in etpediatrica, a cui hanno partecipato circaduecento genitori lupatotini, proseguono leproposte del progetto Benessere del bam-bino, con cui il Comune si fa vicino alle esi-genze dei genitori e li supporta nelle sfidequotidiane della crescita.Partir in ottobreun nuovo corso di rianimazione cardiopolmo-nare pediatrica PBLS, con istruttoriSimeup (Societ italiana di medicina diemergenza ed urgenza pediatrica) apparte-nenti ai Centri di formazione di Verona eZevio. Le lezioni si terranno in due cicli: il22-23 ottobre e 12-13 novembre a CasaNovarini, dalle 20 alle 22.30. Ci si pu giiscrivere via mail [email protected] (referente AnnaMiglioranzi). Durante il corso verranno insegnate le

    tecniche di base di rianimazione pediatrica,di ventilazione, di massaggio cardiaco, didisostruzione da corpo estraneo e di rico-noscimento del bambino critico anticipa ildottor Simone Rugolotto, pediatra e neo-natologo al Policlinico di Borgo Roma eresponsabile del Centro di riferimento PBLSSimeup di Verona e Vicenza . I partecipan-ti al corso riceveranno un manuale, esegui-ranno personalmente tutte le manovre sumanichino e, se supereranno i test e leprove pratiche, riceveranno regolare certifi-cazione Simeup.Il centro zeviano si occuper delle iscrizioni,in collaborazione con lamministrazionecomunale di San Giovanni Lupatoto. Ai par-tecipanti sar chiesto un contributo di 40euro per il corso, a copertura delle speseper lintervento degli istruttori (1 ogni 5genitori), per il manuale, il materiale didatti-co e lattestato nazionale numerato rila-sciato al termine delle lezioni.TASI: SCADE IL 16 OTTOBRE. Scadr ilprossimo 16 ottobre il termine per pagarela met della Tasi, la tassa sui servizi indivi-sibili che deve essere versata da chiunquepossieda labitazione principale (e sceglie dipagarla in due rate), chi possiede secondecase, negozi, uffici e capannoni industriali.Avranno tempo fino al 16 dicembre, invece,i possessori delle abitazioni principali e rela-tive pertinenze che scelgono di pagare inunica soluzione. Gli inquilini che versano iltributo per la quota del 10% possono paga-re in soluzione unica a dicembre, se limpor-to in acconto inferiore a 5 euro (importominimo annuale). Il Comune ha istituito unosportello di calcolo gratuito allufficio tribu-ti, a cui si possono rivolgere i cittadini pro-prietari della sola abitazione principale epertinenze durante lorario di apertura alpubblico, senza appuntamento (luned evenerd, dalle 9 alle 13; e anche il marted egioved dalle 15.30 alle 17.30). Lufficio comunque a disposizione per informazioni ecalcoli del nuovo tributo.

    OTTOBRE 20146 CronacheCassettain

    NOTIZIE IN BREVE

    CON ASP LASSISTENZAARRIVA A DOMICILIO

    stata inaugurata lo scorso 7 settembre A.S.P.Assistenza Sanitaria Privata Srl a Isola dellaScala, in via Cesare Battisti 5/A. Si tratta disociet di servizi infermieristici dedi-cati, a domicilio, nata per dare una risposta intermini di assistenza sul territorio veronesecaratterizzato dalla chiusura di diversi ospedali:Isola della Scala, Nogara e Bovolone. Assiemead altri due soci - spiega il titiolare Gionni Per-bellini - compaesani abbiamo pensato di metter-ci in gioco per il nostro territorio cercando dioffrire un servizio dedicato con infermieri profes-sionali competenti.Per informazioni telefonare al numero 3299168678, oppure visitare il sito www.aspvr.it.

    Anemia: problema sottovalutatoSALUTE. DA VERONA MEDICI ED ESPERTI LANCIANO LALLARME SULLA MALATTIA

    DI JACOPO BURATI

    Il Palazzo della Gran Guardia di Verona ha ospitato,dall'11 al 14 settembre scorsi, il congresso dell' "Euro-pean Iron Club", durante il quale circa 300 tra medicied esperti da tutto il mondo si sono ritrovati per fareil punto sulle malattie del metabolismo del ferro. Un evento scientifico di rilievo internazionale, che hasottolineato come il gruppo di ricerca dell'Universitdi Verona, coordinato dall'ordinario di Medicina Inter-na Domenico Girelli, sia un punto di riferimentonazionale nell'ambito di queste patologie. L'anemia dadeficit di ferro, infatti, la pi comune carenza nutri-zionale e colpisce 1,62 miliardi di persone nel mondo.I pazienti anemici soffrono di stanchezza, mancanzadi concentrazione, maggior predisposizione alle infe-zioni e hanno una scarsa qualit di vita. La fascia d'et percentualmente pi interessata al pro-blema quella dei bambini in et prescolare, maanche le donne in et fertile sono un gruppo dipazienti numericamente importante. L'anemia nel-l'anziano, inoltre, rappresenta un problema moltocomune, anche perch l'incidenza della patologiaaumenta con l'avanzare dell'et. In Veneto ci sono 183.000 pazienti con anemia deno-minata "sideropenica", pari al 4,4% della popolazioneadulta, di cui circa 100.000 le donne in et fertile eoltre 40.000 anziani. Proprio per creare un approccioscientifico particolarmente curato nell'affrontare lamalattia, nata nel dicembre 2013 "Anemia AllianceItalia", l'unione di professionisti provenienti da ambi-

    ti differenti (clinici, farmacisti, manager di organismidi sanit e salute pubblica e privata, farmaco-econo-misti, rappresentanti dell'industria) che hanno aderi-to alla missione comune di prevenire le complicanzee le disabilit associate all'anemia e alla carenza diferro. Il dottor Luigi Giuliani, farmacista ospedalierodella Regione Piemonte, spiega: Si tratta di un pro-blema che coinvolge ogni Paese, ricco o povero chesia. C' bisogno di una chiara misurazione del feno-meno e di stabilire un chiaro percorso di risoluzione.Verona capofila non solo in Veneto, ma anche in Ita-lia. I professionisti di "Anemia Alliance Italia" gridanoall'allarme: la problematica infatti fortemente sotto-stimata, tanto da diventare un grave problema di salu-te pubblica, oltre che un costo importante per la sani-t regionale. Il dottor Osvaldo Brignoli, vice presi-dente di SIMG (Societ Italiana di Medicina Genera-le) puntualizza: Circa il 10% della popolazione italia-na soffre di anemia. Il fatto che questo 10% venga dia-gnosticato ma spesso non affrontato con cure specifi-che, sicuramente allarmante e rappresenta un pro-blema da risolvere al pi presto. Il professor Robin Fo, direttore dell'Istituto di Ema-tologia all'Universit Sapienza di Roma, spiega: Lachiave sta nel massimizzare i servizi al cittadino,sfruttando il pi possibile gli aiuti dal punto di vistaeconomico. Rispetto alla mole di anemici, i fondieuropei risultano infatti scarsi. L'obiettivo far senti-re la nostra voce e pubblicizzare in maniera capillareil problema.

    QUI NON SI BUTTA VIA NIENTEMENSE. DONATI 7.596 PASTI ALLE FAMIGLIE INDIGENTI

    Recuperare gli alimenti avanzati nellemense delle scuole lupatotine e donarlialle famiglie in difficolt: con il nuovoanno scolastico riprende anche il progettoQui non si butta via niente, voluto dal-lassessorato allistruzione del Comune diSan Giovanni Lupatoto per ridurre glisprechi alimentari nelle scuole.Il cibo integro e pulito viene raccolto daBetania onlus, che lo distribuisce alle per-sone in difficolt che ogni giorno bussanoalle porte dellassociazione alla ricerca diun pasto. Questo accade sia nella sedeprincipale di Bosco di Zevio, sia in quellalupatotina, situata in zona industriale, perun totale di circa 300 famiglie servite. Iltutto viene realizzato senza alcuna spesaper il Comune, grazie allaccordo tra las-sociazione e Euroristorazione, societ acui il Comune ha affidato il servizio direfezione scolastica. Il cibo avanzato e rac-colto dai piatti dei bimbi, invece, desti-nato al consumo animale.Il progetto Qui non si butta via niente,avviato in via sperimentale da marzo agiugno 2014, ha coinvolto le scuole Cesa-ri, Ceroni e Cangrande. In questi mesilassociazione Betania ha potuto distribui-re alle famiglie indigenti 2.532 contenito-ri da 3 porzioni, per un totale di 7.596piatti.Da settembre a dicembre, saranno coivol-te le stesse scuole ma, contemporanea-mente, si attiver un monitoraggio sullaquantit di cibo avanzato nelle scuole del-linfanzia Giovanni XXIII, Garofoli e nellascuola media Marconi. In caso di esitopositivo, da gennaio si inizier a recupera-re il cibo anche in questi istituti.Confermiamo anche per questo nuovo

    anno scolastico il progetto, che ha mostra-to tutto il suo valore nei primi mesi disperimentazione dice il sindaco FedericoVantini . Vogliamo dire basta agli sprechidi cibo nelle mense scolastiche, contri-buendo a promuovere un circolo virtuosonella gestione dei pasti: liniziativa serve aeducare i nostri bambini fin dallinfanziae, al contempo, tende una mano solidale achi vive un momento di bisogno. La grande quantit di cibo distribuito aipoveri nei mesi scorsi evidenzia la bontdel progetto aggiunge il vicesindaco eassessore allistruzione Daniele Turella. Da un lato col cibo recuperato si aiuta-no le famiglie che hanno difficolt adavere qualcosa da mangiare; dallaltro, silancia un insegnamento importante ainostri ragazzi: il cibo non va sprecato. profondamente ingiusto che ci siano per-sone che non hanno da mangiare e vicinoad esse si sprechino grandi quantit dicibo. Ringraziamo lassociazione Betania eEuroristorazione per il contributo a que-sto grande progetto educativo e sociale.Nelle scuole di San Giovanni Lupatotosomministriamo circa 1.200 pasti giorna-lieri, interamente biologici e di alta quali-t sottolinea Giorgio Gardin, capo areadi Euroristorazione . Dal 10 marzo al 4giugno le rimanenze hanno permesso diconsegnare gratuitamente 7.596 pasti,grazie alla sinergia con lamministrazionecomunale e con la onlus che ha messo adisposizione mezzi e volontari per esegui-re il servizio. I responsabili dellassociazione Betania,infatti, si occupano di prelevare il cibodalle scuole, servendolo a poche ore dallapreparazione.

