Bollettino n4 2019.qxd:09.281 n4-2009.qxd 13/12/19 09:08 ... con la presente, rispondo alla Sua del

download Bollettino n4 2019.qxd:09.281 n4-2009.qxd 13/12/19 09:08 ... con la presente, rispondo alla Sua del

of 144

  • date post

    20-Oct-2020
  • Category

    Documents

  • view

    0
  • download

    0

Embed Size (px)

Transcript of Bollettino n4 2019.qxd:09.281 n4-2009.qxd 13/12/19 09:08 ... con la presente, rispondo alla Sua del

  • Bollettino della Congregazione dei Rogazionisti del Cuore di Gesù EDIZIONE PRIVATA INTERNA – ANNO XCVII – NUMERO 4 – LUGLIO-SETTEMBRE 2019

    ATTI DELLA CURIA GENERALIZIA

    500° DELLA PARROCCHIA “NOSSA SENHORA DA PURIFICAÇÃO” - LISBONA

    Roma, 13 giugno 2019 AL MOLTO REV.DO PARROCO P. LUIGI PAOLO DI BITONTO

    ALLA COMUNITÀ PARROCCHIALE MONTELEVAR - LISBONA

    Carissimi, mi rallegro vivamente con tutti voi per questa importante celebrazione del 500°

    della Parrocchia “Nossa Senhora da Purificação”, 1518-2018. Per un disegno della Provvidenza Sant’Antonio di Padova ha accompagnato

    fin dagli inizi la nostra Congregazione e l’ha sostenuta con particolarissimi segni della sua protezione.

    La mente e il cuore di Sant’Annibale, fin dagli inizi della sua missione, avviata in Messina, di Apostolo della preghiera per le vocazioni e di Padre degli orfani e dei poveri, sono stati orientati verso sant’Antonio di Padova, nella scia dello stesso le- game che il Santo ha avuto con Messina e con la sua Padova.

    Come segno di gratitudine al Santo di Padova, Padre Annibale ha coltivato il desiderio di aprire una sua casa religiosa a Padova. Ma Padre Annibale soltanto dal Cielo ha potuto vedere il compimento di questo suo desiderio, quando, il 19 gennaio 1950, è stata aperta la Casa rogazionista “S. Antonio di Padova”.

    È stato, ancora una volta, un dono della divina Provvidenza se Sant’Antonio di Padova e di Lisbona ha voluto che, il 22 ottobre 2014, ci venisse affidata la Parroc- chia “Nossa Senhora da Purificação” di Montelevar, Lisbona, che celebra il 500° an- niversario della sua fondazione.

    Bollettino n4_2019.qxd:09.281 n4-2009.qxd 13/12/19 09:08 Pagina 313

  • Cogliamo l’occasione per rinnovare la gratitudine al Patriarca di Lisbona, Sua Em.za il Cardinale Manuel Clemente, che ci ha benevolmente accolti.

    Il mio più fervido augurio è che la Comunità Parrocchiale, per l’intercessione del Cuore di Gesù e di Nostra Signora della Purificazione, possa continuare ad es- sere chiaro punto di riferimento della missione di zelo e santità che ha caratterizza- to Sant’Antonio di Padova e di Lisbona e di Sant’Annibale Maria Di Francia.

    P. BRUNO RAMPAZZO, rcj. Sup. Gen.

    “MADRE NAZARENA MAJONE - LA VITA E LE VIRTÙ”

    Roma, 6 luglio 2019 ALLA REV.DA SUOR ROSA GRAZIANO POSTULATRICE GENERALE CASA GENERALIZIA DELLE FDZ ROMA

    Carissima Sr. Rosa, La ringrazio sentitamente per il volume che mi ha inviato “Madre Nazarena

    Majone. La vita e le virtù”. Nello stesso tempo Le esprimo l’apprezzamento per il lavoro che è stato compiuto.

