CSI Insieme 21 - 2009

download CSI Insieme 21 - 2009

of 14

  • date post

    29-Mar-2016
  • Category

    Documents

  • view

    217
  • download

    0

Embed Size (px)

description

Il CSI di Vallecamonica compie trent'anni - A Trevi il campus estivo del CSI - Le cinque fatiche del buon allenatore - Gli auguri del CSI a don Battista Dassa per i 25 anni di sacerdozio

Transcript of CSI Insieme 21 - 2009

  • Scoprilo pressotutte le filiali dellaBanca di Valle Camonica

    A noi giovani,da 15 a 25 anni,Banca di Valle Camonicariserva un serviziocompletamente gratis,e questo niente,se siamo concretamenteinteressati c unabellissima sorpresaper noi... imperdibile,anche perch non durerper sempre.

    Hei,hai sentito?

  • 2 G I U G N O 2 0 0 9

    1

    Appuntamento alloratorio di Piamborno per il gran gal delle premiazioni

    Il CSI camunofesteggia 30 anni di autonomia

    Doppio evento per il CSI di Val-lecamonica Sabato 13 giugno allOratorio di Piamborno con la

    premiazione dei campioni della sta-gione sportiva 2008/2009 e, soprat-tutto, la celebrazione dei suoi primi trentanni di attivit. Per chiudere la lunga stagione sportiva il CSI si af-fida al gran gal delle premiazioni, nel corso del quale saranno premia-ti i campioni dello sci, della pallavo-lo, dellatletica, del tennistavolo e del Calcio, e si dar il via ufficiale ai fe-steggiamenti per ricordare i trentan-ni di attivit in autonomia del comita-to CSI di Valle Camonica. La festa di sabato 13 giugno, a par-tire dalle ore 20.00, sar quindi un mix di testimonianze, premiazioni e musica che per circa quattro ore ani-meranno gli ambienti dellOratorio di Piamborno. Scelta non casuale della sede che negli anni 70 ha ospitato i primi pas-si autonomi della Vallecamonica dal CSI bresciano; sul palco si alterne-ranno le storie contemporanee del-le vittorie ottenute dalle squadre e i successi individuali della stagione sportiva 2008/2009 e le rievocazio-ni dei momenti salienti dei 30 anni di vita del CSI Camuno. Sar dunque un importante occasione anche per misurare con mano il lavoro svolto da centinaia di volontari che si sono prodigati e continuano a spendersi nella promozione di uno sport a va-lore aggiunto in cui laspetto tecni-co/motorio rappresenta lo strumen-to per attivare esperienze positive di crescita personale e sociale. I nume-

    rosi riconoscimenti che saranno con-segnati durante la serata, anche tut-te le societ sportive affiliate al CSI Valle Camonica, non rappresentano solo un tributo di merito, ma piuttosto il segno di una continuit e della cre-scita di un movimento sportivo che pu dare ancora molti frutti. Tra le numerose premiazioni trover posto anche la consegna ufficiale dei due discoboli doro, massimo riconosci-mento dellassociazione, assegna-ti dalla Presidenza Nazionale ad un animatore sportivo camuno e ad una societ sportiva del nostro comitato. Ad allietare la serata ci sar anche un complesso ed alcuni giovani can-tanti dellaccademia per alcuni inter-mezzi musicali; a conclusione della

    lunga serata un gustoso ristoro pre-parato dagli animatori dellOratorio di Piamborno. La scaletta della se-rata prevede dalle ore 19,30 musica registrata e dal vivo quindi apertura del Gal alle 20,30 con il saluto del presidente del CSI camuno Claudio Ceccon. La lunga teoria delle pre-miazioni, intervallate dalla musica, si interrompe alle 22,30 con il salu-to del Presidente Nazionale del CSI Massimo Achini, la consegna dei di-scoboli doro e la consegna dei ga-gliardetti del trentennale agli ospiti e ai consiglieri del Comitato camuno. Quindi, dopo il ristori, tutto dun fia-to fino alle 0.30 con le premiazioni, la musica dal vivo e il saluto finale di Claudio Ceccon.

  • 2La prima fatica tracciata da don Alessio Albertini quella di unire anche e se

    Le cinque fatichedi un buon allenatore

    Come contorno allassemblea ordinaria dei Presidenti di Sal-somaggiore del 24 maggio scor-

    so ho assistito ad una relazione mol-to interessante, una di quelle che ti lascia a riflettere per giorni, sto par-lando del discorso sulle 5 fatiche di un buon alleducatore tenuta da don Alessio Albertini conosciuto come fratello del noto centrocampista del-la nazionale di calcio ma che son si-curo meriti luce propria.Ne vorrei trattare uno alla volta cos da riempire le settimane che manca-no alla chiusura della stagione in cor-so. Inizier con la prima fatica che quella di saper unire alla congiunzione ANCHE la condizionale SE. Po-trebbe sembrare un bisticcio lessicale ma riflettendo veramente uno stato mentale che determina il passaggio dallessere sulla difensiva allessere propositivo. Cerchiamo di fare alcuni esempi, trasformando Vedo che AN-CHE gli altri si impegnano poco in ANCHE SE tutti gli altri si impegna-no poco . ne nasce un impegno a fare qualcosa di diverso e soprattut-to di migliore perch ci obbliga a ter-minare la frase per esempio con .io invece far .. Luso eccessivo della congiunzione ANCHE ci abitua ad ac-contentarci infatti se dico ANCHE io voglio vincere il campionato esprimo una volont di raggiungere un obiet-tivo senza preoccuparmi della piani-ficazione del percorso meglio inve-ce ANCHE SE io desidero vincere il campionato so che questo non mi verr regalato e pertanto dovr im-pegnarmi di pi. Oppure quando

