aprire un agriturismo

download aprire un agriturismo

of 155

  • date post

    26-Jun-2015
  • Category

    Documents

  • view

    217
  • download

    0

Embed Size (px)

Transcript of aprire un agriturismo

COME SI FAASSESSORATO ALLAGRICOLTURA DELLA REGIONE LAZIO

COME SI FA AD APRIRE UN AGRITURISMOa cura di

EUROPE DIRECT LAZIO

Mar co BianchiFACOLT DI AGRARIA DELLUNIVERSIT DELLA TUSCIA

TERRANOSTRA

AGRITURIST

TURISMO VERDE

BUSINESS INNOVATION CENTRE

COME SI FA AD APRIRE UN AGRITURISMOdi Marco Bianchi

COMESIFACollana editoriale Come si fa n. 1

REGIONE LAZIO Assessorato allAgricoltura Area D 20 Servizio di Informazione Socio economica Via Rosa Raimondi Garibaldi, 7 Roma UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA TUSCIA Dipartimento di Economia Agroforestale e dellAmbiente Rurale Via S. Camillo De Lellis, snc Viterbo EUROPE DIRECT LAZIO Rete di informazione dellUnione europea c/o D.E.A.R. - Dipartimento di Economia Agroforestale e dellAmbiente Rurale Facolt di Agraria di Viterbo - Via S. Camillo De Lellis, snc Viterbo B.I.C. Lazio Business Innovation Center Via Casilina 3/t - Roma

Tutti i diritti sono riservati

Collana editoriale Come si fa Come si fa ad aprire un agriturismo A cura di: Marco Bianchi I capitoli 4 6 sono stati curati dal Dott. Carlo Hausmann dell Azienda Romana per i Mercati della CCIAA di Roma Il capitolo 5 stato curato da: Mario Pusceddu Presidente regionale Agriturist Lazio Hanno collaborato: Agriturist Terranostra Turismo Verde Si ringrazia per il contributo alla stesura ed alla revisione del volume: Carlo Perone Pacifico Presidente Europe Direct Lazio, Giancarlo Signori Presidente regionale Terranostra, Roberto Santopietro Segretario regionale Terranostra, Nazareno Bianchi Presidente regionale Turismo Verde, Mario Pusceddu Presidente regionale Agriturist, Anna Cedrini Segretario regionale Agriturist.

INDICE

PREFAZIONE INTRODUZIONE 1. TURISMO RURALE E AGRITURISMO 1.1 - Il turismo rurale 1.2 - Il turismo rurale in Europa 1.3 - Il caso italiano: lagriturismo 1.4 - Normativa di base nazionale e regionale 1.5 - Tre aspetti fondamentali: principalit, connessione e complementariet 1.6 - Che attivit si possono svolgere in un agriturismo (da legislazione) 2. COSA BISOGNA FARE PER APRIRE UN AGRITURISMO 2.1 - Documentazione richiesta 2.2 - Elenco provinciale dei soggetti abilitati allattivit agrituristica 2.3 - Autorizzazione comunale allesercizio dellattivit 2.3.1 Termini e contenuti dellautorizzazione 2.4 - Obblighi amministrativi 2.5 - Normativa igienico sanitarie 2.5.1 Ospitalit 2.5.2 Spazi destinati alla sosta dei campeggiatori 2.5.3 Somministrazione alimenti e bevande 2.5.3.1 Locale cucina 2.5.3.2 Sala di ristorazione 2.5.3.3 Servizi igienici 2.5.3.4 Spogliatoi 2.5.4 Produzione e trasformazione prodotti 2.5.4.1. Approvvigionamento di carni e prodotti alimentari 2.5.4.2 Trasporto e conservazione dei prodotti alimentari 2.5.4.3 igiene del personale 2.5.4.4 Attivit di trasformazione di prodotti agricoli 2.5.5 Rilascio delle autorizzazioni

