II SESSIONE LE RETI DISTRIBUTIVE DEI CONFIDI E L...

Click here to load reader

  • date post

    17-Feb-2019
  • Category

    Documents

  • view

    213
  • download

    0

Embed Size (px)

Transcript of II SESSIONE LE RETI DISTRIBUTIVE DEI CONFIDI E L...

C O N V E N T I O N

II SESSIONELE RETI DISTRIBUTIVE DEI CONFIDI

E LEVOLUZIONE DELLA NORMATIVA

1

Il Modello distributivo per i ConfidiNormativa e Riforma del Testo Unico Bancario

Palermo, 11 Ottobre 2012

ANTEPRIMA

BOZZA

Agenda

1. Il contesto normativo di riferimento

2. I modelli distributivi dei Confidi compatibilit con la normativa

3. I modelli distributivi dei Confidi esercitabilit dellattivit

Fedart empowered by KPMG 1

2

BOZZA

Levoluzione del contesto normativo di riferimento: stato approvato dal governo il secondo correttivo del decreto 141/2010

Descrizione

2009 29/7/2009: entrata in vigore la legge 88/2009 "Disposizioni per l'adempimento di obblighi derivanti dall'appartenenza dell'Italia alla Comunit europea - Legge comunitaria 2008:

- Larticolo 33 della legge contiene la Delega al Governo per lattuazione della direttiva 2008/48/CE gg g prelativamente ai contratti di credito ai consumatori e alla previsione di modifiche ed integrazioni della disciplina relativa ai soggetti operanti nel settore finanziario

2010

2011

13/8/2010: stato emanato il decreto 141 recante attuazione della direttiva 2008/48/CE relativa ai contratti di credito ai consumatori, nonch modifiche del titolo V del Testo Unico Bancario in merito alla disciplina dei soggetti operanti nel settore finanziario, degli agenti in attivit finanziaria e dei mediatori creditizi

14/12/2010: stato emanato il decreto 218 (primo correttivo) recante modifiche al decreto 141/2010

Fedart empowered by KPMG 2

2012 14/09/2012: stato approvato dal governo il secondo correttivo del decreto 141/2010 e successivamente pubblicato in gazzetta ufficiale il 2/10/2012

BOZZA

Il D. Lgs. 141/2010 e i successivi aggiornamenti: profili generali inerenti il modello distributivo dei Confidi

Descrizione

Introduzione di requisiti di professionalit pi stringenti per i mediatori ed agenti in attivit finanziaria al fine di garantire una maggiore tutela del cliente finale, mediante:

Superamento di un apposito esame per liscrizione allAlbo (ad eccezione di chi ha svolto per almeno d li l i i i i h i i i i l i i di di )

Professionalit

Garanzie

tre degli ultimi cinque anni, anche in via non continuativa, lattivit di mediatore o agente)

Controllo professionale, mediante il superamento di una prova valutativa, anche per i dipendenti o collaboratori di agenti e mediatori

Previsione di obblighi di aggiornamento professionale per agenti e mediatori mediante la frequenza ad appositi corsi di formazione

Introduzione di nuovi obblighi di garanzia e solidit patrimoniale:

Obbligo di sottoscrizione di polizze per eventuali danni alla clientela per i quali gli intermediari risponderanno in solido con i propri collaboratori

Capitale minimo per le societ di mediatori pari a 120.000

I tibilit d lli i i ll l d li ti ll ll l d i di t i diti i

Fedart empowered by KPMG 3

Controlli

Incompatibilit delliscrizione allelenco degli agenti con quella nellelenco dei mediatori creditizi

Costituzione di un apposito organismo, che dovr svolgere, tra gli altri, i seguenti compiti:

Verifica dei requisiti professionali per liscrizione allAlbo e la permanenza nel tempo dei requisiti stessi

Definizione degli obblighi di formazione professionale per mediatori e agenti

Obbligo di trasparenza sulle commissioni di mediazione/agenzia e sugli altri costi accessori

3

BOZZA

Agenda

1. Il contesto normativo di riferimento

2. I modelli distributivi dei Confidi compatibilit con la normativa

3. I modelli distributivi dei Confidi esercitabilit dellattivit

Fedart empowered by KPMG 4

BOZZA

I Confidi operano mediante 8 principali modelli distributivi tra diretti e indiretti

