CONDIZIONI DEFINITIVE RELATIVE ALL’EMISSIONE DI … · gruppo bancario potrebbe determinare una...

of 22 /22
Pag. 1 di 22 CONDIZIONI DEFINITIVE RELATIVE ALL’EMISSIONE DI OBBLIGAZIONI “Banca Regionale Europea – serie 1F - Tasso Fisso 2,50% – 28.02.2013 – 29.02.2016 Welcome Edition - T 2 Territorio per il Territorio UBI Banca Regionale Europea e Confartigianato Cuneo” ISIN IT0004885817 di seguito le “Obbligazioni” o i “Titoli” per un importo massimo di nominali Euro 5.000.000 Le presenti Condizioni Definitive sono state redatte in conformità all’articolo 5, comma 4, della Direttiva 2003/71 CE come successivamente modificato ed integrato e ai sensi del prospetto di base depositato presso la Consob in data 30 novembre 2012 a seguito di approvazione comunicata dalla Consob con nota n. 12085982 del 30 ottobre 2012 relativo al programma di offerta di prestiti obbligazionari zero coupon, a tasso fisso, a tasso fisso step up / step down, a tasso fisso callable, a tasso fisso callable con ammortamento, a tasso variabile e a tasso misto (il “Prospetto di Base”). Al fine di ottenere informazioni complete sull’Emittente e sulle Obbligazioni, si invita l’investitore a leggere le presenti Condizioni Definitive congiuntamente (a) al Prospetto di Base e (b) al Documento di Registrazione depositato presso la Consob in data 25 maggio 2012 a seguito di approvazione comunicata con nota n. 12041118 del 16 maggio 2012. La Nota di Sintesi relativa alla singola emissione è allegata alle presenti Condizioni Definitive. Le presenti Condizioni Definitive sono state trasmesse a Consob in data 14 gennaio 2013 Il Prospetto di Base, il Documento di Registrazione e le presenti Condizioni Definitive sono consultabili sul sito web dell’Emittente www.brebanca.it e sono a disposizione del pubblico gratuitamente presso la sede legale dell’Emittente in Via Roma n. 13, 12100 Cuneo, le sedi e le filiali dello stesso. L’adempimento di pubblicazione delle presenti Condizioni Definitive non comporta alcun giudizio della Consob sull’opportunità dell’investimento proposto e sul merito dei dati e delle notizie allo stesso relativi. Ove non diversamente specificato, i termini e le espressioni riportate con lettera maiuscola hanno lo stesso significato attribuito loro nella Nota Informativa.

Embed Size (px)

Transcript of CONDIZIONI DEFINITIVE RELATIVE ALL’EMISSIONE DI … · gruppo bancario potrebbe determinare una...

Pag. 1 di 22

CONDIZIONI DEFINITIVE RELATIVE ALLEMISSIONE DI OBBLIGAZIONI Banca Regionale Europea serie 1F - Tasso Fisso 2,50% 28.02.2013 29.02.2016 Welcome Edition - T2

Territorio per il Territorio UBI Banca Regionale Europea e Confartigianato Cuneo

ISIN IT0004885817

di seguito le Obbligazioni o i Titoli

per un importo massimo di nominali Euro 5.000.000

Le presenti Condizioni Definitive sono state redatte in conformit allarticolo 5, comma 4, della Direttiva 2003/71 CE come successivamente modificato ed integrato e ai sensi del prospetto di base depositato presso la Consob in data 30 novembre 2012 a seguito di approvazione comunicata dalla Consob con nota n. 12085982 del 30 ottobre 2012 relativo al programma di offerta di prestiti obbligazionari zero coupon, a tasso fisso, a tasso fisso step up / step down, a tasso fisso callable, a tasso fisso callable con ammortamento, a tasso variabile e a tasso misto (il Prospetto di Base).

Al fine di ottenere informazioni complete sullEmittente e sulle Obbligazioni, si invita linvestitore a leggere le presenti Condizioni Definitive congiuntamente (a) al Prospetto di Base e (b) al Documento di Registrazione depositato presso la Consob in data 25 maggio 2012 a seguito di approvazione comunicata con nota n. 12041118 del 16 maggio 2012.

La Nota di Sintesi relativa alla singola emissione allegata alle presenti Condizioni Definitive.

Le presenti Condizioni Definitive sono state trasmesse a Consob in data 14 gennaio 2013

Il Prospetto di Base, il Documento di Registrazione e le presenti Condizioni Definitive sono consultabili sul sito web dellEmittente www.brebanca.it e sono a disposizione del pubblico gratuitamente presso la sede legale dellEmittente in Via Roma n. 13, 12100 Cuneo, le sedi e le filiali dello stesso.

Ladempimento di pubblicazione delle presenti Condizioni Definitive non comporta alcun giudizio della Consob sullopportunit dellinvestimento proposto e sul merito dei dati e delle notizie allo stesso relativi.

Ove non diversamente specificato, i termini e le espressioni riportate con lettera maiuscola hanno lo stesso significato attribuito loro nella Nota Informativa.

Pag. 2 di 22

1. INFORMAZIONI RELATIVE AI TITOLI E ALLEMISSIONE

INFORMAZIONI ESSENZIALI

Interessi di persone fisiche e giuridiche partecipanti allemissione/allofferta

Lofferta delle Obbligazioni unoperazione nella quale lEmittente ha un interesse in conflitto in quanto avente ad oggetto strumenti finanziari di propria emissione.

UBI Banca, capogruppo dellEmittente, operer quale Agente di Calcolo. La comune appartenenza dellEmittente e dellAgente di Calcolo allo stesso gruppo bancario potrebbe determinare una situazione di conflitto dinteressi nei confronti degli investitori.

Poich lEmittente svolge la funzione di soggetto abilitato allo svolgimento del servizio di negoziazione per conto proprio si potrebbe configurare una situazione di conflitto di interessi.

Ragioni dellofferta e impiego dei proventi

Le Obbligazioni sono emesse nellambito dellordinaria attivit di raccolta da parte dellEmittente.

Lammontare ricavato dai Titoli sar destinato allesercizio dellattivit bancaria dellEmittente congiuntamente a quanto sotto descritto.

Finanziamento a favore delle imprese associate a Confartigianato Cuneo

Il 200% dellammontare nominale collocato delle Obbligazioni sar messo a disposizione dallEmittente, per un periodo di 350 giorni di calendario a partire dalla data di chiusura dellofferta (il Periodo di Riferimento), per lerogazione di finanziamenti alle imprese associate a Confartigianato Cuneo. Le domande di finanziamento, complete in ogni aspetto, dovranno essere presentate dal 01.03.2013 al 30.11.2013.

L'Emittente finanzier l'ammontare degli impieghi eventualmente eccedente l'importo di titoli collocato mediante la tradizionale attivit bancaria.

LEmittente pubblicher sul proprio sito internet al termine del periodo di offerta un avviso riportante limporto delle somme messe a disposizione per lerogazione di finanziamenti.

INFORMAZIONI RIGUARDANTI GLI STRUMENTI FINANZIARI DA OFFRIRE / DA AMMETTERE ALLA NEGOZIAZIONE

Descrizione del tipo e della classe degli strumenti finanziari offerti al pubblico e/o ammessi alla negoziazione

ISIN

Obbligazioni ordinarie a Tasso Fisso

IT0004885817

Soggetto incaricato della tenuta dei registri

Monte Titoli S.p.A. (Piazza degli Affari, 6 20123 Milano)

Valuta di emissione degli strumenti finanziari

Euro

Descrizione dei diritti, compresa qualsiasi loro limitazione, connessi agli strumenti finanziari e

I Titoli non attribuiscono ai portatori diritti o vantaggi diversi e ulteriori rispetto al pagamento degli interessi e al rimborso del capitale.

I portatori dei Titoli potranno esercitare i diritti relativi ai Titoli da essi

Pag. 3 di 22

procedura per il loro esercizio sottoscritti per il tramite dellintermediario presso cui i Titoli sono depositati in regime di dematerializzazione.

