CORPAD 21-07-11

Click here to load reader

  • date post

    10-Mar-2016
  • Category

    Documents

  • view

    246
  • download

    8

Embed Size (px)

description

Torna l'om d'una vota

Transcript of CORPAD 21-07-11

  • Pubblicit inferiore al 45% - Contiene IPw w w. c o r r i e re p a d a n o . i t

    Poste Italiane spa - Spedizione in a.p. - D.L. 353/2003(conv.in l.27/02/2004 n.46) art. 1, comma 1 - DCB Pc

    SETTIMANALE DI INFORMAZIONE FONDATO NEL 1983

    GIOVED 21 LUGLIO 2011 - ANNO 29 N. 27 - EURO 0,20

    Dal 23 luglio al 6 agosto

    Torna lom duna votaLavoretti di casa, se mancano la voglia o il tempo la soluzione il tuttofareche risolve i piccoli problemi. E anche la tata, ora, si trova last minute su internet

    Inventarsi un mestiere - La crisi pesa, ma favorisce anche la nascita di nuove idee

    Il rubinetto che perde o la mensola da si-stemare, la tapparella rotta o la parete dariverniciare: sono tanti i lavoretti di casa che,per mancanza di tempo o di voglia, possonorestare a lungo in sospeso. Ora, per, la so-luzione c: torna lom duna vota, pratico e dibuona manualit, e spuntano i mariti inaffitto, il cui aiuto apprezzato soprattuttoda pensionati o donne che vivono da sole.Complice la crisi e la tecnologia, ci si reinventao ci si lancia in lavori che prima non ceranocome il servizio che - anche allultimo minuto -aiuta a trovare la tata via internet

    RIGOLLI A PAGINA 3

    CIRCOLI E ORATORI

    Anspi in crescita,don Franco Sagliani:Bisogno di identit

    CORVI A PAGINA 5

    Bobbio Film Festival da starcon Zalone, Bisio e Rossi Stuart

    CORVI A PAGINA 7

    Brambati e Paparo, sulla Tntsi pu anche andar daccordoGli assessori al Lavoro tra gli scioperanti: Legalit uguale dignit

    PARADISO A PAGINA 4

    LA POLEMICA

    Lertora e Arzani:Troppe sagre sonoristoranti mascherati

    GAZZOLA A PAGINA 14

    WEEKEND

    Festa del Tortelloa Vi g o l z o n e

    A PAGINA 11

    Fiera del Pomodoroa Po d e n z a n o

    DA PAGINA 12

  • Corriere Padano

    221 luglio 2011

    AT T U A L I TA

    Reggi e Bolzoni:A Milano in 30Un collegamento veloce con la metropoli auspicatonellincontro tra sindaco e numero uno di Confindustria

    ANDREA DOSSENA

    Un collegamento veloce traPiacenza e Milano, che con-senta di spostarsi tra le duecitt in mezzora. Questo lar-gomento principe del primoincontro ufficiale tra il sinda-co Roberto Reggi e il nuovopresidente di ConfindustriaPiacenza Emilio Bolzoni - ac-compagnato dal direttore Ce -sare Betti - svoltosi luned 18luglio a Palazzo Mercanti.Nel faccia a faccia, primo cit-

    tadino e numero uno degli in-dustriali hanno preso spuntodalla grande occasione di E-xpo 2015 per ricordare cheTutte le citt lombarde (piNovara) sono o saranno colle-gate a Milano ogni 30 minuti.Piacenza non pu permettersidi perdere questa sfida, nonpu accontentarsi: questo ilmomento di muoversi.Al momento, in effetti, Pia-

    cenza, resta lunica citt nelraggio di 60 km da Milano anon esser stata inclusa nelprogetto-programa di collega-mento veloce che comprendenuovo passante ferroviario emetropolitana leggera: Noi

    industriali - ha ribadito Bolzo-ni - ma anche Comune e Pro-vincia, vogliamo da Trenitaliaquesto collegamento subur-bano perch in grado di cam-biare le prospettive della cit-t.Oltre che dei nodi infrastrut-

    turali, Reggi e Bolzoni hannodiscusso anche delle prospet-tive del settore manifatturie-

    ro piacentino e delle situazio-ni di crisi (Rdb e Tnt in testa)del territorio. Riferendosi al-la seconda, Reggi ha dichiara-to che Chi vuole lavorare aPiacenza deve essere attentoalle regole, senn se ne vadaaltrove, mentre Bolzoni ha ri-cordato che La nostra asso-ciazione difende le aziendeche rispettano la legge.

    Fondo Diocesano di Solidariet,20mila euro dalla Provincia

    E...state in citt, il solleonesi batte svagandosi insiemeTerza et: Comune, enti,associazioni e privatigarantiscono spettacoli,cultura, feste allaperto,sport e gite fuori porta

    (sb) Il Fondo straordinario Diocesano di Solida-riet, nato nel 2009 per volont della Diocesi diPiacenza e Bobbio al fine di fronteggiare un mo-mento di difficolt economica delle famiglie,continua ad aiutare un numero crescente di biso-gnosi ma necessita di essere supportato econo-micamente da privati ed istituzioni. La Provinciadi Piacenza ha appena destinato 20mila euro asostegno delle attivit dell'associazione: oltre atale contributo, nel fondo sono confluite dona-zioni da parte di privati, banche, associazioni dicategoria, enti come la Fondazione di Piacenza eVigevano ed istituzioni quali la Giunta provin-ciale e la diocesi. La finalit principale dell'orga-nizzazione quella di garantire i prestiti, fino adoggi ne sono stati erogati ben 289 di importo mas-simo di 3 mila euro, erogati dalle banche che han-no aderito all'iniziativa; prestiti finalizzati a so-stenere spese indispensabili per il benessere diun nucleo famigliare. Le uscite a cui il Fondo hadovuto far fronte ammontano a circa 246 mila eu-ro, utilizzati per assolvere ad un 32% di prestiti