Filiale diretta Presidio fisico del territorio tramite linsediamento di una

dipendenza diretta del Confidi

Descrizione DiffusioneProcessi interessati

Commerciale

Credito

Societ ad hoc del Confidi

Reti tied al Confidi costituite spesso per esigenze di differenziazione dei modelli retributivi

Commerciale

Credito

Commerciale Attivit di promozione e conclusione di contratti disciplinati

Mediatori creditizi

Attivit di mediazione di contratti disciplinati dal TUB (tra cui la garanzia) sulla base di specifica autorizzazione e convenzione, senza obbligo desclusiva nel rapporto con il Confidi

Commerciale

Credito

Associazione di categoria

Raccolta di domande di garanzia nellambito della propria attivit sulla base di una convenzione stipulata, o su segnalazione di terzi (es. Banche)

Commerciale

Credito

Societ di servizi dellAssociazione

Raccolta di domande di garanzia nellambito della propria attivit

Commerciale

Credito

Fedart empowered by KPMG 5

Agenti in attivit finanziaria

Commerciale

Credito

Attivit di promozione e conclusione di contratti disciplinati dal TUB (tra cui la garanzia) sulla base di specifica autorizzazione e convenzione, con obbligo desclusiva nel rapporto con il Confidi

Liberi professionisti

Soggetti abilitati allesercizio di attivit riservate diverse da quelle disciplinate dal T.U.B. che nellambito della propria attivit raccolgono domande di garanzia

Commerciale

Approfondito nel seguitoMediaAlta Bassa

Banche e altri intermediari fin.

(tra cui 112)

Segnalazione e/o raccolta di domande di garanzia in sede di istruttoria di una pratica di fido

Commerciale

4

BOZZA

Alla luce della riforma del TUB, i modelli distributivi dei Confidi (escludendo le filiali dirette, le banche e gli altri intermediari) potranno essere inquadrati nei seguenti schemi principali

Mediatore Creditizio

Soggetti Aspetti caratterizzanti

Societ di Mediatori creditizi i di d t

Modelli

Indipendenza rispetto allintermediario I

Agente in attivit finanziaria

indipendente

Societ dellAssociazione

Societ di Servizi dellAssociazione

Agente in attivit finanziaria indipendente/Societ di agenti

Societ ad hoc del Confidi

Societ dellAssociazione

Societ di Servizi dellAssociazione

Assenza di responsabilit solidale del Confidi per loperato del mediatore

Obbligo di costituzione in forma di persona giuridica con capitale minimo di 120.000

Esclusivit del rapporto tra Confidi e Agenti

Flessibilit grazie alla possibilit per lagente di operare sia come persona fisica sia giuridica

Responsabilit solidale del Confidi per loperato dellagente anche di natura penale

I

II

Fedart empowered by KPMG 6

Procacciatore daffari Libero professionista Svolgimento di un ruolo di sola intercettazione del bisogno di garanzia da parte dellimpresa

Associazione di categoria / Societ di servizio

Associazioni di categoria

Societ di servizio delle Associazioni

Assetto distributivo reintrodotto nella nuova normativa

IV

III

BOZZA

E' Mediatore creditizio il soggetto (nella forma di societ per azioni, societ in accomandita per azioni, societ a responsabilit limitata o di societ cooperativa) che mette in relazione, anche attraverso attivit di consulenza, banche o intermediari finanziari con la potenziale clientela per la concessione di

Mediatore creditizioI

intermediari finanziari con la potenziale clientela per la concessione di finanziamenti sotto qualsiasi forma

Il Mediatore creditizio pu svolgere esclusivamente l'attivit suindicata nonch attivit connesse o strumentali

Il Mediatore creditizio svolge la propria attivit senza essere legato ad alcuna delle parti da rapporti che ne possano compromettere lindipendenza

Fedart empowered by KPMG 7

Ai Mediatori creditizi invece vietato concludere contratti, nonch effettuare, per conto di banche o di intermediari finanziari, l'erogazione di finanziamenti e ogni forma di pagamento o di incasso di denaro contante, di altri mezzi di pagamento o di titoli di credito. I Mediatori creditizi possono raccogliere le richieste di finanziamento sottoscritte dai clienti, svolgere una prima istruttoria per conto dell'intermediario erogante e inoltrare tali richieste a quest'ultimo

