Da san Paolo a Dioniso, appunti per un viaggio a ritroso nel tempo fra tarantole e totem

download Da san Paolo a Dioniso, appunti per un viaggio a ritroso nel tempo fra tarantole e totem

of 20

  • date post

    10-Mar-2016
  • Category

    Documents

  • view

    221
  • download

    4

Embed Size (px)

description

Ricondurre le cause del tarantismo esclusivamente a ragioni di disagio economico e sociale delle popolazioni del Meridione medievale è antistorico e riduttivo. Il tarantismo è esistito da Palermo a Sidone, ha colpito, indifferentemente, uomini e donne, di qualsiasi ceto o classe. Si può dunque supporre un legame con ancestrali culti poi cristianizzatisi?

Transcript of Da san Paolo a Dioniso, appunti per un viaggio a ritroso nel tempo fra tarantole e totem

  • Da san Paolo

    a Dioniso

    Federico Capone

    appunti per un viaggio a ritroso nel tempo

    fra tarantole e totem

    www.sataterra.blogspot.it

  • In copertina:raffigurazionedaunvasonolano.QuellasullasinistraunaBaccanteouna

    Epimelide?elafigurapostaledifronte?unDionisochesorgedallalberoounodeiMes-

    sapitramutatiinulivi?UndubbiochedimostracomeillegamefraicultidellaGreciaei

    cultidellaMessapiasianodasempreconfusi,nelsensodiesserefusiinsieme.

  • Da san Paolo

    a Dioniso

    Federico Capone

    appuntiperunviaggioaritrosoneltempo

    fratarantoleetotem

    www.sataterra.blogspot.it

  • Ognipartediquestoscrittopuessereripresaerielaborata,purch

    vengacitatalafonteoriginaria(www.sataterra.blogspot.com)elau-

    tore(FedericoCapone).

    Infoecontatti:

    FedericoCapone

    CorsoUmbertoI,5

    73020CAVALLINO(LE)

    oppure:

    ViaMachiavelli,47

    73026MELENDUGNO(Le)

    Mobile:(00393683604363)-Mailto:federico_capone@hotmail.it

    TuttelefotoappartengonoallarchiviodellaCaponeEditorediLecce,adeccezionequella

    dipagina6(rif.http://www.canterbury-archaeology.org.uk/#/viper/4567422170);quelle

    delle pagine 9 e 12 (rif. http://arturjotaef-numancia.blogspot.it/2013/04/misterios-

    antigos-do-vinho-de-dionisio.html);quellainaltoadestradipagina15(rif.Wikipedia)

  • Ricondurrelecausedeltarantismo

    esclusivamentearagionididisagioeconomico

    esocialedellepopolazionidelMeridione

    medievaleantistoricoeriduttivo.

    IltarantismoesistitodaPalermoaSidone,

    hacolpito,indifferentemente,uominiedonne,

    diqualsiasicetooclasse.

    Sipudunquesupporreunlegameconancestraliculti

    poicristianizzatisi?

  • VecchiaCorinto,museoarcheologico

  • IntroDa san Paolo a Dioniso ponelebasiperunpotenzialestudio,pi

    ampioeapprofondito,attraversoilqualecercheremodidareul-

    terioredimostrazionedicomeiltarantismosialegatoalcultodi

    Dioniso e, pi in generale, di

    quantoilcultodelfigliodiZeus

    fossevivonelSalentoinerapre-

    cristianaedicomesisiariconte-

    stualizzato (cristianizzato, nel

    casospecifico,nelcorsodeise-

    coli). Per fare questo abbiamo

    cercatodiintraprendereunper-

    corsoaritroso:partendodasan

    Paolo,chequirappresentailri-

    sultatofinaledelprocessodiri-

    contestualizzazione /

    cristianizzazione, arriveremoa

    Dioniso,soffermandoci,durante

    questoviaggionel tempo,sulla figuradiCristoche fungeda

    anellodicongiunzionefraildiogreco(macatalizzatore,questo

    tautologico,anchedialtricultiereligioni)eilsantocristiano.Ac-

    cenneremoiprimiduepassaggi,poichsarannooggettodipros-

    simiarticolipiapprofonditiepuntuali,quiinveceproponiamo

    quantogipubblicato,rielaborandoloeampliandolo,inViaggio

    nel Salento Magico (CaponeEditore2013).

