Csi Insieme N°14

download Csi Insieme N°14

of 20

  • date post

    12-Nov-2014
  • Category

    Sports

  • view

    295
  • download

    0

Embed Size (px)

description

Titoli: Enti di promozione, finisce un’epoca ne inizia un’altra - Polisportiva disabili Valcamonica: tiro con l’arco, sci e nuoto – Polisportiva Oratorio Piancamuno in vetta al tennistavolo regionale - La piscina di Darfo ospita 360 atleti delle categorie under 10 e 12

Transcript of Csi Insieme N°14

  • 1. Enti di promozione finisce unepoca ne inizia unaltra Polisportiva disabili: tiro con larco, sci e nuoto Piancamuno in vetta al tennistavolo regionale La piscina di Darfo ospita 360 atleti under 10 e 12 21 Gennaio 2014
  • 2. UN ARRIVO NUOVO REGOLAMENTO DEL CONI PER GLI ENTI Enti di promozione, finisce unepoca e se ne apre unaltra F orse per gli Enti di promozione sportiva sta per finire unepoca e se ne sta aprendo unaltra. Spieghiamo. Oggi in Italia gli Enti di promozione sono 15, che fanno muovere svariati milioni di persone, rappresentando cos una quota importante del sistema sportivo nazionale. Tuttavia intorno ad essi c da sempre una sorta di alone di diffidenza, alimentato da un dubbio: I numeri dichiarati dagli Enti saranno veri?. Siamo i primi a dirlo: in qualche caso sono davvero numeri gonfiati. Il mondo degli Enti di promozione sportiva non tutto uguale. Ci sono Enti (la maggioranza) che rappresentano realt molto serie, riconosciute anche dallo Stato come Enti di finalit assistenziali, che svolgono sul territorio unattivit meravigliosa utilizzando lo sport come strumento educativo e sociale. Questi Enti si sporcano le mani ogni giorno portando lo sport nelle periferie umane e sociali, nei contesti pi difficili e complicati, tra chi magari non ha stoffa ma ha ugualmente il pieno diritto di giocare, di crescere bene, di mantenersi in salute. Tutto il sistema sportivo italiano deve essere orgoglioso del loro lavoro. Poi, purtroppo, ci sono anche Enti (pochi) che, invece, fanno la tratta delle tessere, dichiarando attivit pi virtuali che reali, arrivando perfino a tesserare come sportivi i clienti di ristoranti e pizzerie. arrivato il momento di fare chiarezza. Lo chiedono gli stessi Enti seri, che hanno alle spalle una storia e una presenza sul territorio che parla per loro, i quali non ci stanno pi a essere confusi in una sorta di calderone che mette insieme seri e meno seri. Serve una nuova stagione allinsegna della trasparenza. Bisogna cambiare marcia, abbandonare vecchie normative e abitudini, e pensare a nuove regole che obblighino ogni Ente di promozione a dichiarare e certificare in tempo reale le attivit svolte sul territorio, in modo che siano misurabili e verificabili da tutti. Anche la storica rivalit tra Enti e Federazioni deve appartenere al passato, in nome della massima diffusione dello sport in Italia e del bene dei ragazzi e dei giovani. Se in Italia un ragazzo su quattro non fa sport, che senso ha fermarsi a litigare su chi siano i titolari di questo o quel tesserato invece di mettersi a lavorare per recuperare i sedentari? Per cambiare bisogna cambiare le regole. Il regolamento degli Enti di promozione 2 in vigore vecchio e impreciso. Ad esempio, si contano le societ sportive iscritte al registro del Coni, ma una societ sportiva che ha mille tesserati e che svolge attivit educativa con i giovani da decenni conta esattamente come un gruppo di ragazzi che si mettono insieme per giocare a calcetto per qualche settimana. Ora la Giunta nazionale del Coni ha deciso, con coraggio e senso di responsabilit, di approvare un nuovo regolamento entro marzo, che non sia fatto solo di norme, cavilli e burocrazia, ma sia la pietra dangolo di una nuova stagione basata sulla trasparenza e la valorizzazione del ruolo educativo e sociale che gli Enti di promozione (come tante Federazioni) svolgono. La vera sfida dare forza allo sport come strumento fondamentale per la salute e leducazione dei cittadini. Su questo orizzonte si sta aprendo una stagione di grande speranza. Massimo Achini 21 G ENNAI O 2 014
  • 3. PRIMA PAGINA 3
  • 4. SANTINA PARTESANA VINCE IL TITOLO ITALIANO ASSOLUTO Tiro con larco, sci e nuoto per la Polisportiva Disabili camuna B rillante risultato per la portacolori della Polisportiva Disabili Valcamonica: Santina Pertesana ha infatti vinto il titolo italiano nella categoria assoluta ai campionati disputati nello scorso fine settimana a Zola Pedrosa (BO). Santina stata protagonista di una splendida finale contro la portacolori dellASD Castenaso (BO), Eleonora Sarti: il titolo infatti stato assegnato allultima freccia quando un doppio 9 per entrambe le contendenti portava Santina Pertesana al titolo italiano in quanto la sua freccia era pi vicina al centro del bersaglio. Il titolo di campionessa italiana assoluta nel tiro con larco apre allatleta di Rogno importanti scenari internazionali. Dopo lesaltante esperienza canadese per Giordano Tomasoni sono riprese le gare di Coppa