5

BOZZA

Contenuti dellaggiornamento del D. Lgs n. 385/93

Possono iscriversi esclusivamente soggetti che presentato i seguenti requisiti:S

D. Lgs. 141/2010 e successivi aggiornamenti: mediatori creditizi

Sede legale e amministrativa nel territorio Italiano

Forma di societ per azioni, di societ in accomandita per azioni, di societ a responsabilit limitata o di societ cooperativa

Capitale sociale versato non inferiore a quello previsto per le societ per azioni dallart. 2327 del codice civile (Euro 120.000)

Possesso dei requisiti di onorabilit da parte dei soggetti che svolgono funzioni di amministrazione, direzione e controllo, nonch dai soci

Possesso da parte dei soggetti che svolgono funzioni di amministrazione, direzione e controllo, di requisiti di professionalit, compreso il superamento di un apposito esame ad eccezione di:

Chi ha svolto per almeno tre degli ultimi cinque anni anche in via non continuativa

Iscrizione

Non ammessa la

figura del mediatore creditizio

come persona

fisica

Fedart empowered by KPMG 8

Chi ha svolto per almeno tre degli ultimi cinque anni, anche in via non continuativa, lattivit di mediatore/agente

Chi ha unadeguata esperienza professionale misurata per chi ricopre cariche nella societ: compensi percepiti pari a 5.000 su base annua ovvero in alternativa che la societ stessa abbia percepito ricavi pari almeno a 5.000 (nel caso in cui gli amministratori abbiano rinunciato ai compensi)

BOZZA

Contenuti dellaggiornamento del D. Lgs n. 385/93

D. Lgs. 141/2010 e successivi aggiornamenti: mediatori creditizi

Obbligo di indipendenza da banche e intermediari finanziari Possibilit di operare per conto di pi intermediari senza essere legato da rapporti

di esclusivit

Divieto per le societ di mediazione creditizia di detenere partecipazioni in banche o intermediari finanziari (1)

Divieto per le banche o altri intermediari finanziari di detenere nelle societ che svolgono lattivit di mediazione creditizia una partecipazione superiore al 10% del capitale(1)

Obbligo di stipulare una polizza di assicurazione della responsabilit civile per i danni arrecati nellesercizio dellattivit derivanti da condotte proprie o di terzi del cui

Adempimenti ed obblighi

Il Confidi non pu utilizzare

come modello

distributivo i t

Fedart empowered by KPMG 9

p poperato i mediatori rispondono a norma di legge

Divieto di erogare finanziamenti e di ogni forma di incasso o pagamento di denaro contante o titoli di credito per conto dellintermediario. Possibilit di raccogliere richieste di finanziamento, svolgere una prima istruttoria per conto dellintermediario e inoltrare le richieste a questultimo

Divieto discrizione contestuale allalbo degli agenti e dei mediatori creditizi

una societ di

mediazione di cui

detiene il controllo

Fonte: (1) decreto legislativo 141/2010, ulteriori disposizioni dattuazione art. 17 - incompatibilit

6

BOZZA

Contenuti dellaggiornamento del D. Lgs n. 385/93

D. Lgs. 141/2010 e successivi aggiornamenti: mediatori creditizi

Il mediatore creditizio:

Assicura e verifica, anche attraverso ladozione di adeguate procedure interne, che i propri dipendenti e collaboratori di cui si avvalgono per il contatto con il pubblico, rispettino le norme loro applicabili, possiedano i requisiti di onorabilit e professionalit ad esclusione del superamento dellesame e curino laggiornamento professionale. Tali soggetti sono comunque tenuti a superare una prova valutativa i cui contenuti sono stabiliti dallOrganismo

E solidalmente responsabile dei danni causati dallattivit svolta dai dei dipendenti e collaboratori, anche in relazione a condotte penalmente sanzionate

Trasmette allOrganismo lelenco dei propri dipendenti e collaboratori

I collaboratori di mediatori creditizi sono persone fisiche e non possono svolgere contemporaneamente la propria attivit a favore di pi soggetti iscritti

Dipendenti e collaboratori

Fedart empowered by KPMG 10

contemporaneamente la propria attivit a favore di pi soggetti iscritti

I dipendenti e collaboratori che entrano in contatto con il pubblico devono possedere:

I requisiti di onorabilit

I requisiti di professionalit (ad esclusione del superamento dellesame, ma devono essere selezionati mediante una prova valutativa i cui contenuti sono stabiliti dallOrganismo)

