Circolare AgID 63-2013 - Linee guida art. 68 del CAD (v1.3b)

Click here to load reader

Embed Size (px)

description

L’Agenzia per l’Italia Digitale ha emanato la Circolare n. 63/2013 relativa alle Linee guida per la valutazione comparativa prevista dall’art. 68 del d.lgs. 7 marzo 2005, n. 82 - “Codice dell’Amministrazione Digitale”. La Circolare illustra, attraverso l’esposizione di un percorso metodologico e di una serie di esempi, le modalità e i criteri per l’effettuazione della valutazione comparativa delle soluzioni prevista dal Codice per l’Amministrazione Digitale all’art. 68. Le citate Linee guida sono indirizzate alle pubbliche amministrazioni elencate nell’art. 2, comma 2 del d.lgs. 7 marzo 2005, n. 82 che devono acquisire prodotti e soluzioni software da utilizzare nell’ambito dei propri compiti istituzionali. Alcuni dei contenuti delle Linee guida sono peraltro d’interesse anche per gli operatori del mercato ICT.

Transcript of Circolare AgID 63-2013 - Linee guida art. 68 del CAD (v1.3b)

  • 1. Circolare 6 dicembre 2013 n.63 - Linee guida per la valutazione comparativa prevista dallart. 68 del D.Lgs. 7 marzo 2005 n. 82 Codice dellamministrazione digitale Allegato alla determinazione commissariale n. 193/2013DIG del 6 dicembre 2013 Circolare 6 dicembre 2013 n.63 Linee guida per la valutazione comparativa prevista dallart. 68 del D.Lgs. 7 marzo 2005, n. 82 Codice dellAmministrazione digitale 1
  • 2. Circolare 6 dicembre 2013 n.63 - Linee guida per la valutazione comparativa prevista dallart. 68 del D.Lgs. 7 marzo 2005 n. 82 Codice dellamministrazione digitale Sommario 1 Premessa ............................................................................................................................................ 3 1.1 1.2 1.3 2 FINALIT E STRUTTURA DEL DOCUMENTO ........................................................................................................................ 3 LE ATTIVIT SVOLTE ........................................................................................................................................................ 4 LA RICOGNIZIONE DELLE ESPERIENZE ESISTENTI: I PRINCIPALI ELEMENTI DI INTERESSE ................................................... 5 Contesto di riferimento ................................................................................................................. 7 2.1 AMBITO DI APPLICABILIT DELLE LINEE GUIDA ............................................................................................................... 7 2.1.1 Soggetti destinatari delle Linee guida. ................................................................................................................... 7 2.1.2 Oggetto della valutazione e criteri ......................................................................................................................... 7 2.1.3 Precisazioni sui progetti di migrazione .................................................................................................................. 9 2.2 QUADRO GENERALE DELLA METODOLOGIA .................................................................................................................... 11 2.3 DUE POSSIBILI PERCORSI METODOLOGICI: IL CICLO COMPLETO E IL CICLO RIDOTTO ....................................................... 12 3 Fasi della metodologia ................................................................................................................ 13 3.1 FASE 1: DEFINIZIONE DELLE ESIGENZE ............................................................................................................................ 13 3.1.1 Studio del contesto e scelta del percorso metodologico ....................................................................................... 13 3.1.2 Identificazione dei requisiti .................................................................................................................................. 14 3.1.3 Assegnazione dei pesi ai requisiti ......................................................................................................................... 17 3.1.4 Assegnazione dei pesi ai criteri del comma 1-bis dellart. 68 .............................................................................. 17 3.2 FASE 2: RICERCA DELLE SOLUZIONI ESISTENTI (ELEGGIBILI)........................................................................................... 19 3.2.1 Utilizzo di strumenti e cataloghi ........................................................................................................................... 19 3.2.2 Selezione in base alla copertura dei requisiti ....................................................................................................... 24 3.3 FASE 3: IL CONFRONTO DELLE SOLUZIONI ....................................................................................................................... 26 3.3.1 Costo complessivo ................................................................................................................................................ 27 3.3.2 Livello di utilizzo di formati di dati aperti ............................................................................................................ 31 3.3.3 Livello di utilizzo di interfacce di tipo aperto ....................................................................................................... 