del Mondo a Oberstordf (Germania). Le gare in Germania hanno confermato quanto di positivo visto in Canada infatti latleta bergamasco della Polisportiva Disabili Valcamonica ha ottenuti importanti punti nella classifica di Coppa del Mondo. Nonostante le condizioni ambientali non fossero delle migliori (Giordano non ama le alte temperature e la neve morbida) il nostro atleta riuscito a conquistare 6 punti IPC nella 15 chilometri confermando nella gara pi breve (10 chilometri) i punteggi gi acquisiti nelle gare pre- cedenti. In gara in Germania anche Luca De Lorenzi (che si ritirato per un problema al ginocchio) e Pamela Novaglio nel Biathlon. Grazie ai risultati ottenuti, sia Pamela Novaglio che Giordano Tomasoni, potrebbero far parte della Nazionale Paralimpica Italiana che parteciper ai prossimi Giochi Olimpici di Sochi. Giuseppe Romele continua i suoi impegni natatori. Domenica scorsa stato impegnato a Gussago (in vasca piccola da 25 metri) in una gara FIN valida per la Coppa Rio: buono il risultato ottenuto nella rana, qualche difficolt in pi nelle gare in stile libero e delfino, ma con buone prospettive di miglioramento. Marco Filippi Pioppi 4 21 G ENNAI O 2 014
  • 5. ASSOCIAZIONE ISCRIZIONI AL MEETING POLISPORTIVO ENTRO IL 16 FEBBRAIO Il lago di Garda dal 23 al 27 aprile ospita CSI in festa 2014 L e societ sportive del CSI di Vallecamonica hanno tempo fino al 16 febbraio per effettuare le iscrizioni di massima al meeting polisportivo regionale in programma a Sirmione, Desenzano del Garda e dintorni dal 23 al 27 aprile. Le iscrizioni dovranno poi essere definite entro il 9 marzo con il versamento di 800 euro a squadra come acconto. Le iscrizioni saranno accettate se per ogni categoria/disciplina si raggiunger il numero minimo di quattro squadre. Il meeting regionale ricalca la formula degli ultimi anni con due distinte manifestazioni; ad inaugurare lappuntamento sul lago di Garda saranno le categorie ALLIEVI/E 1998 e successivi, JUNIORES 1996 e successivi, TOP JUNIOR 1992 e successivi e Diversamente abili Over 15 anni. Per queste categorie il programma della festa prevede i tornei di Calcio a 7 maschile (da 9 a 12 atleti), Calcio a 11 maschile (da 13 a 16), Pallavolo Femminile (da 8 a 13 atlete) e Pallacanestro maschile (da 7 a 10 atleti). Gli arrivi sono arrivi previsti il 23 aprile tra le ore 16.00 e le 19:00 e la partenza il 25 aprile ore 17.30. Le formazioni Under 10 (2004/2005/2006), Under 12 (2002/2003/2004) e Under 14 (2000/2001/2002) saranno impegnate nei tornei di Calcio a 7 maschile (da 9 a 12 atlete), Calcio 11 a maschile (da 13 a 16), Pallavolo Femminile (da 8 a 13 atlete), Pallavolo Under 10 (minimo 5 atlete) e Pallacanestro maschile (da 7 a 10 atleti). Arrivi previsti per questi atleti il 25aprile dalle ore 17:30 alle 19:00 e partenza domenica 27 aprile alle 17.30. La quota di partecipazione a carico dei partecipanti, per atleti ed accompagnatori ufficiali (1 ogni 4 atleti) ed accompagnatori extra la seguente: da 0 a 2 anni GRATUITO da 2 a 5 anni compiuti 40,00 Under 10 93,00 (di cui 5 quota organizzativa) Under 12 100,00 (di cui 10 quota organizzativa) Under 14 110,00 (di cui 10 quota organizzativa) Allievi, Juniores 110,00 (di cui 10 quota organizzativa) Diversamente Abili 110,00 (di cui 5 10 quota organizzativa) Top Junior 115,00 (di cui 15 quota organizzativa) Accompagnatori Ufficiali 115,00 (di cui 15 quota organizzativa) Accompagnatori extra 125,00 (di cui 15 quota organizzativa) Nella giornata del 25 aprile ci saranno le partenze della prima festa e gli arrivi della seconda festa quindi non potr essere garantita la disponibilit degli alloggi (per le squadre in partenza) oltre le ore 9.00, cos come potrebbero essere assegnati gli alloggi alle squadre in arrivo anche nel tardo pomeriggio o dopo cena. Per iscrizioni ed informazioni rivolgersi alla segreteria del CSI di Vallecamonica.
  • 6. IL SECONDO APPUNTAMENTO REGIONALE PREMIA I CAMUNI Tennistavolo regionale CSI: il Piancamuno conquista la vetta E Era prevista e puntuale si avverata la rivincita della Polisportiva Oratorio Piancamuno nella seconda prova del circuito regionale di tennistavolo. Sorpassati nella gara inaugurale dai bresciani del TT Marco Polo i campioni regionali in carica del Piancamuno si sono aggiudicati la gara organizzata dal CSI di Vallecamonica a Rogno. Alle spalle dei pongisti camuni si piazzata la formazione del TT Marco Polo ed ora le due compagini sono affiancate in testa alla graduatoria della zona B; nella gara di Rogno bene anche la Polisportiva Gratacasolo che si piazza al quarto posto seguita dal Centro Giovanile Rogno sesta sulle venti formazioni iscritte al torneo regionale. Il risultato positivo delle squadre camune frutto, oltre alle qualit tecniche degli atleti impegnati, della massiccia partecipazione alla manifestazione ospitata nella palestra comunale di Rogno. Sono stati circa una sessantina i pongisti del CSI di Vallecamonica iscritti alla seconda prova del Tro