Edizione Giugno 2015 - Free Services Magazine

Click here to load reader

  • date post

    22-Jul-2016
  • Category

    Documents

  • view

    229
  • download

    4

Embed Size (px)

description

Mensile di Informazione per il Settore dei Trasporti

Transcript of Edizione Giugno 2015 - Free Services Magazine

  • 1 Aprile 2015

  • 2 FREESERVICES MAGAZINE

  • Non c pi tempo da perdere

    Lart. 83 bis, sul regime dei costi minimi nellautotrasporto, incostituzionale?

    Il 13 maggio 2015, i giudici della Corte Costituzionale, interpellati dai Tribunali di Lucca e Trento in via pregiudiziale a decidere sulla legittimit, hanno

    depositato lordinanza con la quale ritengono inammissibile il ricorso presentato, stabilendo quindi che i costi minimi dellautotrasporto non violano la

    Costituzione. La decisione della Corte arriva dopo labolizione dei costi minimi imposta dalla Legge di Stabilit 2015, provocata dalla sentenza della

    Corte di Giustizia Europea del 4 ottobre 2014. In teoria, questa ordinanza sarebbe inutile, ma in realt serve per le cause ancora in corso per il recupero

    dei costi minimi quando erano ancora in vigore. Spetter al giudice nazionale investito della causa stabilire, di volta in volta, lincidenza della sentenza

    della Corte di Giustizia Europea nella singola controversia. Questa ordinanza, quindi, lascia ai Tribunali ordinari la decisione in merito alle singole cause,

    senza condizionarne lesito. Ma questo cosa significa, se i costi minimi ormai non esistono pi?

    La risposta della Corte Costituzionale appare fuori tempo e soprattutto non certo foriera di chiss quali novit, anzi. In pratica, salva i procedimenti in

    corso, mentre uneventuale dichiarazione dincostituzionalit avrebbe decretato il loro annullamento, a vantaggio dei committenti. Ora i giudici decide-

    ranno nel merito delle questioni, anche se non potranno trascurare le conclusioni della Corte Europea. Ogni processo relativo ai costi minimi sar una

    storia a s, dipendente cio solo ed esclusivamente dalla discrezione del singolo magistrato.

    Abbiamo pi volte ribadito, in questa sede, che i costi minimi non erano certo la panacea di tutti i mali ma, perlomeno, consentivano alle imprese di

    recuperare i costi di esercizio, notoriamente i pi alti dEuropa.E molte aziende italiane cosa fanno?

    Portano la loro sede allestero per tagliare drasticamente i costi di esercizio. E mentre gli altri Paesi europei sembrano procedere nella direzione della

    ripresa, qui da noi i dati sul nostro settore continuano a essere per nulla rassicuranti: dal 2008 al 2013, la crisi nella filiera del settore autotrasporti ha

    comportato per lErario italiano mancati introiti per 10,4 miliardi di euro, considerando accise sui carburanti, Ipt, Irap e Ires.

    Su questi fatti conviene riflettere perch, al netto delle diverse opinioni politiche-sindacali, non c davvero pi tempo da perdere!

    3 Giugno 2015

    In copertina questo mese il nostro test sulle strade

    della Brianza dello Scania R 450 Streamline

  • telepass.eu

    Viaggia in Europa con Telepass.Il telepedaggio con una comodit senza confiniper i tuoi mezzi pesanti.

    Con 20 anni desperienza e 8 milioni di clienti, Telepass leader europeo del pedaggio elettronico. Approfitta dei tanti vantaggi pensati per il trasporto merci e viaggia in Europa con la semplicit e la tranquillit di cui hai bisogno:

    Telepass EU per pagare i tuoi spostamenti in Francia (TIS-PL), Spagna, Portogallo (VIA-T) e Belgio (Liefkenshoek Tunnel).

    Telepass Italia per il pagamento sulla rete autostradale nazionale.

    Telepass. Libero di viaggiare in Europa.

  • Redazione Free Services Magazine T. 0823.1766542 - F. 0823.1763076 e-mail: [email protected] www.freeservices.itDirettore Responsabile: Sonia PampuriCaporedattore: Mariarosaria Di CiccoEditore: Consorzio Free Services Via Libert, 33, 81024 Maddaloni (Ce)Presidente Consorzio Free Services: Antimo Caturano Coordinatore Editoriale: Lina Farbo Impaginazione: Advant di Antonello SegretarioDirettore Marketing: Marco Scala Responsabile Annunci: Vincenzo Lignelli Stampa: Poligrafica Industriale S.r.l. NapoliAutorizzazione del Tribunale di S.Maria C.V.n 754 del 03/03/2010

    Le pubblicazioni degli annunci e delle inserzioni non conformi, esclude ogni responsabilit da parte del Consorzio Free Services.

    22 FSM Test | Scania R 450 Streamline26 MONDO TRUCK| Ok Trucks, lusato certificato made in Iveco30 MONDO TRUCK| | Renault Trucks lancia lapp antiribaltamento34 MONDO VAN| Mondo Van- volkswagen T636 ECO TRASPORTO | Renault twizy38 COMPONENTI | Goodyear lancia Kelly40 SPECIALE | Autopromotec 201544 FS TOP Testimonial | Spiezia46 E-LEARNING | Cronotachigrafo50 REPORTAGE | Passaggio in India56 ROMANZO DI APPENDICE | Seconda puntata58 CLASSIC | Ford Transit62 SPORT | Misano Truck Race

    Sommario

    Seguici anche su:

    22A N N O V I I | N U M E R O 6 | G I U G N O 2 0 1 5

    1 >EDITORIALE

    4 >FS INFORMA

    16 >VIVAVOCE | GRASSO

    18>VIVAVOCE | SIMONATO

    20 >VIVAVOCE | PAMPURI

    Le nostre rubriche

    50

    30

    40

    58

  • 6 FREESERVICES MAGAZINE

    FS INFORMA INTERMODALE MARITTIMO|FERROVIARIO

    LAgenzia delle Dogane ha istituito, in via spe-rimentale, i corridoi controllati ferroviari per la movimentazione di container dal punto di sbarco fino al magazzino di temporanea custodia di un nodo logistico di destinazione. Lapplicazione dei corridoi veloci avviene a specifiche condizioni:- Merci confezionate in container;- Contratto unico di trasporto che include la tratta coperta dal Corridoio controllato;- Nodo logistico di destinazione con presidi di altre Ammi-nistrazioni per attuare i medesimi controlli previsti al punto di ingresso/sbarco. In alternativa, il Gestore del viaggio garantisce, per le merci da inoltrare nel corridoio, che non

    DOGANE, ISTITUITI FAST CORRIDOR FERROVIARI

    RIFORMA PORTUALE IN DIRITTURA DARRIVO

    Il ministro dei Trasporti Graziano Delrio ha annunciato alla Camera che il Governo sta concludendo la fase istruttoria sulla riforma portuale avviata dal suo predecessore, Maurizio Lupi. La portualit italiana ha bisogno di un Piano di riordino che porti a superare il gap con i porti del nord Europa, ha detto Delrio. A proposito dei punti principali che saranno affrontati dal provvedimento, Delrio ha affermato che questa revisione toccher anche la governance dei porti, troppo complessa per rendere i porti a servizi delle filiere logistico-industriali del Paese e del Sud Europa. C un tema di ammodernamento delle banchine e di realizzazione dei dragaggi, ma anche la realizza-zione dello sportello doganale unico e dello sportello amministrativo unico. Il Governo intende affrontare i proble-mi logistici che non consentono trasporti efficaci, oltre che contenere i costi dei porti.

    siano richiesti controlli da altre Amministrazioni o che essi siano stati espletati;- Utilizzo, da parte dei Gestori temporanea custodia, del Colloquio T.C.;- Connessione ferroviaria continua tra il Nodo logistico portuale e il Nodo logistico di destinazione;- Disponibilit ai soggetti che curano la presentazione delle dichiarazioni di vincolo al regime doganale di esito degli estremi delle partite A/3 dichiarabili introdotte nel magazzino di T.C. del Nodo logistico di destinazione

  • 7 Maggio 2015

    AMBIENTE

    Liguria regina delle Bandiere blu per lestate 2015: su 23 lo-calit - tre in pi dellanno scorso - potr sventolare il vessillo assegnato dalla Fee (Foundation for environmental education) in base a determinati criteri guida dallo spirito verde. Sono 147 in totale i comuni rivieraschi, per 280 spiagge complessivamente (pari a circa il 7% del totale di quelle premiate a livello internazionale) e 66 gli approdi turistici in Italia che hanno ottenuto le Bandiere Blu 2015. Seconda sul podio la Toscana con 18 localit e terza le Marche con 17. In Campania si arriva a 14 bandiere grazie anche a un nuovo ingresso; stesso discorso per la Puglia che arriva a 11. LEmilia Romagna rimane a quota 9, lAbruzzo perde due pezzi e arriva a 8; anche il Veneto ne prende 8 (con un nuovo ingresso) cos come il Lazio, la Sardegna (2 nuovi acquisti). La Sicilia scende a 5 bandiere; la Calabria 4, il Molise 3, il Friuli Venezia Giulia ne conferma 2, la Basilicata 1.

    BANDIERE BLU 2015, in Italia 280 spiagge al top

  • FS INFORMA

    DAF ha arricchito la propria gamma con due versioni speciali del modello XF Euro 6: XF ride on truck

    e XF pedal truck. Espressamente studiati per quanti sognano di possedere un veicolo DAF, pur essendo ancora un po troppo giovani.

    Questi robusti veicoli ride ed a pedali, pro-posti nel classico arancione DAF, sono disponibili

    fin dora presso tutti i concessionari DAF o tramite il sito www.DAFshop.com. Elegante, funzionale e di alta quali-t. Queste sono le caratteristiche della nuova collezione

    DAF, comprendente unampia scelta di giocattoli e articoli di abbigliamento per bambini. La nuova collezione DAF propone inoltre articoli dabbigliamento uomo/donna, espressamente disegnati da DAF (dai cappellini alle giacche e alle t-shirt), esclusivi accessori DAF (borse, occhiali da sole, orologi e portachiavi), una bella gamma di pelletteria e, naturalmente, una serie completa di modellini DAF Euro 6 LF, CF e XF, comprendente ribaltabili, veicoli a pianale ribassato, cabinati, rimorchi cisterna e trattori.

    PRODOTTO TRUCK

    DAF PRESENTA LA SUA

    NUOVA COLLEZIONE

    Volvo Trucks il primo costruttore di veicoli pesanti al mondo a dotare i veicoli per la cantieristica della trazione integrale ad attivazione automatica. La funzione Controllo automatico della trazio-ne attiva la trazione sullasse anteriore quando le ruote posteriori perdono

    aderenza su terreni soffici o su superfici scivolose.Il Controllo automatico della trazione, ora fornito di serie nei Volvo FMX

    con asse anteriore trattivo, viene gi utilizzato da Volvo Construction Equipment nei dumper articolati. La soluzione formata da un software

    connesso ai sensori di velocit delle ruote che ne rilevano e ne controllano la velocit. Quando una ruota posteriore inizia a slittare, la trazione viene

    automaticamente trasferita alle ruote anteriori, evitando cos che il veicolo perda velocit o potenza. Un innesto a denti attiva la trazione sulle ruote

    anteriori in mezzo secondo. www.volvotrucks.com

    VOLVO TRUCKS PROPONE PER PRIMA LA TRAZIONE INTEGRALE AUTOMATICA

    8 FREESERVICES MAGAZINE

  • 9 Giugno 2015

    DAF ha arricchito la propria gamma con due versioni speciali del modello XF Euro 6: XF ride on truck

    e XF pedal truck. Espressamente studiati per quanti sognano di possedere un veicolo DAF, pur essendo ancora un po troppo giovani.

