Come inviare email giuste alle persone · PDF file Come inviare email giuste alle persone...

Click here to load reader

  • date post

    22-Jul-2020
  • Category

    Documents

  • view

    2
  • download

    0

Embed Size (px)

Transcript of Come inviare email giuste alle persone · PDF file Come inviare email giuste alle persone...

  • E-BOOK A CURA DI ALESSANDRO BAGLIERI PER ACTIVE POWERED | RIVENDITORE ITALIANO DI ACTIVE CAMPAIGN | ACTIVEPOWERED.COM

    Come inviare email giuste alle persone giuste

    nel momento giusto

    Oggi, inviare i messaggi giusti, alle persone giuste, nel giusto momento è fondamentale. Active Campaign permette di automatizzare l’invio delle email con il timing giusto.

    Questa guida ti insegnerà come inviare messaggi email perfettamente temporizzati.

    Introduzione

    Il tempismo è tutto.

    La capacità di inviare il messaggio giusto alla persona giusta nel momento giusto è l’abilità che senza dubbio impatta maggiormente sulle tue campagne di email marketing. D’altra parte, se sbaglierai il tempismo, molto probabilmente avrai risultati opposti. Impara questa abilità e le conversioni aumenteranno.

    Quando stai acquisendo e coinvolgendo nuovi clienti, il timing è fondamentale. Se aspetti troppo tempo per inviare un'email, quell’opportunità (che hai appena perso) di convertire quel preciso cliente potrebbe non ripetersi mai più. Se al contrario invii e-mail troppo presto potresti aver allontanato un cliente ancora indeciso. Come quando guidi la tua auto per portarla a destinazione, allo stesso modo dovrai guidare i tuoi potenziali clienti. Dovrai essere abile nel capire quando spingere l’acceleratore, quando rallentare e anche quando fermarti. L’idea di base è semplice: colpisci il ferro quando è caldo. Chiudere i lead quando sono nel momento di più alto coinvolgimento è un'arte che ogni marketer dovrebbe imparare e perfezionare. In questa guida mettiamo le basi per ottenere una tale padronanza.

    Questa guida mostra quali messaggi inviare, quando inviarli e chi inviarli. Lo chiamiamo il "Trifecta Timing".

  • E-BOOK A CURA DI ALESSANDRO BAGLIERI PER ACTIVE POWERED | RIVENDITORE ITALIANO DI ACTIVE CAMPAIGN | ACTIVEPOWERED.COM

    Il Cosa: I Tipi Di Messaggi

    Al giorno d’oggi, il metodo più usato per comunicare sono i messaggi e le email sono il mezzo per eccellenza per comunicare con dei messaggi. Puoi settare dei trigger così da controllare con facilità l’invio dei messaggi. I trigger sono delle azioni che l’utente compie nel tuo business e che in relazioni a questi, puoi decidere di far mandare dei messaggi personalizzati in automatico. Ecco i vari tipi di messaggi che puoi mandare:

    Istantanei

    I messaggi istantanei sono quei messaggi che vengono inviati immediatamente quando si verifica un trigger. Il numero di messaggi istantanei che puoi creare dipende solamente dal numero di trigger che puoi impostare. Un esempio di messaggi istantanei possono essere le email di benvenuto e di conferma iscrizione.

    Dilazionati

    I messaggi dilazionati sono quei messaggi che vengono inviati dopo un certo periodo di tempo da te scelto. Il range può variare da semplici minuti ad anche anni. Esempi: email di follow-up e email di promemoria.

    Condizionali

    I messaggi condizionali richiedono un determinato insieme di condizioni da soddisfare (o

    non soddisfare) prima che vengano inviati.

    Ad esempio, puoi decidere di inviare un messaggio condizionale dopo che i lead visitano determinate pagine web, fanno clic su dei link specifici o raggiungono un lead score desiderato. Le email condizionali sono quelle che fanno la vera differenza tra il Marketing Automation e l’email marketing tradizionale.

  • E-BOOK A CURA DI ALESSANDRO BAGLIERI PER ACTIVE POWERED | RIVENDITORE ITALIANO DI ACTIVE CAMPAIGN | ACTIVEPOWERED.COM

    Le email condizionali aggiungono al tuo arsenale tutto quel marketing che si basa sul comportamento dell’utente. Ti consentono di osservare quello che i tuoi contatti stanno facendo e potrai inviare delle comunicazioni mirate, personalizzate e puntuali in maniera completamente automatica. Esempi: il contatto ha tra i suoi record determinati tag, ha visitato una specifica pagina web, il suo lead score è aumentato, si è verificato un evento o un suo campo personalizzato è stato aggiornato.

    Basati sulle date

    I messaggi basati sulle date si allineano con le date importanti registrate sui record dei contatti. Quando questa data arriva, la tua comunicazione viene inviata. È possibile inviare questi messaggi nella data effettiva segnata oppure in un momento vicino (prima o dopo). Esempi: email di compleanno e anniversario, promemoria di eventi, email promozionali o scadenze di sconti.