    San Paolo di TarsoIlpercorsoaritrosocominciadunquedaSanPaolodiTarsoche,

    purnonavendoconosciutoGeslasuaconversionefeceseguito

    allafolgorazione avvenutasullaviadiDamasco,consideratoil

    principaleambasciatoredelVangelofralegenti;proseguendo

    loperadievangelizzazioneavviatadaGesedaidiscepoli,gli

    divienecomplementare,finquasiasostituirnelafigura.Ilmira-

    5

    VecchiaCorinto,museoarcheologico,

    Dioniso

  • colocompiutoinvitaanoipinotoechelolegaaltarantismofu

    compiutosullisoladiMalta:

    II.Difatto,accesoungranfuoco,siristoraronotuttidalla

    pioggiachecadevaedalfreddo.

    III.AvendopoiPaoloraccoltodesermentiemessilisul

    fuoco,unaviperauscfuori,perilcalore,eglisattaccalla

    mano.

    IV.Equandoibarbarividerolabestiapenderglidallamano,

    dicevantraloro:Dicerto,egliunomicida,perch,sebbene

    scampatodalmare,lagiustiziadivinanonlolasciavivere.

    V.Maegli,scossalabestianelfuoco,nonnerisentmaleal-

    cuno.

    VI.Colorointantosaspettavanocheglidovessegonfiarsie

    cadermortoauntratto;ma,dopocheebberoaspettatoalungo

    evistochenessunmaleglieneveniva,mutaronoparere,sino

    alpuntodidirecheeraunDio.

    Ilfattodiessererimastoimmunealmorsodelrettilevelenoso

    lofadivenire,pertanto,protettoredeitarantati,nonbisognain-

    fattidimenticareche,daPalermoaSidone(daGoffredodiMala-

    terraadAlbertoDAquisgrana)latarantolanonperforzaun

    ragno:puessereinfattiunoscorpione,unascolopendraefinan-

    cheunalucertola,comecidiceFrancescoCacellierinellasuaLet-

    tera.

    Eccodunque,inbreve,cosalegasanPaoloaltarantismoeda

    Cristo.

    6

    Canterbury,cappella

    diSantAnselmo,

    affrescoraffigurante

    sanPaolonellatto

    digettarelavipera

    nelfuoco

    (1160circa)

  • Attributi comuni a Cristo e a DionisoOracercheremodianalizzareilrapportodiCristoconDioniso,

    partendodaunpaiodicaratteristichecomuni(manonsonole

    sole)cherivestonounaimportanzafondamentaleperlanostra

    indagine:

    1)ambeduesonoconcepitidallavolont diundio,permezzo

    diunamortale(Zeus-SemeleSpiritoSanto-Maria);talegenera-

    zioneli farientrarenellambitodivinopiuttostocheinquello

    umano; tuttavia, il fattodi essere stati originatidauna (non)

    unione, liponeinunasituazionenonunivoca,diconfine, fra

    morteevita;daquestaambiguitscaturiscelaloroduplicited

    ilcicloperennevita-morte-rinascita,attraversoilsacrifico.Alcuni

    vangeliapocrifiparlanodiunCristospirito aipiedidellaCroce,

    intentoadosservareilsuocorpo patireeperire,sacrificatodunque

    dagliuominipergliuomini.AncheDioniso,daltronde,veniva

    immolatoattraversoluccisionediunanimalealuisacro(perch

    loincarnava),qualiiltoroolacapretta,perpropiziarnelarina-

    scitachecoincideva,poi,conquelladellanatura.Questociclo,

    propriodituttiicultimisterici,rappresentauncamminoversola

    conoscenza;

    2)altroelementocomunelaCroce,simbolodelmartiriodiCri-

    stoedellacristianit,che,insostannzaeraunpaloconficcatonel

    terreno.

    Ilpalonelterrenosimboleggialalberochedonalavita,hamolti

    riscontrinellesocietarcaiche:ancheDioniso,comevedremopi

    frapoco,avrunparticolarelegamecontronchi,pietrefitteepi

    ingeneraleconisimbolitotememici.

    7

  • Dioniso nel SalentoNicandrodiColofone,autoregrecodelIIsecoloa.C.,narra

    nellesueMetamorfosi cheinunluogodellaMessapia,chiamato

    deiSassisacrieprobabilmentecollocatopressoimassidella

    vecchia,nelterritoriodiGiuggianello,cifuunasfidafragliin-

    digenieleninfeEpimelidi:

    []Questecosesonoaccadutemoltotempoprimadellaspe-

    dizionediErcole.Inqueltemposivivevaconlepecoreeipa-

    scoli.

