Balkan Florence Express - Journal 27.11.2012

download Balkan Florence Express - Journal 27.11.2012

of 2

Embed Size (px)

Transcript of Balkan Florence Express - Journal 27.11.2012

  1. 1. JournalBELVEDERE A SCUOLA NELtILVA ROAhmed Imamovi, BiH MONTE NERON. Leai, SRBdi Adis BjelanoviMomir Matovi, MNEdi Beatrice Marazzinidi Sunanda Girolami e Matteo AgrestiBelvedere. Non si pu immaginare che una pa-Mostrandoci la desolazione, il degrado urbanisti- Film serbo diretto da N. Lezaic, proiettato duran-rola cos sia il nome di un campo profughi perco e culturale di un Montenegro alle prese conte la prima giornata del Balkan Florence Express,coloro che sono sopravvissuti al genocidio di esigenze nuove, di modernit e cambiamento, ilalla sua prima edizione presso il Cinema/TeatroSrebrenica. Una storia straziante su un tassel- regista Momir Matovi con il suo docu-film Per-Odeon di Firenze.lo della storia Europea. Questo film un pezzo severanceSpirit..Breath/OpstajanjeDuhLa pellicola racconta la vita di due ragazzi serbi,di un puzzle complesso, una storia molto privataDah.. apre la rassegna cinematografica Balkan Marko e Stefan, nella cittadina mineraria di Bor,di una famiglia che affronta il passaggio del do- Florence Express dedicata alla cultura balcani-che trascorrono le giornate andando sullo skatepoguerra verso la vita normale nel posto dove ca. Il lavoro del regista, racconta di una profonda e facendo video in stile jackass con gli amici. Illi stato tolto tutto. Il film di Ahmed Imamovic difficolt vissuta in alcune zone del paese, dove tempo scorre tra una bravata e laltra, in un co-(2010) analizza il contrasto tra coloro che vivonole relazioni tradizionali, le abitudini individuali stante disagio che porta a litigi e incomprensioniancora nel passato non riuscendo a chiudere une le pi semplici attivit quotidiane passano inapparentemente di poco conto, che per spessocapitolo sanguinolento e crudele, e coloro chesecondo piano in nome della modernit e dello sfociano in episodi di violenza sia fisica che ver-cercano di vivere il presente. Questo contrasto sviluppo. Matovi descrive tre scuole un tempobale, anche tra amici, cosa che testimonia un pe-viene accentuato dal regista con le immagini in gremite di studenti, ma oggi frequentate rispetti-renne bisogno di sfogarsi, forse per la mancanzabianco e nero e il grigiore delle persone nel cam-vamente solo da un professore ed il suo alunno. di speranze nel futuro.po profughi, contrapposte a quelle a colori del Molta importanza in questo frangente viene data Il film offre una descrizione diretta e schietta dellaGrande Fratello di Belgrado, a cui il giovane Ado al rapporto che intercorre tra i due soggetti che situazione in cui versano le giovani generazioniriesce a partecipare volendo cambiare pagina. Siin uno dei casi anche il rapporto fra il padre edi oggi, apparentemente spensierate, ma forse inpercepisce il contrasto anche tra coloro che vi-suo figlio. La disperazione che traspare dai voltifondo profondamente irrequiete e prive di valorivono nella frustrazione affrontano i dolori aspet-dei professori trasmette la loro preoccupazione su cui basarsi, alla continua ricerca di unidentit.tando di ritrovare i resti dei figli, mariti e padri, per i loro alunni, costretti a passare la ricreazione I due protagonisti e i loro amici sembrano sentirsiquelli che vivono nella negazione delle atrocitsoli su unaltalena o ad interloquire con lunica quasi costretti a fare e filmare ogni giorno unae quelli che hanno voglia di cambiare. Il film figura presente: il maestro, il quale cambiando bravata sempre pi estrema e pericolosa perun connubio di emozioni generalmente frustranti,costume diventa prima compagno, poi confiden- sentirsi vivi, per sentirsi utili a qualcosa. Il la-ma non detto che non riesca a strappare unte fino a rappresentare lui stesso tutte le figurevoro non una cosa che contemplano, la citt dipiccolo sorriso ogni tanto, vedendo un genitore che un bambino generalmente incontra nel suoBor non offre grandi grandi possiblit e la vogliaed il suo rapporto con lunico figlio rimasto. Le percorso formativo. La tenerezza evocata da di impegnarsi scarseggia.dinamiche sono alternate tra momenti semplici Mico, uno dei tre alunni, mentre risponde in un La storia si svolge in Serbia, ma descrive unao crudi e quelli complessi nei quali si affronta il inglese fanciullesco alle domande della maestra;situazione che si pu trovare in tanti altri paesidopoguerra. Il regista cerca di mettere lo spetta-la riverenza di Vuk nei confronti del maestro-pa- europei, dove il futuro dei giovani sempre pitore a disagio, facendo in modo di fargli provare dre e limpaziente attesa della pensione da parte incerto e il presente sempre pi difficile.quello che stanno vivendo le donne di Srebre- del terzo insegnante, fotografano una situazioneOttima prova degli attori, ospiti durante la proie-nica ancora dopo tutti questi anni, nellombra elimite dove il timore di un futuro incerto blocca zione, che ci hanno raccontato quanto si sianonellignoranza del mondo. Mi sembra significa-la spinta del cambiamento. Tale paura emergerivisti nei ruoli che hanno interpretato e come iltivo concludere introducendo un mezzo del poe-nella scena finale dove, diplomato lultimo alun- film sia stato accolto dal pubblico serbo; comema Le lacrime delle madri di Srebrenica:no, il maestro di nessuno rivolgendosi ad una prevedibile molto bene dai giovani, un po menofotografia di Tito, urla le sue inquietudini riguardo dai pi grandi, colpiti negativamente dai com-Voi dite: / guardate al futuro! Ma noi, nessun / al futuro.portamenti delle nuove generazioni.futuro in nessun luogo / riusciamo a vedere / nvediamo che lui / con un sol occhio / guardi noi /e neppure che ci veda / e che di noi si preoccupiAbdulah SidranUniniziativa diIn partnership con dallUnione Europea