BOZZA

E' Agente in attivit finanziaria il soggetto che promuove e conclude contratti relativi alla concessione di finanziamenti sotto qualsiasi forma o alla prestazione di servizi di pagamento, su mandato diretto di intermediari finanziari, istituti di

Agenti in attivit finanziariaII

di servizi di pagamento, su mandato diretto di intermediari finanziari, istituti di pagamento, istituti di moneta elettronica, banche o Poste Italiane. Gli Agenti in attivit finanziaria possono svolgere esclusivamente le attivit appena indicate, nonch attivit connesse o strumentali

Gli Agenti in attivit finanziaria svolgono la loro attivit su mandato di un solo intermediario o di pi intermediari appartenenti al medesimo gruppo. Nel caso in cui l'intermediario conferisca un mandato solo per specifici prodotti o servizi, consentito all'agente, al fine di offrire l'intera gamma di prodotti o servizi, di assumere due ulteriori mandati

Fedart empowered by KPMG 11

assumere due ulteriori mandati

7

BOZZA

D. Lgs. 141/2010 e successivi aggiornamenti: agenti in attivit finanziaria

PERSONE FISICHE: Possono iscriversi allelenco i cittadini Italiani o Comunitari o di Stato diverso con domicilio in Italia che presentino requisiti di onorabilit e professionalit ovvero:

Titolo di studio non inferiore al diploma di scuola media superiore

Contenuti dellaggiornamento del D. Lgs n. 385/93

Frequenza ad un corso di formazione

Superamento di un apposito esame, ad eccezione di chi:

Ha svolto per almeno tre degli ultimi cinque anni, anche in via non continuativa, lattivit dagente

Ha unadeguata esperienza professionale misurata mediante: reddito su base annua percepito dallattivit di agenzia pari a 5.000 (autocertificazione)

PERSONE GIURIDICHE: Possono iscriversi allAlbo le Societ che presentano le seguenti caratteristiche: Sede legale e amministrativa in Italia

Forma giuridica e requisiti patrimoniali previsti dal Codice Civile

Aventi ad oggetto lattivit di agenzia in attivit finanziaria in via esclusiva

I i iti di f i lit di bilit i li i tti h l tti it di

Iscrizione Non si applica il requisito del capitale minimo di

120.000

Fedart empowered by KPMG 12

I requisiti di professionalit e di onorabilit si applicano ai soggetti che svolgono attivit di amministrazione, direzione e controllo che devono superare un apposito esame; I requisiti di onorabilit si applicano anche ai soci (coloro che detengono il controllo)

Non necessario il superamento della prova desame qualora:

La societ iscritta negli elenchi tenuti dalla Banca dItalia abbia esercitato effettivamente lattivit per almeno tre anni nellultimo quinquennio;

Chi ricopre cariche nella societ abbia percepito compensi pari a 5.000 su base annua ovvero in alternativa che la societ stessa abbia percepito ricavi pari almeno a 5.000 (nel caso in cui gli amministratori abbiano rinunciato ai compensi)

BOZZA

D. Lgs. 141/2010 e successivi aggiornamenti: agenti in attivit finanziaria

Obbligo di operare su mandato di un solo intermediario o di pi intermediari appartenenti al medesimo gruppo. Tuttavia, nel caso in cui lintermediario conferisca un mandato solo per specifici prodotti o servizi, consentito allagente di assumere due ulteriori mandati

Obbligo di stipulare una polizza di assicurazione della responsabilit civile per i danni arrecati nellesercizio

Contenuti dellaggiornamento del D. Lgs n. 385/93

Adempimenti ed obblighi

Obbligo di stipulare una polizza di assicurazione della responsabilit civile per i danni arrecati nell esercizio dellattivit derivanti da condotte proprie o di terzi del cui operato gli agenti rispondono a norma di legge

Divieto discrizione contestuale allalbo degli agenti e dei mediatori creditizi

Obbligo di partecipazione ai corsi di formazione e di trasmissione periodica allOrganismo degli attestati rilasciati

Responsabilit solidale dellintermediario in relazione ai danni cagionati dalagente, anche in caso di responsabilit penale dellagente

Lagente in attivit finanziaria (persona fisica o societ):

Cura la selezione dei dipendenti e collaboratori attraverso il superamento di una prova valutativa i cui

Fedart empowered by KPMG 13

Dipendenti e collaboratori

p p pcontenuti sono stabiliti dallOrganismo e cura il loro aggiornamento professionale

