Febbraio 2014 - Free Services Magazine

Click here to load reader

  • date post

    23-Mar-2016
  • Category

    Documents

  • view

    241
  • download

    13

Embed Size (px)

description

Mensile di Informazione per il Settore dei Trasporti

Transcript of Febbraio 2014 - Free Services Magazine

  • 1 Febbraio | 2014

  • 2 FREESERVICES MAGAZINE

  • 3 Febbraio | 2014

    Davos, un piccolo centro di meno di 200mila abitant i nel cantone dei Grigioni, in Svizzera. Unamena local i t sci ist ica che una volta l anno assurge al le prime pagine dei giornal i perch la sede del Worl Economic Forum. Per qualche giorno, proprio mentre scr ivo, a Davos conver-ge l el i te mondiale dei cervel l i economici, quel la gente cio che, s ia perch capi di aziende di impor tanza mondiale, s ia perch responsabi l i economici dei governi , s ia perch studiosi ai massimi l ivel l i di economia, governano, di fatto, la f inanza mondiale.E a leggere, in quest i giorni , i quotidiani , appare evidente che i l mondo sia in f ibr i l lazione. Una f ibr i l lazione posit iva perch almeno cosi ci dicono la recessione mondiale f inita. Da ora in poi s i r icomincia, s i r ipar te, s i pu r idere di nuovo.E noi? Siamo contenti? Probabi lmente dovremmo esserlo. Diciamo al lora che lo saremo quan-do, effett ivamente, questa al legra f ibr i l lazione ar r iver da noi. Quando cio, vedremo la di-soccupazione diminuire, la r icchezza aumentare ma, soprattutto quando vedremo che dal le tante e fumose chiacchiere che si fanno nei palazzi del potere, usciranno, f inalmente, cose concrete; quando ai decreti del fare, ver r sost i tuito i l fare, quel lo vero.Daltra par te, almeno nel nostro settore, le cose non accennano a migl iorare, le nostre aziende continuano, quel le che non han-no chiuso i battenti , a soffr i re, a t i rare avanti in attesa di quel l u-scita dal tunnel che non appare cosi vicina.E i l Governo, mentre ci racconta che siamo sul la via del la r ipre-sa, continua ad armeggiare con le tasse, con giochi del le tre car te nei qual i le tasse vengono r inominate, spostate, cambiate, ma che al la f ine restano quel le; permette che aumentino i pe-daggi autostradal i , aumenta le accise sul gasol io. Un periodo pesante, dunque, lo sappiamo ma la nostra vera via duscita, la strada da percorrere, nel nostro lavoro, nella fede nel nostro lavoro. Credere nel domani e prepararci per il domani. E noi ci crediamo e ci crediamo davvero. TRASPO DAY, per esempio, la F iera del Traspor to e del la Logist ica che si ter r dal 6 al 9 marzo presso i l polo A1EXPO, una manifestazione che parla di e al traspor to. E una manifestazione organizzata nel Sud in un momento che, ai pi, consigl ierebbe prudenza. Ma anche e soprattutto la r iprova di quel lo che ho detto: credere nel proprio lavoro e lavorare per i l futuro.

    Editoriale

    Credere nel lavoro e nel futuro,questa la strada da percorrere

    Presidente Consorzio Free [email protected]

  • 4 FREESERVICES MAGAZINE

  • 5 Febbraio | 2014

    EDITORIALEFREE SERVICES INFORMA 6COSTI MINIMI Gennaio DIVIETI DI CIRCOLAZIONE SCADENZE FISCALI IL CONSULENTE

    NOTIZIE 12FOCUS 20Legge di stabilitTutte le novit per il trasporto della manovra finanziaria

    PRODOTTONOVITA 30Una questione di assaliLe nuove versioni Euro6 dei ca-binati 6x2 FAR, FAS, FAN, FAG e non solo

    NOSTRA VITA

    SOMMARIOAnno 6 - numero 2Febbraio 2014

    Redazione Free Services Magazine T. 0823.1766542 - F. 0823.1763076 e-mail: [email protected] www.freeservices.itDirettore Responsabile Ferruccio VenturoliIn redazione Anna Francesca Mannai, Marco PerriEditore Consorzio Free Services - Via Libert, 33, 81024 Maddaloni (Ce)Presidente Consorzio Free Services Antimo Caturano Coordinatore Editoriale Lina Farbo Impaginazione Advant di Antonello SegretarioDirettore Marketing Marco Scala Responsabile Annunci Vincenzo Lignelli Stampa Poligrafica Industriale S.r.l. NapoliAutorizzazione del Tribunale di S.Maria C.V.n 754 del 03/03/2010Le pubblicazioni degli annunci e delle inserzioni non conformi, esclude ogni responsabilit da parte del Consorzio Free Services.

    46RALLY RAID 46No limitsIl duello tra De Rooy e Karginov nella Dakar pi dura di sempre

    SUPERTRUCK 50Il giocattoloneIl pick-up pi veloce del mondo

    40SHOP 57FOTOANNUNCI 86

    ATTUALIT30

    REPORTAGE 40Cartoline da Alice SpringsAustralia, la vita dura e terribile di chi guida i road train, i B-dou-ble e gli infernali cattle trucks

    SICUREZZA 24Buonanotte al portafogliLe soluzioni Renault Trucks contro i furti nei camion

    34

    EVENTI 26TRASPO DAY, siamo alla vigilia

    CLASSIC 54I camioncini Piccola storia dei veicoli da lavoro derivati dalle automobili

    50

    46

    TEST 34Macho del desertoBreve prova in Giordania dello Zetros Mercedes-Benz 4x4 e 6x6

  • 6 FREESERVICES MAGAZINE

    Hai letto bene. Si tratta di un tipo di motore che funziona con lo stesso principio del motore ibrido elettrico con la differenza che a posto del propulsore elettrico c un sistema idraulico che restituisce coppia motrice accumulata com- primendo un fluido. In pratica lenergia cinetica che si sprigiona durante le frenate del veicolo

    viene convertita in energia meccanica e usata per trasferire un fluido allin-terno di serbatoi dove presente del gas iner te che compresso, mette

    in pressione il sistema. Quando c bisogno di energia in pi, il sena-torio/accumulatore viene aperto, il fluido defluisce a pressione e

    lenergia sprigionata viene convertita nuovamente in energia cinetica. Questa

    energia viene usata soprattutto come spunto in partenza nei veicoli che effettuano molti stop and go come i camion

    da distribuzione o quelli per la raccolta di rifiuti, ma anche per avere una dose di coppia maggiore durante la marcia normale. In questi due casi si par-la di propulsore ibrido idraulico in parallelo perch il sistema ibrido affianca il motore termico in solo in alcune situazioni. Negli USA presente anche un sistema ibrido idrauli-co in serie, in questo caso la trazione af-fidata esclusivamente al sistema idraulico e il motore termico viene usato solo per comprimere il fluido.Christian RehoFormatore meccanico, consulente dofficin

    Free Services Informa

    Il clacson (dispositivo di segnalazione acustica), deve essere usato il meno possibile, solo nei casi in cui funzionale alla sicurezza stradale. Qualunque altro utilizzo assolutamente vietato dal Codi-ce, sia che ci sia il segnale sia che non ci sia. Fuori dai centri abitati, anche quando siamo giustificati dalla situazione demergenza, se le condizioni ambientali o del traffico lo richiedono, per evitare inci-denti, la segnalazione acustica deve essere la pi breve possibile. Nei centri abitati, la normativa ancora pi severa e il pericolo deve essere effettivo e immediato per giustificare luso del clacson, che pu essere sostituito da segali luminosi a breve intermittenza me-diante i proiettori di profondit, a meno che questo non sia espres-samente vietato. Lunico caso in cui consentito usare il clacson la grave necessit: trasporto di feriti o ammalati gravi. Antonio Fasullodocente di teoria e pratica per tutte le categorie di patenti

    Codice della stradaSegnalazioni acusticheSi pu usare il clacson per un saluto a dei colleghi o a degli amici o anche in occasione di una sfilata? Se il cartello di divieto non c?Paolo S. (Aprilia, Latina)

    Rimborso accise quarto trimestre 2013C tempo fino al prossimo 31 gennaio per poter fruire del recupero delle accise sul gasolio per autotrazione relativo al quarto trimestre 2013. I termini sono stati comunicati con una nota dallAgenzia delle Dogane, la quale specifica che le imprese dovranno effettuare la procedura utilizzando il software disponibile sul sito www.agen-ziadogane.gov.it. Gli importi del beneficio del credito di imposta usufruibile sono, per i consumi effettuati tra il 1 ottobre e il 31 dicembre 2013, pari a 214,18609 euro (come il trimestre precedente). Possono usufruire del credito di imposta le imprese di trasporto merci che operano con veicoli di massa complessiva pari o superiore a 7,5 tonnellate. LAgenzia delle Dogane ricorda che i crediti sorti con riferimento ai consumi relativi al terzo trimestre 2013 potranno essere utilizzati in compensazione entro il 31 dicembre 2014. Da tale data decorre il termine per la presentazione della richiesta di rimborso in denaro delle eventuali eccedenze non utilizzate in compen-sazione nel modello F24, da presentarsi entro il 30 giugno 2015. Tale credito di imposta non rientra nel limite annuale di 250.000 euro quale soglia massima per lutilizzo in com-pensazione dei crediti di imposta da indicare nel quadro Ru del modello di dichiarazione dei redditi. Per la fruizione dellagevolazione in compensazione con il modello F24, il codice tributo da utilizzare il 6740.

    TecnicaLalternativa idraulicaLeggendo alcune news dagli Stati Uniti mi sembra di aver capito che in Nord America esiste anche una trazione ibrida idraulica. possibile? E come funziona?Rocco F. (Francavilla, Chieti)

    Nuova ADR CardTra le novit, buone o cattive che siano, dellanno appena iniziato, ce n qualcuna anche che riguarda chi opera in regime di ADR. Dal 9 gennaio, chi supera lesame per conseguire il certificato di formazione

  • 7 Febbraio | 20147 Agosto|Settembre 20137 APRILE 2013

    Vuoi fare una domanda ai consulenti del Consorzio Free Services?Scrivi una email a [email protected]

    Solitamente i furti ai camion di questo tipo avvengono attraverso limpiego sostanze che, immesse nella cabina, appesantiscono il sonno permettendo al ladro di agire indisturbato. Si tratta, spesso, di sostanze contenute nelle comuni bombo-lette spray utilizzate per lavviamento di motori alle basse temperature, facilmente e legalmente reperibili presso tutti i rivenditori di autoricambi e ferramenta. Solitamen-te, dopo lesposizione ai gas, lautista si risveglia in uno stato di torpore, con mal di testa e nausea, condizioni che non permettono una guida in sicurezza fino allo smaltimento completo di tutte le sostanze nocive, che avviene, in genere, nel giro di un paio dore. Possono esserci, per, anche delle conseguenze pi gravi come difficolt respiratorie nel caso delletere; arresto respiratorio, fibrillazione ventricolare e gravi intossicazioni se si tratta di cloruro detile o caduta della pressione arteriosa e blocco respiratorio con lalcol isopropilico. Qualora, poi, lautista dovesse essere ipersensibile nei confronti di questi agenti possono verificarsi reazioni allergiche di varia entit, fino al caso limite dello shock anafilattico. Per proteggersi dal rischio esi-stono anche dei dispositivi che segnalano con un forte segnale acustico la presenza di gas narcotizzanti nellabitacolo prima che essi abbiano effetto. Leonardo GiasiRSPP, Consulente in materia di Salute e Sicurezza nei luoghi di lavorowww.ecologiaesicurezza.it

    SicurezzaRapine e soste notturneLe sostanze usate dai ladri per addormentare gli autisti e rapinarli durante la sosta sono pericolose?Luigi M. (Ancona)

