Il Private Life Insurance

Click here to load reader

  • date post

    26-Jan-2017
  • Category

    Law

  • view

    53
  • download

    2

Embed Size (px)

Transcript of Il Private Life Insurance

  • IL PRIVATE LIFE INSURANCE24 maggio 2016Giovanna AuconePartnerPG Legal

    *

  • Parte 1: Il Private Insurance: definizione;Parte 2: I prodotti assicurativi di Ramo III: il quadro normativo e la natura delle polizze linked;Parte 3: I vantaggi delle polizze linked:A) Insequestrabilit e impignorabilit;B) Salvaguardia dal bail in;C) La pianificazione finanziaria patrimoniale;D) La pianificazione successoria;Parte 4: Conclusioni.Slide *

    Indice:

  • Parte 1Private Insurance: definizione.24 maggio 2016Giovanna AuconePartnerPG Legal

  • Il Private Insurance linsieme delle soluzioni vita e danni offerte alla clientela private (famiglie con risorse finanziarie disponibili superiori a 500.000 ), con problematiche sofisticate e complesse.

    *Definizione elaborata dalla Commissione Tecnica Permanente sul Private Insurance di AIPBSlide *

    Private Insurance: definizione

  • Polizze di assicurazione sulla vita (di diritto estero e non) ad elevato contenuto finanziario in grado di garantire sicurezza e vantaggi fiscali agli investitori pi facoltosi ed alle rispettive famiglie (polizze portfolio, unit private)Polizze di copertura di rischi sulla durata della vita (assicurazioni caso morte pi tradizionali);Polizze danni (contratti ad elevata personalizzazione) volte alla copertura dei rischi patrimoniali legati ai beni mobili e immobili del cliente private;Polizze danni che offrono una copertura sui rischi personali (rischio di danni alla persona).* Definizione elaborata dalla Commissione Tecnica Permanente sul Private Insurance di AIPB

    Slide *

    Private Insurance: cosa comprende?

  • Il Private Insurance un offerta di prodotti assicurativi:

    altamente personalizzata;formulata attraverso una struttura dedicata;standardizzata.

    Slide *

    Private Insurance: definizione

  • Concetto Taylor Made:

    Il Private Insurance un concetto che integra i servizi di private banking e di gestione patrimoniale con un utilizzo sofisticato dellassicurazione sulla vita, quale strumento di pianificazione finanziaria e successoria in grado di garantire sicurezza e vantaggi fiscali agli investitori pi facoltosi e alle rispettive famiglie.

    * Definizione elaborata dalla Commissione Tecnica Permanente sul Private Insurance di AIPB

    Slide *

    Private Insurance: definizione

  • IVASS (Circolare ISVAP 29 Marzo 1995 n.241):

    Si considerano standardizzati quei prodotti ai quali accedano garanzie e clausole non modificabili da parte del dipendente dellente creditizio.

    Per via interpretativa, tutto ci che non rientra nella disposizione di cui sopra, si considera prodotto non standardizzato.

    Slide *

    Private Insurance: Prodotti distribuibili

  • Gestione, organizzazione e controllo del patrimonio;Protezione del patrimonio da condizionamenti e pericoli;Passaggio Generazionale;Gestione della liquidit.Slide *

    I Bisogni del Cliente Private

  • Slide *Parte 2: I prodotti assicurativi di Ramo III

  • Inquadramento Contrattuale delle polizze linked

    Art. 2 D.Lgs 209/2005:

    - le assicurazioni, di cui ai rami I e II, le cui prestazioni principali sono direttamente collegate al valore di quote di organismi di investimento collettivo del risparmio o di fondi interni ovvero a indici o ad altri valori di riferimento. Slide *

    I prodotti assicurativi di ramo III

  • Soggetti:

    Compagnia assicurativa;Contraente;Assicurato;Beneficiario (persona fisica/persona giuridica/societ fiduciaria);Banca depositaria;Asset manager;Eventuali intermediari assicurativi abilitati.

    Slide *

    I prodotti assicurativi di ramo III

  • Inquadramento Contrattuale delle polizze linked

    La caratteristica distintiva di tale tipo di polizze il trasferimento, totale o parziale, del c.d. rischio di investimento: ossia il rischio dei risultati dellinvestimento dei premi pagati a fronte delle operazione dei rami vita. Slide *

    I prodotti assicurativi di ramo III

  • Tipologie

    Pluralit di prodotti dalle caratteristiche differenti raggruppati sotto la comune denominazione di contratti linked:

    unit o index garantite unit o index parzialmente garantite unit o index pureSlide *I prodotti assicurativi di ramo III

  • Unit o index garantite:

    sia il rischio finanziario che quello demografico sono sopportati dallimpresa di assicurazione ;

    Al beneficiario viene garantito, al verificarsi dellevento attinente alla vita umana, lintero capitale versato e, in certi casi, anche un rendimento minimo.Slide *

