CSI Insieme 17 - 2010

download CSI Insieme 17 - 2010

of 24

  • date post

    07-Mar-2016
  • Category

    Documents

  • view

    224
  • download

    7

Embed Size (px)

description

Le belle storie dell'altro pallone - La fase finale dei campionati di calcio - Atletica: due bronzi camuni nel cross regionale - Gli appuntamenti della Polisportiva Disabili Valcamonica.

Transcript of CSI Insieme 17 - 2010

  • Scoprilo pressotutte le filiali dellaBanca di Valle Camonica

    A noi giovani,da 15 a 25 anni,Banca di Valle Camonicariserva un serviziocompletamente gratis,e questo niente,se siamo concretamenteinteressati c unabellissima sorpresaper noi... imperdibile,anche perch non durerper sempre.

    Hei,hai sentito?

  • 1 7 F E B B R A I O 2 0 1 0

    1

    Gli sportivi del CSIambasciatori di pace in Terra Santa

    Maratona-pellegrinaggio Giovanni Paolo II dal 21 al 29 aprile 2010

    Il Pontificio Consiglio per i Lai-ci (Vaticano) e la Conferenza Episcopale Italiana in collabo-

    razione con il Centro Sportivo Ita-liano, promuove la VII edizione della Maratona pellegrinaggio Giovanni Paolo II, evento previsto il 25 aprile 2010, allinterno del pi ampio pelle-grinaggio de Gli sportivi ambascia-tori di Pace in Terra Santa, che avr luogo tra il 21 ed il 29 aprile. La settima edizione della Maratona della pace Betlemme-Gerusalem-me intitolata a Giovanni Paolo II, non competitiva di 10 chilometri, con par-tenza dalla Nativit in Betlemme e tra-guardo fissato al Notre Dame Cen-ter di Gerusalemme, vedr correre campioni sportivi assieme ad atleti italiani, israeliani e palestinesi attra-versando con la bandiera olimpica il muro del check point.Lo sport strumento di pace, promo-

    tore di dialogo, integrazione e fratel-lanza. Per la pace comincia a correre. Scarica la scheda di partecipazioni, leggi il programma, scegli fra le va-rie opzioni, ed iscriviti entro il 7 mar-zo, reinviando la scheda alla Presi-denza Nazionale del Centro Sportivo Italiano (presidenza@csi-net.it; fax: o6-68802940)In occasione del Pellegrinaggio Gio-vanni Paolo II promossa anche una particolare iniziativa rivolta ai giova-ni (quaranta i posti disponibili), con le seguenti caratteristiche: accoglienza in strutture con came-re multiple (non possibile richiede-re camere singole) tratti di pellegrinaggio a piedi (nel de-serto, salita al monte Tabor, ) momenti di confronto e incontro con le comunit israeliane e palestinesi attraverso lo sport Notte in un kibbutz

    Programma di massima:Mercoled 21 Gioved 22 Arrivi e vi-sita di BetlemmeVenerd 23 Mar Morto, Qumran, Ge-rico.Sabato 24 Visita di GerusalemmeDomenica 25 maratona Betlemme GerusalemmeVisita al museo dello Yad VashemLuned 26 Visita a Nazareth.Marted 27 Salita al Monte Tabor, Cafarnao, Monte delle Beatidudini, Kibbutz.Mercoled 28 Gioved 29 Parten-zeQuota di partecipazione690,00 + 30,00 iscrizioneQuota di partecipazione comprenden-te: Passaggio aereo in classe turisti-ca Roma/ Tel Aviv /Roma con voli noleggiati; Tasse dim-barco - Trasferimenti in pullman da/per laeroporto in Israele;Alloggio in Kibbutz al lago di Galilea in bungalow e in alberghi di secon-da categoria a Nazareth e aBetlemme, in camere a pi letti con bagno o docciaVitto dalla cena del 1giorno alla cola-zione dell8 giorno; Tour in pullman, visite, escursioni eingressi come da programma - Gli in-gressi compresi sono: museo france-scano di Nazareth,Cafarnao, edicola dellAscensione e grotta del Padre Nostro, Qumran. Ogni altro ingresso da considerarsi extra e quindi da regolare direttamen-te in loco; Assistenza sanitaria, assi-curazione bagaglio e annullamento viaggio Europ Assistance.