    La OM, a partire dai primi anni Trenta avvi uno stretto rapporto di collabora-zione con la svizzera Saurer per la produzione di autocarri. La OM montava sui propri autocarri motori prodotti su licenza Saurer, mentre la Saurer equipaggiava i camion con cambi prodotti su licenza OM, mentre assali, cabine di guida e altri

    componenti, erano frutto di una sinergia che continu profiqua-mente per un decennio. Cos nel 1947, sfruttando la meccanica del Saurer 125 V8 a cabina arretrata, nasce lOM Orione, primo auto-carro italiano dotato di motore V8. Denominato OM Orione 400 (400 sta per passo 4.000 mm), oltre al nuovo motore otto cilindri da 10.640 cc, che erogava 130 CV a 2200 giri, montava anche un

    innovativo cambio a 4 marce con riduttore a preselezione elettropneumatica . Nel 1953 lOM Orione lascia il posto al suo successore: il Super Orione, dispo-nibile anche con un passo leggermente pi lungo (4.400 mm ), sotto il cofano il V8 era stato maggiorato fino a 11.630 cc. e potenziato a 180 CV. Dotato sem-pre del formidabile cambio OM montava una cabina di guida dalla caratteristica forma tondeggiante e, allo stesso tempo, elegante e aggressiva. Il trattore aveva il motore chiuso sotto un enorme cofano situato tra il posto guida e il posto del passeggero, mentre il carro veniva costruito con il motore in posizione leggermente arretrata per una questione di bilanciamento di pesi; un particolare costruttivo che favoriva il montaggio di una panchetta al posto del sedile del passeggero innalzando a tre il numero di posti in cabina. Limportante aumento di potenza del V8, non supportato da studi adeguati su materiali impiegati per la costruzione, fece s che il motore OM diventasse tanto delicato quanto inaffida-bile, decretando un anticipato pensionamento del V8, la produzione prosegu fino al 1959, quando, dalle linee di montaggio dellOM, iniziarono a uscire i Titano prima serie che, dallOrione, ereditarono la cabina.

    Veicoli depocaLa storia dellOM Super OrioneMi chiamo Samuele, ho 13 anni vorrei conoscere la storia del camion OM super Orione.

    professionale indispensabile per guidare veicoli che trasportano merci pericolose non riceve pi la vecchia versione del paten-tino di cartone arancione, ma una card in plastica, un tesserino simile per dimensioni e consistenza alle carte di credito. Chi ha rice-vuto il patentino ADR nel 2014, ma prima del fatidico 9 gennaio, pu chiedere di sostituire la versione cartacea con la nuova card.

    Pedaggi. Aumenti sulle autostrade italianeCon il 2014 sono aumentate le tariffe di tutte le autostrade italiane, in media: sullA5 Torino-Aosta +15% e sullA4 Venezia-Trieste +12,9%, sul Passante di Mestre +13,5%, sullAsti-Cuneo +7,2%, sullAutostrada dei Fiori +3,7%, sulle Autovie venete +12,91%, sulla Milano-Serravalle +1,16%, sullAuto-strada Ligure (Toscana SpA) +3,93%, sulla Tangenziale di Napoli +3,59% e sulla Torino-Savona +2,24%. Queste percentuali sono una media, ma su alcune tratte specifiche i rincari possono essere molto pi pesanti, sulla Venezia-Padova, per esempio, oscillano dai 0,70 a 3 euro, in pratica il 400% in pi rispetto alle tariffe attuali.

    Costi minimi. Le sanzioni passano alla MotorizzazioneCon una direttiva del 10 gennaio, il Ministero dei Trasporti ha stabilito che la competenza per lapplicazione delle sanzioni relative allart. 83 bis (costi minimi di sicurezza) passano agli uffici della motorizzazione civile. LAgenzia delle Entrate e la Guardia di Finanza dovranno trasmettere il processo verbale redatto durante la verifica, con la prova delle eseguite contestazioni o notificazioni, corredato di una breve relazione e di ogni altro atto o documento istruttorio necessario alla definizione della sanzione, allufficio periferico della motorizzazione civile (UMC) nella cui circoscrizione territoriale stato effettuato laccertamento della violazione. Gli uffici del-la motorizzazione civile, verificata la regolarit formale degli atti istruttori ed il rispetto del diritto di difesa del presunto trasgressore, emetteranno il provvedimento amministrativo che ingiunge il pagamento della sanzione amministrativa correlata alla violazione. La medesima direttiva ha, inoltre, ribadito che i pagamenti per il servizio di trasporto devono essere effettuati entro 30 giorni.

  • 8 FREESERVICES MAGAZINE

    Free Services InformaPedaggi. Aumenti in AustriaAumentati dal 1 gennaio 2014, in Austria, i pedaggi per gli autocarri con massa complessiva a pieno carico supe-riore a 3,5 t. La tariffa di base salita di circa l8% a cui si aggiunge la quota in base al numero degli assi e della classe Euro del veicolo. Per quanto riguarda lA12 Inntalautobahn, + 15%, laumento finalizzato al finanziamento del Tunnel ferroviario del Brennero.

    Conguagli contributivi INPSSecondo la circolare INPS n. 174 del 13 di-cembre scorso, le aziende che operano con flusso UniEmens alla fine dellanno avranno una serie di scadenze da mettere a posto: va quantificato limponibile contributivo, applicate le relative aliquote e calcolati gli elementi variabili della retribuzione imponi-bile per i quali gli adempimenti contributivi andranno assolti con le prossime denunce di dicembre e gennaio 2014. Le fattispe-cie che possono determinare operazioni di conguaglio di fine anno sono: variabili della retribuzione (D.M. 7 ottobre 1993); massimale contributivo e pensionabile art. 2, c. 18 della legge n. 335/1995;- contributo aggiuntivo IVS 1%, art. 3-ter della legge n. 438/1992; conguagli sui contributi versati sui compensi ferie a seguito fruizione delle stesse; fringe benefit esenti non superiori al limite di 258,23 euro nel periodo dimposta (art.51, c. 3 del T.U.I.R.); auto aziendali; prestiti ai dipendenti; conguagli per versamenti di quote di TFR al Fondo di Tesoreria; rivalutazione annuale del TFR conferito al Fondo di Tesoreria; operazioni societarie. I datori di lavoro che non hanno provveduto a effettuare questi conguagli con la denun-cia di dicembre 2013, in scadenza il 16 gennaio scorso, potranno recuperare con la denuncia di gennaio 2014 che scade il 17 febbraio 2014. Le sole operazioni di con-guaglio relative al versamento delle quote di TFR al fondo di tesoreria e le misure compensative correlate, possono rientrare anche nella denuncia di febbraio 2014, con scadenza il 17 marzo 2014, senza alcun onere aggiuntivo.

    1 Febbraio Contribuenti Iva Dichiarazione annualeDa oggi possibile effettuare la presentazione telemativa, in via autonoma, della dichiarazione annuale Iva relativa allanno 2013.

    17 Febbraio Contribuenti Iva - AdempimentiI contribuenti Iva mensili devono versare limposta dovuta per il mese di gennaio (per quelli che hanno affidato a terzi la tenuta della contabilit si tratta, invece, dellimposta divenuta esigibile nel mese di dicembre 2013)Iva di gruppo - AdesioneUltimo giorno utile per l invio telematico del modello Iva 26 da parte degli enti o societ controllanti che si vogliono avvalere, per l anno 2014, della procedura di l iquidazione Iva di grup-po, prevista dall articolo 73, terzo comma, del Dpr 633/1972.Iva Registrazione corrispettiviI commercianti al minuto e assimilati, nonch gli operatori della grande distribuzione che gi possono adottare, in via opzionale, la trasmissione telematica dei corrispettivi, devono procedere alla registrazione, anche cumulativa, delle operazio-ni effettuate nel mese di gennaio per le quali stato ri lasciato lo scontrino o la ricevuta fiscale.Iva - Riepilogo fatture venditaUltimo giorno uti le per effettuare l annotazione in un unico documento riepilogativo delle fatture di importo inferiore a 300 euro emesse nel mese di gennaio. Sul documento vanno indi-cati i numeri delle fatture, l imponibile complessivo e l ammon-tare dell Iva complessiva distinto per aliquota.Iva Fatturazione differitaI contribuenti Iva devono provvedere all emissione e alla re-gistrazione delle fatture differite relative a beni consegnati o spediti nel mese di gennaio, risultanti da documento di traspor-to o da altro documento idoneo a identificare i soggetti contra-enti. Le fatture devono contenere la data e il numero dei docu-menti cui si riferiscono. Ravvedimento - VersamentiUltimo giorno utile per regolarizzare i versamenti di imposte e ritenute non effettuati (o effettuati in misura insufficiente) entro il 16 gennaio 2014 dai contribuenti tenuti al versamento unitario di imposte e contributi. Il versamento delle imposte e delle ritenute, maggiorate degli interessi legali e della sanzione ridotta al 3% Sostituti dimposta - Versamento ritenuteI sostituti dimposta devono versare le ritenute effettuate nel mese di gennaio sui redditi di lavoro dipendente e assimilati, redditi di lavoro autonomo, provvigioni, redditi di capitale, redditi diversi. Il versamento va effettuato uti l izzando il modello F24 telematico. I non titolari di partita Iva possono anche presenta-re l F24 presso banche, Sostituti dimposta - Imposte su premi di produttivitI sostituti dimposta devono versare l imposta sostitutiva dell Irpef e delle addizionali regionale e comunale, nella misura del 10%, sulle somme erogate, nel mese di gennaio, ai dipen-denti del settore privato in relazione a incrementi di produttivit, innovazione ed efficienza legati all andamento economico delle imprese. Sostituti dimposta - Versamento sostitutiva su TFRI sostituti dimposta devono versare i l saldo dell imposta sosti-tutiva, al netto dell acconto versato, sulle rivalutazioni dei fon-di per i l trattamento di f ine rapporto maturate nellanno 2013. Il versamento dellimposta va effettuato utilizzando il modello F24 telematico per i titolari di partita Iva

  • 9 Febbraio | 20149 Agosto|Settembre 20139 Agosto|Settembre 2013

    Scadenze fiscali

    Carrelli elevatori su stradaI carrelli elevatori, che circolano su strada per brevi tragitti, a vuoto o a ca-rico, non vanno immatricolati. Lo dice espressamente larticolo 13, comma 12 del D.L. n. 145/2013 (ribattezzato Destinazione Italia) e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 300 del 23 di-cembre 2013. La norma che prevedeva immatricolazione e verifica di idoneit alla circolazione, dopo soli sei mesi, gi stata abolita.

    Pedaggi. In Slovacchia il pagamento solo elettronicoNella Repubblica slovacca, dal 1 gennaio 2014, il pedaggio autostradale per i veicoli commerciali con porta-ta superiore ai 3,5 t si paga soltanto attraverso un sistema di rilevamento elettronico (Obu). La misura che fino a ieri consentiva di pagare tramite ticket ai soli trasportatori in tran-sito non pi valida. Limporto dei pedaggi tiene conto dei chilometri percorsi, della categoria di veicolo, del peso, del numero degli assi, della classe Euro del veicolo e del tipo di strada (visto che il pedaggio, oltre che in autostrada, si pagher sulle superstrade e su alcune statali a scorrimento veloce). Il pagamento pu essere effettuato tramite sistema pre-paid o post-paid, ma necessa-rio registrarsi preventivamente alla societ Sky Toll. LObu si installa a bordo del veicolo collegandolo allac-cendisigari e viene fornito in comodato dietro versamento di una cauzione. Per sottoscrivere il relativo contratto valido per il sistema pre-paid ci si pu rivol-gere in uno degli 8 punti di contatto situati nelle maggiori citt slovacche e nei 90 punti di distribuzione dislo-cati sullintero territorio nazionale. Il contratto relativo al sistema post-paid pu essere sottoscritto esclusivamente nei punti di contatto. La registrazione dellazienda pu avvenire anche on-line www.emyto.sk.