    Siraccontadunqueche,nella terradeiMessapi,presso il

    luogochiamatodeiSassisacri,apparveroleninfeEpimelidi

    cheguidavanoledanze.Ifanciullimessapi,osservandoledan-

    zare,abbandonaronolegreggie,dirigendosiversodiloro,af-

    fermaronodipotercondurreancormeglioledanze.

    Leninfenongradironoquestodiscorsoesigareggitrale

    parti: i fanciullipensavanodi sfidaredonnemortali, erano

    ignaridicompetereconesseridivini.

    8

    Apulus pastor procax in nymphas mutatus in oleastrum

    (ill. Johann Wilhelm Baur, XVII sec.)

  • Igiovinettiavevanounamanieradiballaresemplice,rozza,

    comequellachesiaddiceaipastori,dicontro,quelladelle

    ninfe,siaccrescevadeleganzaadognipasso.

    Vintiifanciullicosdisseroloro:pazzi,avetesfidatoleninfe

    Epimelidie,poichsietestatisconfitti,saretepuniti.Fucos

    cheipastorimessapi,nelluogostessoovesieranofermati,vi-

    cinoaltempiodelleninfe,simutaronoinulivi:edoggi,siode,

    dinotte,unamestavoceprovenientedallaselva,quasiala-

    mentarsi.Illuogosiappelladelleninfeedeifanciulli

    Analizziamo ora il racconto di Nicandro di Colofone.

    Unprimoindizio,percollocareilluogoeiltempodellabattaglia

    celoforniscesbitolautore:gliavvenimentirisalirebberoadepo-

    cheremotemoltotempoprimadellaspedizionediErcolein

    unet nella quale si viveva con le pecore e i pascoli.

    Laspedizioneallaqualesifariferimentoquellachevedeimpe-

    gnatoErcoleallinseguimentodeiTitaniLeuterni,ridiaversfi-

    datoZeus,definitivamentesconfittiaSantaCesareaTerme.

    PrimadiarrivareaquellacheoggiSantaCesareaTerme,sul

    promontoriodellaJapigia,EraclesarebbepassatodaGiuggianello

    e,pressoiMassidellavecchia,avrebbelasciatounasuaim-

    pronta,individuatanelmonolitelpresentelacuiformarichiama

    9

    Dioniso degli alberi o sorgente dallalbero

  • quelladiunpiededalleformegigantesche;nonsolo,operasua

    sarebbeancheilMassooscillantedErcoledelqualeparlaAri-

    stotelenelDe Mirabilibus Auscultationibus:NellaJapigia,viuna

    pietratalmentegrandedanonpoteresserecaricatasualcuncarro.

    TalemassostatoalzatoetrasferitoldaEracle,edattualmente

    bastaunsoloditopermuoverlo,latradizionepopolarelocale,

    lo identificanel cosdettoFurticiddhudellaVecchiaede lu

    Nanni(ilfusodellastregaedellorco).

    Matorniamoallaleggenda,cheesaltaicomuniattributifrale

    EpimelidieDioniso:ambeduesonoprotettoridellegreggi,degli

    alberiedhannounaspiccataattitudinealballo,lostessoDioniso

    soventeraffiguratonellattodiusciredauntroncodalberocos

    comecidiceancheFrazer(maunriscontrolabbiamotrovato

    ancheinunvasonolano,sivedaimmagineincopertina)nelRamo

    dOro,quandoaffermacheinunvasolasuarozzaeffigierap-

    presentatasorgentefuoridaunalberettoodauncespuglio.Si

    dicecheunimmaginediDionisofossestatatrovataaMagnesia,

    sulMeandro(MagnesiaalMeandro, ndr),inunplatanorottodal

    10

    Giuggianello (Le), Furticiddhu della Vecchia e de lu Nanni (il fuso della strega e dellorco)

  • vento.Erailpatronodeglialbericoltivati,glisioffrivanopre-

    ghiereperchlifacessecrescere,ederaveneratospecialmente

    dagliagricoltori,sopratuttofrutticoltori,cheinnalzavanolasua

    immagineneilorof