    On-Site (o In-App)

    I messaggi On-Site non vengono inviati via email. Questi messaggi vengono generalmente visualizzati in una finestra a comparsa sul tuo sito web o in una tua applicazione. Questi messaggi sono compatibili con tutti i criteri elencati sopra. Stanno diventando sempre più popolari perché sono un'alternativa segmentata e personalizzata all'email. Esempi: messaggi di benvenuto, annunci promozionali o richieste di feedback. Tutti i messaggi reagiscono al comportamento dell'utente. Per avere il più grande impatto possibile, ogni messaggio dovrebbe essere ben pensato e il più personalizzato possibile. Ora che sai quali tipi di messaggi puoi inviare, esaminiamo il come controllarli e quando inviarli.

  • E-BOOK A CURA DI ALESSANDRO BAGLIERI PER ACTIVE POWERED | RIVENDITORE ITALIANO DI ACTIVE CAMPAIGN | ACTIVEPOWERED.COM

    Il Quando: Timer In Azione

    Il Marketing Automation è spesso basato sull'uso dei timer. Ogni timer rientra in una delle due categorie:

    • Attendere un determinato periodo di tempo;

    • Attendere che siano soddisfatte delle condizioni specifiche.

    Durante la creazione delle campagne di marketing, è possibile ritardare le azioni per un determinato periodo di tempo o fino a quando non vengono soddisfatti determinati criteri. In ActiveCampaign, i timer sono indicati come azioni di attesa. Vediamo di approfondire:

    Attendere un determinato periodo di tempo

    Il timer "attesa" è simile ad una clessidra. Un evento che si innesca alla fine della clessidra.

    Una volta che tutta la sabbia raggiunge il fondo - la quantità di tempo specificata finisce - i contatti procedono nelle tue automazioni. Questo timer è talvolta denominato "timer dilazionato”. Come per i messaggi dilazionati, i timer dilazionati possono essere impostati per minuti, ore, giorni, mesi o anche anni.

    Attendere che siano soddisfatte delle condizioni specifiche

    Il timer "attendere fino a che" è un timer condizionale.

    Non c'è sabbia in questa clessidra. È più simile ad un cronometro che funziona fino a quando non vengono soddisfatti tutti i criteri specificati. Ad esempio, è possibile impostare una condizione di attesa che esiste per 7 giorni OR i tuoi contatti visitano la pagina dei prezzi.

  • E-BOOK A CURA DI ALESSANDRO BAGLIERI PER ACTIVE POWERED | RIVENDITORE ITALIANO DI ACTIVE CAMPAIGN | ACTIVEPOWERED.COM

    La condizione OR nel Marketing Automation definisce che venga verificata o la prima o la seconda condizione, non necessariamente entrambe (cosa che invece la condizione AND definisce).

    Quindi, tornando all’esempio, quando una di queste due condizioni è soddisfatta, i contatti procedono nell’automazione (anche se visitano la tua pagina dei prezzi prima dello scadere dei 7 giorni). Questo è una delle differenze sostanziali che contraddistingue Active Campaign.

    Anche le altre piattaforme di email marketing hanno timer dilazionati, ma solo le piattaforme di Marketing Automation come Active Campaign dispongono di funzioni di attesa flessibili basate su determinate condizioni. Se vuoi rendere efficace il tuo email marketing, puoi aumentare la personalizzazione della tua comunicazione, puoi combinare i due tipi di timer e creare engagement molto potenti con i tuoi contatti. Ma tale comunicazione non è significativa se viene utilizzata con i contatti sbagliati. Ricorda, devi applicare l'intero "Trifecta Timing" per ottimizzare le tue comunicazioni. Il terzo punto (la segmentazione) è una componente necessaria e fondamentale.

  • E-BOOK A CURA DI ALESSANDRO BAGLIERI PER ACTIVE POWERED | RIVENDITORE ITALIANO DI ACTIVE CAMPAIGN | ACTIVEPOWERED.COM

    Il Chi: La Segmentazione

    La messaggistica di massa non è mai stata efficace come la messaggistica mirata. Comunicare in maniera mirata sui contatti giusti è importante. La segmentazione ti permetterà di mandare messaggi mirati e pertinenti, in modo che i

    tuoi contatti continuino a rispondere bene e mantengano alto l’interesse.

    L'obiettivo nel Marketing Automation è quello di rendere la comunicazione scalabile. L'unico modo per farlo è mantenere un database di contatti ben segmentato. I segmenti sono dei gruppi di contatti che condividono caratteristiche e/o comportamenti simili. Tali segmenti (insieme al giusto messaggio nel giusto momento) portano il tuo marketing ad un livello avanzato. Il modo migliore per segmentare i tuoi contatti è per comportamento. In altre parole, i comportamenti sono il miglior indicatore di ciò che la gente desidera. Ancora una volta, la capacità di farlo ad un livello elevato dipende dalla flessibilità della piattaforma di Marketing Automation. Ecco alcuni esempi di segmenti basati sul comportamento:

    • Ha fatto clic su un link in un'email che esprime interesse per un argomento o un'offerta specifica;

    • Visita una pagina importante sul tuo sito web più volte;