Verifica, anche attraverso ladozione di adeguate procedure interne, il possesso dei requisiti di onorabilit e professionalit dei dipendenti e collaboratori

Trasmette allOrganismo lelenco dei propri dipendenti e collaboratori

E responsabile in solido dei danni causati dallattivit svolta dai dei dipendenti e collaboratori, anche in relazione a condotte penalmente sanzionate

8

BOZZA

D. Lgs. 141/2010 e successivi aggiornamenti: agenti in attivit finanziaria

Contenuti dellaggiornamento del D. Lgs n. 385/93

I dipendenti e collaboratori di societ di agenzia in attivit finanziaria, costituite in forma di societ di capitale, che entrano in contatto con il pubblico, devono possedere:

Requisiti di onorabilit

Dipendenti e collaboratori

Requisiti di onorabilit

Un titolo di studio non inferiore al diploma di istruzione secondaria superiore, rilasciato a seguito di un corso di durata quinquennale ovvero quadriennale integrato dal corso annuale previsto per legge, o un titolo di studio estero ritenuto equipollente a tutti gli effetti di legge

La frequenza di un corso di formazione professionale nelle materie rilevanti nell'esercizio dell'agenzia in attivit finanziaria

Tali soggetti devono inoltre essere selezionati mediante una prova valutativa, i cui contenuti sono stabiliti dallOrganismo, e sono altres tenuti allaggiornamento professionale

I dipendenti e collaboratori di agenti - persone fisiche o costituiti in forma di societ di persone che entrano in contatto con il pubblico, devono essere personalmente iscritti nellelenco degli agenti e, pertanto, oltre ad essere in possesso dei requisiti sopra elencati, devono superare lapposita prova desame prevista dalla legge

Fedart empowered by KPMG 14

dalla legge

I collaboratori di agenti in attivit finanziaria non possono svolgere contemporaneamente la propria attivit a favore di pi soggetti iscritti

BOZZA

D. Lgs. 141/2010 e successivi aggiornamenti: associazioni e societ di servizi delle associazioni

Contenuti dellaggiornamento del D. Lgs n. 385/93

Associazioni/

Ai sensi dellart. 12 delle disposizioni di attuazione del d. lgs. 141/2010:

- Non rappresentano agenzia in attivit finanziaria o mediazione creditizia le convenzioni stipulate dalle Associazioni di Categoria e dalle societ di servizi delle Associazioni (controllate ai sensi

III

Associazioni/ societ di servizi

delle Associazioni

dalle Associazioni di Categoria e dalle societ di servizi delle Associazioni (controllate ai sensi dellart. 2359 del C.C.) per facilitare laccesso al credito delle imprese

- Per la raccolta di richieste di finanziamento effettuate sulla base delle convenzioni stipulate, le associazioni e le societ di servizi delle Associazioni possono avvalersi di soggetti in possesso dei requisiti di cui all'articolo 128-novies (onorabilit, aggiornamento professionale, prova valutativa)

Le Associazioni di categoria e le Societ di Servizi delle Associazioni possono quindi operare secondo diverse configurazioni:

Fedart empowered by KPMG 15

q p g Ai sensi della deroga prevista dallart 12 delle disposizioni di attuazione del d.

lgs 141/2010 Mediante una societ di mediazione controllata/partecipata Mediante una societ di agenti in attivit finanziaria controllata/partecipata (o

agenti persone fisiche)

9

BOZZA

Focus sulle Associazioni di Categoria e sulle Societ diServizio delle Associazioni (1/2)

Schema di funzionamento Commenti

Associazioni/ societ di servizi

delle Associazioni

(art 12 disposizioni

attuazione d. lgs141/2010)

ConfidiAssociazione/

societ di servizi dellAssociazione

Commissione

Richiesta di garanzia dellimpresa

Imprese

Configurazione introdotta dal d. lgs141/2010 che non costituisce attivit di agenzia in attivit finanziaria o mediazione creditizia

Fedart empowered by KPMG 16

BOZZA

Focus sulle Associazioni di Categoria e sulle Societ diServizio delle Associazioni (2/2)

Associazione/ societ di servizi Confidi

Associazione/societ di servizi

Commissione

Configurazione che prevede la costituzione o la partecipazione dellAssociazione in una societ

Schema di funzionamento Commenti

A i i i/

Commissione

Configurazione che prevede la

delle Associazioni mediante una

societ di mediatori creditizi

dellAssociazione

Societ di mediatori

Richiesta di garanzia dellimpresa (fino a prima

istruttoria)