  • OTTOBRE 20147 CronacheCassettain

    PALIO. Tarmassia la vincitrice del XXVII concorso gastrono-mico Palio del Risotto.La contrada di Isola della Scala ha trionfato lo scorso 19 set-tembre nel concorso gastronomico pi sentito della Fiera del

    Riso. La somma dei punteggi ottenuti dai due risotti funghimisto bosco e alle zucchine e gamberi preparati dai cuochidi Tarmassia ha superato quella delle altre contrade in gara:Isola Centro, Doltra Vo, Pellegrina e Caselle. I cuochi si sono sfidati preparando in tutto 15 risotti, tre perciascuna contrada. Di questi due alternativi (che hanno deter-minato la conquista del Palio) ed uno classico allisolana.La ricetta zucchine e gamberi di Marina Meneghelli ha vintoanche il premio come miglior piatto della serata. Il pi buonrisotto allisolana invece stato quello preparato da LucianoBoraso della contrada Isola Centro.SPIGA DORO. Il miglior risotto allisolana quello prepara-to da Claudia Boarotto, cuoca dellosteria Borgo Doltra. La sfida, dedicata alla tipica ricetta locale e riservata alla risto-razione di Isola della Scala, ha visto gareggiare 7 chef finalisti,

    selezionati tra i 12 cuochi degli altrettanti ristoranti che ave-vano partecipato alle preselezioni tenutesi questestate.Oltre al vincitore, si sono messi ai fornelli i cappelli bianchidellagriturismo Casa Bastia, agriturismo San Gabriele, tratto-ria Bagini, ristorante alla Torre, trattoria Vecio Balilla e risto-rante Brevis Loft. RISOTTO DEL SINDACO. Fascia tricolore e cappello dachef. Marted 23 settembre, si tenuta la settima edizione delRisotto del Sindaco, la sfida in cucina che ha visto gareggiarealla Fiera del Riso di Isola della Scala (Vr) gli amministratoridi 8 Comuni veronesi. A vincere stato Osvaldo Zoccatelli,primo cittadino di Trevenzuolo, con un risotto con i gamberirossi.

    Zoccatelli ha battuto gli altri colleghi in gara: Emilietto Miran-dola, sindaco di Bovolone, con un risotto Tongua (zucca ecarne di maiale); Maria Paola Boscaini, sindaco di Bussolengo,

    con un risotto con crema di zucca e porcini; Clara Scapin, sin-daco di Legnago, con un risotto con Durello Doc e prosciuttocrudo Veneto Dop; Roberto Albino Zorzi, sindaco di SantAm-brogio di Valpolicella, con un risotto al tastasal di cinghiale;Lino Gambaretto, sindaco di Soave, con un risotto al Soave,vitello e Monte Veronese; Gianluigi Mazzi, sindaco di Sona,con un risotto al radicchio di Verona; Michele Garzon, sinda-co di Veronella, con un risotto allo zafferano con rag di cin-ghiale e capriolo.IGP. Risotto alla tinca del fiume Tione: questa la ricetta cheha permesso agli chef della Pesa di Fagnano di Trevenzuolo divincere gioved 18 settembre, il XVIII concorso gastronomicoRisotto dOro dellI.G.P. A deciderlo la giuria presieduta daAntonio Gioco del ristorante 12 Apostoli di Verona e compo-sta da: Morello Pecchioli giornalista e direttore del portale

    Goloso & Curioso, Federico Zuliani giornalista del PrimoGiornale, Lucio Ferriani dellassociazione Cuochi Scaligeri,Paolo Bortolazzi sommelier e 4 chef estratti a sorte tra i 22ristoranti che hanno partecipato alla fase eliminatoriaIL RISOTTO DEL SOMMELIER. Risotto al tartufo nero deiBerici, funghi finferli e rag di anitra, maialino da latte e vitel-lo tagliato al coltello e cotto in terracotta. Questo il risotto

    vincitore della IV edizione del concorso il Risotto del Som-melier, che si tenuto domenica 21 settembre, al Palarisita-ly della Fiera del Riso di Isola della Scala. A prepararlo Dimi-tri Mattiello del Dimitri restaurant caf di Altavilla Vicentina.Lo chef ha battuto i colleghi prevenienti dalle province diTrento, Brescia, Verona, Rovigo, Padova, Belluno, Treviso eVenezia.Levento, organizzato da Ente Fiera, AIS Veneto e Consorzioper la Tutela della IGP Riso Nano Vialone Veronese ha visto ingara risotti preparati con prodotti tipici delle province di pro-venienza degli chef, abbinati dai diversi delegati dellAis a vinidei medesimi territori.Il Miglior Abbinamento Risotto/Vino andato al Risotto alformaggio Gerla e petto di quaglia fondente con battuto diaglio orsino preparato dallo chef Diego Ferigo del ristoranteDajDam di Belluno. Il piatto stato abbinato dal delegato AISbellunese Nicoletta Ranzato al vino Jenia Vigneti delle Dolo-miti Bianco, Azienda Agricola De Bacco Pietro.Il miglior risotto per la Giuria Popolare stato quello converza moretta di Veronella, lumache della Pellegrina e granel-la di pane al profumo di aglio preparato da Rudy Casalini dellaLocanda le 4 Ciacole di Roverchiara. Ad accompagnarlo unoZamuner Riserva Villa Mattarana millesimo 1989, scelto daldelegato AIS scaligero Paolo Bortolazzi.

    UN LIBROPER IL MINISTROMARTINAOccasione statoun convegno alSana di Bolognaper verificare l'av-v i c i n a m e n t oa l l ' E X P O 2 0 1 5 ,dove si sono riuni-ti gli operatorinazionali del set-tore agricolo ebiologico, e il dott.Massimo Gazzani

    quale Commissario stra-ordinario per la Fiera delRiso all'Expo era presen-te, per consegnare perso-nalmente al MinistroMaurizio Martina il libroda Lui scritto "Il Trust inAgricoltura" edito daEgeaBocconi.Lo Studio Gazzani dasempre, negli ultimi 60anni, un punto di riferi-mento per la consulenza el'attivit fiscale, contabilee societaria nei principalisettori e realt. Per que-sto Massimo Gazzani hadeciso di realizzare que-sto prodotto editoriale inpartnership con la casaEditrice EgeaBocconi diMilano, "Il Trust in Agri-cultura".Innovare nella ricerca esviluppo ed essere prontialle competizioni e allaglobalizzazione sottoli-nea Gazzani - sono i veripilastri portanti diun'azienda agricola del IIImillenio, (o dell'agricoltu-ra 2.0 come altri la defini-scono), oltre alla passionedel lavoro della terra,della trasformazione deiprodotti, dell'allevamen-to. L'Azienda Agricola anche una realt azienda-le, e deve rispondere allelogiche agrodinamiche,ma anche a quelle delladisciplina generale civiledell'Azienda. e rimanesempre un complesso dibeni organizzati perl'esercito dell'ImpresaAgricola.

