Chapeau Febbraio Marzo 2013

Click here to load reader

  • date post

    13-Aug-2015
  • Category

    Documents

  • view

    180
  • download

    1

Embed Size (px)

description

Bimestrale di attualità, moda e cultura. Diretto dalla giornalista Mara Parmegiani Alfonsi e ideato graficamente da Daniele Furini.

Transcript of Chapeau Febbraio Marzo 2013

www.fasterprint.com

www.fasterprint.com

MENSILE DI ATTUALIT - MODA - CULTURA - ANNO 11 - N.2 FEBBRAIO/MARZO 2013 - TIRATURA COPIE 20000

LE DONNE E LA POLITICAA POMPEI

EDITORIALE

EDITORIALE

a solitudine, la frenesia di vite in corsa, la difficolt di essere donne multitasking, mamme in carriera, i rapporti virtuali che si sostituiscono pericolosamente a quelli reali: dallerotismo pi libero e disinibito al sogno per vincere la monotonia, alla solitudine che permeano inevitabilmente la vita di ognuno di noi. Sulla rete tutto pi veloce, le clip difficilmente superano i 15 minuti (in 6 minuti e 29 secondi stato calcolato il tempo medio di una visita) e sono infinite. Senza un po di autocontrollo, si rischia lassuefazione. Rendere piccanti le proprie giornate comporta un altro rischio: per tenere agganciato in rete chi cerca solo qualche minuto di svago, i siti specializzati hanno un sistema che impedisce di uscire dalla pagina visualizzata in non meno di 3-4 clic. In questo senso il rapporto tra uomini e le donne della rete non il normale rapporto che intercorre tra persone che possono pi o meno volere un confronto, discutere insieme, non frequentarsi affatto se si hanno idee totalmente opposte, vivendo ciascuno nella propria sfera, nel proprio mondo, e nella propria rete di socialit. Daltro canto nella realt chi pretenderebbe da una donna che sia socievole con tutti?

L

LA SOLITUDINE DELLE DONNE

sta

ff

Mara ParmegianiEdizioni e Stampa Rotoform s.r.l. Via dei Tamarindi, 14 00134 Roma (S. Palomba) | Tel. 06.71300197 - Fax 06.71302974 www.rotoform.it - [email protected] Settore Pubblicit Direzione Via Piero Aloisi, 29 - 00158 Roma Tel. 06.4500746 - Fax 06.4503358 email: [email protected] responsabilit legale del contenuto degli articoli e dei contributi di tipo pubblicitario a carico dei singoli autori. La collaborazione al mensile Chapeau da ritenersi del tutto gratuita e pertanto non retribuita, salvo accordi scritti o contratti di cessione di copyright. vietata la riproduzione, anche parziale di testi, grafici, immagini e contenuti pubblicitari realizzati da Chapeau.

Direttore Responsabile Mara Parmegiani | Vice Direttore Isabella De Martini Comitato Scientifico Gino Falleri Vice Pres. ordine dei giornalisti | On Paola Pelino - Giudice Simonetta Matone | Principe Carlo Giovanelli | Dott. Emilio Albertario Segreteria di redazione Marco Alfonsi | Nicoletta Di Benedetto | Marina Bertucci Servizi Fotografici di redazione Laura Camia | Giancarlo Sirolesi Collaborano Hlne Blignaut | Marco Alfonsi | Costanza Ceroli | Isabella De Martini Nicoletta Di Benedetto | Andrea Di Capoterra | Cristina Guerra | Rita Lena | Siderio Josephine Alessio | Valentina Cardile | Lauren Sanders | Cristian Coppotelli Fotografo Maurizio Righi Via Piero Aloisi, 29 - 00158 Roma | Tel. 06.4500746 Fax 06.4503358 www. chapeau.biz Aut. Trib. di Roma n. 529/2005 del 29/12/2005

2

INDICEspeciale A LTA M O DA

LE SPOSE DI SARLI TRIONFA IL BLU BALESTRA RAFFAELLA CURIEL CAPOLAVORI DI PRIMAVERA GATTINONI DAL VIRTUALE AL REALE IL RITORNO DI VENTURA DE GNON NINO LETTIERIM O DA

04 05 06 08 09 10 11 12 14 16 18 20 21 23 25 28 29 30

SLIPPER SUPERGLAMOUR LE STELLE DELLA MODA ITALIANA INDIA ROMA BY NIGHTA RT - S P R E C O

CIBO, LA SCARSIT NELLABBONDANZASTORIA

IL BARATTO VIRTUOSO E IL DESIDERIO DI POSSESSO PSYCHOLOGICAL TEST SEI PI CENERENTOLA O CLARK KENT?SCIENZE

ALLARGATA LA ZONA ROSSA INTORNO AL VESUVIO IL LIBRO DEI MORTI POMPEI ELEZIONI E MANIFESTI ELETTORALIAV VO CAT O

LAVVOCATO NINO MARAZZITA RISPONDE LO SAPEVATE CHE... RICETTA, OROSCOPO E LIBRO DEL MESE

3

A L TA M O D A 2 0 1 3

LE SPOSE D I SA R L I

L

a grande sartoria, quellartigianato che sa di Rinascimento, che tramanda allinimitabile tradizione italiana, ad una manualit superba ma soprattutto al senso del bello, tutto questo si riassume in una firma:Sarli. Ma ecco la sposa di questo grande couturier, la sua interpretazione di un abito rituale che deve rappresentare gioia, amore, leggerezza, giuramento. Lappeal sinuoso, unito ai tagli geometrici, creano unimmagine femminile sontuosa, con i corpetti decorati che sembrano sbocciare da panneggi di raso, da volute che si rincorrono lungo le gonne. I tessuti sono importanti eppure dolcissimi, i dettagli sono un esercizio di rigore assoluto, eppure delicati. Lallure innovativa eppure senza tempo. Questo Sarli: ieri, oggi.Mara Parmegiani

01

4

A L TA M O D A 2 0 1 3

TRIONFA IL BLU

BA L E ST RA

B

uoni auspici per lanno nuovo con un solo fiore, il fiordaliso. Un solo colore blu Balestra. Questi i due temi sui quali lo stilista Renato Balestra ha sviluppato una collezione dalta moda con 30 creazioni. Petali frastagliati si ritrovano negli orli degli abiti, negli intagli sui vestiti lunghi che disegnano la silhouette, nelle applicazioni sulle spalle. Il primo abito che sfila ha un delizioso bolero fatto da tanti piccoli fiordalisi in seta. Lalta moda per me non sperimentazione ha precisato Balestra - lunico obiettivo dellalta moda far sognare e a questo penso quando realizzo un abito. In passerella sfilano, infatti, creazioni da sogno, con volumi molto ricchi e contrasti di tessuti rigidomorbido. Tutto blu e bianco.Mara Parmegiani