Imprese

di mediatori creditizi di cui pu detenere il controllo non essendo banca/intermediario finanziario)

Partecipazione >50%

Possibilit per la societ di mediazione di operare con pi

Confidi

Fedart empowered by KPMG 17

Associazioni/ societ di servizi

delle Associazioni mediante una

societ di agenti in attivit

finanziaria

ConfidiAssociazione/

societ di servizi dellAssociazione

Societ di agenti in att. finanziaria

Richiesta di garanzia dellimpresa

Partecipazione >50%

Imprese

costituzione o la partecipazione dellAssociazione in una societ di agenti in attivit finanziaria

Rapporto di esclusiva tra la societ di agenti in attivit

finanziaria e il Confidi

10

BOZZA

Agenda

1. Il contesto normativo di riferimento

2. I modelli distributivi dei Confidi compatibilit con la normativa

3. I modelli distributivi dei Confidi esercitabilit dellattivit

Fedart empowered by KPMG 18

BOZZA

I modelli distributivi dei Confidi: attivit esercitabili nel processo commerciale e del credito

ERC

IALE

Fase Mediatore Agente

Associazione/societ di servizi Associazione

Procacciatore daffari

1.1 Intercettaz. bisogno di garanzia e informazione su opportunit di finanziamento e agevolazioni X

1.2 Proposizione commerciale

1.3 Assolvimento obblighi di trasparenza

Filiali Confidi

X XX X

X X XXX X X

Confidi ex 106/ nuovo 112

X

XX X

Banche e altri Int. Fin.

X

ITO

CO

MM

E

1.4 Assistenza finanziaria di base

1.5 Formalizzazione offerta

1.6 Raccolta richieste di finanziamento

Preistruttoria2.1 Richiesta per iscrizione socio e incasso quote

2.2 Raccolta documentazione

2.3 Identificazione clientela ai fini antiriciclaggio

2.4 Verifica completezza e correttezza documentazione

2.5 Eventuale richiesta integraz. documentazione

Istruttoria

X X XX X

X

X XX X XXX X X

X X XX X X

X

X X X

XX

XXX

XX

X

XXX

Ad eccezione del caso in cui i

dipendenti delle Associazioni o delle

societ di servizi d ll A i i i

Fedart empowered by KPMG 19

CR

ED 3.1 Trasferimento dati sul sistema informativo3.2 Avvio procedure anagrafe e fidi

3.3 Analisi profilo di rischio del richiedente

3.4 Calcolo e valutazione indicatori eco. e di bil.

3.5 Compilazione condiz. di gar. e selez. Banca erog.

3.6 Formulazione giudizio di merito creditizio

3.7 Redazione parere su proposta fido

3.8 Delibera

X X XX X XX X X

XXXXX

Nota (1): Confidi ex. 106 / Nuovo 112: attivit evidenziate consentite solo in caso di predisposizione di un modello di istruttoria molto automatizzato basato su un set di indicatori ben definito.

XXX

X(1)

X(1)

X(1)X(1)

X(1)