    FIERA DEL RISO. ECCO TUTTI I PREMIATI NEI CONCORSI GASTRONOMICI DELLA KERMESSE

  • CORSA A DUE IN PROVINCIAOTTOBRE 2014 8 Primo Piano

    ELEZIONI. ANTONIO PASTORELLO E GIOVANNI PERETTI PER LA SUCCESSIONE DI MIOZZI

    Sar una corsa a due a deci-dere chi succeder a Giovan-ni Miozzi alla guida dellanuova amministrazione pro-vinciale di Verona. Il voto,riservato ai soli amministra-tori dei comuni veronesi siterr il 12 ottobre, dalle 8alle 20. Per la presidenza icandidati sono due: AntonioPastorello, sindaco di Rove-redo di Gu, e il sindaco diCastelnuovo del Garda, Gio-vanni Peretti.Nonostante sia unelezionedi secondo livello, alla qualenon possono partecipare icittadini, ma solo consigliericomunali e sindaci, nonmancano gli spunti di inte-resse politico. A cominciaredalla spaccatura di Forza Ita-lia, mentre infatti la parte delpartito riconducibile al con-sigliere regionale DavideBendinelli, alla senatriceCinzia Bonfrisco e al coor-dinatore provinciale e asses-sore uscente Fausto Sachet-to ha deciso di sostenereAntonio Pastorello. La componente di Forza Ita-lia dellassessore regionaleMassimo Giorgetti e delpresidente uscente della Pro-vincia, Giovanni Miozzi scesa in campo al fianco diGiovanni Peretti, che ha ilsostegno anche del Partitodemocratico, di amministra-tori di area civica-moderata edi Verona Pulita, il movi-mento civico fondato dallexpresidente dellAgec, Miche-le Croce.Con Pastorello si sono inol-tre schierate Lega Nord,Lista Tosi, Nuovo CentroDestra e Fratelli dItalia.Sono state poi presentate seiliste di candidati consiglieri:tre a sostegno della candida-tura di Peretti, Insieme perVerona del Partito democra-tico, nella quale sono pre-senti Giorgia Vesentini,consigliere comunale delComune di Zevio, SaraAnnechini, consigliere

    comunale del Comune diCastel d'Azzano e RobertoOttolini e Umberto Tuffali-ni, consiglieri comunale delComune di San MartinoBuon Albergo ; La Provinciasei tu - Amministratori per ilterritorio che raggruppa icivici di centro, e Buongo-verno per Verona per FI,nella quale compaionoDevis Leardini, assessoredel Comune di Isola dellaScala, Marco Nale, consi-gliere comunale del Comunedi Zevio. A fianco di Pastorello sonoinvece Verona Est, nella

    quale presente MircoGhirlanda, consiglierecomunale del Comune diZevio e Verona Ovestcomposte da amministratoririconducibili a Lega Nord eLista Tosi, e La Provincia alcentro dellaltra componen-te forzista, che presentaFrancesco Bonetti, consi-gliere comunale del Comunedi Castel d'Azzano StefaniaZaffani, assessore delComune di Vigasio e l'ex sin-daco di San Giovanni Lupa-toto Fabrizio Zerman.Il Corpo elettorale di1.258 elettori in rappresen-

    tanza dei 97 comuni del ter-ritorio veronese. Il nuovoPresidente della Provinciarimarr in carica 4 anni,mentre il Consiglio compo-sto da 16 consiglieri durersolo 2 anni. Si tratta quindi di due distin-te votazioni, che avrannoaltrettante schede elettorali,una per il presidente e l'altraper il consiglio. Trattandosidi due elezioni non collegatetra loro, possibile il votodisgiunto, gli elettoripotrannno quindi votare uncandidato Presidente nonnecessariamente collegatoalla preferenza espressa perla lista scelta per il Consi-glio.Il voto degli elettori ponde-rato in base al numero diabitanti: vale a dire che ilvoto del singolo consiglierenon vale 1 ma in base agliabitanti del suo comune. Adesempio per i comuni conpopolazione fino a 3.000 abi-tanti, contano 338 consiglie-ri il cui voto vale 0,201; men-tre il voto dei 37 consiglieridel Comune di Verona il cuivoto vale 7,578.

    Cassettain

    Cambio degli amministratori e dei revisori dei contidella casa di riposo di Isola della Scala o il commissa-riamento dellente: la via indicata dal Consiglioregionale del Veneto approvando la mozione presen-tata dai consiglieri regionali veronesi Franco Bonfan-te e Roberto Fasoli (Pd) a seguito dellammancomilionario verificatosi nella gestione e dei primi licen-ziamenti avviati tra i dipendenti a tempo determina-to.Con 40 voti a favore e 3 astenuti il Consiglio regio-nale chiede la puntuale verifica delle responsabilitdegli amministratori della casa di riposo e un tavolodi concertazione tra Regione, Comune, sindacati eistituti di credito per salvare dal dissesto listitutoassistenziale e tutelare pazienti e dipendenti. LaRegione non pu restare a guardare hanno eviden-ziato i due consiglieri veronesi - in altri casi ha com-missariato per fatti molto meno gravi. Isola dellaScala, dopo aver appena perso lospedale, non pupermettersi di aspettare le elezioni e subito dopoperdere anche la casa di riposo.Peccato che la mozione sia stata presentata nel feb-braio del 2013 e discussa un anno e mezzo dopo, nelfrattempo la Regione ha gi nominato il commissario.I consiglieri regionali del pd tttvia insistono sullanecessit diaprire un tavolo di concertazione pre-sieduto da un rappresentante della Regione, con ilcoinvolgimento di tutti i gruppi consiliari del Comunedi Isola della Scala, delle Organizzazioni sindacali edegli Istituti di Credito presenti sul territorio, conparticolare riferimento al Tesoriere, con lo scopo disalvare dal dissesto la Casa di Riposo, salvaguarda-re i diritti degli ospiti presenti e futuri e delle lorofamiglie, tutelare il posto di lavoro dei dipendenti.

    IPAB - ISOLA DELLA SCALA

    MOZIONE TARDIVA

    servizio assistenza 24 ore su 24

    www.bimeelevatori.com

    Bime Elevatori s.r.l. in grado disoddisfare qualsiasi esigenza ditrasporto verticale, con soluzionipersonalizzate di ascensori, servo-scala e piattaforme elevatrici idealisia per il privato che per il pubblicocon servizio di manutenzione ordinaria e straordinaria, riparazione e ammodernamento.

    Via Cesare Battisti 5/A

    ISOLA DELLA SCALA

    tel. ufficio 329 9168678

    www.aspvr.it

    [email protected]

    Antonio Pastorello Giovanni Peretti

    Unistanza in Regione stata depositata da Proge-co Ambiente per ottenere lautorizzazione a conferi-re nella discarica di Ca Vecchia alcune tipologie dirifiuti pericolosi stabili e non reattivi in cinque lotti(dal numero 10 al 15), senza ulteriori ampliamentidellarea che attualmente la societ sta bonificando.Lo ha comunicato Progeco Ambiente in una letteraindirizzata ai Comuni di San Martino Buon Albergo,Verona, San Giovanni Lupatoto e Zevio. Arriva per dallamministrazione comunale sanmar-tinese, attraverso lassessore allEcologia MauroGaspari, un secco no riguardo al conferimento dirifiuti pericolosi stabili e non reattivi a Ca Vecchia.Si tratta di una tipologia di rifiuti che sono stati por-tati nella discarica fino al 2010, anno in cui lammi-nistrazione comunale ha approvato la bonifica deilotti senza autorizzare i rifiuti pericolosi richiestidalla societ.

    REGIONE

    CA VECCHIA: NUOVARICHIESTA DI PROGECO

  • OTTOBRE 20149 CronacheCassettainSAN MARTINO. IL PROGETTO DI AMMINISTRAZIONE E GENTE E TERRITORI

    PAESE CARDIOPROTETTODI RICCARDO PERANDINI

    Nove defibrillatori per un comunecardioprotetto. L'iniziativa, forte-mente voluta dall'amministrazionecomunale di S.Martino Buon Alber-go, rientra all'interno di un proget-to per la sicurezza del cittadino svi-luppato assieme all'associazione'Gente e Territori', all'A.V.S.S. CroceBlu e Archimede Servizi. Piano che,oltre all'installazione degli apparec-chi, prevede anche la formazionedei cittadini per un corretto utilizzodegli stessi.I defibrillatori - spiega il primo cit-tadino Valerio Avesani nel corsodella conferenza di presentazione,avvenuta sabato 13 settembre inmunicipio - saranno posti nei luo-ghi pi frequentati del paese el'obiettivo quello di aumentareancora il loro numero. Contiamo diarrivare a breve ad un defibrillatoreper mille abitanti.L'installazione dei defibrillatori,realizzata grazie a Archimede Servi-zi, rappresentata dal presidenteDavide Bogoncelli in conferenza,consentir l'immediato interventoin caso di arresto cardiaco. Unpronto soccorso che necessita diuna certa preparazione, per la qualela Croce Blu si adoperer nell'ambi-to della formazione dei cittadini.

    Sabato 18 ottobre - spiega il vice-presidente della Croce Blu, DinoGirelli - organizzeremo una giorna-ta in cui mostreremo alla cittadi-nanza come ci si deve comportarein caso di primo intervento e comesi utilizzano i defibrillatori. Allamattina, dalle 9, saremo alle scuole"Berto Barbarani", mentre nelpomeriggio, dalle 15, al centrosportivo "Olimpia". Mi auguro chela cittadinanza risponda con unamassiccia presenza.L'attuazione del progetto, svela il

    presidente di Gente e Territori, Ser-gio Barbieri, ha un particolareretroscena. Il tutto - conclude Bar-bieri - stato consentito da unadonazione in denaro da parte di unasignora che vuole mantenersi ano-nima. Tali fondi hanno permessol'acquisto dei defibrillatori e la pre-disposizione dei corsi di formazio-ne. Questo un progetto importan-te, segno di grande civilit per ilquale ringrazio l'amministrazionecomunale per la sensibilit e l'ap-poggio dimostrato.