5

A L TA M O D A 2 0 1 3

RA F FA E L L A CURIEL

R

CAPOLA VORI DI PRIMA VERA E SCAMBI DIPLOMATICI

affaella Curiel racconta da sempre emozioni, arte, poesia e ricordi di viaggio. Stavolta il ritratto quattrocentesco di Simonetta Vespucci, del Botticelli ad aver ispirato la grande creatrice di Alta Moda: omaggio alla bellezza, alla classicit e alla femminilit. E forse proprio questo il segreto del successo dei suoi tailleur dal taglio perfetto, i famosi curiellini, presso un pubblico di signore dellalta borghesia, di donne della politica, di nobili dame dellaristocrazia. Le stesse che il 27 gennaio a Roma, nella sede dellambasciata della Repubblica di Turchia, si sono sedute in prima fila ad applaudire il modo di vestire classico, garbato, della stilista, attenta a quella leggerezza, a quello stile, che si riepiloga nel sublimare al massimo la figura femminile. Sfilano dunque tailleur con spalle leggermente pronunciate e giacchette avvitate che scendono un po a godet sui fianchi. Piccoli curiellini, pronti da mettere in valigia, in organza e chiffon, mostrano stampati di prati fioriti. Si portano con gli spolverini in organza, eterei e colorati nei disegni floreali uguali. Mara Parmegiani

01

6

MODA 2013

RAFFAELLA CURIEL

7

A L TA M O D A 2 0 1 3

G AT T I N O N I

D

DAL VIRTUALE AL REALE

alla grafica allinfinito pittorico e creativo. Dalla tridimensione della progettazione informatica alle forme sinuose di una donna ideale. La poliedricit razionale ed insieme splendidamente artistica di Guillermo Mariotto per la Maison Gattinoni ha illuminato lo scenario del Museo Nazionale delle Arti e Tradizioni Popolari allEur, dove gi si tiene la mostra La seduzione dellartigianato ovvero il bello ben fatto. La collezione si snoda tra souplesse e trasparenze, tulle, organza, chiffon, mikado, materiali superbi declinati in bianco e nero con un contrappunto di colori solari come il giallo cadmio, larancio, il corallo. La sorpresa virtuosa del trompe loeil esalta le asimmetrie, i volumi inusitati, architettonici.

Mara Parmegiani

8

A L TA M O D A 2 0 1 3IL RITORNO DI

VENTURA DE GNON

E

leganza e splendore, suggestioni multiple, tessuti leggeri nelle gradazioni del verde, blu, marrone, grigio e fuxia che lo stilista Ventura de Gnon, tornato dopo dieci anni, con la sua nuova collezione primaveraestate 2013 ha personalizzato con bretelline gioiello, collane e bracciali di Ilaria Pascali, realizzate in pietre dure dai colori caldi. Creazioni, portabili 24 ore su 24, in quanto prive di tagli e trasformabili con semplici gesti in vari modi da scegliere a seconda delle occasioni. Un brillante esempio di come moda sia sinonimo di decorazione del corpo, di quellopera darte che la donna sa creare ogni giorno sulla sua stessa figura. Tessuti e pietre, colori in sintonia, armonie.Valentina Cardile

9

A L TA M O D A 2 0 1 3

I

n passerella, con lispirazione alla foglia della pianta amazzonica, Monstera, Nino Lettieri ha proposto una donna dinamica e leggera, vestita di organza e chiffon, amante della natura, valorizzata dai ricami realizzati con preziosismo artigianale. Un ritorno al colore primordiale, incontaminato, alla riscoperta delleco sistema.

Valentina Cardile

10

MODA 2013

DI VALENTINA CARDILE

Marcs Jobs Moschino Cheap&Chic

Emporio Armani

SLIPPERSUPERGLAMOUR

S

Scarpe con tacchi vertiginosi, dolori ai piedi, storte alle caviglie e problemi alla schiena

ignore, dimentichiamoci di tutto questo per un po, perch gli stilisti propongono scarpe comode e tacchi bassi o piatte e borchiate, da abbinare a look casual e sportivi o magari in contrasto con abiti eleganti e preziosi. La Primavera/estate 2013, vedr protagonista il colore con laccessorio (forse) pi desiderato da tutte le donne che le grandi Maison si contendono i favori delle fashioniste con le calzature che si devono (potendo), possedere.

Manolo Blahnik Dolce & Gabbana

Dolce & Gabbana

Emporio Armani

Custo Barcellona

11

MODA 2013

IVANO FUCCI

LE STELLE DELLA MODA ITALIANA

GRANDE SUCCESSO IN INDIA PER

B

LExhibition Italia comes to you, organizzata da ENIT Agenzia Nazionale del Turismo.maniera importante il messaggio che lItalia vuole legare il proprio brand in India al mondo del Fashion e della Moda: il Fashion Show, coordinato dalla Fashion Journalist italiana Mara Parmegiani, ha raccolto un pubblico di ben 250 persone, con un nutrito numero di giornalisti e fotografi. Il connubio Italia e Moda, insieme ai film selezionati e montati con locchio esperto di Mara Parmegiani, si mescolato con la bellezza delle modelle indiane e ha dato vita ad un momento unico per la citt di Bangalore: gli applausi non si sono fatti sprecare quando sfilato labito che Anita Ekberg ha indossato nella famosa scena nella Fontana di Trevi dal film Dolce Vita. Citazione di Mara Parmegiani rispetto alla sua esperienza a Bangalore ed in India in generale.. Non credevo che la moda fosse in India un motore cos trainante anche per la loro economia. Il fascino delle nostre linee ha conquistato le signore presenti in sala e gli applausi hanno confermato il loro entusiamo A Wonderful Show, a unique collection coming from the Italian

angalore, la capitale dellHi-Tech indiano e una delle citt emergenti e pi cosmopolite del mondo, ha dato il benvenuto allItalia con un forte abbraccio: lExhibition Italia comes to you, organizzata da ENIT Agenzia Nazionale del Turismo e dal Ministro del Turismo Italiano, ha avuto un successo sensazionale, con centinaia di presenze e molto interesse da parte degli operatori del settore turistico, culturale e dai media generici e di settore. In particolare stato recepito in

12

MODA 2013

IVANO FUCCI

Dolce Vita, one of the most amazing period that Europe had - intitola il Deccan Herald, sullarticolo dedicato al Fashion Show Be Cool in Italy, il pi importante quotidiano del Sud dellIndia. Il popolo indiano

presente ha apprezzato lo sforzo promozionale e di conoscenza che lENIT Agenzia Nazionale del Turismo ha fatto in India negli ultimi 3 mesi. Il futuro quindi nelle mani delle aziende private che esportano

il Made in Italy nel mondo per una crescita sempre pi ampia di business legati alla moda e al fashion nellemergente Subcontinente Indiano.Ivano Fucci

Il Direttore dellENIT Marco Bruschini accende a Bangalore la Lampada della Pace

13

Marco Bruschini, direttore dellENIT saluta gli ospiti dopo la sfilata

Maria Mons con il marito Salvatore Paravia festeggiano il loro compleanno insieme alla figlia Perla

Grande successo in India per LEnit con Le stelle della moda italiana

La signora Clio Napolitano riceve, al termine della sfilata di Raffaella Curiel, un omaggio floreale.