    lANCHE riferito a vicissitudini lo si usa spesso per nascondere dei di-simpegni, ANCHE oggi mi va tutto storto frase che tende a far si che mi rassegni al fato senza volont di rimedio cosa che invece viene ribal-tata dallaggiunta del SE che tra-sforma la frase in ANCHE SE oggi mi va tutto storto cercher di... la frase diventa come un impegno alla ricerca di una soluzione. Soprattut-to i nostri giovani non sanno reagire alle avversit, forse perch eccessi-vamente sempre protetti dai genitori. Dovrebbero pertanto essere indirizza-ti dal bravo educatore verso pensieri ricchi di ANCHE SE perch appun-to SE mi succede un inconveniente devo provvedere alla sua risoluzio-ne. Lallenatore dovr pertanto ban-dire lANCHE dai propri discorsi sul

    campo e sostituirlo con ANCHE SE, affinch sia lui il primo ad evidenzia-re che ogni problematica pu esse-re risolta, magari con limpegno ma il primo passo soprattutto di aboli-re blocchi mentali di rassegnazione e pertanto dal oggi ANCHE il portie-re non ne prende una proviamo con ANCHE SE oggi il portiere non ne prende una noi cercheremo di segnar-ne uno in pi. Bisogna essere positivi e mai rassegnarsi allANCHE poich basta un SE per cambiare il nostro futuro, un SE che ci dovr condizio-nare e quando capiremo che il nostro futuro condizionabile avremo per-corso la prima tappa verso lautode-terminazione, verso la maturit. Nei racconti sportivi attuali si parla tanto di mentalit vincenteche esprime una situazione mentale di ricerca del successo ma se viene metabolizza-ta cos sterilmente tende a provocare dei ragionamenti semplicistici come se bastasse pensare di vincere per poi realizzarlo. Per vincere bisogna lavorare sul campo e predisporre tut-ti i passaggi obbligatori per migliora-re, quindi al posto della mentalit vincente pensiamo ad una men-talit positiva indirizzata alleffettiva risoluzione del problema e non solo al suo aggiramento. Quindi ANCHE SE tutto ci sembra perduto restia-mo coscienti che il tutto migliora-bile ed una volta accettato questo il prossimo compito del buon allenato-re sar quello di far capire che si tut-to migliorabile ma pagando sem-pre un prezzo che in capo sportivo spesso sinonimo i fatica.

  • 2 G I U G N O 2 0 0 9

    3

    In programma a Trevi (Pg) dal 25 al 30 luglio liniziativa di formazione del CSI

    Il campus estivodella formazione CSI

    Il responsabile del settore for-mazione del CSI Nazionale Mi-chele Marchetti ha presentato

    il campus formativo 2009. La pro-posta nasce dalle richieste raccol-te nel Tour delle Regioni, dalle linee programmatiche del quadriennio e da quanto emerso durante i lavori del consiglio nazionale. Si tratta di un appuntamento che apre la nuova stagione associativa e inizia a prefi-gurare le evoluzioni del sistema for-mativo CSI, al centro del quale re-sta limpegno formativo realizzato al livello territoriale. Per iscriversi, basta compilare, entro il 20 giugno 2009, lapposita sche-da on-line che troverete allindirizzo: www.formazionecsi.it/campusforma-zione2009/index.php. Tutte le infor-mazioni saranno rese disponibili, a breve, anche sul portale della for-mazione www.formazionecsi.it e sul sito della Presidenza nazionale www.csi-net.it.Le quote di partecipazione potran-no essere versate a mezzo bonifico bancario sul C/C intestato a Centro Sportivo Italiano - Presidenza nazio-nale (IBAN: IT 34 X 02008 03215 000004505389), oppure a mezzo as-segno bancario non trasferibile inte-stato a Centro Sportivo Italiano - Pre-sidenza nazionale. In caso di bonifico sar necessario consegnare alla se-greteria del corso una fotocopia del versamento effettuato. La quota inclusiva di: iscrizione al corso prescelto, soggiorno in pensio-ne completa in camera multipla, ma-teriale didattico, ed escursione.

    Le iscrizioni nominative andranno ef-fettuate utilizzando lapposito modu-lo on-line al seguente indirizzo: www.formazionecsi.it/campusformazio-ne2009/index.php entro il 20 giugno prossimo.Durata del corso Arrivo: 25 luglio tra le ore 15:00 e le ore 17:00 Partenza: 30 luglio dopo le ore 13:00AccoglienzaGli arrivi, laccoglienza, i lavori e lal-loggio sono previsti presso lHotel della Torre S.S. Flaminia, km 147 06039 Trevi(PG) - Tel: 0742.3971 - Fax: 0742.391200Telefono di servizio a Trevi 331 63 71 744 (attivo dal 23 luglio).Come si raggiunge Trevi

    in treno:Stazione di Foligno: importante sno-do ferroviario sulla linee Roma-Anco-na e Firenze-Terontola-Foligno (di-stanza tra lastazione e lHotel circa 10 minuti).Si prega di comunicare entro il 18 lu-glio lorario di arrivo alla stazione.in macchina: A1: da nord, uscita Val di Chiana: direzio-ne Perugia-Assisi-Foligno-Spoleto da sud, uscita Orte: direzione Ter-ni-Spoleto-Foligno A14: uscita Civitanova Marche: direzio-ne Macerata e proseguire per Col-fiorito-FolignoParcheggio: gratuito non custodito.Le spese di viaggio sono a totale ca-rico dei partecipanti

  • 4A Trevi la formazione di dirigenti, allenatori, animatori e arbitri

    Programma e contenutidei corsi estivi del CSI