Tasso di interesse nominale

Premio di Fedelt

Disposizioni relative agli interessi da pagare

Data di godimento degli interessi

Date di Scadenza degli interessi

Termini di prescrizione degli interessi e del capitale

Nome del responsabile del calcolo

Componente derivata per quanto riguarda il pagamento degli interessi

2,500% lordo annuo, 2,000% netto annuo.

Non previsto

Periodicit delle Cedole: Semestrale

Il tasso lordo periodale sar calcolato dividendo il tasso lordo annuo per 2 e arrotondando il risultato al terzo decimale.

28.02.2013.

Le Cedole saranno pagate in via posticipata alle seguenti date :

31 agosto 2013, 28 febbraio 2014, 31 agosto 2014, 28 febbraio 2015, 31 agosto 2015 e 29 febbraio 2016.

Qualora una Data di Pagamento coincida con un giorno non lavorativo bancario (i Giorni Lavorativi Bancari sono tutti i giorni esclusi il sabato e i giorni festivi secondo il calendario italiano), i pagamenti verranno effettuati il primo Giorno Lavorativo Bancario successivo senza il riconoscimento di ulteriori interessi.

I diritti derivanti dai Titoli relativamente al pagamento degli interessi e al rimborso del capitale si prescrivono decorsi i termini di cui agli artt. 2946 e 2948 del codice civile e cio dieci anni dalla data prevista per il rimborso per quanto riguarda il capitale e cinque anni da ciascuna data di pagamento per quanto riguarda gli interessi

UBI Banca S.c.p.A.

Gli strumenti finanziari offerti non presentano una componente derivata per quanto riguarda il pagamento degli interessi.

Data di Scadenza

Modalit di ammortamento del prestito, comprese le procedure di rimborso

29.02.2016.

In un'unica soluzione, alla pari (100% del valore nominale), alla Data di Scadenza.

Il rimborso sar effettuato a cura dellEmittente presso lo stesso ovvero per il tramite di intermediari aderenti al sistema di gestione accentrata.

Indicazione del tasso di rendimento e metodo di calcolo Il Rendimento Effettivo Annuo Lordo alla data di emissione e sulla base del prezzo di emissione pari a 2,51% e il Rendimento Effettivo Annuo

Netto pari a 2,01%.

Il rendimento calcolato nellipotesi che il titolo venga detenuto fino a scadenza, che i flussi di cassa intermedi vengano reinvestiti ad un tasso pari al tasso interno di rendimento e in ipotesi di assenza di eventi di credito dellEmittente.

Il rendimento effettivo annuo, calcolato con il metodo del tasso interno di rendimento (IRR), il tasso di attualizzazione che rende equivalente la

Pag. 4 di 22

somma dei flussi di cassa attualizzati al prezzo di emissione.

Si precisa che i flussi di cassa sono rappresentati dalle cedole corrisposte periodicamente dai Titoli.

Rappresentanza dei portatori di Titoli

Non applicabile.

Delibere, autorizzazioni e approvazioni in virt delle quali i Titoli sono stati o saranno emessi

Si rinvia alla Sezione 2 delle presenti Condizioni Definitive.

Data di Emissione 28.02.2013.

CONDIZIONI DELLOFFERTA

Condizioni alle quali lofferta subordinata

Le Obbligazioni possono essere sottoscritte: esclusivamente da clienti che dal primo giorno allultimo giorno del Periodo di Offerta, anche come eventualmente prorogato, apportano nuova disponibilit presso lEmittente, in una percentuale pari a 100% dellimporto nominale sottoscritto, nella forma di i) denaro contante, e/o ii) bonifico proveniente da altre banche e/o da intermediari, e/o iii) assegno bancario e circolare.

Ammontare Totale dellemissione/dellofferta

Massimi Euro 5.000.000 per un totale di n. 5.000 Obbligazioni, ciascuna del valore nominale pari a Euro 1.000 (il Taglio Minimo).

LEmittente potr, durante il Periodo di Offerta, aumentare ovvero ridurre lAmmontare Totale dandone comunicazione mediante apposito avviso pubblicato sul sito web dellEmittente, presso la Sede Legale, le sedi e le filiali dello stesso. Copia di tale avviso sar contestualmente trasmessa alla Consob.

LEmittente potr procedere alla chiusura anticipata del Periodo di Offerta una volta che le adesioni abbiano raggiunto lAmmontare Nominale Complessivo di Euro 4.500.000 secondo le modalit descritte al Paragrafo 5.1.3. della Nota Informativa.

La differenza tra lAmmontare Totale e lAmmontare Nominale Complessivo, pari a Euro 500.000, sar destinato allassegnazione delle Obbligazioni prenotate prima della chiusura anticipata del Periodo di Offerta ed eccedente lAmmontare Nominale Complessivo.

Periodo di Offerta

Dal 16.01.2013 al 28.02.2013.

LEmittente durante il Periodo di Offerta potr estenderne la durata dandone comunicazione mediante apposito avviso da pubblicarsi sul sito internet dellEmittente, presso la Sede Legale, le sedi e le filiali dello stesso. Copia di tale avviso sar contestualmente trasmessa alla Consob.

LEmittente si riserva la facolt di disporre in qualsiasi momento ed a suo insindacabile giudizio la chiusura anticipata della singola offerta nel caso in cui:

in relazione ai propri effettivi fabbisogni di raccolta a medio/lungo termine, ritenga che non sia pi necessario proseguire nel collocamento delle Obbligazioni, o

landamento dei tassi di mercato renda incompatibile o non pi conveniente il rendimento previsto per le offerte con gli obiettivi di costo massimo della raccolta a medio/lungo termine che

Pag. 5 di 22

Descrizione della procedura di sottoscrizione

lEmittente ritenga adeguati, o

sia stato raggiunto lAmmontare Totale o lAmmontare Nominale Complessivo indicato nelle presenti Condizioni Definitive, semprech non sia stato nel frattempo aumentato dallEmittente.

Leventuale chiusura anticipata verr comunicata al pubblico prima della chiusura del Periodo di Offerta mediante avviso che sar messo a disposizione sul sito web dellEmittente: www.brebanca.it, presso la Sede Legale, le sedi e le filiali dello stesso. Copia di tale avviso sar contestualmente trasmessa alla Consob. In ogni caso saranno assegnate ai richiedenti tutte le Obbligazioni richieste prima della data di chiusura anticipata della singola offerta.

Ciascuna Obbligazione sar offerta in sottoscrizione alla clientela dellEmittente, sulla base delle condizioni descritte al precedente punto Condizioni alle quali lofferta subordinata, esclusivamente presso le sedi e le dipendenze dellEmittente; la sottoscrizione sar effettuata a mezzo apposita scheda di adesione che dovr essere debitamente sottoscritta dal richiedente o dal suo mandatario speciale.

Le richieste di sottoscrizione della clientela saranno soddisfatte integralmente secondo lordine cronologico di presentazione, nel limite del quantitativo richiesto e fino ad esaurimento dellAmmontare Totale disponibile.

Le domande di adesione sono revocabili mediante disposizione scritta da consegnare presso le sedi e le filiali dellEmittente entro il termine dellultimo giorno del Periodo di Offerta, ovvero, in caso di chiusura anticipata, fino alla data di questultima. Decorsi i termini applicabili per la revoca, le adesioni divengono irrevocabili.

Non prevista lofferta delle Obbligazioni fuori sede.

Qualora nel corso del Periodo di Offerta lEmittente proceda alla pubblicazione di un supplemento al Prospetto di Base, ai sensi di quanto previsto nel Regolamento Emittenti e nella Direttiva Prospetto, coloro che hanno gi aderito alla sottoscrizione del prestito obbligazionario prima della pubblicazione di tale supplemento, potranno revocare la propria accettazione entro il termine indicato nel supplemento, comunque non inferiore a due giorni lavorativi dopo tale pubblicazione, mediante disposizione scritta da consegnare presso le sedi e le filiali dellEmittente.