Gloria Guida e Lella Bertinotti al defile di Gattinoni

Stefania Orlando al Teatro Parioli

Massiccia presenza dei fotografi aspetta la sfilata di Sarli

14

Laffascinante Franco Nero alla prima del film Dijango

Luca Ward e Vittoria Belvedere brindano al successo della trionfale commedia My Fair Lady al Sistina

Un mondo di auguri alla sempre bella e ironica Sandra Milo, per i suoi splendidi 80 anni

Al teatro Parioli Roberta Giarrussoe Andrea Roncato in il marito di mio figlio

Labito di Anita Ekberg in Dolce Vita ha sfilato per la Provincia di Roma

Il nostro direttore Mara Parmegiani festeggia la messa in rete della rivista Chapeau.biz

La frizzante Monica Schettini con Ludovico Fremont

La bellissima famiglia di Rossana Banfi

Guglielmo Giovannelli con la magnifica creatura

15

ART-SPRECO

DI CRISTINA GUERRA

CIBO,

LA SCARSIT NELLABBONDANZA

C

Save the Children lo chiama il paradosso della scarsit nellabbondanza.dovuto a una serie di concause: cattive condizioni di conservazione, rigide e non chiare date di scadenza, montagne di offerte a buon mercato che inducono a comprare pi del necessario, e non ultimo latteggiamento dei consumatori che spesso comprano senza pensare alle reali esigenze e senza dare adeguato peso allimportanza del cibo. Nello specifico in Gran Bretagna tre quarti delle verdure coltivate finisce per non essere mangiata, rimanendo nei campi o sugli scaffali dei supermercati, spesso solo perch brutta a vedersi. Se consideriamo che nel mondo circa 200 milioni di bambini sotto i 5 anni soffre di qualche forma di malnutrizione e che la fame resta tra le pi importanti cause di mortalit

i sono paesi, come quelli del mondo industrializzato, che abbondano di risorse alimentari, ma non ne usufruiscono per intero; e paesi come quelli pi poveri che non hanno abbastanza cibo per sfamare tutti. Cos nel primo caso ci si ammala per troppo cibo, nel secondo si muore per troppo poco cibo. Secondo uno studio condotto in Gran Bretagna dallInstitution of Mechanical Engineers oltre la met del cibo che compriamo nei supermercati, finisce nel cesto della spazzatura, nonostante nella gran parte dei casi sia ancora perfettamente commestibile. Uno spreco, stimato in circa due miliardi di tonnellate in tutto il mondo,

Andrea Segr & Luca Falasconi www.edizioniambiente.it

16

ART-SPRECO

DI CRISTINA GUERRA

infantile, tutto questo spreco di cibo potrebbe essere evitato. Anche nellultimo rapporto di Save the Children, dal titolo With-out. Fame e sprechi: il paradosso della scarsit nellabbondanza, emerge che un terzo della produzione mondiale di cibo viene perduta o sprecata ogni anno. In Europa finiscono tra i rifiuti 89 milioni di tonnellate di prodotti alimentari, cio un quantitativo di cibo pari a 89 volte quello destinato agli aiuti internazionali. Nella sola Italia, si buttano circa 17 milioni di tonnellate di cibo, pari ad un valore di 11 miliardi di euro: praticamente lo 0,7% del PIL, mentre a famiglia si perde tra i 3.500 e i 4.500 euro allanno. Di contro in Africa la malnutrizione si ridotta di appena il 2% in 20 anni, ma a causa della crescita demografica il numero dei bambini affamati e salito di 15 milioni. Ora in totale si calcola che ci sono nel continente nero circa 60 milioni di bambini malnutriti. E l80% di questi si concentra in 20 Paesi: Sierra Leone, Somalia, Mali sono gli Stati con il pi alto tasso di mortalit infantile. Solo nel corso del 2011 in questi tre paesi sono morti complessivamente 234 mila bambini.

Mentre Save the Children lancia questo allarme, in Italia si diffondono sempre pi i vademecum per una corretta alimentazione. Ospedali, associazioni e chiunque coinvolto in prima linea contro i danni provocati da una eccessiva alimentazione sta cercando di promuovere una cultura nutrizionista pi corretta. Sempre pi bambini infatti hanno problemi di peso eccessivo, se non proprio di obesit, e tre su dieci sono stranieri. Cibi troppo calorici, sedentariet, scorretta distribuzione dei pasti: sono tutti elementi che contribuiscono a creare problemi di alimentazione ai nostri figli, cosa che, al di l del fattore estetico, incide in modo non indifferente sulla loro salute futura. Cos se da un lato i genitori dovrebbero insegnare ai propri figli a mangiare in modo pi sano, a non abusare dellabbondanza alimentare, a non concepire il nutrimento come compensazione di pigrizie e solitudini; dallaltro i governi dovrebbero favorire una pi equa ridistribuzione del cibo a livello mondiale. Un proposito rimasto finora lettera morta.Cristina Guerra TG 1

17

IL BARATTO

DI VALENTINA CARDILE

IL BARATTO VIRTUOSOvere o Essere sono le tematiche che lo psicanalista tedesco proponeva nel suo testo del 1976, riferendosi alle due fondamentali modalit esistenziali della natura umana. NellAvere ipotizzava la spinta biologica alla sopravvivenza e nell Essere lanelito al superamento del proprio isolamento. Ed ecco la contrapposizione tra il senso della psiche individuale e la struttura socio-economica, ecco la generazione delleterno conflitto tra realt e piacere, tra ci che si desidera! fare e ci che si deve! fare. Le caratteristiche dominanti dellAvere nella descrizione di Fromm sono la pulsione allincorporazione delloggetto, lavidit; la smania di possesso e di dominio da cui ne scaturisce laffermazione di unautorit basata sullesercizio del potere e sulla rappresentazione dei suoi simboli come il titolo, il rango, luniforme Ma Fromm non tratta soltanto dellAvere riferito ai beni materiali, ma anche della conservazione delle idee, della conoscenza possessiva ed elitaria, dellaffermazione della propria superiorit sugli altri come prede da conquistare. Nelle dinamiche dellAvere, secondo lo psicanalista, vi inoltre lidea dellamore verso laltro inteso come oggettocosa. Inoltre, se in un individuo la modalit esistenziale quella dellAvere, si tratter di un soggetto ansioso, affetto da gravi insicurezze, dal timore di perdere ci che possiede. Io sono ci che ho sembra essere il suo motto e poich il tempo un valore inafferrabile, lansia riferita, appunto, alla perdita di tempo diventa parossistica e lo rende schiavo. La modalit esistenziale dellEssere si identifica, invece, con unautorit conquistata attraverso la competenza, ma comunque sempre vissuta come revocabile. Si tratta di apprezzare la conoscenza come processo di affermazione della ragione umana, della fertilit creativa e di quelle connessioni emozionali che riconducono al valore del dialogo. Nella modalit dellEssere si esprime anche la gioia come processo del divenire in una logica di dare e condividere

A

E IL DESIDERIO DI POSSESSOe di godimento nella compartecipazione. Il tempo non il dominatore da rincorrere perch latto creativo lo trascende. La relazione tra il s e lalterit un processo vitale tra soggetto-oggetto che si moltiplica nella felicit dello scambio. Ora, poich il consumo di quello che si possiede perde in fretta il suo carattere gratificante, la modalit dellAvere porta al conflitto, allinevitabile scontro sia fra gli individui, sia fra le Nazioni. La soluzione? Un principio etico dellEssere che determini ogni comportamento economico distinguendo tra bisogni oggettivi validi e il desiderio fine a se stesso o anche distinguendo i falsi bisogni indotti da circostanze vuote di senso.