  • 2Un giornale di buone notizie:le belle storie dellaltro pallone

    Il calcio dei grandi prenda spunto da chi opera per uno sport pi etico

    Il calcio delle grandi, prenda spunto dai piccoli e da chi in si-lenzio, ai bordi di periferia o nel-

    la remota provincia, opera tutti i giorni per uno sport pi etico. Se, come au-spicava Candido Cannav, esistesse davvero un Giornale di solo buone notizie, tante sarebbero quelle da pubblicare da quei campi che vanno in prima pagina solo quando, anche l, c lo scandalo, la violenza, o an-cor peggio la tragedia, come quella di Ermanno Licursi assassinato nel gennaio di tre anni fa in uno stadio della Terza categoria calabrese.Cos nello stesso sabato in cui Bepi Pillon, allenatore dellAscoli, si ren-deva protagonista del pi bel gesto di fairplay del 2009 (la restituzione di un gol agli avversari della Reggina), apprezzato persino dal New York Ti-mes e da noi rapidamente cancellato, su un campetto di Firenze, il collega Alessio Giovannelli a sua insaputa, lo emulava in maniera altrettanto nobile. I suoi Pulcini, classe 2001, dellAffri-co, mentre giocavano sul campo del Firenze Sud erano rimasti di pietra, impauriti dalla rissa scoppiata in tri-buna per il classico genitore invasato che ordinava al figlio di spaccare le gambe al Pulcino avversario. Giovannelli, da ventanni poliziotto, che alla domenica opera nel servizio dordine allo stadio Franchi, non ha avuto esitazioni e ha riportato i suoi Pulcini negli spogliatoi. Sospensio-ne della partita per colpa della vio-lenza verbale dei genitori. La serie A infestata dai cori razzisti delle Curve, prenda spunto da mister Giovannelli.

    Cos come dovrebbe far scuola per tutti i ragazzini montati e maleducati che inflazionano i nostri campionati professionistici, la lezione della Vir-tus Comeana di Prato. Dopo reitera-ti atti di maleducazione da parte dei loro turbolenti Giovanissimi la setti-mana scorsa annunciavano: Ab-biamo ritirato la squadra dal cam-pionato perch i ragazzi sono troppo maleducati.Uno spot per la buona educazione in campo che vale pi di qualsiasi lau-to sponsor che porta denaro fresco e non sempre pulito nelle casse dei superclub. E a proposito di sponsor, se i campioni dEuropa e del mon-do del Barcellona sfoggiano al petto quello solidale dellUnicef - al quale devolvono 1,5 milioni di euro lanno - il piccolo Corridonia (Promozione marchigiana) sulla maglia ha mes-so quello dellAssociazione di volon-tariato La Rondinella. un modo per stare vicino ai ragazzi con problemi di alcolismo e tossicodi-pendenza e alle loro famiglie, dice il direttore sportivo del Corridonia Fla-