Descrizione della possibilit di ridurre la sottoscrizione e delle modalit di rimborso dellammontare eccedente versato dai sottoscrittori

Salvo il caso di ritiro dellofferta sotto indicato, lEmittente dar corso allemissione delle Obbligazioni anche qualora non venga sottoscritto lAmmontare Totale.

Qualora, successivamente alla pubblicazione delle presenti Condizioni Definitive e prima della data di inizio del Periodo di Offerta o della data di emissione delle Obbligazioni, dovessero verificarsi circostanze straordinarie, cos come previste nella prassi internazionale, ovvero eventi negativi riguardanti la situazione finanziaria, patrimoniale, reddituale dellEmittente che siano tali, secondo il ragionevole giudizio dellEmittente, da pregiudicare in maniera sostanziale la fattibilit e/o la convenienza dellofferta, lEmittente si riserva la facolt di non dare inizio allofferta ovvero di ritirarla.

Le decisioni di cui al precedente capoverso saranno comunicate al pubblico dallEmittente, rispettivamente, entro la data di inizio del Periodo di Offerta ovvero entro la data di emissione delle Obbligazioni, mediante avviso da pubblicarsi sul sito web dellEmittente: www.brebanca.it, presso la Sede Legale, le sedi e le filiali dello stesso. Copia di tale avviso sar

Pag. 6 di 22

contestualmente trasmessa alla Consob.

Ove lEmittente si sia avvalso della facolt di ritirare lofferta ai sensi delle disposizioni che precedono, tutte le domande di adesione saranno da ritenersi nulle e inefficaci, senza necessit di alcuna ulteriore comunicazione da parte dellEmittente. Le somme di importo pari al controvalore delle Obbligazioni prenotate, eventualmente versate dallinvestitore in un deposito temporaneo infruttifero costituito presso il soggetto incaricato del collocamento, saranno da questi prontamente rimesse a disposizione dellinvestitore.

Lotto Minimo

Lotto Massimo

N. 1 Obbligazione.

Le sottoscrizioni potranno essere accolte per importi minimi pari al Lotto Minimo e multipli del Taglio Minimo.

Non applicabile.

Modalit e termini per il pagamento e la consegna degli strumenti finanziari

Lattribuzione dei Titoli a ciascun sottoscrittore avr luogo alla data di regolamento contro pagamento del controvalore da parte del sottoscrittore (la Data di Regolamento), e gli stessi verranno messi a disposizione degli assegnatari in forma dematerializzata mediante registrazione dei medesimi sul rispettivo conto di deposito titoli.

Per le sottoscrizione effettuate fino alla Data di Godimento, la Data di Regolamento coincider con la Data di Godimento. Nel caso in cui il Periodo di Offerta prosegua o venga esteso ad una data successiva alla Data di Godimento le sottoscrizioni effettuate successivamente a tale data saranno regolate giorno per giorno allatto del ricevimento della richiesta di sottoscrizione. In tal caso il prezzo di emissione da corrispondere per la sottoscrizione delle Obbligazioni dovr essere maggiorato del rateo di interessi maturato tra la Data di Godimento e la successiva data di sottoscrizione del Prestito.

Contestualmente al pagamento del prezzo di emissione le Obbligazioni assegnate nellambito dellofferta saranno messe a disposizione degli aventi diritto in pari data mediante deposito presso la Monte Titoli S.p.A.

Data di pubblicazione dei risultati dellofferta

I risultati dellofferta di Obbligazioni verranno comunicati entro cinque giorni dal termine del Periodo di Offerta attraverso pubblicazione di apposito avviso sul sito internet dellEmittente.

Procedura per lesercizio di un eventuale diritto di prelazione, per la negoziabilit dei diritti di sottoscrizione e per il trattamento dei diritti di sottoscrizione non esercitati

Non applicabile.

Procedura per la comunicazione ai sottoscrittori dellammontare assegnato e indicazione delleventuale possibilit di iniziare le negoziazioni prima della comunicazione

Non sono previsti criteri di riparto.

Qualora durante il Periodo di Offerta le richieste raggiungessero lAmmontare Totale, lEmittente potr aumentare lAmmontare Totale del Prestito ovvero procedere alla chiusura anticipata dellofferta, sospendendo laccettazione di ulteriori richieste, comunicandolo, in entrambi i casi, al pubblico mediante apposito avviso da pubblicarsi non appena possibile sul sito internet dellEmittente, presso la Sede Legale, le sedi e le filiali dello stesso. Copia di tale avviso sar contestualmente trasmessa alla Consob.

Di conseguenza, non prevista una procedura per la comunicazione

Pag. 7 di 22

dellassegnazione dei Titoli: il quantitativo assegnato corrisponder a quello richiesto e la titolarit decorrer dalla Data di Regolamento.

Prezzo di emissione

Spese e imposte a carico dei sottoscrittori

Pari al 100% del valore nominale, e cio Euro 1.000 per ciascuna Obbligazione.

In caso di sottoscrizione in data successiva alla Data di Godimento, il prezzo di emissione sar maggiorato del rateo di interessi maturato tra la Data di Godimento e la data di sottoscrizione del Prestito.

Non sono previste spese n imposte poste a carico dei sottoscrittori.

Soggetti incaricati del collocamento Le Obbligazioni saranno offerte tramite collocamento presso la rete di filiali dellEmittente.

LEmittente responsabile del collocamento delle Obbligazioni.

Denominazione e indirizzo degli organismi incaricati del servizio finanziario e degli agenti depositari

Il pagamento degli interessi ed il rimborso del capitale saranno effettuati tramite gli intermediari autorizzati aderenti a Monte Titoli S.p.A. (Piazza degli Affari, 6 20123 Milano).

Nome e indirizzo dei soggetti che accettano di sottoscrivere/collocare lemissione sulla base di accordi particolari

Non prevista la presenza di soggetti che collocheranno lemissione sulla base di accordi particolari (impegno di assunzione a fermo, accordi di vendita al meglio, etc).

Data in cui stato o sar concluso laccordo di sottoscrizione

Non stato n sar concluso alcun accordo di sottoscrizione.

AMMISSIONE ALLA NEGOZIAZIONE E MODALIT DI NEGOZIAZIONE

Mercati presso i quali stata o sar chiesta lammissione alle negoziazioni degli strumenti finanziari

Non prevista la richiesta di ammissione delle Obbligazioni alla quotazione ufficiale in alcun mercato regolamentato. Inoltre non prevista la richiesta di ammissione alla negoziazione in un sistema multilaterale di negoziazione (MTF) n lEmittente agir in qualit di internalizzatore sistematico per le Obbligazioni di propria emissione.

Le Obbligazioni saranno negoziate dallEmittente in contropartita diretta nellambito del servizio di negoziazione per conto proprio ai sensi dellart. 1, comma 5, lettera a) del D.Lgs. 58/1998 (TUF).

Indicazione di tutti i mercati regolamentati o equivalenti sui quali, per quanto a conoscenza dellEmittente, sono gi ammessi alla negoziazione strumenti finanziari della stessa classe di quelli da offrire o da ammettere alla negoziazione

LEmittente non ha titoli quotati su altri mercati regolamentati della stessa classe delle Obbligazioni oggetto della presente offerta.

Soggetti intermediari operanti sul mercato secondario

Non previsto limpegno incondizionato al riacquisto da parte dellEmittente di qualunque quantitativo di Obbligazioni su iniziativa dellinvestitore. La determinazione del prezzo delle Obbligazioni avviene con un meccanismo di pricing coerente con quello utilizzato per la determinazione del prezzo di emissione delle Obbligazioni.

La determinazione del prezzo delle Obbligazioni avverr attualizzando i flussi di cassa residui ai tassi free risk, ricavati dalla curva dei tassi swap, a

Pag. 8 di 22

cui viene sommato algebricamente lo spread di emissione che quantifica la componente di valore riconosciuta dallEmittente rispetto ai tassi free risk. Il risultato ottenuto sar diminuito di uno spread denaro lettera pari a 0,10%.

