Comune di Ostuni - rassegna stampa... · • “Torneo Città di Brindisi-Ostuni”. (La Gazzetta...

download Comune di Ostuni - rassegna stampa... · • “Torneo Città di Brindisi-Ostuni”. (La Gazzetta del

of 10

  • date post

    23-Feb-2019
  • Category

    Documents

  • view

    215
  • download

    0

Embed Size (px)

Transcript of Comune di Ostuni - rassegna stampa... · • “Torneo Città di Brindisi-Ostuni”. (La Gazzetta...

Comune di Ostuni

Ufficio Stampa

RASSEGNA STAMPA selezione di ritagli-stampa ad uso del destinatario - non riproducibili

marted 19 maggio 2015

Sommario

Dopo il crollo, tutto fermo. Al Pessina lira dei genitori. (Quotidiano) Creare il turismo. Oggi un convegno. (La Gazzetta del Mezzogiorno) LEsercito marciava. (Corriere del Mezzogiorno) Torneo Citt di Brindisi-Ostuni. (La Gazzetta del Mezzogiorno) La scheda elettorale regolare. (La Gazzetta del Mezzogiorno) Chi governer si impegni contro corruzione e crimine. (La Gazzetta del Mezzogiorno) Emergenza Xylella: Altre foto smentiscono lefficacia delle cure fai-da-te. (Quotidiano) Emergenza Xylella: Silletti aggiorna il piano, domani le nuove misure Ue. (Quotidiano) Eepo, incontri a Milano e in Puglia per fare affari. (Quotidiano)

a cura di:

Natalino Santoro

Francesco Pecere

Emilio Guagliani

Quotidiin MARTEDI' 19 MAGGIO 2015

LA SAN GIOVANNI BOSCO Ancora inagibili le quattro classi evacuate 9 Sono ancora inagibili quattro delle aule della scuola .media San Giovanni Bosco. In una di esse il 4 maggio scorso una piccola parte di intonaco si era staccato dal soffitto, causando la caduta di calcinacci. Gli ambienti erano stati sgombrati qualche gi0rnoprima, dopo un sopralluogo.

IL PUNTO I genitori hanno costituito un comitato per salvaguardare t! diritto allo studio dei loro figli. C' preoccupazione nelle famiglie

~:~~J&ci~i "Pessina" , che dal 13 aprile scorso, in seguito al crollo del solaio in un'aula, stato sottoposto a sequestro. I timori non sono per l'anno in corso, bens per la ripresa delle lezioni a settembre

LE INDAGINI

LaPropcura al lavoro Accertamenti il26maggio

Costituito un comitato per chiedere al Comune garanzie per i.I futuro

Dopo il crollo, tutto fermo Al "Pessina" lira dei genitQri

' i

4D Le porte dell'edificio "Enri-co Pessina" di Ostuni torneran-no ad aprirsi il prossimo 26 maggio.- La procura di Brindisi infatti, per la prossima settima-na, ha dato il suo benestare per le ulteriori verifiche all'in-terno della II E, la classe dove il 13 aprile sc_orso avvenuto i1 distacco dell'intonaco ed il ferimento di due piccoli alunni ed un 'insegn~te.

di Danilo SANTORO

Un comitato per salvaguar-dare il diritto allo studio dei propri figli. C' preoccupazio-ne tra i genitori degli alunni. dell'edificio "Enrico Pessina" , per cui, dall'ormai triste 13 aprile, stato disposto il seque-stro. I timori non sono per l'an-no in corso, che volge al terrni-ne, bens per la ripresa delle le-zioni nel prossimo settembre. Ecco perch l'idea di dar vita ad una delegazione aperta a tut-te le famiglie. Il primo appun-tamento fissato per venerd prossimo: i rappresentanti di classe e istituto si incontreran-no al Bar '83.

Almeno duplice lobiettivo che vorranno prefiggersi i geni-tori: da un lato mantenere alta l'attenzione sull'inchiesta giu-diziaria; dal!' altra valutare la possibilit d'interagire con l' amnnistrazione comunale per eventuali soluzioni alternative, dovesse .l'edificio "Pessina" non essere pronto per l'avvio del prossimo anno scolastico. La prima riunione, ~eppur in-

formale, tra i genitori si svol-ta nell'ultimo week-end. Nei prossimi giorni ci potrebbe es-sere la nascita ufficiale del co-mitato. Tra le altre necessit che potrebbero essere affronta-te anche quella di eventualmen-te costituirsi come parte civile dovesse essere svolto il proces-so. Un aspetto, quest'ultimo, per che sar ben valutato dal-l'interno comitato: dovesse es-serci unanimit di intenti si proceder ad optare per questa soluzione. Intanto l'inchiesta da parte della magistratura di

Brindisi va avanti. Tra qual-che giorno l'istituto sar ria-perto ad i tecnici incaricati dal-la Procura per effettuare nuo-v verifiche. Accertamenti tesi ad individuare r origine del di-stacco d'intonaco nella II E del "Pessina'', in cui il 13 apri-le scorso sono rimasti feriti due piccoli alunni ed un inse-gnante. Di pari passo con l'in-chiesta restano anche i disagi dovuti ad. i turni pomeridiani, che dallo scorso 22 aprile so-no costrette ad osservare alcu-ne delle 34 classi dell'intero

IN CORO Le famiglie preoccupate per la situazione di stallo

!:ISTANZA Il rientro nell'edificio a partire da settembre

primo circolo didattico della citt bianca. Ad essere interes-sati, a questi orari diversi dalla routine quotidiana didattica, ol-tre 10 classi della scuola prima-ria. I piccoli che frequentano, invece, la scuola materna sono divisi in altri tre istituti della citt bianca: C.I.F, San Carlo Borromeo ed asilo nido Comu-nale. Dopo le prime settimane di adattamento, il piano di emergenza redatto dall' ammini-strazione comunale di Ostuni, in collaborazione con il diri-gente scolastico, e gli uffici