3. LE STRUTTURE E LE ATTIVITA AZIENDALI 3.1 - I fabbricati 3.2 - Lospitalit 3.3 - La somministrazione di pasti e bevande 3.4 - attivit ricreative e culturali 3.5 - Vendita prodotti aziendali 3.6 - Calcolo del tempo di lavoro e della complementariet 3.7 - esempi di attivit 3.7.1 Turismo equestre 3.7.2 La piscina 3.7.3 Campi sportivi 3.7.4 Laghetto per la pesca 3.7.5 Mountain bike 3.7.6 Escursioni guidate 3.7.7 Corsi 4. DISCIPLINA FISCALE 4.1 - IVA 4.2 - inizio attivit 4.3 - Registri contabili 4.3.1 registro dei corrispettivi 4.3.2 registro degli acquisti 4.3.3 registro di carico delle ricevute fiscali 4.3.4 Registro dei beni ammortizzabili 4.4 - Ricevute fiscali 4.5 - Aliquote IVA 4.6 - II fisco e le agenzie di viaggio e Tour operator 4.6.1 In nome e per conto del cliente-utente 4.6.2 In nome proprio e per conto dellimprenditore agricolo 4.6.3 In nome e per conto proprio 4.7 - IRPEF 4.8 - IRAP 4.9 - ICI 4.10 UTIF 4.11 - Canone per apparecchi radio e TV 4.12 - Diritti SIAE 4.13 - Tariffe ENEL 4.14 - TARSU e smaltimenti rifiuti

5. LA COMUNICAZIONE AZIENDALE 5.1 Introduzione 5.2 Gli aspetti fondamentali 5.2.1 Il logo 5.2.2 Il nome 5.2.3 Il biglietto da visita 5.2.4 La brochure 5.2.5 La cartellonistica stradale 5.2.6 Il sito internet 5.2.7 La presenza in guide di settore 5.2.8 La partecipazione a workshop 6. SCELTA DELLA FORMA SOCIETARIA 6.1 Ditta individuale 6.2 Impresa familiare 6.3 Societ di persone 6.3.1 Societ semplice 6.3.2 Societ in nome collettivo (s.n.c.) 6.3.4 Societ in accomandita semplice (s.a.s.) 6.4 Societ di capitali 6.4.1 Societ per Azioni (S.p.A.) 6.4.2 Societ in accomandita per azioni (s.a.p.a.) 6.4.3 Societ a responsabilit limitata (s.r.l.) 6.5 Societ cooperative 7. RIFERIMENTI UTILI 7.1 finanziamenti: interventi del P.S.R. della Regione Lazio 7.2 - Associazioni agrituristiche 7.3 - Indirizzi utili 7.4 - Modulistica di riferimento 7.4.1 Modello di domanda di iscrizione presso lElenco Provinciale dei soggetti abilitati allesercizio delle attivit agrituristiche 7.4.2 Modello di verifica triennale delliscrizione presso lElenco Provinciale dei soggetti abilitati allesercizio delle attivit agrituristiche 7.4.3 Modello di domanda di autorizzazione comunale allesercizio dellattivit agrituristica

7.4.4 Modello di domanda di autorizzazione sanitaria ai sensi dellart. 2 Legge 283/62 7.4.5 Scheda di sintesi del piano di autocontrollo sanitario (H.A.C.C.P.) 7.4.6 Modello di dichiarazione sostitutiva dellatto di notoriet Antimafia ai sensi dellart. 4 Legge 15/68 APPENDICE 8.1 Normativa 8.1.1 Legge nazionale 05/12/1985, n. 730 Disciplina dellagriturismo 8.1.2 Legge regionale 10/11/97, n. 36 Norme in materia di agriturismo 8.1.3 Deliberazione Giunta regionale n. 3992 del 04/08/98 definizione dei valori medi di impiego di manodopera per le attivit agricole ed agrituristiche 8.1.4 Deliberazione del Consiglio regionale n. 597 dell11/12/1999 linee di indirizzo e coordinamento delle norme igienico sanitarie in materia di agriturismo