    25 Febbraio Elenchi intrastat - PresentazioneGli operatori intracomunitari con obbligo mensile devono presen-tare in via telematica gli elenchi riepilogativi delle cessioni e/o acquisti di beni e delle prestazioni di servizi intracomunitari effettua-ti nel mese di gennaio.

    28 FebbraioSostituti dimposta - Consegna certificazioni e conguaglioI sostituti dimposta devono provvedere alla consegna diretta, o tramite invio postale, del Cud, della certificazione dei compensi corri-sposti, della certificazione degli utili e dei proventi ad essi equiparati corrisposti e delle ritenute effettuate nel 2013. Iva - Comunicazione annualeI contribuenti tenuti a presentare la comunicazione annuale dei dati Iva per il 2013 devono provvedere, direttamente o tramite interme-diari abilitati, al relativo invio telematico utilizzando il servizio Entra-tel o Fisconline.Studi di settore GiustificazioniI contribuenti soggetti agli studi di settore devono inviare, entro oggi, la comunicazione delle cause che giustificano situazioni di non con-gruit, non normalit o non coerenza risultanti dallapplicazione degli studi di settore per lanno dimposta 2012, ovvero che, per la stessa annualit, riportano lindicazione in dichiarazione di inapplicabilit [...] Comunicazione operazioni con black listI contribuenti soggetti passivi Iva, che effettuano operazioni nei con-fronti di operatori economici aventi sede, residenza o domicilio negli Stati o territori a regime fiscale privilegiato (Paesi black list), indivi-duati dai decreti ministeriali 4 maggio 1999 e 21 novembre 2001, devono effettuare in via telematica la comunicazione Iva intracomunitaria Versamento mensileGli enti non commerciali e gli agricoltori esonerati de-vono liquidare e versare lIva relativa agli acquisti intraco-munitari registrati nel mese di gennaio, utilizzando il model-lo F24 presso banche, agen-zie postali e concessionari o con modalit telematiche. Va indicato il codice tributo 6001 (versamento Iva mensile gennaio) Elenchi Intra-12 PresentazioneGli enti non commerciali e gli agricoltori esonerati devono inviare gli elenchi Intra-12 relativi agli acquisti intraco-munitari di beni registrati nel mese di gennaio, con indica-zione dellammontare dellim-posta dovuta e degli estremi del relativo versamento. Il modello, reperibile sul sito dellAgenzia delle Entrate, pu essere trasmesso direttamente

  • 10 FREESERVICES MAGAZINE

    Free Services Informa

    Logistica. Arriva la stangata della TasiSecondo le elaborazioni della CGIA di Mestre, la Tasi, il nuovo tributo sui servizi indivisibili, coster alle imprese di logi-stica proprietarie dei 1.165.107capan-noni e magazzini logistici italiani almeno 649 milioni di euro. La cifra stata calcolata ipotizzando unaliquota base dell1 per mille, ma molto probabile che laliquota sia ben superiore a quella standard, motivo per cui la CGIA di Mestre ha elaborato una seconda ipotesi con la pi probabile aliquota del 2,07 per mille. Lemendamento allo studio del Governo, infatti, prevede che sulle abita-zioni diverse da quella principale e sugli immobili strumentali, laliquota massima Imu pi la Tasi possano arrivare all11,4 per mille. LImu media applicata a livello nazionale nel 2012 (il dato 2013 non ancora disponibile) stata del 9,33 per mille, quindi una Tasi del 2,07 per mille il livello massimo applicabile sugli immobili strumentali. Se cos fosse, le imprese di logistica potrebbero pagare 1,344 miliardi di euro. Per i proprietari dei capannoni industriali, il passaggio dallIci allImu aveva gi raddoppiato i costi, con punte del 154%, secondo Giuseppe Bortolussi, segretario della CGIA, anche la Tasi all1 per mille con un aggravio di 649 milioni di euro rischia di mettere in ginocchio molte attivit, so-prattutto quelle di piccola dimensione.

    Pedaggi. Aumenti verso la FranciaPer tutti i veicoli, dal 1 gennaio 2014, il passaggio nei trafori del Monte Bianco e del Frejus costa il 3,35% di pi, laumen-to ha due motivazioni: ladeguamento delle tariffe di pedaggio ai tassi medi di inflazione, registrati in Francia e in Italia, nel periodo dall1/09/2012 al 31/082013 (+0,95%) e l incremento tariffario stra-ordinario, stabilito dai ministri delle In-frastrutture italiano e francese (+2,4%). Abolita, per, la maggiorazione tariffaria straordinaria applicata ai mezzi pesanti di categoria Euro3, introdotta per evitare, sul versante francese, lintroduzione di un divieto di circolazione per tali veicoli.

    costo carb. per km % costo carburante costo km totale costo carb. per km % costo carburante costo km totale

    da 101 a 150 km 0,136 13,199 1,028 0,136 14,465 0,938da 151 a 250 km 0,136 16,090 0,843 0,136 17,776 0,763da 251 a 350 km 0,136 18,022 0,753 0,136 19,304 0,703da 351 a 500 km 0,136 20,281 0,669 0,136 21,233 0,639oltre 501 km 0,136 21,967 0,618 0,136 24,330 0,558

    Lunghezza tratta

    VEICOLI FINO A 3,5 ton

    costi di esercizio dell'impresa di autotrasporto per conto di terzi

    costi minimi di esercizio in riferimento all'impresa di autotrasporto per conto di terzi che effettui

    attivita' di subvezione

    costo carb. per km % costo carburante costo km totale costo carb. per km % costo carburante costo km totale

    da 101 a 150 km 0,208 15,001 1,385 0,208 16,822 1,235da 151 a 250 km 0,208 17,969 1,157 0,208 20,245 1,027da 251 a 350 km 0,208 19,788 1,050 0,208 22,340 0,930da 351 a 500 km 0,208 22,855 0,909 0,208 25,679 0,809oltre 501 km 0,208 24,832 0,837 0,208 27,824 0,747

    Lunghezza tratta

    VEICOLI DA 7,5 A 11,5 ton

    costi di esercizio dell'impresa di autotrasporto per conto di terzi

    costi minimi di esercizio in riferimento all'impresa di autotrasporto per conto di terzi che effettui

    attivita' di subvezione

    costo carb. per km % costo carburante costo km totale costo carb. per km % costo carburante

    da 101 a 150 km 0,381 15,717 2,424 0,381 17,687 2,154da 151 a 250 km 0,381 21,235 1,794 0,381 23,750 1,604da 251 a 350 km 0,381 24,641 1,546 0,381 27,685 1,376da 351 a 500 km 0,381 25,708 1,482 0,381 28,820 1,322oltre 501 km 0,381 29,628 1,286 0,381 33,541 1,136

    Lunghezza tratta

    VEICOLI MASSA SUP. 26 ton. Allestito con cassone ribaltabile

    costi di esercizio dell'impresa di autotrasporto per conto di terzi

    costi minimi di esercizio in riferimento all'impresa di autotrasporto per conto di terzi che effettui attivita' di subvezione

    costo carb. per km % costo carburante costo km totale costo carb. per km % costo carburante costo km totale

    da 101 a 150 km 0,194 15,455 1,254 0,194 17,397 1,114da 151 a 250 km 0,194 18,623 1,041 0,194 20,823 0,931da 251 a 350 km 0,194 20,199 0,960 0,194 22,548 0,860da 351 a 500 km 0,194 23,416 0,828 0,194 26,272 0,738oltre 501 km 0,194 25,857 0,750 0,194 28,945 0,670

    Lunghezza tratta

    VEICOLI DA 3,5 A 7,5 ton

    costi di esercizio dell'impresa di autotrasporto per conto di terzi

    costi minimi di esercizio in riferimento all'impresa di autotrasporto per conto di terzi

    che effettui attivita' di subvezione

    costo carb. per km % costo carburante costo km totale costo carb. per km % costo carburante costo km totale

    da 101 a 150 km 0,254 15,916 1,596 0,254 17,814 1,426da 151 a 250 km 0,254 19,116 1,329 0,254 21,548 1,179da 251 a 350 km 0,254 20,839 1,219 0,254 23,543 1,079da 351 a 500 km 0,254 23,680 1,073 0,254 26,945 0,943oltre 501 km 0,254 25,523 0,995 0,254 29,023 0,875

    Lunghezza tratta

    VEICOLI DA 11,5 A 26 ton

    costi di esercizio dell'impresa di autotrasporto per conto di terzi

    costi minimi di esercizio in riferimento all'impresa di autotrasporto per conto di terzi

    che effettui attivita' di subvezione

    costo carb. per km % costo carburante costo km totale costo carb. per km % costo carburante costo km totale

    da 101 a 150 km 0,381 17,074 2,231 0,381 19,228 1,981da 151 a 250 km 0,381 21,402 1,780 0,381 24,111 1,580da 251 a 350 km 0,381 23,203 1,642 0,381 26,239 1,452da 351 a 500 km 0,381 25,567 1,490 0,381 28,860 1,320oltre 501 km 0,381 28,771 1,324 0,381 32,446 1,174

    Lunghezza tratta

    VEICOLI MASSA SUP. 26 ton. Trasporto leganti idraulici sfusi in cisterna

    costi di esercizio dell'impresa di autotrasporto per conto di terzi

    costi minimi di esercizio in riferimento all'impresa di autotrasporto per conto di terzi

    che effettui attivita' di subvezione

    costo carb. per km % costo carburante costo km totale

    da 101 a 150 km 0,381 23,409 1,628da 151 a 250 km 0,381 27,805 1,370da 251 a 350 km 0,381 32,797 1,162

    Lunghezza tratta

    Complessi veicolari di massa complessiva superiore a 26 ton. Sola trazione di semirimorchio adibito a trasporti in "ADR" che rienta nella disponibilit, ovvero nella propriet del vettore committente.

    costo carb. per km % costo carburante costo km totale

    da 101 a 150 km 0,381 25,439 1,498da 151 a 250 km 0,381 30,007 1,270da 251 a 350 km 0,381 35,143 1,084

    Lunghezza tratta

    Complessi veicolari di massa complessiva superiore a 26 ton. Sola trazione di semirimorchio adibito che rienta non nella disponibilit, ovvero nella propriet

    del vettore committente.

  • 11 Febbraio | 201411 Agosto|Settembre 2013

    Costi minimi Richiesta DURC on lineUna recente nota dellINAIL ha reso noto che dal 2 gennaio scorso possibile ottenere il DURC (documento unico di regolarit contributiva) anche online, sul sito www.sportellounicoprevidenziale.it. Una volta entrati nel sito nel menu Pratiche Richiesta Altra tipolo-gia, bisogna selezionare Altri usi consentiti dalla legge, indicare a testo libero la specifica uso e poi flaggare DURC Estero. Il certificato recher in calce la dicitura Ai sensi dellart. 40, d.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, il presente certificato rilasciato solo per lestero ed valido 120 giorni dalla data di emissione.