delle Associazioni abbiano i requisiti

previsti dallart. 128 novies del d. lgs

141/2010

11

BOZZAPROCESSO DEL CREDITOPROCESSO COMMERCIALE

Pre-istruttoria Istruttoria

Intercettazione bisogno di

garanzia e info

1.1 Richiesta per iscrizione a socio e incasso quote

2.1 Trasferimento dati su sistema informativo

3.1

Filiali Confidi

gallimpresa

Proposizione commerciale

1.2

Assolvimento obblighi di trasparenza

1.3

Assistenza 1.4

qsociali

Raccolta documentazione

2.2

Identificazione clientela a fini antiriciclaggio

2.3

Verifica completezza e

2.4

informativo

Avvio Procedure anagrafe e fidi

3.2

ATTI

VITA

Analisi profilo di rischio del richiedente

3.3

Calcolo e valutazione

indicatori economici

3.4

Fedart empowered by KPMG 20

finanziaria di base

Raccolta richieste di finanziamento

1.6

Formalizzazione offerta

1.5

pcorrettezza

documentazione

Eventuale richiesta

integrazione documentazione

2.5

Formulazione giudizio di merito

creditizio

3.6

Redazione parere su proposta di

fido

3.7

Compilazione condizioni di

garanzia e selezione banca erogante

3.5

e di bilancio

Attivit svolte da Confidi Attivit svolte da filiale

BOZZAPROCESSO DEL CREDITOPROCESSO COMMERCIALE

Pre-istruttoria Istruttoria

Intercettazione bisogno di

garanzia e info

1.1 Richiesta per iscrizione a socio e incasso quote

2.1 Trasferimento dati su sistema informativo

3.1

Confidi ex art. 106/nuovo art. 112

gallimpresa

Proposizione commerciale

1.2

Assolvimento obblighi di trasparenza

1.3

Assistenza 1.4

qsociali

Raccolta documentazione

2.2

Identificazione clientela a fini antiriciclaggio

2.3

Verifica completezza e

2.4

informativo

Avvio Procedure anagrafe e fidi

3.2

ATTI

VITA

Analisi profilo di rischio del richiedente

3.3

Calcolo e valutazione

indicatori economici di bil i

3.4

Fedart empowered by KPMG 21

finanziaria di base

Raccolta richieste di finanziamento

1.6

Formalizzazione offerta

1.5

pcorrettezza

documentazione

Eventuale richiesta

integrazione documentazione

2.5

Formulazione giudizio di merito

creditizio

3.6

Redazione parere su proposta di

fido

3.7

Compilazione condizioni di

garanzia e selezione banca erogante

3.5

e di bilancio

Attivit svolte da Confidi ex art. 106/nuovo art. 112

attivit evidenziate consentite solo in caso di predisposizione di un modello di istruttoria molto automatizzato basato su un set di indicatori ben definito

Attivit svolte da Confidi

12

BOZZA

Associazione di categoria/societ di servizi dellAssociazione ai sensi della deroga prevista dallart 12 del d.lgs 141/2010

Intercettazione bisogno di

garanzia e info

1.1 Richiesta per iscrizione a socio e incasso quote

2.1 Trasferimento dati su sistema informativo

3.1

PROCESSO DEL CREDITOPROCESSO COMMERCIALEPre-istruttoria Istruttoria

gallimpresa

Proposizione commerciale

1.2

Assolvimento obblighi di trasparenza

1.3

Assistenza 1.4

qsociali

Raccolta documentazione

2.2

Identificazione clientela a fini

antiriciclaggio (1)

2.3

Verifica completezza e

2.4

informativo

Avvio Procedure anagrafe e fidi

3.2

Analisi profilo di rischio del richiedente

3.3

Calcolo e valutazione

indicatori economici di bil i

3.4

Consulenza 1.4

Ad eccezione del caso in cui i

dipendenti delle Associazioni o delle societ di

servizi delle Associazioni

abbiano i requisiti previsti

dallart. 128 novies del d. lgs

141/2010

ATTI

VITA

Fedart empowered by KPMG 22

finanziaria di base

Raccolta richieste di finanziamento

1.6

Formalizzazione offerta

1.5

pcorrettezza

documentazione

Eventuale richiesta

integrazione documentazione

2.5

Formulazione giudizio di merito

creditizio

3.6

Redazione parere su proposta di

fido

3.7

Compilazione condizioni di

garanzia e selezione banca erogante

3.5

e di bilanciocreditizia141/2010

Attivit svolte da Confidi Attivit svolte da Associazione

Note: (1) definire un set di attivit che le Associazioni possono comunque effettuare anche in assenza di figure che hanno i requisiti 128 novies

