Ecodesign - Gian Piero Zattoni

download Ecodesign - Gian Piero Zattoni

of 27

  • date post

    07-Jul-2015
  • Category

    Technology

  • view

    270
  • download

    3

Embed Size (px)

description

L’eco-progettazione attraverso LCA ed Eco-design.

Transcript of Ecodesign - Gian Piero Zattoni

  • 1. DESIGN E ENERGY MANAGEMENT LABMEETING Ravenna 2014 - Fare i conti con lambiente Mercoled 21 maggio 2014

2. Chi Siamo EQO S.r.l. da 10 anni riunisce professionisti provenenti da diversi settori e con differenti esperienze professionali, maturate in decenni di attivit sul campo, portatori di conoscenze al servizio delle imprese che sfidano un mercato complesso, in continua evoluzione e pertanto altamente competitivo. Offrire Servizi e Competenze per dare Valore alle Vostre Organizzazioni e prodotti per diventare Partner del Vostro Successo. La Nostra Missione .Design e Energy Management Labmeeting 3. . Consulenza di Direzione Sistemi di gestione aziendale I Nostri Servizi Risorse umane e formazione Ambiente & Innovazione Business Process Reengineering Lean Production Organizzazione Aziendale Sistemi di Gestione per la Qualit Sistemi di Gestione Ambientale Sistemi di Gestione della Sicurezza Sistemi per la Responsabilit Sociale Analisi del clima aziendale Formazione aziendale personalizzata LCA (life cycle assessment) ECO-Design & Product Reengineering Dichiarazioni Ambientali di Prodotto (EPD ) Carbon Foot Print Due Diligence ambientali Design e Energy Management Labmeeting 4. I Clienti principali . 5. La filosofia Non esistono processi produttivi e quindi prodotti a costo energetico ed ambientale nullo . un approccio ambientalmente consapevole in fase di progetto ci permetter di garantire alle generazioni future una Terra a misura duomo ed un uomo a misura di Terra. Design e Energy Management Labmeeting 6. Come pu lambiente essere sinonimo di innovazione? La risposta insita nella fame di conoscenza ed informazione da parte dellintera societ civile che vuol sapere quali sono i costi per lambiente di ci che consuma. Pertanto, il successo di un prodotto sempre pi legato ad un concetto esteso di qualit, ove, aspetti di sostenibilit ambientale acquistano sempre pi rilevanza ed interesse da parte di media e consumatori. In futuro il successo di un prodotto e la sua competitivit sul mercato dipender dalla capacit dello stesso di gravare il meno possibile sullambiente. Di conseguenza il successo di un impresa sar il frutto della sua capacit di proporre prodotti e servizi progettati per rispettare lambiente in tutte le fasi del loro ciclo di vita. Design e Energy Management Labmeeting 7. Come pu lambiente essere sinonimo di innovazione? Gli strumenti di analisi e comunicazione a nostra disposizione sono: LCA (life cycle assessment); ECO-Design & Product Reengineering; EPD (Dichiarazione Ambientale di Prodotto ); SOC (Substances of concern) Analysis Environmental e Sustainability Report; Carbon Foot Print; SGA (Sistemi di gestione ambientale). Chi realizza o distribuisce un prodotto o eroga un servizio dovr essere abile a sviluppare azioni di comunicazione atte a trasmettere con efficacia tale valore e a dimostrarlo, sviluppando studi scientifici ed adottando strumenti che possano garantire oggettivamente quanto pubblicamente asserito. Design e Energy Management Labmeeting 8. Il possibile percorso Design e Energy Management Labmeeting 9. LCA (life cycle assessment) Life Cycle Assessment, in italiano analisi del ciclo di vita, conosciuto anche con lacronimo LCA, una metodologia di analisi che valuta gli impatti ambientali che un prodotto o un servizio genera nellintero ciclo della sua vita prendendo in considerazione gli effetti sulla salute umana, sugli ecosistemi e sul depauperamento delle risorse, partendo dalle fasi di estrazione delle materie prime, produzione del bene o erogazione del servizio, distribuzione, uso, manutenzione. riuso, riciclaggio e smaltimento finale. Tramite lanalisi di LCA si persegue lo scopo di analizzare e far comprendere le conseguenze ambientali direttamente o indirettamente correlate ad un prodotto o ad un servizio e quindi di dare, a chi ha potere decisionale, le informazioni necessarie per identificare le opportunit di miglioramento da sfruttare quale leva di competitivit tramite campagne di comunicazione appositamente studiate. Lo studio LCA pu rappresentare la fase iniziale di analisi che consentir di conoscere le prestazioni ambientali ed energetiche del prodotto interessato per intraprendere un percorso di miglioramento volto allo sviluppo di un prodotto eco-sostenibile capace di supportare campagne di green marketing. Avanti Design e Energy Management Labmeeting 10. Indicatori di Impatto (per LCA) Le azioni di comunicazione che perseguono il fine ultimo di esternare con efficacia il valore ambientale di un prodotto, per dimostrarlo, devono basarsi su indicatori dimpatto oggettivi che possano garantire e quantificare, anche a fini comparativi quanto pubblicamente asserito. Tali indicatori dimpatto riconosciuti a livello internazionale per LCA risultano essere i seguenti (ripartiti per importanza): A cui aggiungiamo per dettaglio anche lindicatore legato alluso di combustibili fossili. Avanti Design e Energy Management Labmeeting 11. LCA (life cycle assessment) Lo studio LCA si affermato, come detto, quale strumento di calcolo per misurare il carico ambientale di un sistema produttivo o pi in generale di un prodotto in una visione complessiva. Tanto da essere considerato dalla Commissione Europea come lunico in grado di fornire una base scientifica per leffettuazione di tale calcolo. VALUTAZIONE degli IMPATTI INTERPRETAZIONE E MIGLIORAMENTO ANALISI dei PROCESSI ed INVENTARIO Definizione dellOBIETTIVO e CAMPO APPLICAZIONE Ritorna Partendo dai risultati ottenuti nello studio LCA possibile individuare le criticit del prodotto, sviluppare in team con i progettisti ipotetiche alternative e valutarne i miglioramenti delle prestazioni ambientali ed energetiche consentendo cos la riduzione del valore degli indicatori dimpatto ambientale. Tale valutazione risulta di notevole interesse nel momento in cui si procede con la progettazione di un nuovo prodotto o laggiornamento di uno esistente. Le fasi di LCA Design e Energy Management Labmeeting 12. LCI (Life Cycle Inventory) di un edificio - ESEMPIO Nel caso ad esempio di un edificio per fare una valutazione LCA occorre prima di tutto stimare la durata della vita utile delledificio stesso comprensivo del sistema impiantistico. Da tale stima dipendono infatti i volumi delle manutenzioni e le quantit di energia complessiva correlate alluso. Successivamente si definiscono i flussi ambientali in entrata ed in uscita delle seguenti fasi di vita delledificio: Fase di costruzione: analisi dei materiali e dei componenti ad esempio definite allinterno del computo metrico tenendo conto anche dei flussi relativi ai macchinari utilizzati. Medesima filosofia applicabile alla realizzazione del sistema impiantistico. Fase d'uso: occorre quantificare i fabbisogni richiesti in termini di consumi idrici ed energetici oltre alle necessarie attivit di manutenzione delledificio (materiali, componenti ed impianti) necessari al fine di mantenere nel tempo le prestazioni iniziali. Tali valutazioni vanno strutturate in relazione alla presumibile durata di vita utile delledificio. Fase di fine vita: si definisce lo scenario di fine vita delledificio ovvero effettuando valutazioni in relazione a come i diversi materiali e componenti impiegati sono tra loro posati e connessi, tenendo conto della destinazione finale dei materiali di risulta al fine di ottimizzarne un riusorecuperoriciclo; Il passo conclusivo lintegrazione delle fasi di valutazione sopra richiamate. Design e Energy Management Labmeeting 13. Dichiarazione Ambientale di Prodotto La Dichiarazione Ambientale di Prodotto (EPD) uno strumento di comunicazione a supporto della qualit ambientale dei prodotti. Nasce quale leva di mercato per promuovere prodotti ambientalmente sostenibili con lo scopo di: indirizzare le scelte dei consumatori rendendo disponibili e facilmente comprensibili le informazioni per capire lentit dei carichi ambientali di singoli prodotti; sviluppare e sostenere politiche di acquisto basate sul Green Procurement (GP); attivare meccanismi competitivi tra le aziende. Per garantire quanto sopra perseguito la logica quella di elaborare Dichiarazioni Ambientali di Prodotto personalizzate al target di mercato semplici, trasparenti e di immediata interpretazione, ovvero, capaci di colpire ed interessare la pi vasta massa possibile dei portatori dinteresse. Design e Energy Management Labmeeting 14. Dichiarazione Ambientale di Prodotto Il tutto parte dalla definizione dei Requisiti Specifici di Prodotto (Product Category Rules) stabiliti in maniera condivisa dal promotore, da associazioni di categoria o da pi soggetti appartenenti al settore merceologicoproduttivo di riferimento e sono riepilogati allinterno di specifici documenti che fissano parametri utili a rendere confrontabili le EPD relative alla categoria di prodotti in esame. In particolare nelle PCR sono stabiliti i parametri tecnici e funzionali, il campo di applicazione dello studio LCA e gli aspetti ambientali di riferimento. La dichiarazione ambientale (EPD) convalidata da una terza parte accreditata. Design e Energy Management Labmeeting 15. SOC Analysis & Product reengineering Fattore critico di successo di tale strumento la capacit di: controllare la catena di fornitura; implementare strumenti efficienti ed efficaci per la gestione delle informazioni e delle evidenze raccolte; utilizzare i dati e le informazioni raccolte quali requisiti di base per una eventuale riprogettazione del prodotto al fine di renderlo libero da sostanze critiche (products SOC free) adottando criteri di progettazione basati sui concetti dellECO-Design. La SOC (substances of concern) analysis ha lo scopo di definire i criteri di gestione per il controllo di specifiche sostanze oggetto di preoccupazione contenute nei materiali di cui un prodotto finito costituito. Mediante la SOC analysis un Organizzazione definisce le procedure e gli strumenti da adottar