    TORNA SPAZIO MAMMELo Spazio Mamme di San Martino Buon Albergo ripren-de i propri servizi e le proprie attivit.Sono numerose le novit previste per il nuovo anno, apartire dagli incontri "Da mamma a mamma" che per-metteranno alle mamme di raccontare e condividereproprie esperienze con altre; ai "Laboratori creativi"che daranno invece alle partecipanti la possibilit diesprimere manualit ed inventiva utilizzando materialisemplici, quotidiani e di riciclo. Ed ancora la mattinatadedicata allo "Scambio" di materiale e beni necessarialle neo e future mamme.Continueranno inoltre le collaborazioni con specialistied esperti (ostetrica, pediatra, psicoterapeuta, osteo-pata, educatrici...) che gi negli scorsi anni hannoofferto preziosi consigli e spunti negli incontri "a tema"mensili.Come di consueto saranno messi a disposizione unospazio morbido dove le mamme e i bambini potrannostare insieme in un momento di gioco, coccole e relaxe una bilancia pesabebe'.Ricordiamo che lo Spazio Mamme e' un luogo di incon-tro e di partecipazione gratuito dove le mamme e ledonne che si stanno preparando ad esserlo possonostare insieme nel periodo delicato della gravidanza e delpost parto.Le volontarie dello Spazio Mamme vi aspettano quinditutti i marted dalle 10 alle 12 c/o la coop. L'Alveare,via Mazzini 1 a San Martino B.A. [email protected]/gruppo Facebook SPAZIOMAM-ME - S.Martino B.A.

    FERROVIA. AL VIA I LAVORI PER IL POSIZIONAMENTO DEI PANNELLI FONOASSORBENTI

    BARRIERE ANTIRUMOREAl via il progetto di risana-mento acustico sul tracciatoferroviario che attraversa ilcentro storico del Comunedi San Martino Buon Alber-go. Liter amministrativo stato sbloccato e un incon-tro tra il vicesindaco Fran-co De Santi e il dirigenteClaudio Quaglio, respon-sabile del programma Risa-namento acustico dellaDirezione Investimentidelle Ferrovie dello Stato,assieme ai tecnici delle Fer-rovie di Verona e al respon-sabile dei Lavori Pubblicidel Comune Marco Ander-loni, avvenuto nei giorniscorsi in Municipio, haaccelerato linizio dellinter-vento, i cui lavori partiran-no a breve e saranno con-clusi nellarco di circa unanno. Durante lincontro il vice-sindaco e il dirigente delleFerrovie hanno analizzato ilprogetto, che prevede lin-stallazione delle barriereantirumore (composte dadue metri di base in cemen-to e il resto da pannellifonoassorbenti in acciaio),sul lato Nord, nel tratto davia Galilei fino a via Geno-

    va, per una lunghezza dicirca un chilometro e due-cento metri. Linterventorisolver definitivamente ildisagio dei residenti nellevicinanze del tracciato fer-roviario, spiega De Santi,che sottolinea come il via ailavori sia avvenuto a segui-to del recepimento delleistanze dei cittadini, cheunite alle indicazioni forni-te dai nostri uffici, hannopermesso di migliorare ilprogetto iniziale di Ferroviedello Stato. Dopo lincontro avvenutoin Municipio Quaglia haconfermato in una lettera alComune che si proceduto

    allottimizzazione delle altezzedelle barriere nel rispetto delleprescrizioni formulate dallam-ministrazione.A seguito dello studio acu-stico realizzato da Ferrovie,il Comune richiese infatti diabbassare i pannelli daunaltezza massima di 7,50metri a 6,33 metri e 4,33nei punti pi bassi (in viaRadisi e nei pressi della sta-zione). La fattibilit delprogetto prosegue DeSanti - subordinata a unariduzione completa delleemissioni acustiche, diffe-rentemente linterventonon sarebbe stato attuabile.Una riduzione causale della

    barriera porterebbe infattiad un incremento dellin-quinamento sonoro per ilformarsi di vortici acustici,che andrebbero ad inserirsinei punti pi bassi, creandomaggiori disagi. Secondo De Santi le nostreosservazioni hanno ridottolimpatto ambientale,garantendo al contempolefficacia delle barrierefonoassorbenti. Abbiamosbloccato un interventoche, anche se purtroppoavr un impatto strutturaleimportante, era richiesto daanni dai cittadini e portersicuramente un migliora-mento della qualit dellavita dei sanmartinesi. Inoltre, aggiunge De Santi,insieme allassessoreallEcologia Mauro Gaspa-ri stiamo valutando la pos-sibilit di piantumare lungoil tracciato per renderemeno invasiva la barriera.Questo intervento ritarderdi alcuni mesi la realizza-zione dellampliamento delparcheggio della stazione,la cui area adibita a cantie-re, come da diritti previstinella convezione con le Fer-rovie.

    Per la tua pubblicitsu In Cassetta

    Chiama il numero 335 6901551

    oppure invia una mail a

    [email protected]

    Cassettain

    CORSI GRATUITI PER GLI OVER 55I cittadini over 55 potranno partecipare a dei corsi gra-tuiti per imparare a utilizzare i tablet e internet. Gliassessorati ai Servizi Sociali e alla Cultura del Comune diSan Martino Buon Albergo hanno aderito, tra i primi inVeneto, a Insieme a scuola di Internet, il progettopromosso da FederAnziani, in collaborazione con Fonda-zione Vodafone. Il primo corso gi programmato si articola in due lezionida tre ore ciascuna, per gruppi di 20 persone, e si terralla bocciofila "L.Rossi", in via Manzoni 11, nel quartiere diSantAntonio. Le lezioni avranno luogo luned 6 e merco-led 8 ottobre, con la possibilit di scegliere tra due fasceorarie, dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18. Le sessioni for-mative, rivolte sia a cittadini totalmente inesperti che apersone con conoscenze di base, non comportano alcuncosto per i partecipanti e si svolgeranno con lausilio ditablet di ultima generazione messi gratuitamente adisposizione per lintera durata del corso. Durante le lezioni verr spiegato labc dellutilizzo deitablet, dallaccensione alla navigazione in internet, finoalluso della posta elettronica e dei social network. Que-sta iniziativa offrir agli over 55 un prezioso strumentoper tenersi in contatto con la famiglia e gli amici, perpoter usufruire al meglio dei servizi della pubblica ammini-strazione, in particolar modo quelli sanitari, soprattuttoper le persone non autosufficienti, spiega lassessore aiServizi Sociali Anna Damasconi, che aggiunge: Se arri-veranno in Comune numerose richieste di partecipazioneorganizzeremo altri corsi nelle prossime settimane, incollaborazione con Federanziani, con la quale stiamo inol-tre programmando degli incontri sul tema della salute. possibile iscriversi al corso recandosi allUrp del Comu-ne o contattando telefonicamente in orario d'ufficio lo045/8874111.

    INTERNET

  • DI JACOPO BURATI

    stato presentato nella salaconsiliare del municipio diSan Giovanni Lupatoto ilprogetto Bicigrill, la strut-tura ricettiva che sorger alparco dellAdige ed soste-nuta in collaborazione tra ilComune e la neonata Fon-dazione famiglia Defanti,una nuova realt del territo-rio senza fini di lucro che hacome obiettivo lavvio diprogetti di interesse sociale. Il Bicigrill sar un puntodi incontro per la comunitlupatotina, sar attrezzatocon un bar-ristorante e pen-sato in particolare per idiversamente abili, cui sidedicher grande attenzioneallaccessibilit. In pi sararricchito da una zona dedi-cata ai giochi per bambini,unarea adibita al bike sha-ring, attrezzature per picnic,un percorso della salute,spazi per la sosta e per ilnoleggio e la riparazionedelle biciclette. La costruzio-ne avr un impianto fotovol-taico, un sistema di riutiliz-zo dellacqua piovana e unedificio ad alte prestazionienergetiche. La realizzazione previstaper la prossima primavera,in concomitanza con la sto-rica Festa de le boche diSan Giovanni. Il progetto del

    Bicigrill allinterno dellapi ampia visione delComune in materia di mobi-lit sostenibile, e si affiancaalla pista ciclabile di 36 kmche forma un anello di con-giunzione tra i Comuni diSan Giovanni Lupatoto (a

    ridosso del parco del Pon-toncello), San Martino BuonAlbergo, Zevio e Verona. Unaltro investimento qualitati-vo, quindi, che intende for-nire un ulteriore occasionedi condivisione ed incontroalla comunit lupatotina -

    spiega il sindaco FedericoVantini -. Il Bicigrill rappre-senta un altro motore diintegrazione sociale, con lasperanza che la cultura delmecenatismo locale facciabreccia anche in altri indu-striali del territorio.

    SAN GIOVANNI. PRESENTATA LA STRUTTURA RICETTIVA CHE SORGER ALLE BOCHE

    UN BICIGRILL SULLADIGEALLE CESARI SI FA FESTA

    Non servono tante parole per descrivere la giornata di festa e difelicit che famiglie, bambini, nonni ed insegnanti hanno respi-rato sabato 27 settembre nel cortile della scuola elementare A.Cesari di San Giovanni Lupatoto .Per un giorno il giardino si popolato di famiglie per acco-gliere i remigini e per ritrovare chi invece gi si conosceva daglianni passati; lAssociazione Genitori Scuola Cesari ha volutosalutare cos il nuovo anno scolastico creando unoccasione perdivertirsi e fare festa, anche al fine di raccogliere fondi da desti-nare alla scuola.Una giornata in cui non ci sono state distinzioni di classe, di et,di religione o di colore di pelle: tutti insieme per lo stesso scopo,lo stare insieme e sentirsi parte di un unica Istituzione, di unascuola. La giornata iniziata con un pranzo condiviso, poilAGSC ha allietato il pomeriggio organizzando laboratori crea-tivi (cucina, falegnameria, creta, tornio, disegno), trucca bimbi,giochi di una volta, canti per bambini con i Nonni del lupo chehanno rallegrato la giornata; tutti si sono adoperati per renderebello questo giorno di festa.Un grazie ai genitori ed ai loro bambini che hanno reso vivoil cortile della scuola. Un grazie anche agli sponsor che ci hannoaiutato.Inoltre AGSC ringrazia la Dirigente scolastica, le insegnanti, lecollaboratrici scolastiche per la partecipazione alla festa, masoprattutto per la presenza quotidiana con i nostri figli. Un grazie anche al Comune ed allassessore Enrico Mantova-nelli per gli interventi di manutenzione eseguiti durante lestateche ci hanno permesso di iniziare il nuovo anno scolastico in unedificio migliore.Non c scuola senza uninsegnante, non c bambino senza unadulto, non c futuro senza i NOSTRI BAMBINI, CHESARANNO GLI ADULTI DI DOMANI.