BOZZA

Mediatore creditizio

Intercettazione bisogno di

garanzia e info

1.1 Richiesta per iscrizione a socio e incasso quote

2.1 Trasferimento dati su sistema i f ti

3.1

PROCESSO DEL CREDITOPROCESSO COMMERCIALEPre-istruttoria Istruttoria

ATTI

VITA

ga a a e oallimpresa

Proposizione commerciale

1.2

Assolvimento obblighi di trasparenza

1.3

Assistenza1.4

e casso quotesociali

Raccolta documentazione

2.2

Identificazione clientela a fini antiriciclaggio

2.3

Verifica completezza e

2.4

informativo

Avvio Procedure anagrafe e fidi

3.2

Analisi profilo di rischio del richiedente

Calcolo e valutazione

indicatori economici

3.4

3.3

Fedart empowered by KPMG 23

Assistenza finanziaria di base

Raccolta richieste di finanziamento

1.6

Formalizzazione offerta

1.5

completezza e correttezza

documentazione

Eventuale richiesta

integrazione documentazione

2.5

Compilazione condizioni di

garanzia e selezione banca erogante

3.5

Formulazione giudizio di merito

creditizio Redazione parere su proposta di fido

3.7

e di bilancio

3.6

Attivit svolte da Confidi Attivit svolte da Mediatore Creditizio

13

BOZZA

Agente in attivit finanziaria

Intercettazione bisogno di

garanzia e info

1.1 Richiesta per iscrizione a socio e incasso quote

2.1 Trasferimento dati su sistema informativo

3.1

PROCESSO DEL CREDITOPROCESSO COMMERCIALEPre-istruttoria Istruttoria

gallimpresa

Proposizione commerciale

1.2

Assolvimento obblighi di trasparenza

1.3

Assistenza 1.4

sociali

Raccolta documentazione

2.2

Identificazione clientela a fini antiriciclaggio

2.3

Verifica completezza e

2.4

informativo

Avvio Procedure anagrafe e fidi

3.2

Analisi profilo di rischio del richiedente

Calcolo e valutazione

indicatori economici e di bilancio

3.4

3.3

ATTI

VITA

Fedart empowered by KPMG 24

finanziaria di base

Raccolta richieste di finanziamento

1.6

Formalizzazione offerta

1.5

correttezza documentazione

Eventuale richiesta

integrazione documentazione

2.5

Compilazione condizioni di

garanzia e selezione banca erogante

3.5

Formulazione giudizio di merito

creditizio Redazione parere su proposta di fido

3.7

e di bilancio

3.6

Attivit svolte da Confidi Attivit svolte da Agente in attivit finanziaria

BOZZA

Procacciatore daffari

PROCESSO DEL CREDITOPROCESSO COMMERCIALEPre-istruttoria Istruttoria

Intercettazione bisogno di

garanzia e info

1.1 Richiesta per iscrizione a socio e incasso quote

2.1 Trasferimento dati su sistema informativo

3.1

allimpresa

Proposizione commerciale

1.2

Assolvimento obblighi di trasparenza

1.3

sociali

Raccolta documentazione

2.2

Identificazione clientela a fini antiriciclaggio

2.3

Verifica completezza e

2.4

informativo

Avvio Procedure anagrafe e fidi

3.2

Analisi profilo di rischio del richiedente

3.3

Calcolo e valutazione

indicatori economici e di bilancio

3.4

Incanala-mento verso il Confidi

Assistenza 1.4

Assistenza 1.4AT

TIVI

TA

Fedart empowered by KPMG 25

Raccolta richieste di finanziamento

1.6

Formalizzazione offerta

1.5

correttezza documentazione

Eventuale richiesta

integrazione documentazione

2.5

Formulazione giudizio di merito

creditizio

3.6

Redazione parere su proposta di

fido

3.7

Compilazione condizioni di

garanzia e selezione banca erogante

3.5

e di bilanciofinanziaria di basefinanziaria di base

Attivit svolte da Confidi Attivit svolte da Procacciatore daffari

14

BOZZA

Banche e altri Intermediari Finanziari

Intercettazione bisogno di

garanzia e info

1.1 Richiesta per iscrizione a socio e incasso quote

2.1 Trasferimento dati su sistema informativo

3.1

PROCESSO DEL CREDITOPROCESSO COMMERCIALEPre-istruttoria Istruttoria

gallimpresa

Proposizione commerciale

1.2

Assolvimento obblighi di

trasparenza

1.3

Assistenza 1.4

sociali

Raccolta documentazione

2.2

Identificazione clientela a fini antiriciclaggio

2.3

Verifica completezza e correttezza

2.4

informativo

Avvio Procedure anagrafe e fidi

3.2

Analisi profilo di rischio del richiedente

Calcolo e valutazione

indicatori economici e di bilancio

3.4

3.3

ATTI

VITA

Fedart empowered by KPMG 26

finanziaria di base

Raccolta richieste di finanziamento

1.6

Formalizzazione offerta

1.5

e correttezza documentazione

Eventuale richiesta integrazione

documentazione

2.5

Compilazione condizioni di

garanzia e selezione banca erogante

3.5

Formulazione giudizio di merito

creditizio Redazione parere su proposta di fido

3.7

e di bilancio

3.6

Attivit svolte da Confidi Attivit svolte da Banche e altri Intermediari Finanziari