CittàMetropolitana di Torino Ricerca quantitativa e

Click here to load reader

  • date post

    29-Nov-2021
  • Category

    Documents

  • view

    0
  • download

    0

Embed Size (px)

Transcript of CittàMetropolitana di Torino Ricerca quantitativa e

DSA_slide_marzo_2017_defStefaniaStefania Massara Massara
Città Metropolitana di Torino
Corsi di qualifica biennali e triennali – DSA
Su 6.537 allievi
552 sono DSA
A L L IE
Corsi qualifica biennali e triennali - DSA, H, EES
Se ai DSA aggiungiamo gli allievi con certificazione di handicap e di Esigenze
Educative Speciali cosa succede?
allievi,
DSA, EES, H
FORMAZIONE PROFESSIONALE - Obbligo di Istruzione ALLIEVI COMPLESSIVI PERCORSO DI QUALIFICA con DSA, EES e H
Anno gestione
Dati assoluti
6537 2430 4107 552 170 382 249 86 163 324 120 204
1125 376 749
33,4 %
66,6 %
http://www.cittametropolitana.torino.it/c ms/ifp/osservatorio-oifp/ricerche/
Dato percepito e dato reale
D a ti a c o n fr o n to
1) Ricerca qualitativa - Dato percepito
Molti docenti sostengono che negli ultimi anni ci sia stato un aumento esponenziale di iscrizioni di allievi con diagnosi di DSA nella Formazione Professionale (FP)
Quesito:
Ricerca quantitativa Dato rilevato sull’aumento iscritti DSA
Classe età (indicativa)
2° triennale + 1° biennale
A n n o F o rm
a ti v o 2 0 1 5 / 1 6 A.F
2015/16
Quindi + 109 DSA = + 19%
D a ti a c o n fr o n to
2) Ricerca qualitativa - Dato percepito
Gli operatori hanno segnalato come spesso nelle certificazioni sia indicato “disturbo misto” senza che ci siano altre precisazioni (livello di disturbo, indicazioni metodologiche del logopedista, modulistica utilizzata)
Quesito:
La certificazione con diagnosi di “Disturbo misto” risulta essere superiore alle altre?
M is ti +
i c o m p re s e n ti
Ricerca quantitativa Dato rilevato su DSA MISTI
Misti - 47,1 %
cui i 3 disturbi sono compresenti
arriviamo al 56,9%
Ricerca quantitativa Dato rilevato su Certificazioni
…oppure se consideriamo
i misti (47,1 %)
con le certificazioni
Questi dati possono essere interpretati in due modi:
i disturbi dell’apprendimento nella larga maggioranza dei casi sono tra loro interconnessi e poco facilmente analizzabili;
oppure ci troviamo di fronte ad allievi che presentano difficoltà d’apprendimento generiche e generali che vengono “certificate” come DSA.
Certificazioni
D a ti a c o n fr o n to
3) Ricerca qualitativa - Dato percepito
In alcuni casi è emerso il timore/dubbio che la FP sia/rischi di
diventare il luogo preferenziale verso cui orientare gli allievi con DSA
Quesito:
Esiste un aumento di iscrizioni di allievi con DSA corrispondente nelle scuole?
D S A S c u o la e F P
Ricerca quantitativa Dato rilevato su scuola e FP
Rapporto tra % percentuale DSA nei corsi FP torinesi e DSA nei corsi d’istruzione a livello nazionale è pari a 4 (% superiore rispetto agli H)
Studenti torinesi H/DSA secondaria di II grado
sono il 6,4% del totale
Studenti torinesi H/DSA corsi di qualifica IeFP
sono il 17,2% del totale
D a ti a c o n fr o n to
4) Ricerca qualitativa - Dato percepito
Un’altra riflessione riguarda il genere e la cittadinanza degli allievi con DSA dove varrebbe la pena verificare se ci sia un numero maggiore o minore di maschi o femmine, italiani o stranieri negli allievi che hanno una certificazione
di disturbo di apprendimento
Quesito:
Incide essere maschi, femmine, italiani e stranieri sull’essere in possesso di una
certificazione di DSA?
Ricerca quantitativa Dato rilevato su sesso
Allievi percorsi biennali e triennali FP 2016 Torino
37,2%
62,8%
femmine
maschi
6.537 allievi + maschi (circa 63%) - femmine (circa 37%): come mai?
figure professionali considerate socialmente maschili?
risultati scolastici degli allievi maschi nella scuola secondaria di primo grado mediamente inferiori?
Il dato sulla cittadinanza non è disponibile,
ma in futuro sarà importante indagare anche questo dato
D a ti a c o n fr o n to
5) Ricerca qualitativa - Dato percepito
Alcuni referenti hanno la percezione che ci sia un’alta incidenza sul numero delle certificazioni rilasciata ad
allievi con origini socialmente deboli
Quesito:
C’è un’alta incidenza di allievi con la certificazione di DSA che provengono da classi sociali umili?
Dietro alla certificazione di DSA si celano altri problemi?
D a ti a c o n fr o n to
Ricerca quantitativa Dato rilevato su origini sociali
Domanda complessa e delicata, a cui non siamo in grado di rispondere: non abbiamo raccolto dati
statisticamente significativi sulle origini sociali degli allievi con DSA.
Se questo dato venisse confermato potrebbe voler dire che alcuni ragazzi con livelli di apprendimento non adeguati sono considerati come “affetti” da DSA, mentre il ritardo dell’apprendimento potrebbe
derivare dalla provenienza socialmente deprivata.