    non rimborsati e a 70 sostegni gratuiti alle fami-glie. Nelle casse del Fondo, ad oggi, resta un resi-duo di soli 190 mila euro, un ammontare non con-sono a garantire il finanziamento delle numero-se attivit poste in essere dall'organizzazione. Diconseguenza risultano fondamentali le donazio-ni di coloro che credono fermamente nel valoredell'aiuto e del soccorso al prossimo.Chi desiderasse offrire il proprio contributo alFondo di solidariet pu utilizzare i conti corren-ti aperti presso la Banca di Piacenza - Agenzia 1,la Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza Spa -Sede di Piacenza e presso la BCC Creta CreditoCoop. Piacentino di via Colombo. Le somme ver-sate godono della detraibilit fiscale, non inol-tre necessario precisare la casuale del versamen-to in quanto si tratta di conti correnti dedicati u-nicamente al fondo di solidariet. Chi volesse ef-fettuare direttamente la propria donazione po-tr recarsi presso la sede della Caritas diocesanain via Pietro Giordani, 21 (0523.332750) apertadal luned al venerd dalle 9 alle 12.

    Alessia Groppimiss vincente a ParmaE la piacentina Alessia Groppila nuova reginetta di bellezzadell'Oltretorrente.E' stata eletta l'altra sera inPiazzale Picelli a Parma, inoccasione dell'ultima selezionedel Concorso Miss Italia primadella finalissima di Miss Parma2011, nell'ambito delCampionato Mondiale deiMangiatori di Anguria.Alessia, che si aggiudicata tragli applausi del pubblico lafascia di Miss DeborahOltretorrente 2011, ha 19 annie abita a Piacenza, alta 1.70,ha capelli castani e occhimarroni, studentessa inEconomia all'universit diParma (vuole diventare unbrooker finanziario) ed impiegata in un negozio diarticoli sportivi. (dosse)

    Lavoro e neomamme licenziate,via al protocollo antidiscriminazioneConsigliera di parit della Provincia e Dire-

    zione provinciale del lavoro insieme per il con-trasto e l'assistenza alle vittime della discrimi-nazione sul lavoro. Firmato luned mattina apalazzo della Provincia il protocollo d'intesache sancisce forme di collaborazione tra gli uf-fici per offrire tutele alle donne che lamentanodiscriminazioni legate al sesso o licenziamentia seguito di maternit. Il protocollo prevede loscambio reciproco di informazioni tra uffici, ilmonitoraggio del mercato del lavoro e, in parti-colare, del trattamento riservato alle neo mam-me e delle possibili implicazioni sul lavoro del-la maternit. Il documento stato sottoscrittodalla consigliera di parit Rosarita Mannina,dalla consigliera supplente Rosa Maria Susanie dal direttore dell'ufficio provinciale del lavo-ro Alessandro Millo. Presente anche l'assesso-re provinciale Andrea Paparo. L'assessore ha e-videnziato che il tasso di occupazione femmini-le nella nostra Provincia attestato al 55,7 percento, cifra superiore alla media italiana (46,1per cento) e vicina a quella europea del 58,6per cento. "Partendo da questi dati - ha detto - necessario continuare a lavorare nella dire-zione intrapresa, quella della collaborazioneinteristituzionale e del reciproco dialogo escambio tra istituzioni e parti sociali. Accanto aquesto occorre inoltre promuovere iniziative disensibilizzazione sulla conciliazione di vita e di

    lavoro ed evitare le discriminazioni sui luoghidi lavoro. Si tratta di azioni che sono inseritenelle nostre linee di mandato". Per l'avvocatoMannina opportuno "fare cultura della pari-t 'a monte'". "La nostra legislazione in mate-ria - ha sottolineato la consigliera di parit - u-na delle pi avanzate al mondo, ma nella realtassistiamo a una disparit larvata che scivolanella societ". Soddisfatto Millo che ha preci-sato alcuni contenuti dell'accordo, che garanti-sce "lo scambio di informazioni tra uffici sul-l'andamento del mercato del lavoro, con speci-fico accento sulle vertenze collettive e indivi-duali per l'individuazione e la segnalazione direali o possibili irregolarit. In base all'accordole parti si impegnano, laddove possibile, ad at-tivare la procedura di concertazione, per trova-re un accordo al di fuori dell'ambito repressi-vo". Nel 2010 sono 84 le donne che hanno se-gnalato alla DPL abbandoni o licenziamenti aseguito della maternit. Tra le ragioni espressela difficolt a trovare accoglienza per i propribimbi in asili nido nelle ore lavorative e il "no"del proprio datore di lavoro a un passaggio apart time. Al centro per l'impiego della Provin-cia, invece, sono giunte 380 segnalazioni di mo-difica del contratto di lavoro delle neo-mam-me. Come ha spiegato Susani, gli uffici stannoapprofondendo le ragioni del cambiamentodel rapporto di lavoro.

    Verso Expo 2015 - I nodi infrastrutturali da sciogliere

    Lassessore comunale a Salute, Solidariet eCoesione Sociale, Giovanna Palladini, ne certa: Da anni, ormai, Piacenza in grado dinon farsi pi cogliere impreparata dal caldoeccessivo. Anche se ovviamente per un bilan-cio preciso ancora presto, lassessore pugi dire che la macchina di E....state in cittgira a pieno regime e le iniziative predisposte(tutte confermate) stanno raccogliendo unabuona partecipazione, grazie anche al serviziodel trasporto gar