32 3.3.4 Livello di utilizzo di standard per linteroperabilit e la cooperazione applicativa ............................................ 33 3.3.5 Garanzie del fornitore in materia di livelli di sicurezza ....................................................................................... 33 3.3.6 Conformit del fornitore alla normativa protezione dati personali ..................................................................... 35 3.3.7 Livelli di servizio offerti dal fornitore .................................................................................................................. 35 3.3.8 Riepilogo: esempio di confronto tra soluzioni eleggibili ...................................................................................... 36 3.3.9 Valutazione possibilit/impossibilit relativamente a soluzioni in riuso e di sw libero o a sorgente aperto ....... 37 3.3.10 Esempio di utilizzo della metodologia per la valutazione e selezione della soluzione .................................... 37 4 Aspetti giuridici .............................................................................................................................. 41 4.1 CENNI AD ALCUNE DELLE PI DIFFUSE TIPOLOGIE DI CONTRATTI DI LICENZA DUSO DI SOFTWARE ................................ 41 4.1.1 Le licenze duso di prodotti software c.d. proprietari .......................................................................................... 41 4.1.2 Le licenze duso di prodotti software libero o a sorgente aperto ......................................................................... 42 4.1.3 Alcune tra le pi diffuse tipologie di licenze di software libero e open source .................................................... 45 4.2 ELEMENTI PER LA REDAZIONE DEGLI ATTI DEL PROCEDIMENTO DI ACQUISIZIONE .......................................................... 46 4.2.1 Indicazioni generali .............................................................................................................................................. 47 4.2.2 Indicazioni specifiche per la tipologia a) software sviluppato per conto della PA. ......................................... 47 4.2.3 Indicazioni specifiche per la tipologia b) riutilizzo di sw o parti di esso sviluppati per conto della PA. ........ 48 4.2.4 Indicazioni specifiche per la tipologia c) software libero o a codice sorgente aperto .................................... 48 4.2.5 Indicazioni specifiche per la tipologia d) software fruibile in modalit cloud computing ............................... 49 4.2.6 Indicazioni specifiche per la tipologia e) software di tipo proprietario mediante ricorso a licenza d'uso ...... 49 4.2.7 Indicazioni specifiche per la tipologia f) software combinazione delle precedenti soluzioni. ......................... 50 5 Appendice ......................................................................................................................................... 51 5.1 5.2 5.3 5.4 5.5 GLOSSARIO ..................................................................................................................................................................... 51 TABELLA DEGLI ELEMENTI PER LASSEGNAZIONE DEI PUNTEGGI AI CRITERI................................................................... 54 MATRICE DOCUMENTI/TEMI............................................................................................................................................ 62 ABSTRACT DI ALCUNI DOCUMENTI ESAMINATI ............................................................................................................... 65 LISTA COMPLETA DEI DOCUMENTI ESAMINATI ................................................................................................................ 69 2
  • 3. Circolare 6 dicembre 2013 n.63 - Linee guida per la valutazione comparativa prevista dallart. 68 del D.Lgs. 7 marzo 2005 n. 82 Codice dellamministrazione digitale 1 Premessa 1.1 Finalit e struttura del documento Le presenti Linee guida hanno lo scopo di illustrare, attraverso lesposizione di un percorso metodologico e di una serie di esempi, le modalit e i criteri per leffettuazione della valutazione comparativa delle soluzioni prevista dal Codice per lAmministrazione Digitale allart. 681. I lettori a cui queste Linee guida sono indirizzate sono in primo luogo le pubbliche amministrazioni che devono acquisire prodotti e soluzioni software da utilizzare nellambito dei propri compiti istituzionali. Alcuni dei contenuti delle Linee guida sono peraltro dinteresse anche per gli operatori del mercato ICT (aziende, sviluppatori, integratori, consulenti, ). Il documento articolato nei seguenti capitoli: - Premessa, comprendente un resoconto delle attivit svolte dal Tavolo di lavoro incaricato della composizione delle Linee guida; - Contesto di riferimento, riportante lambito di applicazione delle Linee guida e un quadro generale della metodologia proposta; - Fasi della metodologia, ove si descrivono in dettaglio i passi da seguire per la valutazione comparativa; - Aspetti giuridici, ove si forniscono informazioni su alcune tipologie di licenze duso ed elementi per la redazione degli atti del procedimento di acquisizione; - Appendice, comprendente la bibliografia, il glossario e i principali riferimenti normativi. 1 TESTO DELLART. 68 del CAD. 1. Le pubbliche amministraz