    AGSC Associazione Genitori Scuola Cesari

    IL NUOVO ANNO SCOLASTICO

    OTTOBRE 201410 CronacheCassettain

    Sopra, unimmagine computerizzata della

    struttura. A destra, il sindaco

    Vantini illustra il progetto

    EDILIZA SCOLASTICA. DOPO ANNI DI LAVORO IL SINDACO VANTINI INAUGURA LA STRUTTURA MESSA IN CANTIERE DA FABRIZIO ZERMAN

    DI JACOPO BURATI

    Benvenuti in questanuova avventura. La frase,che ha accolto i partecipan-ti allinaugurazione delnuovo polo scolastico diRaldon, un annuncio otti-mista e beneaugurante perla partenza dellanno scola-stico 2014/2015. Ledificio,sorto in via Don Calabria, composto da 10 aule didat-tiche (tutte comprensive diun computer collegato adinternet), 3 aule specialisti-che e unaula magna poli-funzionale, oltre a serviziigienici e altre aule di servi-zio. Il tutto distribuito sudue piani. La superficie della nuovastruttura di circa 1.690metri quadri ed capace di

    ospitare fino a 280 perso-ne. Il polo stato concepi-to per garantire alte presta-zioni energetiche ed tra leprime scuole cosiddette"passive" dItalia. Il proget-tista Michael Tribus haspiegato le caratteristichetecniche della scuola, che siriscalda grazie a panelli incartongesso, sfruttandolenergia solare e usando leluci led per lilluminazione:Si tratta di un ambientecomodo, efficiente, soste-nibile, facilmente usabile eadattabile, e per di pi concosti ottimizzati che per-mettono di risparmiare sul-lenergia. Siamo fieri diannunciare che il polo sco-lastico di Radon la primascuola in Italia che riceverla certificazione di scuola

    passiva. Il sindaco Federico Vanti-ni entusiasta del proget-to, costato circa 3 milionidi euro, di cui 854.000coperti da contributo regio-nale: Finalmente siamogiunti alla fine di un per-corso lungo, intenso e fati-coso - spiega -. Certamenteil prodotto finito che andia-mo a consegnare agli stu-denti ci riempie di orgo-glio. La scuola un benecomune fondamentale, chescavalca svariate ammini-

    strazioni comunali ed haun unico obiettivo comune:far crescere ed istruire inostri figli in un ambientedi eccellenza. Presente allinaugurazione

    il sottosegretario allistru-zione Roberto Reggi:Linvestimento del gover-no a livello statale lo dimo-stra: le scuole sono al cen-tro del progetto di cambia-

    mento del nostro Paese,soprattutto come ambienteeducativo chiave per la cre-scita dei ragazzi. Chiude il direttore delluf-ficio scolastico provincialeStefano Quaglia: Anchese si sosta nelle aule sol-tanto per pochi minuti, cisi accorge che un ambien-te talmente confortevoleche i ragazzi ci vivonocome fossero a casa pro-pria. Questa la definizio-ne pi giusta e centrata discuola passiva.

    RALDON HA IL SUO POLO

  • Aprir nel mese di ottobre, aCasa Novarini, il nuovoSportello Lavoro, voluto dal-lassessorato ai servizi socia-li, in collaborazione con lacooperativa Energie Sociali,che ne curer la gestione confondi comunali. Lo Sportello sar operativonel front office di CasaNovarini, nello stesso spaziodellInformagiovani, ma conaperture differenti; laccessoavverr previo appuntamen-to (045.8753118). Oltre allequattro ore a settimana

    dedicate al ricevimento degliutenti, ci sar pure unattivi-t dedicata ai contatti con leaziende, che potranno invia-re richieste di personale.Lo Sportello Lavoro mira afacilitare lincontro tradomanda e offerta, mediantela gestione di una piattafor-ma provinciale (gestita attra-verso Lavoro & Societ),nella quale verranno inseritii curricula delle persone incerca di lavoro e i dati delleaziende che cercano lavora-tori o che sono disponibili

    ad avviare tirocini formativi.Lo Sportello Lavoro unodegli strumenti che mettia-mo in campo come ammini-strazione comunale perrispondere alle molteplicinecessit relative alla sferadel lavoro: siamo coscientiche limpegno di portare sol-lievo alla crisi lavorativa molto arduo, ma con questeiniziative cerchiamo di met-tere a dimora dei semiimportanti che poterannofrutto in futuro, dice Fran-cesco Bottacini, assessore

    con delega alle politichesociali e del lavoro. Iniziative che si sommano aquanto gi attivato dalComune sul fronte del lavo-ro. Ci siamo messi alloperain due direzioni spiegaBottacini . Da un latoabbiamo attivato politichelavorative di sostegno nelbreve periodo, sia attraversoil lavoro occasionale com-pensato con i buoni lavoro(voucher), che ha coinvolto19 cittadini, sia con lattiva-zione dei lavori socialmenteutili, con 13 lavoratori inte-ressati. Dallaltro lato abbia-mo promosso politiche atti-ve per la ricerca di nuovaoccupazione, partecipando abandi regionali per lavvio dipercorsi di formazione, tiro-cinio e start up impresa afavore di persone individua-te dai servizi sociali (6 presein carico) al progetto permigliorare le opportunitoccupazionali di personeparticolarmente svantaggia-te (con 14 nominativi segna-lati dai servizi sociali, di cui8 presi in carico da untutor).

    CASA NOVARINI. ECCO I SERVIZI MESSI IN CAMPO DAL COMUNE PER LOCCUPAZIONE

    LAVORO: SPORTELLO RINNOVATOCONSEGNA UFFICIALE DELLA CASERMA CC

    avvenuta lo scorso 11 settembre la formale conse-gna della nuova caserma dei Carabinieri di via Vendra-mini. Con la firma apposta sul verbale tra le parti coin-volte Comune, Arma e Prefettura si chiude cosliter del trasferimento dalla vecchia caserma di viaRoma.Al sopralluogo definitivo il sindaco di San Giovanni Lupa-toto Federico Vantini ha consegnato le chiavi dellastruttura a Ciro Talotti, comandante della stazionelupatotina dei Carabinieri. In rappresentanza dellArmaerano presenti anche il maggiore Pasquale DAntonio,comandante della compagnia di Verona, e il capitanoCristiano Filiaci del Genio di Roma. La Prefettura diVerona era rappresentata invece da Arnaldo Anselmi. Finalmente abbiamo consegnato ufficialmente lacaserma: un passo avanti per la citt di San GiovanniLupatoto dice il sindaco Federico Vantini . Abbiamochiuso un iter travagliato, che ha scavalcato tre ammi-nistrazioni. Ora lArma nelle condizioni di essere ope-rativa nella sua nuova sede, un luogo eccellente nelquale i 17 Carabinieri potranno svolgere al meglio il pro-prio lavoro. Con impegno e tenacia ci aiutano tutti igiorni a mantenere alto il livello di sicurezza e la quali-t della vita nella nostra citt. Porgo, a nome mio, ditutta lamministrazione e dei cittadini di San GiovanniLupatoto un augurio di buon lavoro nella nuova sede.

    NOTIZIE IN BREVE

    OTTOBRE 201411 CronacheCassettain

    MULTE SALATE PER LABBANDONO DEI RIFIUTIChi abbandona i rifiuti in territorio lupatotino pagher una multa pi salata: la giuntacomunale ha infatti deciso di aumentare le somme da pagare in caso di accertatoabbandono. La sanzione amministrativa sale dagli attuali 100 euro a 400 euro. Il provvedimento stato preso a seguito di alcuni episodi di abbandono consistenti sulterritorio. La misura volta a scoraggiare comportamenti scorretti e illegali; negli ulti-mi mesi sono state accertate circa 15 violazioni per questo motivo.Accanto allaumento delle multe, saranno potenziati i controlli della polizia municipale, incollaborazione con Sgl Multiservizi (la societ partecipata dal Comune), sia sulla stradache allEcocentro. Nel caso in cui si accerti una irregolarit nella gestione della raccol-ta differenziata, scatter la sanzione amministrativa; per labbandono di rifiuti o dioggetti pericolosi e nocivi, invece, lillecito diventer penale. Il Comune di San Giovanni Lupatoto e Sgl Multiservizi ricordano che i rifiuti si possonosmaltire gratuitamente allecocentro di via Cimitero Vecchio, e che da tempo in fun-zione pure un servizio di raccolta dei rifiuti ingombranti a domicilio, del tutto gratuito.