    Questi robusti veicoli ride ed a pedali, pro-posti nel classico arancione DAF, sono disponibili

    fin dora presso tutti i concessionari DAF o tramite il sito www.DAFshop.com. Elegante, funzionale e di alta quali-t. Queste sono le caratteristiche della nuova collezione

    DAF, comprendente unampia scelta di giocattoli e articoli di abbigliamento per bambini. La nuova collezione DAF propone inoltre articoli dabbigliamento uomo/donna, espressamente disegnati da DAF (dai cappellini alle giacche e alle t-shirt), esclusivi accessori DAF (borse, occhiali da sole, orologi e portachiavi), una bella gamma di pelletteria e, naturalmente, una serie completa di modellini DAF Euro 6 LF, CF e XF, comprendente ribaltabili, veicoli a pianale ribassato, cabinati, rimorchi cisterna e trattori.

    PRODOTTO VANRidurre in pezzi quattro tronchi in meno di un minuto: la com-petizione dei taglialegna pi dura al mondo arrivata in Ita-lia. Llite internazionale di questo sport si incontrata a Firenze in oc-casione di STIHL TIMBERSPORTS Champions Trophy. Gli sport dei taglialegna sono un concentrato di tradizione, passione e abilit. Questo sport richiede agli atleti tecnica raffinata abbinata a potenza senza compromessi e resistenza infinita. Caratteristiche che si possono ritrovare anche nellAmarok, il pick up della Volkswagen, presente in questo splen-dido scenario, grazie alla collaborazione con Volkswagen Veicoli Commerciali e al contributo della filiale di Volkswagen Group Italia a Firenze. www.volkswagen-veicolicommerciali.it

    VOLKSWAGEN VEICOLI COMMERCIALI a Stihl Timbersports Champions Trophy

    Grazie a una serie di innova-tivi interventi, Mercedes-Benz Citan diventa ancora pi completo. A partire da

    giugno, i nuovi Citan immatricolati come autovetture, saranno conformi alla norma Euro 6. Anche per i Citan immatricolati come veicoli commerciali, con oltre un anno di anticipo rispetto allintroduzione obbligatoria della legge, sar possibile richiedere ladeguamento. Tutti i Citan conformi alla norma Euro 6 dispongono ora di serie del pacchetto BlueEFFICIENCY, che inclu-de la funzione ECO star t/stop ed in grado di ridurre i consumi nel ciclo NEDC delle versioni con motore diesel ad appena 4,3 l/100 km. I nuovi equipaggiamenti a richiesta offrono la pos-sibilit di rendere Citan ancora pi personalizzabile. Citan Kombi si aggiorna anche nel nome diventando Citan Tourer. In questo modo, anche a livello di denominazione, il Citan si ispira chiaramente al nuovo Vito. www.mercedes-benz.it

    NUOVO Mercedes-Benz Citan, ancora pi efficiente e personalizzato

  • 10 FREESERVICES MAGAZINE

    FS INFORMA

    Il mese di aprile per il mercato dei veicoli commerciali archivia una cre-scita del 7,9% e 10.727 immatricola-zioni, rispetto alle 9.944 dello stesso periodo 2014. quanto emerge dalle stime elaborate dal Centro Studi e Statistiche dellUNRAE, lAssociazione delle Case automobilistiche estere, che sono state diffuse oggi sul mercato degli autocarri con peso totale a terra fino a 3,5t. Nel 1 quadrimestre la crescita sale al 7% grazie alle 41.203 unit vendute rispetto alle 38.493 del gennaio-aprile 2014. Rimane ancora alto, anche in questi primi mesi del 2015, il contributo del canale noleggio - afferma Massimo Nordio, Presidente UNRAE - Va inoltre ricordato che una boccata di ossigeno al comparto deriva dalla nuova Legge Sabatini, ma necessario intervenire sul sostegno del credito alle imprese e alla riduzione del carico fiscale, per poter realizzare una vera ripresa del settore.

    PRODOTTO VAN

    VEICOLI COMMERCIALI, UNRAE: AD APRILE

    MERCATO IN CRESCITA

    DEL 7,9%

    Controllo Reale dei l itr i Riforniti

    Localizzazione in tempo reale

    Rilevato con apposita sonda e non linea canBus

    Controllo di prelievi di Gasolio (con indicazione di Data ora e localita)

    Consumi e medie Giornaliere

    Riepiloghi Mensil i

    35tutto incluso

    mese

    15tutto incluso

    mese

    STOP! ai furti

    0

    Litr

    i

    600

    Data: 31/03/15Ore: 18.55

  • 11 Giugno 2015

    NORMATIVA

    Unitamente ad altre Associazioni aderenti a Confetra, Trasportou-nito ha sostenuto lazione legale contro le richieste economiche avanzate alle imprese da parte

    dellAutorit dei Trasporti.

    LInail ha ridotto gli sconti applicabili, in base alla disciplina tariffaria dellIstituto (art. 24 del DM 12.12.2000 e successive modifiche), sui premi versati dai datori di lavoro con almeno due anni di attivit che abbiano effettuato interventi migliorativi per la sicurezza nellanno precedente ed abbiano presentato apposita domanda di riduzione del premio stesso entro il 28 febbraio. Contrariamente alle indicazioni iniziali lInail ha precisato che la riduzione degli sconti, seppure intervenuta successivamente alla scadenza del termine del 28 febbraio scorso, ha efficacia retroattiva e pertanto si applicher gi da questanno e non dal 2016. Salvo cambiamenti, le imprese gi ammesse agli sconti riceveranno tramite PEC da parte dello stesso Istituto un provvedimento di rettifica con le nuove percentuali di riduzione.

    TRASPORTOUNITO: AZIONE LEGALE CONTRO AUTORIT TRASPORTI

    LINAIL RIDUCE

    GLI SCONTI

  • 12 FREESERVICES MAGAZINE

    FS INFORMA | SACDENZE FISCALI1 Giugno

    Bollo autoveicoli - VersamentoI proprietari di autoveicoli con oltre 35 Kw con bollo scadente ad aprile 2015, residenti in regioni che non hanno stabilito termini diversi, devono provvedere al pagamento delle tasse automobilistiche (bollo auto). Addizionale bollo auto - VersamentoUltimo giorno utile per il pagamento del superbollo, pari a 20 euro per ogni kilowatt di potenza del veicolo superiore a 185 Kw, ridotta dopo cinque, dieci e quindici anni dalla data di costru-zione del veicolo rispettivamente al 60%, al 30% e al 15% (decorsi venti anni dalla data di costruzione, il superbollo non pi dovuto). Imposta di registro - Contratti di locazione I titolari di contratti di locazione e affitto devono versare limposta di registro relativa a contratti nuovi o rinnovati tacitamente con decorrenza dal 1 maggio 2015. In caso di registrazione telematica, il pagamento contestuale alla registrazione.

    15 Giugno

    Iva - Riepilogo fatture venditaUltimo giorno utile per effettuare lannotazione in un unico documento riepilogativo delle fatture di importo inferiore a 300 euro emesse nel mese di maggio. Sul documento vanno indicati i numeri delle fatture, limponibile complessivo e lammontare dellIva complessiva distinto per aliquota.Iva Fatturazione differitaI contribuenti Iva devono provvedere allemissione e alla registrazione delle fatture differite relative a beni consegnati o spediti nel mese di maggio, risultanti da documento di trasporto o da altro documento idoneo a identificare i soggetti contraenti.

    16 Giugno

    Unico e Irap 2015 Persone Fisiche - Versamenti Ultimo giorno utile per i contribuenti tenuti a effettuare i versamenti risultanti dalle dichiarazioni annuali delle persone fisiche e delle societ di persone per versare, in ununica soluzione o come prima rata, le imposte risultanti dalle dichiarazioni Unico e Irap 2015, senza alcuna maggiorazione, e il saldo dellIva relativa al 2014 risultante dalla dichiara-zione annuale, maggiorata dello 0,40% per mese o frazione di mese per il periodo 16/3/2015 - 16/6/2015.Unico e Irap 2015 Soggetti Ires - VersamentiUltimo giorno utile per i soggetti Ires, con periodo dimposta coincidente con lanno solare e che approvano il bilancio entro 120 giorni dalla chiusura dellesercizio, per effettuare il versamento, in ununica soluzione o come prima rata, delle imposte risultanti dai modelli Unico e Irap 2015 senza alcuna maggiorazione, e del saldo dellIva relativa al 2014 risultante dalla dichiarazione annuale, maggiorato dello 0,40% per mese o frazione di mese per il periodo 16/3/2015 - 16/6/2015.Contribuenti Iva - AdempimentiI contribuenti Iva devono provvedere al versamento della quarta rata dellIva relativa al 2014 risultante dalla dichiarazione annuale, con la maggiorazione dello 0,33% mensile a titolo di interessi. Sostituti dimposta - Versamento ritenuteI sostituti dimposta devono versare le ritenute effettuate nel mese di maggio sui redditi di lavoro dipendente e assimilati, redditi di lavoro autonomo, provvigioni, redditi di capitale, redditi diversi. Riallineamento - Imposta sostitutivaI contribuenti che hanno deciso di riallineare i valori civilistici ai valori fiscali dei beni indicati nel quadro EC devono provvedere al versamento della rata dellimposta sostitutiva. Rivalutazione beni dimpresa - SostitutivaLe societ per azioni e in accomandita per azioni, le societ a responsabilit limitata, le societ cooperative, le societ di mutua assicurazione, le societ europee e le societ cooperative europee residenti nel territorio dello Stato, e gli enti pubblici e privati diversi dalle societ, nonch i trust residenti nel territorio dello Stato che hanno per oggetto esclusivo o principale lesercizio di attivit commerciali, che effettuano la rivalutazione dei beni dimpresa e delle partecipazioni risultanti dal bilancio desercizio in corso al 31 dicembre 2014 devono versare, in unica soluzione, limposta sostitutiva delle imposte sui redditi e di eventuali addizionali sul maggior valore attribuito ai beni in sede di rivaluta-zione, nella misura del 16% per i beni ammortizzabili e del 12% per i beni non ammortizzabili e nella misura del 10% sul saldo attivo della rivalutazione dei beni dimpresa e delle partecipazioni.Diritti CameraliVersamento del diritto camerale anno 2015.Imu e TasiVersamento dellacconto 2015, tramite il modello F24

    17 Giugno

    Ravvedimento - VersamentiUltimo giorno utile per regolarizzare i versamenti di imposte e ritenute non effettuati (o effettuati in misura insufficiente) entro il 18 maggio 2015 dai contribuenti tenuti al versamento unitario di imposte e contributi.

    25 Giugno

    Elenchi intrastat - PresentazioneGli operatori intracomunitari con obbligo mensile devono presentare in via telematica gli elenchi riepilogativi delle cessioni e/o acquisti di beni e delle prestazioni di servizi intracomunitari effettuati nel mese di maggio.

    30 Giugno

    Unico 2015 Persone Fisiche - Versamenti I contribuenti non titolari di partita Iva tenuti a effettuare i versamenti risultanti dalla dichiarazione annuale delle persone fisiche, che hanno scelto il pagamento rateale effettuando il primo versamento entro il 16 giugno, devono versare la seconda rata delle imposte risultanti da Unico 2015.

  • 13 Giugno 2015

    NORMATIVA

    stata emanata la direttiva europea che

    fissa nuovi pesi e nuo-ve dimensioni dei mezzi

    pesanti aggiornando la precedente direttiva del

    1996. Gli obiettivi principali della nuova disciplina: la riduzione delle emissioni

    inquinanti, il miglioramen-to dellaerodinamica dei veicoli e la facilitazione

    delle operazioni di trasporto intermodale. Gli Stati mem-bri avranno ora due anni di

    tempo per recepirla.

