CSI Insieme 49

download CSI Insieme 49

of 30

  • date post

    31-Mar-2016
  • Category

    Documents

  • view

    218
  • download

    2

Embed Size (px)

description

Un saluto e-mail dal CSI di Udine - Il tour del CSI a Brescia - I giochi in piscina di Edolo - Saranno assegnati ad Artogne i titoli camuni di cross

Transcript of CSI Insieme 49

  • Scoprilo pressotutte le filiali dellaBanca di Valle Camonica

    A noi giovani,da 15 a 25 anni,Banca di Valle Camonicariserva un serviziocompletamente gratis,e questo niente,se siamo concretamenteinteressati c unabellissima sorpresaper noi... imperdibile,anche perch non durerper sempre.

    Hei,hai sentito?

  • 1 6 D I C E M B R E 2 0 0 8

    1

    Vivere una grende passione educativa attraverso la pratica sportiva

    Leredit di Assisitante altre idee per crescere

    Il Centro Sportivo Italiano torna-to ad Assisi a distanza di due anni, dopo essere stato costretto a sal-

    tare nel dicembre 2007 il tradizionale meeting dellImmacolata, che chiama a raccolta i quadri associativi nella citt di San Francesco. Ed stato come un ricominciare dac-capo: nuovi il presidente naziona-le, la presidenza e il consiglio nazio-nale, nuovi i programmi, nuove anche le rotte che si intendono percorrere. Laria di novit stata fiutata dalla base, che nella citt umbra affluita con gran-de entusiasmo: 660 i delegati registrati, provenienti da 97 Comitati territoriali da tutte le Regioni.Non solo numeri: molto inten-sa la partecipazione ai diversi mo-menti del programma, che pure

    non concedeva un attimo di pausa. I lavori sono cominciati sabato pomerig-gio ed toccato a monsignor Claudio Giuliodori, vescovo di Macerata-Tolenti-no-Recanati-Cingoli e sportivo di razza, rompere il ghiaccio con un efficace inter-vento a braccio sul rapporto tra fede e sport come vissuto nella sua esperienza. Subito dopo il presidente nazionale del Centro Sportivo Italiano, Massimo Achi-ni, ha tracciato la rotta del meeting. Vi ho chiamati ad Assisi - ha detto ai quadri associativi - per affidarvi, perch vi resti nel cuore, una missione tra le pi impor-tanti: vivere una grande passione educa-tiva, per riuscire a realizzare esperienze di educazione nelle attivit sportive. Sia-mo eredi di una grande tradizione di sport educativo, abbiamo pertanto il dovere di essere ambiziosi nella semplicit, di ave-

    re consapevolezza del nostro ruolo e del-le conseguenze che esso ci comporta. Dopo aver annunciato il meeting sporti-vo e formativo, che si terr a Trevi (Pg) dal 23 al 25 gennaio, e il master per i presidenti previsto a Coverciano il 20 e 21 febbraio, Achini ha calato un... applauditissimo asso. A ogni comita-to, grazie alla Gazzetta dello Sport, con cui stiamo iniziando una collaborazio-ne, doneremo 100 palloni da calcio. Al tema della disabilit stato de-dicato il sabato sera, con testimo-nial del mondo paralimpico e con la presenza di don Antonio Mazzi. La giornata di domenica, invece, sta-ta dedicata ai cinque laboratori tema-tici riguardanti politica sportiva, attivit sportiva e campionati, giustizia sporti-va, arbitri e giudici e, da ultimo, la ge-stione e la promozione degli eventi. A tarda sera il toccante pellegrinaggio per le vie di Assisi, con meta la Basili-ca di San Francesco e la messa cele-brata da mons. Vittorio Peri, gi con-sulente nazionale del Centro Sportivo Italiano, al quale stato consegnato per la sua lunga militanza il Discobolo doro, la massima onorificenza del CSI. Luned 8 dicembre andato in sce-na, lincontro con padre Kevin Lixey, direttore dellUfficio Chiesa e sport del Pontificio Consiglio Pro Laicis, quin-di, il seguitissimo intervento di Antonio Matarrese, presidente della Lega Cal-cio, che ha stretto una collaborazione con il Csi. Infine, a chiusura del mee-ting, le conclusioni del presidente Achini.

    Andrea De Pascalis

  • 2Assisi ha scritto, ancora una volta, una pagina indimenticabile nella storia del CSI. Impossibile cercare

    di fare una sintesi della 3 giorni che si conclusa luned scorso. Troppe le emo-zioni, i momenti, le suggestioni, gli ap-profondimenti, le testimonianze, che ab-biamo assaporato e gustato. Le cose da non dimenticare sarebbero infinite. Come dimenticare che eravamo in pi di 600 provenienti da 98 comuni italiani? Come dimenticare quel senso di pace e di spiritualit che si respira nella citt di San Francesco e che, ogni anno, ti en-tra nel cuore come fosse la prima volta? Come dimenticare lincontro con Simo-na, una ragazza senza braccia, che di-pinge, danza, guida la macchina... e sul palco tiene il microfono con i piedi con im-pressionante disinvoltura? Come dimen-ticare lintensit del pellegrinaggio serale