  • Come da tradizione, il secondo fine settimana di ottobre sitiene a Zevio la rinomata Festa della Mela, giunta quest'an-no alla 62 edizione. L'evento si aprir venerd 10 ottobre, alle 20.30, al centrocivico culturale in piazza Santa Toscana con l'inaugurazionedella mostra pomologica e dell'esposizione delle variet anti-che della mela, a cui seguir, nella sala conferenze dello stes-so centro civico, un importante convegno nazionale dedica-to al frutto principe del territorio zeviano, con l'intervento ditecnici, studiosi ed esperti del settore. Nella mattinata di sabato, dalle 8 alle 13, all'Istituto com-prensivo statale Altichiero da Zevio, si terr uno specialeevento dedicato alla sicurezza e alla rianimazione cardio-polmonare, in cui il Suem, la Polizia Municipale di Zevio ela Protezione civile con il Gruppo Cinofili spiegheranno conattivit ed esempi pratici a bambini e famiglie le norme basi-lari sulla sicurezza e sul primo soccorso. Per l'occasione saraperta in anteprima al pubblico la sala espositiva dedicataalla collezione Callas nel centro civico culturale. Il programma della Festa della Mela 2014 culminer nelpomeriggio di domenica 12 ottobre con l'iniziativa MelaGusto, uno speciale evento che si svolger per le vie del cen-

    tro storico di Zevio (che per l'occasione saranno pedonaliz-zate), tra degustazioni, eventi e spettacoli. Gli appuntamenti di domenica inizieranno alle 15 e termine-ranno in serata: punti focali della passeggiata enogastrono-mica saranno l'area denominata Lampi di Gioco, curatadall'associazione Ludobus, che porter in piazza Marconi pidi cinquanta giochi tradizionali interamente fatti di legno; inpiazza Santa Toscana spazio al divertimento per i bambini,con giochi gonfiabili, truccabimbi e altre attivit propostedagli esercenti della piazza; lungo via Altichiero molte atti-vit, tra le quali i concerto del gruppo rock Mupa, per il pub-blico giovanile, e quello degli Alban Fuam, specializzati inun repertorio di musica folk irlandese; lungo corso Cavoursaranno presenti numerose altre iniziative (tra le quali ilconcerto del cantautore zeviano Fabio Campedelli). Tutto il percorso lungo le vie del centro sar arricchito dallospeciale concerto itinerante del gruppo bandisticoTognetti di Perzacco. La Festa della Mela patrocinata dal-l'assessorato alle Manifestazioni del Comune di Zevio, conl'organizzazione dell'Accademia Maria Callas di Zevio e lapartecipazione della biblioteca di Zevio e del ComitatoPromotore di Botteghe in Festa. Il programma dettagliato

    della Festa consultabile sulsito del Comune di Zevio.Sar una manifestazioneall'insegna della tradizione,con un occhio di riguardo allefamiglie che potranno cosgustare unottima cucina,spettacoli e intrattenimentialla portata di tutti - precisa-lassessore alleManifestazioni AntonioStrambini -. La Festa dellaMela un evento che coinvol-ge tutto il paese: commer-cianti, agricoltori, volontari,scolaresche e artisti, tuttiuniti per far conoscere edapprezzare sempre pi lanostra Zevio e le sue eccel-lenze.

    LOTTA PER LOSPEDALE

    Unultima speranzaper salvare il Chiarenzi

    Sono iniziati i tanto attesilavori di sistemazione delmarciapiede in piazzaSanta Toscana. Un intervento necessarioper dare un'identit e unariconoscibilit al centrodel paese - confermano ilsindaco Diego Ruzza el'assessore ai Lavori pub-blici Michele Caneva -mirando soprattutto all'es-senziale e all'armonia deirapporti dimensionali erealizzando un cammina-mento regolare da corsoCavour fino al centro civi-co culturale di Zevio.Gli intenti del progettosono finalizzati ad ottene-re un riordino di quelloche fino ad oggi era unospazio poco utilizzato erenderlo effettivamenteuna passeggiata, intesacome spazio sociale d'ag-

    gregazione della comunit,quindi ridare identit eriqualificare l'area anti-stante la piazza.Una particolare attenzione stata rivolta agli spazi aduso esclusivamente pedo-nale, all'illuminazione delcamminamento, al proget-to del verde con nuovepiantumazioni di piante

    arboree e all'allestimentodi spazi d'aggregazionecon aree di sosta, preve-dendo l'inserimento di ele-menti d'arredo urbano,quali panche, fioriere, por-tabici e cestini. L'area d'in-tervento ha una superficiedi circa 900 metri quadra-ti.La nuova pavimentazione

    prevede l'introduzione divari materiali per diversifi-care le aree e distinguere illoro utilizzo e destinazio-ne.Per creare una continuitpedonale tra piazza SantaToscana e corso Cavour, si scelto il tipo di illumina-zione architettonico constelo centrale e due lampa-de a sbraccio, gi utilizzatain via Altichiero, piazzaUngheria, corso Cavour,piazza Marconi e il sagratodella chiesa.Per tale motivo verr rea-lizzato il nuovo impiantoper l'illuminazione pubbli-ca sottostante (tubazioni,pozzetti, cavi, ecc). prevista la realizzazionedi un sistema idraulico perpoter consentire l'irriga-zione automatica dellealberature e delle fioriere.

    ZEVIO. IN CORSO LA SISTEMAZIONE DEL MARCIAPIEDE DI SANTA TOSCANA

    La piazza si rinnovaGaranzia GiovaniGaranzia Giovani (Youth Guarantee) il nuovo strumen-to per combattere la disoccupazione giovanile. Graziead un finanziamento europeo che ha reso operativa laGaranzia Giovani ora possibile investire in politicheattive per l'orientamento, la formazione e l'inserimen-to nel mondo del lavoro di giovani tra i 15 e i 29 anniresidenti in Italia - cittadini comunitari o stranieriextra UE, regolarmente soggiornanti - non impegnatiin un'attivit lavorativa n inseriti in un corso scolasti-co o formativo. L'Informagiovani di Zevio, oltre a promuovere l'inizia-tiva, a disposizione per fornire maggiori e pi preci-se informazioni (anche per le aziende interessate), aiu-tare i ragazzi e le ragazze nelle fasi dell'adesione al pro-getto Garanzia Giovani e metterli direttamente in con-tatto con gli Youth Corner accreditati dalla RegioneVeneto. Per informazioni rivolgersi all'Informagiovanidi Zevio (tel. 045 6050533 - e-mail:[email protected]).

    IN BREVE

    ALLA 62 EDIZIONE

    Festa della Mela tutta da gustareC' una speranza per l'ospe-dale Chiarenzi di Zevio. Non ancora certa, n definitiva,ma in discussione in que-ste settimane un progetto dilegge regionale che prevedela possibilit di dare nuovavita ai piccoli nosocomi diprovincia, tra i quali quellozeviano.La nuova legge regionaleprevede infatti la possibilitalle Ulss di cedere, a titologratuito, l'usufrutto su beniimmobili ad esse apparte-nenti. L'usufrutto pu avve-nire esclusivamente in favo-re di Ipab o dei Comuni ter-ritorialmente competentiall'erogazione di interventi eservizi socio assistenzialialla persona inseriti nellaprogrammazione regionalesocio sanitaria. Per tutta ladurata dell'usufrutto, che hauna durata massima di 30anni rinnovabili, deve essereprevisto un vincolo di desti-nazione d'uso dei beni, fina-lizzato all'esercizio di attivitaventi carattere socio assi-stenziale. L'usufruttario siatenuto anche alle spese dimanutenzione straordinariaOra importante - esordi-sce il sindaco Diego Ruzza -trovare presto un'intesa soli-da con Regione e Ulss 21 perportare avanti la riqualifica-zione di una parte importan-te dell'immobile. Subitodopo bisogner cercare di

    coinvolgere le realt del pri-vato e del terzo settore perimplementare i servizi.Abbiamo anche sospesoalcuni importanti progettigi avviati, come la nuovacasa albergo, e siamo prontia rivederli, se in un prossimofuturo ci sar data la possibi-lit di creare in unaladismessa del Chiarenzi lanuova e futura casa albergocomunale, tutto questo per ilbene del Chiarenzi.Questa nuova opportunitlascia intravedere un futuroe un completamento dellefunzioni dell'ospedale zevia-no, sempre se ci sar, daparte di tutti, un gioco disquadra a favore del nuovoprogetto.

    OTTOBRE 201412 CronacheCassettain

    Lettura in bibliotecaContinua il laboratorio di lettura critica e condivisa allabiblioteca comunale di Zevio, con il patrocinio dell'as-sessorato alla Cultura. Dieci incontri a cadenza mensi-le (il secondo incontro previsto per fine ottobre) permettere in comune le emozioni e le impressioni che iltesto scelto stimola. Nessun obbligo di lettura, solo ilpiacere di stare insieme e di ascoltare perch leggere fare un viaggio lasciando a casa le valigie. Per ulteriori informazioni rivolgersi alla biblioteca (tel.045 6050533).

