CSI Insieme 11 - 2010

Click here to load reader

  • date post

    08-Mar-2016
  • Category

    Documents

  • view

    221
  • download

    2

Embed Size (px)

description

Aguri scomodi per un Natale insieme - Da Assisi parte la costruzione del bene comune - Calcio: il primo titolo al G.S. Ceto-Nadro - Doppio appuntamento in piscina per gli Under 10 e 12

Transcript of CSI Insieme 11 - 2010

  • Scoprilo pressotutte le filiali dellaBanca di Valle Camonica

    A noi giovani,da 15 a 25 anni,Banca di Valle Camonicariserva un serviziocompletamente gratis,e questo niente,se siamo concretamenteinteressati c unabellissima sorpresaper noi... imperdibile,anche perch non durerper sempre.

    Hei,hai sentito?

  • 1 6 D I C E M B R E 2 0 0 9

    1

    Auguri scomodiper un Natale da vivere insieme

    Sarebbe bello trovarsi tutti insieme a Cerveno sabato 26 dicembre

    Carissimi amici sportivi e non...permettete che il mio augurio

    di Buon Natale, questanno, vi rag-giunga con queste semplici ed im-pegnative parole di don Tonino Bel-lo, che un giorno ebbe il coraggio di manifestare questi Auguri scomodi alla sua gente. Penso che traducen-do queste parole nella nostra vita di sportivi ci sia di che pensare! Ecco-vi allora queste per me stupende (e come ho detto impegnative) provo-cazioni.Ges, che nasce per amore vi dia la nausea di una vita egoistica, assur-da, senza spinte verticali, e vi conce-da la forza di inventarvi unesistenza carica di donazione, di preghiera, di silenzio, di coraggio.Il Bambino che dorme sulla paglia vi tolga il sonno e faccia sentire il guan-ciale del vostro letto duro come un macigno, finch non avrete dato ospi-talit ad uno sfrattato, a un marocchi-no, a un povero di passaggio.Dio che diventa uomo vi faccia sen-tire dei vermi ogni volta che la car-riera diventa idolo della vostra vita; il sorpasso, progetto dei vostri giorni; la schiena del prossimo, strumento delle vostre scalate.Maria, che trova solo nello sterco de-gli animali la culla ove deporre con tenerezza il frutto del suo grembo, vi costringa con i suoi gemiti a sorpren-dere lo struggimento di tutte le nenie natalizie, finch la vostra coscienza ipocrita accetter che lo sterco degli uomini o il bidone della spazzatura o linceneritore di una clinica diventino

    tomba senza croce di una vita sop-pressa. Giuseppe, che nellaffronto di mille porte chiuse il simbolo di tutte le delusioni paterne, disturbi le sbornie dei vostri cenoni, rimproveri i tepori delle vostre tombolate, pro-vochi corti circuiti allo spreco delle vostre luminarie, fino a quando non vi lascerete mettere in crisi dalla sof-ferenza di tanti genitori che versano lacrime segrete per i loro figli senza fortuna, senza salute, senza lavoro.Gli angeli che annunziano pace porti-no guerra alla vostra sonnolente tran-quillit incapace di vedere che, poco pi lontano di una spanna con lag-gravante del vostro complice silenzio, si consumano ingiustizie, si sfrutta la gente, si fabbricano armi, si militariz-za la terra degli umili, si condannano i popoli allo sterminio per fame.I pastori che vegliano nella notte, fa-cendo la guardia al gregge e scru-tano laurora, vi diano il senso della storia, lebbrezza delle attese, il gau-dio dellabbandono in Dio, e vi ispi-rino un desiderio profondo di vive-re poveri, che poi lunico modo per morire ricchi.Tornando a Noi, non che anche nel cammino della nostra vita di Dirigen-ti, giocatori, allenatori, genitori, pre-sidenti, preti, suore... ci sia un po di bisogno di cogliere il messaggio vero della Nascita di Ges. Unoccassionissima per pensare a questo possiamo averla nella oppor-tunit di celebrare insieme il Natale dello Sportivo. Che bello, anzi bellis-simo, dico di pi meraviglioso se il 26 dicembre prossimo tutte, ma pro-

    prio tutte, le societ del CSI di Valle-camonica si potessero trovare insie-me a celebrare la gioia della nascita di Ges dentro di noi!Ci troviamo alle 10,30 per la celebra-zione della Messa nella chiesa par-rocchiale di Cerveno e poi per un pranzo senza pretese allOratorio (Don Guido, il parroco ci ha gentil-mente dato la disponibilit di utiliz-zare questi luoghi). Nel Pomeriggio una leggera Camminata (da veri sportivi!) da Cerveno fino allOrato-rio di Capodiponte, con alcune so-ste lungo il percorso per meditare e pensare.A Capodiponte un ultimo momen-to conviviale per concludere questa giornata di festa. Non buttiamo via questa occasione, almeno come di-rigenti facciamola conoscere. Alcune volte, anzi sempre, occorre osare per manifestare la nostra appartenenza al CSI, anche in questi momenti di Comunione.Vi aspettiamo, anzi ci aspettiamo tutti, anche di pi. Intanto come conclude Don Tonino : Sul nostro vecchio mon-do che muore, nasca la speranza.Ma-rn ath! Vieni Signore Ges!Auguri a tutti

    By Domba

    Auguri a tutti

    CSI Insieme ritorna

    il 13 gennaio 2010.

  • 2Una pacca sulla spalla tutto quello che merita unassociazione con 7000 tesserati

    Ma alla politica camunainteressa lattivit del CSI?

