ARCOLA IL VOLONTARIATO E Numero 9 2014 · PDF filetelepass gratuiti forniti dalla...

Click here to load reader

  • date post

    15-Feb-2019
  • Category

    Documents

  • view

    215
  • download

    0

Embed Size (px)

Transcript of ARCOLA IL VOLONTARIATO E Numero 9 2014 · PDF filetelepass gratuiti forniti dalla...

il volontariato e...

In questo numero

hanno partecipato

in qualit di grafici

i nostri piccoli amici...

Arcola,Agosto - Novembre 2014Numero 9 Testata registrata presso il Tribunale della Spezia con n 6/94

Rivista di propriet di Croce Verde e Avis-Aido Arcola

I Presidenti di P.A. Croce Verde ed AVIS AIDO,

augurano Buon Lavoro al nuovo direttore Paolo Magliani!!

DIS

EG

NI

di Serg

io V

entu

rini

Buone Vacanze!!!Buone Vacanze!!!Buone Vacanze!!!Buone Vacanze!!!

2

n 9 Agosto - Novembre 2014

LA CROCE VERDE DICE ADDIO ALLA NUOVA SEDELarea Polivalente va in zona rossa

Era il dicembre del 2012, dalle pagine del Giornalino Arcola il volontariato la Pubblica Assistenza Croce Verde annunciava che tutto era pronto per laffidamento dei lavori per la realizzazione della nuova sede nellarea verde Polivalente di Via Porcareda.

Tempo s t ima to pe r l a realizzazione delle opere quattro mesi e una speranza nel cuore: entrare nei nuovi locali in primavera e realizzare la Sagra del Raviolo in unarea pi grande e pi attrezzata. Il tutto corredato da una dettagliata planimetria degli spazi.

Oggi, a distanza di quasi due anni, il Consiglio Direttivo della Croce Verde annuncia con rammarico di dover abbandonare lambizioso progetto.

Franco Bellazzini, Presidente dellAssociazione illustra brevemente le motivazioni che hanno portato a questa dolorosa decisione. Avevamo accettato dal Comune laffidamento temporaneo in gestione dellarea verde di Via Porcareda, con lidea di costruire l la nostra nuova sede ed utilizzare anche i fabbricati preesistenti in loco per realizzare anche un centro sociale. Tutto era pronto: preventivi e progetto, purtroppo la pratica stata sospesa dallintervento dellAutorit di Bacino, che ha inserito larea in zona rossa, cio esondabile e di conseguenza su quei terreni vietata qualsiasi nuova costruzione. A questo punto abbiamo riportato tutto in sede di Consiglio Direttivo: abbiamo votato la risoluzione del rapporto di gestione dellarea e labbandono dei progetti per la nuova sede e il centro sociale.

Ma non ci diamo per vinti anticipa Bellazzini ci siamo gi mossi per cercare nuovi spazi, abbiamo preso contatti con i proprietari di unarea di circa 500 metri quadrati che si trova al Ponte di Arcola in Via Valentini, angolo Via Valle. Forse riusciremo a portare in porto il nostro progetto, anche se avremo sempre un rimpianto: realizzare un Centro sociale con spazi ad uso pubblico, che purtroppo ad Arcola manca.

3

n 9 Agosto - Novembre 2014

IL FRUTTO DEL NOSTRO LAVORO...Approvato il consuntivo

Ecco i numeri che illustrano il lavoro effettuato dalla Croce Verde nel corso del 2013:

- 1187 soci al 31/12/2013- Totale offerte incassate nel 2013 22.004,12- Contributi 5x1000 incassati nel 2013 11.012,56- Totale liquidit conti correnti al 31/12/2013 396.198,36

I nostri mezzi nel 2013 hanno effettuato 50.115 chilometri complessivi suddivisi in:

Trasporti programmati territoriali 281 servizi Trasporti programmati ospedalieri 205 servizi Trasporti dializzati 815 servizi Trasporti di emergenza 585 servizi

Nel 2013 abbiamo acquistato 2 nuovi mezzi: Ambulanza Mercedes Benz adibita a centro mobile di rianimazione Automedica Ford B Max adibita a trasporto sangue ed organi

Lutile finale per lanno 2013 stato di 8.625,70, inferiore a quello degli anni precedenti ma sicuramente sempre positivo.Come sempre la sagra una voce estremamente importante per il bilancio dellassociazione e ci permette di proseguire il nostro lavoro anche se con fatica, anche i servizi, seppur diminuiti negli anni a causa dei vari tagli effettuati dal servizio sanitario nazionale, ci fanno capire come questa associazione sia importante per il territorio.Per questo vi chiediamo di essere presenti nelle nostre attivit per aiutare lassociazione a proseguire il suo lavoro di aiuto alla comunit, ci serve anche il vostro aiuto materiale ..I militi non sono mai troppi.

4

n 9 Agosto - Novembre 2014

FERMI TUTTI!La Croce Verde Arcola in manifestazione a Roma

"Fermi tutti" la manifestazione nazionale organizzata da ANPAS il 3 aprile scorso con presidio in piazza Montecitorio. Erano presentii nostri militi Claudio Argenti, Giulia Stretti, Rosella Pardu, Mauro Valle e Mauro Spadaccini.Perch abbiamo protestato? 1) Esenzione pedaggio autostradale dei mezzi impegnati nel servizio sanitario. Fino ad ora abbiamo potuto usufruire di telepass gratuiti forniti dalla societ autostrada. V o g l i o n o n e g a r c i q u e s t a possibilit, facendoci pagare i pedaggi autostradali.

