CSI Insieme 04 - 2013

download CSI Insieme 04 - 2013

of 25

  • date post

    07-Mar-2016
  • Category

    Documents

  • view

    217
  • download

    2

Embed Size (px)

description

Titoli - Il vento della povertà non risparmia lo sport - Ogni partita è partita della vita - Tennistavolo: en plein sfiorato per il Piancamuno - In cinque set l’Oratorio Angolo batte l’U.S. Vezza

Transcript of CSI Insieme 04 - 2013

  • C E N T R O S P O R T I V O I T A L I A N O

    ValleCamonica

    Il vento della povertnon risparmia lo sport

    Ogni partita partita della vita

    Tennistavolo:en plein sfioratoper il Piancamuno

    In cinque setlOratorio Angolo batte lU.S. Vezza

    30 ottobre 2012

  • www.olimpiacoppe.comolimpiacoppe@libero.it

    IndirizziCSI Vallecamonica - Via San Martino 4425040 Plemo di Esine (Bs)Telefono 0364.466161 - 0364.466376Fax 0364.360500Sede di Edolo 0364.71379E-mail: info@csivallecamonica.itPresidente CSI Vallecamonica Claudio CecconE-mail: ceccon.claudio@libero.itConsulente ecclesiastico don Battista DassaE-mail: francobattista@tele2.itDesignatori arbitraliCalcio: Menolfi Bortolo 3473441353Attivit Polisportiva: Pezzotti Gabriele 3381964197Pallavolo: Salvetti Cristian 3473448112

    Sito internet CSI Vallecamonica: www.sportgio.netSito ufficiale CSI Nazionale: www.csi-net.itSito ufficiale CSI Lombardia: www.csi.lombardia.it

    C E N T R O S P O R T I V O I T A L I A N O

    ValleCamonica

    Riferimenti per i versamentiUBI Banca di Valle Camonica Filiale di BrenoCodice IBAN per Bonifici: IT39F0324454160000000037006Banca di Credito Cooperativo di Brescia Filiale di Cividate CamunoCodice IBAN per Bonifici: IT86Q0869254350015000150300Conto Corrente Postale N 14023212Intestare tutti i pagamenti a:Centro Sportivo Italiano Comitato di Vallecamonica

    NON SOLO

    COPPE

    MA ANCHE

    TENDE

    DA SOLEN

    ON SOLO

    COPPE

    MA ANCHE

    TENDE

    DA SOLE

  • 3 0 O T T O B R E 2 0 1 2

    3

    Il problema vero che la parte ricca non sostiene anche quella pi povera

    Il vento della povert non risparmia lo sport

    La crisi trasforma tutto. Anche leconomia e la finanza stanno

    subendo profondi cambiamenti.Ad esempio, nata la cambiale spor-tiva. A darci questa indiscrezione stato Francesco, presidente di una piccola societ sportiva di Parma. Da tempo numerosi genitori chiedo-no di rateizzare la quota di iscrizione dei figli alla societ sportiva. Questa non una novit, ma un fenomeno in costante aumento. Da tempo alcuni genitori si vedono costretti ad optare per l1x2, che tradotto significa che se uno ha due figli ne iscrive a fare cal-cio (o qualsiasi altro sport) uno solo, perch due costerebbe troppo. An-che questa non una novit, ma un piccolo dramma e per compren-derlo basta guardare gli occhioni del fratellino a cui viene detto: Dai, tu a calcio ci andrai lanno prossimo!.Ancora quasi per nulla diffusa lespe-rienza di Francesco, a cui un genitore ha chiesto: Ma voi non avete sorte di cambiali o qualcosa di simile, per-ch altrimenti io i soldi per far gioca-re mio figlio proprio non li ho.Non si tratta di casi isolati. A confer-marlo sono i dati del rapporto Caritas 2011. Qualche esempio. cresciu-ta in modo esponenziale (+ 33%) la percentuale di italiani che si rivolge a sportelli Caritas per chiedere aiu-to perch non riesce minimamen-te a tirare avanti. Sono oltre 6 milio-ni i pasti serviti ogni anno nelle 449 mense della Caritas su tutto il terri-torio nazionale.In media sono 16.514 pasti al giorno. E in coda, fuori dalla mensa, non ci