In formula:

prezzo di vendita = %10,0s)r(1

flussoid

i

i

dove:

ri = tasso di attualizzazione del flusso i-esimo;

di = vita residua del flusso i-esimo espressa in anni e frazioni di anno;

s = spread di emissione pari a 1,951%. Lo spread di emissione il valore percentuale che, sommato algebricamente a tassi di sconto free risk ricavati dalla curva dei tassi swap, rende equivalente la sommatoria del valore attuale dei flussi di cassa pagati dalle Obbligazioni al loro prezzo di emissione.

INFORMAZIONI SUPPLEMENTARI

Consulenti Non vi sono consulenti legati allemissione.

Informazioni provenienti da terzi Non vi sono informazioni provenienti da terzi.

Rating attribuiti alle Obbligazioni Alle Obbligazioni non stato n sar attribuito alcun livello di rating.

Pag. 9 di 22

2. DELIBERE, AUTORIZZAZIONI E APPROVAZIONI IN VIRT DELLE QUALI I TITOLI SONO STATI O SARANNO EMESSI

Lemissione delle Obbligazioni oggetto delle presenti Condizioni Definitive stata deliberata in data 18 dicembre 2012 dal Direttore Generale.

Banca Regionale Europea S.p.A. ___________________________________

Pag. 10 di 22

NOTA DI SINTESI RELATIVA ALLEMISSIONE DI OBBLIGAZIONI Banca Regionale Europea serie 1F - Tasso Fisso 2,50% 28.02.2013 29.02.2016 Welcome Edition - T2

Territorio per il Territorio UBI Banca Regionale Europea e Confartigianato Cuneo

ISIN IT0004885817

Sezione A Introduzione e avvertenze

La Nota di Sintesi costituita da una serie di informazioni denominate gli Elementi. Detti elementi sono numerati nelle Sezioni A-E (A.1 E.7).

La presente Nota di Sintesi contiene tutti gli Elementi richiesti in relazione alla tipologia di strumenti finanziari e di Emittente. Dal momento che alcuni Elementi non risultano rilevanti la sequenza numerica degli Elementi potrebbe non essere completa.

Nonostante alcuni Elementi debbano essere inseriti in relazione alla tipologia di strumento finanziario e di Emittente, pu accadere che non sia possibile fornire alcuna informazione utile in merito ad alcuni Elementi. In questo caso nella Nota di Sintesi sar presente una breve descrizione dellElemento con lindicazione Non applicabile.

A.1 Avvertenza

La presente Nota di Sintesi va letta come unintroduzione al Prospetto di Base. Qualsiasi decisione di investire negli strumenti finanziari dovrebbe basarsi sullesame da parte dellinvestitore del Prospetto di Base completo. Qualora sia presentato un ricorso dinanzi allautorit giudiziaria in merito alle informazioni contenute nel Prospetto di Base, linvestitore ricorrente potrebbe essere tenuto, a norma del diritto nazionale degli Stati membri, a sostenere le spese di traduzione del Prospetto di Base prima dellinizio del procedimento. La responsabilit civile incombe sulle persone che hanno presentato la Nota di Sintesi, comprese le sue eventuali traduzioni, ma soltanto se la Nota di Sintesi risulta fuorviante, imprecisa o incoerente se letta insieme con le altre parti del Prospetto di Base o non offre, se letta insieme con le altre parti del Prospetto di Base, le informazioni fondamentali per aiutare gli investitori al momento di valutare lopportunit di investire nelle Obbligazioni.

A.2

Consenso allutilizzo

del Prospetto di Base

LEmittente acconsente allutilizzo del Prospetto di Base per una rivendita successiva delle Obbligazioni da parte di intermediari finanziari. Il consenso rilasciato per il periodo di validit del Prospetto di Base, purch completato con gli eventuali Supplementi pubblicati. Lutilizzo del Prospetto di Base da parte di intermediari finanziari consentito per offerte che avverranno esclusivamente in Italia con conseguente esclusione di qualsiasi altro ordinamento giuridico. Il Prospetto di Base non costituisce offerta, invito ad offrire, attivit promozionale relativa alle Obbligazioni nei confronti di alcun cittadino o soggetto residente o soggetto passivo di imposta negli Stati Uniti d'America, in Canada, Australia, Giappone o in qualsiasi altro Paese nel quale tali atti non siano consentiti in assenza di specifiche esenzioni o autorizzazioni da parte delle competenti autorit (gli Altri Paesi). Le Obbligazioni non sono state n saranno registrate ai sensi del Securities Act del 1933, e successive modifiche, vigente negli Stati Uniti dAmerica n ai sensi delle corrispondenti normative in vigore in Canada, Giappone, Australia e negli Altri Paesi e non potranno conseguentemente essere offerte, vendute o comunque consegnate, direttamente o indirettamente, negli Stati Uniti dAmerica, in Canada, in Giappone, in Australia o negli Altri Paesi. Si informano gli investitori che le informazioni relative ai termini e alle condizioni dellofferta da parte di intermediari finanziari sono fornite al momento dellofferta medesima dallintermediario finanziario stesso.

Pag. 11 di 22

Sezione B Emittente

B.1 Denominazione

legale e commerciale

Banca Regionale Europea S.p.A. Tale denominazione pu essere usata anche nella forma acronima B.R.E.BANCA S.p.A..

B.2

Domicilio e forma

giuridica, legislazione in base alla quale opera e paese di costituzione

Banca Regionale Europea S.p.A.: costituita in Italia nella forma di societ per azioni ed opera ai sensi della

legislazione italiana; ha Sede Legale in Via Roma n. 13, 12100 Cuneo e Direzione Generale in Via

Santa Teresa n. 11, 10121 Torino.

B.4b

Tendenze note riguardanti

lEmittente e i settori in cui

opera

Fatto salvo quanto riportato al successivo punto B.13 Descrizione di qualsiasi fatto recente relativo allEmittente sostanzialmente rilevante per la valutazione della sua solvibilit, lEmittente non a conoscenza di tendenze che potrebbero ragionevolmente avere ripercussioni significative sulle prospettive dellEmittente stesso o del settore in cui opera, almeno per lesercizio in corso.

B.5 Gruppo di

appartenenza dellEmittente

LEmittente appartiene al Gruppo bancario Unione di Banche Italiane (Gruppo UBI Banca) avente come capogruppo Unione di Banche Italiane S.c.p.A. (UBI Banca o la Capogruppo). Il Gruppo UBI iscritto allAlbo dei Gruppi bancari tenuto dalla Banca dItalia con il numero 3111.2.

B.9 Previsione o stima degli utili LEmittente non esprime alcuna previsione o stima degli utili.

B.10

Eventuali rilievi contenuti nella relazione

di revisione

I bilanci dellEmittente al 31 dicembre 2011 e al 31 dicembre 2010 sono stati revisionati dalla societ di revisione Reconta Ernst & Young S.p.A. che ha espresso un giudizio senza rilievi.

B.12

Informazioni finanziarie

fondamentali selezionate

La seguente tabella contiene una sintesi degli indicatori finanziari e di solvibilit significativi dellEmittente alle date del 31 dicembre 2011 e del 31 dicembre 2010. Tabella 1 - Coefficienti patrimoniali e indicatori di rischiosit creditizia

ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE2011

ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2010

TIER ONE CAPITAL RATIO (Patrimonio di base / Attivit di rischio ponderate)

26,19% 25,38%

CORE TIER ONE RATIO * (Patrimonio di base al netto delle preference shares / Attivit di rischio ponderate)

26,19% 25,38%

TOTAL CAPITAL RATIO (Patrimonio di Vigilanza / Attivit di rischio ponderate)

28,52% 27,69%

Pag. 12 di 22

SOFFERENZE LORDE/IMPIEGHI LORDI

3,813% 3,572%

SOFFERENZE NETTE/IMPIEGHI NETTI

2,180% 1,875%

PARTITE ANOMALE LORDE/IMPIEGHI LORDI

7,110% 6,406%

PARTITE ANOMALE NETTE/IMPIEGHI NETTI

5,214% 4,470%

PATRIMONIO DI VIGILANZA (dati in migliaia di Euro)

