E’ la più piccola Torta grigionese di noci del mondo fileLa torta grigionese di noci...

Click here to load reader

  • date post

    16-Feb-2019
  • Category

    Documents

  • view

    217
  • download

    0

Embed Size (px)

Transcript of E’ la più piccola Torta grigionese di noci del mondo fileLa torta grigionese di noci...

panissimo | 19 giugno 2015 | N 2522 CONGRESSO

LAssociazione Panettieri-Confettie-ri svizzeri (PCS) e lUnione svizzera Fabbricanti di lievito (USL), hanno assegnato per la quarta volta il pre-mio Corona del Fornaio, dotato di CHF 20 000., a una impresa di successo del settore.

Tre gli aspirantiDal gruppo degli undici dossier pre-si in considerazione, alla luce delle

loro prestazioni straordinarie, sono state scelte tre imprese:

n La Conditoria, Reto Schmid, Sedrun (GR): il Foodlabel assicu-ra posti di lavoro.

n Beck Glatz Confiseur AG, Ber-na: gestione aziendale durevole.

n Boulangerie Hofmann, Re-convilier (BE): grano del Giura.

Phot

opre

ss, D

omin

ik B

aur

La Corona del Fornaio 2015 assegnata alla La Conditoria Sedrun-Switzerland di Reto Schmid

E la pi piccola Torta grigionese di noci del mondoCon la creazione del Foodlabel La Conditoria Sedrun-Switzerland, Reto Schmid assicura posti di lavoro in una regione discosta e, inoltre, conquista la Corona del Fornaio 2015.

Fin da quando nel 2004 riprese la panetteria di famiglia succedendo al padre, Reto si pose la domanda: Cosa fare per compensare i lunghi periodi di morta stagione; soprat-tutto dopo la fine dei lavori procu-rati dal cantiere della NEAT. Da-vanti alleventualit di dover chiudere bottega dopo 50 anni di utile attivit, lo spirito diniziativa e la competenza professionale gli suggerirono di creare la pi picco-la torta di noci del mondo. Lidea si materializz in un minidolce dal

Con molta passione e creativit, Reto Schmid ha lanciato la pi piccola torta grigionese di noci del mondo (4 cm di diametro).

peso di 18 grammi avente un dia-metro di 4 centimetri. Un formato idoneo al consumo pratico da portarsi appresso e buono per tut-te le occasioni.

Gestazione durata 3 anniIn parallelo alla messa a punto della tortina, Reto Schmid ha svi-luppato un concetto di marketing che dal 2014 include altri prodotti quali: pani alle pere, confetture casalinghe e torte di noci di svaria-te dimensioni. Il tutto utilizzando

laddove necessario , il miele di montagna, il burro e la panna pure di montagna e noci della migliore qualit.

Investimento azzeccatoInvestendo la somma totale di un milione di franchi, Reto Schmid si attrezzato al meglio assicurando nel contempo un lavoro ai suoi collaboratori, mirando a conqui-stare il mercato nazionale e quindi quello internazionale, con prodotti adatti a tutte le categorie det, ce-

La torta grigionese di noci fatta con miele e burro di montagna delevata qualit e noci di prima scelta.

Un sonante bis!Dopo lattestato di qualit conqui-stato pochi anni fa con il Panetto-ne, la panetteria bio di Eros Mella (Brione-Verzasca e Tenero) ha ri-portato un nuovo successo nellam-bito di Bio Suisse-Gemma Goumet. La sua Treccia al burro lodata per la regolarit dellintreccio, il colo-re, il profumo, il sapore di burro e il sottile aroma di vaniglia ha meritato la Gemma in compagnia di altri sei produttori di beni ali-mentari deccellenza, usciti da un totale di ottantadue presi in consi-derazione. Vive felicitazioni.Ha ritirato lattestato la qui accanto sorridente consorte e collaboratri-ce, Franziska.

duti a prezzi convenienti e portato-ri di qualit eccellente, allinsegna del motto: Solo chi desiste per-dente. Chi non molla e lotta ha, come minimo, lopportunit di farcela. Lui c riuscito; i suoi pro-dotti hanno conquistato anche i vicini mercati esteri e sono in corso trattative con gli USA e gli Stati arabi. Per lanno in corso, Reto calcola una produzione di minitor-tine allordine di 2 3 milioni di pezzi per un fatturato oscillante tra i 300 000 e i 500 000 franchi. Tg

Saliremo in valle quanto prima per riparlare del successo. nc

N 25 | 19 giugno 2015 | panissimo 23CONGRESSO

130esimo Congresso della PCS svoltosi a Cham e Zugo

Il Centenario della Torta al kirsch di ZugoAl Congresso della PCS di domenica e luned scorsi si sono festeggiati in grande pompa i 100 anni della famosa torta. Per loccasio-ne, il nostro settore ha vissuto un evento indimenticabile molto ben condotto, che ha illustrato le attivit sociali, votato decisioni impor-tanti e offerto un programma di contorno notevole.

Il presidente Kaspar Sutter salutan-do i numerosi convenuti si espres-so con spirito quasi patriottico, in questi termini: Non affatto ovvio che noi si viva in un paese che offre possibilit di autodecisione, libert di pensiero e di credo, con diritti di voto e libera scelta e, soprattutto, dove regna la pace. Una volta di pi, con entusiasmo e con tutta umilt, fiero dessere presidente da 12 anni quindi allultimo manda-to dar per lultima volta il meglio di me stesso per la PCS.