    Il Parlamento europeo ha formulato una proposta di risoluzione nella quale condivide lintenzione della Commissione di effettuare una revisione inter-media del Libro Bianco e sottolinea la necessit di proporre misure e iniziative concrete per raggiungere gli obiettivi fissati nel 2011; in particolare gli interventi considerati prioritari sono: lintroduzione di un codice sociale

    MAGGIORI PESI E DIMENSIONI DEI VEICOLI INDUSTRIALI

    LE PRIORIT del libro bianco sui trasporti

    per gli autisti per fronteggiare il falso lavoro autonomo; ladozione di combustibili alternativi; laumento del 40% entro il 2020 delle aree di parcheggio sicure per i camion; linteroperabilit dei sistemi di pedaggio; limiti obbligatori alle emissioni medie di CO2.

  • 14 FREESERVICES MAGAZINE

    FS INFORMA SINDACALE

    La Corte Costituzionale, chiamata in via pregiudizia-le a decidere sulla legittimit del regime dei costi minimi dellautotrasporto, ha preso atto della Sen-tenza del 4 settembre 2014 con cui la Corte di Giu-stizia Europea ha giudicato larticolo 83 bis del decreto legge n.112/2008 incompatibile col diritto comunitario. La Corte ha ribadito, secondo il proprio costante orien-tamento, che i principi enunciati dalla Corte di giustizia, riguardo a norme oggetto di giudizio di legittimit costi-tuzionale, si inseriscono direttamente nellordinamento interno con il valore di jus superveniens, condizionando e determinando i limiti in cui quelle norme conservano efficacia e devono essere applicate anche da parte del giudice a quo. Conseguentemente la Corte ha restituito gli atti ai due Tribunali (Lucca e Trento) che lhanno inter-pellata, i quali dovranno essi stessi applicare la pronuncia della Corte Europea. Il Tribunale di Trento aveva investito la Corte anche in merito alla disparit di trattamento che larticolo 83 bis prevedeva tra contratti scritti e contrat-ti verbali, ma la questione di legittimit stata ritenuta inammissibile per un vizio procedurale (difetto di moti-vazione sulla rilevanza).

    LE RACCOMANDAZIONI

    DELLUE ALLITALIA

    COSTI MINIMI: Corte Costituzionale prende atto dellincompatibilit

    La Commissione europea ha adottato le raccomandazioni di politica economica specifiche per ciascun Paese per il 2015 e 2016. Sei le raccomandazioni rivolte allItalia: 1) applicazione dei decreti attuativi sul fisco entro settembre;2) adozione del piano strategico per porti e logistica;3) modernizzazione della Pubblica amministrazione e riduzione dei tempi della giustizia civile; 4) adozione di misure per rafforzare le banche entro il 2015; 5) adozione dei decreti attuativi del Jobs Act e individuazione di un quadro di contrattazione di secondo livello;6) attuazione dellagenda per la semplificazione 2015- 2017.

  • 15 Maggio 2015

    LOGISTICA

    ALLESTIMENTI

    A seguito di una decisione derivata da una sen-tenza della Corte Costituzionale, stato siglato il contratto nazionale dei lavoratori del trasporto delle merci dalle associazioni che rappresentano le cooperative. La notizia viene accolta con soddisfazio-ne dai sindacati confederali Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporto, che in una nota congiunta comunicano che con laccordo si chiude finalmente una fase complicata e dopo dodici anni si supera una lunga fase che ha determinato distorsioni dei diritti contrattuali e concorrenza sleale tra le aziende. Lintesa porta una normalizzazione dei trattamenti economici e si apre una sfida a tutti i livelli per contrastare lillegalit diffusa in tutto il settore della cooperazione. Alla firma le cooperative sono state spinte anche dalla sentenza della Corte Costituzionale numero 51 del 26 marzo 2015, la quale conferma la legittimit delle norme che consentono di firmare contratti collettivi di lavoro solamente alle realt imprenditoriali e sindacali che sono realmente rappresentative.

    Le cooperative firmano il CCNL Trasporto Merci e Logistica

    Nuova linea accessori by Acito Inox per Renault Trucks TAcitoInox Trucks Parts presenta la nuova linea di accessori per lInternational Truck of the Year 2015, il Renault Trucks T. La linea per il Renault Trucks T by Acito Inox la pi completa del settore, 26 gli accessori disponibili per personalizzare il camion: Applicazione maniglia, Applicazione parafango posteriore, Applicazione parafango, Applicazione Specchio retrovisore, Baffo mascherone, Barra paraurti 60, Barra portafari 60, Barra sportello 40, Coppia copricarena, Coprifaro personalizzabile, Cornici luce carena, Lamiera porta targa, Mascherino, Parasole, Piantoni sportello, Porta targa 60, Protezione pedaliera, Rivesti-

    mento fendinebbia, Rivestimento filtro aria, Rivestimento gradini carena, Rivestimento gradini, Rivestimento Spoiler, Tubi spoiler 40, Tubo carena 60 destro, Tubo carena 60 sinistro, Valvola di scarico supersound. Tutti i prodotti Acito Inox sono garantiti e certificati, lacciaio inox utilizzato super mirror (aisi 304). La lavorazione dei materiali di altissima qualit si avvale di macchinari e tecniche allavanguardia. www.acitoinox.it

  • 16 FREESERVICES MAGAZINE

    FS INFORMA DALLE AZIENDE

    La flotta dellazienda di autotrasporti di Michele Perrotti, si arricchisce con unim-

    portante new entry, uno Scania R 490 brown sound. Lazienda Perrotti rinomata per la personalizzazione dei suoi camion e,

    anche stavolta, la decorazione del nuovo modello esclusiva. Il colore per la livrea,

    brown sound, arrivato direttamente dagli Stati Uniti allAutodelta di Mariano Toccoli, di

    Trento, che ha curato la personalizzazione del veicolo. un colore particolare, can-giante spiega Michele Perrotti che varia dal marrone, al verde, al nero, in base alle

    incidenze della luce.

    Repsol ha completato lacquisizione della socie-t canadese Talisman Energy e annuncia la nuova struttura organizzativa, che prevede lintegrazione e la trasformazione di Repsol in una delle pi grandi societ private di petrolio e gas al mondo. In que-sta nuova organizzazione, in cui Repsol basa la sua trasformazione in una societ con una significativa

    UN NUOVO SCANIA PER LA PERROTTI AUTOTRASPORTI

    presenza nei cinque continenti, il ministro Josu Jon Imaz assume tutte le funzioni esecutive. Presieduti dallo Chief Executive Officer (CEO), sono costituiti tre corpi di vertice: Corporate Executive Committee; Comitato Esecutivo E & P (Exploration and Production); Comitato Esecutivo di raffinazione, marketing, prodotti chimici, GPL, Trading e Gas & Power.

    Repsol completa lacquisizione della Talisman Energy

  • Il 26, 27 e 28 giugno 2015 il centro commer-ciale Le Bolle di Eboli (Salerno) ospiter la sesta edizione del Medi-terranean Truck. Anche questanno a organizzare il raduno lAssociazione del Mediterraneo di Eboli, in partnership con la Pneuma-tici Riviello, Autotrasporti fratelli Riviello, con il patro-cinio della Citt di Eboli e dellEnte Provinciale per il Turismo di Salerno. Confermata nuovamente la collaborazione con lInternational Truck Day Show. Info: www.mediterraneantruck.com

    17 Maggio 2015

    EVENTI

    EBOLIDal 26 al 28 giugno a Eboli torna il Mediterranean Truck

    DIVIETI DI CIRCOLAZIONE

  • 18 FREESERVICES MAGAZINEDirettore Responsabile Free Services Magazine

    Abbiamo tutti letto sulla stampa di settore delle ultime settimane, quale levata di scudi abbia pro-vocato la decisione di semplificare le procedure doganali in porto.Sembra che molti di questi detrattori (presenti soprattutto nel sistema portuale del Levante ligure) non si rendano conto che solo rendendo pi efficien-te e flessibile il ciclo doganale, sia in import che in export, si pu attirare pi carico e, proporzionalmen-te, meno contenitori vuoti sulle nostre banchine. A loro giudizio, basterebbe il preclearing a soddisfare le richieste di tutto il mondo degli importatori e non ne vogliono sentir parlare di corridoi, dimenticando apparentemente anche le logiche che stanno sottese alle TEN-T le quali, di fatto, sono un sistema di corridoi allinterno dei quali far fluire le merci nel modo pi veloce, intelligente e capace di soddisfare le diverse e variegate richieste dei possessori/acquirenti delle merci stesse. Ma queste posizioni negative sui corridoi ap-paiono e sembrano di totale chiusura: in realt questi strenui detrattori dei corridoi hanno trascurato di dire che, con nota nr. 44053 del 13 aprile 2015, lAgenzia del-le Dogane ha attivato in via sperimentale i Fast Corri-dor su strada. Viene quindi da pensare che la modalit di trasporto possa influenzare le opinioni e le posizioni conservative di un certo tipo di operatori doganali: forse costoro hanno aggiunto alla loro professione originaria unaltra attivit che molto pi lucrosa di quella che

    Fast Corridor , il pomo della discordia!dichiaratamente sembrano voler difendere a spada tratta. Sono evidentemente diventati forti intermediari dellautotrasporto.Allora si comprende perch prende il via il Fast Corri-dor stradale, ma quello Ferroviario, che certamente molto pi coerente sia alle logiche europee delle TEN-T che al tema delle garanzie di controllo durante il tra-sporto (un treno vincolato ai binari della rete ferro-viaria il camion va controllato con UIRNET, altrimenti ....), deve morire prima ancora di nascere per essere solamente testato.La dimostrazione evidente: dopo due settimane lAgenzia delle Dogane non se l ancora sentita di emanare il disciplinare del Fast Corridor su ferrovia: evidentemente a Roma arrivano gli effetti indiretti di tutte le pressioni esercitate in ambienti politici anche di opposti schieramenti dai detrattori di queste logi-che semplici, che danno ai paesi del Nord Europa (i nostri famigerati ma, ahim, intelligenti concorrenti) un vantaggio di operazioni e di mentalit che non colmeremo mai. Ci chiediamo anche come possa lAgenzia delle Dogane indulgere nellagevolare una modalit di trasporto anzich unaltra: di fatto, quanto sta accadendo ..... ma allora, non abbiamo tutti gli stessi doveri e gli stessi diritti? Pu lasserzione - foglia di fico!!! - di non avere ancora perfezionato una procedura di per s banale, togliere diritti che nascono per essere uguali per tutti????

    Vicepresidente Assologistica

    Sebastiano Grasso

    18 FREESERVICES MAGAZINE

  • 19 Maggio 2015

    Fast Corridor , il pomo della discordia!