1.360.013 1.356.554

1 Lincremento delle sofferenze e delle partite anomale sugli impieghi netti riscontra landamento del trend economico negativo, in particolare nel secondo semestre dellesercizio. Peraltro gli indici predetti si collocano al di sotto delle medie del mercato. * Il Core Tier One Ratio coincide con il Tier One Capital Ratio in quanto lEmittente non ha emesso preference shares o altri strumenti innovativi di capitale. Si riportano di seguito alcuni dati economici e patrimoniali selezionati relativi allEmittente alle date del 31 dicembre 2011 e del 31 dicembre 2010. Tabella 2 Dati selezionati di natura patrimoniale (in migliaia di Euro)

ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE2011

ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2010

CREDITI VERSO CLIENTELA

6.916.708 6.851.620

RACCOLTA DIRETTA DA CLIENTELA

5.809.713 5.592.784

TOTALE ATTIVO 8.033.252 8.132.305

PATRIMONIO NETTO (ESCLUSO UTILE DESERCIZIO)

1.439.973 1.216.499

CAPITALE SOCIALE 468.880 468.880

Tabella 3 Dati selezionati di natura economica (in migliaia di Euro)

ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE

ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE

VARIAZIONE PERCENTUALE

Pag. 13 di 22

2011 2010

MARGINE DINTERESSE

168.478 147.719 14,05%

COMMISSIONI NETTE 97.816 98.973 -1,17%

2

MARGINE DI INTERMEDIAZIONE 266.198 247.064 7,74%

RISULTATO NETTO DELLA GESTIONE FINANZIARIA

238.071 219.464 8,48%

COSTI OPERATIVI -187.115 -185.576 0,83%

UTILE DELLA OPERATIVIT CORRENTE AL LORDO DELLE IMPOSTE

50.730 264.551 -80,82%3

UTILE DESERCIZIO 30.186 246.375 -87,75%

3

1 Totale attivo

La riduzione del totale attivo influenzata in particolare dalla diminuzione della posizione interbancaria netta. Il dato, che comprende quasi esclusivamente rapporti con la Capogruppo, presenta una riduzione di 178,2 milioni; in particolare i depositi vincolati attivi si sono ridotti per circa 42,1 milioni.

2 Commissioni nette

Le commissioni nette ammontano a 97,8 milioni di Euro, in riduzione di circa 1,2 milioni rispetto a dicembre 2010. Tale variazione essenzialmente determinata dal comparto della raccolta indiretta, nel quale si evidenzia un decremento nei margini da risparmio amministrato; in particolare si riducono le commissioni su collocamenti titoli di terzi. In flessione anche le commissioni sulla monetica, mentre si registra un aumento sia delle commissioni relative ai Sistemi di pagamento che delle commissioni su conti correnti. 3 Utile delloperativit corrente al lordo delle imposte e Utile desercizio

Lutile delloperativit corrente al lordo delle imposte pari a 50,7 milioni di Euro, in netta diminuzione rispetto al 2010; al netto delle componenti non ricorrenti risulta in crescita di 14,3 milioni pari al 39,4%. Il medesimo dato a fine dicembre 2010, pari a 264,6 milioni di Euro, comprendeva infatti la plusvalenza realizzata sulla cessione della partecipazione Banca Popolare Commercio e Industria, acquisita a seguito del processo di ottimizzazione territoriale avvenuto lo scorso 25 gennaio 2010, alla Fondazione Banca del Monte di Lombardia. La seguente tabella contiene una sintesi degli indicatori finanziari e di solvibilit significativi dellEmittente alle date del 30 giugno 2012 e del 31 dicembre 2011. Tabella 4 - Coefficienti patrimoniali e indicatori di rischiosit creditizia

SEMESTRE CHIUSO AL 30 GIUGNO 2012

ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2011

TIER ONE CAPITAL RATIO (Patrimonio di base / Attivit di rischio ponderate) (*)

36,40% 26,19%

Pag. 14 di 22

CORE TIER ONE RATIO 1 (Patrimonio di base al netto delle preference shares / Attivit di rischio ponderate) (*)

36,40% 26,19%

TOTAL CAPITAL RATIO (Patrimonio di Vigilanza / Attivit di rischio ponderate) (*)

36,05% 28,52%

SOFFERENZE LORDE/IMPIEGHI LORDI 4,208% 3,813%

SOFFERENZE NETTE/IMPIEGHI NETTI 2,411% 2,180%

PARTITE ANOMALE LORDE/IMPIEGHI LORDI 7,534% 7,110%

PARTITE ANOMALE NETTE/IMPIEGHI NETTI 5,491% 5,214%

PATRIMONIO DI VIGILANZA (dati in migliaia di Euro)

1.352.420 1.360.013

(*) I ratios patrimoniali di giugno 2012 non sono omogenei con il periodo di raffronto in quanto Banca dItalia ha autorizzato il Gruppo UBI Banca allutilizzo dei metodi avanzati a far tempo da tale data. 1 Il Core Tier One Ratio coincide con il Tier One Capital Ratio in quanto lEmittente non ha emesso preference shares o altri strumenti innovativi di capitale. Si riportano di seguito alcuni dati selezionati di natura patrimoniale riferiti alla data del 30 giugno 2012 e del 31 dicembre 2011. Tabella 5 Dati selezionati di natura patrimoniale (in migliaia di Euro)

SEMESTRE CHIUSO AL 30 GIUGNO 2012

ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2011

CREDITI VERSO CLIENTELA

6.699.767 6.916.708

RACCOLTA DIRETTA DA CLIENTELA

5.566.591 5.809.713

TOTALE ATTIVO 7.633.911 8.033.252

PATRIMONIO NETTO (ESCLUSO UTILE DESERCIZIO)

1.440.103 1.439.973

CAPITALE SOCIALE (*) 586.100 468.880

(*) In data 27 giugno 2012 lAssemblea Straordinaria dellEmittente ha deliberato un aumento del capitale sociale gratuito mediante utilizzo delle riserve da valutazione per 117.220.087,01 Euro; loperazione - che non ha previsto lemissione di nuove azioni, bens laumento da 0,52 a 0,65 Euro del valore nominale di ciascuna delle n.

Pag. 15 di 22

901.692.977 azioni - ha rafforzato il capitale a 586.100.435,05 Euro (468.880.348,04 Euro al 31 dicembre 2011). Si riportano di seguito alcuni dati selezionati di natura economica riferiti alla data del 30 giugno 2012 e del 30 giugno 2011. Tabella 6 Dati selezionati di natura economica (in migliaia di Euro)

SEMESTRE CHIUSO AL 30 GIUGNO 2012

SEMESTRE CHIUSO AL 30 GIUGNO 2011

VARIAZIONE PERCENTUALE

MARGINE DINTERESSE 78.409

80.183 -2,21%

COMMISSIONI NETTE 50.207 49.483 1,46%

MARGINE DI INTERMEDIAZIONE 128.509 129.477 -0,75%

RISULTATO NETTO DELLA GESTIONE FINANZIARIA

116.262 118.818 -2,15%

COSTI OPERATIVI -93.045 -94.691 -1,74%

UTILE DELLA OPERATIVIT CORRENTE AL LORDO DELLE IMPOSTE

23.206 24.137 -3,86%

UTILE DESERCIZIO 17.091 13.044 31,03%

Il Bilancio Semestrale Abbreviato al 30 giugno 2012 stato sottoposto a revisione contabile limitata da parte della societ di revisione Reconta Ernst & Young S.p.A. che ha espresso un giudizio senza rilievi. LEmittente attesta che dal 31 dicembre 2011, data dellultimo bilancio annuale sottoposto a revisione e pubblicato, non si sono verificati cambiamenti negativi sostanziali delle prospettive dellEmittente. Fatto salvo quanto riportato al successivo punto B.13 Descrizione di qualsiasi fatto recente relativo allEmittente sostanzialmente rilevante per la valutazione della sua solvibilit, alla data di approvazione del Prospetto di Base non si segnalano cambiamenti significativi della situazione finanziaria o commerciale dellEmittente dal periodo cui si riferiscono le informazioni finanziarie sopra riportate.