    Rinnovo patente, nuova proceduraAddio al bollino per il rinnovo della patente di guida, secondo un decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, dal 9 gennaio non si pu pi applicare letichetta adesiva con la nuova scadenza, ma viene stampata una nuova patente. Il rinnovo avviene via internet, dopo la visita, il medico conferma la validit della patente per via telematica attraverso il Portale dellautomobili-sta e rilascia una ricevuta che sosti-tuisce la patente per un massimo di 60 giorni. Nel frattempo la Motorizzazione stampa e spedisce il nuovo documen-to, con la foto del titolare aggiornata, allindirizzo di residenza del titolare o ovunque questi desideri riceverla. La procedura prevede la consegna al cittadino nei 7 giorni successivi alla visita medica con posta assicurata. Il volume di patenti interessate alla nuova procedura di circa 4.800.000 ogni anno. Il costo della procedura invariato (25 euro) e comprende i 16 euro della marca da bollo e i 9 euro dei diritti di Motorizzazione. Entrambi vanno pagati col bollettino postale dedicato, da consegnare poi al medi-co, insieme alla fotografia in formato cartaceo. A questi costi vanno aggiunti quello della visita medica e i 6,80 euro di posta assicurata, da saldare al momento della consegna o del ritiro presso lufficio postale.

    costo carb. per km % costo carburante costo km totale costo carb. per km % costo carburante costo km totale

    da 101 a 150 km 0,381 19,716 1,927 0,381 22,120 1,722da 151 a 250 km 0,381 21,148 1,802 0,381 23,789 1,602da 251 a 350 km 0,381 23,248 1,639 0,381 26,296 1,449da 351 a 500 km 0,381 28,793 1,323 0,381 32,474 1,173oltre 501 km 0,381 30,900 1,233 0,381 34,858 1,093

    Lunghezza tratta

    VEICOLI MASSA SUPERIORE A 26 ton

    costi di esercizio dell'impresa di autotrasporto per conto di terzi

    costi minimi di esercizio in riferimento all'impresa di autotrasporto per conto di terzi che effettui

    attivita' di subvezione

    costo carb. per km % costo carburante costo km totale costo carb. per km % costo carburante costo km totale

    da 101 a 150 km 0,381 16,558 2,301 0,381 18,309 2,081da 151 a 250 km 0,381 20,141 1,892 0,381 22,522 1,692da 251 a 350 km 0,381 22,141 1,721 0,381 24,889 1,531da 351 a 500 km 0,381 24,677 1,544 0,381 27,730 1,374oltre 501 km 0,381 27,793 1,371 0,381 31,208 1,221

    Lunghezza tratta

    VEICOLI MASSA SUP. 26 ton. Trasporto Cisternato Alimentare

    costi di esercizio dell'impresa di autotrasporto per conto di terzi

    costi minimi di esercizio in riferimento all'impresa di autotrasporto per conto di terzi che effettui

    attivita' di subvezione

    costo carb. per km % costo carburante costo km totale costo carb. per km % costo carburante costo km totale

    da 101 a 150 km 0,381 0,150 2,541 0,381 0,168 2,271da 151 a 250 km 0,381 0,173 2,204 0,381 0,192 1,984da 251 a 350 km 0,381 0,212 1,797 0,381 0,239 1,597da 351 a 500 km 0,381 0,226 1,684 0,381 0,225 1,494oltre 501 km 0,381 0,254 1,497 0,381 0,287 1,327

    Lunghezza tratta

    VEICOLI MASSA SUP. 26 ton. Trasporto prodotti petroliferi solo andata

    costi di esercizio dell'impresa di autotrasporto per conto di terzi

    costi minimi di esercizio in riferimento all'impresa di autotrasporto per conto di terzi che effettui

    attivita' di subvezione

    costo carb. per km % costo carburante costo km totale costo carb. per km % costo carburante costo km totale

    da 101 a 150 km 0,381 18,697 2,038 0,381 20,960 1,818da 151 a 250 km 0,381 20,194 1,887 0,381 22,589 1,687da 251 a 350 km 0,381 22,141 1,721 0,381 24,889 1,531da 351 a 500 km 0,381 24,757 1,539 0,381 27,831 1,369oltre 501 km 0,381 27,997 1,361 0,381 31,466 1,211

    Lunghezza tratta

    VEICOLI MASSA SUP. 26 ton. Trasporto Cisternato ADR

    costi di esercizio dell'impresa di autotrasporto per conto di terzi

    costi minimi di esercizio in riferimento all'impresa di autotrasporto per conto di terzi

    che effettui attivita' di subvezione

    costo carb. per km % costo carburante costo km totale costo carb. per km % costo carburante costo km totale

    da 101 a 150 km 0,381 17,151 2,221 0,381 19,326 1,971da 151 a 250 km 0,381 21,523 1,770 0,381 24,265 1,570da 251 a 350 km 0,381 23,345 1,632 0,381 26,421 1,442da 351 a 500 km 0,381 25,740 1,480 0,381 29,080 1,310oltre 501 km 0,381 28,990 1,314 0,381 32,725 1,164

    Lunghezza tratta

    VEICOLI MASSA SUP. 26 ton. Trasporto mangimi in cisterna

    costi di esercizio dell'impresa di autotrasporto per conto di terzi

    costi minimi di esercizio in riferimento all'impresa di autotrasporto per conto di terzi

    che effettui attivita' di subvezione

    costo carb. per km % costo carburante costo km totale costo carb. per km % costo carburante costo km totale

    da 101 a 150 km 0,381 21,398 1,781 0,381 24,105 1,581da 151 a 250 km 0,381 25,383 1,501 0,381 28,625 1,331da 251 a 350 km 0,381 27,455 1,388 0,381 30,782 1,238da 351 a 500 km 0,381 30,795 1,237 0,381 34,724 1,097oltre 501 km 0,381 33,044 1,153 0,381 37,243 1,023

    Lunghezza tratta

    VEICOLI MASSA SUP. 26 ton. Trasportocollettame e messaggerie

    costi di esercizio dell'impresa di autotrasporto per conto di terzi

    costi minimi di esercizio in riferimento all'impresa di autotrasporto per conto

    di terzi che effettui attivita' di subvezione

  • 12 FREESERVICES MAGAZINE

    NotizieATTUALITTAFiat ha assorbito il 100% della Chrysler, laccordo si completato con lacquisizione italiana della quo-ta detenuta da Veba, il fondo sanitario del sindacato americano Uaw. Appena si diffusa la notizia, a Piazza Affari il titolo Fiat volato, salendo del 16,4% e chiu-dendo a 6,92 euro con lapprezzamento dei Sindacati che attendono gli investimenti sulle fabbriche di Mirafiori e Cassino. Secondo Sergio Marchionne, infatti, linvestimento del Lingotto pone le basi per un rilancio degli stabilimenti italiani che verranno dedicati alla produzione di alta qualit dei marchi di lusso del Gruppo (Alfa Romeo e Maserati), simbolo internazionale del Made in Italy. Soddisfatto, quin-di, anche il Governo che, nel bene e nel male, ha sempre dato fiducia alla Casa torinese e che oggi saluta la notizia con entusiasmo, secondo Lupi si tratta di uneccezionale opportunit per il nostro Paese, linizio di una fase nuova nei rapporti industriali.

    ORA ChRysleR itAliAnA

    PNEUMATICI GOODYEAR FUELMAX SUL MERCATOLa nuova gamma Goodyear Fuelmax in vendita in tut-ti i Paesi europei dallinizio di gennaio 2014. Fuelmax S 385/55R22.5 uno dei primi pneumatici per asse sterzante sul mercato ad avere ottenuto la classificazione A delletichetta europea per lefficienza nei consumi. Anche Fuelmax T (per rimorchio) ha ottenuto una A, mentre Fuelmax D (per asse motore) stato classificato B. Secon-do le simulazioni, utilizzando Goodyear Fuelmax al posto di pneumatici della stessa dimensione, ma classificati D per lefficienza dei consumi, un operatore con una flotta di 50 camion pu risparmiare fino a 256mila euro allanno. Luca Molgora, direttore Business Unit Autocarro di Goodye-ar Dunlop Tires Italia ricorda anche che ci sono altri importanti vantaggi, non ultimi lelevato chilometraggio e la versatilit nelle prestazioni invernali degli pneuma-tici per asse motore. Rispetto alla gamma precedente (Marathon), Fuelmax promette un miglioramento della resistenza al rotolamento fino al 10%, un aumento del chilometraggio fino al 15% e una maggiore versatilit grazie alla maggiore trazione. www.goodyear.com

    La Samer&Co Shipping S.r.l. ha ceduto il 60% delle quote della sua controlla-ta Samer Seaports&Terminalista, che opera lAutostrada del Mare Trieste-Turchia, allarmatore U.N. Ro-Ro di Istanbul, uno dei principali operatori mediterranei nel settore, frutto di un investimento di un raggruppa-mento di circa 200 imprese di trasporto internazionale. Loperazione comprende anche un piano di investimenti da parte di Samer di quasi 8 milioni di euro per trasferire su rotaia tutto il traffico dei camion che ven-gono sbarcati dai traghetti turchi e che oggi proseguono il viaggio verso il Centro Europa (Austria e Germania in particolare), fino alla Gran Bretagna.

    DALLA TURCHIA SOLO ROTAIA

    CASE%MERCATI

    AUTOSTRADE DEL MARE

  • NISSAN BLACk CABDopo New York, Nissan vuole conquistare Londra e presenta il pro-getto dei nuovi Black Cab, dal look appositamente studiato per i taxi della capitale britannica partendo dal pianale dellNV200. Il design, sviluppato nel Nissan Design Europe (NDE) di Padding-ton, vuole ricordare il tradizionale taxi londinese: forma circolare per i fari anteriori, una griglia rimodellata, ma anche luci a LED per migliorare la visibilit della tradizionale insegna e pannelli paraurti anteriore completamente rinnovati. Il Nissan Black Cab sar lanciato a Dicembre 2014 equipaggiato da un moderno motore benzina da 1.6 litri, abbinato a un cambio automatico. La versione completamente elettrica dellNV200 taxi sar, poi, introdotta nel 2015. www.nissan.com

    Sono 450mila le offerte nel mercato europeo che transitano ogni giorno nella borsa carichi di TimoCom, che da qualche anno ha sviluppato ilBarometro dei Tra-sporti europeo, cio un indicatore in tempo reale di come si sta muovendo il mercato. Ora arriva anche unapp per gli smartphone, completamente gratuita e arricchita con la visualizzazione del rapporto tra offerte di carichi e di mezzi nelle singole tratte stradali mostrata da e verso i singoli paesi e non pi soltanto da un singolo paese verso tutti gli al-tri Stati europei, come avveniva prima. Anche la funzione che consente di richiamare i dati storici una novit e consente di visualizzare landamento in valori percentuali dei carichi degli ultimi tre anni. Durante una trattativa sui prezzi, ad esempio, possibile fare una valutazione immediata della situazione di mercato basata non soltanto sugli sviluppi attuali, ma anche sulle tendenze nel lungo periodo. Lapplicazione Barometro dei trasporti di TimoCom, oltre alle statistiche e ai grafici ha anche una funzione news che evidenzia tutte le informazioni di settore, in forma di testo e immagine. www.timocom.com

    IL BAROMETRO DEI TRASPORTI UNAPPBORSE CARICHI

    PRODOTTO

    La sede di HAVI Logistics Italia a Bomporto, in provincia di Modena, ha ricevuto i primi tre trattori Scania con propulsori a gas metano Euro6. I tre P340 LA4X2MNA verranno utilizzati dal colosso della logistica nella distribu-zione in ambito urbano e suburbano per McDonalds. In Europa HAVI Logistics conta 55 centri di distribuzione, in continua espansione, il par tner logistico dei maggiori protagonisti dellindustria alimentare e, da quasi trentanni, abbina il proprio nome al brand McDonalds. Anche il rapporto tra Scania e HAVI affonda le radici nel tempo, con una costante attenzione allambiente. Nel recente passato ha detto Paolo Carri, Direttore Pre-Sales & Marketing di Italscania S.p.A. HAVI Logistics Italia ha scelto i veicoli Scania alimentati a biodiesel per via del loro basso impatto ambientale e ora la nostra collaborazione prosegue e si rafforza con la scelta dei motori a gas di ultima generazione, con una guidabilit molto vicina a quella dei Diesel, unauto-nomia di tutto rispetto, ma con emissioni ben inferiori agli stessi Euro6 a gasolio e una rumorosit drasticamente ridotta che li rende particolarmente adatti per impieghi in aree urbane. Il progetto Gas Truck, come quello del biodiesel, reintra allinterno di un programma mondiale denominato ESL (Efficient and Sustainable Logistics) promosso dal gruppo HAVI Lo-gistics per ridurre limpatto ambientale nelle attivit dellazienda, portando al tempo stesso savings economici.www.scania.com

    CONSEGNE VERDI E SILENzIOSEAMBIENTE

  • 14 FREESERVICES MAGAZINE

    NotizieATTUALITTAIL TRASPORTO ESPRESSO SEMPRE PI GREEN

    Il Gruppo DHL, per la prima volta sulla flotta italiana, ha deciso di fare un grosso ordine di veicoli ad una sola Casa e ha siglato un accordo per la fornitura di 820 Fiat Ducato nelle configurazioni Furgone e Cabinato, entrambe da 3,5 tonnellate, con un pianale in multistrato marino. II Furgone passo Medio e tetto Medio offre un volume di carico di 11,5 m3 ed allestito allinterno con doppia scaffalatura a ripiani pieghevoli, mentre il Cabinato (passo Extra Lungo) vanta un volume di carico di oltre 19 m3 ottenuto con lutilizzo di una furgonatura in alluminio. Per entrambe le configurazioni, i partner DHL Express Italy potranno scegliere tra due le potenze (130 o 150 CV) del turbodiesel 2.3 Multijet di seconda generazione. Omologato Euro5, il motore top di gamma per rapporto prestazioni/consumi garantisce si-lenziosit di marcia, peso ottimizzato e elevati intervalli di manutenzione (48mila km). Tra gli 820 Ducato previsti nellaccordo, anche la versione Natural Power a metano, con motore 3 litri da 136 CV che, in combi-nato, consuma solo 8,8 kg di metano ogni 100 km e ha unautonomia di circa 400 km, indicata per la circolazione nelle aree urbane a traffico limitato (zTL). DHL Express Italy prosegue, cos, nel suo piano di rinnova-mento della flotta, iniziato nel 2010, con lobiettivo di diventare la prima azienda green di trasporto espresso in ltalia. Al termine il corriere avr una flotta di oltre 1.500 veicoli a basso impatto ambientale.