18

IL BARATTO

DI VALENTINA CARDILE

I

Elias Canetti Nobel per la letteratura 1981

l sociologo Elias Canetti nel suo saggio Massa e Potere del 1960 ipotizzava che il problema della Giustizia sia antico quanto quello della Ripartizione: ogni qualvolta gli uomini sono andati a caccia insieme, si giunti dopo a una ripartizione Quindi, la disciplina della suddivisione stata la prima legge espressa dallUomo nelle societ arcaiche. Ciascuno dei cacciatori doveva avere da mangiare e qualcosa dovevano avere anche quelli che avevano in qualche modo partecipato allottimizzazione dellazione di caccia. La legge della suddivisione del bene evidentemente protagonista delle dinamiche sociali dei giorni nostri, come sempre il cuore effettivo delle rivendicazioni di tutti i movimenti sociali che tendono a valutare i bisogni della collettivit. Attualmente, la stragrande maggioranza degli abitanti della Terra impegnata nella produzione di beni di ogni genere. Tuttavia, proprio nel nostro tempo, se si parla di suddivisione, si vede che quel meccanismo primordiale che portava alla giusta ripartizione della preda ha perso ogni valore. Eccetto alcune isole felici, i Kibbutz israeliani, ad esempio, in cui, superando il concetto di utopia e basandosi su un principio di societ dinamica e interconnessa, si privilegia il lavoro collettivo, la ripartizione equa dei beni prodotti, una cassa collettiva e il denaro svuotato del potere che ha nelle economie del profitto di stampo finanziario.In Europa esistono gruppi di acquisto equo-solidali o anche la pratica del co-housing o del car-sharing e il barter di merci ancora praticato, tuttavia, la civilt del baratto si persa nella notte dei tempi, in quellepoca in cui le societ ancora esclusivamente agricole, e quindi prima dellavvento della moneta, si basavano sullo scambio dei beni prodotti dalle diverse comunit correlate.

egonfurstenberg.com - epoquesalotti.com

19

PSYCHOLOGICAL TEST

ISABELLA DE MARTINI

PSYCHOLOGICAL TEST

SEI PIU

CENERENTOLA/CLARK KENT O CLEOPA TRA/ LEX LUTOR?1 ) Sei in disordine (o senza trucco) quando incontri un uomo/ una donna che ti piace . Che fai ? A B C scappi ridi su aspetti, con pazienza, che riprovi 2 ) Quando incontri un uomo / una donna attraente : A B C 4 )Questa sera, al bar, ordineresti : A B C una birra scotch con ghiaccio acqua brillante con limone fai domande discrete sul suo carattere e sul suo lavoro cerchi di capire se sposato o fidanzato lo/la corteggi subito e gli/le dai subito il tuo numero di telefono 3 )il mestiere di cui ci si deve fidare di meno e : A B C il politico il venditore il giornalista

6 ) Se decidessi di lavorare come volontaria/o per una causa , sarebbe : A B C la campagna elettorale per il tuo partito la ricerca sul cancro o sulla distrofia muscolare lequilibrio ecologico del pianeta

5) La legge serve per : A B C proteggere privilegiare trasgredire

7) La tua fantasia sessuale preferita e : A B C un prato , un uomo amabile, carezze e baci sensuali il sesso con uno sconosciuto/a il sesso con piu di un uomo/donna alla volta

PUNTEGGI1A=1 2A=2 3A=2 4A=2 5A=1 6A=3 7A=1 1B=2 2B=1 3B=1 4B=3 5B=2 6B=2 7B=2 1C=3 2C=3 3C=3 4C=1 5C=3 6C=1 7C=3

RisultatiDA 7 A 11 PUNTI: Cenerentola /Clark. Sei la /il cosiddetta/o brava/o ragazza/o..obbediente, responsabile, volenterosa/o. I tuoi valori sono la disciplina ed il senso del dovere! Dietro una apparente umilt nascondi, per, una donna/un uomo dotato di un elevato concetto di se stessa/o.e pensi che, in realt, nessuno ti meriti, delle persone che ti circondano! Ben inserita/o nel tuo mondo, ordinato e semplice, sogni un amore travolgente..lesatto contrario delluomo/ donna..che hai scelto!! Da 12 a 16 punti: Penelope /Cincinnato. Sei forte e decisa/o, autonoma e orgogliosa delle tue scelte. Sai indurre in tentazione ogni uomo / donnaSei anche piena di aspirazioni e di desideri che.non sempre per riesci a realizzare, perch spinta/o, (un po come Cenerentola /Clark), da un implacabile senso del dovere, difficile da trasgredire. In realt hai una gran voglia di ribellarti alle tue rigide leggi interiorima non sei ancora del tutto pronta/o..per il momento rappresenti, quindi, un porto tranquillo, al quale molti uomini /donne fragili.aspirano! Da 17 a 21 punti: Cleopatra / Lutor . Vivi fuori dalla morale corrente: bella/o, libera/o e appassionata/o, segui solo listinto e i desideri del momento. Non hai paura di nulla..ma , allo stesso tempo.nulla ti soddisfa completamente! Nei rapporti con gli uomini/le donne, interpreti, ogni volta, un ruolo differente, per te, nulla proibito, e nulla peccato. Susciti linvidia delle donne/degli uomini per il successo che hai in amore..ma stai molto attenta/o, se non trovi il coraggio di ammettere che anche tu sei dotata/o di un po di fragilitsei destinata/o, prima o poi, a rimanere sola/o.