B.13

Descrizione di qualsiasi fatto

recente relativo allEmittente

sostanzialmente rilevante per la

valutazione della sua solvibilit

A seguito dellapprovazione del Consiglio di Amministrazione della Banca Regionale Europea S.p.A. e dellAssemblea dei Soci del Banco di San Giorgio S.p.A., con decorrenza 22 ottobre 2012 operativa loperazione di fusione per incorporazione di Banco di San Giorgio in Banca Regionale Europea. Loperazione finalizzata a creare un polo bancario focalizzato sul Nord Ovest del Paese, non comporta sovrapposizione di sportelli e costituisce parte di un pi ampio progetto di semplificazione del Gruppo UBI Banca.

B.14 Dipendenza

dellEmittente da altri soggetti allinterno del

Allinterno del Gruppo UBI Banca lEmittente soggetto allattivit di direzione e coordinamento della Capogruppo ai sensi di quanto previsto dagli artt. 2497 e ss. del Codice Civile. LEmittente tenuta allosservanza delle disposizioni che la Capogruppo, ai sensi

Pag. 16 di 22

Gruppo dellart. 61 D.Lgs. 1 settembre 1993 n. 385 e sue successive modifiche ed integrazioni e nellesercizio dellattivit di direzione e coordinamento, emana per lesecuzione delle istruzioni impartite dalla Banca dItalia nellinteresse della stabilit del Gruppo UBI Banca. Gli amministratori di Banca Regionale Europea forniscono a UBI Banca ogni dato ed informazione per lemanazione delle disposizioni di cui sopra da parte della Capogruppo.

B.15

Descrizione delle principali

attivit dellEmittente

LEmittente ha per oggetto l'attivit bancaria. Fatte salve le riserve di legge, Banca Regionale Europea pu altres esercitare ogni altra attivit finanziaria ivi comprese la costituzione e la gestione di fondi pensioni, secondo la disciplina propria di ciascuna, nonch attivit connesse e strumentali. LEmittente pu altres compiere tutte le operazioni necessarie od utili per il conseguimento dell'oggetto sociale.

Allinterno del Gruppo UBI Banca, Banca Regionale Europea, oltre a svolgere le tipiche attivit di intermediazione creditizia, offre alla propria clientela i servizi e prodotti finanziari del Gruppo UBI Banca, quali la gestione di patrimoni, la prestazione di servizi di investimento e prodotti del comparto parabancario (in particolare leasing, factoring e credito al consumo); lEmittente distribuisce altres prodotti assicurativi.

B.16 Societ controllanti

Alla data di approvazione del Prospetto di Base il capitale sociale di Banca Regionale Europea detenuto da UBI Banca in misura pari al 80,11% del capitale rappresentato da azioni ordinarie, al 75,80% del capitale sociale votante (azioni ordinarie e azioni privilegiate) e al 74,94% del capitale complessivo (azioni ordinarie, azioni privilegiate e azioni di risparmio).

B.17 Rating Alla data di approvazione del Prospetto di Base allEmittente non stato assegnato alcun rating. Alle Obbligazioni non sar attribuito alcun livello di rating.

Sezione C Strumenti finanziari

C.1 Descrizione

del tipo e della classe

Obbligazioni a Tasso Fisso Sono obbligazioni ordinarie (cc.dd. plain vanilla) ossia titoli con struttura finanziaria semplice e privi di componenti derivative, emesse alla pari, cio ad un prezzo di emissione pari al valore nominale. Le Obbligazioni a Tasso Fisso, unitamente al rimborso a scadenza del 100% del valore nominale, danno diritto al pagamento periodico di cedole di interessi di importo costante il cui ammontare sar calcolato applicando al valore nominale un tasso di interesse fisso costante. ISIN IT0004885817.

C.2 Valuta di emissione I Titoli sono emessi e denominati in Euro.

C.5

Descrizione di eventuali restrizioni alla libera

trasferibilit

Non sono previste restrizioni alla libera trasferibilit delle Obbligazioni in Italia, salvo le disposizioni della vigente normativa applicabile. Ciascuna offerta sar indirizzata alla clientela dellEmittente esclusivamente in Italia con conseguente esclusione di qualsiasi altro ordinamento giuridico. Pertanto, il Prospetto di Base non costituisce offerta, invito ad offrire, attivit promozionale relativa alle Obbligazioni nei confronti di alcun cittadino o soggetto residente o soggetto passivo di imposta negli Stati Uniti d'America, in Canada, Australia, Giappone o in qualsiasi altro Paese nel quale tali atti non siano consentiti in assenza di specifiche esenzioni o autorizzazioni da parte delle competenti autorit (gli Altri Paesi). Le Obbligazioni non sono state n saranno registrate ai sensi del Securities Act del 1933, e successive modifiche, vigente negli Stati Uniti dAmerica n ai sensi delle corrispondenti normative in vigore in Canada, Giappone, Australia e negli Altri Paesi e non potranno conseguentemente essere offerte, vendute o comunque consegnate, direttamente o indirettamente, negli Stati Uniti dAmerica, in Canada, in Giappone, in Australia o negli Altri Paesi.

C.8 Descrizione

dei diritti connessi

I Titoli non attribuiscono ai portatori diritti o vantaggi diversi e ulteriori rispetto al pagamento degli interessi (ove previsti) e al rimborso del capitale.

Pag. 17 di 22

agli strumenti finanziari

compreso il ranking e le restrizioni a tali diritti

Gli obblighi nascenti dalle Obbligazioni a carico dellEmittente non sono subordinati ad altre passivit dello stesso, fatta eccezione per quelle dotate di privilegio. Pertanto, il credito dei portatori verso lEmittente verr soddisfatto pari passu con gli altri crediti chirografari dellEmittente. Non sono previste restrizioni ai diritti connessi ai Titoli.

C.9

Caratteristiche

fondamentali di ogni

tipologia di Obbligazion

i offerte

Tasso di interesse nominale

2,500% lordo annuo, 2,000% netto annuo.

Premio di fedelt: non previsto

Data di godimento degli interessi: 28.02.2013. Data di pagamento delle cedole: 31 agosto 2013, 28 febbraio 2014, 31 agosto 2014, 28 febbraio 2015, 31 agosto 2015 e 29 febbraio 2016. Data di scadenza: 29.02.2016.

Tasso di rendimento effettivo:

Il Rendimento Effettivo Annuo Lordo alla data di emissione e sulla base del prezzo di emissione pari a 2,51% e il Rendimento Effettivo Annuo Netto pari a 2,01%. Rappresentante dei detentori dei titoli di debito Non prevista in relazione alla natura degli strumenti finanziari offerti.

C.10

Componente derivata per

quanto riguarda il pagamento

degli interessi

Gli strumenti finanziari offerti non presentano una componente derivata per quanto riguarda il pagamento degli interessi.

C.11

Mercati presso i

quali stata o sar chiesta

lammissione alle

negoziazioni degli

strumenti finanziari

Non prevista la richiesta di ammissione delle Obbligazioni alla quotazione ufficiale in alcun mercato regolamentato. Inoltre non prevista la richiesta di ammissione alla negoziazione in un sistema multilaterale di negoziazione (MTF) n lEmittente agir in qualit di internalizzatore sistematico per le Obbligazioni di propria emissione. Le Obbligazioni saranno negoziate dallEmittente in contropartita diretta nellambito del servizio di negoziazione per conto proprio ai sensi dellart. 1, comma 5, lettera a) del D.Lgs. 58/1998 (TUF).

Sezione D Fattori di Rischio

D.2

Informazioni

fondamentali sui

principali rischi che

sono specifici per lEmittente

Rischi connessi con la crisi economico-finanziaria La capacit reddituale e la stabilit dellEmittente sono influenzati dalla situazione economica generale e dalla dinamica dei mercati finanziari (disponibilit e costo del finanziamento) e, in particolare, dalla solidit e dalle prospettive di crescita delle economie del/i Paese/i in cui lEmittente opera, inclusa la sua/loro affidabilit creditizia.

Rischio di credito Il rischio di credito il rischio di subire perdite derivanti dallinadempienza di una controparte nei confronti della quale esiste unesposizione creditizia.