  • 20 FREESERVICES MAGAZINE

    La norma di cui allart. 80, avente ad oggetto revisioni,indica che il Ministro dei trasporti e della navigazione stabilisce, con propri decreti, i criteri, i tempi e le modalit per leffettuazione della revisione generale o parziale delle categorie di veicoli a motore e dei loro rimorchi, al fine di accertare che sussistano

    in essi le condizioni di sicurezza per la circolazione e di silenzio-sit e che i veicoli stessi non producano emanazioni inquinanti superiori ai limiti Per gli autoveicoli adibiti al trasporto di cose o ad uso speciale di massa complessiva a pieno carico non superiore a 3,5 t e per gli autoveicoli per trasporto promiscuo la revisione deve essere disposta entro quattro anni dalla data di prima immatricolazione e successivamente ogni due anni, nel rispetto delle specifiche decorrenze previste dalle direttive

    comunitarie vigenti in materia. In caso di incidente stradale nel quale i veicoli a motore o rimorchi abbiano subito gravi danni in conseguenza dei quali possono sorgere dubbi sulle condizioni di sicurezza per la circolazione, gli organi di polizia stradale, intervenuti per i rilievi, sono tenuti a darne notizia al competen-te ufficio della Direzione generale della M.C.T.C. per la adozione

    del provvedimento di revisione singola. Il Ministro dei trasporti e della navigazione, al fine di assicurare in relazione a particolari

    e contingenti situazioni operative degli uffici provinciali della

    Direzione generale della M.C.T.C., il rispetto dei termini previsti

    per le revisioni periodiche dei veicoli a motore pu per singole province individuate con proprio decreto affidare in concessione

    quinquennale le suddette revisioni ad imprese di autoriparazio-ne che svolgono la propria attivit nel campo della meccanica e motoristica, carrozzeria, elettrauto e gommista ovvero ad imprese che, esercendo in prevalenza attivit di commercio di

    Le regole della revisione! veicoli, esercitino altres, con carattere strumentale o acces-sorio, lattivit di autoriparazione. Tali imprese devono essere

    iscritte nel registro delle imprese esercenti attivit di autoripa-razione di cui allart. 2, comma 1, della legge 5 febbraio 1992, n. 122. Le suddette revisioni possono essere altres affidate in

    concessione ai consorzi e alle societ consortili, anche in forma di cooperativa, appositamente costituiti tra imprese iscritte ognuna almeno in una diversa sezione del medesimo registro, in modo da garantire liscrizione in tutte e quattro le sezioni. Si a che il gi citato Ministero - Direzione generale della M.C.T.C.

    effettua periodici controlli sulle officine delle imprese, oltre che

    controlli, anche a campione, sui veicoli sottoposti a revisione presso le medesime.La sanzione per chi circola con un veicolo che non sia stato presentato alla prescritta revisione soggetto alla sanzione am-ministrativa del pagamento di una somma da euro 169 a euro 679. Tale sanzione raddoppiabile in caso di riveste omessa per

    pi di una volta in relazione alle cadenze previste dalle disposi-zioni vigenti. Se la suddetta viene elevata e contestata a chi circola sulle autostrade con veicolo non in regola con la revisione prevista dallart. 80, ovvero che non labbia superata con esito favorevole, soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 169 a euro 679. sempre disposto il fermo amministrativo del veicolo che verr restituito al conducente, proprietario o legittimo detentore, ovvero a persona delegata dal proprietario, solo dopo la preno-tazione per la visita di revisione. Si applicano le norme dellart. 214 che prevede il fermo amministrativo del veicolo

    Comandate della polizia locale di Montagnana(Pd)

    Girolamo Simonato

  • 21 Maggio 2015

  • 22 FREESERVICES MAGAZINEDirettore Responsabile Free Services Magazine

    Voglio fare un atto di pura volont dopo aver visitato il sito dellespo-sizione universale. Un atto di vo-lont che consiste nel credere che sar davvero un successo. obietti-vamente complesso pensare che in questa accozzaglia mal assemblata di cartongesso e mani di pittura siano riposte le speranze della ripresa eco-nomica del nostro paese.Al momento quello che ci dato di vedere che leccellenza in termini di progettualit, eff icenza costruttiva, senso estetico ed eff icacia comunica-tiva sta altrove, negli Emirati Arabi o in Giappone. Padiglioni perfetti, ric-chi, facilmente fruibili, esteticamente accattivanti.Certo quando dopo ore di coda riesci ad assaporare qualche fetta di pro-sciutto di cinta senese e di pecorino di fossa, realizzi che le nostre eccellenze stanno altrove, ma non sono pi sicu-ra che sia suff iciente.

    In queste Expo a tutti i livelli sono state a mio avviso riposte speranze eccessive. Lo ha fatto il Governo Ren-

    Lexpo delle meravigliezi indicandola come volano impre-scindibile della ripresa. Lo ha fatto il Governatore della Lombardia Maroni, dichiarando la regione pronta a soste-nere limpatto turistico derivante da Expo e lo ha fatto il sindaco di Milano Pisapia dipingendo una citt eff icien-te e cosmopolita, pronta ad accogliere il mondo. Certo il f lusso massiccio di turisti al momento in cui scrivo que-ste righe lontano dallessere arriva-to, ma per il momento tra uno sciope-ro e una manifestazione non credo si possa parlare molto di internazionali-t e apertura al mondo.

    Ma, ripeto, voglio crederci. Voglio credere che soprattutto questa sia unoccasione per le nostre vere ec-cellenze, le micro imprese del settore agroalimentare,m per mettersi in ve-trina, conquistare commesse e clienti internazionali. Fare quel salto di qua-lit che una f iliera fondamentale per la nostra economia come questa meri-ta di fare.

    W expo, dunque, con lottimismo della volont!

    Sonia Pampuri

  • 23 Maggio 2015

  • 24 FREESERVICES MAGAZINE

    FSM TEST

    SULLA RUOTA DI COPPI E BARTALISorprendente risparmio di carburante, maggiore efficienza e pi sicurezza: il nuovo Streamline R 450 regna su stradaTesto e foto di Mariarosaria Di Cicco

  • 25 Giugno 2015

    La giornata non proprio delle migliori. primavera inoltrata, il tempo piovoso e instabile. Eppure il grigiore sembra dipinto ap-posta per mettere in risalto il verde brillante della cabina del nuovo Sca-nia Streamline R 450.Lappuntamento alla stazione Eni di Assago, dove ad attenderci c Ri-chard Ramberg, official driver Scania. A condurre per noi Raffaele Davide, giovane autista della Caturano Auto-trasporti; Raffaele, da tutti conosciuto come Lello, ha gi unesperienza pregressa alla guida di Scania, quindi nota fin da subito le novit.

    LITINERARIO DEL TESTItinerario: Da Assago a Eupilio( monte ghisallo)

    Km di percorrenza: 73.3 km Tipologia percorso: misto: tangenziale, autostrada, statali

    Fondo stradale: misto. Condizioni meteo: pioggia insistente

    Pendenza massima: 8 per cento

  • 26 FREESERVICES MAGAZINE

    VisibilitScania non si smentisce e labitacolo si presenta accogliente e arioso. Laltezza della cabina, lampiezza della prospettiva frontale e langola-tura degli specchi retrovisori garanti-scono una guida sicura e lineare.Per essere una sei cilindri, la mac-china molto aggressiva, anche nel cambio, dice Lello, dopo la prima mezzora di guida. La guida si pre-senta ancora pi stabile rispetto alle altre serie, il freno supplementare forte, non necessita dellinserimento di tutti e cinque gli scatti perch gi al terzo abbiamo un ottimo rallenta-mento. La guida confortevole, gli ammortizzatori sono ottimi.

    GuidabilitLa pioggia, in verit, ci consente di te-stare lottima stabilit del mezzo: il nostro percorso, oltre a essere caratterizzato da strade bagnate, prevede anche rotonde e tornanti. Incediamo sicuri, valutando unottima performance. Il cambio automatico, in frenata, sca-la anche di due marce ma, alloccor-renza, attiviamo il cambio manuale. Il freno di stazionamento supple-mentare, in salita, garantisce mag-giore stabilit. Per ripartire basta toccare leggermente lacceleratore e si ricomincia il percorso senza il minimo strappo. Nel frattempo, la strada dinnanzi a noi cambia forma. Siamo su una strada urbana a dop-pio senso di marcia, un po stretta, con circa l8% di salita, i tornan-ti sono frequenti. Eppure, il nostro Scania totalmente a proprio agio. Siamo a Eupilio, nel cuore dellal-ta Brianza, in un magnifico scenario prealpino, circondati da cime collinari e laghi. La cabina silenziosa sembra il luogo ideale per ammirare paesaggi mozzafiato.

    Motore e sospensioniComplessivamente abbiamo un cari-co di 43 tonnellate, semirimorchio ad asse fisso. Prima della discesa pro-viamo le quattro sospensioni ad aria. La tenuta di strada buona, un pic-colo strappo in salita non ha minima-mente scalfito una guida che procede senza sforzi.

    sorprendente risparMio di carburanteNumerose nuove caratteristiche del veicolo che abbiamo messo alla pro-va sulle strade della Brianza, in modo particolare lo Scania Active Prediction, sono state integrate senza costi ag-giuntivi in Scania Opticruise per otte-nere un sistema di controllo predittivo della catena cinematica che garantisca risparmi di carburante pari al 4-5%. Sono state sviluppate specifiche mo-dalit di performance per promuovere lefficienza in varie applicazioni. La ver-sione di Scania Opticruise con moda-lit limitata unulteriore opzione per la massima economia dei consumi che favorisce una guida economica.

    MaGGiore efficienza Grazie a funzioni sofisticate Il sistema Eco-roll che ha dimostrato tutta la sua efficenza sulle salite dei colli brianzoli intorno al lago di Pusiano, decide automaticamente quale opzione la pi efficiente dal punto di vista dei consumi: procedere in discesa con il cambio in folle e il motore al minimo op-pure usare il freno motore escludendo lalimentazione di carburante. Inoltre il sistema di Cruise Control Predittivo (Active Prediction) si arricchito di nuo-ve funzioni che consentono al sistema di gestire ancor meglio le strategie di cambio marcia del veicolo.

    scania driVer support con funzioni estese e MiGliorate Il Driver Support stato di notevole aiuto per il nostro driver. Si tratta di un sistema di visualizzazione, presen-te sul quadro strumenti principale del veicolo, che fornisce al conducente un feedback sul consumo di carburante e sulla capacit del conducente stesso di prevedere diverse situazioni nel corso del viaggio.

    scania presenta nuoVi sisteMi aeb e ldW perfezionati Il dispositivo di frenata di emergenza (Advanced Emergency Braking - AEB)

    LE NOVIT TECNICHE

    FSM TEST

  • 27 Giugno 2015

    LA CARTA DI IDENTI

    T

    DELLO SCANIA R 450

    STREAMLINE

    Modello: trattore a d

    ue assi

    Cabina: sleeper cab

    a tetto alto

    Assali: assali con bal

    estre paraboliche

    sullanteriore e 4 sosp

    ensione pneumatich

    e

    Motore: 13 litri, 450

    Cv, euro 6 SCR

    Cambio: nuovo optic

    ruise

    Freni: a disco con c

    ontrollo elettronico

    Sistemi di sicurezza

    attiva e passiva: ES

    P, SDS,

    cruise control dotato

    di active prediction e

    Eco-roll

    fa scattare automaticamente il freno di emergenza se il conducente non rea-gisce in tempo a situazioni pericolose, mentre lavviso del cambio di corsia (Lane Departure Warning - LDW) allerta il conducente se il veicolo tende a uscire in modo non intenzionale dalla propria corsia di marcia sono tra i fiori alloc-chielo dei sistemi di sicurezza di cui la serie R streamline dotata.

    euro 6 di seconda Generazione con Minori consuMi di carburante La serie R streamline di cui abbiamo testato uno dei veicoli destinati alla distribuzione di medio raggio, presenta nuovi motori Euro 6 con caratteristiche che incrementano ulteriormente leffi-cienza. I motori Euro 6 da 450 e 490 Cv , come quello da noi messo alla prova durante il test, garanti-scono fino al 2% di risparmio di carburante. Le collaudate tecnolo-gie EGR e SCR vengono combinate per assicurare ottime prestazioni in tutti i segmenti di mercato.