    TORNA LUNIVERSIT DEL TEMPO LIBERO

    Lappuntamento per sabato 18 ottobre 2014, alle ore20.30, al Centro Civico Culturale, in piazza S. Toscana:ritroviamoci per iniziare insieme lanno 2014-2015dellUniversit del Tempo Libero. Limpatto sar subitocoinvolgente perch, dopo i saluti e la presentazionesintetica del programma, si esibir il Gabriele Bolcatoquartet in La mia banda suona il jazz, una lezione-con-certo, unoccasione nuova per il nostro pubblico diascoltare i brani pi conosciuti di questo fondamentalegenere musicale. Seguir un rinfresco nel grande atrio.Le lezioni tradizionali, che inizieranno luned 20 ottobre,

    alle 15, nella sala conferenze dello stesso CentroCulturale, si articoleranno in 10 percorsi.Si rinnover lappuntamento con il Dicembre MusicaleZeviano, durante il quale ascolteremo il Complesso ban-distico E. e O. Tognetti di Perzacco, il QuartettoCaprice (con musiche di Mozart, Verdi, Rossini) e ilXXIV Concerto di Musiche Natalizie.Ricorrendo nel 2014 il 450 anniversario della morte diMichelangelo Buonarroti, sar tenuta una lezione com-memorativa; inoltre, nel marzo 2015 sar programma-ta una gita-visita culturale di 2 giorni nella Firenzemichelangiolesca (Tombe Medicee, Museo degli Uffizi,Galleria dellAccademia). Sempre a marzo, alla finedellannata 2014-15 sar proposta la IV SettimanaZeviana della Cultura, con argomento Il primo conflittomondiale e lItalia nel centenario dellentrata in guerra,1915 - 2015.

  • DI JACOPO BURATI

    Il nuovo impianto digitale in dolbysurround ormai realt. Il cinema tea-tro Astra si allinea finalmente con lecase cinematografiche che non usanopi le classiche pellicole. Tempo fa il cinema di San GiovanniLupatoto era infatti ad un bivio: o siadeguava investendo sulla nuova tec-nologia, oppure il destino sarebbestato quello di chiudere.Con l'aiuto delle associazioni locali,dei singoli cittadini, della parrocchia edelle iniziative di raccolta fondi dell'as-sessorato alla Cultura del Comune, ilpercorso, burocraticamente difficile, giunto ora alla conclusione. Una vittoria importante, per tenere invita un'icona della storia del paese.Il parroco uscente, don LanfrancoMagrinelli spiega: Il servizio che ilcinema teatro Astra fornisce a livellosociale assai prezioso, anche perchla promozione della cultura fonda-mentale per la crescita della comunit,cos come la collaborazione stretta trail mondo ecclesiale e quello civile. Quanto la presenza del cinema siaradicato nel territorio, lo dimostranogli avvenimenti che si sono susseguitinegli anni. L'incendio del dicembre1970, la rinascita nel 1978 con la pro-iezione del film Il paradiso pu attenderecon Warren Beatty, la sistemazione e il

    nuovo restyling alla fine degli anni '80. Oltre 25 anni di attivit in cui la comu-nit lupatotina ha sempre risposto allagrande: lo dimostrano le 17mila pre-senze nel 2013 del cineforum, la cre-scita costante di circa mille unitall'anno, e la grande ripresa del cinemaper ragazzi della domenica pomeriggio(dalle 15 alle 17.30). Da non scordarepoi la nuova stagione teatrale, cheaprir il prossimo 14 novembre conl'esibizione di Antonio Albanese e siconcluder il 21 marzo 2015 conGioele Dix. In mezzo, tante sorprese e proposteche sicuramente sapranno accontenta-

    re il numeroso e competente pubblicolupatotino (e no).L'assessore alla Cultura Marco Taiettaringrazia tutti coloro che hanno resopossibile questa impresa: In questasala si incontrata tante volte lacomunit lupatotina e qui si sono vis-sute emozioni che non potevano esse-re archiviate. Noi, come amministra-zione, abbiamo voluto contribuire aquesta sfida e vincerla, grazie all'ap-porto di tante associazioni lupatotinecome Altri Posti in Piedi, Rosalupo,Artnove, Balder e Le Rune del lupo,che hanno dato il loro prezioso contri-buto spontaneo.

    IL MONDO FANTASYDI ANGELA VOLPE

    nata a Verona e cresciuta a Marchesino diButtapietra, ma la mente della 32enne scrittrice emer-gente Angela Volpe sempre stata altrove. Ora chesta realizzando il suo sogno, ed ha pubblicato il suoprimo romanzo Darkness and Hope (primo capitolo diuna trilogia fantasy), pu guardarsi indietro e raccon-tare la sua esperienza. Vivo in ogni libro che leggo, in luoghi e spazi invisi-bili all'occhio umano - spiega Angela -. Prima ancora diimparare a leggere, amavo i libri; mi piaceva sfogliarele pagine, sentirne la consistenza sotto le dita. Holetto molti generi diversi, ma da qualche anno sonoun'accanita lettrice del genere fantasy. Ho scritto ilmio romanzo nei ritagli di tempo, prendevo appuntiovunque fossi. stato molto importante per me visua-lizzare scene e dialoghi prima di metterli per iscritto. Com' nata questa tua passione per la scrittura?Non ho mai veramente pensato di poter diventareuna scrittrice. Mi capitava spesso di immaginare unfinale alternativo per le storie che leggevo, cos pergioco ho iniziato a riscrivere le parti che non mi piace-vano. Quando ho scritto Darkness and Hope, ancorprima della trama sono nati i personaggi. I protagoni-sti della storia sono diventati presenze reali nella miavita, e nei momenti di scarsa ispirazione erano loro achiamarmi. Il mio primo romanzo nato cos. Parlaci di Darkness and HopeLa protagonista del romanzo, Aura, ha vissuto untrauma nell'adolescenza che l'ha vista testimone dellamorte della sua migliore amica, e questo l'ha resaintroversa e troppo severa con s stessa. Efrem unragazzo la cui vita stata distrutta troppo presto: stato infettato dal veleno di una creatura demoniacaall'et di 22 anni, trasformandolo in un immortale, manon ha mai accettato la sua nuova natura. Logan unragazzo dal carattere impetuoso, il cui chiodo fisso vendicare la morte del padre. L'incontro tra i personag-gi cambier il loro modo di vedere s stessi e ilmondo. I tuoi progetti per il futuro?Attualmente sto revisionando il secondo capitolodella trilogia e ho completato la stesura del terzo eultimo libro. Ma Darkness and Hope non il mio unicoprogetto. Tra i miei sogni da coronare c' anche quellodi un romanzo chick-lit (dedicato a un pubblico didonne giovani, single e in carriera, ndr). Da questaprima esperienza editoriale ho scoperto che il lavoronon si esaurisce con la pubblicazione, tutt'altro. Perquesto ringrazio quanti hanno dimostrato interesseper i miei progetti e mi sostengono con affetto.

    Jacopo Burati

    Cartellone

    SAN GIOVANNI. LINVESTIMENTO NEL NUOVO IMPIANTO GARANTISCE IL FUTURO DEL CINEMA

    LAstra passa al digitale

    CORSO DI TEATRO PER RAGAZZILa compagnia teatrale Altri Posti in Piedi di San Giovanni Lupatoto que-st'anno si fa in due: propone infatti due corsi di teatro al cinema teatroAstra per bambini dai 6 ai 9 anni e per ragazzi dai 10 ai 12 anni.Le iscrizioni sono aperte dal 6 ottobre. Per iscriversi sufficiente chiamareil 392 6037447 oppure scrivere a [email protected] possibile fare una lezione di prova (il 28 ottobre) e poi eventualmenteprocedere all'iscrizione. Per ulteriori informazioni: 392 6037447, e- mail:[email protected]

    OTTOBRE 201414

    La presentazione del nuovo impianto allAstra

    Cassettain

    TESSUTI E SCAMPOLITESSUTI DARREDAMENTO

    TENDAGGIMERCERIA

    E TESSUTI PER HOBBISTICAwww.tessidea.it

    Via U. Foscolo n. 25, San Giovanni Lupatoto

    Tel. 045/9250523

    Care amiche, da settembre organizziamo corsiper tutte le appassionate di creativit.Impareremo a realizzare lavori in panno feltroe tessuti diversi.

    Per informazioni Marilena 348 2303608

  • OTTOBRE 201415Cassettain

    Tornano gli appuntamenti cul-turali dei Mercoled in biblio-teca, il ciclo di incontri curatoe promosso dall'assessorato allaCultura del Comune di SanMartino Buon Albergo, che siterr da ottobre 2014 a maggio2015, tutti i mercoled nellabiblioteca comunale DonLorenzo Milani. La biblioteca abbraccia ogniforma di arte e diventa unavetrina per scrittori, poeti emusicisti. La biblioteca DonLorenzo Milani continua a rin-novarsi, non solo nei contenutidegli incontri che periodica-mente si tengono nella struttu-ra, ma anche da un punto divista tecnologico. Dopo esserestata la prima in Regione adinstallare il servizio dell'auto-prestito, ha promosso anche lalettura digitale, mettendo adisposizione degli utenti otto e-book sottolinea l'assessore allaCultura Vittorio Castagna(nella foto). in distribuzione nelle fami-

    glie il programma del primo tri-mestre di Mercoled in biblio-teca, che comprende anche larassegna Music Club. Si partemercoled 8 ottobre con ilprimo appuntamento della ras-segna dedicata agli appassiona-ti di musica: dalle 21 si terrl'incontro dal titolo Contagio -Influenze di viaggio, con StefanoMancuso.Mercoled 15 ottobre sar lavolta della conferenza Del viag-giare e dell'altre cose che v'abbiamscorte, di Aldo Ridolfi e MarcoTosi, con la partecipazione diAttilio Scolari. L'altro oceano, di CristianoMazzurana, il libro che sarpresentato il 22 ottobre, men-tre la settimana successiva,mercoled 29 ottobre, ElenaMoscardo far conoscere alpubblico la sua fatica letterariadal titolo I nostri scarponi sullavia Francigena. Gli incontri del 5 e 10 novem-bre saranno dedicati al centena-rio della Grande Guerra, nel-