20

SCIENZA

ELISABETTA PERAZZINI

ALLARGA T A LA ZONA ROSSA

INTORNO AL VESUVIO

I

Annunciato a gennaio da Franco Gabrielli, capo dipartimento della Protezione Civile, lallargamento della zona rossa del Vesuvio.di rivedere il perimetro delle aree pi a rischio rispetto a nuovi scenari eruttivi. Con questo provvedimento le persone da evacuare da seicentomila (ufficiali) passerebbero ad un milione. Ma sono solo cifre, molto probabilmente da rivedere, tanto vero che c chi stima che le persone da evacuare sarebbero, invece, ben tre milioni. Con il nuovo piano si allarga, quindi, larea di evacuazione. Un problema ha detto Francesco Emilio Borrelli, commissario regionale dei Verdi ecologisti della Campania sulle pagine di Mattino.it dell11 gennaio - che la Protezione Civile nazionale non ha ancora aggiornato per la zona rossa del Vesuvio e addirittura non ha realizzato per i Campi Flegrei e lisola dIschia. A chiedere un piano di emergenza per levacuazione dei Campi Flegrei, anche i vulcanologi dellOsservatorio Vesuviano, che sulla base di simulazioni numeriche di possibili, future eruzioni e sulla base di studi fatti sulla estesa camera

comuni compresi nella zona a rischio diventano cos 25. Ai diciotto gi presenti nella zona rossa (Somma Vesuviana, Terzigno, Ottaviano, Ercolano, SantAnastasia, San Giuseppe Vesuviano, Pompei, Boscoreale, Pollena Trocchia, Torre Annunziata, Boscotrecase, Trecase, Portici, San Giorgio a Cremano, Cercola, Massa di Somma, San Sebastiano) se ne aggiungono altri sette: Nola, Palma Campania, Poggiomarino, Pomigliano dArco, San Gennaro Vesuviano e Scafati al Vesuvio, e, per la prima volta, inseriti anche i quartieri della zona orientale Barra, San Giovanni e Ponticelli di Napoli. Si tratta di tre aree gi comprese nella zona gialla e confinanti con la precedente zona rossa. Questi comuni, compresi i quartieri di Napoli, dicono alla Protezione Civile, subirebbero gravi danni in casi di eruzione, ma non c nessun allarme. Lallargamento della zona rossa si giustifica con la necessit

21

SCIENZA

ELISABETTA PERAZZINI

magmatica presente sotto dei Campi Flegrei, ritengono urgente la formulazione di un piano di emergenza che non mai stato realizzato e comunicato ai comuni a rischio. Gli scienziati parlano addirittura di un unico bacino magmatico condiviso dai due sistemi vulcanici, Vesuvio e Campi Flegrei, considerati, questi ultimi, un supervulcano addirittura pi pericoloso del Vesuvio e sotto i quali si troverebbe gran parte della sorgente magmatica. Secondo Borrelli negli ultimi anni le autorit preposte, si sono totalmente disinteressate alla sicurezza delle popolazioni locali arrivando a dare la priorit addirittura alle trivellazioni a Bagnoli invece che alla redazione e attuazione dei piani di emergenza. Ad allarmare gli scienziati c anche una nuova, grande camera magmatica a cinque chilometri di profondit sotto il cratere scoperta nel 2008, oltre a quella gi nota a 8-10 chilometri di profondit e, a voler essere pessimisti o soltanto prudenti, non viene esclusa la possibilit del ripetersi di un evento distruttivo come quello del 79 a.C. Secondo gli scienziati, la scoperta, pubblicata su Nature, ha importanti risvolti anche per la comprensione del rischio associato allattivita eruttiva del vulcano napoletano Insomma, il Vesuvio continua a preoccupare, non solo perch uneventuale eruzione non assolutamente prevedibile, n nei modi, n nei tempi, ma perch, a detta degli esperti, il piano di emergenza predisposto in caso di eruzione assolutamente inadeguato e sottodimensionato rispetto alla reale pericolosit del vulcano. Per non parlare del territorio campano interessato, massacrato da decenni di speculazioni edilizie e dissesto idrogeologico, in cui rientra lallargamento della zona rossa che mette ora, giustamente, in discussione i tentativi di approvare un nuovo piano paesaggistico che permetterebbe nuove, edificazioni e indiscriminati condoni edilizi. Allo stesso modo lallargamento del perimetro della zona di

rischio, mette in discussione anche il completamento dellOspedale del Mare completamente dentro la zona rossa. Il fatto che il Vesuvio sia il vulcano pi monitorato del mondo, in realt non tranquillizza. I vulcanologi sanno che potrebbe risvegliarsi da un momento allaltro con modalit imprevedibili e poich lultima eruzione della grande caldera, quella pi profonda, risale al 1538, gli scienziati ritengono che sarebbe trascorso abbastanza tempo per laumento del contenuto di gas nella camera magmatica e per la creazione delle condizioni per una possibile eruzione. Per fortuna le attuali analisi dei dati relativi alla deformazione del suolo, alle emissioni di gas dalle fumarole e dal suolo, oltre alle misure di particolari parametri geofisici e geochimici non evidenziano variazioni significative nello stato di attivit del Vesuvio e quindipossiamo dormire sonno tranquilli.

22

ARCHEOLOGIA

MARA PARMEGIANI

IL LIBRO DEI MORTIIl Libro dei morti un testo sacro egizio. La tua facolt di movimento (ba) vivr per sempre, Come Orione nel ventre della dea Cielo. Ti manifesterai nellessere doro, brillerai come lelettro. Nel grembo stellare ricoprirai una funzione generale. Il tuo nome sar grande nellOccidente.i demoni che le ostacolavano il cammino e di superare le prove poste dai 42 giudici del tribunale di Osiride, dio dellaldil. I primi testi funerari furono incisi in geroglifici sulle pareti interne delle piramidi dei re della V e VI dinastia del Regno Antico, e presero il nome di testi delle piramidi. Nella XVIII dinastia poi vennero scritti anche sui papiri, molti dei quali lunghi da 15 a 30 metri, con illustrazioni a colori, posti nei sarcofagi, collocati in cofanetti nelle tombe, o perfino fatti scivolare tra le bende della mummia. Poich il mondo era stato creato dalla forza vitale delluniverso, lo spirito eterno doveva tornare, quando il suo percorso terreno giungeva al termine, allordine e allarmonia. Sia il racconto sacro che fa morire e poi rinascere Osiride, sia la quotidiana vicenda del dio-sole che al tramonto sopraffatto dalle tenebre ma il giorno dopo risorge trionfante, rappresentavano per gli egizi la garanzia della fede nella sopravvivenza dellanima dopo la morte.Mara Parmegiani

S

i compone di una raccolta di formule magicoreligiose che dovevano servire al defunto per proteggerlo e aiutarlo nel suo viaggio verso laldil, che si riteneva irto di insidie e difficolt. Il museo egizio di Torino considerato il secondo museo egizio pi grande e fornito di reperti del mondo, dopo ovviamente quello del Cairo. Questo libro conteneva formule magiche, inni e preghiere che guidavano e proteggevano lanima (Ka) nel suo viaggio attraverso la regione dei morti. Secondo la tradizione, la conoscenza di questi testi permetteva allanima di scacciare

