COMUNE DI CIVIDALE DEL 2019. 1. 30.آ  1 COMUNE DI CIVIDALE DEL FRIULI Corso Paolino...

download COMUNE DI CIVIDALE DEL 2019. 1. 30.آ  1 COMUNE DI CIVIDALE DEL FRIULI Corso Paolino d’Aquileia, 2

of 22

  • date post

    15-Mar-2021
  • Category

    Documents

  • view

    0
  • download

    0

Embed Size (px)

Transcript of COMUNE DI CIVIDALE DEL 2019. 1. 30.آ  1 COMUNE DI CIVIDALE DEL FRIULI Corso Paolino...

  • 1

    COMUNE DI CIVIDALE DEL FRIULI Corso Paolino d’Aquileia, 2 - PROVINCIA DI UDINE - C.A.P. 33043

    Tel. 0432 710100 - Fax 0432 710103 - C.F. - Part. IVA 00512830308 PEC: comune.cividaledelfriuli@CERTgov.fvg.it

    DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI INTERFERENZIALI

    (art. 26, comma 3 del D.Lgs. 81/2008)

    APPALTO RELATIVO A: GESTIONE DEI SERVIZI DI APERTURA, CHIUSURA, SORVEGL IANZA DEL

    MONASTERO DI SANTA MARIA IN VALLE CON TEMPIETTO LON GOBARDO DI CIVIDALE DEL FRIULI (periodo 1 marzo 2019 – 28 febb raio 2021)

    Ente appaltante: Comune di Cividale del Friuli; Committente: dott.a Elisabetta Gottardo, nata a Udine il 25/08/1970, Responsabile U.O. Cultura - Politiche Comunitarie – Relazioni Esterne del Comune di Cividale del Friuli, con recapito per la funzione svolta c/o Comune di Cividale del Friuli, Corso Paolino d’Aquileia n. 2 tel. 0432 710100 - fax 0432 710103; Datore di Lavoro delegato dell’Ente appaltante: arch. Daniele Vesca, nato a ………… il 20/11/1960, Responsabile U.O. Lavori Pubblici, con recapito per la funzione svolta c/o Comune di Cividale del Friuli, Corso Paolino d’Aquileia n. 2 tel. 0432 710100 - fax 0432 710103; Responsabile del servizio di protezione e prevenzione: ………….., nato a …………. il …….. con recapito per la funzione svolta in ……….. tel ………. – fax ………... Appaltatore del servizio: ……….., con sede in ………., nella persona del Legale Rappresentante ……, nato a ………. il ………... Oggetto dell'appalto L’appalto ha per oggetto il servizio di gestione dei servizi al pubblico connessi all’apertura del Monastero di Santa Maria in Valle/Tempietto Longobardo. Attività da svolgere da parte dell’appaltatore. Nei fabbricati sommariamente individuati al punto precedente l’appaltatore assicura con proprio personale le prestazioni previste dall’art. 5 del Capitolato Speciale di Appalto cui si rinvia integralmente, ferme restando le precisazioni che seguono, relative alla definizione di dettaglio delle peculiarità delle attività da svolgere. Individuazione e valutazione dei rischi interferenz iali - conseguenti misure di sicurezza Fermo restando che l’obbligo di individuazione, valutazione e gestione dei rischi specifici propri dell’attività dell’appaltatore ricade esclusivamente su di esso, si provvede nel seguito a individuare, in relazione alle effettive attività da svolgere, le situazioni di rischio interferenziale o che richiedono l’attivazione di procedure di lavoro comuni o comunque concordate. La presente attività viene effettuata anche al fine di garantire un corretto utilizzo delle attrezzature ed impianti disponibili, nonché spazi adeguati e fisicamente separati per i materiali e le attrezzature di pertinenza dell’appaltatore. Nel prospetto che segue sono indicate le attività che vengono svolte sia dai soggetti interessati direttamente dal presente Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenziali (stazione appaltante e appaltatore) che quelle svolte da altre figure/organizzazioni/enti nelle medesime aree.

  • 2

    Ente Area Orari Attività Attività accessorie

    Appaltatore servizio gestione

    Aree date in gestione (aperte al pubblico)

    Diurno e serale

    Apertura al pubblico per visite

    Tutte le attività preliminari e conseguenti all’apertura al pubblico

    Aree date in gestione (non aperte al pubblico)

    Diurno e serale

    Apertura estemporanea ed autorizzata per visite ospiti della amministrazione e studiosi

    Tutta l’area data in gestione

    Diurno Pulizie

    Tutto il complesso Diurno e serale

    Controllo aree; stoccaggio materiale da consegnare/vendere, presso vani definiti

    Enti vari e comune

    Ingresso-sagrato; chiostro; giardino; chiesa; vigne

    Concerti, spettacoli, mostre

    Allestimento fiori, luci, palco, sedie o panche, anche in orario di apertura al pubblico

    Università - addetti soprintendenza - altri enti

    Aree specifiche Diurno Scavi, indagini archeologiche

    Banche; Ente turismo FVG, guide turistiche ,altri enti

    Chiostro; giardino; vigne sala refettorio,

    Diurno e serale

    Meeting; esposizione prodotti; degustazioni sia nelle aree coperte che scoperte (no tavoli),

