CSI Insieme 21 - 2012

download CSI Insieme 21 - 2012

of 28

  • date post

    15-Mar-2016
  • Category

    Documents

  • view

    220
  • download

    2

Embed Size (px)

description

Titoli: Claudio Ceccon eletto presidente del CSI Vallecamonica - Calcio: due sconfitte per il Niardo - Campionato di sci trionfa lo Sci Cai Edolo - Diversamente abili ugualmente sportivi

Transcript of CSI Insieme 21 - 2012

  • C E N T R O S P O R T I V O I T A L I A N O

    ValleCamonicaClaudio Cecconeletto presidentedel CSI Vallecamonica

    Calcio: due sconfitteper il Niardo

    Campionato di scitrionfa lo Sci Cai Edolo

    Diversamente abiliugualmente sportivi

    7 marzo 2012

  • www.olimpiacoppe.comolimpiacoppe@libero.it

    IndirizziCSI Vallecamonica - Via San Martino 4425040 Plemo di Esine (Bs)Telefono 0364.466161 - 0364.466376Fax 0364.360500Sede di Edolo 0364.71379E-mail: info@csivallecamonica.itPresidente CSI Vallecamonica Claudio CecconE-mail: ceccon.claudio@libero.itConsulente ecclesiastico don Battista DassaE-mail: francobattista@tele2.itDesignatori arbitraliCalcio: Menolfi Bortolo 3473441353Attivit Polisportiva: Pezzotti Gabriele 3381964197Pallavolo: Salvetti Cristian 3473448112

    Sito internet CSI Vallecamonica: www.sportgio.netSito ufficiale CSI Nazionale: www.csi-net.itSito ufficiale CSI Lombardia: www.csi.lombardia.it

    C E N T R O S P O R T I V O I T A L I A N O

    ValleCamonica

    Riferimenti per i versamentiUBI Banca di Valle Camonica Filiale di BrenoCodice IBAN per Bonifici: IT39F0324454160000000037006Banca di Credito Cooperativo di Brescia Filiale di Cividate CamunoCodice IBAN per Bonifici: IT86Q0869254350015000150300Conto Corrente Postale N 14023212Intestare tutti i pagamenti a:Centro Sportivo Italiano Comitato di Vallecamonica

    NON SOLO

    COPPE

    MA ANCHE

    TENDE

    DA SOLEN

    ON SOLO

    COPPE

    MA ANCHE

    TENDE

    DA SOLE

  • 7 M A R Z O 2 0 1 2

    3

    Scelte coraggiose prese dal Consiglio Nazionale sul versante della crescita

    I traguardi del 2012 sulla strada del rigore e della crescita

    Il bilancio preventivo non mai una questione di numeri. pri-

    ma di tutto una questione di strate-gie, di obiettivi da raggiungere, di responsabilit. Non si tratta di usare la calcolatrice. Si tratta di definire qua-li sono le cose per noi pi importanti, sulle quali vale la pena di investire ri-sorse. Il Consiglio Nazionale - sabato scorso - ha ragionato cos. Ne ve-nuto fuori un bilancio preventivo 2012 che potrebbe cogliere tutti in contro-piede. Si partiva da una sola certez-za: la diminuzione del contributo del Coni di circa il 20%. Lecito aspettar-si scelte e decisioni legate a tagli e rinunce. Non andata cos. Meglio, non andata solo cos. Il Consiglio Nazionale ha avuto coraggio e lun-gimiranza. Da un lato ha proseguito sulla strada del rigore. una strada sulla quale il Csi cam-mina da lungo tempo. Siamo sem-pre stati unAssociazione virtuosa e non abbiamo mai sprecato le ri-sorse. I numeri lo confermano. Dal 2008 a oggi lindice Istat dei prez-zi al consumo aumentato di oltre il 6%. Bene, i costi di gestione del Csi (stesso periodo) sono diminuiti del 16%. E non ci si ferma qui. Per il 2012 il Consiglio ha approvato ulte-riori tagli e rinunce alle spese e alle attivit di gestione nazionali per oltre 150 mila euro. Le scelte pi corag-giose sono state prese sul versante della crescita. Sostegno al territorio e strategie di sviluppo chiare e con-crete. Anche in questo caso i nume-ri spiegano pi di tanti ragionamen-ti. La novit pi grande un bando

