CSI Insieme 12 - 2012

download CSI Insieme 12 - 2012

of 24

  • date post

    11-Mar-2016
  • Category

    Documents

  • view

    223
  • download

    4

Embed Size (px)

description

Titoli: E’ Natale quando lo sport diventa strumento per educare - Le bocce del CSI festeggiano il Natale a Edolo - In televisione fatica e passione dell’atletica - La carica dei 101 spinge in alto l’Oratorio Piancamuno

Transcript of CSI Insieme 12 - 2012

  • C E N T R O S P O R T I V O I T A L I A N O

    ValleCamonicaE Natale quando lo sportdiventa strumentoper educare

    Le bocce del CSIfesteggiano Natalea Edolo

    In televisionefatica e passionedellatletica

    La carica dei 101spinge in altolOratorio Piancamuno

    21 dicembre 2011

  • www.olimpiacoppe.comolimpiacoppe@libero.it

    IndirizziCSI Vallecamonica - Via San Martino 4425040 Plemo di Esine (Bs)Telefono 0364.466161 - 0364.466376Fax 0364.360500Sede di Edolo 0364.71379E-mail: info@csivallecamonica.itPresidente CSI Vallecamonica Claudio CecconE-mail: ceccon.claudio@libero.itConsulente ecclesiastico don Battista DassaE-mail: francobattista@tele2.itDesignatori arbitraliCalcio: Menolfi Bortolo 3473441353Attivit Polisportiva: Pezzotti Gabriele 3381964197Pallavolo: Salvetti Cristian 3473448112

    Sito internet CSI Vallecamonica: www.sportgio.netSito ufficiale CSI Nazionale: www.csi-net.itSito ufficiale CSI Lombardia: www.csi.lombardia.it

    C E N T R O S P O R T I V O I T A L I A N O

    ValleCamonica

    Riferimenti per i versamentiUBI Banca di Valle Camonica Filiale di BrenoCodice IBAN per Bonifici: IT39F0324454160000000037006Banca di Credito Cooperativo di Brescia Filiale di Cividate CamunoCodice IBAN per Bonifici: IT86Q0869254350015000150300Conto Corrente Postale N 14023212Intestare tutti i pagamenti a:Centro Sportivo Italiano Comitato di Vallecamonica

    NON SOLO

    COPPE

    MA ANCHE

    TENDE

    DA SOLEN

    ON SOLO

    COPPE

    MA ANCHE

    TENDE

    DA SOLE

  • 2 1 D I C E M B R E 2 0 1 1

    3

    Desideriamo andare sulla terra e poter vivere tra la gente

    Auguri di buon Natale perch bello vivere insieme

    Anche questanno Natale... ancora? S, perch Dio non si

    stanca di nascere e di rimanere in mezzo a noi. Questa una grandis-sima notizia... Non abituiamoci a far-ci gli auguri tanto per farceli, ma per-ch bello vivere insieme e perch ognuno di noi ha qualcosa da dare allaltro, in gioia di vivere, in passione per quello che facciamo , nel compi-to che dio ci ha affidato. Pensiamo al nostro CSI, non come una sigla ma come un movimento di amore per la vita e per questo amore ciascuno di noi riesca a spendere in solidarie-t, in disponibilit e in gratuit parte del tempo che Dio ci ha dato da vi-vere su questa terra. Gli auguri vor-rei farteli con questo racconto che mi sembra significativo . E un invito alla speranza di poter affrontare sempre con coraggio la nostra partecipazio-ne al dono del CSI

    La stella verdeIn cielo cerano migliaia di stel-le di tutti i colori: bianche, argen-tate, dorate, rosse, blu e verdi. Un giorno andarono da Dio e dis-sero: Desideriamo andare sul-la terra e poter vivere tra la gente. Cos sia, rispose Dio. Io vi lascio cos piccole come siete, cos che discreta-mente possiate scendere sulla terra. E cos, in quella notte, ci fu una me-ravigliosa pioggia di stelle. Qualcuna si ferm sul campanile, qualcunaltra vol con le lucciole sopra i campi, qualcunaltra ancora si mescol tra i giocattoli dei bimbi, cos che la terra era meravigliosamente scintillante. Con il passare del tempo per le stel-

    le decisero di lasciare la gente sulla terra e di fare ritorno in cielo. Per-ch siete tornate indietro? chiese loro Dio.Signore, non potevamo stare sulla terra, dove c cos tan-ta miseria, ingiustizia e violenza. S, disse Dio, il vostro posto qui in cielo. La terra il luogo del-le illusioni, il cielo invece il luogo delleternit e della vita senza fine. Quando tutte le stelle furono tornate indietro, Dio le cont e si accorse che ne mancava una. Manca una di voi. Ha forse preso la strada sbagliata? Un angelo, che era nelle vicinan-ze, disse: No, Signore, una stella ha deciso di rimanere tra la gente. Ha scoperto che il suo posto era l, dove c limperfezione, il limite, la miseria e il dolore. E chi quin-di questa stella?, volle sapere Dio.

    E la stella verde, lunica con que-sto colore, la stella della speranza. Cos quando ogni sera le stelle guar-davano di sotto vedevano la terra meravigliosamente illuminata, per-ch in ogni dolore umano cera una stella verde.Prendi ora questa stella, la stella verde nel tuo cuore. La stella del-la speranza non lasciarla anda-re via. Non lasciare che si spenga! Stai sicuro: lei briller sul tuo cammi-no e con il tuo cuore illuminato conta-ger altre persone. Buon Natale a te e a tutti voi. Se hai voglia la sera del 31 dicembre a Brescia ci sar una grande occasione di condividere la nostra passione per la giustizia e la pace: la marcia nazionale per la pace. Buon anno nel Signore,ciao.