Nello svolgimento dellattivit tradizionale di intermediazione creditizia, lEmittente esposto al rischio che i crediti erogati non vengano rimborsati dai prenditori alla scadenza e debbano essere parzialmente o integralmente svalutati.

Pag. 18 di 22

Rischio di mercato

Il rischio di mercato il rischio provocato dalla perdita di valore degli strumenti finanziari detenuti dallEmittente, causato da fluttuazioni delle variabili di mercato o per il verificarsi di fattori che compromettono la capacit di rimborso dellemittente di tali strumenti (ivi inclusi i titoli di debito emessi da Stati sovrani), che potrebbero generare un deterioramento della solidit patrimoniale dellEmittente.

Rischio operativo

Il rischio operativo il rischio di subire perdite dovute ad errori, violazioni, interruzioni e danni causati da processi interni, personale, sistemi o causati da eventi esterni. LEmittente esposto a molti tipi di rischio operativo, compresi il rischio di frode da parte di dipendenti e soggetti esterni, il rischio di operazioni non autorizzate eseguite da dipendenti e di rischio di errori operativi, compresi quelli risultanti da vizi o malfunzionamenti dei sistemi informatici o di telecomunicazione.

Rischi connessi ai procedimenti giudiziari in corso

Nel normale svolgimento della propria attivit, lEmittente parte in diversi procedimenti giudiziari civili e amministrativi da cui potrebbero derivare obblighi risarcitori a carico dello stesso

Rischio connesso allassenza di rating

Il rating attribuito allEmittente costituisce una valutazione della capacit dellEmittente di assolvere agli impegni finanziari relativi agli strumenti finanziari emessi. AllEmittente non stato assegnato alcun livello di rating, pertanto linvestitore rischia di avere minori informazioni sul grado di solvibilit dellEmittente stesso.

D.3

Informazioni

fondamentali sui

principali rischi che

sono specifici per gli

strumenti finanziari

Rischio di credito per il sottoscrittore

Investendo nelle Obbligazioni, linvestitore diviene finanziatore dellEmittente e titolare di un credito nei confronti dello stesso per il pagamento degli interessi e per il rimborso del capitale a scadenza. Linvestitore dunque esposto al rischio che lEmittente divenga insolvente o comunque non sia in grado di adempiere a tali obblighi di pagamento.

Rischio connesso allassenza di garanzie relative alle Obbligazioni

LEmittente non ha previsto garanzie per il rimborso delle Obbligazioni e per il pagamento degli interessi. Pertanto il rimborso del capitale e il pagamento degli interessi sono garantiti unicamente dal patrimonio dellEmittente. I Titoli non sono assistiti dalla garanzia del Fondo interbancario di Tutela dei Depositi.

Rischi relativi alla vendita prima della scadenza

Nel caso in cui linvestitore volesse vendere le Obbligazioni prima della loro scadenza naturale, il prezzo di vendita sar influenzato da diversi elementi tra cui:

variazione dei tassi di interesse di mercato (si rinvia al successivo Rischio di tasso di mercato);

caratteristiche del mercato in cui i Titoli vengono negoziati (si rinvia al successivo Rischio di liquidit);

variazione del merito di credito dellEmittente (si rinvia al successivo Rischio di deterioramento del merito di credito dellEmittente).

Tali elementi potranno determinare una riduzione del prezzo di mercato delle Obbligazioni anche al di sotto del loro valore nominale. Questo significa che, nel caso in cui linvestitore vendesse le Obbligazioni prima della scadenza, potrebbe anche subire una perdita in conto capitale. Per contro, tali elementi non influenzano il valore di rimborso che rimane pari al 100% del valore nominale.

Rischio di tasso di mercato

Il rischio di tasso di mercato il rischio rappresentato dalleventualit che variazioni intervenute nella curva dei tassi dinteresse possano avere riflessi sul prezzo di mercato delle Obbligazioni. Le variazioni dei prezzi di mercato sono tanto pi accentuate quanto

Pag. 19 di 22

pi lunga la vita residua del Titolo.

Rischio di liquidit

Il rischio di liquidit si riferisce alla eventuale difficolt di trovare tempestiva ed adeguata contropartita nel caso di disinvestimento dei Titoli prima della scadenza.

Rischio connesso alla presenza di oneri a carico degli investitori

La sottoscrizione delle Obbligazioni potrebbe prevedere oneri a carico degli investitori, la cui presenza potrebbe comportare un rendimento a scadenza non in linea con la rischiosit delle Obbligazioni e, quindi, inferiore rispetto a quello offerto da titoli similari (in termini di caratteristiche del titolo e profilo di rischio) trattati sul mercato.

Rischio di deterioramento del merito di credito dellEmittente

Le Obbligazioni potranno deprezzarsi in caso di peggioramento della situazione finanziaria dellEmittente ovvero in caso di deterioramento del merito creditizio dello stesso. Tale rischio sar mitigato dal fatto che lEmittente utilizzer un meccanismo di pricing coerente con quello utilizzato per la determinazione del prezzo di emissione delle Obbligazioni.

Scostamento del rendimento dellObbligazione rispetto al rendimento di un titolo di Stato

Il rendimento effettivo su base annua delle Obbligazioni (in regime di capitalizzazione composta) al lordo e al netto delleffetto fiscale potrebbe risultare inferiore al rendimento effettivo su base annua di un titolo di Stato di similare durata residua.

Rischio relativo al ritiro dellofferta

Qualora, successivamente alla pubblicazione delle Condizioni Definitive e prima della data di inizio del Periodo di Offerta o della data di emissione delle Obbligazioni, dovessero verificarsi circostanze straordinarie, cos come previste nella prassi internazionale, ovvero eventi negativi riguardanti la situazione finanziaria, patrimoniale, reddituale dellEmittente che siano tali, secondo il ragionevole giudizio dellEmittente, da pregiudicare in maniera sostanziale la fattibilit e/o la convenienza dellofferta, lEmittente si riserva la facolt di non dare inizio allofferta ovvero di ritirarla. Ove lEmittente si sia avvalso della facolt di ritirare lofferta, tutte le domande di adesione saranno da ritenersi nulle e inefficaci, senza necessit di alcuna ulteriore comunicazione da parte dellEmittente. Le somme di importo pari al controvalore delle Obbligazioni prenotate, eventualmente versate dallinvestitore in un deposito temporaneo infruttifero costituito presso il soggetto incaricato del collocamento, saranno da questi prontamente rimesse a disposizione dellinvestitore. Linvestitore sopporter il rischio di vedere disattese le proprie aspettative di investimento.

Rischi derivanti da potenziali conflitti dinteressi

Rischio correlato alla coincidenza tra lEmittente e il collocatore

LEmittente opera in qualit di collocatore. Tale coincidenza tra lEmittente e il soggetto incaricato del collocamento determina un interesse in conflitto in quanto le Obbligazioni offerte sono emesse e collocate dal medesimo soggetto.

Rischio di conflitto dinteressi con lAgente di Calcolo

UBI Banca, capogruppo dellEmittente, opera quale Agente di Calcolo. La comune appartenenza dellEmittente e dellAgente di Calcolo allo stesso gruppo bancario potrebbe determinare una situazione di conflitto dinteressi nei confronti degli investitori.

Rischio correlato alla coincidenza tra lEmittente e il soggetto abilitato allo svolgimento del servizio di negoziazione per conto proprio

Poich lEmittente svolge la funzione di soggetto abilitato allo svolgimento del servizio di negoziazione per conto proprio si potrebbe configurare una situazione di conflitto dinteressi.

Rischio correlato allappartenenza dellEmittente e della controparte di copertura al medesimo gruppo bancario

Pag. 20 di 22

Qualora lEmittente si coprisse dal rischio dinteresse stipulando contratti di copertura con controparti interne al Gruppo UBI Banca, tale comune appartenenza (dellEmittente e della controparte) allo stesso gruppo bancario potrebbe determinare una situazione di conflitto dinteressi nei confronti degli investitori.