    I prodotti assicurativi di ramo III

  • Unit o index parzialmente garantite:

    la compagnia copre il rischio demografico;

    il rischio finanziario viene in parte trasferito sul contraente;

    La compagnia obbligata a corrispondere al contraente almeno parte del capitale.Slide *

    I prodotti assicurativi di ramo III

  • Unit o index pure:

    non prevedono un rendimento;

    non prevedono una garanzia di restituzione del capitale;

    Il contraente resta esposto al rischio dellandamento del sottostante e al rischio di controparte.Slide *

    I prodotti assicurativi di ramo III

  • Il rischio di controparte

    Prodotti linked garantiti o parzialmente garantiti:

    rischio di controparte assorbito o parzialmente trasferito in capo alla Compagnia assicurativa

    Prodotti linked puri:rischio di controparte grava sul contraente.Slide *

    I prodotti assicurativi di ramo III

  • Elementi utilizzati nella determinazione della natura

    Trasferimento del Rischio Demografico: - Rischio di verificazione di evento futuro e incerto attinente alla vita umana;

    Trasferimento del Rischio di Investimento:- Nelle polizze unit linked, rischio connesso allandamento dei fondi di investimento sottostanti;

    Diversi gradi di combinazione dei due elementi. Slide *

    I prodotti assicurativi di ramo III

  • Dottrina

    Interpretazioni restrittive basate sul rischio demografico:senza sopportazione del rischio demografico da parte della compagnia, polizze linked garantite estranee a funzione tipica del contratto assicurativa sulla vita (M. Stella Richter)un capitale, il cui importo varier tra il 105% ed il 100,1 del valore maturato se il fondo al quale le prestazioni dellassicuratore sono connesse dovesse registrare un andamento negativo non sembra essere perfettamente conciliabile con la funzione previdenziale (E.Piras).Interpretazione estensiva basata su rischio demografico (A. Miola):Con sussistenza del rischio demografico in capo alla compagnia vi funzione previdenziale, anche in assenza di rischio di investimento a carico di questultima.

    Slide *

    I prodotti assicurativi di ramo III

  • Giurisprudenza di merito

    Causa di tipo finanziario estranea a quella tipica del contratto di assicurazione;

    Natura mista assicurativo-finanziaria con prevalenza del carattere finanziario del contratto di assicurazione;

    Causa mista con prevalenza della tipologia assicurativa e disapplicazione della normativa finanziaria.

    Slide *

    I prodotti assicurativi di ramo III

  • Giurisprudenza ComunitariaDirettiva n. 2002/92/CE del Parlamento Europeo

    Le polizze linked vengono qualificate dal Legislatore comunitario quali operazioni di assicurazione, in quanto le prestazioni sono condizionate al verificarsi di un evento relativo alla durata della vita umana.Slide *

    I prodotti assicurativi di ramo III

  • Corte di Cassazione Sentenza n. 8671 del 31 marzo 2008

    Si dovrebbe ravvisare nelle polizze linked una natura puramente assicurativa. La loro particolare struttura non sarebbe null'altro che effetto dell'evoluzione del mercato assicurativo/previdenziale negli anni, e pertanto tali strumenti sarebbero perfettamente rispondenti alle logiche assicurative moderne.

    Slide *

    I prodotti assicurativi di ramo III

  • Corte di Cassazione Sentenza n. 6061 del 18 aprile 2012Nel caso in cui sia stabilito che alla scadenza del contratto o al verificarsi dellevento in esso dedotto lassicuratore sar tenuto a corrispondere allassicurato una somma pari al valore delle quote del fondo mobiliare [] il giudice al fine di stabilire se limpresa [] abbia violato le regole di comportamento [] deve interpretare il contratto al fine di stabilire se esso, indipendentemente dal nomen iuris attribuitogli sia da identificare effettivamente come polizza assicurativa sulla vita (in cui il rischio avente ad oggetto un evento dellesistenza dellassicurato assunto dallassicuratore) oppure si concreti nellinvestimento in uno strumento finanziario (in cui il rischio di performance sia per intero addossato allassicurato).

    Slide *

    I prodotti assicurativi di ramo III

  • Corte di Cassazione Sentenza n. 6061 del 18 aprile 2012

    In sintesi:Insufficienza del nomen iurisValutazione concreta se lassicuratore assume un rischio connesso alla vita umana ovvero se grava sul contraente il rischio di performance

    Principio di diritto:Valido per i contratti stipulati prima di entrata in vigore della L. 262/2005 e del D. Lgs 303/2006.

    Slide *

    I prodotti assicurativi di ramo III

  • Stabilire la natura delle polizze linked una questione meramente interpretativa

    Diversi orientamenti in dottrina e in giurisprudenza

    La diversa natura ha implicazioni in tema di normativa applicabile

    Il concetto di rischio demografico rappresenta un criterio essenziale usato dalla giurisprudenza per la determinazione della natura delle polizze linked

    Slide *

    I prodotti assicurativi di ramo III

  • In sintesi, i criteri utilizzati dalla Giurisprudenza e dalla Dottrina p