    IL DRIVER E LAZIENDAA condurre per noi durante la prova, stato Raffaele Davide, autista della Caturano Autotrasporti. Lazienda nasce a Maddaloni (Ce), nel 1965 dal sig. Pietro Caturano, come una piccola impresa indivi-duale. Negli anni lazienda cresciuta ed diventata una delle pi importanti del Centro Sud Italia, con una flotta composta da 150 mezzi.Per info: www.caturano.it

  • 28 FREESERVICES MAGAZINE

    MONDO TRUCK

    28 FREESERVICES MAGAZINE

    OKTRUCKS, LUSATO CERTIFICATO MADE IN IVECOA Piacenza e da Piacenza parte la nuova avventura del veicolo usato della casa torinese. Una svolta significativa e un cambio di strategia che nellintenzioni del managment dovr fare da volano al nuovo corso di via Puglia.

    di Barbara Adriani

  • 29 Giugno 2015

  • 30 FREESERVICES MAGAZINE

    I l 2015 lanno della svolta per i veicoli usati Iveco. Una mission pi sfida pi esaltante, un team centrale rafforzato, servizi e pacchet-ti aggiuntivi per il cliente finale e un nuovo marchio rendono i veicoli usa-ti della nuova generazione dei veri e propri OK TRUCKS.Nel corso di una conferenza stampa a Piacenza, alla presenza di Car-melo Impelluso, Brand Pre-Owned Director Iveco e di Mihai Daderlat, General Manager Mercato Italia, e in occasione dei festeggiamenti per il decennale del Centro Usa-to di Piacenza, stato presentato il physical reveal che include, oltre al rebranding del centro italiano, anche i centri usato in Portogallo, Romania, Svizzera, Austria, Olanda, Norvegia, Svezia, Danimarca e Finlandia. Nel-la seconda parte dellanno verr ul-timato il rebranding dei restanti cen-tri usato europei.

    www.oktrucks.comIl 28 aprile scorso, inoltre, sta-to lanciato il nuovo sito web (www.oktrucks.com), unampia vetrina ri-volta a tutti coloro che vogliono ac-

    quistare un veicolo di seconda mano sicuro, affidabile, garantito e certificato da Iveco. Tutti i veicoli Iveco sono sot-toposti a una serie di controlli e ispe-zioni tecniche e, in base a caratteri-stiche specifiche, come lanzianit, il chilometraggio, lusura dei pneu-matici, i lavori di ricondizionamen-to, vengono suddivisi in tre diverse categorie, Premium, Comfort e Basic, per soddisfare al meglio le esigenze dei clienti.

    parte il leasinG operatiVoA breve sar infine disponibile un nuovo servizio per i clienti: il leasing ope-rativo strettamente legato al periodo di utilizzo del veicolo, che sar esteso an-che ai mezzi usati. Unofferta selezionata di veicoli e servizi sempre pi attenta alle esigenze di chi acquista un veicolo di se-conda generazione, volta ad assicurare laffidabilit del prodotto, la certezza della provenienza e la trasparenza della do-cumentazione.

    Il centro usato Iveco di Piacenza nasce nel 1992. Una nascita

    avvenuta sotto una buona stella se gi lanno seguente vengo-

    no venduti ben 150 veicoli, una cifra notevole per il periodo.

    Con il passare degli anni la struttura si amplia: nel 1995

    vengono costruiti i primi uffici, lorganico sale a sei persone e

    le vendite a 800 unit allanno. A fronte di questi risultati nel

    1998 Iveco decide di aprire una seconda sede, a Bari.Da allora, lattivit dei Centri Usato Plus prosegue c

    on conti-

    nuit e impegno costanti, dimostrati anche quando, in seguito

    allabbattersi di una tromba daria sulla sede di Piacenza, una

    UN PO DI STORIA

    parte della struttura nel 1999 risulta parzialmente danneggiata (per comprendere lentit dei d

    anni ripor-

    tati, basti pensare che larchivio, spazzato via, verr poi ritrovato a 6 chilome

    tri di distanza). Dal 2000 ad

    oggi lattivit di riconversione e commercializzazione dellusato proseguita in continua crescita

    .

    Nel 2004 la sede di Piacenza viene sottoposta a un serie di

    lavori di ristrutturazione e di rinnovamento che si concludono

    con linaugurazione dellaprile 2005: la nuova palazzina in-

    corpora anche la precedente struttura e occupa un superficie

    complessiva di 50 metri quadrati, mentre il piazzale di esposi-

    zione de veicoli si estende su 28.000 metri quadrati.

    MONDO TRUCK

  • 31 Maggio 2015

  • 32 FREESERVICES MAGAZINE

    RENAULT TRUCKS LANCIA LAPP ANTI-RIBALTAMENTOMixer Rollover Alert,per i veicoli con betoniera in configurazione 8x4, avverte il conducente in caso di eccesso di velocit in prossimit di una curva

    Una distrazione, una valutazio-ne errata della velocit: nove incidenti su dieci in cui sono coinvolti camion dipendono da fat-tori umani. Secondo le pi recenti statistiche, la maggior parte degli incidenti che comportano lesioni ai conducenti di camion avvengono con veicolo singolo in cui il camion esce di strada. Per questo motivo le Case costruttrici sono sempre pi attente a coniugare tecnologia e sicurezza. Lultima novit arriva da Renault Trucks e si chiama Mixer Rollover Alert, una nuova opzione sul sistema di navigazione NavTruck.

    MONDO TRUCK

  • 33 Giugno 2015

    RENAULT TRUCKS LANCIA LAPP ANTI-RIBALTAMENTO

  • SPECIALE TRASPOTEC

    34 FREESERVICES MAGAZINE

    un allarMe anti-ribaltaMento per il settore calcestruzzoDedicata ai veicoli equipaggiati di be-toniera in configurazione 8x4, questa esclusiva Renault Trucks arricchi-sce lapplicazione di una funzione in grado di avvertire i conducenti in caso di velocit eccessiva in prossi-mit di una curva. Il sistema, basato sulla cartografia GPS di NavTruck, stima in tempo reale il rischio di ri-baltamento a seconda della topo-grafia, della velocit e della tipolo-gia di carico del veicolo.Allaccensione del veicolo, i con-ducenti attiveranno Mixer Rollover Alert sui propri smartphone o tablet e inseriranno i dati richiesti dallap-plicazione come la tipologia di calce-struzzo trasportata e il volume carica-to. Quando il veicolo in marcia, se Mixer Rollover Alert rileva un rischio di ribaltamento nellapprocciare una curva, i conducenti vengono imme-diatamente avvertiti da un segnale acustico e visivo (arancio o rosso a seconda del grado di pericolo e la ve-locit raccomandata).

    un Mondo di appMixer Rollover Alert si aggiunge alle altre dodici applicazioni sviluppate dalla Casa della Losanga:-The Range (gratuita): un modo mol-to semplice per scoprire i nuovi vei-coli della gamma Euro VI di Renault Trucks;-Cost Saver (gratuita): unapplicazio-

    ne che permette di ridurre i costo desercizio, tenendo conto delle si-tuazioni e delle esigenze degli auto-trasportatori;-EcoCalculator (gratuita): un calco-latore per elaborare i quantitativi di CO2 e NOX, emessi da un veicolo, in un determinato tragitto;-Truck Fuel Eco Driving (gratu-ita): un gioco per mettere alla prova le proprie capacit di guida razionale;-NavTruck (scarica-bile dallAppstore o da Playstore a 99 ): la speciale ap-plicazione GPS per mezzi pesanti che guida gli autisti e for-nisce loro consulen-za in tempo reale per ottimizzare i percorsi utilizzando al meglio il veicolo;-Time Book (gratui-ta): lagenda elettronica dellautista del 21 secolo;-DeliverEye (gratuita): consente dinviare una foto geo-referenziata in caso di ritardo nella conse-gna delle merci o di materia-le danneggiato;-Renault Trucks Network (gratuita): consente di indivi-duare i punti vendita e assi-stenza Renault Trucks con un solo click;

    -Selected for you (gratuita): per trova-re e condividere, in pochi secondi, le applicazioni pi utili nelle attivit quo-tidiane;-Renault Trucks Racing (gratuita): un videogioco che simula le corse dei ca-mion, disponibile anche in alta defini-zione per iPad;-Truckers Gallery (gratuita): una galle-ria che consente di caricare on line le proprie foto e condividerle con gli auti-sti di tutto il mondo;-TruckSimulator: un gioco di simulazio-ne di guida in cui il giocatore utilizza un veicolo in diverse situazioni operative (cantiere, ambiente urbano e strada), al volante di un Renault Trucks T, C, K e D.

    la proMozioneMixer Rollover Alert disponibile allo speciale prezzo di lancio di 9,99 fino al 30 Giugno (dopo sar disponibile a 199).

    Il sistema stima in tempo reale

    il rischio di ribaltamento

    a seconda della

    topografia

    MONDO TRUCK

  • 35 Maggio 2015

    S.S. 265 Km 26+645 81020 San Marco Evangelista (CE)Tel. 0823 200150 - Fax 0823 200077

    Via Eugenio Castellotti, 39/4141053 Maranello (MO)Tel. 0536 943769 Fax 0536 946603

    i nostri partner commerciali

    Diamo pi valore al tuo lavoro

    Centro Distribuzione Industriale

    Tecnologia per la vita

    Supplier Network

    D-U-N-SNumber: 44-592-2180

    SOLUZIONI&SERVIZI NEL MONDO DELLINDUSTRIA

    www.cedi.it

  • 36 FREESERVICES MAGAZINE

    N ostalgici Hippie e figli dei fiori, preparatevi al gran ri-torno. E se siete dei fan dei Dire Straits, tenetevi forte perch Mark Knopfler a tenere a bat-tesimo il lancio della nuova gam-ma T di Volkswagen. La Casa di Wolfsburg ha infatti r i lanciato ad Amsterdam il T6, sesta genera-zione del mitico Transporter.

    la culla del bulliUna location non casuale per-ch fu proprio ad Amsterdam che Ben Pon, l importatore olandese di Volkswagen, abbozz su un block notes un disegno del Bull i, destinato a regalare un contribu-to decisivo alla realizzazione del Transporter. Era la primavera del 1947.

    La mega-presentazione organiz-zata da Volkswagen ripercorre le varie generazioni di un veicolo che ha scritto pagine di storia.

    un tuffo nel passatoSugli schermi scorrono foto di te-stimoni del tempo, personaggi fa-mosi ed eventi dei decenni scor-si. Riecheggia nell aria musica di quell epoca. Infine viene mostra-to i l veicolo grigio-azzurro Sofie (anno 1950), il Bulli pi antico e prezioso della collezione Volkswa-gen Oldtimer. Inizia unaffascinan-te narrazione della storia di que-sti veicoli, dalla prima produzione fino al presente, messa in scena in modo avvincente dal famoso nar-ratore, Marco Tempest.

    per un ritorno al futuroDopo questo breve viaggio nel passato, sul palcoscenico entra-no in scena tre modelli della nuo-va generazione T: Transporter, Caravelle e Multivan. Per la pre-sentazione dei veicoli, Fanja Pon, nipote dellideatore del Bulli, ha portato con s il famoso schizzo custodito nel Rijksmuseum di Am-sterdam.

    bicolor coMe saMba busSi tratta di un Multivan con al-lestimenti esclusivi dice Hans-Joachim Rothenpieler, presidente del settore Sviluppo di Volkswagen Veicoli Commerciali - In pi viene

    di Mariarosaria Di Cicco

    Anteprima mondiale ad Amsterdam per T6, sesta generazione del Transporter di Volkswagen. Per loccasione, sul palco Mark Knopfler, mito dei Dire Straits

    MONDO VAN

  • dotato di una verniciatura a due colori, come quella che caratte-rizzava ai tempi Samba Bus. No-nostante le reminiscenze retr, il Generation SIX ultramoderno e dispone di numerosi sistemi di assistenza elettronici.

    in scena leMozione con Mark knopflerMark Knopfler, pi volte vincito-re dei Grammy Awards e fonda-tore della leggendaria rock band Dire Straits, suona come solo lui sa fare per lanteprima mondia-le della sesta generazione della gamma T. A proposito: il musici-

    sta di culto compie 65 anni come il Bulli, e proprio come il Bulli ancora in piena attivit e richiesto pi che mai.