  2. 2. PROGRAMMAJJournalLUNED 26 marted 27 mercoled 28 gioved 2915.30 16.0016.0016.00Perseverance...spirit...breath/ Blue wall red door Not a carwash/ ssht Lavah Years eaten by lions/godineopstajanje...duh...dahdi Alban Muja e Yll Citaku, Kosovo, 2009,di Gentian Koi, Albania, 2012, 49 v.o. kaje su pojeli lavovidi Momir Matovic, Montenegro, 2011, 59 33sub. ita/eng di Boro Kontic, Bosnia Erzegovina, 2010, 59In Montenegro le esigenze della societ moderna Le vie di Pristina sono le protagoniste di Blue Wall Alla presenza dellautoreIl regista ripercorre le storie dei giornalisti che duran-hanno cambiato radicalmente molte relazioni, tra- Red Door, luogo dincontro e punto di riferimentoGentian Koi al suo primo documentario parla del te la guerra nella ex Yugoslavia utilizzarono i mediasformando le abitudini delle comunit tradizionali. Ilper i cittadini pur nellassenza di una loro precisa valore sociale e creativo del cinema in antitesi alleper fomentare tensioni etniche e violenza. Il filmdocumentario mostra tre scuole elementari situate indenominazione. Il documentario, diretto da Alban logiche del business e della politica. Lunica salasegue gli sviluppi delle vicende giudiziarie con unazone remote, nelle quali tre studenti stanno passando Muja e Yll itaku, ritrae il caos che ancora oggi in-cinematografica della capitale Tirana rischia di dive- serie di interviste ad alcuni dei protagonisti di questoil loro ultimo anno con un insegnante ciascuno. vade le strade della citt contraddistinte dal continuonire uno spazio commerciale; studenti, professori, triste capitolo della storia contemporaneacambiamento di nomi. attivisti e amanti del cinema scendono in piazza per evitarne la chiusura.17.2016.4016.45 Village without women/selo bed enaThe albanian/der albanerThe seamstress/shivachkite 17:00di Srdjan arenac, Bosnia Erzegonvia,di Johannes Naber, Germania/Albania,di Biljana Garvanlieva, Macedonia, 2010, 26 The Blocake/Blokada2010, 832010, 105Un documentario che racconta la fiorente produ-Dopo una serie di drammatici eventi Arben decide didi Igor Bezinovi, Croazia, 2012, 93 v.o. In Serbia, isolato sulla cima di una montagna, sorgezione tessile in Macedonia, tutta al femminile. Dalla il villaggio di Zabrdje abitato da quattro uomini. Unopartire con la fidanzata Etleva per Berlino nel tenta-piccola citt di Stip la regista ritrae la dura realt sub. ita/engtivo di sfuggire alla vendetta familiare per motivi di Igor Bezinovi documenta la nascita e gli sviluppi di essi Zoran, ha 35 anni e si vuole sposare. Lunicaprovocata dal crollo del comunismo: gli uomini sono soluzione sarebbe trovare una moglie in un villaggioonore. I due giovani vanno in Germania rincorrendo il senza lavoro e le donne, le sarte, sono le uniche adella pi lunga e significativa protesta avvenuta insogno di un nuovo inizio, ma come molti si troverannoCroazia dagli anni 70. Nel 2009 gli studenti dellaa pochi chilometri in Albania, ma le tensioni tra serbiportare avanti la famiglia e mantenere i figlie albanesi sono ancora un ostacolo. Questo film haa vivere ai margini della societ. Facolt di scienze umanistiche di Zagabria manife- stano contro la privatizzazione del sistema educativovinto premi in molti festival internazionali.17.30nazionale con il sostegno di parte del corpo docente,18.30Little love god/Mali Ljubavini bog ben presto seguiti da numerose altre facolt.19.00Cinema Komunistodi eljko Soic, Montenegro, 2011, 90Premiazione concorso fotografico Idi Mila Turajlic, Serbia, 2010, 100La vita di Nikola, medico macedone in Montenegro,19.30Alla presenza dellautrice. Balcani in Italia Oxfam Italiaviene sconvolta dallimprovvisa scomparsa dellaA letter to dad/Pismo TatiIl documentario racconta la nascita e lo sviluppo moglie Nina che genera un clima di mistero e paura,dellindustria cinematografica jugoslava, il cinema anche allinterno della famiglia stessa. A distanza di di Srdjan Kea, Serbia, 2011, 48 v.o. sub.20.10amato da Tito e la storia della casa di produzionecinque anni dal suo primo film, Soi si aggiudica ita/engSevdahAvala Film e della monumentale Filmski Grad creatacon Little Love God un posto nel panorama cinema-Nel tentativo di dare un senso al suicidio del padre,sul modello di Cinecitt e della praghese Barrandov. il regista si serve di vecchie foto, video e lettere perdi Marina