    Il libro consente la possibilità di avvicinarsi al ricco contenuto della Positio, con la facilità della consultazione, cogliendo nella loro completezza i tratti signifi- cativi della vita e delle virtù della Venerabile Madre Nazarena.

    Senza dubbio il volume contribuirà a diffondere ancor meglio la conoscenza e l’ammirazione per la cara Madre.

    Voglia il Signore accogliere il nostro desiderio e ascoltare la nostra preghiera perché la Chiesa riconosca la santità della fedele compagna e imitatrice di Sant’Annibale.

    Rinnovando la mia gratitudine, porgo distinti e cordiali saluti nel Signore.

    P. BRUNO RAMPAZZO, rcj. Sup. Gen.

    314 BOLLETTINO DELLA CONGREGAZIONE N. 4

    Bollettino n4_2019.qxd:09.281 n4-2009.qxd 13/12/19 09:08 Pagina 314

  • TRE ANNI DI CAMMINO INSIEME

    Roma, 21 luglio 2019 AI MM.RR. SUPERIORI DELLE CIRCOSCRIZIONI ROGAZIONISTE

    AI CONFRATELLI ROGAZIONISTI LORO SEDI

    Carissimi Confratelli, desidero vivamente che la parola “carissimi” sia ricevuta da ciascuno di voi, in

    questo giorno, nella pienezza e verità del suo significato. Dal momento in cui, tre anni or sono, il 21 luglio, ho detto il mio sì alla scelta

    del 12° Capitolo Generale e, pur consapevole dei miei limiti, ho accettato l’incari- co che mi è stato affidato, ho percepito di essere chiamato a fare un salto di qua- lità nel mio fraterno legame con i confratelli vicini e meno vicini.

    Nella scelta dei Padri Capitolari ho letto l’attesa di ciascuno di voi, di avere un nuovo padre come guida, e ho chiesto al Signore di donarmi un cuore di padre in ascolto di ciascuno di voi, premuroso per il vostro benessere, desideroso di esse- re vicino, nelle vostre gioie e nelle sofferenze, nei buoni risultati e nelle difficoltà del cammino.

    Lascio a voi la valutazione se sia riuscito ad attuare questo proposito ma vi confesso di porre tutto il mio impegno.

    Tutto questo mi muove, nella ricorrenza del terzo anniversario della elezione, a metà mandato, di intrattenermi con voi nel servizio della paternità, di volgere in- sieme, da buoni compagni di viaggio, uno sguardo al cammino percorso ed un al- tro alla strada che ci attende.

    Fin dagli inizi ho avvertito il bisogno di incontrarvi, semplicemente per far co- noscenza, attraverso visite informali, a volte cogliendo gli inviti che mi sono stati rivolti. Ho ritenuto conveniente che tale opportunità fosse colta anche dai Consi- glieri Generali e dall’Economo Generale, per aver modo di prendere visione delle situazioni in vista dell’animazione del proprio settore di competenza.

    È stato per me come un pellegrinaggio, nel quale molto spesso mi sono ral- legrato e ho benedetto il Signore per la edificante vita e la missione di tanti con- fratelli; in altre occasioni è stato necessario ascoltare, sostenere, raccomandare la pazienza, cercare di infondere speranza, perché “il nostro aiuto è nel nome del Si- gnore”.

    Particolarmente importanti sono stati i contatti costanti con i Superiori delle Circoscrizioni, nei vari incontri e con i mezzi di comunicazione, e la condivisione in occasione dei Capitoli Provinciali e delle Assemblee.

    Nella mia esperienza, maturata durante i tanti anni di vita religiosa, son per- venuto alla persuasione che la nostra Congregazione è guidata dai Divini Supe- riori. Verso di loro dobbiamo rinnovare costantemente la piena fiducia e il costan-

    2019 ATTI DELLA CURIA GENERALIZIA 315

    Bollettino n4_2019.qxd:09.281 n4-2009.qxd 13/12/19 09:08 Pagina 315

  • te riferimento. Nello stesso tempo sono convinto che la crescita della nostra Fa- miglia Religiosa, in espansione e in profondità, dipende dal nostro “senso di ap- partenenza” che, in senso ampio, può significare: – percepire di essere consa- crati e appartenenti al Signore, – sentirsi beneficiari e portatori del carisma del Rogate, – avvertire nella varietà delle nostre Circoscrizioni e Comunità religiose il respiro della nostra famiglia.