AvvertenzeIl seguente volume esce in un momento in cui in atto un vivace dibattito sulle norme che regolano lattivit agrituristica sia a livello nazionale che regionale. Nello specifico, attualmente in discussione alla Camera dei Deputati, su iniziativa del Deputato Rocchi, una proposta di Legge sulla disciplina dellagriturismo che, una volta terminato positivamente il suo iter, andrebbe a sostituire la Legge n. 730 del 5 dicembre 1985, che regola attualmente il settore. Inoltre, anche lattuale amministrazione regionale del Lazio sta elaborando una nuova proposta di Legge per meglio regolamentare un settore che ha segnato un notevole sviluppo in questi ultimi anni. Quando entrer in vigore rimpiazzer la Legge Regionale n. 36 del 10 novembre 1997, che disciplina al momento il comparto. Non siamo in grado di dire con precisione quando queste nuove Leggi ed i necessari regolamenti attuativi diventeranno operativi; molto dipender dagli ostacoli che incontreranno nel loro iter burocratico e dal consenso pi o meno largo che sapranno suscitare. Noi ci impegniamo fin da ora, quando questo succeder, a pubblicare una revisione della presente guida contenente tutti gli aggiornamenti alle nuove norme, nonch a renderli pubblici e liberamente scaricabili dal sito internet ufficiale delle aziende agrituristiche della Regione Lazio, consultabile allindirizzo: http://www.agriturismo.lazio.it.

9

10

PrefazioneLagriturismo, pur essendo da tempo una realt conosciuta, continua a rappresentare un fenomeno di grande interesse per le campagne laziali. Dal 1998 ad oggi il numero di aziende autorizzate allesercizio dellattivit agrituristica nella Regione Lazio ha seguito un andamento crescente, sfiorando attualmente le 400 unit. Questa particolare forma di turismo legata al territorio continua quindi a riscuotere lapprezzamento di tutti coloro che sono in cerca di una vacanza diversa, fuori dai normali itinerari, muovendo flussi turistici non indifferenti. Tutto ci ha naturalmente portato ad una crescita di interesse intorno al fenomeno Agriturismo, non solo da parte dei potenziali utilizzatori delle strutture, ma anche da parte degli imprenditori, cio di chi progetta di intraprendere questa attivit. Si tratta soprattutto di imprenditori agricoli, che possiedono gi unazienda e vedono nellagriturismo un valido metodo per diversificare la propria attivit. A loro soprattutto, ma a chiunque sia interessato allimpresa agrituristica, rivolta questa guida che vi accompagner passo dopo passo nei vari passaggi amministrativi, tecnici e burocratici necessari per dare vita alla vostra attivit. Il progetto editoriale si colloca in un ambito ancora poco sviluppato ma di grande rilievo, quello delle guide imprenditoriali di settore. Con questo primo volume della collana editoriale Come si fa, la Regione Lazio intende dare il suo contributo a chi vive ed opera nel mondo rurale, offrendo il maggior numero possibile dinformazioni sulle opportunit disponibili e sulle modalit per usufruirne al meglio, mettendo a disposizione nuovi strumenti di lavoro e di conoscenza. Un utile pubblicazione per mettere a frutto idee e capacit: che ai nostri imprenditori non fanno certo difetto. LAssessore allAgricoltura Daniela Valentini

11

12

IntroduzioneSiamo stati molto in dubbio se divulgare in questo momento questo lavoro introduttivo per chi si voglia accostare allAgriturismo. I dubbi derivavano fondamentalmente da due questioni. Il primo problema ha a che vedere con il momento particolare in cui ci troviamo. LAssessorato allAgricoltura della Regione Lazio ha predisposto un nuovo disegno di legge sullAgriturismo e auspica di licenziarlo in brevissimo tempo. Noi condividiamo convintamente questo auspicio e, tuttavia, riteniamo possibile che i potenziali conflitti che hanno sempre caratterizzato la legislazione su questo tema possano generare ritardi consistenti nel perfezionamento della legge. Riteniamo perci che la piccola guida che si presenta, costruita sulla base della legislazione in atto, possa esser