    Il lungo camminoper uno sport di valore

    Il punto settimanale di Massimo Achini, Presidente nazionale CSI

    nei vicoli di Assisi e la Messa, intorno a mezzanotte, nella cattedrale? Come di-menticare il fatto che abbiamo lavorato intensamente intorno al tema dellattivi-t sportiva cercando di dare concretez-za alla convinzione che dentro il fare sport che si vince o si perde la nostra sfida educativa?Come dimenticare che abbiamo detto apertamente che dobbiamo essere am-biziosi con umilt e dobbiamo avere la consapevolezza di far parte di unAsso-ciazione che nei fatti e deve sentirsi Special one nellazione educativa attra-verso lo sport? Come dimenticare lincon-tro con il Presidente della Lega Calcio, Matarrese, e la sensazione di aver aperto un dialogo che potrebbe diventare pon-te di una nuova alleanza educativa tra lo sport professionistico e lo sport di base? Come dimenticare i gemellaggi tra

    79 Comitati che porteranno a vivere spremute di amicizia in tutta Italia? Ovviamente impossibile dimenticare quello che rester impresso nei nostri cuori per lungo tempo. Ora, per, dob-biamo guardare avanti. Oggi in Lom-bardia si svolge la quinta tappa del tour delle Regioni. A gennaio ci sar un al-tro appuntamento determinante: il 24 e 25 si incontreranno a Trevi i coordinato-ri della formazione e dellattivit sportiva di tutta Italia. Insieme a ciascuno di loro vogliamo costruire la proposta sportiva e formativa della stagione 2009/2010, creando un percorso capace di coinvol-gere concretamente la base associativa. A febbraio ci sar invece il Master per i presidenti provinciali. A marzo sar concluso il tour delle Re-gioni che dovrebbe coinvolgere in to-tale circa 1.000 dirigenti del territorio. Come vedete, c tanta carne al fuoco. C per anche tanto, tantissimo entu-siasmo. C un CSI vivo, coraggioso, innamorato della sua vocazione educativa... E questo il regalo pi bello che possiamo mette-re sotto lalbero di ciascuna delle nostre 12 mila societ sportive.

  • 1 6 D I C E M B R E 2 0 0 8

    3

    Ecco il primo saluto e-maildel gemello udinese

    Messaggio del Presidente del Comitato di Udine gemellato con il CSI camuno

    La Gazzetta regala 100 palloni ad ogni comitato

    Entro cento giorni, 100 palloni per uno! Un bellissimo regalo di Natale attende ciascun comitato Csi. Lo fa la Gazzetta dello Sport, che al Centro Sportivo Italiano doner i palloni di calcio commemorativi del-la storica impresa azzurra ai Mon-diali di Germania. Teamgeist ovve-ro Spirito di squadra era il nome del pallone usato dai nostri Cam-pioni del Mondo. Anche la squa-dra del Csi li avr tra pochissimo: Italia-Francia 5-3 stampato inde-lebile sul cuoio dei palloni che ar-riveranno ai comitati entro la fine di febbraio.

    Ufficializzati ad Assisi i primi ge-mellaggi tra comitati del CSI. Sono in tutto 37 i legami di pa-

    rentela, che vincolano amichevolmen-te 79 centri territoriali. Piccola percen-tuale anche per i parti trigemini, ben 5 alla fine. Gli atti di nascita, sotto-scritti durante i lavori nazionali del CSI alla Cittadella assisiana, sono sati ratificati dal presidente naziona-le Achini. Da nord a sud il Csi allarga i suoi orizzonti con questa simpatica iniziativa tesa a promuovere scambi di esperienze, momenti di incontro, per condividere strategie comuni in ambiti diversi e perch no, fraterna-mente, aiutare il gemello a cresce-re nellassociazione. Al CSI di Valle-camonica stato abbinato il CSI di

    Udine, un Comitato piuttosto simile al nostro come ricorda nel saluto il suo Presidente Marco Candussio.Ad Assisi ho avuto il piacere di cono-scervi, siete un gruppo affiatato come la nostra nuova realt costituitasi a Udine per il nuovo quadriennio. Sicu-ramente dicembre un mese pieno di iniziative ed attivit pianificate; cre-do che con gennaio potremmo sicu-ramente pianificare un doppio incon-tro per conoscerci meglio e provare a studiare qualcosa insieme! Ho visita-to il vostro sito ho notato con piace-re che ci sono attivit in comune, su tutte Fantathlon, Atletica, Pallavolo, Sci, Tennistavolo. E un buon punto di partenza! Vi invio i dati del nostro comitato. Il sito in fase di sistema-

    zione, presto lavremo completo in ogni sua parte. Colgo loccasione per farvi, da par-te di tutto il Comitato di Udine, feli-ci auguri di Buon Natale e buon ini-zio 2009!Marco Candussio Presidente Provinciale Comitato Udine

  • 4Un tour dellItaliaper conoscere il territorio

    Si svolto a Brescia lincontro della Presidenza Nazionale con il CSI lombardo

    E stata ospitata a Brescia la tap-pa del Tour delle regioni, iniziati-va avviata dalla nuova presiden-

    za nazionale del CSI per conoscere da vicino le realt territoriali dellas-sociazione. Allincontro con il Presi-dente Nazionale Massimo Achini e con i componenti della Presidenza sono stati invitati tutti i comitati provin-ciali lombardi che con relazioni strin-gate hanno illustrato la loro situazio-ne. Allanalisi dellattivit promossa la Presidenza Nazionale ha chiesto an-che di aggiungere problemi e propo-ste per costruire insieme il progetto del CSI. Liniziativa stata apprezza-ta da tutti i rappresentanti del Comi-tati provinciali che hanno auspicato un seguito alla fase di ascolto delle realt territoriali per far crescere las-sociazione ma, soprattutto, per fare in modo che i programmi e le regole del CSI non siano calati dallalto ma frutto di un confronto e della condi-

    visione con la base. Folta la rappre-sentanza del CSI di Vallecamonica presente allincontro con il Presiden-te Claudio Ceccon che ha illust