    sono pi solo i tradizionali barboni di una volta, ma anche persone che sino a qualche anno fa avevano un lavoro e che ora non riescono nem-meno a garantirsi due pasti al gior-no. Sono state accese dalle Caritas locali 3.897 pratiche di prestiti del-la speranza, 985 progetti anti-cri-si. Nei primi sei mesi dellanno sono aumentati del 44% gli interventi per fornire generi di prima necessit. Gli stranieri restano il 70% delle perso-ne che si rivolgono a questi servizi, ma il 30% di italiani in costante au-mento. Sono dati che non possono non avere ricadute anche sulla vita reale e concreta delle societ spor-tive di base. Il paradosso che que-sto avviene allinterno di un sistema ricco di contraddizioni. Da un lato uno sport di vertice che continua a resta-re enormemente ricco, dallaltro uno sport di base povero per definizio-ne e oggi fortemente esposto ai ven-ti gelidi della crisi. Il problema vero che di una seria sussidiariet (la par-

    te ricca sostiene anche quella pi po-vera) non si vede nemmeno lombra. O quasi. E questo purtroppo non fa bene a nessuno.

    Corso cronometristiSiamo alla ricerca di nuovi Cro-nometristi (minimo 16 anni) da aggiungere allattuale organi-co (troppo ristretto). Chi fos-se interessato a partecipare al corso di formazione (2 sera-te + prova tecnica sul campo) si iscriva in segreteria (0364 466161 lunedi o venerdi sera) e verr ricontattato. Una volta conseguita labilitazione sar consegnata la divisa, si avr diritto a rimborso chilometrico e diaria per ogni servizio reso. Inizio corso per la fine di no-vembre.

  • 4Loperare comune per uno scopo condiviso elemento necessario

    La nostra missione educativanon impossibile

    Il consiglio di Comitato discute il bilancio

    Per il Comitato CSI di Vallecamonica tempo di programmare le spese per il 2013; ad occuparsi del bilancio di previ-sione sar, venerd 2 novembre, la pre-sidenza dellassociazione riunita nella sede di Plemo. Le indicazioni emerse in questo incontro saranno poi portate dal Presidente Caludio Ceccon, allat-tenzione dei consiglieri nellincontro programmato per venerd 9 novembre alle ore 20,30. Lordine del giorno del Consiglio di Comitato prevede la lettu-ra del verbale della seduta precedente quindi don Battista Dassa proporr un momento di riflessione; i consiglieri en-treranno poi nel vivo della discussione sulle cifre del bilancio di previsione per concludere con la ratifica urgente di al-cune variazioni al regolamento dellat-tivit sportiva, quindi a conclusione le varie ed eventuali. Al Consiglio di Co-mitato sono stati invitati il Gruppo Spor-tivo Oratorio Breno e il Gruppo sportivo Oratorio Piamborno. La riunione rima-ne aperta comunque a tutti gli associati al CSI di Vallecamonica.

    Il campionato iniziato sui no-stri campi e palestre. Migliaia

    di ragazzi/e e dirigenti si sono messi in gioco e hanno iniziato una nuova avventura sportiva. Il loro campionato sar un grande cammino in cui si incontreranno ani-me diverse, ognuna con una pro-pria storia. Cari dirigenti e allenatori, abbiamo tut-ti un grande compito, difficile e gra-voso: portare leducazione sui nostri campi. Non sar unimpresa sem-plice, anzi.E sempre difficile trovare coerenza, ma soprattutto esserlo in ogni mo-mento. Ho ricevuto questa settimana due lettere molto significative inviate rispettivamente da un dirigente e una mamma. Nella prima veniva sottoline-ata la difficolt dellessere coerenti e