Le decisioni presen Approvazione del rapporto di gestione 2014 e scarico ai respon-sabili. n Modifica, come segue, dellart. 2 Quote base del Regolamento delle quote sociali della PCS: Ogni socio versa annualmente una quota base di CHF 550. e, inoltre, il contributo per panissi-mo. Ogni socio senza attivit versa annualmente un contributo base di CHF 25. e, inoltre, il con-tributo per labbonamento a pa-nissimo. Non possibile affiliarsi senza abbonarsi. Il Comitato cen-trale fissa sistematicamente du-rante lultima seduta dellanno, il montante del contributo dei soci per labbonamento a panissimo applicabile per lanno seguente.n Per il 2016 mantenuto il con-tributo sulla massa salariale dell1,2 sulla massa salariale sottoposta allAVS (250 franchi al minimo, 11 000 franchi al massi-mo; ragione individuale/societ di persone + 60 franchi).n Lucerna designata a sede del Congresso 2016.n Modifica come segue dellart. 21 degli statuti della PCS: Le mozioni dei soci della PCS vanno comunicate in forma scritta e con le motivazioni a sostegno al Diret-tivo allintenzione del Congresso 60 giorni prima della data del Congresso.

Vasto campo di attivitDi quanto fatto durante il 2014, stato riferito dai capi dipartimento che costituiscono il Direttivo della PCS; con puntuali richiami ospita-ti settimanalmente su panissi-mo, (in special modo sulle pagine in tedesco e in francese e, per le decisioni di maggior peso, anche in italiano ndt.)

Tasse sociali 2016Le decisioni prese indicano la fidu-cia e il consenso dei delegati nei confronti del lavoro dei capo-set-tori. Le tasse in vigore attualmen-te, saranno valide anche nel 2016. Il disaccoppiamento dellimporto per labbonamento a panissimo da adeguare alle condizioni di mercato resta di competenza del Comitato centrale. Nellultimo biennio i costi della spedizione postale del settimanale di catego-ria sono cresciuti del 50 %, causan-do una spesa non coperta di 20 000. franchi.

Termini accorciati per linoltro delle mozioniAccolta senza esitazioni la propo-sta della Cantonale ginevrina mi-rante a ridurre a 60 giorni prima del Congresso, il lasso di tempo utile per linoltro di una mozione.

Congresso 2016 a LucernaSi svolger l8 di giugno, in conco-mitanza con il Centenario della Pistor.Momento culminante dellassem-blea toccato con la consegna della IV Corona del Fornaio, la quale ha ben segnalato quali fermenti crea-tivi animino il settore.Da applauso corale, il lavoro del CO zughese che ha curato nei det-tagli i momenti liberi, spaziando dalle escursioni alle delicatezze culinarie, passando per attraenti avvenimenti gi quasi vacanzieri.Non mancheremo di tornare sulle-vento sul prossimo panissimo.

Markus Tscherrig / nc

I congressisti simbarcano; aperitivo sul lago di Zugo.

Mar

kus

Tsch

errig

Congresso: la situazione attuale vista da Beat KlyViviamo nellera dei tassi dinteres-se negativi e di una moneta (il nostro franco) troppo forte. Se dovessi fare pronostici a riguardo dellevoluzione economica nazio-nale, ne verrebbe fuori una sorta di bollettino meteorologico con di tutto un po.E il nostro settore non risparmia-to. Il consumo di derrate alimenta-ri e il consumo fuori casa in particolare sono relativamente stabili; per il turismo degli acqui-sti e limportazione di pane e pro-dotti di panetteria a prezzi deriso-ri, opprimono le nostre imprese; anche se noi preconizziamo la strategia della qualit e non la guerra dei prezzi, a fronte di con-sumatori che non diventano per questo meno esigenti. La freschez-za, oggi, implica che la merce debba essere ancora calda e las-sortimento completo, fino a poco prima della chiusura del negozio.

Sviluppo durevoleViviamo nella societ dellabbon-danza; ben lo dimostrano gli scar-ti e i rifiuti. In media, labitante del nostro paese acquista oltre 50 kg di pane e prodotti della panetteria, lanno. Il che porta a un totale di 400 milioni di chili, e 100 milioni degli stessi sono stornati dallo scopo iniziale; noi dobbiamo farci ambasciatori dello sviluppo dure-vole e sensibilizzare la clientela sul problema. Il pane e gli altri prodot-

ti ne sarebbero rivalorizzati, per-ch di nostra competenza illu-strare alla clientela i valori classici della produzione che sono:n lutilizzo di materie prime regio-

nali o locali;n la fabbricazione in loco di pro-

dotti freschi pi volte al giorno;n e brevi distanze di trasporto e di

distribuzione;n il servizio, la vendita e i consigli

personalizzati;n la creazione di posti di lavoro e

di formazione.Questi valori caratterizzano il no-stro settore ma quanti sono i consumatori che lo sanno? Fatevi promotori e ambasciatori; noi sia-mo con voi nel campo della comu-nicazione.Malgrado che i prodotti del nostro settore commercializzati da altre imprese alimentari siano disponi-bili 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, le panetterie-confetterie artigianali riescono comunque a imporsi. Ora sono oltre 3000 i nostri punti di vendita e, a mio giudizio, ci rap-presenta un grande successo. E certo che si tratti di imprese p