    Anteprima mondiale ad Amsterdam di

    Volkswagen T6, sesta generazione del

    mitico Transporter. La verniciatura bicolor

    un omaggio alla versione pulmino, Samba, del 1951

    37 Giugno 2015

    Sul palco, per loccasione, Mark Knopfler,

    mito dei Dire Straits

  • ECO-TRASPORTO

    38 FREESERVICES MAGAZINE

    P iccola ed eco-friendly. Twizy, lultracompatta di Renault (2,3 m di lunghezza e 1,38 m di larghezza), maneggevole come uno scooter ma sicura come unauto, che non teme zone a traffico limi-tato, essendo classificata come quadriciclo. Uno spirito libero di an-dare ovunque, ben rappresentato dallarte non convenzionale di Clet Abraham, conosciuto per le sue rivisitazionidei cartelli stradali. E infatti Renault ha chiesto allartista francese di mettere la sua vena cre-ativa al servizio di Twizy per inter-pretare questo concetto di libert. Quindi, come Abraham prende in giro i cartelli di divieto di transito o di senso unico con le sue opere grafiche, cos Twizy si burla bo-nariamente (e in tutta legalit) dei divieti imposti alle normali auto,

    NO LIMITS permettendo la pi ampia mobilit individuale in citt.Disponibile in due versioni, Twizy (velocit massima fino a 80 Km/h, guidabile a partire da 16 anni con patente B1 o B) e Twizy 45 (velocit massima di 45 Km/h guidabile dai 14 anni con patente AM), diverten-te da guidare, con unaccelerazione da 0 a 45km/h in soli 6 secondi, fa-cile da utilizzare perch si ricarica completamente in 3 ore e mezza su una semplice presa domestica- per unautonomia in ciclo ECE-15 di 100 Km (tra 50 e 80 km in condizioni di utilizzo reali)-, agevole da parcheg-giare e sicura come unauto, grazie a 4 freni a disco, airbag conducen-te e cinture di sicurezza anteriore e posteriore. Clet e Twizy sono lega-ti da quello spirito unconventional che vuole annullare le barriere per

    suggerire un modo nuovo di vivere la citt, senza sacrificare la propria libert di movimento spiega Fran-cesco Fontana Giusti, direttore co-municazione e immagine Renault Italia, anche Twizy, infatti, riesce ad arrivare ovunque, grazie alla sua agilit e maneggevolezza e alla sua natura 100% elettrica, senza conse-guenze sullambiente e con la silen-ziosit che solo un veicolo elettrico pu offrire. Twizy un concentra-to di design, ecologia e dinamismo, un veicolo che ha suscitato da su-bito la mia curiosit: ho accettato linvito di Renault a esprimere creati-vamente il concetto di mobilit senza limiti legato a questo veicolo 100% elettrico perch mi piace legare la mia arte a progetti in cui credo, come quello della mobilit sostenibile, ha dichiarato Clet Abraham.

    Renault Twizy, il quadriciclo 100% elettrico che va in ZTL e parcheggia facilmente, incontra larte di Clet

  • 39 Giugno 2015

    LARTE DI STRADAClet Abraham un artista francese, vive a Firenze ed conosciuto in tut-ta Europa per le sue rivisitazioni dei cartelli stradali attraverso degli adesivi. Una forma darte non sempre gradita, tanto che, qualche anno fa, lartista fu condannato a 500 euro di multa dal tri-bunale di Pistoia. Della serie: a volte un po dironia non guasta

  • COMPONENTI

    40 FREESERVICES MAGAZINE

    Kelly Tires, lo storico marchio americano di pneumatici, viene lanciato in Italia da Goodyear, con una linea di pneumatici per autocarro, acquistabili esclusivamente online su www.kellytires.it. Flotte e piccoli imprenditori potranno acquistare il loro treno di pneumatici con un semplice click e farli recapitare presso un rivenditore specializzato per il montaggio o presso la loro sede.

    Kelly rappresenta da sempre un ottimo rapporto tra prezzo e prestazioni, con la filosofia Good Deal on a Great Tire. I pneu-matici Kelly sono altamente versatili, dotati di marcatura M+S (per i pneu-matici trattivi), riscolpibili e ricostruibi-li. Sono stati concepiti considerando le tipiche percorrenze sulle strade italiane, ossia a prevalenza regionale ma anche con tratti autostradali con frequenti stop-and-go, e garantiscono robustezza, comfort, maneggevolezza e un ottimo chilometraggio.

    solo e-coMMerceGoodyear, che ha integrato Kelly nel suo portafoglio di brand dal 1990, con questo progetto conferma ancora una volta il suo DNA innovativo e la

    volont di offrire sempre nuove solu-zioni per rispondere alle necessit dei clienti e dei rivenditori. Le-commerce kellytires.it rappresenta il primo espe-rimento di piattaforma di vendita onli-ne di pneumatici per autocarro, gesti-ta direttamente da un costruttore. La sicurezza della piattaforma online e il livello di servizio saranno garantiti da Goodyear e dai 200 rivenditori specia-lizzati che hanno gi deciso di aderire alla rete Kelly. Con linnovativa formula di vendita, i pneumatici Kelly saranno consegnati su tutto il territorio italiano direttamen-te presso i rivenditori che si occupe-ranno del montaggio o presso le flotte che ne faranno specifica richiesta. Grazie a questo progetto, i rivendito-ri potranno aumentare il traffico nel

    punto vendita, sviluppando business aggiuntivo e acquisendo nuovi clienti grazie alla visibilit garantita dallade-sione al network. I rivenditori aderenti, infatti, saranno inseriti allinterno del sito www.kellytires.it e visualizzati da-gli utenti al momento dellacquisto in base ad un efficace sistema di geolo-calizzazione. Anche le flotte potranno beneficiare del network, individuando pi velocemente rivenditori di qualit, garantiti dallaffiliazione alla rete Go-odyear.

    la streteGia GoodyearQuesto lancio si inserisce allinterno della strategia di Goodyear di esplo-rare canali ad alto potenziale, come quello delle-commerce, valorizzando al tempo stesso i nostri dealer e il loro business - commenta Nicola Scalco, Channel Manager BU Commercial Goodyear Dunlop Italia Con Kelly offriremo alle flotte una nuova gamma di prodotti con un prezzo conveniente, senza rinunciare alla qualit; mentre ai rivenditori che aderiranno alla rete Kelly forniremo un ulteriore strumento di attrazione del cliente e di sviluppo del business. Kelly disponibile at-tualmente con 4 prodotti e con le mi-sure pi diffuse sul mercato: Armorsteel KSM 315/80R22.5 per asse sterzanteArmorsteel KDM+ 315/80R22.5 per

    KELLY SBARCA IN ITALIA CON UNA LINEA SPECIFICA PER AUTOCARRO

  • 41 Giugno 2015

    asse trattivoArmorsteel KRM 385/65R22.5 per asse rimorchioArmorsteel KMS 12.00R20 per asse sterzante e trattivo. Lobiettivo quello di introdurre prossi-mamente nuove misure per offrire una gamma ancora pi ampia.

    appuntaMento a MisanoI pneumatici Kelly saranno acquistabi-li sul sito www.kellytires.it a partire dal weekend del 23-24 maggio, proprio in occasione del Weekend del Camionista 2015 di Misano, a cui Kelly parteciper con uno stand dedicato, dando la pos-sibilit a flotte e piccoli imprenditori di conoscere da vicino i prodotti e le fun-zionalit delle-commerce.

    KELLY SBARCA IN ITALIA CON UNA LINEA SPECIFICA PER AUTOCARRO

  • SPECIALE

    42 FREESERVICES MAGAZINE

    Ledizione di questanno di Autopromotec ha visto un numero record di espositori, un eccellente numero di visitatori, molti buyer esteri interessati alle eccellenze italiane nel settore. Un segnale forte nella direzione della ripresa.

    Bologna...Caput Mundi dellAutomotive Aftermarket!

    a cura della redazione

  • 43 Giugno 2015

    ledizione 2015Autopromotec 2015 ha ospitato 1.587 espositori (+4,8% rispetto alledizione 2013) provenienti da 47 paesi, confermando cos la for-te connotazione internazionale de-gli ultimi anni con un dato ragguar-devole: ben 663 (42% del totale) sono aziende estere, con Cina, Germania, Gran Bretagna, Taiwan, Polonia, Stati Uniti, Francia, Spa-gna, Olanda e Turchia le nazioni pi rappresentate. Il numero, gi cospicuo di per s, acquisisce una valenza ancora pi apprezzabile se lo si considera rispetto a quello delledizione 2013, che aveva vi-sto la presenza di 589 espositori esteri. Dallultima edizione, quindi, laumento di aziende del panorama internazionale che hanno scelto Autopromotec 2015 come vetrina dei propri prodotti e servizi stato del 12,5%, a conferma di quanto

    Ledizione di questanno di Autopromotec ha visto un numero record di espositori, un eccellente numero di visitatori, molti buyer esteri interessati alle eccellenze italiane nel settore. Un segnale forte nella direzione della ripresa.

    Bologna...Caput Mundi dellAutomotive Aftermarket!

    la manifestazione sia divenuta un appuntamento imprescindibile tra domanda e offerta, un momento esclusivo di confronto fra tutti gli attori della filiera, un luogo dove le aziende possono fare business, in un contesto ormai globale.

    le aree paeseDegno di nota, e ulteriore confer-ma del carattere sempre pi in-ternazionale di Autopromotec, il fatto che questanno alcune delle aziende internazionali espositrici sono raggruppate nelle rispetti-ve aree-paese, spazi dedicati ad attori di rilievo nel panorama au-tomotive internazionale quali Tur-chia e Cina, mentre vi sono aree di rappresentanza internazionale per Argentina, Brasile, Stati Uniti, Spagna, e Gran Bretagna. Nei 14 padiglioni e nelle 4 aree esterne utilizzate per lesposizione si ritrovano i settori che da sempre fanno di Autopromotec il punto di riferimento per tutti gli operatori: le aree dedicate agli pneumatici e at-trezzature, fra le prime a registra-re il tutto esaurito, e in espansio-ne rispetto alla passata edizione; il settore dei ricambi, componenti e car service, che ha visto impor-tanti conferme, cos come anche la diagnostica; i padiglioni dedi-cati alle attrezzature per officina e allutensileria, che rimangono uno dei principali punti di forza della manifestazione, insieme ai settori dedicati a car care e autolavaggi, valorizzati dalliniziativa speciale illing Station Equipment, e al set-tore della carrozzeria.

    industrial Vehicle serViceLiniziativa trasversale Industrial Vehicle Service inoltre torna a dare evidenza a tutti i prodotti a sup-porto del trasporto commerciale, settore strategico a cui da tempo Autopromotec dedica attenzione. Numeri record anche per i visita-tori di Autopromotec 2015: si sono raggiunte infatti oltre 100.000 vi-sitatori di cui 20.000 esteri (gi prenotati sul sito della manifesta-zione) che nei 5 giorni Giorni della manifestazione hanno generato un indotto importante per lintera area di Bologna.

    Autopromotec, la pi specializzata rassegna internazionale delle attrezzature e dellaftermarket automobilistico, ha aperto in questa edizione 2015 i suoi cancelli, forte di numeri decisamente importanti sia sul fronte espositori sia su quello delle aree espositive. Confermando, in questo modo, di rappresentare il riferi-mento fieristico di settore pi atteso degli anni dispari.

  • CONTINENTAL

    ContiPressureCheck il sistema di misurazione della pressione montato direttamente allinterno del pneumatico, che ha suscitato grande interesse nel pubblico che ha affollato gli stand ad Autopromotec.Quando la pressio-ne allinterno del pneumatico diminuisce, questultimo soggetto ad uno sforzo maggiore in quanto rotolando si surriscalda. Questo pu danneggiare il pneumatico o addirittura farlo scoppiare. Per pre-venire ci, ContiPressureCheck, con un sensore posto allinterno del pneuma-tico, monitora continuamente la pressione e la temperatura dello stesso.