    ALLESTIMENTI&DISPOSITIVI ARRIVA THERMO KING TOUCHPRINTDal produttore di soluzioni di controllo della temperatura nei trasporti, a marchio Ingersoll Rand, arriva il nuovo registratore di temperatura, uno stru-mento al servizio della tracciabilit lungo lintera catena di distribuzione per una maggiore protezione delle merci trasportate. Thermo King presenta TouchPrint, il registratore di temperatura di nuova generazione che consente un monitoraggio costante e completo degli eventi principali relativi alla sicurezza del carico, come le aperture degli sportelli o le modifiche del punto di riferimento. Il nuovo registratore dati ha una potenza di elaborazione e una memoria sufficienti a supportare linterfaccia touch screen e la stampante termica ad alta velocit, semplificando al massimo le procedure di impostazione iniziale e di registrazione dati. TouchPrint compatibile con tutti i dispositivi di controllo Smart Reefer-2/Smart Reefer-3 Thermo king su applicazioni per autocarri e semirimorchi. Il punto di riferimento viene visualizzato sul touch screen unitamente ai 6 input configurabili (analogici o digitali) e viene stampato come riferimento anche su ciascun tipo di biglietto insieme alle letture della temperatura. I kit di raccordo sono stati sviluppati per adattarsi al montaggio a parete su semirimorchi o in vano DIN. La porta seriale consente la connessione con altri sistemi telematici per il monitoraggio remoto dei sensori TouchPrint. Sono compatibili anche linterruttore dello sportello e la sonda portatile Thermo king ed possibile impostare gli allarmi di temperatura fuori gamma su qualsiasi ingresso configurabile.

    Ogni giorno c un Iveco Daily che percorre un tragitto di 1.000 chilometri, su percorsi non sempre asfaltati, dal Sudafrica alla Namibia e ritorno, per 365 giorni allanno. Non una storia inventata, ma un dato reale che, tra laltro, conferma la grande affidabilit e la robustezza del prodotto della gamma leggera Iveco. Ci sono tredici clienti, per un totale di circa trenta Iveco Daily in configurazione Minibus, che dal Sudafrica hanno segnalato allAzienda di aver raggiunto tale chilometraggio annuale: un numero che significa pi del doppio della distanza tra la Terra e la Luna (quasi 400mila chilometri) e 25 volte la circon-ferenza della Terra (40mila chilometri). Iveco, da parte sua, vista la longevit del suo leggero comincia a pensare di installare un contachilometri a sette cifre. Il telaio a longheroni del Daily assicura rigidezza strutturale, ma anche resistenza alla fatica in particolare su terreni difficili come quelli africani. Le sospensioni anteriori a ruote indipendenti e gli assali posteriori a ponte rigido garantiscono unottima capacit di assorbimento delle asperit stradali, di linearit e precisione nella risposta dello sterzo e di tenuta di strada e stabilit di manovra. Il Daily, nella sua versione 4x4, stato di recente protagonista di un roadshow che ha attraversato sei Paesi del Sud del continente africano: Sudafrica, Swaziland, Mozambico, zimbabwe, Botswana e Namibia, facendo tappa nelle principali sedi di dealer distribuite sul territorio. www.iveco.com

    PRODOTTO RECORD PER IVECO DAILY: 365MILA kM ALLANNO

    AMBIENTE

  • 15 Gennaio | 2014

    RECORD PER IVECO DAILY: 365MILA kM ALLANNO

    Secondo unindagine svolta dallASAPS (Associazione Sostenitori e Amici della Polizia Stradale) nellambito della cam-pagna di sensibilizzazione Un messaggio a volte accorcia la vita, gli automobilisti italiani mentre guidano amano parlare e inviare messaggi con il telefonino. La ricerca si avvalsa di decine di volontari che, in varie citt italiane, si sono posizionati su alcuni de-gli incroci pi trafficati e hanno osservato un campione di circa 32.650 automobilisti alla guida. Sul totale, oltre il 12% stava parlando con il cellulare o inviando sms, di questi il 75,5% erano uomini, solo il 22% (cio uno su cinque) era fermo al semaforo rosso. I pi indisci-plinati sembrano essere al Nord (42,2%), seguiti dal Centro (29,3%) e dal Sud (28,5%).

    MANIACI DEL TELEFONINO

    CURIOSITA

    NUOVA SEDE CVR A PESCHIERA BORROMEO

    Il distributore Renault Trucks CVR SpA di Pero (Milano) ha inaugurato una nuova sede a Pe-schiera Borromeo, nella cintura milanese orientale, al centro di unarea densa di piattafor-me logistiche e aziende di autotrasporto, con unampia officina (800 mq), un magazzino ricambi completo e un punto vendita per lintera nuova gamma della Losanga. Il nuovo dealer copre una superficie totale di 3.000 mq, di cui mille coperti, lampio piazzale esterno ospita unesposizione di veicoli nuovi, con quattro ingressi carrai, per consentire un accesso fluido allofficina e al magaz-zino. Abbiamo progettato ledificio pensando alle esigenze di un moderno centro dassistenza per veicoli industriali e utilizzando la nostra solida esperienza nel settore, spiega Claudia Belmonte, amministratore delegato di CVR Spa. Ledificio richiama la sede di Pero, sia nella facciata, sia nei colori e nellarredo interno perch Vogliamo che quando vengono da noi, a Pero o a Peschiera Borromeo, i trasportatori si sentano immediatamente a casa. Per questo motivo, tutto il personale riceve la stessa formazione e segue procedure omogenee in tutte le fasi del lavoro. Ci consente anche unelevata flessibilit operativa, che garantisce la massima attenzione e disponibilit nei con-fronti dei clienti. www.renault-trucks.it

    CONCESSIONARIE

  • Notizie

    LAMPADE LED RETROFIT OSRAMSecondo il Decreto Dirigenziale del 6 novembre 2013 del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, dal 19 novembre scorso permessa linstallazione di luci di marcia diurna (DRL) sugli autoveicoli circolanti che ne erano sprovvisti allorigine. Le DRL hanno una durata molto pi lunga delle luci anabbaglianti, fino a 30 volte pi delle lampade alogene convenzionali. Osram propone i kit LED [email protected], LEDriving PX-4 e LEDriving PX-5, indipendenti o integrati con altri dispositivi di illuminazione o segnalazione luminosa, che devono essere installati seguendo le istruzioni di montaggio fornite dal produttore. Linstallazione, infatti, deve essere affidata esclusivamente alle officine di autoripa-razione autorizzate, poich necessario che sia accompagnata da una apposita dichiarazione. Le lampade LED retrofit Osram, invece, sono dedicate allilluminazione interna con un occhio allefficienza energetica. La gamma di prodotti a 12 V o 24 V, con attacchi standard W5W, C5W e T4W, disponibile nei colori cool white, warm white, azzurro e giallo. Grazie alla speciale ottica, le lampade LED Osram retrofit generano una luce uniforme che consuma fino all80% di energia in meno rispetto alle lampade tradizionali. www.osram.it

    Il sistema Stretch Brake di Volvo Trucks una sorta di ESP per velo-cit inferiori ai 40 km/h che aziona i freni del rimorchio e raddrizza la combinazione in caso di jack-knifing. In discesa e/o con un manto stradale molto scivoloso basta un colpo di freno o una sterzata secca per far perdere stabilit e rischiare la rotazione del semirimorchio a pieno carico verso la motrice, che si chiudono come due pagine di un libro: il jack-knifing appunto. Lo Stretch Brake viene attivato dallautista manualmente in situazioni di pericolo, dopo se solleva il piede dallacceleratore, i freni del rimorchio si azionano automaticamente in modo intermittente per tutta la discesa fino al termine della pendenza, quando la velocit pu essere nuovamente au-mentata. Il sistema gi perfettamente collaudato e equipaggia di serie i trat-tori FH e FM, secondo una proiezione Volvo Trucks, questo dispositivo avreb-be consentito di evitare circa 60 degli incidenti che si sono verificati in Svezia lo scorso anno e che hanno coinvolto camion. www.volvotrucks.com

    STRETCH BRAKE DI VOLVO TRUCkS

    NEL 2025 I VEICOLI SI GUIDERANNO DA SOLIContinental e IBM si sono presentate al Consumer Electronics Show 2014 di Las Vegas con i prototipi del primo prodotto della loro cooperazione, che comprende le tecnologie Connected Electronic Horizon e Smart Speech. Continental e IBM, infatti, stanno progettan-do un percorso comune per introdurre software e servizi di engineering per veicoli integrati e una piattaforma di back-end per consentire Sistemi di Trasporto Intelligente. Il Connected Electronic Horizon, ad esempio, un sistema che combina le mappe digitali con le informazioni provenienti dallesterno per prevedere le condizioni della strada e calcolare la strategia di guida pi efficiente. Questa tecnologia avanzata connetter il veicolo con il suo ambiente e preparer la strada per la guida del futuro, la cosiddetta guida automatica. Il percorso di Continental verso la guida automatica delineato in tre fasi: guida automatica parziale dal 2016; guida automatica avanzata dal 2020; e totale guida automatica dal 2025. www.continental-truck-tires.com

