Girolamo Frescobaldi (1583-1643) Toccate per organo Santa ... Fiori Musicali Kyrie - Christe - Kyrie

Girolamo Frescobaldi (1583-1643) Toccate per organo Santa ... Fiori Musicali Kyrie - Christe - Kyrie
Girolamo Frescobaldi (1583-1643) Toccate per organo Santa ... Fiori Musicali Kyrie - Christe - Kyrie
download Girolamo Frescobaldi (1583-1643) Toccate per organo Santa ... Fiori Musicali Kyrie - Christe - Kyrie

of 2

  • date post

    16-Feb-2019
  • Category

    Documents

  • view

    215
  • download

    0

Embed Size (px)

Transcript of Girolamo Frescobaldi (1583-1643) Toccate per organo Santa ... Fiori Musicali Kyrie - Christe - Kyrie

Programma

Girolamo Frescobaldi (1583-1643)

Santa Teresa dAvila (1515 1582)

G. P. da Palestrina (1525-1594)

Toccate per organo

Letture dalle sue opere

Mottetti per coro a quattro voci

dal Primo Libro di Toccate Toccata seconda

Lettura

dai Fiori Musicali Kyrie - Christe - Kyrie dalla Messa della Madonna

Anima Mea Turbata Est

Lettura

dai Fiori Musicali Toccata e Ricercare dalla Messa della Madonna

Sicut Cervus

Lettura

dal II Libro di Toccate Toccata V

Super Flumina Babylonis

Lettura

dal II Libro di Toccate Toccata VIII

Sagittae Potentis

dal I Libro di Toccate Toccata XI

Testo dei mottetti con traduzione a fronte

Anima mea turbata est valde, sed tu Domine, succurre ei: miserere mei, dum veneris in novissimo die.

La mia anima turbata violentemente, ma tu, Signore, soccorrila: abbi piet di me, quando verrai nellultimo giorno.

Sicut cervus desiderat ad fontes aquarum ita desiderat anima mea ad te, Deus.

Come il cervo anela alla fonte delle acque cos lanima mia anela a te, o Dio.

Super flumina Babylonis, illic sedimus, et flevimus, dum recordaremur tui Sion, in salicibus in medio eius suspendimus organa nostra.

Lungo i fiumi di Babilonia, l sedemmo piangendo, al ricordo di Sion, sui salici, in quella terra, appendemmo le nostre cetre.

Sagittae potentis acutae, cum carbonibus desolatoriis. Heu mihi, quia incolatus meus prolongatus est: habitavi cum habitantibus Cedar. Cum his, qui oderunt pacem eram pacificus : cum loquebar illis, impugnabant me gratis.

Le saette che escono dalla bocca d'un potente sono cos pungenti, come carboni ardenti che rendono tutto deserto. Oh povero me, perch mi vedo prolungato lesilio: ho dovuto abitare tra gli abitatori di Cedar. Con costoro, che odiano la pace, ero pacifico: mentre parlavo con loro, essi mi hanno osteggiato senza motivo.

Emiliano Randazzo

Si diplomato in Pianoforte principale con il M Giuseppe Scotese ed in Organo e Composizione organistica con il M Giuseppe Agostini. Si esibito, in Italia e in tourne allestero, suonando o dirigendo presso sedi concertistiche prestigiose come lAuditorium Parco della Musica di Roma, lAula Magna dellUniversit La Sapienza, il Palazzo dei Congressi dellEur, le Universit di Roma Tre, di Perugia e di Bologna, il Conservatorio

S.Cecilia, lOratorio del Gonfalone. Ha suonato in prima esecuzione mondiale composizioni di Aldo Clementi, Aldo Tarabella, Rita Portera, Lucio Garau e Fabio Borgazzi in varie edizioni del Festival di Nuova Consonanza. Nellambito del repertorio antico ha curato e diretto, in prima esecuzione moderna, la Messa sopra lAria del Granduca di Adriano Banchieri e la versione integrale dellOratorio di Alessandro Scarlatti Agar et Ismaele.

Ha eseguito in cicli concertistici opere integrali come le Toccate del Primo e del Secondo Libro di Toccate di Girolamo Frescobaldi per organo e LOrganiste di Csar Franck per harmonium, presso lAula Magna dellUniversit La Sapienza. Sempre fra le integrali, ha diretto lintera serie delle Sonate da Chiesa di W. A. Mozart. In qualit di direttore ha tenuto concerti per il Festival Euro Mediterraneo 2006 K come Amadeus. Numerosi gli articoli e le recensioni di propri concerti apparsi su quotidiani nazionali come Tempo, Messaggero e su settimanali come LEspresso. Ha collaborato con orchestre di rilievo come lOrchestra di Roma e del Lazio. Dal luglio del 2010 Direttore artistico e musicale del Coro F. M. Saraceni degli Universitari di Roma.

Ottetto Saraceni

Lottetto fa parte dellAssociazione musicale Coro Franco Maria Saraceni degli Universitari di Roma ed formato da elementi del coro con esperienza pluriennale. I componenti dellattuale formazione sono: Soprani: Maria Chiara Petrella Elena Plances Contralti: Giulia Benedetti Francesca Salerno Tenori: Claudio Belia Franco Chiarini Vito Plances Bassi: Giacomo Terenzi Francesco De Marco LAssociazione, costituita nel 1961, immediatamente dopo la prematura scomparsa del M Saraceni che dieci anni prima aveva fondato il c oro, organizza, oltre i concerti corali, anche concerti strumentali, rassegne corali ed organistiche sia presso lAula Magna dell'Universit Sapienza, dove svolge in convenzione una regolare stagione concertistica, sia nel territorio romano, regionale e nazionale. Del Coro fanno parte studenti universitari ed ex-studenti rimasti legati allAssociazione, alcuni anche da molti anni, che si riuniscono due sere la settimana per lo studio delle partiture. Il Coro ha cantato nelle pi importanti Universit italiane e straniere, per molte Istituzioni musicali italiane di prestigio e per enti radiotelevisivi sia in Italia che allestero. Ha effettuato numerosi giri concertistici in Europa, in America del Nord e del Sud. Nel corso della sua sessantennale attivit il Coro ha eseguito circa settecento concerti nelle sedi pi varie: prestigiose sale da concerto, studi televisivi, fabbriche, cattedrali, chiese di campagna, stadi, universit, scuole, strade e piazze cittadine, portando ovunque latmosfera e la magia della grande musica eseguita con passione amatoriale e rigore professionale. Il Saraceni ha formato migliaia di coscienze al culto e alla diffusione della musica polifonica, ponendosi per questo in un territorio privilegiato di cultura applicata. Con i suoi pi di tremila cantori che nel tempo ne hanno fatto parte, il coro ha eseguito circa quattrocento brani di musica sacra e profana sia della produzione polifonica a cappella di autori italiani e stranieri dal XII secolo ai nostri tempi, compreso il canto gregoriano, sia di grandi partiture sinfoniche.