    AUTOEQUIP LAVAGGI

    Interessante il sistema di lavaggio Cambus per veicoli commercia-li visto sullo stand della casa astigiana. Si tratta di un Monoportale a 2 spazzole verticali + 1 orizzontale disponibile in due modelli AE.3/40/CM con altezza utile di lavaggio di 4000 mm e AE.3/45/CM con altezza utile di 4500 mm. Struttura del portale zincata a caldo, binari di 24 metri. Spazzole a movimentazione motorizzata. Possibilit di spazzolamento sul frontale e posteriore del mezzo per unazione intensa di lavaggio.Gestione elettronica tramite PLC. Dotazione con Pannello Operatore Base per funzioni di programmazione e contalavaggi.

    RAVAGLIOLI

    Gli operatori del settore di tutta Italia hanno potuto apprezzare nei giorni della fiera i due prodotti di punta della casa di Sasso Marconi: la nuova equilibra-trice modello G3.140RS dotata di lama laser ad ore 6, gruppo illuminatore e posizionamento automatico dei pesi, oltre agli smontagomme senza leva tra cui i modelli G1160.30SWIFT e G8641D.22 che permettono, a chi uti-lizza giornalmente le macchine, di condividere le modalit di montaggio e smontaggio senza difficolt e fatica.sono state presentate molte importanti novit: MCO 2.0 una soluzione rivo-luzionaria nella gestione computerizzata nella gestione dei fluidi in officina, una gamma completa di pompe pneumatiche per olio e linnovativo sistema Delphin, per il rifornimento dellAdBlue.

    Una piccola selezione del meglio visto tra gli stand bolognesi in tema di novit di prodotto e di servizio

    SPECIALE

    SCELTE PER VOI

  • 45 Giugno 2015

    OLMEC

    Un progetto esclusivo, protagonista nei giorni di Autopromotec,che dispone ora di 34 modelli: 19 nella versione Standard (di cui 5 portatili), 4 modelli della serie Dinamic line (J36D, J236D, J415D e J650D), 3 Ultralight (813P, 815P e 816P, tutti portatili) 6 modelli Basic line e dei 2 nuovissimi sollevatori Heavy Line (J30101 e J30102). In risposta alla continua evoluzione dei mezzi di trasporto, ben 27 di questi modelli dispongono ora dellinnovativa soluzione LightUp (di serie o a richiesta). Gli sfilamenti sono realizzati in acciaio di elevata qualit, con riporto di cromo sulle parti esterne di scorrimento e sottoposti a trattamento anticorrosione sulle parti pneumatiche. Il circuito idraulico realizzato con fori allinterno della struttura cilindro garantisce una perfetta tenuta da perdite di olio accidentali. I raschiafango sugli steli impediscono linfiltrazione di polvere o di altro materiale estraneo. Le valvole di sicurezza incorporate prevengono sovraccarichi accidentali nonch la discesa del carico in mancanza di pressione pneumatica. Azionamento e discesa pneumatica a depressione con doppio comando sul manico. Il particolare disegno del telaio consente un facile posizionamento del sollevatore ed il fatale ribaltamento del manico sullo stesso telaio riduce sensibilmente le dimensioni di imballo con conseguente risparmio di trasporto e stoccaggio.

    PIUSI

    Sullo stand della casa mantovana il visitatore ha potuto ammirare lampia gamma di prodotti destinati alla gestione dei liquidi in ambito automotive. Oltre ai tradi-zionali sistemi di misurazione e rifornimento, in fiera sono state presentate molte importanti novit: MCO 2.0 una soluzione rivoluzionaria nella gestione compute-rizzata nella gestione dei fluidi in officina, una gamma completa di pompe pneu-matiche per olio e linnovativo sistema Delphin, per il rifornimento dellAdBlue.

    FASANO

    Molte le novit viste e apprezzate sullo stand della Fasano, tra queste spicca La nuova linea di box in ABS, dal design accattivante, caratterizza i nuovi set assortiti FASANO Tools. Particolarmente resistente agli urti, i nuovi box FASANO Tools sono stati curati nei minimi particolari. Le chiusure clip sono in alluminio e con sistema di aggancio/sgancio completamente in acciaio. La maniglia prodotta utilizzando ABS e gomma, per garantire un giusto equilibrio tra robustessa e piacevolezza nellimpugnatura.

    LAMPA

    Variegata e completa lofferta di Lampa esposta sullo stand bolognese. Di partico-lare interesse la proposta del Fresco-Classic, schienale a molle in fibra naturale di cellulosa - BiancoImbottitura a molle, per unottima aerazione. Universale, idoneo anche per veicoli con lairbag incorporato nel sedile Universali per la maggior parte dei sedili standard Compatibili con sedili forniti di airbag laterali Struttura del tessuto ventilata

  • 46 FREESERVICES MAGAZINE

    FS T P TESTIMONIAL

    U n unico principio: offrire il meglio per la sicu-rezza. Spiezia Srl commercializza pneuma-

    Spiezia Pneumatici Srl Via Nazionale delle Puglie, 6880030 San Vitaliano (Napoli)Tel/Fax: +39 081.5198968E-mail: [email protected]

    GEO TAG

    eclusiVista aufineSpiezia Pneumatici Srl distribu-tore esclusivo per la Campania del marchio Aufine. Aufine sviluppa co-stantemente nuove tecnologie per camion, bus e auto. Con una linea completa di pneumatici per auto-carri e autobus, Aufine garantisce il massimo livello di sicurezza, af-fidabilit e rapporto costo-efficacia per le diverse condizioni di strada in tutto il mondo.Per i camion, Aufine ha ben 4 linee di produzione, concepite per una guida veloce ma attenta ai consumi. La filosofia Aufine parte dallassun-to che lunico contatto tra il veicolo e la strada una patch di gomma. Gli autisti, quindi, possono fidarsi solo dei loro mezzi e dei loro pneu-matici. Limpegno appassionato di Aufine per la sicurezza ispira la-zienda a fornire solo i migliori pro-dotti. Se ci sono veicoli, ci sono autisti, e finch ci sono autisti, ci sar Aufine.

    Spiezia Srl, specializzata nella fornitura di pneumatici, esclusivista per la Campania del marchio Aufine

    FS TOP TESTIMONIAL

    tici, cerchi, catene da neve, gas inerti, ricariche aria condizio-

    nata. Lazienda, grazie a unesperienza trentenna-le nel settore, offre una vasta gamma di servizi: montaggio, smontaggio, assetto, equilibratura,

    convergenza. Le conse-gne avvengono entro 24 ore in tutta la regione ed entro 72 ore fuori regione con il corriere Bartolini.Spiezia Pneumatici colla-bora con reti di rivenditori specializzati; Super Ser-vice e Truck Force Truck Point sono le primi reti di gommisti in Italia. Spieza Pneumatici commercializza allingrosso e al dettaglio le migliori marche: Good Year, Michelin, Pirelli, Bridgestone, importando pneumatici Made in China del brand Double Star e Sunitrac.

  • 47 Maggio 2015

  • FREE SERVICES E-LEARNING

    Iniziamo in questo numero un ciclo di lezioni tecniche a cura degli esperti del Consorzio Free Services su tematiche di stretta attualit per quanti operano nel trasporto merci. Questa prima lezione dedicata alle corrette modalit di compilazione e utilizzo del foglio di registrazione

    48 FREESERVICES MAGAZINE

    Il foglio del cronotachigrafo analogico

  • Iniziamo in questo numero un ciclo di lezioni tecniche a cura degli esperti del Consorzio Free Services su tematiche di stretta attualit per quanti operano nel trasporto merci. Questa prima lezione dedicata alle corrette modalit di compilazione e utilizzo del foglio di registrazione

    49 Giugno 2015

    Il foglio del cronotachigrafo analogico

  • 50 FREESERVICES MAGAZINE

    FREE SERVICES E-LEARNING

    Iniziamo con il comprendere se il nostro foglio suppor-tato per il tachigrafo montato sul veicolo. Su ogni appa-

    recchio cronotachigrafo, allinterno posizionata una targhetta di colore argento dove riportato il fondoscala

    del contachilometri ( es 125 Km/h ) e lomologazione dellapparecchio ( es. e1 55). Su ogni foglio di registra-zione nella parte posteriore sono indicati il fondoscala

    e lomologazione: il primo posizionato a sinistra ed in grassetto, il secondo ad ogni e racchiusa nel riquadro

    sono indicati i numeri di riferimento.Controllato che il nostro foglio sia omologato per lap-

    parecchio in possesso, iniziamo a scrivere i nostri dati partendo dal Cognome e Nome in modo leggibile; Luogo

    di partenza; Data di partenza; Targa della motrice e KM di partenza ( quelli riportati nel conta chilometri)

    Una volta scritto quanto sopra nel foglio ed inserito nellapparecchio, questo ha una validit di 24 ore (es: Inserisco il disco oggi alle 08,00 valido fino alle 08,00 di domani). Una volta terminata la giornata lavo-rativa vanno inseriti tutti i dati mancanti per chiudere il foglio, come riportato nella foto , pu capitare che il luogo di partenza e luogo di chiusura siano la stessa localit, come la data di inizio e di fine attivit. La mancanza di una o piu dati comporta una sanzione

    Lart 15 paragrafo 2, del Reg 3821/85 CEE prevede quando i conducenti si allontanano dal veicolo e non

    sono pertanto in grado di utilizzare lapprecchio di controllo montato sul veicolo stesso, i periodi di

    tempi di cui al paragrafo 3, secondo trattino, lettera b),c) e d) devono :

    a) se il veicolo munito di apparecchio di controllo in conformit dellallegato I, ( crootachigrafo analo-

    gico) i dati devono essere inseriti sul foglio di regi-strazione, a mano o mediante registrazioni automa-

    tica o in altro modo, in maniera leggibile ed evitando linsudiciamento del foglionella circolare del 22 luglio 2011 nr.300/A/6262/11/111/20//3 congiunta

    tra Ministero Interno e Ministero Trasporti viene indicato che le registrazioni del riposo giornaliero

    devono essere inserite manualmente anche sul foglio di registrazione, nella parte posteriore, nelle caselle rappresentate dal lettino. Quindi un condu-

    cente ogni volta che terminer la sua giornata di lavoro e non avr piu la disponibilit del mezzo,

    nella parte posteriore del foglio, a penna inserir il riposo, che potr essere continuato sul foglio di regi-strazione nuovo, prima di intraprendere una nuova

    giornata lavorativa.

  • 51 Giugno 2015

    LE REGISTRAZIONI MANUALI DEVONO ESSERE FATTE OGNI VOLTA CHE LAPPARECCHIO CRONOTACHIGRAFO SI GUASTI DURANTE IL VIAGGIO.

    Come si nota, nella parte inferiore sono riportate 3 ( tre ) colonne, queste servo-no nel caso in cui, durante la validit del

    foglio, viene sostituito il veicolo iniziale con un altro veicolo. Nella circostanza NON deve essere compilato un nuovo

    foglio di registrazione ma bens una volta chiuse tutte le voci nella parte anterio-re viene compilata la parte posteriore

    inserendo nella prima riga, lora in cui si sostituisce il primo veicolo, nella seconda riga si inserisce la nuova targa della mo-trice; nella quarta riga i Km di partenza.

    A questo punto il foglio viene nuova-mente inserito nellapparecchio, facendo

    attenzione che il dispositivo segni lora giusta, altrimenti si potrebbero sovra-

    scrivere i grafici, comportando cos viola-zioni gravi da sospensione di patente

    NOTA BENE

    I fogli di registrazione dopo che sono stati chiusi in tutte le sue parti, vanno portati al seguito per i successivi 28 giorni lavorativi e NON vanno lasciati sul mezzo, seguono sempre lautista e NON il mezzo. Nel caso si usi mezzi ALTERNATI-VAMENTE con cronotachigrafo analogico e mezzi con il cronotachigrafo digitale, i fogli di registrazione o la scheda tachi-grafica vanno sempre portati al seguito, per i controlli NB. NEL CASO DI GUIDA CON SCHEDA TACHIGRAFICA, A FINE GIORNATA NON E OBBLIGATORIO FARE LE STAM-PE PER I CONTROLLI SU STRADA!!!