    vio Falzetti che da anni si batte per i diritti dei calciatori dilettanti ed uno dei fondatori della squadra Life che gioca e lotta per la tutela della salute degli atleti. Nel Corridonia non si par-la di razzismo, ma di integrazione, quella che hanno trovato i suoi due colored Buado e Kingsley. Il cal-cio pu servire come strumento per la convivenza civile, dice il presiden-te dellAssoallenatori Renzo Ulivieri e tecnico di una squadra specialissima di Calcio a 5, i Matrix dellomonima Cooperativa Onlus di Firenze. Sulla scia dei Matti per il calcio, la squa-dra de Il Gabbiano di Roma anche i Matrix attraverso il calcio tentano la sfida per la riabilitazione di ragazzi e adulti con disabilit fisica e psichica. Non una palla di calcio, ma quella di cricket che riesce a superare tutte le barriere dellintolleranza. A Roma grazie alliniziativa di Fede-rico Mento e Mercedes, si gioca a cricket a Piazza Esquilino, con una formazione rigorosamente mista, composta da ragazzi asiatici, africa-ni e italiani. Chi arriva in Italia, dallIn-dia o dal Pakistan e quindi cresciuto in famiglie cricket-dipendenti e non calciofile, potrebbe subre la prima di-scriminante e per questo ad Ancona lAssociazione antirazzista, Assa-ta Shakur, riuscita a coinvolgere anche le comunit straniere in tornei di calcio, in cui prima di tutto conta la libert di partecipazione e la possibi-lit di stringere amicizie. Cose di cui, nel calcio che conta, si persa an-che lombra della notizia.

    Massimiliano Castellani

  • 1 7 F E B B R A I O 2 0 1 0

    3

    Lappuntamento di formazione in programma il 24 e 25 aprile a Morbegno

    Le regole della giustizia sportivain un corso regionale

    E in programma a Morbegno (So) il 24 e 25 aprile prossimi il corso di formazione riserva-

    to agli operatori della giustizia spor-tiva promosso dal CSI Lombardia. Nellassociazione lapplicazione della giustizia sportiva rappresenta un mo-mento alto e profondo della propria vocazione educativa. Lo slogan educare, non punire man-tiene il suo valore e la sua incisivit se coloro che sono chiamati a giudicare e anche ad assumere provvedimen-ti punitivi hanno una forte coscienza della propria qualifica di educatori, co-noscono approfonditamente la ma-

    teria della giustizia sportiva ed eser-citano la loro funzione con equilibrio, mettendo sempre al centro la dignit e la crescita della persona. Alliniziativa di formazione possono partecipare gli iscritti al CSI che ab-biano compiuto 18 anni che svolgano o siano intenzionati a svolgere le fun-zioni di giudice unico o componente delle commissioni giudicanti nei co-mitati provinciali e regionale.Come docenti per lappuntamento ri-servato agli operatori della giustizia sportiva sono stati chiamato Albane-se Pietro (Direttore tecnico regiona-le), Iacchetti Davide (Responsabile

    regionale formazione), Arrigoni Fabio (Avvocato), Picciolo Renato (Diretto-re tecnico nazionale),Valori Giuseppe (Presidente regionale CSI).

    PROGRAMMA

    SABATO 24 APRILEOre 9,00: arrivi e conferma delle iscri-zioniOre 9,30: Sport ed educazione: il ruo-lo dellanimatore sportivo (Iacchet-ti Davide)Ore 10,15: Il Regolamento nazionale Sport in regola (Arrigoni Fabio)Ore 13,00: PranzoOre 15,00: Il Regolamento nazionale Sport in regola(Arrigoni Fabio)Ore 18,00: La giustizia sportiva nel CSI: Prospettive (Picciolo Renato)Ore 20,00: CenaSERATA LIBERA

    DOMENICA 25 APRILEOre 9,00: Il Regolamento nazionale Sport in regola(Arrigoni Fabio)Ore 10,00: Esame finaleOre 11,30: S. MessaOre 12,30: Conclusioni e consegna attestati (Valori Giuseppe)Ore 13,00: PranzoQuota iscrizione corso 60 (sola iscri-zione 10 - solo pranzo 15 ) da in-viare entro 30 marzo 2010 a: CSI - Comitato Regionale Lombar-dia via G.Mazzini 5420041 Agrate Brianza (MI) tel. 039-6057191 mail: segreteria@csi.lombardia.it Il corso si svolger se si raggiunge-ranno almeno 8 adesioni

  • 4La fase finaledei campionati di calcio del CSI

    Formule di svolgimento, regole e date delle finali di calcio 2009/2010

    Categoria J