    TECNOLOGIA

    GUIDA SICURA

    AFTERMARKET

  • 17 Febbraio | 2014

    Presentata da Ford, al salone di Detroit, la nuova generazione del Ford F-150, da 32 anni il veicolo pi venduto negli Stati Uniti. Il telaio del nuovo F-150, grazie allutilizzo di leghe dalluminio, pi leggero, con capacit di accelerazione e di traino superiori e spazi di frenata e di arresto ridotti. Le leghe dalluminio e speciali acciai ad altissi-ma resistenza, inoltre, resistono alla corrosione, alla salsedine e allesposizione agli agenti atmosferici. Appositi rinforzi strutturali incrementano, poi, la rigidit e garantiscono una maggiore stabilit. Il design esterno e gli interni tipicamente yankee vedono una silhouette imponente e passaruota muscolosi, mentre in cabina,comfort e praticit si affiancano a ergonomia e spazio. Tutti i pulsanti e le leve sono stati pro-gettati per poter essere utilizzati anche indossando guanti da lavoro, ma attenzione, lF-150 un veicolo altamente tecnologico con SYNC Touch, Schermo LCD da 8, Mykey, cinture di sicurezza posteriori con air-bag integrato, Curve Control, Cruise Control Adattivo, sistema di monitoraggio della corsia di marcia, sistema di rilevamento veicoli nella zona dombra (BLIS) oltre allassistenza per la partenza in salita. Il vano di carico offre rampe a scomparsa e sistema di organizzazione del carico BoxLink, cos come un portellone posteriore con chiusura elettronica, una serie di luci sempre LED che migliorano la visibilit nel cassone e prese elettriche a corrente alternata ad alta potenza (400 watt, 110 volt). La gamma di motori disponibili comprende un EcoBoost 2.7 con Start&Stop, unEcoBoost 3.5 V6 e un Ti-VCT 5.0 V8. I modelli con motore EcoBoost sono dotati anche della griglia anteriore a profilo variabile (Active Grille Shutter), per ottimizzare il flusso dellaria che arriva al radiatore. Il nuovo Ford F-150 sar in vendita negli USA alla fine di questanno, anche nelle versioni a trazione integrale, dotate di differenziale posteriore elettronico, protezioni sottoscocca e ammortizzatori tarati per lutilizzo off-road. www.ford.com

    nuOvO Ford F-150 MY15

    OPPORTUNITA DIVENTARE UNOFFICINA AFE DI CONTINENTALI centri specializzati ATE Freni Expert sono officine indipendenti in partnership con Continental, che, dopo soli tre anni dalla sua nascita, conta 59 officine distribuite su tutto il territorio nazionale e ha appena festeggiato un trend in continua crescita. Specializzarsi nella manutenzione dei sistemi frenanti permette alle officine lacquisizione di nuovi clienti e laumento delle opportunit di business correlato: quasi il 30% degli interventi di manutenzione e riparazione eseguiti sui veicoli riguardano limpianto frenante. Il pro-getto AFE (ATE Freni Expert) di Continental offre alle officine tutto ci di cui hanno bisogno per diventare specialisti nellassistenza di impianti frenanti: know-how unico in materia di freni con ricambi originali di alta qualit a prezzi di mercato; utensili e apparecchiature per eseguire a regola darte qualsiasi intervento; materiale pubblicitario e promozionale per presentare lofficina come punto freni esperto ed altamente specializzato; campagne pubbli-citarie e visibilit sui media attraverso attivit di comunicazione. Al personale dellofficina garantito un percorso di costante crescita professionale gratuito grazie al Continental Training Center Italia, un kit di benvenuto, uninsegna da esterno per caratterizzare e rendere riconoscibile lofficina certificata per la manutenzione dellimpianto frenante e laccesso a newsletter e materiale informativo cartaceo e online. www.ate-freni.it

    NUOVI CONTINENTAL HTR2 PER RIMORCHIContinental amplia lofferta di pneumatici per rimorchi HTR2 (destinati allimpiego su tratte polivalenti) introdu-cendo la misura 385/65 R 22.5 XL, con indice di carico maggiore. Lo pneumatico HTR2 XL, grazie alla sua elevata capacit di carico, pu essere impiegato per applicazioni an-che molto diverse tra loro. La combinazione di unelevata resa chilometrica e una ridotta resistenza al rotolamento permette di diminuire sensibilmente i consumi di carburante e quindi garantisce una migliore efficienza operativa della flotta. Grazie a una capacit di carico di cinque tonnellate, lo pneumatico Continental 385/65 R 22.5 XL HTR2 con indice di carico 164, particolarmente indicato per i semirimorchi utilizzati per il traffico di distribuzione. www.continental-truck-tires.com

    PNEUMATICI

    PRODOTTO

  • 18 FREESERVICES MAGAZINE

    NotizieATTUALIT

    Sar il dirigibile la nuova frontiera del trasporto merci? Sembre-rebbe proprio di si stando allamericana Aeros, unazienda che ha progettato e costruito lAeroscraft, un dirigibile cargo, adibito al tra-sporto merci e destinato, per ora, a quelle zone impervie dove aerei e camion hanno enormi difficolt ad arrivare, come la Groenlandia, la Siberia, lAlaska e il Canada settentrionale. I dirigibili, secondo lAeros, offrono dei vantaggi enormi, permettono di coprire grandi distanze e, soprattutto possono trasportare carichi di grandi dimensioni, avendo una capacit che supera, come nel caso dellAero-scraft, quella di un Boeing 747-8Fe di un Antonov 124. Inoltre, a differenza degli aerei che necessitano di molti addetti, sia in volo che a terra, qui basta solo un pilota. I dirigibili di ultima generazione sono anche ecofriendly, perch nonostan-te lelio sia una risorsa limitata e non rinnovabile, il consumo davvero minimo e il carburante necessario decisamente pi basso di quello di qualsiasi aereo; bassi anche i costi operativi e di manutenzione. Secondo la Aeros, lAeroscraft introduce un nuovo concetto di logistica nel mondo del trasporto merci, perch risponde alle esigenze di una distribuzione sempre pi just-in-time e aumenta la possibilit di raggiungere sempre pi mercati. Il dirigibile Aeroscraft, ha uno scafo lungo 169 metri, una capacit di carico di 66 t, non ha bisogno di infrastrutture per decollo e atterraggio e pu viaggiare a una velocit di 220 chilometri allora con unautonomia di circa 5mila chilometri. Sembra che la Aeros, stia gi sviluppando anche un modello pi grande, in grado di trasportare 250 t e coprire una distanza di 10mila chilometri senza soste intermedie. Entro il 2016 dovrebbe diventare operativo e, entro il 2020 dovrebbe entrare in servizio una flotta di 22 aeronav

    IL CAMION DEL FUTURO

    Fuso Canter

    Il 2014 riserva ancora molte novit per il Fuso Canter che, oltre ai motori Euro6 e alla nuova versione 8,55 t vedr anche la possibilit di ordinare alcuni allestimenti direttamente in fabbrica. I veicoli com-pleti, tra cui cassonati e ribaltabili saranno assemblati direttamente nello stabilimento di Tramagal, in Portogallo, casa del Canter da pi di trentanni. Tra i vantaggi, il fatto che ordine, fatturazione e garanzia del veicolo e dellalle-stimento, sono trattati tutti da un unico soggetto. Cos come per il veicolo, Fuso offre una garanzia di tre anni o 100mila km anche sulle piattaforme di al-luminio e acciaio ribaltabili. I ribaltabili trilaterali con pannelli oscillanti potranno essere verniciati nello stesso colore della carrozzeria. I ribaltabili e i cassonati, inoltre, saranno sono offerti con una protezione anti-incastro, una scaletta pieghevole laterale oppure con una cassetta degli attrezzi con serratura. Per chi non trovasse ancora configurazione ottimale per la sua attivit, rimane comunque la possibilit di rivolgersi a carrozzieri e allestitori partner e certi-ficati da Daimler per altre varianti di allestimento come frigo, gru, piattaforme mobili, casse scarrabili o piccoli container. www.daimler.com

    ARRivA il vOlvO Euro6Poche le indiscrezioni, ma il lancio della nuova gamma Volvo Trucks alle porte, lFH16 equipaggiato con una nuova genera-zione di motori da 16 litri Euro6 articolata su tre livelli di potenza: 750 CV (3.550 Nm), 650 CV (3.150 Nm) e 550 CV (2.900 Nm), verr presentata in primavera e a marzo inizieranno le vendite. Tutte le motorizzazioni saranno abbinate a I-Shift, la trasmissione automa-tica di Volvo e la versione da 550 CV sar disponibile anche in una variante da 2.800 Nm con cambio manuale. www.volvotrucks.com

    lAmmiRAgliA TransbozEnLazienda di trasporto e logistica Transbozen di Barbiano, in provincia di Bolzano, si aggiu-dicata una delle prime consegne dei nuovi veicoli Renault Trucks Gamma T. Transbozen specializzata nel traspor-to e nello stoccaggio a temperatura controllata di prodotti alimentari deperi-bili e opera per importanti

    catene delle Grande Distribuzione Organizzata con un parco di trenta autoarticolati, quasi tutti marcati con la Losanga. I semirimorchi frigoriferi dellimpresa altoatesina caricano qualsiasi tipo di merce deperibile: carne, prodotti ittici, frutta, verdura, derivati del latte. I nostri camion percorrono 13-14 mila chilometri al mese spiega il titolare, Rudolf Hofer lultimo acquisto il top di gamma: un trattore Renault Trucks T con motore 13 litri da 520 CV, cabina High Sleeper Cab con una dotazione completa di accessori e servizio di manutenzione e riparazione Start&Drive. Normalmente acquistia-mo veicoli da 460 CV, ma per loccasione ho voluto provare una versione pi potente, per confrontare i consumi. Ho anche antici-pato lacquisto di un Euro6, perch attraversiamo frequentemente lAustria, dove questo tipo di motorizzazione ha agevolazioni economiche ed operative. www.renault-trucks.it

    ORDINI&CONSEGNE

    CURIOSITA

    PRODOTTO

    PRODOTTO

  • 19 Febbraio | 2014

    Fuso Canter

  • 20 FREESERVICES MAGAZINE

    FocusATTUALITTA

    LEGGE DI STABILITPOTEVA ANDARCI PEGGIOLapprovazione della manovra, porta al settore una serie di novit: dalle modifiche allAlbo e ai pagamenti IVA fino ai 330 milioni di fondi disponibili. Nessun taglio al recupero delle accise di Mariarosaria Di Cicco

  • 21 Febbraio 2014

    La Manovra

    LEGGE DI STABILITPOTEVA ANDARCI PEGGIOLapprovazione della manovra, porta al settore una serie di novit: dalle modifiche allAlbo e ai pagamenti IVA fino ai 330 milioni di fondi disponibili. Nessun taglio al recupero delle accise

    Lapprovazione della Legge di Stabili-t, la 147 del 27 dicembre 2013, ha portato al settore dellautotrasporto una serie di importanti novit. Innanzi tutto, bene ricordare che la Legge di Stabilit la nuova denominazione della tradizionale Manovra Finanziaria, il provvedimento che, insieme alla Legge di bilancio, compone la manovra triennale di finanza pubblica. Liter parlamentare ha avuto inizio lo scorso au-tunno e la legge entrata in vigore dal primo gennaio di questanno. Gli interventi messi in campo dal Governo sono valutati in svariate decine di miliardi di euro, da qui al 2016. Se per tali interventi non dovessero bastare a raggiungere lobiettivo, cio far quadrare i conti dello Stato, ecco che scatterebbe la cosiddetta clausola di salvaguardia, una specie di salvagente, che i governi hanno tirato fuori spesso negli ultimi anni; un esem-pio laumento dellIva dal 21% al 22% dal 1 ottobre 2013. Intanto, gi dal prossimo 1 marzo, per effetto del rincaro deciso dal cosiddetto Decreto del Fare, che contiene disposizioni per il rilancio delleconomia, aumenteranno le accise sulla benzina e soprattutto sul gasolio, che saliranno da 617,40 a 619,80 euro per mille litri.Ora, comunque, resta da verificare limpatto delle misure inserite dal Governo in Legge di Stabilit che, tra i suoi principali obiettivi, ha la riduzione del cosiddetto cuneo fiscale, che riguarda qualsiasi persona abbia un lavoro o assuma qualcuno, perch deriva dalla somma delle imposte (dirette, indirette o sotto forma di contributi previdenziali) che pesano sul costo del lavoro, sia per i datori di lavoro, sia per i dipendenti o i professionisti. In parole ancora pi povere, il cuneo fiscale la differenza ( piuttosto alta in Italia) tra quanto un dipendente costa allazienda e quanto lo stesso dipendente incassa, netto, in busta paga. Alla Camera, dunque, per arrivare a una riduzione del cuneo, stato creato un fondo per il taglio delle tasse sul lavoro, nel quale dovrebbero confluire le eventuali risorse provenienti dalla cosiddetta spendig review, la serie di tagli alla spesa pubblica. Ma veniamo, finalmente, alle novit per il settore dellautotrasporto.