Gli alunni: La palestra del Monnet sotto sequestro da 5 mesi

Studente mor di infarto: restano i sigilli quegli intenninabili istanti di ango-scia. Dopo tutti gli accertamenti di-sposti dalla procura, la palestra, a di-stanza di cinque mesi, ancora inu-tilizzabile. Le classi del "Monne!" -come spiega Alessandro Triarico,

provinciali e rf'.gionali, sta per-mettendo alla Comunit scola-stica del "Pessina" di portare a tennine l'anno'. scolastico. Un 2015,, che si e'a aperto con la gioia per la tjconsegna della scuola ali' intera citt dopo 4 anni di lavori di ristrutturazio-ne, ma che improvvisamente lo scorso-13 aprile ha rimesso in discussione il futuro di uno degli edifici scolastici pi anti-chi della citt bianca. Difficile dimenticare quella triste matti-na, quando durante una lezio-ne, all'interno della II E un blocco d'intonaco distaccando-si dal soffitto ha ferito in ma-niera grave due bimbi di 7 an-ni. Marco e Luca a distanza di oltre un mese portano ancora i segni fisici ed i,nteriori di quel-la drammatic~ sequenza. In quei concitati momenti anche una maestra sii procurata la frattura del malleolo. Dinami-che queste, tutte al vaglio del-la magistratura, che dopo le prime perizie , gi effettuate, continuer nei prossimi giorni la sua attivit investigativa per accertare tutte le eventuali re-sponsabilit.

Marted prossimo sia i tec-nici di parte civile, che gli in-caricati dalla magistratura po-tranno acquisire ulteriori ele-menti. Al momento difficile ipotizzare la tympistica per l'e-ventuale dissequestro dell'inte-

. ro immobile. Intanto l'attivit didattica

per le 34 classi del "Pessina" prosegue in cinque istituti del-la citt bianca, anche con orari pomeridiani. Nelle scorse setti-mane, invece, un altro piccolo incidente si era verificato al-l'interno della III D dell'istitu-to di scuola secondaria S. Gio-vanni Bosco.

Esile distaccamento lo scor-so 3 maggio, dovuto con ogni probabilit a problemi di umi-dit esterna di una parte latera-le dell'istituto. Le classi inte-ressate al problema per qual-che giorno sono state trasferite in altri spazi dello stesso istitu-to.

IL DISAGIO Studenti e genitori lamentano, quale riflesso dei tempi lunghi della giustizia, il sequestro,della palestra dell'istttuto, pendente dallo scorso mese di dicembre, in seguito al malore fatale che colpi lo sfortunato studente della frazione di Casalini

programma scolastico. L'Istituto, co-s come gli altri edifici di scuola su-

. periore della citt bianca, di pro-priet della Provincia. Da Alessrui.-dro Triarico, che frequenta la V A, per, giunge una forte preoccupazio-ne riguardo alla tempistica sul disse-questro da parte della magistratura degli spazi:Noi delle quinte classi, tra poco pi di un mese andremo via.

8 A causa' del mancato utilizzo della palestra, stiamo vivendo un grande disagio da oltre 5 mesi. So-no ancora posti sotto sequestro, a di-sposizione dell'autorit giudiziaria, gli spazi per lattivit fisica del "Jean Monne!" di Ostuni, dopo il tragico 16 dicembre. Un giorno tri-ste per la comunit scolastica del-l'intera provincia di Brindisi, con l'improvvi8a morte del 17enne di Casalini Nicola Convertini, studente del IV indirizzo turistico nell'istitu-to della citt bianca: il giovane, mentre svolgeva una lezione di gin-nastica, fu colpito da un malore im-provviso.

Vani tutti gli sforzi el personale scolastico e dei sanitari del 118 in

rappresentante d'istituto degli S\u-denti- hanno dovuto individuare so-luzioni alternative per poter svolge-re le lezioni di educazione fisica: Praticamente abbiamo effettuato tante ore di teoria in classe, non po-tendo utilizzare quegli spazi. I disa-gi maggiori ci sono stati per le clas-si, soprattutto dal I al IV anno. Nel programma di quinto - continua Triarico- sono, infatti, gi previste diverse ore di insegnamenti teorici, che noi abbiamo seguito.

Il dirigente scolastico del "Jean Monne!" Anna Luisa Saladino an-che per aggiungere un'alternativa, ha acquistato diverse scacchiere, che gli studenti hanno potuto utiliz-zare per apprendere qt1esta discipli-

na, che in molti negli ultimi tempi hanno definito anche uno sport. L'arrivo della stagione primaverile, con la possibilit di svolgere le atti-vit negli spazi esterni, ha contribui-to a riprendere solo in parte le lezio-ni di educazione fisica inserite nel

Ma cosa ne sar a settembre per tutti coloro i quali continueranno a frequentare il "Monne!"? Quando la palestra torner ad essere fruibile? Quesiti che nei prossimi giorni po-trebbero essere oggetto di valutazio-ne da parte della Procura di Brindi-si, che sta seguendo le indagini.

lA GAZZETfA DEL MEZZOGIORNO MARTEDI' 19 MAGGIO 2015

All' AlBERGABICln .

Creare il turismo Oggi un convegno. ~ OSTUNI. Al fine diaccrescere l competitivit delle im-

prese in merito ai nuovi turismi ;;nbientali e qualificare l'offerta per creare "buon turismo", oggi pomeriggio, alle ore 17 presso