Rischio correlato allassenza di rating dei Titoli e dellEmittente

Alle Obbligazioni non stato assegnato alcun rating da parte delle principali agenzie di rating. Ci costituisce un fattore di rischio in quanto non vi disponibilit immediata di un indicatore sintetico della solvibilit dellEmittente e della rischiosit degli strumenti finanziari. Va inoltre tenuto in debito conto che lassenza di rating degli strumenti finanziari oggetto dellofferta non necessariamente significativa di una deteriorata solvibilit dellEmittente.

AllEmittente non stato assegnato alcun livello di rating.

Rischio connesso alla variazione del regime fiscale

Linvestitore soggetto al rischio di mutamento del regime fiscale applicabile alle Obbligazioni allatto di pubblicazione delle Condizioni Definitive e nel corso della vita delle stesse.

I valori lordi e netti relativi al tasso di interesse ed al rendimento delle Obbligazioni, contenuti nelle Condizioni Definitive e nella presente Nota di Sintesi, sono stati calcolati sulla base del regime fiscale in vigore alla data di pubblicazione delle Condizioni Definitive stesse.

Non possibile prevedere se il regime fiscale vigente alla data di pubblicazione delle Condizioni Definitive potr subire eventuali modifiche durante la vita dei Titoli n pu essere escluso che, in caso di modifiche, i valori netti indicati con riferimento alle Obbligazioni possano discostarsi, anche sensibilmente, da quelli che saranno effettivamente applicabili alle medesime alle varie date di pagamento.

Sono a carico dellobbligazionista le imposte e le tasse, presenti e future, che per legge colpiscano le Obbligazioni e/o i relativi interessi, premi ed altri frutti. Di conseguenza, qualora trattenute si rendano necessarie in seguito a modifiche del regime fiscale applicabile, gli investitori riceveranno un importo inferiore a quello cui avrebbero avuto diritto quale pagamento relativo alle stesse. LEmittente non in grado di prevedere se modifiche normative si verificheranno entro la data di scadenza delle Obbligazioni e qualora ci accadesse, quali saranno gli importi che dovr trattenere.

In nessun caso potr essere decisa alcuna trattenuta a discrezione dellEmittente.

Il regime fiscale vigente alla data di pubblicazione delle Condizioni Definitive rimane soggetto a possibili cambiamenti che potrebbero avere effetti retroattivi.

Sezione E Offerta

E.2b

Ragioni dellofferta e impiego

dei proventi

Le Obbligazioni sono emesse nellambito dellordinaria attivit di raccolta da parte dellEmittente.

Lammontare ricavato dai Titoli sar destinato allesercizio dellattivit bancaria dellEmittente congiuntamente a quanto sotto descritto.

Finanziamento a favore delle imprese associate a Confartigianato Cuneo

Il 200% dellammontare nominale collocato delle Obbligazioni sar messo a disposizione dallEmittente, per un periodo di 350 giorni di calendario a partire dalla data di chiusura dellofferta (il Periodo di Riferimento), per lerogazione di finanziamenti alle imprese associate a Confartigianato Cuneo. Le domande di finanziamento, complete in ogni aspetto, dovranno essere presentate dal 01.03.2013 al 30.11.2013.

L'Emittente finanzier l'ammontare degli impieghi eventualmente eccedente l'importo di

Pag. 21 di 22

titoli collocato mediante la tradizionale attivit bancaria.

LEmittente pubblicher sul proprio sito internet al termine del periodo di offerta un avviso riportante limporto delle somme messe a disposizione per lerogazione di finanziamenti.

E.3

Descrizione dei termini e

delle condizioni dellofferta

Periodo di Offerta: dal 16.01.2013 al 28.02.2013. LEmittente potr estenderne la durata o disporne la chiusura anticipata.

Procedura di sottoscrizione dellofferta Ciascuna Obbligazione sar offerta in sottoscrizione alla clientela dellEmittente presso le sedi e le dipendenze dellEmittente. La sottoscrizione sar effettuata a mezzo apposita scheda di adesione che dovr essere debitamente sottoscritta dal richiedente o dal suo mandatario speciale. Le richieste di sottoscrizione della clientela saranno soddisfatte integralmente secondo lordine cronologico di presentazione, nel limite del quantitativo richiesto e fino ad esaurimento dellammontare totale disponibile. Le domande di adesione sono revocabili mediante disposizione scritta da consegnare presso le sedi e le filiali dellEmittente entro il termine dellultimo giorno del Periodo di Offerta, ovvero, in caso di chiusura anticipata, fino alla data di questultima. Decorsi i termini applicabili per la revoca, le adesioni divengono irrevocabili. Non prevista lofferta delle Obbligazioni fuori sede. Qualora nel corso del Periodo di Offerta lEmittente proceda alla pubblicazione di un supplemento al Prospetto di Base, ai sensi di quanto previsto nel Regolamento Emittenti e nella Direttiva Prospetto, coloro che hanno gi aderito alla sottoscrizione del prestito obbligazionario prima della pubblicazione di tale supplemento, potranno revocare la propria accettazione entro il termine indicato nel supplemento, comunque non inferiore a due giorni lavorativi dopo tale pubblicazione, mediante disposizione scritta da consegnare presso le sedi e le filiali dellEmittente.

Categoria di investitori potenziali Ciascuna Obbligazione sar offerta in sottoscrizione alla clientela dellEmittente esclusivamente in Italia con conseguente esclusione di qualsiasi altro ordinamento giuridico. Pertanto, il Prospetto di Base non costituisce offerta, invito ad offrire, attivit promozionale relativa alle Obbligazioni nei confronti di alcun cittadino o soggetto residente o soggetto passivo di imposta negli Stati Uniti dAmerica, in Canada, Australia, Giappone o in qualsiasi altro Paese nel quale tali atti non siano consentiti in assenza di specifiche esenzioni o autorizzazioni da parte delle competenti autorit (gli Altri Paesi). Le Obbligazioni non sono state n saranno registrate ai sensi del Securities Act del 1933, e successive modifiche, vigente negli Stati Uniti dAmerica n ai sensi delle corrispondenti normative in vigore in Canada, Giappone, Australia e negli Altri Paesi e non potranno conseguentemente essere offerte, vendute o comunque consegnate, direttamente o indirettamente, negli Stati Uniti dAmerica, in Canada, in Giappone, in Australia o negli Altri Paesi. Lofferta sar indirizzata alla clientela dellEmittente. Qualora al termine del Periodo di Offerta lammontare totale non risultasse interamente sottoscritto dalla clientela dellEmittente, questultimo si riserva la facolt di collocare la restante parte delle Obbligazioni, presso controparti qualificate, successivamente alla data di chiusura dellofferta e prima della data di emissione delle Obbligazioni.

Condizioni alle quali lofferta subordinata Le Obbligazioni possono essere sottoscritte: esclusivamente da clienti che dal primo giorno allultimo giorno del Periodo di Offerta, anche come eventualmente prorogato, apportano nuova disponibilit presso lEmittente, in una percentuale pari a 100% dellimporto nominale sottoscritto, nella forma di i) denaro contante, e/o ii) bonifico proveniente da altre banche e/o da intermediari, e/o iii) assegno bancario e circolare.

E.4 Descrizione di eventuali Lofferta delle Obbligazioni unoperazione nella quale lEmittente ha un interesse in

Pag. 22 di 22

interessi che sono

significativi per

lemissione/lofferta compresi interessi

confliggenti

conflitto in quanto avente ad oggetto strumenti finanziari di propria emissione. UBI Banca, capogruppo dellEmittente, operer quale Agente di Calcolo. La comune appartenenza dellEmittente e dellAgente di Calcolo allo stesso gruppo bancario potrebbe determinare una situazione di conflitto dinteressi nei confronti degli investitori. Poich lEmittente svolge la funzione di soggetto abilitato allo svolgimento del servizio di negoziazione per conto proprio si potrebbe configurare una situazione di conflitto di interessi.

E.7

Spese stimate

addebitate allinvestitor

e dallEmitten

te o dallofferent

e

Non sono previste spese n imposte poste a carico dei sottoscrittori.