    Allestimento stand, anche in orario di apertura al pubblico

    Comune Chiostro; giardino; vigne sala refettorio

    Diurno e serale

    Meeting; esposizione prodotti; degustazioni sia nelle aree coperte che scoperte (no tavoli) presentazione libri, conferenze e similari

    Allestimento stand, anche in orario di apertura al pubblico

    Banche; altri Chiostro; giardino; vigne

    Serale Buffet, banchetti (con tavoli - servizio catering)

    Allestimento fiori, luci, tavoli, anche in orario di apertura al pubblico

  • 3

    Organizzatore Matrimoni

    Sala refettorio Diurno e serale

    Se previsti buffet, banchetti ecc., vedi voci precedenti

    Allestimento fiori, luci, tavoli, anche in orario di apertura al pubblico

    Fotografi Giardino, chiostro, aree varie esterne, panorama sul fiume, area antistante al Tempietto

    Diurno e serale

    Foto - foto matrimoni

    Registi, case di produzione

    Tutte le aree Tutti gli orari

    Produzioni cinematografiche

    Esigenze varie di trasporto e allestimento, anche in orario di apertura al pubblico

    Comune e eventuali ditte appaltatrici dei servizi

    Aree al piano terra e primo del chiostro per i corsi: vigne, giardino e chiostro per il concerto finale

    Diurno i corsi; serale il concerto

    Corsi di perfezionamento musicale e concerto finale

    Esigenze varie di trasporto e allestimento, anche in orario di apertura al pubblico (attività svolte da dipendenti comunali o da altri - trasporto strumenti ingombranti, ad es.)

    Comune ed altri

    Chiesa San Giovanni

    Diurno e serale

    Mostre Esigenze varie di trasporto e allestimento, anche in orario di apertura al pubblico (trasporto pannelli, ad es.)

    Comune o enti terzi

    Area al secondo piano del Centro Visite (sopra zona bar-ristoro)

    diurno Attività didattica (laboratori – visite animate)

    Allestimento luci, tavoli, materiali didattici anche in orario di apertura al pubblico

    Comune ed eventuali ditte appaltatrici del servizio manutenzione verde

    Aree verdi Diurno Cura e manutenzione del verde

  • 4

    Comune, ditte varie

    Tempietto Longobardo

    Diurno Rilevazioni ambientali e scientifiche, studi

    Rilevamenti su trabattello ecc

    Comune, coop varie

    Aree chiuse al piano terra

    Diurno Laboratori didattici, mostre temporanee

    Comune Presepe zona sotto campanile

    Diurno Manutenzione luci

    Comune Tutta l’area Diurno e serale

    Sia tecnici che amministratori

    Apertura al pubblico per visite – generale e primo piano su richiesta Tempi e luoghi Le prestazioni sono da fornirsi in orario di lavoro. Comprendono le attività definite all’articolo 5 del Capitolato Speciale d’Appalto. Sono da prestare in tutte le aree date in gestione, e pertanto in: zone normalmente aperte al pubblico: • ingresso da Via Monastero Maggiore n. 34 • centro Visite/biglietteria • corte (interna) del roseto • sagrato antistante la Chiesa di San Giovanni • mostra del Presepe delle Suore Orsoline • Chiesa di San Giovanni • sala refettorio • chiostro • sala dell’Eucaristia • giardino sul fiume Natisone, sull’Orto e vigne delle Orsoline • Tempietto Longobardo e uscita dalla parte del fiume Natisone verso Borgo Brossana zone saltuariamente aperte al pubblico: • area didattica al secondo piano dell’ala adibita a punto ristoro (con bagni al primo piano, scale

    d’accesso ed ascensore) • stanze del chiostro al piano terra • celle, corridoi, stanze al piano primo e secondo • Coro della Chiesa di San Giovanni Battista aree/spazi attualmente chiusi al pubblico e ad uso esclusivo dell'amministrazione: • area ristoro e sale al primo piano della stessa. Ogni accesso alle aree, anche in funzione di richieste specifiche della stazione appaltante, deve essere effettuato in presenza di personale della ditta appaltatrice, data la presenza di impianti, sistemi di allarme, ecc., la cui conoscenza e gestione ricade nelle loro competenze. Eventuali richieste specifiche vanno effettuate con anticipo di almeno una giornata, se la visita deve aver luogo durante l’orario di lavoro; almeno due giorni prima qualora le visite debbano avvenire al di fuori dell’orario di lavoro, in modo da consentire la programmazione delle attività dell’appaltatrice, in funzione delle specifiche aree da visitare e dei tempi della visita. Le richieste vanno inoltrate al referente del servizio, individuato dall’appaltatrice, come specificato all’art. 5.1 del Capitolato Speciale d’Appalto. Disposizioni per la sicurezza antincendio e l’evacu azione Oltre alle indicazioni già contenute nell’articolo 5 del Capitolato Speciale d’Appalto, si forniscono le ulteriori disposizioni che seguono. Il complesso, che ricade nell’attività 72.1.C dell’elenco di attività soggette ai controlli di prevenzione incendi ai sensi del D.P.R. 151/2011, è dotato di Certificato di Prevenzione Incendi rilasciato in data 26/11/2018. S