    con 100 mila euro destinati a soste-nere le attivit sportive in Parrocchia. Lobiettivo quello di sostenere con-cretamente la campagna un grup-po sportivo in ogni Parrocchia con-siderandola priorit delle priorit del Csi di oggi e di domani. Conferma-to il bando con altri 100mila euro a favore dello sviluppo dellattivit gio-vanile (Comitati e societ sportive). Circa 60mila euro (sempre messi a bando) saranno destinati a soste-nere iniziative e progetti dei Comita-ti Territoriali. Altri 60mila euro saran-no investiti come rimborso viaggio per tutte le societ sportive che par-teciperanno alle finali nazionali nel-le categorie giovanili (considerando che la maggior parte si svolgeranno a Lignano Sabbiadoro, questo costi-tuisce un aiuto importante soprattutto per le realt del Sud). Grande atten-zione anche alla necessit di spen-

    dere meglio i soldi che spendiamo. Dai contributi ai bandi. Si tratta di un passaggio culturale che permette di spendere meglio i soldi che si spen-dono. I bandi garantisco trasparen-za, legalit, reale opportunit per tut-ti i Comitati dellAssociazione. Da un sano assistenzialismo associativo, allorientamento al risultato (ogni in-vestimento deve produrre sviluppo dellAssociazione e risultati educa-tivi concreti). Questi sono alcuni de-gli esempi contenuti nel documento (approvato allunanimit) rigore e crescita. Competenze, manageria-lit associativa (giusto mix di passio-ne educativa e professionalit), chia-rezza e concretezza degli obiettivi, investimenti culturali a lungo termi-ne. Queste alcune delle grandi stra-tegie di unAssociazione che non ha paura di cambiare per rimanere se stessa.

  • 4In una vivace assemblea le societ sportive lo conferma per altri quattro anni

    Claudio Ceccon eletto presidentedel CSI Vallecamonica

    Lassemblea delle societ spor-tive del nostro Comitato, aldil

    delle delibere e delle votazioni, ha portato anche (ma forse soprattut-to) a dibattere dellidentit del CSI a livello nazionale, regionale e territo-riale. E se per questultimo aspetto ci hanno pensato le relazioni del Presi-dente Ceccon e dei responsabili delle diverse Aree, per quanto riguarda la riflessione pi generale, alcuni ospi-ti dellAssemblea nei loro interventi hanno sottolineato alcuni aspetti inte-ressanti del nostro lavoro allinterno dellassociazione. Di buonora dun-que un buon gruppo di societ hanno ascoltato il vice presidente Nazionale Vittorio Bosio che ha presieduto lAs-semblea e che nel suo saluto ha sot-tolineato pi volte limpegno del CSI sul territorio. Dopo aver portato il sa-luto del Presidente Nazionale, Bosio si soffermato sullimpegno educati-vo del CSI: Noi educhiamo attraver-so lo sport tutti i giorni, nei problemi

    concreti di tutti i giorni con una vi-sione pi ampia rispetto alle singo-le esigenze delle societ, degli atle-ti, degli arbitri. E anche di fronte alle tante sconfitte (violenza sui terreni di gioco, incomprensioni tra Comitati e societ sportive, tra dirigenti e arbitri, e cos via) bisogna andare avanti convinti dei nostri valori e dei nostri ideali. Anche il Presidente Regiona-le Giuseppe Valori ha evidenziato il rapporto tra il CSI e la realt di tutti i giorni, in parrocchia, tra i ragazzi, nel-le regole da applicare, nei comporta-menti, dicendo poi tre grazie a noi per lo stile che ci contraddistingue, al