D a ti p e rc e p it i e q u e s it o
6) Ricerca qualitativa - Dato percepito
I referenti hanno segnalato che alcune metodologie per i DSA sono maggiormente diffuse perché funzionali all’intera classe, in particolare hanno segnalato: le mappe concettuali e la rappresentazione grafica.
Quesito:
utilizzate rispetto ad altre misure?
D a ti a c o n fr o n to
Ricerca quantitativa Dato rilevato su metodologie utilizzate
Effettivamente le misure maggiormente utilizzate sono proprio gli schemi, le tabelle e le mappe (82,8%), a seguire troviamo:
ausili per calcolo (81,0%) formulari per scritti (72,1%) formulari per orale (62,0%)
7) Ricerca qualitativa - Dato percepito
È stato sostenuto che alcuni docenti non utilizzano le metodologie funzionali ai DSA perché hanno problemi
con la strumentazione tecnologica o temono che la strumentazione tecnologica
distragga gli allievi dalla lezione
Quesito:
Tra gli strumenti compensativi è diffuso l’utilizzo di strumenti informatici e tecnologici?
D a ti p e rc e p it i e q u e s it o
Principali misure dispensative
D a ti a c o n fr o n to
D a ti a c o n fr o n to
Ricerca quantitativa Dato rilevato su strumentazione tecnologica
L’utilizzo di strumentazione tecnologica effettivamente risulta bassa e si concentra su strumenti più “poveri”
tecnologicamente (schemi, formulari, calcolatrici tascabili).
Questo può significare che gli insegnanti ritengono inferiore l’efficacia di questi strumenti oppure che ci sia
ancora una bassa capacità da parte dei docenti di utilizzare un’attrezzatura più sofisticata.
8) Ricerca qualitativa - Dato percepito
Secondo i referenti quando si assegnano misure e/o strumenti si rischia di fare scelte obbligate e
prioritariamente di dispensare.
Quesito:
Si rischia di dispensare più che compensare? Se sì, le scelte sono influenzate dalla mancanza di
dotazione strumentale adeguata?
D a ti p e rc e p it i e q u e s it o
D a ti a c o n fr o n to
Ricerca quantitativa Dato rilevato su misure compensative
Si dispensa di + e si compensa di - 22 misure dispensative
contro 11 compensative (quindi la metà)
Se analizziamo la % d’uso
le misure dispensative sono tutte abbastanza utilizzate,
solo 4 strumenti compensativi sono utilizzati con una percentuale superiore al 60% (ausili per calcolo, schemi – tabelle - mappe, formulari per scritti /orali)
Misure Compensative
D a ti a c o n fr o n to
9) Ricerca qualitativa - Dato percepito
Secondo le agenzie l’alto numero di certificazioni con “disturbo misto” rischia di trasformate gli allievi con DSA in “stereotipi” a cui assegnare in modo quasi automatico
misure dispensative o strumenti compensativi, senza più una vera personalizzazione degli interventi.
Quesito:
Il PDP contiene misure e strumenti personalizzati?
D a ti p e rc e p it i e q u e s it o
D a ti a c o n fr o n to
Ricerca quantitativa Dato rilevato su misure e strumenti
Sull’uso di misure dispensative e di strumenti compensativi
si rafforza l’impressione che buona parte degli allievi DSA della FP siano allievi
che non hanno raggiunto gli obiettivi minimi nell’istruzione di primo grado
per un complesso insieme di motivi e che proprio per questo siano stati dirottati verso la FP per realizzare un
percorso facilitato più che personalizzato.
D a ti a c o n fr o n to
Infatti se analizziamo le misure assegnate nel PDP vediamo come siano sovrarappresentati (+ 47,1%) le seguenti misure dispensative: dispensa lettura ad alta voce (53,1%) dispensa dal ricopiare dalla lavagna (64%) dispensa dai tempi standard (50,1%) riduzione delle consegne (51,5%) riduzione dei compiti a casa (51,4%) non sovrapposizione di compiti e interrogazioni (57,3%) dispensa dalla lingua straniera (50,5%) ampliamento dei tempi delle verifiche scritte (52%) modifica dei tempi e delle modalità delle interrogazioni (49,4%) dispensa dalla lettura delle consegne (55,4%) valutazione del contenuto e non degli errori (50%) altro (63,9%)
D a ti a c o n fr o n to
Questo accade analogamente per gli strumenti compensativi:
ausili per il calcolo (51,2%) schemi, mappe per i compiti (49,9%) formulari schemi e mappe durante le verifiche
(50,5%) schemi ecc durante le interrogazioni (54,7%) dizionari digitali (49,5%) altro (53,8%)
N uo
vi s
tr um
en ti
Scheda di osservazione 07_Allegato_OI.Scheda_
Regione Piemonte Direzione Coesione Sociale, Settore Standard Formativi
con Determina Dirigenziale 595 del 14 settembre 2016 “Nuove Linee guida per l’inserimento di allievi con Bisogni Educativi Speciali (BES) nei percorsi di Istruzione e Formazione Professionale”
N uo
vi s
tr um
en ti
Spunti per riflessione scheda osservazione
link
In un’ottica di miglioramento vi proponiamo di dividervi
in piccoli gruppi per raccogliere suggerimenti, osservazioni, critiche, modifiche