Pesatura del cuore, il confronto con una piuma

23

SPIRITUALIT

NICOLETTA DI BENEDETTO

LO SPIRITO DI

SANT A EUSTOCHIA

S

meralda Calafato, bellissima fanciulla di nobile famiglia, nacque a Messina il 25 marzo 1434 presso il villaggio Annunziata dove i genitori si erano rifugiati per evitare il contagio della peste che in quel periodo imperversava. Ancora adolescente Smeralda, alla quale non mancavano certo i pretendenti al matrimonio, ebbe due fidanzati che morirono uno dopo laltro; questa prova dolorosa fece maturare in Lei la vocazione religiosa, decise di dedicare la sua vita interamente al Signore. Era talmente bella che, si dice, pos come modello per Antonello da Messina nel quadro che raffigura la Vergine Maria annunziata. I Conti Calafato che non si rassegnavano di vedere la loro figlia prediletta chiusa in un monastero, volevano farla sposare con un nobile

messinese. La ragazza aveva ormai deciso cosa fare della sua vita e cos and via dalla casa paterna per abbracciare il Divino Amore. Smeralda divenne clarissa nel Monastero di Basic col nome di Eustochia, nome che Ella scelse in virt di una discepola di San Girolamo, modello di verginit. La clarissa Eustochia riteneva che la durissima prima regola di Santa Chiara non fosse adeguatamente osservata nel Monastero di Basic e cos, dopo una disputa con la Badessa e le altre sorelle, abbandon il monastero dove era rimasta undici anni e, con laiuto di un ricco zio, decise di fondare un Monastero in Via del Dromo (oggi Via 24 Maggio) che chiam di MONTEVERGINE. Santa Eustochia mor il 20 gennaio 1485. Oggi il suo corpo incorrotto, oltre 500 anni dalla sua morte, viene esposto alla venerazione dei fedeli nel

Monastero da Lei fondato. Alla Santa Smeralda Eustochia Calafato crescono ancora oggi i capelli e le unghie che Le vengono tagliati ogni anno in occasione delle celebrazioni in Suo onore il 22 agosto. Nel giugno del 1988 fu proclamata Santa da Giovanni Paolo II, durante una Sua venuta a Messina, nella Chiesa di Montevergine. Si dice che il suo spirito avverta le suore della loro prossima morte parecchie settimane prima attraverso un rumore cupo.

24

ARCHEOLOGIA

MARA PARMEGIANI

POMPEI

ELEZIONI E MANIFESTI ELETTORALI

I

In via dellabbondanza, a Pompei, le donne sponsorizzavano i candidati scrivendone le doti sui muri delle case.

l fenomeno delle scritte murali non appartiene soltanto ai nostri tempi. unabitudine antica, come attestano chiaramente i reperti archeologici della civilt romana, rinvenuti tra le rovine di Pompei. La campagna lettorale iniziava subito dopo la professiones petentium, cio laccettazione delle candidature. Ma chi erano in sostanza coloro che si candidavano? Generalmente erano i membri delle famiglie pi ricche, che, per tradizione o motivi contingenti, si spartivano le cariche tra di loro, magari accordandosi nellalternanza delle candidature. Ovviamente nei 160 anni di vita di Pompei, ed in base agli avvenimenti storici, troviamo diverse figure protagoniste della scena. Dapprima i coloni sillani, ex-ufficiali ed amici di Silla, insieme ad i loro figli e nipoti sostituirono gli esponenti della vecchia aristocrazia sannitica locale; cos entravano nella scena politica di Pompei i rampolli di nuove famiglie, forti delle loro ricchezze e del loro prestigio. Le richieste venivano analizzate da un consiglio che aveva la facolt di accettare o meno i candidati; nel caso in cui il numero degli approvati fosse inferiore a quelli richiesti, la legge richiedeva che il magistrato qui comitia habere debebit (che preposto allassemblea elettorale) si occupasse di nominare le persone che gli sembrassero pi adatte.

25

ARCHEOLOGIA

MARA PARMEGIANI

Durante la campagna la sollecitazione degli elettori era il pi possibile diretta ed orale: in origine era lo stesso candidato a dover relazionarsi direttamente con i singoli cittadini per chiedere di votarlo, sottrarsi a questobbligo era recepito come sintomo di arroganza e suonava come offesa verso gli elettori. I magistrati, rinnovati ogni anno, venivano in questo modo giudicati, positivamente o negativamente dai cittadini; qualcuno sar stato anche infastidito dalla cosa tant vero che, sempre sui muri, scrisse Mi meraviglio, o parete, che tu non sia ancora crollata sotto il peso delle scempiaggini di tanti scribacchini (admiror paries te non cecidisse ruinis qui tot scriptorum taedias sustineas). Si deve ammettere che otto questo punto di vista in oltre duemila anni non abbiamo fatto molti progressi. Anche se la politica era per definizione virile officium, fra il I secolo a.C. e il I secolo d.C. ci fu unemancipazione femminile, che si vide riconosciuto, almeno formalmente, diritti che prima non avevano. Queste iscrizioni restano la voce di questo centro che ancora oggi continua a

parlarci di s e, grazie a questi graffiti, sono stati trovati messaggi di propaganda elettorale firmati da donne che si interessavano alle elezioni.Finanziariamente autonome, colte e indipendenti di pensiero e nei movimenti, sostenevano le campagne elettorali, invitando i concittadini a votare per loro. Chi dipingeva i manifesti elettorali? Coloro che dipingevano i manifesti elettorali sui muri di tabernae ed edifici erano detti scriptores, veri e propri professionisti che se ne occupavano per tutto larco dellanno. Il loro numero era talmente esiguo che in periodo elettorale si arruolavano i cosiddetti scriptores ausiliarii. Lavoravano di notte, quando la citt era pi tranquilla e nessuno poteva recare intralcio o fastidio. I professionisti agivano in piccole squadre, formate da scriptor pi: - un dealbator (imbianchino) - uno scalarius (colui che portava le scale) - un lanternarius (colui che doveva far luce).Mara Parmegiani