2) Patente di servizio per i nostri autisti. Tutt'oggi i nostri autisti in caso di emergenza possono violare alcune leggi del codice della strada (come poter passare con il rosso al semaforo con le dovute attenzioni) ma, in caso di incidente, rischiano la propria la patente.Per questo serve la patente di servizio

3) Innalzamento del limite del peso delle nostre ambulanze a 4000 kg.

4) Stabilizzazione del 5 per mille

5) Affidamento dei servizi socio sanitari al volontariato.

Al presidio sono intervenuti il Presidente della Camera Laura Boldrini e altri rappresentanti politici che ci hanno assicurato il loro impegno a portare le nostre istanze all'interno del Parlamento.In bocca al lupo a noi..................

5

n 9 Agosto - Novembre 2014

LA LEGGE N 91 COMPIE 15 ANNIRegolamentato il trapianto di organi

La sera del 31 Marzo 1999 l'ANSA diffonde questa notizia:

Non stato facile ma alla fine Palazzo Madama ce l'ha fatta: la Legge sui trapianti attesa da circa 20 anni, giunta in porto, anche se trovare un accordo in Parlamento stato pi difficile del previsto. Tra i gruppi che hanno assicurato la libert di coscienza sono emerse diverse posizioni contrarie al principio del silenzio assenso che domina la Legge.

Era il 1 aprile 1999 quando il Parlamento approv la legge n. 91, Disposizioni in materia di prelievi e di trapianti di organi e di tessuti. Una data che ha salvato la vita di tante persone destinate a morire perch i loro organi non funzionavano pi, che ha istituito il Centro nazionale trapianti (il motore dellintera macchina) e introdotto il principio del silenzio assenso informato, cio laccettazione a donare gli organi in mancanza di una dichiarata opposizione. Una legge che di passi in avanti ne ha fatti: attualmente lItalia terza in Europa per donatori, leader nei tessuti e a capo di progetti di formazione e partnership.

Nonostante questi risultati necessario sottolineare che le liste dei malati sono ancora lunghe e che la legge non ancora riuscita a superare certi ostacoli, in parte organizzativi ma anche culturali. Da qui limpegno, di tutte le Sedi Aido a lavorare per la sensibilizzazione e la formazione, finalizzate ad incrementare la disponibilit degli organi e rendere operativi in modo uniforme su tutto il territorio nazionale gli strumenti sanciti dalla legge 91/99.

La legge non sicuramente perfetta, ma non necessario modificarla. Per potenziare le strutture e migliorare lefficienza occorre piuttosto lavorare sul fronte della gestione del sistema, alla formazione degli operatori e allinformazione rafforzando la collaborazione tra istituzioni e associazioni. Interventi realizzabili senza tornare in Parlamento, con accordi e atti regolamentari. Per quanto riguarda lincremento alla disponibilit a donare andrebbe ripreso con pi decisione il cammino della prima campagna informativa che accompagn la distribuzione di 40 milioni di tesserini. La donazione degli organi un tema difficile, in cui occorre muoversi con grande rispetto delle diverse sensibilit ma anche con impegno a superare vecchi pregiudizi e antiche paure.

6

n 9 Agosto - Novembre 2014

UN SALUTO A...

Due righe di questo giornalino vogliamo dedicarle ad un giovane socio scomparso di recente.

Rinnoviamo il ricordo del nostro amico Pietro Bamonte che ci ha lasciati troppo presto.

Il Consiglio e tutti i militi sono vicini alla famiglia di Pietro. Il nostro abbraccio va alla moglie Vanessa, ai figli Andrea e Lisa, questultima nostra valida aiutante durante la annuale sagra del raviolo.

Ancora condoglianze alla famiglia da parte di tutti noi.

Ricordando Virginio Biso,

Padre fondatore AVIS Arcola.

Scomparso nel mese di Aprile allet di

85 anni, uno dei padri fondatori dellAvis

Comunale di Arcola. stato Presidente

dell Avis Arcola dal 1963 al 1978, ha

contribuito alla realizzazione del percorso

Associativo che la vista nascere e

svilupparsi in tutto il Comune.

Con oltre 130 donazioni di sangue

nellanno 1981 il Presidente della

Repubblica Sandro Pertini gli confer

l onorificenza di Cavaliere della

Repubblica Italiana Per limpegno ed i meriti nellattivit del volontariato

7

n 9 Agosto - Novembre 2014

IL VOLONTARIATO NON SENTE LA CRISICresce il numero delle donazioni ad Arcola

Con lentrata in vigore dei nuovi criteri che dovranno portare la nostra associazione a raggiungere laccreditamento istituzionale, il problema delle sedi di raccolta assume un'importanza ancora maggiore.Infatti le problematiche di carattere strutturale diventano ancora pi stringenti rispetto alla situazione di qualche tempo fa: i requisiti per poter svolgere la nostra attivit sono ora di livello pi elevato. questa la ragione per la quale nella nostra Comunale e in quella della Spezia sono in atto profondi cambiamenti per ottenere laccreditamento per le due Unit di Raccolta Sangue Fisso.Di solito ci guardiamo bene dal darci delle arie, ma