    l'ambito della Festa del patro-no: mercoled 5 novembre siterr la conferenza GrandeGuerra: per non dimenticare.Dolomiti 1915-1917: la Guerradei semplici, con AntonellaFornari, e luned 10 novembrel'incontro La Grande Guerra aSan Martino Buon Albergo, conSergio Spiazzi. La rassegna

    culturale proseguir mercoled12 novembre con Suoni dall'altramet del cielo: Kate Bush e le altre,con la partecipazione di Pietroe Maria Messina, nell'ambitodi Music Club. San Martino Buon Albergo: dalfascismo alla Seconda GuerraMondiale. I protagonisti il libroche Anna Solati presentermercoled 19 novembre. La set-timana successiva sar invece lavolta del libro di Maria FioritaPezzolati dal titolo Come fiorenella crepa. Il testo di OliviaFlaim, L'albero dei tarocchi, illu-strato da Luigi Scapini, sar ilprotagonista dell'incontro inprogramma mercoled 3 dicem-bre, mentre Black Sabbath, darksound il titolo dell'appunta-mento di mercoled 10 dicem-bre. La rassegna cultura si conclu-der mercoled 17 dicembrecon la presentazione del libroCuori nel pozzo, Belgio 1956:uomini in cambio di carbone diRoberta Sorgato.

    SAN MARTINO BUON ALBERGO. TORNANO GLI APPUNTAMENTI CULTURALI PROMOSSI DALLASSESSORATO ALLA CULTURA

    Mercoled in bibliotecaLibera

    UniversitLupatotina

    Si aprir venerd 10ottobre, alle ore 16.30,lanno accademico2014/2015 della LiberaUniversit Lupatotina.Al centro culturale sarallestito uno spettacologratuito dal titolo Iproverbi no i mati,con Marco Pomari eCecilia Zanchetta, cheparleranno dei proverbidelle nonne traendospunto dal libro di EzioBonomi. Le iscrizioni ai corsi siraccoglieranno dalprimo al 31 ottobre, dalluned al venerd, dalle10 alle 12 allufficiocultura (piazzaUmberto I, 10 tel.0 4 5 / 8 2 9 0 2 7 3 ) .Possono iscriversi tuttele persone maggioren-ni, versando la quota dipartecipazione. Lelezioni cominceranno il13 ottobre, per termi-nare il 15 aprile 2015.

  • Il 21 ottobre avr inizio unCorso di formazione per ivolontari ABIO Verona Associazione per il Bambi-no in Ospedale che opere-

    ranno presso la Pediatriadellospedale di BorgoRoma, Borgo Trento, Bus-solengo e San Bonifacio.Il Corso si svolger presso

    Sala Barbarani, sedeLegambiente, via Bertoni4, Verona. Il primo incontrosi terr il 21 ottobredalle ore 20.30 alle ore23.00.Il Corso composto da 5incontri e precisamente:un incontro informativo; unincontro di selezione -autovalutazione; lezioni suaspetti igienico-sanitari-comportamentali e appro-fondimenti sullimportanzadel gioco in ospedale; unseminario psico motiva-zionale e 30 ore di tirocinioin ospedalePer partecipare indispen-sabile iscriversi.Liscrizione gratuita e nonvincolante per la successi-va partecipazione al Corso.Informazioni ed iscrizioni:3400776563 [email protected]

    DAL 21 OTTOBRE

    Il bisogno di continueapprovazioni si pu definirecome la dipendenza dai rico-noscimenti altrui, senza iquali ci si sentir privi divalore. Questo ben diverso dalsemplice sentirsi lusingatidalle attenzione che gli altrici danno. Alcune persone,per essere apprezzate, sonodisposte a fare molto di pidel necessario o di ci chevenga espressamente richie-sto. Sino a rinunciare oltreche ai propri bisogni, anchealla parte pi genuina di s,quella che a volte vorrebbedire non posso. Infatti, chiha bisogno di continue con-ferme, manca di spontaneite di libert. Quello che dice o fa non guidato dal piacere o dalleinclinazioni personali, bensdalla ricerca della considera-zione e delle attenzionialtrui, dei genitori, del par-tner, degli amici, del capo,dei colleghi. Il bisogno diapprovazione connessoalla paura di essere giudicatie di deludere gli altri maquesta solo la parte visibi-

    le di un disagio che ha radi-ci ben pi profonde. Lepaure sottostanti sono prin-cipalmente due: la prima lapaura di avere uno scarsovalore: il timore del giudizioaltrui altro non che ilriflesso del giudizio negativoche si ha di se stessi. Mancando la rassicurazionedallinterno si cercher con-ferma dallesterno. Laseconda, la paura di perde-re lamore di chi si ama se losi delude, tipico di chi haavuto uninfanzia incline a

    rispettare le aspettativedelle figure genitoriale cre-scendo con la consapevolez-za di poter essere amatosolo se dimostra di esserebravo. Vivere con un costante biso-gno di approvazione unavera schiavit ed possibileliberarsene solo imparandoa trovare in s i riconosci-menti che di solito ci siaspetta dagli altri. Iniziandoa giudicarsi meno accettan-dosi con le proprie peculiari-t e i propri limiti.

    Psicologia A CURA DI MARTINA GAMBACORTA

    Per porre quesiti e dare spuntialla nostra psicologa scrivere

    una mail a [email protected]

    LA SCHIAVIT DEL BISOGNO

    DI APPROVAZIONE 1 - Siamo la prima Rete in Italia per l'assistenza allapersona con oltre 20 anni di esperienza e pi di 150centri sul territorio. A Verona e Provincia disponia-mo di 8 centri di assistenza domiciliare qualificata(due in ospedale Legnago e Borgo Trento); VeronaEst 045/8799356 - Borgo Roma 045/582994 - Villa-franca 045/6302978 - San Bonifacio 045/6107530 -Bussolengo 045/6766860 - Ospedale di Legnago0442/601497 - Ospedale di Borgo Trento (in apertu-ra n verde 800.032.888).2 - Nello staff dei nostri centri ci sono operatori qua-lificati e con esperienza. Non "improvvisiamo" per-ch assistere gli anziani o le persone in difficolt una professione seria. Siamo un'organizzazione seriaed affidabile in un settore cos delicato come quellosocio-assistenziale.3 - Tutti i nostri servizi sono garantiti da coperturaassicurativa contro la responsabilit civile e sonoregolarmente fatturati, quindi detraibili o deducibilia norma di legge.4 - I nostri servizi non sono "pacchetti preimpostati"ma sono personalizzati, si basano sempre sulle realiesigenze dell'assistito e vengono concordati con lafamiglia. Possono essere sia servizi occasionali,anche un singolo accesso, oppure continuativi e dilunga durata.5 - Siamo reperibili 24 ore su 24 tutti i giorni dell'an-no, anche sabato domenica e festivi. Siamo un puntodi riferimento sempre disponibile per la famiglia al

    fine di garantire il servizio migliore.6 - Organizziamo servizi anche entro poche ore dallarichiesta sia a casa che in ospedale o nei luoghi diricovero ogni giorno della settimana.7 - Offriamo una prima visita domiciliare gratuitaper studiare, proporre e concordare con la famiglia ilpiano assistenziale ideale. I servizi sono flessibili edurante l'erogazione possono sempre variare in basea diverse o nuove richieste da parte della famiglia.Non ci sono vincoli.8 - Siamo "visibili" e presenti a Verona e provinciacon 8 uffici liberamente accessibili: non siamo unanonimo numero verde generico o un semplice sitointernet ma siamo presenti e radicati.9 - Forniamo in modo chiaro ed esaustivo tutte leindicazioni che consentono al cliente di conoscerepreventivamente la tipologia dei servizi e i relativicosti.10 - Offriamo una gamma completa di servizi socioassistenziali e sanitari. Dall'assistenza diurna e not-turna agli anziani ai servizi professionali di igiene ealzata o messa a letto. Servizi specifici e integrati perpatologie quali Alzheimer, Parkinson, demenze,artrosi, diabete, ictus, ulcere da pressione etc... Ser-vizi sanitari infermieristici, fisioterapici e trattamen-ti podologici e logopedici... sempre a domicilio esempre con il fine di migliorare la qualit di vitadegli assistiti e dei loro famigliari e di raggiungereobiettivi di guarigione.

    PrivatAssistenza A CURA DEL DOTT. NICOLA CARPEGGIANI

    DIECI MOTIVI PER SCEGLIERCI

    RubricheOTTOBRE 2014 16

    BADANTI CERTIFICATE - OPERATORI SANITARI - INFERMIERI PROFESSIONALI

    www. privatassistenza.org

    Cassettain

    mi occupo di et evolutiva, adolescenti e adulti problematiche inerenti ansia, stress, difficolt relazionali, disturbi alimentari, depressione supporto alla genitorialit

    ricevo a Verona in via Paglia 7e a Zevio in via Altichiero 40

    per appuntamento chiamare 3478090537

    MENOPAUSA CON ROSALUPOLassociazione culturale Rosalupo organizza due serate dedicate alla menopausa. Il primo incontro sartenuto dal dr Cesare Romagnolo, Direttore dellUOC di Ostetricia e Ginecologia dellospedale G. Fraca-storo di S.B