    LALBO, LE ASSOCIAZIONI E I FONDI STANZIATILarticolo 54 del maxi-emendamento connesso alla Legge di Stabilit, prevede nuove funzioni per lAlbo Nazionale degli Autotrasportatori e nuovi criteri per la rap-presentanza delle Associazioni di categoria

  • 22 FREESERVICES MAGAZINE

    FocusATTUALITTAnel Comitato Centrale dellAlbo. LAlbo, oltre ad avere funzioni di studio e consulenza, verificher ladeguatezza e la regolarit delle imprese iscritte, la modalit con cui svolgo-no lattivit, la congruit tra parco veicolare e numero di autisti e la regolarit della coper-tura assicurativa dei veicoli. LAssociazione deve avere unorganizzazione periferica comprovata, con sedi in almeno venti circoscrizioni provinciali; deve aver firmato, negli ultimi dieci anni, rinnovi di contratto collettivo nazionale di lavoro nella logisti-ca, nel trasporto merci e nelle spedizioni; deve anche essere rappresentata in seno al Consiglio Nazionale dellEconomia e del Lavoro (Cnel), direttamente o tramite Con-federazioni alle quali aderisce. prevista anche labolizione degli Albi provinciali, le cui funzioni passeranno agli uffici della Motorizzazione. Ci avverr con apposito decreto ministeriale, entro e non oltre sei mesi dallentrata in vigore della legge, quindi entro il 1 luglio 2014. Fino ad allora, in via transitoria, gli Albi continueran-no a fare capo agli Enti provinciali. Sempre nella Legge di Stabilit, poi, sono previsti 330 milioni di fondi in favore del setto-re, che saranno individuati con successivo decreto del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti. Tali fondi potrebbero essere impiegati per interventi concreti sul costo del lavoro, deduzioni forfetarie di spese non documentate e investimenti a favore del settore.

    RECUPERO ACCISE: NESSUN TAGLIODecisamente un brutto colpo viene assesta-to alle imprese sui bonus fiscali, sotto forma di una piccola operazione di riordino che, nella pratica, ne far dimagrire ben diciot-to. Tra i bonus pi importanti, viene intacca-to quello per le imprese che assumono per-sonale altamente qualificato, che per non mai andato a regime a causa della mancata pubblicazione del relativo decreto attuati-vo. In questo scenario, il settore dellauto-trasporto si salva: il rimborso delle accise sul gasolio, infatti, stato escluso dai tagli ai crediti di imposta che il Governo pu decidere di attuare nei prossimi giorni. Un decreto del presidente del Consiglio, poi, stabilir di quanto dovranno essere ta-gliati i crediti di imposta, entro un massimo del 20%, a partire dal 2015, per arrivare a un risparmio complessivo di circa 250 milioni di euro.

    TEMPI DI PAGAMENTOAncora sul versante imposte, le Associazioni di categoria possono dire di aver portato a casa un altro risultato. La Legge di stabilit, infatti, contiene una norma che d agli auto-trasportatori la possibilit di avvalersi comun-que delle procedure per lottenimento del pagamento entro il termine perentorio di 30 giorni, anche se la fattura delle prestazioni di trasporto relativa a un determinato mese, viene emessa nel mese successivo.Infine, le imprese di autotrasporto per conto

    terzi iscritte allAlbo, indipendentemente dal volume di affari annuo, continueranno a versare lIVA ogni tre mesi, anzich ogni mese (come fanno i contribuenti in regime ordinario) al superamento di un deter-minato volume di affari. Ai trasportatori in conto terzi viene inoltre consentito di annotare le fatture emesse per le presta-zioni di servizio entro il trimestre solare successivo a quello di emissione.

    Il rimborso accise sul gasolio stato escluso dagli eventuali tagli ai crediti d imposta

    Dalla Legge di Stabilit arrivano 330 milioni di fondi in favore del settore; sar un decreto del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasorti a individuarli

  • 23 Gennaio | 2014

  • 24 FREESERVICES MAGAZINE

    SicurezzaATTUALITTA

    I furti dei camion, delle merci e quelli in cabina, sono un vero problema e un grosso rischio per gli autisti. Renault Trucks propone degli accorgimenti di difesadi Cesare N. Venturoli

    T ra i pericoli che chi vive sulla strada deve affrontare tutti i giorni ce ne sicuramente uno che rientra nella categoria dei pi sub-doli e fastidiosi. Stiamo parlando dei fur ti, fur ti del camion, della merce e dei fur ti in cabina. Lo scorso anno, in Italia, ogni giorno, sette TIR hanno su-bito il fur to del mezzo, della merce o la rapina nei confronti del proprio autista. Alla fine dellanno, secondo i dati della Direzione Centrale del-la Polizia Criminale, i camion spariti sono stati 2.438. Se poi guardiamo bene, in questi dati troviamo vere e proprie aggressioni fisiche, minacce a mano armata nei confronti degli

    BUONANOTTE AL PORTAFOGLI

    autisti. Insomma, vivere e lavorare su un camion, troppo spesso riser-va dei rischi che non sono soltanto quelli, purtroppo messi in preventivo, della strada stessa, come pu essere un incidente. Nel mirino dei topi di TIR ci sono le merci pi facil-mente smerciabili, come alcolici, elettronica, abbigliamento, farmaci e sigarette. Ma per rubare un ca-mion o la merce che traspor ta, ci vuole un minimo di organizzazione, una banda organizzata; cos, non di rado, il bersaglio dei criminali diven-ta lautista stesso, il suo por tafogli, i l suo telefonino, il suo computer, le sue car te di credito. Dunque lautista

    rischia, daltra par te che fare? Non basta o pu non bastare passare la notte in aree di servizio frequentate, non basta evitare i luoghi isolati, non bastano marchingegni empirici, come incatenare lun laltro gli interni degli sportelli per non farli aprire dallester-no. Renault Trucks, proprio per cercare di difendere lautista nel modo pi efficiente possibile, ha messo a punto una serie di dispositivi.

    ALLARMI CON LUCI E SIRENAIl primo di questi un allarme multi-funzione. Quando qualcuno cerca di entrare nel veicolo, forzando le porte, gli sportelli dei vani esterni o rompen-

  • 25 Febbraio | 2014

    Furti in cabina

    do un cristallo, lallarme si attiva e la sua sirena in grado di emettere un segnale di 90 dB, fino a 10 volte, per 30 secondi. Lallarme pu essere impostato anche se il veicolo viene trainato o la cabina ribaltata. Re-nault Trucks, inoltre, ha provveduto a collegare lallarme al rimorchio pre-venendo cos eventuali tentativi di intrusione e fur to di merci. Quando in cabina o al volante, lautista pu disporre, in aggiunta, di un pulsan-te di aller ta, a por tata di mano sul cruscotto, che pu essere attivato in caso di potenziale pericolo. Questo pulsante avvia lallarme e le luci lampeggiant i . Per assicurarsi che l aut ista s ia protetto ne l mig l ior modo poss ib i le durante i pe-r iodi d i r iposo, Renau l t Tr ucks propone anche una ser ra tura ant i - in t r us ione ch iamata Door lock . S i t ra t ta d i un s i s tema che b locca in ter namente la man ig l ia , renden-do asso lutamente imposs ib i le l aper tura de l la por ta da l l es ter no. Attualmente, sembra che una delle tecniche pi usate per entrare in cabina sia, senza dubbio, quella del gas narcotizzante. Una pratica cri-minale diffusa in tutta Europa e che vede, come in pochi altri casi, una cer ta facilit nel metterla in atto.

    Un pulsante di allerta, che pu essere attivato in caso di pericolo; pigiandolo si avvia lallarme

    Doorlock una serratura anti-intrusione, che blocca internamente la maniglia, rendendo lapertura della porta dallesterno

    QUANDO LAUTISTA DORMELe sostanze narcotizzanti utilizzate, sono immesse nella cabina mentre lautista sta gi dormendo, con lo scopo dappesantirne il sonno a tal punto, da poter scassinare la serratura entrare e impos-sessarsi di qualsiasi cosa di valore ci sia a bordo (telefoni-

    no, orologio, por-tafogli, carte di credito ecc.) senza che il malcapitato se ne possa accorgere. Le fessure del finestrino leggermente abbassato o il tet-tuccio socchiuso, le bocchette daerazio-ne dellabitacolo o le fessure tra le guarni-zioni delle portiere, sono inevitabilmente i punti deboli che rendono vulnerabile chiunque, durante il pernottamento a bordo di un camion, a causa anche della ridotta cubatura di una cabina. Limmissio-

    ne di

    questi spray per

    soli 30-40 secondi, infatti,

    riesce ad avere effetti sullautista entro

    5-6 minuti e quasi sempre si tratta di sostanze nocive che, in alcuni casi, possono causare ripercus-sioni sulle vittime.Per prevenire anche questo tipo di aggresssione, la Casa francese ha realizzato un rilevatore di gas che, collegato a una presa da 12V/24V in cabina, avverte lautista in caso di gas rilevati.

    Il rilevatore di gas in cabina di Renault Trucks

  • 26 FREESERVICES MAGAZINE

    EventiATTUALITTA

    TRASPO DAY, SIAMO ALLA VIGILIA

    Quando uscir questo numero di Free Services Magazine, la seconda edizione di TRASPO DAY, la Fiera del Trasporto e della Logistica, sar alle porte, man-cher poco pi di un mese. Un mese nel quale arriveranno le ultime conferme delle iniziative,

    Alla A1EXPO si stanno limando tutte le ultime sbavature di un programma ricchissimo. Una manifestazione che si annuncia, non soltanto la pi importante dellanno, ma anche molto pi ricca delledizione 2012di Cesare E. Venturoli

    degli incontri, delle tavole rotonde, un mese nel quale si limeranno le ultime sbavature. Un ricco panorama di eventi nellevento che faranno davvero far fare il famoso salto di qualit a quella che, va ricordato, sar lunica fiera di settore che si svolger in Italia questanno. Abbiamo

    parlato di eventi nellevento perch inutile parlare della vetrina di prodotto: cosi come stato nella prima edizione, tutte le grandi Case costruttrici saranno presenti dal 6 al 9 marzo alla A1 EXPO, cosi come saranno presenti i grandi produttori di pneumatici, di accessori

  • 27 Febbraio | 2014

    TRASPO DAY, SIAMO ALLA VIGILIA Alla A1EXPO si stanno limando tutte le ultime sbavature di un programma ricchissimo. Una manifestazione che si annuncia, non soltanto la pi importante dellanno, ma anche molto pi ricca delledizione 2012

    Nel corso della Fiera verr premiato il vincitore di On The Road, il concorso che premia le migliori immagini inviate a [email protected]poday.it

    e di ricambistica: al TRASPO DAY lintero mondo del trasporto e della logistica sar rappresentato. Abbiamo parlato, dunque, di piccoli grandi eventi collaterali che saranno la vera novit e il fulcro dellinteresse di questa edizione che, questo va detto, sar

    molto piu internazionale della prima edi-zione. E proprio in questi giorni, infatti, che si sta chiudendo un accordo di partecipa-zione, meglio sarebbe dire di partnership con i rappresentanti del mondo politico e imprenditoriale di alcuni Paesi del Nord Africa, dopo il tour promozionale che gli organizzatori di TRASPO DAY hanno effettuato a dicembre, sullaltra sponda del Mediterraneo. Siamo il Paese europeo pi vicino alle spiagge africane, almeno a quelle della Tunisia, e va da se che dovremmo essere partner commerciali privilegiati. E proprio questo degli scambi tra una sponda e laltra del Mediterra-neo sar uno dei temi portanti. Altro argomento che verr approfondito, sar quello della logistica e delle infrastrutture con lapporto dell Universit Federico II di Napoli e di alcune grandi aziende di logistica presenti sul territorio.