  • 7 M A R Z O 2 0 1 2

    5

    PresidenteCeccon Claudio C.S.I. Vallecamonica

    Revisore dei contiConticelli Fabio G.S.O. Breno

    ConsiglieriAlbanese Daniela Atletica Eden 77Bottichio Tomaso Polisportiva Ossimo Guaini Paola C.S.I. VallecamonicaMaffi Roberta Aido Uisp ArtogneMazzucchelli Vittorio U.S. RondineraMerla Paolo G.S.O. PiambornoMoratti Alfredo G.S.O. BrenoMoscardi Giuseppe Polisportiva MediavalleRavizza Bernardino U.S. Vezza DoglioRiva Fabrizio U.S. Tremonti VioneSigala Luciano G.S. DarfoTonsi Ines Polisportiva Gratacasolo

    Consiglieri cooptatiCominini Mirko C.S.I. VallecamonicaGiorgi Riccardo Niardo Volley

    vostro Comitato per limportante col-laborazione con il Regionale soprat-tutto nellambito della comunicazione, dellattivit polisportiva e della dispo-nibilit ad ospitare le finali regionali, sempre a voi per lopera che svolgete in un territorio cos particolare come

    la Vallecamonica e poi anche tre complimenti a voi per le competen-ze enormi che avete, una ricchezza per il Comitato di Vallecamonica ma anche per lintero CSI, per la vitali-t della Vallecamonica nella variet della proposta sportiva (sport nuovi,

  • 6gioci non tradizionali) e per il grande lavoro di squadra intorno al vostro Presidente. Infine il Presidente Re-gionale ha parlato del futuro del CSI: Anche la nostra associazione deve affrontare la crisi economica, soprat-tutto rapportandosi alle famiglie con la capacit di far giocare i ragazzi nonostante la crisi, e allora s rigore nellattenzione alle spese ma anche crescita in termini di investire sempre e comunque in maniera creativa nello sport. Il Presidente del CSI Brescia Amelia Morgano ha portato il salu-to del suo Comitato dicendo di aver accettato linvita anche per avere un quadro completo del CSI bresciano e per portare lentusiasmo dellasso-ciazione nel mai demordere, sempre andare avanti nonostante le difficolt. Il Responsabile dellArea Tecnica Na-zionale Renato Picciolo ho esordito nel suo intervento parlando di senso di colpa e imbarazzo dopo 16 anni di CSI Nazionale, nel tornare nella sua Vallecamonica, il luogo, il terri-torio dove nata la sua passione e il suo impegno per il CSI. Picciolo ha

    poi parlato dellimpe-gno del CSI negli ulti-mi anni con due paro-le significative legalit e unit: educare alla legalit reale nellam-bito di una prospetti-va comune di regole, di risorse, di propo-ste sportive, questo stato lobiettivo del CSI negli ultimi quattro anni e posso dirvi che qualcosa si visto. Ai saluti degli ospiti, tra i quali anche il Respon-sabile dellArea Tecni-ca Regionale Albane-se, sono succedute le diverse relazioni dei responsabili darea del CSI Vallecamonica: Claudio Ceccon ha letto la relazione del Presidente, ha invitato le societ sportive a parteci-pare alliniziativa Mese Meraviglioso mentre Tomaso Bottichio ha presen-tato liniziativa di Solidariet definita (CSI Cimpunda. Quindi le altre rela-

    zioni tecniche: Giusep-pe Moscardi per lAtti-vit Sportiva, Giuliano Ganassi per lInforma-zione, Paola Guaini per la Formazione e Antonio Petroboni per la parte Amministra-tiva. Si poi discus-so sulle mozioni pre-sentate dal Presidente (atleti FIGC nellattivi-t del CSI) e dalla so-ciet sportiva Oratorio San Valentino Breno attraverso il suo Pre-sidente Alfredo Morat-ti. Poi le votazioni del nuovo Consiglio di Co-mitato e del Presiden-te e la