26

euro 9,50puoi acquistare il libro sul sito

www.chapeau.biz

LAVVOCATO RISPONDE

NINO MARAZZITA

LA VVOCA TO

NINO MARAZZITA RISPONDESiamo appena rientrati dalle vacanze. Purtroppo, la vacanza tanto sognata si rivelata non solo non corrispondente a quanto prenotato (e pagato), ma anche fonte di stress, per cui il riposo ed il relax sognati non si sono realizzati: nel villaggio mancava lacqua, le piscine erano molto sporche ed una parte era ancora in fase di costruzione, dellanimazione per i bambini nemmeno lombra. Possiamo chiedere il risarcimento dei danni? Valeria e Renato da Roma S, si tratta del cd. danno da vacanza rovinata. Come previsto dallart. 93 del Codice del Consumo (D.lgs. 206/2005), in caso di mancato o inesatto adempimento delle obbligazioni assunte con la vendita del pacchetto turistico, lorganizzatore ed il venditore sono tenuti al risarcimento del danno, secondo le rispettive responsabilit, se non provano che il mancato o inesatto adempimento stato determinato da impossibilit della prestazione derivante da una causa a loro non imputabile. La contestazione deve essere effettuata entro 10 giorni lavorativi dalla data del rientro, deve essere indirizzata al tour operator o allagenzia di viaggi, mediante linvio di una raccomandata con ricevuta di ritorno, allegando tutta la documentazione utile: depliant illustrativo, copia del contratto, foto o filmati del luogo ecc. In caso di risposta negativa del tour operator si pu ricorrere al Giudice di Pace (per cause fino a 2500 euro). Caro Avvocato, sono in fase di separazione con mia moglie. Ho molta paura che, a causa dei rapporti di conflittualit con la mia ex, il giudice disponga laffido di mia figlia in via esclusiva alla madre. Quali sono le cause che ostacolano alla concessione dellaffido condiviso? Simone da Prato Il legislatore ha ritenuto opportuno non tipizzare le circostanze ostative allaffidamento condiviso, rimettendone la concreta individuazione alla valutazione discrezionale del giudice. Alla luce dellattuale normativa, in sede di separazione, il giudice deve valutare prioritariamente la possibilit che i figli minori restino affidati ad entrambi i genitori, potendosi derogare alla regola dellaffidamento condiviso solo ove la sua concreta applicazione risulti pregiudizievole per linteresse del minore, in particolare ogniqualvolta ricorra una situazione di fatto che, per la sua oggettiva gravit ed insuperabilit sconsigli laffidamento condiviso. Con laffido condiviso, disciplinato dalla L. 54/2006, infatti, si inteso realizzare il diritto del minore alla cd. bigenitorialit, ovvero il diritto di mantenere un rapporto equilibrato e continuativo con ciascuno dei genitori anche dopo la separazione. Nel caso di specie, il giudice potr escludere laffidamento condiviso solo qualora ritenga che i genitori, in aspro conflitto tra di loro, non siano idonei ad esercitare congiuntamente il proprio ruolo. Caro Avvocato, alla vigilia del mio matrimonio, ho ricevuto una bella sorpresa. Mi sono vista recapitare una lettera di licenziamento per non avere comunicato per tempo al mio datore di lavoro che mi sarei sposata. Lo trovo davvero assurdo, nemmeno nel Medioevo. Cosa posso fare? Rosetta da Genova Di sicuro rivolgersi al giudice del lavoro, al fine di impugnare il licenziamento, che appare illegittimo. La tutela accordata alle lavoratrici che contraggono matrimonio fondata, infatti, sullelemento obiettivo della celebrazione del matrimonio e non subordinata alladempimento di alcun obbligo di comunicazione da parte della lavoratrice. Peraltro la legge n. 7/1963 prevede il divieto di licenziamento della futura sposa dal periodo che va dalla richiesta di pubblicazione delle future nozze a fino ad un anno dalla celebrazione

delle nozze stesse al fine di garantire alla donna un periodo di relativa tranquillit funzionale alla famiglia in fieri. Caro Avvocato, mi stata appena notificata una multa perch, da quanto risulta, sarei passato col semaforo rosso. Sul verbale risulta che al momento dellinfrazione non era presente alcun agente della municipale. Io sapevo che non basta la rivelazione fotografica e che la multa nulla, in caso di assenza del vigile. E cos? Posso impugnare la multa? Piergiorgio da Tivoli (RM) Mi dispiace per il nostro lettore, al quale sconsiglio di proporre ricorso avverso la contravvenzione e di pagarla entro i 60 giorni dalla notifica. Recentemente, infatti, la Suprema Corte di Cassazione ha stabilito il principio secondo il quale sono valide le contravvenzioni inflitte quando si passa con il semaforo rosso anche se sul posto, al momento del fatto, non ci sono gli agenti. La Cassazione, nella parte motiva della sentenza, fa rilevare che i documentatori fotografici delle infrazioni commesse alle intersezioni regolate da semaforo, ove omologati e utilizzati nel rispetto delle prescrizioni riguardanti le modalit di installazione e di ripresa delle infrazioni, sono divenuti idonei a funzionare anche in modalit completamente automatica, senza la presenza degli agenti di polizia. A nulla rileva, pertanto, lassenza di agenti sul posto perch nellipotesi di attraversamento di un incrocio con il semaforo indicante la luce rossa non necessaria la presenza degli organi di polizia stradale qualora laccertamento avvenga mediante rilievo con apposite apparecchiature debitamente omologate.

28

una nave da crociera del Mississipi ha viaggiatoper ben tre volte prima che il suo progettista si fosse accorto che aveva montato la cloche invece del timone?

LO

SAPEVATECHE...

un industriale della Brianza statoarrestato per sbaglio dopo alcune intercettazioni telefoniche? I carabinieri sentendo far richieste al cellulare per 50 sedie o 100 sgabelli, hanno pensato subito ad un gergo per mascherare il traffico di dosi di droga.

direttamente dalla bottiglia, avete 5 possibilit su 10 di emettere un rutto immediatamente

se bevete lacqua frizzante

da ultime ricerche

si constatato che al mondo ci sono pi 90 enni di sesso femminile rispetto a quelli maschili.

erano viola: sono state modificate dagli olandesi nel XVI secolo, in onore della dinastia degli Orange

le carote prima

la birra

contiene ormoni femminili e pu ritardare di due anni i sintomi della menopausa

hanno pochissime calorie. 100 grammi di funghi freschi contengono circa 20 calorie

I funghi

29

La Ricetta di

Nico

FOCACCIA ALLE OLIVE VERDI E POMODORI OV ALINIPreparazione: Focaccia alle olive verdi e pomodori ovalini. Impastare tutti glingredienti, esclusi gli ultimi 2, formando una pasta elastica e consistente. Lasciare riposare per 15 minuti e poi stendere con il mattarello in modo uniforme, distribuire in superficie le olive e i pomodori a met, irrorare di olio e porre in lievitazione. Cuocere in forno gi caldo a 210C per 10/12 minuti Ingredienti: Farina: 500 g, bianca tipo 00 - Sale: 20 g - Zucchero: 10 g Olio di oliva: 75 g Lievito di birra: 40 g - Latte: 200 g, a temperatura Olive: 50 g, verdi snocciolate - Pomodori: 50 g, ovalini.

uesto segno, che appartiene ai segni dacqua, chiude il cerchio zodiacale. Il sole vi transita dal 20 febbraio al 19 marzo, governato dai pianeti Giove e Nettuno,. E considerato il segno pi volubile, ma in realt solo perch i nati in questo periodo sono sempre pronti a rimettere in discussione tutto quello che hanno fatto e condiviso. Sono super attivi, carichi di energie che mettono a frutto con difficolt perch hanno la tendenza a voler fare pi cose contemporaneamente. Sono di animo generoso, per questo si fanno spesso influenzare, a volte anche negativamente, motivo per cui tendono ad isolarsi e vivere in un mondo fuori dalla realt. Si sentono i non compresi dello Zodiaco. Ma di contro hanno grandi risorse intellettuali, sono dei buoni comunicatori, dote che sanno mettere bene in atto in contesti lavorativi di gruppo, diventandone leader. Il rapporto particolare che vivono con il mondo circostante li pone al primo posto nella sfera dei romantici. In amore il problema capire quando davvero la loro attenzione rivolta alla persona e quando invece dedicata allidealizzazione di tale persona. Per i Pesci il rapporto di coppia fondamentale, vi ripongono una fiducia smisurata e vanno quindi in crisi se qualcosa fa traballare la perfetta armonia che secondo loro sono riusciti ad instaurare con laltra persona. I maschi del segno tendono a tradire molto di pi delle donne, sono capaci di portare avanti pi storie senza che la partner se ne accorga. Caratteristiche del segno: colore preferito il Verde; la pietra portafortuna lAmetista; il metallo lo Stagno; tra i fiori il Glicine; il giorno favorevole il gioved. SIDERIO