    Il giorno 3 dicembre 2009 , pres-so la sede di Plemo, si riunito il consiglio di Comitato del CSI

    di Vallecamonica per discutere prin-cipalmente sul bilancio preventivo ed anche analizzare le problematiche temporali. Dapprima si parlato di alcuni provvedimenti che si vorreb-bero attuare in quanto la loro assun-zione avrebbe causato variazioni sul bilancio 2010. In particolare il Consi-glio ha approvato le nuove somme che verranno restituite alle societ che abbiano raggiunto i cinque pun-ti associativi e che avranno avanza-to richiesta entro il 31 Agosto 2010 e pi precisamente 10 euro per ogni squadra iscritta oltre ad uniscrizio-ne gratuita nellattivit Polisportiva per ogni nuovo operatore di comi-tato che verr inserito nellorgani-co di questa stagione. stato innal-zato a 11 euro il rimborso diario agli arbitri ufficiali per ogni partita diret-ta ed stata rivista la somma da re-stituire alle societ che non godono dellarbitraggio ufficiale calcolandola nellesatta cifra che risulter dalla di-visione delle spese totali degli arbi-tri per il numero di incontri diretti cos da avere la vera spesa non sostenu-ta dal comitato che verr divisa tra le due societ partecipanti allincontro. Attualmente alle societ veniva resti-tuita la somma di 5 euro cadauna e dalle stime avanzate dovrebbe sen-za dubbio almeno raddoppiare cos da ottenere un congruo risarcimento sulle quota gare pagate e non to-talmente usufruite. A tal proposito si ricorda che nella quota gara non c

    solo la quota spesa arbitri ma anche la quota spesa designazioni, registra-zione e omologazione evento. Sono state approvate tutte le 11 domande di idoneit associativa avanzate per il 2009, vale a dire il raggiungimento dei 5 punti associativi minimi richiesti e sono stati calcolati i relativi contributi che assommano ad oltre 3.000 euro. Il bilancio stato poi approvato su un pareggio vicino ai 240 mila euro nei quali compare ancora in previsione una quota contributo della Comunit Montana promessaci gi nel 2007, ri-promessa nel 2008 e nel 2009 della quale ormai rimangono poche certez-ze se non quella che alla politica val-ligiana dellattivit dei nostri volontari e del risvolto di prevenzione sociale dellattivit esercitata dal CSI sul ter-ritorio poco importa salvo sbandiera-re e rivendicare ruoli teorici e ringra-ziare a pacche sulla schiena chi si adopera per far si che i campetti e le palestre si riempiano ed i muretti si svuotino con innegabili vantaggi sul disagio giovanile. Forse alcune spe-se per avere in valle un evento di ri-

    chiamo nazionale, vedi Nazionale di Pallavolo o campionato italiano di ... andrebbero riconsiderate se poi non si riesce ad aiutare lattivit di base che poi quella che educa alla vita non i 2-3 campioncini ma i 2-3 mila bambini della nostra valle. Sperare ancora non costa nulla salvo ristor-nare le cifre a fine anno e ripensa-re ulteriormente al lavoro fatto per a prescindere perch bene che si sappia che su 7000 tesserati uno solo stipendiato, gli altri operano come volontari anche per i figli ed i nipoti di chi poi decide a chi deve ed a chi non deve essere inoltrato un finan-ziamento. I 15.000 euro promessi e spariti nel nulla costano ai nostri tes-serati ed alle nostre societ sportive preziosa fatica, ancora pi dura da digerire. Per fortuna non sono stati messi in programma aumenti ne di tessera ne di iscrizione per il 2010, il mantenimento delle spese come nel 2009 dovrebbe essere raggiunto senza grossi interventi. Si parlato poi del Natale dello sportivo e dellas-semblea ordinaria che nella primave-ra 2010 verter oltre che sullappro-vazione del consuntivo 2009 anche sulla necessit di rimodellare e ren-dere pi efficienti tutti i rapporti tra or-gani ed organismi associativi. Sono state ufficialmente rinominate alcu-ne figure associative causa rinuncia o dimissioni, in particolare i respon-sabili e designatori arbitrali. Il consi-glio terminava con il proposito di ri-trovarsi sotto Natale per il consueto scambio di auguri.

    Claudio Ceccon

  • 1 6 D I C E M B R E 2 0 0 9

    3

    Dallincontro nazionale il contributo del CSI alla costruzione del bene comune

    Assisi 2009: lo sport di oggiper lItalia di domani

    Non ho scattato molte fotogra-fie durante il meeting del CSI ad Assisi, ma limmagine che

    mi rimasta nel cuore quella che ritrae la nostra associazione protesa a guardare avanti con fiducia, de-terminazione e molta vitalit. bello sentirsi parte di una famiglia acco-gliente, coesa e consapevole delle proprie potenzialit e responsabili-t sociali e di testimonianza cristia-na come quella del CSI. I sorrisi, le strette di mano e le riflessioni scam-biate ad Assisi sono stati degli ottimi ricostituenti per recuperare lentu-siasmo e le energie necessarie a re-alizzare i sogni del CSI. Assisi 2009 ci invita a tornare alle radici del nostro impegno, lascian-do per qualche giorno i ritmi freneti-ci del quotidiano possiamo riscoprire il cuore del nostro essere e stare nel CSI consideriamoci dei pellegrini associativi in cammino verso i valo-ri che possono determinano il bene comune stato il saluto di benve-nuto del presidente nazionale Mas-simo Achini abbiamo la fortuna (opportunit e responsabilit) che la Chiesa Italiana ha deciso di porre nel decennio 2010-2020 la s