    del rispetto della giustizia. Quello che mi ha pi colpito che la lettera con-teneva unautodenuncia. Un esem-pio di come sia difficile rispettare ed applicare sempre i propri principi ed i principi dello sport e della giustizia. Giustizia, una parola spesso abusa-ta: ognuno vorrebbe una giustizia a propria immagine e somiglianza e che difenda i diritti e non evidenzi i doveri. I nostri arbitri cercano sem-pre di applicare le norme e le regole per laffermarsi della regolarit e della giustizia sui campi. I gruppi arbitri si confrontano costantemente per mi-gliorare la qualit dellarbitraggio e la gestione del pre e post gara per-ch siamo consci di come sia impor-tante, in termini educativi, applicare le regole sul campo. Nonostante gli sforzi, non sempre ci riescono, ma dimostrano di avere la volont di mi-gliorarsi. I nostri dirigenti devono es-sere i primi a dare una mano a colo-ro che governano la gara. Non possiamo lasciarli soli. Ledu-cazione sui nostri campi non cosa scontata. Molti genitori, come scritto nella seconda lettera, spinti dalle fi-nalit educative indicate quali obietti-vi prioritari dalla nostra associazione, si aspettano di trovarli gi concretiz-zati nelle nostre societ. Viceversa, si tratta di un cammino, un percorso che mostra costanti progressi, ma che ha bisogno ancora di tanta stra-da e della collaborazione tra le parti: arbitri, dirigenti, giocatori. Se uno solo di questi soggetti non facesse la sua parte, rischierebbe di compromettere il raggiungimen-

    to dellobiettivo finale: educare attra-verso lo sport, le sue regole, la sua giustizia. Loperare comune per uno scopo condiviso elemento necessario, ecco perch nel Csi vi deve esse-re ununica squadra formata da ar-bitri, atleti e dirigenti. Limportante : non avere paura, non nasconderci, non arrenderci.. la missione non impossibile.Giuseppe Valori - Presidente CSI Milano

  • 3 0 O T T O B R E 2 0 1 2

    5

    CENTRO SPORTIVO ITALIANO Comitato di Vallecamonica

    Via S.Martino, 44 - Plemo di Esine (Bs) Tel. 0364.466161 - 0364.466376

    Fax. 0364.360500 - e-Mail info@csivallecamonica.it

    CORSO ALLENATORI 2012/13 CALCIO - MINIVOLLEY - PALLAVOLO CALCIO MINIVOLLEY / PALLAVOLO

    Gio 25/10 ore 20.15

    PREPARAZIONE ATLETICA 1 parte I temi proposti sono validi anche per gli allenatori di altre discipline sportive che possono partecipare senza alcuno costo discrizione

    Luogo Palestra di Cogno Codice T1 Relatore Luca Agliardi - Insegnante Scienze Motorie e Formatore CSI Vallecamonica

    DATE ALTERNATIVE (15-20 partecipanti ad incontro)

    TRAUMATOLOGIA E PRIMO SOCCORSO Lun 29/10

    ore 20.15 Mar 30/10

    ore 20.15 Mer 31/10

    ore 20.15 Luogo Sede CSI a Plemo di Esine Codice T2

    Relatori Croce Rossa Italiana Volontari del gruppo di Breno

    Gio 8/11 ore 20.15

    PREPARAZIONE ATLETICA 2 parte I temi proposti sono validi anche per gli allenatori di altre discipline sportive che possono partecipare senza alcuno costo discrizione

    Luogo Palestra di Cogno Codice T3 Relatore Luca Agliardi - Insegnante Scienze Motorie e Formatore CSI Vallecamonica

    DATE E ORARI DA STABILIRE

    TECNICA DEL CALCIO 5-6 incontri per complessive 12 h circa

    DATE E ORARI DA STABILIRE

    TECNICA DELLA PALLAVOLO 5-