    By Domba

  • 4Gli auguri di buon Natale del Presidente nazionale al CSI di Vallecamonica

    E Natale ogni volta che lo sportdiventa strumento per educare

    Un cubo per giocare con i valori. E il dono, la sorpresa, con cui

    monsignor Claudio Paganini, consu-lente nazionale Csi, ha aperto Assisi 2011, tracciando le linee dimpegno per i circa 600 dirigenti dellassocia-zione riuniti, come ogni anno, nella citt di San Francesco.Il cubo un dono con tante facce: in quello del Csi c il pallone, come strumento e felicit, la gara, con la vittoria e la sconfitta, la maglia, ov-vero regole e lealt, lo spogliatoio, ambiente di condivisione e compli-cit, lallenatore, educatore e spirito, e ancora il fischietto, dove tornano regole e lealt. Nei suoi auguri di Natale al CSI di Val-lecamonica Monsignor Claudio Pa-ganini ha ripreso il tema del cubo.Il buon Natale fatto di tanti don i e questanno ho un dono per voi ho un cubo, vorrei che imparaste a giocare con i ragazzi dando loro non soltanto, ed grande, sorrisi, allegria, amicizia, sport ma anche i valori racchiusi nel-lo sport. Leducare fatto da far com-prendere la gara, il pallone, la maglia, lo spogliatoio, lallenatore, il fischiet-to, quanti ruoli educano i nostri figli. Il cubo un gioco, il cubo un dono, il cubo un Natale fatto da impegno e dal servizio a tanti ragazzi che in noi confidano e che a noi si affidano. Dico a tutti buon Natale. Il Presidente Nazionale del CSI, Massimo Achini, inviando i suoi auguri al CSI camu-no ha invece ripreso il tema di Assisi 2011 Leducazione sfida lo sport. Abbiamo vissuto ad Assisi giornate molto intense, molto belle e molto ric-

    che di umanit e di spiritualit con un grande filo rosso: leducazione sfida lo sport a dare il meglio di se stesso, ma indubbiamente leducazione sfi-da anche il CSI a dare il meglio di se stesso. Il CSI di oggi pronto a rac-cogliere questa grande sfida, si sen-te pronto a tirare un grande calcio di rigore per passare in vantaggio e per fare davvero dello sport uno strumen-to di educazione alla vita attraverso la testimonianza e non attraverso le parole. Assisi stata unesperienza meravigliosa, unesperienza che ci avvicina al Santo Natale e mi piace cogliere loccasione per ricordare a

    tutti che Natale ogni volta che un bambino sorride felice perch entra in campo, Natale ogni volta che non ci sono ragazzi tristi o seduti in panchina, Natale ogni volta che lo sport diventa strumento per educare i giovani alla vita buona del Vangelo. Colgo loccasione per fare gli auguri a tutti gli allenatori, i dirigenti, gli ac-compagnatori a tutte quelle perso-ne che tengono in vita quello stra-ordinario laboratorio di umanit che sono le societ sportive. Davvero di tutto cuore a nome del Centro Spor-tivo Italiano i pi sentiti auguri per un santo Natale.

  • 2 1 D I C E M B R E 2 0 1 1

    5

    A Edolo il tradizionale torneo natalizio organizzato dallUnione Sportiva

    Gli atleti delle boccesi scambiano gli auguri di Natale

    La commissione tecnica del-le bocce ha sempre ritenuto di

    particolare importanza celebrare la festivit del santo Natale. Ecos che anche questanno il 18 dicembre ci si trovati tutti presso il bocciodromo comunale di Edolo per confrontarci in una gara a terne. Una gara per quanto serve ai nume-ri ma un incontro importante perch durante la pausa di gioco, per rifo-cillarci e riprendere la carica, avvie-ne lo scambio degli auguri di un se-reno Natale rivolto ai presenti ed alle loro famiglie.La presenza numerosa, ben 36 par-tecipanti, ha fatto s che la manifesta-zione sportiva diventasse avvincente

    e combattiva. Un grazie particolare agli amici della Val di sole che nono-

    stante il pericolo meteorologico han-no voluto essere presenti con sei at-leti. Alla signora Laura e a suo figlio, gestori del bar del bocciodromo, va il ringraziamento della commissione bocce per la loro simpatia e disponi-bilit. Alla fine la gara ha dato i se-guenti risultati:1 terna classificata Dorino Pedrot-ti Franco - Moreschi2 terna classificata Simon Pilat-ti - Baisotti3 terna classificata Mengon Cret-ti - Moranda4 terna classificata Grandi Maz-zucchelli - VairaIn questa occasione la commissio-ne ringrazia tutti gli atleti che parteci-pano al nostro campionato con lau-gurio che anche il 2012 possa darci tante soddisfazioni tante quante ad oggi abbiamo ricevuto.Auguri di buon Natale ed un felice anno nuovo.

    La commissione tecnica

  • 6La Polisportiva Oratorio Piancamuno testimonial del podismo CSI

    In televisione tutta la fatica e la passione dellatletica

    Quali sono i segreti dellatletica, settore in continua cresciuta e

    quello pi in salute del CSI di Valle-camonica? Questo la domanda prin-cipale posta agli ospiti nel corso della trasmissione in diretta Qui CSI nel-la puntata dedicata a questa discipli-na sportiva. Le risposte sono venu-te dai responsabili di alcune societ sportive che compongono la commis-sione tecnica e, soprattutto, dallen-tusiasmo dei ragazzi della Polispor-tiva Oratorio Piancamuno che hanno giocato con i conduttori della trasmis-sione e portato la loro testimonianza diretta dellimpegno in questo sport. Come ha sottolineato il Presidente del gruppo sportivo, Marco Ravelli, la Polisportiva Piancamuno da pa-re