    LA POLITICA E LASSOCIAZIONISMOUn incontro con i massimi vertici del Gover-no e del mondo dellassociazionismo sar il clou della convegnistica politica, mentre una serie di workshop con argomenti che spazieranno dalle difficolt nel credito, alla normativa dei trasporti in regime di ADR, fino alle modalit di accesso alla professio-ne, si terranno a rotazione nel corso della tre giorni. E veniamo alle cose pi leggere. Le trattative sono in corso e, a meno di cla-morosi colpi di scena, nel corso della fiera verr proiettato, il film del momento, quel TIR che ha vinto il festival di Roma. Si tratta di un film-documentario che, per la prima

    volta, tratta in maniera reale, approfondi-ta e sin troppo realistica della vita di un camionista. Unopera importante, lontana dai luoghi comuni e dagli stereotipi che stata giustamente premiata ma che, lontana dai kolossal americani che gonfiano i botteghi-ni, ancora ( nel momento in cui scriviamo) non stata distribuita nel grande circuito. In occasione della proiezione verr asse-gnato al regista Alberto Fasulo un premio

  • 28 FREESERVICES MAGAZINE

    EventiATTUALITTA

    speciale che la giuria di TRASPO DAY, composta da giornalisti, addetti al settore del trasporto e personalit locali, ha voluto conferirgli per i meriti acquisti, proprio con

    TIR, nei confronti dellautotrasporto e della sua immagine.

    IL

    Tutte le grandi Case produttrici saran-no presenti alla manifestazione

    libri: Faccio il camionista, la sua prima fatica, fu linedita testimonianza letteraria dallinterno del mondo del trasporto. Sono usciti poi Radici nel cuore, rami nellaltrove e lultimo, In cabina, che la raccolta di articoli scritti, nel corso del 2012, da Piras sul blog Trasportando.com. A TRASPO DAY 2014 Piras effettuer un reading, una lettura dei brani pi significativi del suo ultimo libro, che riguardano proprio luniverso femminile nel trasporto. Un doveroso riconoscimento a Piras, per come e quanto sta tenendo alta limma-gine di chi lavora in una cabina, chiuder lincontro. La giornata sar arricchita anche, a proposito di Festa della Donna, da pic-cole grandi iniziative di beneficienza destinate proprio alluniverso rosa.

    UNA FESTA DEL TRASPORTOInfine, ma non certo per importanza, poich una fiera come TRA-SPO DAY deve essere anche e soprattutto una festa, il sabato e la domenica ci saranno tutte quelle attrazioni che non possono mancare in manifestazioni come TRASPO DAY. Cos non si rinuncia al tradizionale ra-duno, camion decorati e non che, arrivando un poda tutta Italia, si posizioneranno, quasi a far da cornice alla fiera; per gli autisti ci sar un premio, ci sar modo di chiacchierare davanti a un boccale di birra, per scambiarsi opinioni, notizie, storie. Lo spettacolo puro, quello degli stuntmen, sar unaltra attrazione di grande effetto spettacolare, visto che i protagonisti non si limiteranno alle evoluzioni su auto e motociclette, ma mostreranno a tutti come si fa a guidare un trattore su due ruote, a farlo alzare e abbassare, in sostan-

    In una serata speciale verr proiettato il film-docu-mentari TIR

    TRASPORTO IN ROSAMa nel corso di TRASPO DAY cadr anche una ricorrenza importante, l8 marzo, la festa della Donna: e allora, quale migliore occasione per parlare di imprenditoria femminile e di trasporto in Rosa? Lo faremo con donne che, a vario titolo, lavorano nel settore del trasporto, camioniste, impiegate, dirigenti, sindacaliste e con un bel per-sonaggio, Fabrizio Piras, camionista ma soprattutto scrittore. Fabrizio Piras ha scritto e pubblicato tre

    za a maneggiarlo come si farebbe con un ciclomotore.

    IL PREMIO ON THE ROADMa molti altri appuntamenti sono in fase di organizzazione; sicuramente alcuni di questi riguarderanno le nuove frontiere del web nellautotrasporto sia come comunicazione sia come strumento di businesss. Infine si sta pensando a una serie di workshop per pro-fessionisti del settore: carrozzieri e decoratori, ma anche giornalisti e fotografi cercheranno di passare la loro esperienza a giovani, ad appassionati, a futuri professionisti. E po c un

    iniziativa simpatica, studiata un pocome anti-pasto alla Fiera: il premio fotografico On The Road. Le foto pi rappresentative del mondo del trasporto (veicoli, ricordi di viaggio, ma an-che persone e curiosit di vario tipo) verranno premiate nel corso di una cerimonia che avr luogo durante la manifestazione. Partecipare semplice: gi da un mese, e fino al 1 marzo, baster inviare una o pi immagini, in formato digitale, allindirizzo [email protected] Le immagini verranno poi pubblicate sulla pagina Facebook di Traspo Day e gli autori delle tre foto che avranno totalizzato il maggior numero di mi piace.

    Il raduno sar uno dei momenti salienti del week end dell8 e 9 marzo

  • 29 Febbraio | 2014

  • 30 FREESERVICES MAGAZINE

    NovitPRODOTTO

    UNA qUESTIONE DI ASSALIDopo le nuove versioni Euro 6 dei trattori 4x2 DAF XF e CF, DAF allarga ancora la gamma.

  • 31 Febbraio | 2014

    UNA qUESTIONE DI ASSALIDopo le nuove versioni Euro 6 dei trattori 4x2 DAF XF e CF, DAF allarga ancora la gamma.

    Dopo aver presentato le versioni Euro6 dei trattori 4x2 DAF XF e CF, che sono entrate in pro-duzione nella primavera dello scorso anno, seguite poi dai trattori 6x2 con il secondo assale sterzante (FTG) e dai primi modelli cabinati 4x2, la Casa olandese presenta anche i cabinati 6x2 con il terzo assale centrale singolo o doppio (FAR e FAS), con lassale sterzante posteriore (FAN) e con il se-condo assale sterzante (FAG), seguiti da una gamma completa di trattori con assale a tandem a doppio azio-namento.

    TERZO ASSE CENTRALE O POSTERIOREIl terzo assale dei nuovi DAF, garanti-sce decisamente una buona capacit di carico. La versione FAR con terzo assale centrale da 7,5 t in configura-zione singola garant isce una capa-cit di car ico max di 13 t ed ide-ale per i l t raspor to internazionale di refr igerat i e di merci voluminose. I modell i FAS dispongono del terzo assale centrale da 10 t, la configu-razione doppia garant isce un ele-vato l ivel lo di stabi l i t, impor tante per gl i a l lest imenti che r ichiedono un baricentro relat ivamente alto, come per i l t raspor to di container o di best iame. I CF e XF 6x2 nel le versioni FAR e FAS sono disponi-bi l i con passi compresi tra 4,20 e 5,90 metr i . Nel programma CF e XF Euro6, sono nuove anche le ver-sioni dotate di assale poster iore sterzante (FAN), che assicurano una maggiore manovrabi l i t in ogni circostanza.

    SECONDO ASSALE STERZANTEI nuovi cabinati della serie CF verranno ora prodotti con un secondo assale sterzante (FAG), una versione realizza-ta per le applicazioni che richiedono elevate capacit di carico ed eccellente manovrabilit in spazi ristretti, come la raccolta dei rifiuti con caricatore poste-riore o la raccolta del latte. Un assale sterzante con una massima capacit di carico tecnica di 7,5 t presente davanti allassale motore da 13 t.

    DAF

  • 32 FREESERVICES MAGAZINE

    NovitPRODOTTO

    TANDEM A DOPPIO AZIONAMENTOCon le versioni 8x4 (FAD) dei nuovi cabinati CF e XF Euro6, DAF con-centra l attenzione sul le aziende i cui veicol i sono soggett i a condi-zioni operat ive gravose, in modo par t icolare nel settore edi le e nei traspor t i special i . Lassale tandem a otto perni DAF con r iduzione nel mozzo viene instal lato di serie, con riduzione singola in caso di guida fuoristrada l imitata. Una versione 6x4 FAT ino l t re d isponib i le su l nuovo CF Euro6, per fet to per i l t raspor to d i sabbia , t e r r a , cas son i pe r r i f i u -t i , p rodot t i ag r i co l i e con ta i ne r. Ques ta ve r s ione d i spon ib i l e con un ca r i co mass imo su l l a s sa -l e an te r io re d i 9 t , un ca r i co d i 26 t su l l a s sa le t andem e pe r una massa to ta le de l l a comb inaz ione f ino a 50 t .

    GRANDE VERSATILITANaturalmente, le nuove versioni cabinate XF e CF Euro6 traggono vantaggio dalle va-rie innovazioni che DAF ha introdotto an-che sui trattori 4x2: un design accattivante degli esterni e degli interni, nuove trasmis-sioni, sospensioni delle ruote anteriori completamente nuove e nuovi e pi efficienti assali. Per ottenere il massimo livello di efficienza e maneggevolezza, lattenzione di DAF si concentrata sulla realizzazione del miglior layout possi-bile del telaio. possibile richiedere in fabbrica linstallazione dellunit SCR e del filtro antiparticolato in una serie di posizioni diverse a seconda del tipo di veicolo e della sovrastruttura presente. Il serbatoio di AdBlue standard viene montato di serie sul telaio ma anche possibile posizionarlo sotto la Sleeper Cab e inoltre sono disponibili diverse pos-sibilit per il posizionamento delle batte-rie. Grazie allintelligente posizionamento di tutti questi componenti, i cabinati

    possono con-tenere volumi di carburante fino a 1.200 litri e inoltre presentano uno spazio libero sul telaio fino a 2,30 metri, ideale per il montaggio di generatori o gruppi pompa.

    APPLICAZIO-NI BDF Oltre alle sospensio-ni pneumatiche ECAS sullassale posteriore, lassale anteriore pu ora essere equipaggiato con sospensioni pneumatiche, cosa che garantisce una maggiore altezza. Il telaio

    Un XF 6x2 con terzo assale centrale singolo (FAR)

  • cabinato 6x2 la base ideale per sistemi a container scarrabile, quale BDF, partico-larmente diffuso in Germania e nei Paesi limitrofi. Grazie alle

    nuove sospensioni pneumati-

    che, la regolazione dellaltezza pari ad almeno 280 millimetri sulla parte anteriore del telaio e perfino 285 millimetri sulla parte posteriore. Grazie alla maggiore capacit pneumatica, le operazioni di sollevamento e abbassamento del telaio risultano molto pi veloci, anche se effettuate in rapida successione. Tutti questi miglioramenti aggiuntivi garanti-scono maggiore usabilit, maggiore ef-

    ficienza e perfino maggiore

    semplicit duso. DAF ora offre soluzioni BDF complete installate in fabbrica, inclusi il telaio, i perni girevoli e lintero impianto elettrico. possibile sce-gliere tra una versione per container scarrabili con una lunghezza massima di 7,45 m (altezza a veicolo parcheg-giato di 1,32 m) e una versione adatta a container con lunghezza massima di 7,82 m (altezze a veicolo parcheggia-to da 1,12 a 1,32 m).

    DAF

    Un CF nella versione dotata di assale posteriore sterzante (FAN) per una maggiore manovrabilit

    Un XF FAN 6x2 XR

  • 34 FREESERVICES MAGAZINE

    TestPRODOTTO

    MACHO DEL DESERTOBreve prova, in Giordania, di uno dei camion off-road di serie pi interessanti, lo zetros di Mercedes, nelle versioni 4x4 e 6x6 con cambio manuale o trasmissione AllisonDi Aziz Medani, fotografie di Richard Kienberger

    Aziz Medani, un giornalista giordano, specializzato nel trasporto. Ha parteci-pato come pilota a diversi rally raid alla guida di veicoli pesanti. Collabora con riviste specializzate di tutto il mondo e, stavolta, toccato a lui guidare, per noi, lo Zetros.

  • 35 Febbraio | 2014

    Zetros il camion pi fuoristrada e pi macho della produzione Mercedes, escludendo lUnimog, ovviamente. un musone, imponente, aggressivo, rude e potente. Da q