Q

PESCI34

...IL LIBRO DA NON PERDERE!I MESTIERI DELLE GATTEManuela Minelli - Note di Stefano Gargano, in arte Kaneda e Cinzia MarulliManuela Minelli, giornalista e scrittrice, ha collaborato per i maggiori quotidiani e periodici italiani, pubblicato i romanzi Ce odore di cuore (Giraldi Editore), Epistolario erotico tra due internauti sconosciuti (Giovane Holden Edizioni), scritto una dozzina di commedie musicali e vinto diversi premi letterari. Vive a Roma con due figli, sei gatte, due gatti maschi, un setter irlandese, due bassotti nani, due tartarughe, due pappagalli e un compagno evidentemente molto paziente. La sua famiglia, gatti compresi, teme possa portare a casa da un momento allaltro un armadillo o una scimmietta africana. Lispirazione per questo libro viene da qui: www.whispersdegliorsacchiotti.com.

MUSICAManuela Minelli[...] Il vostro gatto non sa solo riposare con grande maestria, ma sa essere anche un grande lavoratore. Ogni gatto sa infatti svolgere una professione in modo egregio! Manuela Minelli in questo libro riesce, con le sue gattose e miciastrocche, a dipingere i felini di casa attraverso i lavori che farebbero se solo loro si abbassassero a comportarsi come semplici esseri umani. Stefano Gargano, in arte Kaneda

(Fotografia dellautrice di Laura Camia).

Roberta Zannini, Si voluto narrare in illustratrice, romana di origini venete, viin unamena locamodesta poesia dei ve lit della campagna romana col marito, mestieri dei gatti la due figli maschi ed il cane, femmina, almeno per non essere giocosa maestria. Abbiam in netta minoranza. Sognatrice accanita, vede il mondo a colori e cos lo dipinge.In copertina: opera di Franco Javarone.

visto i poeti, le bariste, i 34 cantanti, maAgape, i mestieri dei gatti sono tanti e poi tanti. I mestieri dei gatti (Epilogo) Non ci basta un sol libro n tre enciclopedie che i Si voluto narrare in modesta poesia dei mestieri dei gatti lavori dei gatti sono lungo la giocosa maestria. visto i poeti, le vie. E Abbiam assai bene lo le bariste, i cantanti, ma i mestieri dei gatti sono tanti e poi tanti.fortunati sanno tutti quei Non ci basta un sol libro che per scelta o per noia n tre enciclopedie che i lavori dei gatti sono lungo le vie. per amore o passione, E assai bene lo sanno tutti quei fortunati sono umili servidi un che per scelta o per noia per amore o passione, sono umili servi piccino leone. di un piccino leone.Prezzo: 13,00 13,00

I MESTIERI DELLE GATTE

Manuela Minelli I MESTIERI DELLE GATTE

Gattose e Miciastrocche

Note e di Stefano Gargano, in arte Kaneda e Cinzia Marulli

[...] laspetto ludico del libro e lallegria che da esso ne deriva rendono lopera stessa facilmente e piacevolmente divulgabile non solo tra le persone, grandi e piccine, che amano e convivono con un gatto e che, quindi, lo apprezzeranno di certo, ma soprattutto tra coloro che non hanno avuto ancora la gioia di vivere questa esperienza. [...] i gatti di cui parla lautrice sono tutte gatte, forse per evidenziare che la societ felina, e quella dei gatti in particolare, una societ matriarcale con gruppi di femmine che vivono insieme per occuparsi della crescita dei loro piccoli. O forse perch lautrice ha voluto rivendicare, anche attraverso le sue gattose e miciastrocche limportanza del ruolo femminile in tutte le sue espressioni. Cinzia Marulli

Questa settimana nei negozi di musica!!

30

VITERBO: VITERBO: Corso Corso Italia, Italia, 102/104 - Tel. 0761.345113 www.menichelli-gioielli.it www.menichelli-gioielli.it

P PP PL LPL P LA AS ST TIIC CA A V V E E T T R R O O F F A A N N II E E PV P VC CA AD DE ES SIIV VO OEL ET EL TR ET OS TR TATIC OS TICO TA OVERNICIATURA VERNICIATURA BLISTER BLISTER

stampa

F OF P I DR S t a m p a U V P VC Ve ro aI nia AfT N It M A L Lenticolar e 3D Metallizzato-

F H-OF C T A SCR LARE LENTICO

PVC PV C

PEFC/18-31-329

Promoting Sustainable Forest Management www.pefc.org

VERNICIATURA UV

Via Ardeatina Ardeatina Km Km 20,400 - 00040 S. Palomba (Roma) Via Tel. 06.71300197 06.71300197 - Fax Fax 06.71302974 06.71302974 - www.rotoform.it - [email protected] Tel.

Via dei Tamarindi, 14 - 00134 - Roma Tel. +39.06.71300197 - Fax +39.06.71302974 www.rotoform.it - [email protected]

CARTA METALLIZZATA

32COLLEZIONE COLLEZIONEDIAMONDIVER DIAMONDIVER Movimento Automatico con datario ore 3 Movimento Automatico con datario ore 3 Cassa in policarbonato trasparente Cassa in policarbonato trasparente Lunetta in acciaio con Lunetta in acciaio con 140 diamanti carati 1,40 circa 140 diamanti carati 1,40 circa Vetro minerale Vetro minerale Quadrante in madreperla con 8 diamanti Quadrante in madreperla con 8 diamanti Lancette Superluminova Lancette Superluminova Cinturino in cordura idrorepellente Cinturino in cordura idrorepellente Fibbia personalizzata Fibbia personalizzata Corona a vite impermeabile 50 metri Corona a vite impermeabile 50 metri

P UL SE - P ASS ION - B RA B U S - C OUP - C ABRIO

AUTO IN PRONTA CONSEGNA!

CARBONDIVER CARBONDIVER Movimento automatico Movimento con datario automatico ore 3 con datario ore 3 Cassa in policarbonato nera Cassa in in policarbonato nera Lunetta acciaio girevole Lunetta in PVD acciaio girevole trattata in nero trattata in PVD nero Vetro minerale Vetro minerale Quadrante in carbonio Quadrante carbonio Lancette inin Superluminova Lancette Superluminova Cinturinoin cordura pelle Cinturino cordura pelle Fibbia personalizzata Fibbia personalizzata Corona a vite impermeabile 50 metri Corona a vite impermeabile 50 metri

ESPOSIZIONE:

ROMA - VIALE EGEO, 45 - 47 - TEL. 06 54221611 - CELL. 380 7520424 FAX 06 54280436 - WWW.AUTOINVESTEUR.COM

+39 0761. 304760 +39 0761. 304760 [email protected] [email protected]