  • 52 FREESERVICES MAGAZINE

    REPORTAGE

    Un viaggio in camion da Mumbaj a Bangalore, nel cuore dellIndia tra profumi di spezie e violazioni delle pi elementari norme igeniche.A bordo di un tata 1613, iperdecorato e personalizzato con le sue stesse mani dal giovane autista. Qui nulla sembra importare... Tranne sopravvivere!Testo e foto di Roberto Gianusso

    L India veramente un mondo a parte, un paese che non ha nulla a che vedere con la nostra moderna cultura occidentale. LIndia tri-

    ste, poverissima, caotica, la sue strade sono sporche Tuttavia lIndia anche la pace, la tranquillit, la natura pi in-contaminata, felice, ricca, la spi-

    ritualit, colore e tantissimi profumi! LIndia sicuramente non per tutti, visi-tare questo paese fa un effetto strano, c chi la ama da impazzire e ci ritorna appena

  • 53 Giugno 2015

    Un viaggio in camion da Mumbaj a Bangalore, nel cuore dellIndia tra profumi di spezie e violazioni delle pi elementari norme igeniche.A bordo di un tata 1613, iperdecorato e personalizzato con le sue stesse mani dal giovane autista. Qui nulla sembra importare... Tranne sopravvivere!

    pu, c invece chi arriva e dopo due ore vorrebbe gi essere da qualche altra par-te! LIndia o si ama o si odia, di certo non un posto che lascia indifferenti!

    il ViaGGioNoi vogliamo raccontarvi lindia vista dal posto di guida di un camion, un viaggio da Mumbaj a Bangalore, po-

    chi giorni che si sono rivelati un espe-rienza indimenticabile. Ho condiviso il viaggio con Rajid giovane autista e con il suo vecchi Tata 1613, sedici

  • 54 FREESERVICES MAGAZINE

    REPORTAGE

    tonnellate di peso complessivo e cen-totrenta cavalli di potenza . Dieci gior-ni intensi come solo lIndia pu dare con la sua immensa variet, passati tra oceano e laghi sacri, tra il deserto e le montagne dellHimalaya, tra citt sante e piccoli villaggi, tra bazaar e

    mercati vari, tra elefanti, mucche e cammelli, tra templi, forti e palazzi da 1000 e una notte! Sulle strade dellIn-dia si vive veramente

    un avventura a 360, durante la qua-le pu succederti di tutto e in cui non ci si annoia mai.

    TATA 1613 SCHEDA TECNICA Tipo della struttura: telaio a longheroni e traverse. cassone fisso con struttura metallica e fondo in legno, sponde apribili in legno, cabina fissa, posto guida a destra, 2/3 posti, vano letto.Dimensioni: Lunghezza 8,95 m. Larghezza massima 2,45 m. Passo 5,17 m. Diametro minimo di volta 18,80 m.Pesi: Peso totale a terra 16 ton. Tara 6,8 ton. Portata utile 9,2 ton.Caratteristiche tecniche: Motere Diesel Mercedes Benz tipo OM 352, sei cilndri in linea. Cilindrata 6675 cc. Potenza 130 hp, a 2300 giri/min.Raffreddamento ad acqua. Frizione Monodisco a seccoCambio sincronizzato 4+4 rapporti, marca ZF, tipo S8. Trasmissione meccanica mediante cardano tubolare con tre giunti di snodo. Ponte posteriore a semplice riduzione. Assali rigidi con sospensioni a balestre semiellittiche. Freni di servizio e soccorso idraulici con due servofreni a surpressione. Freno di stazionamento pneumatico agente sulle ruote posteriori. Freno motore a farfalla con comando pneumatico, Pneumatici 10.00 R 20 montati su cerchio intero ad anello Impianto elettrico a 12 V, con due batterie in parallelo, avviamento a 24 Volt (brev. Bosch)

  • 55 Giugno 2015

    MuMbajIl nostro viaggio sulle strade dellIn-dia iniziato da Mumbaj quando lasciato alle spalle laeroporto con uno dei tanti caratteristici taxi gial-li e neri, quasi tutti vecchi Fiat 1100 non dotati di tassametro e privi dei finestrini sulle porte posteriori, ci siamo avventurati verso la citt. Dal cavalcavia costruito sopra la stazio-ne ferroviaria di Mumbaj si pu ve-dere dallalto uno scorcio della citt e del suo caotico traffico . Incontriamo Rajid in una via nei pressi del magaz-zino della stazione merci, il camion circondato da una pletora di ragaz-zi, che si occupano del carico della merce. In questo paese purtroppo lo sfruttamento del lavoro minorile una piaga, giovani e giovanissimi sono addetti a mansioni non esa-speranti ma comunque impegnative. Una vera e propria catena umana collega il camion al magazzino, con la tecnica del passamano le cassette di legno contenente il pesce essicca-to si muovono come se danzassero dal magazzino verso il cassone del camion, sul quale vengono accata-state con cura. Ci viene da pensare che sia una violazione alle pi ele-mentari regole igieniche trasportare derrate alimentari sul cassone di un camion banalmente coperto da un telo, ma dopo aver dato un oc-chiata allinterno del magazzino, ci rendiamo conto che la nostra pre-occupazione inutile. Quel grande

    e fatiscente capannone dove si smi-stano i prodotti destinati ai negozi di generi alimentari, versa in condizioni igieniche assolutamente precarie, a confronto il cassone del Tata, coper-to da un telo un vero salotto . Dopo pochi minuti ha inizio il nostro viaggio da Mumbaj a Bangalore, il camion no-nostante sia allestito con un cassone centinato stato caricato con dieci tonnellate di pesce affumicato, sicu-ramente da noi ci sarebbe molto da dire dal punto di vista igienico sanita-rio, invece in India non esistono pre-scrizioni in merito . Attraversiamo la citt, passiamo con il camion attraverso il Devaraja Market, caotico, colorato e divertente. Incensi, essenze,fiori di gel-somino in quantit esagerate, spezie, pile di kumkum, le polveri colorate, frut-ta perfettamente esposta e quintali e quintali di banane buonissime. I pro-fumi inebriano e si mescolano con lo-dore del gasolio bruciato, mentre le urla dei venditori per pubblicizzare la loro merce, si mescolano con il rumore del traffico e ci trasportano in un mondo irreale .

    il caMion: tata 1613 cassona-to e telonatoGradualmente il traffico diminuisce, percorrendo la NH17, dove NH sta per National Highway, lasciamo la citt, dopo 4 ore di viaggio il nostro accompagnatore chiede di potersi fermare per fare una sosta, ma alla proposta di cedere il volante, non in-

  • REPORTAGE

    56 FREESERVICES MAGAZINE

    dugia nemmeno un attimo, cos dopo il cambio del conducente il camion riparte . La strada nazionale corre lungo la costa, nonostante limpegno che richiede la guida, si obbligati a distrarsi frequentemente per ammirare scorci di paesaggio davvero unici. Tro-varsi alla guida di un camion indiano un esperienza curiosa, il camion nella guida molto simile ai vecchi Merce-des SF , un Tata 1613, 16 tonnellate 130 cavalli, niente altro che un vecchio Mercedes Benz 1613 costruito su licen-za dallazienda indiana, il motore di mo-desta potenza richiede frequenti cambi di marcia. La frizione servoassistita ed il cambio ZF agevolano in parte lope-razione . Trecento chilometri di strade indiane equivalgono ad una eternit, le carreggiate strette obbligano a continui rallentamenti quando si incontrano ca-mion in direzione contraria . In india si circola a sinistra, la guida a destra, ma viaggiando contromano non si av-vertono grossi disagi, se non al mo-mento di attraversare gli incroci dove si deve dare precedenza a chi proviene da sinistra . Seduti al posto di guida si invece penalizzati dagli appariscenti addobbi interni ed esterni presenti sul camion di Rajid come praticamente su tutti gli altri camion che circolano sulle

    strade indiane, che di fatto limitano for-temente lutilizzo degli specchi retrovisori . Dopo altre sei ore di viaggio arriviamo ad Honavar, abbiamo percorso cinquecento cinquanta chilometri, in dieci ore, ormai sera, ci fermiamo per uno spuntino . Lungo la strada ci sono pescatori che vendono il pesce, lo si pu acquista-re e farlo cucinare nei chioschi vicini. I tiger prawns pescati freschi e cuci-nati alla griglia sono ottimi, mentre in tutta la regione lalcool vietato, ma volendo si pu bere birra servita in una teiera con tanto di tazza mug, per mascherare labuso!! Anche fu-mare per strada vietato, anche se il divieto viene rispettato dai camio-nisti solo presso le stazioni di servi-zio, che nei paesi sono aperte fino a notte fonda e riforniscono i veicoli prelevando il carburante da taniche di metallo .

    Verso banGalorePoco dopo avere fatto rifornimento lasciamo la NH 17 ed imbocchiamo la NH 206, in direzione di Bangalo-re, di notte il traffico diminuisce sen-sibilmente, i camionisti preferiscono sostare durante la notte, il pericolo costante lungo le strade dellIndia rappresentato dagli animali libe-

    ri, spesso si costretti a brusche frenate per evitare bovini o peggio ancora elefanti che serenamente circolano per strada . Dal punto di vista della sicurezza i camion indiani sono assolutamente inadeguati , fre-ni poco efficaci sterzo diretto senza servo assistenza, sospensioni con tanta strada sulle spalle, rendono il parco veicolare indiano, tutto som-mato abbastanza pericoloso . Nono-stante tutto, il nostro viaggio procede senza intoppi, ci aiutano a stare sve-gli, i racconti di Rajid, che ci spiega come sia duro il suo lavoro, in India come in ogni altra parte del mondo, riservato a persone di buona volon-t ma comunque animate da forte passione . Il nostro compagno di viaggio sognava fin da bambino di poter condurre un camion lungo le strade del suo paese, cos sta-to . Il camion che usa lo acquist il padre nel 1973 e quando Rajid consegu la patente di guida il pa-dre acquist un nuovo camion e gli affid il vecchio Mercedes, un vero monumento viaggiante che ha al suo attivo oltre tre milioni di chilometri . Dopo quattrocento quaranta chilometri ed altre nove ore di viaggio arriviamo a Banga-

    TATA MOTORS Tata Motors la quarta pi grande p

    roduttori di veicoli industriali nel mondo. Fondata nel 1945, fu

    pronto per la prima vettura nel 1954. Da allora, pi di 4 milioni di veicoli T

    ata correre sulle strade indiane.

    Essa ha la sua unit produttive situate in diverse localit in tutto il paese tra cui

    Jamshedpur, Pantnagar, Pune,

    Dharwad, e Lucknow . Conosciuta per avere acquisito dalla Ford dei prest

    igiosi marchi inglesi Land Rover

    e Jaguar fonda le sue origini nel 1874 quando su iniziativa di Jamshedji Tata

    nasce lindustria tessile Tata. Nel

    1902 verr assorbita la Indian Hotels Company e lanno successivo nascer la

    prima catena di alberghi di lusso

    indiana. La Tisco, oggi rinominata Tata Steel, fu fondata nel 1907 a Jamshedpu

    r e fu il primo impiantosiderur-

    gico indiano ad entrare in produzione nel 1912. Nel 1910 fu fondata la prim

    a di tre societ idroelettriche,

    la Tata Hydro-Electric Power Supply Company e sette anni dopo il gruppo co

    minci la produzione di beni di

    consumo grazie alla Tata Oil Mills Company destinata a produrre sapone, detersiv

    i e gasolio. Nel 1932 la Tata entra