    Carissimi Confratelli, il ruolo che ricopro mi richiama la paternità, ma il mio in- tento è di associare ad essa la fraternità, come del resto avviene in ogni buona fa- miglia quando i figliuoli entrano nell’età adulta.

    Con questi sentimenti intendo continuare a svolgere il mandato di “servizio” alla Congregazione durante i prossimi anni, che ci portano verso il 13° Capitolo Generale.

    Accennavo, prima, che in questa occasione vogliamo volgere uno sguardo anche alla strada da percorrere. Il primo passo che insieme compiremo sarà la prossima Conferenza dei Superiori e Consigli delle Circoscrizioni. In essa, attra- verso i rispettivi Governi, giungeranno le vostre gioie e speranze, le difficoltà e le attese. Lo Spirito del Signore voglia illuminarci perché possiamo trarre da questo importante appuntamento la luce necessaria che rischiari nel modo migliore il no- stro cammino.

    Desidero lasciarvi con l’immagine dei due discepoli di Emmaus. Essi proce- devano, allontanandosi da Gerusalemme, nella sofferenza. Quando hanno incon- trato Gesù durante il cammino, il loro cuore ha iniziato ad ardere, a ravvivarsi.

    L’augurio più sentito che formulo a me, ai Consiglieri Generali e a ciascuno di voi, è che la vicinanza del Signore ci aiuti a superare le difficoltà che ci accompa- gnano e a crescere nella fraternità.

    Nel salutarvi, singolarmente, con affetto fraterno, impetro per tutti noi questo dono dalla Beata Vergine Maria, per intercessione del nostro Fondatore, Sant’An- nibale Maria Di Francia.

    P. BRUNO RAMPAZZO, rcj. Sup. Gen.

    P. FORTUNATO SICILIANO, rcj. Segr. Gen.

    316 BOLLETTINO DELLA CONGREGAZIONE N. 4

    Bollettino n4_2019.qxd:09.281 n4-2009.qxd 13/12/19 09:08 Pagina 316

  • DIRETTORIO DELLA QUASI PROVINCIA SAN GIUSEPPE

    Roma, 26 luglio 2019

    AL M.R.P. JOZEF HUMENANSKY SUPERIORE MAGGIORE QUASI PROVINCIA SAN GIUSEPPE NYANZA

    Carissimo P. Humenansky, con la presente rispondo alla Sua del 28 giugno 2019, prot. n. 21/2019, con la

    quale presenta per l’approvazione il Direttorio della Quasi Provincia San Giusep- pe, elaborato nelle Assemblee.

    Mi compiaccio per il lavoro che è stato compiuto, nella linea di quanto preve- de la nostra normativa, e con il consenso del Consiglio Generalizio, approvo il Di- rettorio della Quasi Provincia San Giuseppe, che è stato presentato.

    Formulo l’auspicio che il Direttorio, accolto e tenuto presente dai Confratelli, costituisca un valido aiuto per la crescita e la missione della Circoscrizione.

    Distinti e cordiali saluti nel Signore.

    P. BRUNO RAMPAZZO, rcj. Sup. Gen.

    P. FORTUNATO SICILIANO, rcj. Segr. Gen.

    TEMA PARTICOLARE DEL XIII CAPITOLO GENERALE

    Roma, 26 luglio 2019 AI MM.RR. SUPERIORI DELLE CIRCOSCRIZIONI ROGAZIONISTE ROMA

    Carissimi, in vista della preparazione del XIII Capitolo Generale, ricordo che le Norme

    dispongono, fra l’altro, quanto segue: “Tema generale del Capit